Sei sulla pagina 1di 5

CORSO PRATICO DI MEMORIZZAZIONE E LETTURA VELOCE

INTRODUZIONE

 CHE COSA E' LA MEMORIA ?

Lasciando perdere il punto di vista fisiologico (neuroni, sinapsi, cervello etc.), la memoria
può essere definita come un grande contenitore di capacità elevatissima in cui confluiscono
tutte le nostre esperienze personali e tutto cioè i nostri sensi percepiscono. La memoria
permette di organizzare l'enorme quantità di ricordi che permettono , per esempio di
riconoscere i caratteri di questa pagina. E' stato dimostrato sperimentalmente che la
maggiore efficienza mnemonica si ottiene con la MEMORIA FOTOGRAFICA cioe' la nostra
memoria visiva.

 PERCHE SI DIMENTICA ?

Come prima impressione si può dire che e' facile dimenticare qualsiasi cosa, indirizzi , numeri
di telefono, date ma non e' proprio così. L'enorme magazzino che e' il nostro cervello e' così
vasto che le informazioni vi si perdono, diventano introvabili ma NON SPARISCONO. Tutto
questo dipende dal grado di EMOTIVITA' che diamo a cioè che memorizziamo.
Un’informazione o un evento molto emozionante probabilmente sara ricordato per tutta la
vita. Un' esperienza insignificante o scarsamente interessante viene riposta in uno scaffale in
un angolo lontano del nostro magazzino e ben presto smarrito (non dimenticato).

 IMPARARE A MEMORIA ?

La nostra obsoleta scuola ci spinge con metodi di istruzione non proprio all'avanguardia ad
imparare a memoria qualsiasi cosa. Poesie , storia , date ,equazioni vengono normalmente
memorizzate con la ripetizione infinita dei concetti. Ma la memorizzazione corretta si ottiene
con un processo dinamico utilizzando fantasia, intelligenza e pratica. E' un metodo facilissimo
che ogni persona può utilizzare naturalmente senza le costrizioni dell'imparare a memoria
comporta. I 5 sensi sono utilizzati in maniera differente nella fase di memorizzazione.
Nell'uomo prevale il senso della vista che fornisce 80% delle informazioni per la
memorizzazione. Il restante 20% viene dagli altri sensi (odori, sapori etc.).

TECNICHE DI MEMORIZZAZIONE DI BASE

Il nostro cervello oltre ad essere un enorme contenitore di esperienze, ricordi ed emozioni e'
anche un potentissimo computer di cui comprendiamo solo una parte del funzionamento. Le
tecniche di memorizzazione ci consentono di sfruttare al meglio il potenziale del nostro
calcolatore interno sviluppandone ulteriormente le capacita.

Queste tecniche si basano sul funzionamento della memoria a lungo termine utilizzando 3
importanti capacita :

1. L'IMMAGINAZIONE
2. L'ASSOCIAZIONE
3. LE EMOZIONI
 L' immaginazione ci consente di VEDERE qualsiasi evento o cosa ad esempio
ascoltando alla radio una partita si può vedere (immaginare di vedere) l'azione e i
giocatori stessi utilizzando la memoria visiva e le nostre esperienze alla partita o alla
TV.
 Le associazioni sono importantissime per il corretto funzionamento della
memorizzazione ed e' basata sul concetto di TRASFORMAZIONE. Immaginiamo di
dover memorizzare il concetto di VASCA DA BAGNO e il concetto di GATTO. Per
ASSOCIAZIONE possiamo immaginare dapprima la vasca e successivamente il gatto
bagnato che ne' salta fuori miagolando bagnato.
 Le emozioni sono una condizione indispensabile per memorizzare qualsiasi concetto.

Regole di visualizzazione

Nella vita reale tendiamo ad utilizzare tutti i 5 sensi per memorizzare le cose ma la maggior
parte delle volte inconsapevolmente. Per ottenere gli stessi risultati dobbiamo rendere
l'esperienza personale simile a quella reale. Visualizzando una parola dobbiamo tenere
presente questi punti:

1. VISTA bisogna vedere l'immagine della parola per renderla piu concreta
2. UDITO bisogna sentire i suoni o i rumori emessi dall'oggetto
3. GUSTO bisogna,se possibile, assaggiare mentalmente l'immagine dell'oggetto
4. TATTO bisogna toccare mentalmente l'oggetto e percepirne il contatto
5. OLFATTO bisogna percepire gli odori i profumi o le puzze dell'oggetto.

