Sei sulla pagina 1di 2

POLITERAPIA E ADR POLITERAPIA (Definiz) = “assunz concomitante by pz di 5 o più farmaci (farmaci con obbligo di ricetta, da banco, integrat aliment)”.

(Iatrogenic drug reactions)


Nell'anziano vi sono dei problemi prescrittivi poiché presenta: Inoltre, le ▪
• polipatologia - comorbilità; linee guida
• scarsa aderenza alla tp; Evidence
• poli—tp; ⬆ Based sono
• cambiamenti farmaco—dinam e —cinetici età correlati; difficili da
• maggiore grado di fragilità; ⬆ applicare
• ADRs. all’anziano. ▪

LE PIU' COMUNI ADR NELL'ANZ: EFFETTI/CRITICITA':
• manifestaz neuro--psichiche; • ⬆rischio ADRs;
• anoressia, nausea, vomito; • rischio interazioni tra farmaci;
Distribuz percentuale (%) della poli—tp negli anziani stratificata per fasce d’età
• emorragie gastro-intestin; • ⬇rischio SS. geriatriche;
• alteraz equil idro-elettrolit; • costi assistenziali; INAPPROPRIATEZZA — Un farmaco è inappropriato quando rischio di ADRs > beneficio
• vertigini e cadute; • ⬇compliance al trattamento; atteso dal trattam, in particol quando è scientificam provato un trattam alternativo più
• ipotensione ortostatica; • capacità di eseguire attività sicuro e/o efficace per la stessa condiz clinica. POSSIBILI INAPPROPRIATEZZE:
• aritmie; indipendenti nella vita quotidiana. INTERAZIONE FARMACOLOGICA: quando il farmaco assunto da un pz interagisce con
• discrasìe ematiche; ▪
un farmaco, col cibo o con una patologia (es. clopidogrel con omeprazolo; warfarin con
• altre (prurito, cefalea). verdure ricche di vit. K; corticosteroidi e diabete).
CASCATA PRESCRITTIVA: un’ADR non viene riconosciuta ma interpretata come
In base allo score si ha: manifestaz d’una nuova patol ——> prescriz nuove tp ——> rischio nuove ADR.

Prima di prescrivere un 2º farmaco, valutare attentam se proseguire la tp col 1º farmaco
• ADR definita ——> 9-12 ;
• ADR probabile ——> 5-8 ; > rischi di ADR del 2° farmaco (es. antipsicotici VS maggiore libido da Pramipexolo;
⬆nausea, tp dopaminergica nel Parkinson).
anticolinergici VS
• ADR possibile ——> 1-4 ;
• ADR dubbia ——> 0. FARMACI DA EVITARE: rischi > benefici, l’uso andrebbe evitato negli anziani (es.
⬆ clorpropamide nel DM: ha lunga emivita e può causare ipoglicemia prolungata).
SOVRA/SOTTO PRESCRIZIONE: Inadeguato uso del farmaco sia come durata che
POSSIBILI USI INAPPROPRIATI DEI PPI — Il solo of MRGE non spiega il ▪
come dosaggio in difetto/eccesso (es. antidepressivi per < 6 mesi; antipsicotici a basse
forte of prescriz of PPI. Bisogna ricercare possibili usi inappropr of IPP: dosi con effetto paradosso).
le linee guida NICE raccomandano continua rivalutaz of pz e of durata of tp. PRESCRIZIONI DUPLICATE: Contemporanea prescriz di 2 molecole ∈ stessa classe

La % di pz in trattam con IPP senza i criteri di rimborsabilità previsti dalla tpeutica per trattare una determinata patol / 2 diverse patol con aumento del rischio di
Nota AIFA 1 o dalla Nota AIFA 48 è risultata rilevante. patologie iatrogene (es. α bloccanti nel trattam dell’ipertens arteriosa e nell’IPB).

