Sei sulla pagina 1di 13

APPUNTI DI GEOGRAFIA POLITICA ED ECONOMICA - Prof.

Jelen Igor

ACRONIMI

GIS - Geographical Information System (strumenti informatici per descrivere ed analizzare


elementi, eventi e fenomeni della superficie terrestre - sorta di mappa elettronica)

CED - Centro Elaborazione Dati (nelle nuove fabbriche - infrastruttura informatica che coordina e
mantiene apparecchiature e servizi di gestione dati)

CBD - Central Business District (quartiere degli affari - zona in cui si concentrano le attività
commerciali e finanziarie (aree del terziario) di una grande città)

ICT - Information and Communication Technology (insieme di metodi e tecniche per trasmettere,
riceve e elaborare dati e informazioni digitali)

GCS - Global Civil Society (stato sociale che tende a distinguersi dalle istituzioni territoriali)

DDD - Dirty, Dangerous, Demanding (qualificazione tipo di lavoro - solitamente manuale,


condizioni di lavoro arduo, mancanza di lavoratori qualificati, salario in media più alto)

MPT - Multi Purpose Trip (sviluppo di mobilità complessa indotta dalla mobilità individuale e
automobilistica, premia località centrali o centri commerciali di grandi dimensioni)

NUTS - Nomenclature delle Unità Territoriali Statistiche (identifica la ripartizione del territorio
dell'Unione Europea a fini statistici)

PAC - Politica Agricola Comune (dell'Unione Europea)

ONU - Organizzazione delle Nazioni Unite (organizzazione intergovernativa a carattere


internazionale per mantenere la pace e promuovere il rispetto dei diritti umani)

NATO - North Atlantic Treaty Organisation (organizzazione internazionale per la collaborazione nel
settore della difesa)

FMI - Fondo Monetario Internazionale (organizzazione monetaria internazionale - fine di


promuovere cooperazione monetaria internazionale, espansione commercio internazionale)

WTO - World Trade Organisation (organizzazione internazionale per supervisionare accordi


commerciali tra Stati Membri - comprende il 95% del commercio mondiale di beni e servizi)

SCO - Shangai Cooperation Organisation (Cina, Russia, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan -


organismo intergovernativo, cooperazione economica culturale e per la sicurezza)

CSI - Comunità degli Stati Indipendenti (organizzazione internazionale composta da alcune delle
ex repubbliche sovietiche)

CECA - Comunità Europea per il Carbone e l’Acciaio (1951 - mette in comune produzione
Carbone acciaio di Belgio, Francia, Germania Occidentale, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi)

SEATO - South-East Asia Treaty Organisation (organizzazione di difesa per il sud-est asiatico
1954 per limitare potere sovietico in Asia)

ASEAN - Association of South-East Asian Nations (organizzazione politica, economica e culturali


di nazioni del sud-est asiatico - fondata nel 1967 per promuovere cooperazione tra Stati Membri
per accelerare il progresso economico e aumentare stabilità della regione)

OECD - Organisation for Economic Co-operation and Development (organizzazione internazionale


di studi economici per paesi sviluppati con un'economia di mercato comune)

BRICS - Brasile, Russia, India, Cina e Sud-Africa paesi che condividono situazione economica in
via di sviluppo, abbondanti risorse naturali strategiche e caratterizzati da crescita del PIL e della
quota nel commercio mondiale)

INF - Intermediate-range Nuclear Forces treaty (trattato tra USA e URSS 1987 pose fine alla
vicenda degli euromissili)

SDI - Strategic Defenses Initiative (scudo spaziale - spostamento dell'asse del confronto verso lo
spazio esterno alla biosfera e l'atmosfera)

MAD - Mutual Assured Distruction (Guerra Fredda - una possibile guerra nucleare porterà alla
distruzione sia dell'attaccante che dell’attaccato)

CENTO - CENtral Treaty Organisation (patto organizzativo tra Pakistan, Iran, Iraq, Turchia e UK -
alleanza intergovernativa militare 1955 - nata come “Patto di Baghdad”)

NAFTA - North American Free Trade Agreement (trattato di libero scambio tra USA, Canada e
Messico)

ONG - Organizzazioni Non Governative (organizzazione senza fini di lucro indipendente dagli Stati
e dalle organizzazioni governative internazionali)

PMI - Piccole e Medie Imprese (condotte in modo personalistico)

S.p.A. - Società Per Azioni

S.r.l. - Società a Responsabilità Limitata (società di capitali - frammentazione)

VOC - compagnia olandese delle Indie Orientali (Vereenigde Geoctroyeerde Oostindische


Compagnie)
CONCETTI CHIAVE

Geografia - Studia il territorio in tutte le sue dimensioni; I modi con i quali il territorio influisce su
individui e gruppi che sul territorio vivono e sviluppano la propria esistenza; Geografia è tutto ciò
che riguarda il territorio

Economia - Disciplina che considera la gestione delle risorse che è possibile reperire in un certo
ambiente (eco)

Politica - Tutto ciò che riguarda le relazioni tra il singolo individuo e i suoi simili; Consapevolezza:
la possibilità di organizzarsi in gruppi significa un modo migliore per svolgere le stesse funzioni e
per soddisfare le stesse necessità

Geografia politica ed economica - Disciplina che studia gli influssi del territorio sulle istituzioni a
mani e il modo che l'organizzazione umana elabora per usare il territorio e le risorse territoriali.

Scala caratteristica - Strumento essenziale dello studio geografico; Unità di territorio da


assumere come ambito di analisi, passo necessario per comprendere le connessioni tra cause ed
effetti; Necessità di adottare delle unità tipo che possano rappresentare e contenere una certa
realtà; Offre la possibilità di scomporre e ricomporre i fenomeni nella loro dimensione territoriale.

Scienza geografica - Tentativo per rappresentare la realtà tramite elaborazione di codice


strumenti per costruire conoscenza oggettiva.

