Sei sulla pagina 1di 13

DI AMANTI LEONARDO TUPAC

Origini
Gli Assiri erano un popolo di
pastori e agricoltori nomadi,
provenienti dalla zona
dell’odierna Siria: si insediarono
dapprima lungo l’alto corso del
Tigri, poi in una regione poco
fertile e povera di materie prima.
Origini: Assur
Il loro nome derivava da
quello dell’antica città di
Assur (nord dell’attuale
Iraq),fulcro della loro
civiltà, ma anche il nome
del dio principale di questo
popolo.
Bassorilievo raffigurante il
dio Assur.
I Periodi Assiri
La storia del popolo Assiro si divide in tre periodi distinti:
Periodo antico assiro(1950-1750 a.C.): Durante il quale Assur fu il
principale centro di potere.
Periodo medio assiro(1365-932 a.C.): Segnò la nascita, l’espansione e la
decadenza dell’Impero Assiro.
Periodo neo-assiro(911-612 a.C.): Il periodo della rinascita e ripresa
dell’espansione.
Periodo Antico Assiro
Medio oriente(1800 a.C. ca), Assiria in espansione

Fino a circa metà del II


millennio a.C., gli assiri
avevano subito la
dominazione da parte dei
popoli confinanti.
Riuscirono però ad
organizzare un esercito le
migliori tecniche di guerra
dei loro dominatori.
Periodo Medio Assiro

Con l’inizio di questo periodo


riuscirono a rendersi
indipendenti ed organizzarono
una vera e propria politica di
espansione territoriale.
Il re Tiglatpileser I sottomise
parte dell’ Anatolia e sconfisse
i Babilonesi, entrando a
Babilonia.(1100 a.C. ca)
Periodo Medio Assiro: Decadenza

Tra il 1000 e il 900 a.C., gli Assiri dovettero fra fronte alle
pressioni delle tribù degli Aramei, che riuscirono a sottrare molti
territori agli Assiri.
Periodo Neo-Assiro

Gli Assiri ripresero con successo


la loro politica di espansionistica
imponendosi sulla Siria, la
Fenicia e la Palestina, in tal modo
la Mesopotamia si trovava sotto
il potere degli Assiri.
La Sua Massima Espansione
Il regno raggiunse la sua massima espansione tra l’800 e il 600
a.C., grazie a una serie di campagne militari.
Intorno al 720 a.C., Nel 700 a.C. il
in particolare, il Re successore Sennacherib
distrusse Babilonia, che
Sargon II sottomise
fu poi ricostruita; poco
il regno di Israele.
dopo invase l’Egitto.
Il Regno di Assurbanipal

L’ultimo grande re Assiro fu Assurbanipal rimase in


potere per una quarantina d’anni(670-630 a.C.).
Promosse una nuova invasione dell’Egitto e, una volta
conquistato, ne riorganizzò l’amministrazione affidando
parti del territorio.
Il Regno Di Assurbanipal

Fu un mecenate: ampliò e abbellì la


capitale Ninive e dotò la sua reggia di
un’immensa biblioteca tra le quali si
trovavano anche gli Annali, cioè testi in
cui i sovrani registravano le vicende
militari e politiche del loro regno.
Bassorilievo dal palazzo nord di Ninive (640 a.C. ca.),
raffigurante Assurbanipal a caccia.
L’esercito

A causa della politica assira, questo popolo,


può essere chiamato stato-caserma. Il loro
esercito era composto da grandi masse di
cavalieri, una numerosa fanteria e carri da
combattimento.
Gli Assiri ricorrevano a deportazioni di
massa.
Utilizzavano questi uomini come schiavi per
compiere opere pubbliche, canali per
l’irrigazione.
La Fine degli Assiri

Lo stato si frantumò poco dopo il regno di Assurbanipal. Alla sua morte i


Babilonesi recuperarono l’indipendenza, soprattutto grazie alle tribù dei Kaldu
che contribuirono e che guidarono lo stato babilonese.

Nel territorio assiro fu poi portata la guerra da una coalizione di Stati,


comprendente i Medi e i Babilonesi stessi, capeggiati dal re Nabopolassar che al
termine di un duro assedio espugnò e saccheggio Ninive(612 a.C.).