La NOTA 1 prevede che la prescriz a carico of SSN è limitata alla PREVENZ: purché sussista una of seguenti condiz di rischio:
delle complicanze gravi del tratto g.i. superiore: — pregresse emorragie digest / UP non guarita con tp eradicante;
— in trattam cronico con FANS; — concomitante tp con anticoagulanti / cortisonici;
♠— in tp antiaggregante con ASA a basse dosi. — età avanzata.
♠ a digiuno e cmq mezz’ora prima di un pasto per sfruttarne al meglio l’effetto.
N.B.: il corretto dosaggio in prevenz = metà di quello tpeutico e che il farmaco va assunto

La NOTA 48 prevede che la prescriz a carico of SSN è limitata al TRATTAM:


durata di trattam 4 settimane (occasionalm 6 settimane): durata di trattam prolungata, da rivalutare dopo 1 anno:
— ulcera duodenale / gastrica positive per H. pylori; — S. di Zollinger-Ellison;
— per la 1ª / le prime due settimane in associaz con farmaci eradicanti l’infez; — ulcera duodenale / gastrica H. pylori-negativa (recidivante);
— ulcera duodenale / gastrica H. pylori-negativa (1º episodio); — MRGE con / senza esofagite (recidivante).
— MRGE con / senza esofagite (1º episodio).

Nel caso si debba utilizzare la tp in maniera continuativa, è opportuna una progressiva riduz of dosi di IPP fino a raggiungere quella min per mantenere lo stato di
salute del pz e prevenire la comparsa di lesioni / complicanze.

Gli IPP sono generalm ben tollerati. La frequenza ed il tipo di effetti collat sono simili a quelli of H2- Da tutto quanto sopra emerge che la condotta razionale
antag (cefalea, diarrea, dolore addom e nausea), non superano 5% of casi e non sono dose-correlati. della tp debba richiedere i seguenti pti cardine:
Per quanto riguarda la sicurezza a lungo termine: • Obiettivi del trattam;
• Alteraz pH gastrico (carenze vit B12, Fe, Ca e rischio osteoporosi); • Continuità tpeutica (nel trattam a lungo termine);
• Rischio di infez enteriche (Clostridium D.); • Probabilità di efficacia nel pz candidato a riceverla
• Polipi e K allo stomaco; (criterio di inclusione: Quali pz trattare? Cosa? Quando?);
• K del colon; • Rischio di eff collaterali / De-prescrizione;
• Interaz con farmaci antiaggreganti (es clopidogrel) e PPI; • Criteri per il controllo della risposta tpeutica e la
• Utilizzo di PPI e rischio di IMA. modulaz del trattam (monitoraggio).
LE REAZIONI AVVERSE A FARMACI

• Gli effetti indesiderati dei farmaci causano 2-5% dei ricoveri in reparti di Med Gen;
• Nei pz ospedalizzati hanno una frequenza del 3-25%;
• Nei paesi industrializzati le ADRs rappresentano la 4°- 6° causa di morte;
• Il 6-11% dei ricoveri ospedalieri è riconducibile ad una ADR e oltre l’80% era prevedibile;
• Il 18% dei decessi ospedalieri è attribuito in parte ad ADR.

Nella valutaz del rischio bisogna considerare:


• il tipo o classe di farmaci (effetti indesiderati possono registrarsi ad es. per: digitale, chinidina, FANS, glucocorticoidi, anticoagulanti);
• la durata del trattam o certe condizioni fisiologiche (gravidanza, età neonatale) o patologiche (insuff respirat cronica, IRC, epatopatie).

Riguardo il pz anziano con poli-patologia e poli-terapia bisogna rilevare che:


• Nell’arco di 5 anni 1 anziano su 4 viene ospedalizzato per problematiche legate a farmaci assunti;
• I pz a rischio maggiore di ADR sono quelli a cui viene prescritto il numero più elevato di farmaci;
• Tra i pz anziani che assumono almeno 5 farmaci, un terzo sperimenta una ADR; oltre il 25% era evitabile;
• Il rischio dev’essere commisurato all’importanza degli obiettivi terapeutici.

The End