Risorse - Risorse di tipo diverso: geograficamente fisse o trasportabili; Risorse così Come
appaiono allo stato di natura quasi mai sono di per sé adatte all'uso umano necessitano di
qualche lavorazione intermedia; Ricerca di collaborazione tra individui e gruppi per sfruttare al
meglio le scarse risorse disponibili; Risorse come scarse base del fenomeno economico; In
geografia le risorse sono irregolarmente distribuite: risorse soggette a squilibri, difficili da
individuare, da trasportare e da trasformare; Le risorse materiali vengono percepite come limitate
e quindi soggette alle tensioni e alle paure caratteristiche dell'esaurimento: risorse
rappresentazione tipiche di scenari a somma uguale a zero.

Rappresentazione cartografica - Criterio di rappresentazione, di proporzione, simbologia e


orientamento; Criterio di rappresentazione sceglie il numero delle dimensioni che vuole
sviluppare; Criterio di proporzione stabilisce il rapporto di scala tra dimensioni reali di un
fenomeno e dimensioni utilizzate nella rappresentazione; Simbologie sono usate per
rappresentare determinati elementi di diverse dimensioni in base a qualche scala di valore;
Orientamento stabilisce la posizione dell'oggetto rispetto a un sistema di riferimenti a scala più
vasta grazie a riferimenti assoluti.

Unità elementare dell'insediamento - Forma produttiva originaria unità familiare di tipo esteso
con fattoria collocata all'interno di una comunità rurale ben definita, necessità di garantire la
sopravvivenza della comunità familiare;Base per qualsiasi sistema e per qualsiasi percorso di
sviluppo si combina ad altra unità dello stesso tipo fino alla formazione di nuclei di villaggi
( fenomeno di “nucleazione”).

Calendario ecologico - Calendario che si sovrappone ai ritmi naturali, alle scadenze stagionali, ai
tempi di semina e raccolto; quadro economico principio di autosufficienza, raggiunta autonomia
sistema chiuso; Comunità si organizza in modo da poter disporre delle risorse necessarie per
affrontare le varie scadenze del lavoro che coincidono con momenti di passaggio stagionale e
meteo-ambientale, sfrutta al meglio forza, energia, conoscenza e capacità disponibili nei vari
momenti della vita comunitaria; Calendario si articola in una serie di eventi e di ritualità
realizzandosi In una sequenza di attività di carattere economico, sociale e culturale (Primavera -
Ripresa della vita naturale, disgelo, avvio di lavori di preparazione del terreno, transumanza
stagionale; Estate - fienagione, lavori orticoli, massimo dell'intensità delle attività, fine della
stagione coincide con raccolto; Autunno - arature, lavori in bosco, mercati, coincidenza di
qualche ricorrenza religiosa; Inverno - lavori al chiuso, manutenzioni, macellazione);
Organizzazione lavori conferisce stabilità al sistema garantendo distribuzione forza-lavoro;
Permette sopravvivenza della comunità produzione opportunamente re-distribuita.

Allevamento nomadico - Si può ottenere di più da risorse animali controllandone gli


spostamenti; Nuove possibilità di adattamento ai cicli naturali, stagionalità e calendari naturali;
Tendenza a stabilizzare itinerari e transumanza, prime strutture fisse e insediamenti;

Nomadismo - Modo di vivere si realizza nell'immediatezza; No codici; Vita sociale e tecniche non
si possono evolvere; Nomadismo necessario per utilizzare risorse distribuite in modo regolare su
superfici molto vaste e accessibili solo in certi periodi dell’anno.

Modello sedentario - Prime specializzazioni, e possibilità di codificare esperienza memorizzando


e realizzando, produzione riserve di fieno e conservazione cibo, ridistribuire forza lavoro secondo
capacità e necessità, forme più stabili di produzione per tecniche, beni e risorse → patrimonio del
gruppo; Nascita rudimentali attività artigianali; Comunità comincia a sviluppare collegamento con
un luogo di finito → Rudimentale senso di identità; Migliorare organizzazione e chance di
sopravvivenza, possibilità migliorare conoscenze capacità, miglioramento tecniche di produzione,
sviluppo coltivazione non alimentare per avviare produzioni artigianali, prime miniere, agricoltura,
sfruttamento risorse, sviluppo demografico, lavoro specializzato, possibilità valorizzare
conoscenze che possono essere modificate e rielaborate, lavorare per idea di bene comune;
Territorio contenitore conserva conoscenze di tipo pratico e culturale → elaborazione memoria
esterna/collettiva; Capovolgimento rapporto ambiente comunità umane controllare fenomeni
naturali migliorare gestione risorse mitigando condizioni di precarietà; Modello sedentario induce
processo di stratificazione sociale → formazione di élite

NOMADE → SEMINOMADE → SEDENTARIO (da comunità di raccoglitori, a nomade ad


agricoltori stanziali)

Agricoltura - Osservare fenomeni naturali cercando di imitarli e riprodurli, induce ulteriore


sedentarizzazione; domesticazione vegetali → cereali; Territorializzazione → primi interventi di
ristrutturazione territoriale, consolidamento insediamento, effetto di colonizzazione delle aree
stare nel villaggio; Sfruttamento relativamente intensivo delle risorse ambientali fino a rendere
possibile uno sviluppo demografico.

Fallimento intera stagione di “cooperazione di sviluppo” - Spesso teoria modernista assume


come modello il passaggio tradizionale da villaggio a città a Stato (da mercato del villaggio a
mercato in senso più vasto) → è successo o meno di una politica di crescita dipende dalla misura
in cui la stessa politica può essere assimilata dalla società rurale senza disgregarsi.

Da villaggio a città - Cultura sociale basata su relazione convenzionali, sulla specializzazione


sull'agricoltura per ruoli e funzioni; evoluzione che consegua superamento di certe soglie di
dimensione; trasformazione da una condizione di comunità a una società; rivoluzione urbana
sviluppo dei traffici, maggiore produttività, disponibilità di beni in eccesso, nuovi ceti sociali danno
origine a nuove forme sociali ed economiche; evoluzione codici di scrittura e di funzioni
amministrative; Città → contenitori di attività, di lavoro, di individui, di potere, di ricchezza, di
modi di vivere e tecnologie; Burocrazia → forme amministrative complesse; reti di collegamento
infra-cittadine.

