Sei sulla pagina 1di 1

CINEREI

Dati generali
Conosciuti come: I morti
Factol attuale: Skall
Classi più comuni: Maghi, Necromanti, Chierici di divinità legate alla morte
Allineamenti affini: Qualsiasi
Requisiti per entrare: Devono abbandonare ogni legame alla loro vita precedente
Membri noti: Azalin (Iniziato del Primo Cerchio), Maruderoj (Iniziato del Quarto Cerchio)

Politica
Sede a Sigil: il Mortuario
Piano affine: Piano energia Negativa
Gerarchia: Namer, Iniziato del Quinto Cerchio, Iniziato del Quarto Cerchio, Iniziato del Terzo
Cerchio, Iniziato del Secondo Cerchio, Iniziato del Primo Cerchio, Factol
Fazioni alleate: Trista Cabala, Doomguards
Fazioni sgradite: Segno dell'Uno
Fazioni nemiche: Società delle Sensazioni

Simboli
Citazione: "Il multiverso è dolore, sofferenza. Questa non è vita. E' solo un miraggio, un'illusione da
abbandonare."

Questi tizi dicono che la vita è uno scherzo, un grande trucco. Nessuno è vivo; infatti, non esiste
una cosa come Vita. Certo, i Supplicanti sono più morti rispetto ad altri di noi, ma anche tutti gli altri
sono morti - semplicemente non lo sanno ancora.
Allora qual è la cantata?
Semplice: "Tutti questi mondi e tutti questi universi sono solo ombre di un'altra esistenza. "Questo
multiverso - il Primo Materiale, i Piano Interni ed Esterni - è dove gli esseri finiscono dopo la morte.
Vedete, se le cose fossero veramente vive, ci sarebbe tanto dolore e sofferenza nel multiverso?
'Certo che no! La vita dovrebbe essere gioia, celebrazione e sentimenti positivi. L'esistenza qui è
spenta, noiosa, piena di sofferenza e contorta dal dolore.
Che tipo di celebrazione è questa? Questa esistenza è una parodia della vita vera.
La verità è che tutti sono morti - Primini, Planari, Araldi e Supplicanti, tutti loro - è solo che alcuni
sono più morti di altri.
I Primini sono appena all'inizio del percorso, i Planari sono un po ' più avanti, e i Supplicanti, beh,
sono quasi al fine. Poi ci sono i morti viventi. Essi hanno raggiunto la purezza in questo mondo -
epurato da se stessi dai sensi e da tutte le passioni. L'obiettivo non è fondersi con i Piani come
pensano i Supplicanti; l'obiettivo è purificare sé stessi, per diventare uno dei veri morti.
Questo è importante: per apprezzare la Morte nel giusto modo professato dai Cinerei, una
zolla deve esplorare la sua cosiddetta "vita" nel modo più completo e capire il suo stato di
esistenza attuale con tutte le sue prove, prima di trasferirsi su per la scala della verità. Il ciordo che
diventa irrequieto e affretta le cose muore da folle, e probabilmente sarà costretto a ricominciare
tutto daccapo - questa è una vera perdita di tempo! Ecco la cantata: rispetta la morte e non
trattarla mai come una serva.