Sei sulla pagina 1di 3

Anno accademico 2019-2020

Storia della lingua francese [A-Z]


I semestre
Prof.ssa Barbara Ferrari
(barbara.ferrari@unimi.it)

Insegnamento Storia della lingua francese

Intitolato in inglese History of French language

Titolo del corso Saperi segreti femminili nel medioevo francese: Medea, Isotta, Melusina e le
Filatrici (60 ore, 9 cfu)

Semestre I

Docente/i titolari dell’insegnamento prof.ssa Barbara Ferrari

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Introduzione alla Storia della lingua francese: dalle Origini al
XVIII secolo. [prof. Barbara Ferrari]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): XII-XIV s. Medea la maga, Isotta la guaritrice, Melusina la fata
[prof. Barbara Ferrari]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): XV s. Le Filatrici  : donne sapienti o streghe ? (Les Évangiles
des Quenouilles) [prof. Barbara Ferrari]

Il corso è rivolto agli studenti della Laurea Magistrale e comprende tre u.d. tenute dalla docente nel
primo semestre (60 ore; 9 cfu).

Gli studenti interessati ad acquisire 6 cfu si atterranno al programma delle unità didattiche A e B;
gli studenti interessati ad acquisire 9 cfu si atterranno al programma completo.

Il programma del corso è valido fino a febbraio 2022.

IL CORSO DI LETTERATURA FRANCESE MEDIEVALE È INTERAMENTE MUTUATO DA


STORIA DELLA LINGUA FRANCESE. GLI STUDENTI DEL CORSO DI LINGUA
FRANCESE 1 LM MUTUANO L’U.D. A.

Presentazione del corso


L’u.d. A prenderà in considerazione le tappe significative dell’evoluzione del francese,
esemplificandone sui testi - contestualizzati dal punto di vista storico e culturale - lo sviluppo
fonetico, ortografico, morfosintattico e lessicale.
Le u.d. B e C intendono avvicinare gli studenti alle problematiche linguistiche, letterarie e
filologiche dei testi francesi medievali a partire dalla lettura di alcune opere composte tra il XII e il
XV secolo, in versi e in prosa, che presentano figure femminili dotate di saperi magici, o mettono in
scena la trasmissione orale di un sapere fatto di credenze e rimedi popolari (Évangiles des
quenouilles). L’analisi di testi appartenenti a epoche differenti permetterà di verificare i mutamenti
linguistici legati all’evoluzione dall’antico al medio francese.
Le lezioni del modulo A saranno tenute in lingua francese, quelle dei moduli B e C in francese e
italiano.

GLI STUDENTI CHE INTENDONO SOSTENERE GLI ESAMI DI STORIA DELLA LINGUA
FRANCESE E DI LETTERATURA FRANCESE MEDIEVALE NELLO STESSO ANNO
ACCADEMICO DEVONO CONCORDARE CON LA DOCENTE UN PROGRAMMA
PERSONALIZZATO.

Prerequisiti
Non sono previsti prerequisiti particolari.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: il corso si propone di far acquisire una conoscenza di base dell’evoluzione storica
della lingua francese nelle sue tappe essenziali e di avviare gli studenti alla comprensione e allo
studio linguistico, letterario e filologico dei testi in antico e medio francese.

Competenze: al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di leggere i testi illustrati a
lezione e commentarne gli aspetti linguistici e la valenza letteraria e culturale.

Indicazioni bibliografiche
Programma d’esame per studenti frequentanti

Unità didattica A
J. Chaurand, Histoire de la langue française, Paris, PUF, 1998, pp. 5-87; raccolta di testi
commentati durante il corso.

Unità didattica B
Antologia di testi disponibile all’inizio del corso (Roman de Troie di Benoît de Sainte-Maure,
Tristan en prose, Mélusine di Jean d’Arras, etc.).
Raccolta di studi a cura della docente disponibile durante il corso.

Unità didattica C
Les évangiles des quenouilles. Édition critique, introduction et notes par Madeleine Jeay, Paris,
Vrin; Montréal, Presses de l'Université de Montréal, 1985 Edizione di riferimento presente in
biblioteca.
Edizione con traduzione italiana a fronte: I vangeli delle filatrici, a cura di Daniela Musso,
Alessandria, Edizioni dell'Orso (Gli Orsatti. Testi per un altro Medioevo, 12), 2001
Raccolta di studi a cura della docente disponibile durante il corso.
Programma d’esame per studenti non frequentanti
Gli studenti non frequentanti devono contattare la docente prima di cominciare la preparazione
dell’esame.

Unità didattica A:
PER GLI STUDENTI DI STORIA DELLA LINGUA FRANCESE:  M. Huchon, Histoire de la
langue française, Paris, Livre de Poche, 2002, pp. 11-218.
PER GLI STUDENTI DI LETTERATURA MEDIEVALE : E. Baumgartner, Moyen Âge (1050-
1486), Paris; Bordas, 1988 o edizioni successive

Unità didattica B
Antologia di testi da richiedere alla docente (Roman de Troie di Benoît de Sainte-Maure, Tristan en
prose, Mélusine di Jean d’Arras, etc.).
Raccolta di studi per studenti non frequentanti a cura della docente disponibile durante il corso.

Unità didattica C
Les évangiles des quenouilles. Édition critique, introduction et notes par Madeleine Jeay, Paris,
Vrin; Montréal, Presses de l'Université de Montréal, 1985 Edizione di riferimento presente in
biblioteca.
Edizione con traduzione italiana a fronte: I vangeli delle filatrici, a cura di Daniela Musso,
Alessandria, Edizioni dell'Orso (Gli Orsatti. Testi per un altro Medioevo, 12), 2001
Raccolta di studi per studenti non frequentanti a cura della docente disponibile durante il corso.

Modalità della prova d’esame

Orale: La prova d’esame – che dovrà essere sostenuta in francese dagli studenti della LM in Lingue
e Letterature europee ed extraeuropee, in francese o in italiano dagli studenti degli altri Corsi di
laurea – consiste in un colloquio sugli argomenti in programma; in particolare, gli studenti
dovranno saper introdurre e commentare dal punto di vista linguistico, stilistico e letterario i testi
analizzati durante il corso.

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarà reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line
per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di
presentarsi all’esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto
col docente titolare del corso.
Le modalità d’esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col
docente, in accordo con l’Ufficio competente.