Città - Strumento per migliorare l'accessibilità all'interno di una regione → funzione geo-
economica; Assume da subito una forma caratteristica strutturalmente diversa dalle insediamenti
rurali che la circondano, discontinuità territoriale → funzione geo-politica, facilmente riconoscibile
e visibili da lontano, imponenza delle strutture, inequivocabile aspetto artificiale; Funzione
essenziale di riferimento per la popolazione; Città = trasformazione e cambiamento; nasce come
luogo di mercato, concentrazione attività → minimizzazione distanza; Si sviluppano attività che
consumano società → relazioni; Posizione favorevole; Doppia funzione di coordinamento e
collegamento (mediazione e accumulazione - nasce al centro di rotti di traffico, forziere della
ricchezza); Città = aree di centralizzazione; Frattura tra città e mondo rurale, frattura all'interno del
tessuto urbano (classi e ceti → formazione di élite); Forme di controllo intensivo; Città = centro
accumulazione potere, ricchezza, risorse, cultura e territorio; espansione a carattere strategico →
contesto competitivo; concetti Civitas (civiltà) e Limes (confine oltre il quale non ci sarebbe alcuna
civiltà ma soltanto il caos delle popolazioni barbare), affermazione di un modo di classificare tra
civile e incivile, elaborazione di ideologie e stereotipi.

Moneta - Necessità di elaborare codici per misurare valore della merce; Scambio → attività che è
necessario standardizzare e formalizzare; Passaggio da economia chiusa a sistema di relazioni
strutturate; Uso della moneta dei suoi equivalenti → diffusione di unità di conto riconosciute,
moneta rende possibile il dialogo economico tra produttori e consumatori → strumento per
misurare valore di una merce, rendere più facile lo scambio metodo per disincentivare le pratiche
predatorie; Moneta influisce su processi del potere → la ricchezza espressa in monete può essere
accumulata combinandosi ad altri modi di tesaurizzazione.

Marcatori di identità - Svolge la funzione del comportamento sociale; funzioni di unificazione di


un insieme di individui in un Corpus politico organico.

Heartland - cuore della terra, centro dei continenti.

Stato - Si forma dal movimento di espansione della città-stato in uno spazio praticamente vuoto;
alle città conviene crescere ed espandersi; formazioni di stati di dimensione continentale;
Conquiste significano imposizioni di norme e unificazione del mercato, rendono possibile sviluppo
→ forme evolute di economia di tipo commerciale monetario; riconoscimento di un’autorità e di
un principio di regolazione → beneficio l'insieme di tutti i cittadini (condizioni di vita meno precari)

Dispotismo orientale - modello affermato in aree caratterizzate da forte discontinuità nella


disponibilità di risorse; Monopoli delle risorse; Elite ruolo di dominanza assoluta → processo di
deificazione e di sacralizzazione delle istituzioni politiche.

Agricoltura a pioggia - Modello dell'elaborazione di stati aperti e fondati su un patto sociale;


Risorse disponibili e accessibili senza la mediazione di un potere accentratore; Elaborazione di
modelli politici orientati alla ricerca del consenso.

Stato nell’alto medioevo - confederazione monastica che si sviluppa sulla base del principio
spirituale (comunità di fonda sulla privazione e un ambiente mono-genere); Inversione di tendenza
dopo anno Mille (Ricostruire rete di collegamento che utilizza collegamenti predisposti dalle
organizzazioni medievali e tracce dell'organizzazione romana; Riavviare un nuovo ciclo di
civilizzazione; Comunità elaborano nuovi riferimenti e nuove reti; Elaborazione di nuovi codici di
nuove regole oltre alla ripresa dei codici antichi).

Incastellamento - Processi che portano alla riorganizzazione dello spazio rurale in una rete di
castelli; tendono a collegarsi e organizzarsi in un’unità politica sempre più articolata; Divisione di
competenze - funzione economica alla comunità dei produttori, funzione politica e della sicurezza
al castellano, funzione culturale e ideologico al religioso; Schema basato su castello, chiese e
comunità di produttori → si realizza a scale diverse (scala locale tra Chiesa e castello, scala
sistemi di istituzioni tra Impero e Papato, tra potere politico e religioso)

Uscita dal Medioevo geografico - strumenti rendono possibile il processo di consolidamento


delle Signorie in veri e propri stati → inventari, mappe catastali, censimenti e cartografie rendono
possibile al principe la conoscenza del territorio amministrato; Redazione mappe → modo
ottimale per accumulare informazioni e per lavorare modelli per simulare la realtà, cartografie utili
in sede di esplorazione o ispezione diretta sul territorio; Diffusione dei decreti cartacei →
ampliamento del raggio di azione sulla scala territoriale del governo.

Città ideale - Diffusione di attività di tipo ingegneristico, consapevolezza di poter tecnicamente


riorganizzare città e territori, idee si propongono per la ricostruzione dell'intera società in senso
geografico e ideologico, Città ideale - ricerca di una forma perfetta e della simmetria di una città
per indurre a una società perfetta, approccio influenzato dell'architettura antica e dai canoni di
forma classicaColonie strategiche o di sfruttamento - Colonie strategiche → piccoli insediamenti
fortificati, avamposti in un ambiente sconosciuto, da dove partono spedizioni; Colonie di
sfruttamento → consolida una frontiere che si sposta progressivamente verso l'interno, con il
tempo si sviluppano insediamenti più estesi collegati con le prime infrastrutture, avamposti per la
formazione di reti commerciali e per colonie di popolamento, prospettiva social-imperialistica

Mercato - i mercati esistono di compratori e venditori comunicano, il prezzo offerto e pagato per
ogni pezzo è influenzato dalle decisioni degli altri, I prezzi sono i meccanismi che connettono le
individuali azioni di scelta; il mercato può funzionare a modo chiuso (redistribuzione del valore
esistente, somma = 0) o aperto (si produce valore, somma > 0).

