Sei sulla pagina 1di 2

Purgatorio

unica terra emersa dell' emisfero australe


due livelli di antipurgaorio :dove stanno i scomunicati e i negligenti
7 livelli :ognuno per ogni peccato capitale 1°lussuria
peccati capitali :sono un elenco di peccati morali e comportamentali dell anima
1 canto
La prima cosa che dante nota diversa dall’ inferno è la presenza della luce che simboleggia l’avvicinarsi a
Dio, la prima persona che incontra è Catone custode del Purgatorio ,questa scelta fu vista dalla critica
come una scelta inusuale perché ,Catone era un oppositore di Giulio Cesare e Dante era un forte
sostenitore dell’ impero romano ,inoltre Catone si era suicidato, peccato che viene punito nell‘ inferno ,
ma Dante lo mette a custodia del purgatorio ,perché è la persona più magnanima (infatti dice
magnanimo per eccellenza)(persona dotata di grande nobiltà d’ animo) per Dante ,poi il suo suicidio non
era mer motivi personali ma era visto come esempio di virtù ,infatti egli scelse il suicidio piuttosto che
rinunciare alla libertà politica che ormai Cesare aveva di fatto sottratto a chi, come lui, era un
pompeiano.
Catone viene descritto come una persone molto saggia che incute rispetto ,quando Virgilio e dante
arrivano vicino a catone Virgilio fa inginocchiare dante e inizia un dialogo . Catone gli chiede come mai
delle anime siano uscite dall’ inferno e se fossero cambiate delle regola ma Virgilio gli spiega che lui fa
parte dell’ limbo e che dante ha il permesso divino di viaggiare per i regni dei morti. Catone gli da il
permesso di entrare nel Purgatorio solo dopo un atto di purificazione per purificarsi dall’ inferno ,per
quest’ atto di purificazione bisognava lavarsi nel mare e asciugarsi con una pianta di giunco che cresceva
sulla riva. Dopo la purificazione entrano nel purgatorio

3 canto
Nel canto terzo Virgilio e dante giungono nel antipurgatorio( il luogo nel quale sono presenti i
negligenti : morti scomunicati dalla chiese e pentiti all’ultimo) ,durante questo canto si comincia a capire
che Virgilio non avrà la stessa importanza che aveva all’inferno ,perché nell‘ inferno aveva il ruolo di
guida mentre ora anche per lui il purgatorio è sconosciuto.
Infatti dopo l'incontro con Catone risulta scosso e vededo dante turbato dal fatto di essere l' unico con
un ombra qindi ancora vivo, fa una riflessione sull’ inferiorità dell’ uomo rispetto a Dio ,quindi spiegherà
che il suo corpo è in forma aerea per volere divino e anche se fisicamente non può essere toccato ne
toccare ,( quindi è attraversato dalla luce), la sua anima prova sensazioni ed emozioni, quindi può
provare anche lui dolore .
Virgilio e dante si trovano ai piedi del monte del purgatorio e tentano un modo per raggiungere la vetta
scalandola, solo che le pareti sono troppo ripide, mentre Virgilio continua a scrutare la parete nota che è
possibile salire solo con le ali, cercando un altro modo per salire , si guarda a torno e vede un gruppo di
anime che si avvicinano. Essendo che Virgilio no ha trovato una soluzione si rassegnano e chiedono alle
anime se ci fosse un punto del monte dove è possibile arrampicarsi .Le anime si muovevano tutte
insieme ma nel vedere che Dante aveva un ombra rimangono spaventati e si fermano, Virgilio gli spiega
che Dante era li per volere divino e che non si dovevano spaventare .
Una delle anime distaccandosindosi dal guppo chiede a Dante se riesce a riconoscerlo, Dante risponde
educatamente di no, quindi l’ anima si presenta ,e si scopre che era il re Manfredi figlio di Federico
secondo di Svevia che durante la sua vita aveva commesso diversi crimini ma nell’ ultimo istante di vita si
era pentito ,viene descritto da Dante come un biondo e con un taglio sul sopracciglio dovuto a uno
scontro in battaglia e il torace bucato da due fori di una spada. Chiede a dante un favore ovvero di dire
alla figlia Costanza che lui ha ottenuto la salvezza in seguito al pentimento nell' ultimo attimo di vita e
che lei deve pregare per lui, perché le anime dell’ antipurgatorio devono attendere un tempo equivalete
a 30 volte quello vissuto nel peccato fuori dalla chiesa, e l’unico modo per accorciare l’attesa è la
preghiera dei cari ancora in vita.
p.s. uno dei temi principali è la misericordia di dio che ad esempio con Manfredi perdonato di tutti i
peccati a una persona scomunicata dalla chiesa, questo vuol significare che cìè speranza per tutti.
ignavi:non hanno mai agito ne nel bene ne nel male inf
negligenti =pentiti
virgilio = sta nel limbo limbo il girone dove sono collocate le anime vissute prima di cristo e i bambini
morti ancora non battezzazti ovvero chiunque senza battesimo senza battesimo