Colonialismo predatorio - Contrapposizione tra sviluppo mercantile e colonialismo in aree


marginali → sviluppo civile in aree centrali e metropolitane dove la società crea le premesse per
una cultura politica basata sullo stato di diritto, in aree marginali ed eccentriche rispetto a queste
assi dello sviluppo persiste una logica predatoria nelle colonie gli stati occidentali perseguono
politiche di rapina e di saccheggio

Valore - Idee di vantaggio comparato, di valore aggiunto e di profitto; idea di economia come
gioco a somma maggiore di zero; strumenti ragionieristici e finanziari indispensabili perché un
certo valore posso assumere un significato reale; Compito dello Stato sarebbe quello di
predisporre mezzi e strumenti così che le aziende possano sviluppare un gioco positivo

Territorializzazione - Amministrazione effettiva del territorio → controllo e uso del territorio


strumenti con cui lo stato territoriale può regolare la vita economica e risolvere tensioni; assume
vari significati → senso strategico politico (difesa dall'esterno, consolidamento interno),
economico ( controllare fonti e luoghi della produzione primaria) e sociale.

Astrazione - Scenario che assume soltanto le variabili necessarie per spiegare un certo
fenomeno.

Konzern - Stabilimenti contenitori che comprendono interi cicli di produzione, che perseguono
strategie di sviluppo organizzando rete di filiali in altri territori diversificando la produzione e
integrando attività diverse da poco ciclo di produzione caratteristico; I clienti fornitori dei Konzern
tendono a fondersi nella stessa filiera che per definizione comprende tutto il ciclo economico
industriale dalle fonti di materie prime alla produzione alla commercializzazione.

Fordismo - Principio organizzativo e geologico assimila l'organizzazione della produzione alle


modalità della macchina, scomponendo e ricomponendo le varie attività della produzione in una
sorta di grande ingranaggio che comprende un insieme; Standardizzazione delle linee di
produzione riorganizzate sulla base di una catena di montaggio → supporto che fa scorrere il
mento in lavorazione in modo che gli addetti possano intervenire sullo stesso senza spostarsi

Globalizzazione - Prima globalizzazione seconda metà dell'800; fenomeno caratterizzato da


esplosione di sviluppo che sembra risolvere qualsiasi limite e qualsiasi confine, nuove tecnologie
rendono possibile collegamento tra globale e locale sia in senso materiale che culturale, diffusione
di una civiltà uniformemente moderna, sviluppo di una tecnologia per comunicazione e
l’informazione.

First arrived, first served - Geostrategia degli imperi coloniali; Obiettivo di conquistare posizioni
di favore, conquista di aree esplorate e occupazioni di bacini di risorse.

Terrain management - Allestimento di un fronte continua compatto con la costruzione di difese


terrestre tra blocco est e ovest(menzionato nel capitolo guerra fredda).

Hemispheric denial - Geostrategia pre-nucleare contesto che vede entrambi i contendenti


predisposti alla guerra globale, Preparati a rispondere in qualsiasi luogo in qualsiasi momento alle
sollecitazioni dell’avversario.

Rimland - Elemento intermedio tra potenze continentali e navali che si articola lungo le coste e le
penisole della massa continentale permettendo le potenze che controllano questo corridoio di
sfruttare asse di traffico e di collegamento molto efficienti sviluppando un potere e una posizione
di vantaggio.

Mondo multipolare - Politica post bipolare → frammentazione complessiva, tendenza dei singoli
stati a cercare forme di Cooperazione per poter gestire fenomeni che si sviluppano a scala più
vasta; Stati si aggregano su scala macro-regionale in ricerca della collaborazione.

Integrazione aziendale verticale e orizzontale - Integrazione orizzontale → sviluppo attività per


lavorazione esterne e parallele a quelle previste dal ciclo di produzione caratteristico, espansione
si realizza per acquisizione di nuovi stabilimenti o con investimenti in settori con conoscenze e
tecnologie diverse da quelle originarie; Integrazione verticale - sviluppo in attività collocati lungo la
stessa catena produttiva così azienda Integra nella propria struttura tutte le funzioni della catena
produttiva.

Multinazionale - Azienda efficiente che sa individuare e seguire una propria geostrategia con ben
definite linee di espansione, entità internazionale senza un’identità territoriale precisa; Sviluppa
flussi di capitale su scala planetaria;Aziende ramificate in grado di cogliere le opportunità che
possono presentarsi improvvisamente nelle varie aree del pianeta, in grado di scegliere dove farsi
tassare e di trasferire all'occorrenza reparti lavorazioni; Processi di crescita che prosegue fino a
interessare quote sempre più importanti del mercato mondiale, con multinazionali che tendono a
svincolarsi da una certa localizzazione e dagli apparati dello stato-nazione Alimentando un
processo e di de-territorializzazione è un movimento di tipo nomadico del capitale monetario,
umano e tecnologico.

Public company - Filosofia pluralistica, struttura della compagnia frammentata fino a non lasciare
spazio ad una proprietà vera e propria, capitalismo democratico governato dal basso (Società ad
azionariato diffuso).

Non luogo - Formazione di un intero nuovo strato di paesaggio che riflette i Carhartt e con nuova
organizzazione che ambiente uniforme in qualsiasi prospettiva che finisce per degenerare in uno
stile anonimo; Paesaggio senza alcun collegamento con il territorio e la tradizione locale che si
afferma per ragioni funzionali.

Città primato - In paese a rapida crescita urbana e demografica del terzo mondo una città
dominante inducono un effetto di attrazione di tipo esclusivo inibendo lo sviluppo di uno schema
regionale equilibrato e di uno strato di città intermedio con funzioni di rango provinciale.

Downsizing - Crisi del fordismo a causa dell'evoluzione tecnologica elettronica e telematica, alla
teoria del limite delle risorse e limite ambientale; Industrie realizzano che non conviene più
aumentare in dimensione e mantenere are troppo esteso → il nuovo paradigma costringe il
sistema a riorganizzarsi in termini di flessibilità e modularità; Impiego di macchinari meno
complessi → unità produttiva ottimale subisce un ridimensionamento;

TEORIE E GEOGRAFI

Teoria ciclicità delle civilizzazioni - Configurare le cause della crescita, dello sviluppo e della
successiva decadenza delle organizzazioni umane; Periodi di espansione politica e territoriale
significano crescita economica ovvero fasi di produzione di valore, raggiungimento di una soglia,
per poi avviare una fase decrescente, fino a far emergere una massa di costi, crisi; Organizzazione
umane articolate in fase di avviamento, di stagnazione, di fine ciclo e di conseguente crisi

Teorie idealiste e materialiste dell'origine dello Stato - Origine città = nascita stato (passaggio da
una società semplice a una più complessa); Momento originario della rivoluzione urbana coincide
con un'idea (sentimento comune per organizzare comunità) o con la constatazione di una
necessità (esigenza pratica o circostanza ambientale per perseguire un modo di vivere migliore
che si rivela più efficiente - assumono elementi di geografia fisica economica come fondamento
della formazione dello Stato).

Teoria di circoscrizione ambientale (Robert Carneiro) - Formazione di uno Stato si realizza


quando il gruppo riesce ad individuare nel territorio dei confini e dei limiti territoriali adatte alla
necessità essenziali dell'organizzazione; Passaggio da aggregazione individui a un'organizzazione
do tante capacità politiche favorito da un elemento geografico che favorisce il processo di
unificazione (Forme territoriali che rendono possibili le funzioni della organizzazione, territorio
predispone funzioni della difesa e della sicurezza, dell'accessibilità, della produzione e
dell’accumulazione).

Teoria dell’ammasso (Polanyi) - Origine è stato consegue a un'economia di ammassi di


accumulazione di scorte (cereali) che un potere tende a centralizzare per poi fortunatamente
redistribuire.

Teoria del palazzo (Frank) - Processo centralizzazione del potere che tende ad identificarsi in
una struttura simbolo stesso dell'autorità che rende possibile la funzione di accumulazione.

Teoria dispotismo idraulico (Wittfogel) - Assume come risorsa essenziale l'acqua; nelle aree
aride e semi-aride la risorsa idrica può essere gestita in modo centralizzato e ricattatorio →
obiettivo di produrre potere; primi insediamenti a carattere urbano formati attorno a infrastrutture
idrauliche.

Teoria del controllo geopolitico - possibilità per istituzioni di controllare governare in modo
effettivo e continuativo il territorio comprese le periferie con modalità di collegamento; Schema
centro-periferia flusso di tipo radiocentrico per merci e informazioni.

SISTEMA DI ACCENTRAMENTO (sistema aperto e di libero pensiero, imperi commerciali) o


DISPOTISMO (impero dispotico impone il monopolio delle risorse e degli scambi, certe risorse si
prestano per loro natura ad un controllo monopolistico)

Geografia religiosa - proiezione in una geografia sacrale basata sulla rappresentazione di luoghi
religiosi e su una serie di mappamondi caratteristici e fondanti sull' interpretazione delle Sacre
Scritture (mappamondo a T).

Teoria della lunga durata (Braudel) - Fasi di evoluzioni a scala di sistema conciente periferie che
a seconda delle epoche si scambiano i ruoli di dominanza e di su distanza spostandosi lungo
certe assi o certi punti di accumulazione per dare vita a nuovi sistemi; Economia mondo -
evoluzione cui consegue la formazione di nuovi sistemi produttivi e commerciali; Affermazione di
un nuovo asse geo-economico → evoluzioni di altre popolazioni e di altri sistemi.

Teoria dell’asse geopolitico - Ad ogni cambiamento di scenario corrispondono adattamenti di


struttura, di modo organizzativo, di tecnologie → mutazioni che le organizzazioni economiche e
politiche dell'epoca devono comprendere per tempo per non lasciarsi travolgere dalle
conseguenze delle stesse innovazioni; spostamento dei centri di gravità si realizzano in assi di
attrazione e di repulsione su grandissima scala.

SPOSTAMENTO ASSE GEO-ECONOMICO


Mediterraneo (Impero romano) → Mare del Nord (Paesi Bassi) → Atlantico (Spagna e colonie)

Fisiocrazia (Quesnay)- Non c'è altra ricchezza se non quella che deriva dalla terra da coltivare →
unica attività che produce valore autentico e che dal nulla dello stato di natura crea le condizioni
per qualsiasi ulteriore economia; unico strumento utile per diffondere prosperità tra la
popolazione e per accrescere il potere di uno Stato è crescere ed espandersi;Non esiste qualità
intrinseca di una data merce ma il valore deriva dalla possibilità di scambiare la stessa merce su
un circuito → mobilità dei fattori produttivi; Quesnay assimila il circuito dell'economia a quello
della circolazione sanguigna → meccanismo diffonde il nutrimento prodotto dell'attività primaria a
tutte le parti di un organismo; Idea dinamica di economia intesa come fenomeno che coincide con
una serie di variabili.

Teoria quantitativa della moneta (Hume) - il valore in circolazione all'interno di un sistema è


dato da quantità di moneta per velocità di circolazione della moneta stessa

Vi = MV
(valore della produzione V del sistema i è uguale alla quantità di moneta M per la velocità della
moneta V).

Adam Smith - Espansione commerciali verso l'esterno e liberalizzazione dei fattori produttivi
all'interno degli Stati; Possibilità di scambiare commerciale strumento per avere sviluppo e
prosperità; Commercio internazionale permette di approfittare dei differenziali di costi di
produzione che caratterizzano le diverse località; Più vasto è il mercato più deboli le barriere i
confini maggiori sono le opportunità per il commercio e per qualsiasi attività → rimozione di
qualsiasi confine sia sul territorio che nell'economia, economia de-territorializzata; Indagare sulle
ragioni della ricchezza delle nazioni → comprendere quale sia il modo migliore per combinare i
fattori della produzione, visione dinamica delle relazioni umane ed economiche fondata su un'idea
di reversibilità di ruoli e funzioni; Mano invisibile → sistema economico sviluppa meccanismi di
autoregolazione, a una variazione corrispondono altre variazioni.

Teoria dello stato isolato (Von Thünen) - Restituisce all'economia una dimensione concreta
regionale-territoriale; Visione fisiocratica → sistema economico fondato sull'agricoltura e sulle
attività primarie, organizzazione del suolo, modello qualsiasi attività estranea al lavoro sulla terra;
Creare modello per ottenere l'uso più redditizio possibile del suolo → La produzione agricola è la
stessa organizzazione del suolo tendono a essere funzioni della distanza del luogo di produzione
dal centro di mercato; Modello a fasce concentriche a ciascuna delle quali tende ad associarsi un
certo uso del suolo a seconda di distanza, costi di trasporto, frequenza di approvvigionamento
(Stato isolato perché fuori da qualsiasi geografia più vasta è fuori dalla storia → astrazione);
Modello come metodo di valutazione e pianificazione:

R = Q (p-c) - Qdt
(redditività R è uguale alla sommatoria del prezzo p per ciascun bene diminuito dai costi di
produzione c, e del costo di trasporto t moltiplicato per la distanza; resa della cultura Q è una
variabile)

Friedrich Ratzel - Impostazione deterministica assimila la geografia della modernità a uno spazio
chiuso nel quale ciascun attore è costretto ad adottare una politica di sopravvivenza di lotta;
Visione evoluzionistica di progresso → principio di selezione competitiva; Teoria culturista e
visione di cultura in senso identitario → cultura come insieme di elementi primordiali riducibili
finiscono per prospettare un senso di predestinazione per ciascun popolo e per ciascuna
Nazione; Inferiorità etica tecnologica e politica delle popolazioni marginali (Randvölker) destinate a
soccombere all'avanzata della società industriale.

Possibilismo (de la Blache) - Assume condizioni naturali in termini di possibilità che


predispongono una certa evoluzione; Scenari socio-territoriali →genere di vita che recepiscono
ambiente e risorse nel quadro di una capacità di elaborazione autonoma da parte di individui.

Diffusionismo (Bastian) - Principio della fondamentale unità psichica dei gruppi delle civiltà di
tutto il pianeta.

Rudolf Kjellén - Teorizzazione della geopolitica; Idea di stato-organismo - copertura scientifica


per giustificare il ruolo dei nuovi Stati imperialisti; La politica come strumento per elaborare
consapevolezza e coscienza di uno stato compatto di cui il territorio rappresenta il corpo; Nuova
nomenclatura come demo-politica (politica della popolazione), crato-politica (politica della forza) e
socio-politica (politica della società) che definiscono varie funzioni dimensioni dell'azione statale;
Assimila lo Stato come fenomeno naturale che definisce la geo-politica come strumento per
elaborare una strategia di azione per perseguire lo stato perfetto → status di potenza
indipendente è autosufficiente; Organismo stato è in grado di sintetizzare l'interesse collettivo
nazionale superando egoismi e particolarismi forze centrifughe e localismi; Stato come ente
spirituale che si realizza concretamente nel perenne conflitto con gli altri stati; Teorico aveva
interesse personale - recupero del ruolo internazionale della Svezia.

Sea power (Mahan) - Recupera un'idea di potere navale e riconsidera la dimensione marittima
come elemento per la strategia è uno Stato moderno che deve necessariamente fondarsi sullo
sviluppo dei traffici e dei mercati; Campione di storia e di geografia militare per studio → distingue
quattro livelli di azione (politica, strategica, tattica e tecnica); Potere navale come strumento per
difendere il commercio internazionale oltre che a controllarlo così da perseguire il vantaggio
politico.

Dimensione continentale e l’Heartland (Mackinder) - Osservazione di una mutazione a scala di


contesto con l'affermazione di una serie di potenze continentali con paradigma politico diverso
dall’imperialismo inglese; Potenze continentali realizzano il potenziale rappresentato la nuova
tecnologia dei trasporti e delle comunicazioni allestendo grandi fra suture in grado di consolidare
il potere dello Stato; Potere continentale rispetto a quello delle periferie marittime; Infrastrutture
vengono utilizzate in modo strategico e tattico; Teoria che realizza il potere che deriverebbe dal
controllo di un ipotetico heartland → “chi domina il cuore della terra domina l'Isola del mondo,
chi domina l'Isola del mondo domina il mondo”; Territorio e organizzazione territoriale vengono
considerati come strumenti per produrre potere; Pivot → il punto sulla mappa facendo leva sul
quale è possibile produrre surplus di potere; Teoria che assume il territorio come una variabile che
influisce sull'azione umana; Idea della geo-strategia → dottrina che usa la risorsa territorio per
produrre potenza.

Geopolitik (Haushofer) - Stato come organismo che ricava identità dal fatto stesso di
contrapporsi ad altri Stati inevitabilmente nemici; Stato costretto a combattere per sopravvivere;
Superiorità tecnologica come fonte di legittimazione per qualsiasi imposizione per qualsiasi guerra
di espansione; Assetto politico in continua evoluzione con stati perennemente in guerra tra loro;
Geopolitica di pan-idee e pan-regioni con stati-imperi che tendono ad occupare tutte le superfici
disponibili e tutto il territorio necessario per poter costituire un'unità compatta è autosufficiente;
Geopolitica produce un apparato di strumenti di ideologia per ottenere un effetto totalizzante di
unificazione di tutte le forze della società in un'unica politica di potenza → si avvalgono delle
nuove tecnologie del potere e della comunicazione (stato totalitario persegue politica di
imposizione, di consenso, di persuasione e di manipolazione necessario per i sistemi di massa);
utilizzo sistematico di tecnologie della comunicazione sociale e persuasione a vasta scala → uso
cartografia persuasiva (utilizzo distorto di elementi cartografici, proiezioni in modo funzionali a
qualche rivendicazione, segni di dimensioni sproporzionate fuori scala per rappresentare forme e
flussi, utilizzando soltanto bianco e nero per poter evidenziare effetti e squilibri e per meglio
indurre una sensazione dinamica e facilitarne la diffusione sui mass media).

Teoria del gioco bipolare - Politica geo-strategica della guerra fredda → un fronte unico e
compatto a scala planetaria, sistema di barriere diffuse, allestimento di un dispositivo di risorse
colpo su colpo; Teorie del containment (Spykman, Kennan); Scenari di possibili effetti domino
(Eisenhower); Si realizza una serie di Trattati di sicurezza e di mutua assicurazione; Sviluppo del
confronto a qualsiasi dimensione → armi di tipo culturale biologico e tecnologico, soft power →
potere non direttamente distruttivo; guerra sociale e ideologica → blocco comunista contro
blocco capitalista, importante fattore prestigio.

Teoria del potere aereo (De Seversky) - Scenario guerra fredda; Teoria del potere aereo fondato
sulla possibilità di immobilizzare dall'alto l'iniziativa avversaria; lo sviluppo e l'impiego di vetture a
lunga distanza capaci di agire in qualsiasi luogo in qualsiasi momento rende irrilevante l'effetto
barriera opposto dalla difesa territoriale → la capacità bellica si concentra nel first strike e la
conseguente capacità di prevenzione di allarme e di reazione in tempi istantanei a un eventuale
attacco; Spostamento dell'asse verso dimensione satellitare e aerospaziale “chi domina lo spazio
domina il mondo” → sequenza di innovazioni e di novità tecnologiche che provocano
periodicamente nuove corse a riarmo e aperture di nuovi fronti (SDI - scudo spaziale).

Teoria Christaller-Lösch - Obiettivo di descrivere e comprendere cause di una certa disposizione


di insediamenti; Regolarità della disposizione di città e centri urbani minori → insieme di località
centrali configura diverse serie di esagonali e romboidali ordinati; Alla base dell'organizzazione
territoriale ci sono principi causa-effetto → capire il nesso per elaborare politica per ottimizzare
forme di insediamento e funzionamento; Schema semplificato in cui le singole variabili sono
isolate con schema dei costi dei redditi omogenei in qualsiasi punto → consumatore produttore
vogliono raggiungere il luogo più vicino per il mercato minimizzando tempo e distanza; Città in
termini di centralità è sede di funzioni centrali → funzioni che servono sia la popolazione urbana
residente che la popolazione dispersa nelle aree rurali circostanti, eccesso di importanza
caratterizza città da tutte le altre dimensioni, nodalità → misurazione della dimensione assoluta
della città:

Ci= Ni - Fi
( centralità C della città i è uguale alla nodalità N sommata alla quota di mercato F indotta dalla
popolazione residente nella città i)

Centralità città esprime la funzione di servizio e la capacità di influenza di attrazione della città sui
territori che la circondano; Principio di razionalità → cliente sceglie località più vicina per
approvvigionamento; Località centrali di uguale categoria tendono a ripartirsi lo spazio in aria di
uguale superficie facendo coincidere le linee di confine in modo da eliminare spazi residuali e aree
di sovrapposizione creando un reticolo di esagoni; Gerarchia → dall'insediamento base, alla città,
alle megalopoli, fino alla Global City, a categorie di importanza maggiore corrisponde
un'importanza funzionale maggiore (con aumento proporzionale della popolazione, di attività e
funzioni centrali).

Teorie della modernità e modello di sviluppo - Sviluppo secondo una definizione modernista è
un fatto complesso e non può essere indotto semplicemente da formule o da modelli
astrattamente ritenuti validi → contesto più ampio di evoluzione sociale e maturazione politica,
congiunture internazionali e rapporti di forza opportunità; Teoria della modernità → teoria della
crescita per stadi (Rostow) o per ondate (Hagerstrand), per poli di sviluppo (Perroux) opere
interdipendenze settoriali (Leontiev); Teorie dello sviluppo sono illusorie → sviluppo Non può
essere pianificato Ma è un obiettivo che va perseguito con un metodo per tentativi ed errori (trial
and error).

Wallerstein - A seconda della posizione che una certa regione o un certo stato occupano
derivano determinate evoluzioni economiche politiche; Si definisce il ruolo di un paese a seconda
della posizione che esso occupa nell'ordine complessivo; Schema si articola per aree centrali,
periferiche e intermedie → i centri corrispondono alle aree nelle quali li prendono decisioni e dove
sono collocate le funzioni direzionali e le sedi delle principali istituzioni, le periferie coincidono con
aree di sottosviluppo sfruttate dalle aree forti del sistema, categoria intermedia di semi-periferia
caratterizzata da sistemi non ancora stabilizzati impegnati in programmi di recupero e di
competizione verso le aree centrali dominanti, semi-periferia interessante dal punto di vista
politico → zona in cui si possono formare ideologie della chiusura antidemocratiche e totalitaria.

Teorie delle relazioni internazionali - Diverse teorie riconducibili a scuole diverse; Idealisti →
abolizione guerra e violenza, assumo all'individuo come fondamentalmente buono, metodo del
dialogo e della persuasione, qualcuno deve essere disposto a martirizzare i propri interessi;
Realisti → la realtà come si manifesta il male come inevitabile nella natura umana, risorse limitate
e individuo debole cattivo; Illuministi → vedono la soluzione ottimale nel lungo termine con
l'affermazione di una realtà pacificata e dinamica, conflitto come strumento nonviolento di
dialettiche di crescita, non si nega la limitatezza delle risorse ma si confida nella capacità di
superare questo limite, si ritiene la guerra la peggiore delle soluzione.

Geopolitica critica (Yves Lacoste) - Mette in evidenza le contraddizioni caratterizzanti le varie


scale della politica per cui stati caratterizzati da una condizione di democrazia interna si trovano
da adottare ad un'altra scala atteggiamenti del tutto incoerenti e basati sulla guerra preventiva e
sistematica (guerra del Vietnam); Differenza tra politica internazionali e infra-nazionale; Necessità
→ nuovo modello di relazioni che vada oltre alle apparenze di una democrazia di facciata
rifondando le relazioni tra gli stati; Compito del critico - costruire gli strumenti della politica di

durante discorsi politici da tutto ciò che è realizzato all'esclusiva giustificazione del potere;
Contro-manuale ed esercizi delle costruzioni che adottano criteri di tipo logico-strutturali; Uso
anche di riviste di geopolitica.

SCHEMA DI ALCUNE TEORIE

FUNZIONALISMO ORGANICISMO

Lavori di Mahan e Mackinder Lavori di Ratzel e Kjellén

Definizione di politica fnzionalista, stato come ente Stato come ente assoluto risponde alla esigenza di
che si articola per ruoli, funzione del bene collettivo controllo sui comportamenti per una popolazione
coordinata incapace di regolarsi

Visione deterministica che assume comportamenti


Stato: produzione di una strategia che non si
come determinati da qualche variabile →
identifica con la lotta per il territorio
determinismo, primordialismo, culturalismo

SCHEMA DELL’EVOLUZIONE DELLE ECONOMIE

ANTICHITÀ (Fino alla fine del Medioevo)

ECONOMIA APPROPRIATIVA

ECONOMIA PREDATORIA

ECONOMIA DEL DONO (RECIPROCITÀ)

ECONOMIA DELL’AUTOSUSSISTENZA (FEUDALE)

MERCANTILISMO

MODERNITÀ (1600 - seconda metà del XX sec.)

ECONOMIA AZIENDALE (STATI TERRITORIALI)



ECONOMIA FINANZIRIA
CAPITALISMO MERCANTILE

ECONOMIA INDUSTRIALE
CAPITALISMO INDUSTRIALE
Economia appropriativa - Dipendenza assoluta da fonti naturali e circostanze meteo-ambientale;
Cercatori e raccoglitori

Economia predatoria - Uso strumenti; Idea piramide alimentare → garantire sopravvivenza di un


gruppo a discapito di altri gruppi; Comunitarismo primordiale, democrazie guerriere:
differenziazione di ruoli, di funzioni e spazi per genere ed età.

Economia del dono - Gruppi si aggregano in unità sempre più compatte; Mettere in comune
mezzi e risorse, organizzare forze e capacità a scala più ampia - constatazione: migliori possibilità
di sopravvivenza; Formazione di comunità di villaggio, senso di appartenenza e idea di bene
collettivo; Sistema dono: insieme di relazioni, consuetudini e di valori economicamente e
socialmente più produttivi; Villaggi sono confinanti - principio di ricerca del collegamento e
massimizzazione opportunità; Produzione surplus che sarà possibile scambiare - impulso a
qualche attività commerciale (baratto).

Economia feudale - Stato regredisce in modo tale da far supporre la sua scomparsa → Sovrano
non riesce ad imporre alcuna legge è costretto a cedere quota del proprio potere e del proprio
territorio a sovrani locali; Sovrano costretto a concedere benefici (feudi) per creare una classe di
guerrieri; Alla crisi dei codici del governo razionale e funzionale corrisponde la chiusura locale,
affermazione di sistemi di governo di tipo teocratico.

Mercantilismo - Si basa su ideologia dell'accentramento riprese dall’assolutismo dell’antico


regime; Principio chiuso di economia → definisce la ricchezza complessiva di un sistema come
data e derivante dalla quantità di materiale pregiato in circolazione all'interno dei confini nazionali;
Risorse limitate - convinzione che sia necessario condurre una politica unilaterale eventualmente
aggressiva verso tutti gli altri stati; Politica di autosufficienza economica ed indipendenza politica
consolidata con lo sviluppo di politica coloniale e imperialiste; Mercantilismo gioco a somma = 0;
Stato accentratore - tesaurizzazione nelle casse del potere centrale; Modello economico di uno
Stato giovane in via ristrutturazione → politiche protezionistiche; Ricchezza limitata al potere → la
popolazione comune non ne percepisce alcun beneficio; stagnazione di economia e società;
Confini del mercato coincidono con quelli dello Stato.

Capitalismo mercantile - Aziende che si strutturano in un mercato induce sviluppo e surplus,


crescita demografica, miglioramento di tecniche e di modi di organizzazione; Surplus (ovvero
valore) in termini di ricchezza monetaria → capitale, eccesso di valore che in un contesto di
crescita generalizzata tende essere riemerso in un circuito → idea dinamica di ricchezza; Società
si ramifica in una miriade di relazione di scambio, produzione, distribuzione, iniziativa e
investimento; Evidente convenienza economia del dialogo → principio della negoziazione
continua; Idea libero mercato.

Industrializzazione - Aumento della produzione primaria, diffusione di nuove colture importate


dall'oriente, miglioramento delle pratiche agrarie; Autonomia di impresa e autonomia dal potere →
contesto aperto; Si sviluppano aziende di grandi dimensioni che generano capacità finanziarie
inducono la capitalizzazione → impiego di capitali e investimenti di proporzioni eccezionali;
Standardizzazione del lavoro e pianificazione ingegneristica; Diffusione della macchina → lavoro
viene organizzato in serie (possibilità per un salto di scala per la quantità e la qualità della
produzione); Progressiva saturazione → da una fase leggera (tessile, agro-alimentare) a una fase
pesante (edilizia, chimica, siderurgia).

Capitalismo finanziario - Forme più evolute di economia rappresentativa ovvero finanziaria,


economia di titoli e di pezzi di carta; Economia finanziaria tende a scollegarsi da quella materiale
generando circuiti simboli che tendono ad assumere un significato di moneta in propria; Capitali e
imprese strumento ancora più flessibile è scollegato da qualsiasi base materiale → possibilità di
rendere gli strumenti dell'economia più versatili; Permette alle aziende di muoversi sul territorio
per realizzare opportunità ovunque sul territorio; Capitale industriale con capacità dinamica
moltiplicando possibilità e flessibilità di utilizzo.

Economia post-industriale - Incentrata sul settore terziario, economia del benessere; De-
materializzazione e de-territorializzazione delle industrie; Formazione di un surplus da devolvere
nell'economia dei servizi e del superfluo → fenomeno culturale il ceto medio inizia a percepire
come un diritto le proprie aspettative di benessere; Politica di welfare si rivela necessaria per
rimediare agli squilibri prodotti dallo sviluppo spontaneo delle attività delle imprese → intervento
dello Stato e dell'amministrazione pubblica a nazionalizzare interi settori dei servizi