Ricordate che le sensazioni spiacevoli o negative si memorizzano meglio. Ci sono parole che
però e' difficile visualizzare, parole astratte e parole che possono essere visualizzate solo con
immagini molto grandi. Per fare un esempio una parola generica può essere LAVORO. Per
visualizzare questa parola possiamo inventarci una piccola storia. Immaginiamo di vedere
una domestica che lava a mano un paio di pantaloni e dalle tasche esce una moneta d' oro
,unendo LAVA + ORO avremo memorizzato in maniera efficace la parola LAVORO. Per le
immagini molto grandi si possono utilizzare le quattro regole dei sensi e per memorizzare
meglio fare una ZOOMATA dell'immagine.

per esempio :Facciamo qualche esempio di visualizzazione. Immaginiamo una palla

facciamola ruotare mentalmente

immaginiamola in movimento

Cambiamone i colori deformiamola

Sentiamo il suono mentre sobbalza

Sentiamone l'odore di gomma

PROVATE A VISUALIZZARE QUESTI OGGETTI PER ESERCIZIO

 CANE
 STEREO

 TELEVISIONE

 QUADRO
 DADO

 FULMINE

soluzioni:

Il cane. Visualizziamo un barboncino immaginiamolo correre e abbaiare rumorosamente


portiamo (per assurdo) in TINTORIA mettiamolo nella lavatrice e coloriamolo di verde. Il
cane scappa e lo vediamo farsi sempre più piccolo in lontananza.

Lo stereo . Visualizziamo uno stereo che suona a tutto volume. un gatto lo urta e cade a terra
rigirando su se stesso, si fracassa a terra e all'interno (sorpresa) un altro stereo piu' piccolo
rosso e assaggiandolo sa di cioccolato. etc.

Questi esercizi possono essere alquanto divertenti ,sopratutto se si immagina eventi un po'
folli, ma sopratutto servono per 3 ragioni pratiche:

1. Sviluppare la fantasia
2. facilitare il ricordo di cioè che si legge

3. facilitare la pianificazione dei propri progetti ed obbiettivi

LE ASSOCIAZIONI

Le associazioni sono importantissime per la memorizzazioni .Il cervello naturalmente


percepisce informazioni da tutti e 5 i sensi , vengono rielaborate velocemente e immagazzinate
nella zona corretta del cervello. Al momento del ricordo tutte le informazioni relative ad esso
vengono ricomposte. Quando capita di dimenticare qualcosa cerchiamo sempre di ripetere
l'esperienza relativa cercando le sensazioni sonore, tattili oppure visive in modo da recuperare
l'informazione mancante per associazione. Per esempio : stiamo guardando distrattamente la
televisione quando la madre ci chiama e ci dice di andare a comprare 1 kilo di mele ,1/2 kilo di
pasta, e le sigarette. Usciamo e dopo pochi passi non ci ricordiamo più cosa dobbiamo
comprare oltre la pasta. Torniamo a casa ma la madre si e' addormentata e non vogliamo
disturbarla. Come fare per ricordare la lista della spesa ? andando inconsciamente per
associazioni visive sonore e tattili accendiamo prima il televisore (per ricordare il sonoro e il
video) sentiamo tattilmente la pelle premuta sul divano. Ricordiamo la madre chiamarci e la
visualizziamo mentre ci giriamo. Ora abbiamo il 90 % delle informazioni e la lista della spesa
ci tornerà subito in mente. Questa e' un'esperienza di associazione volontaria. Esiste anche
l'associazione involontaria. A tutti sicuramente e' accaduto di pensare improvvisamente ad un
evento lontano oppure ad una persona lontana. Cioè normalmente e' causato da una
particolare sensazione che ci ha fatto rivivere inconsciamente il ricordo.

Esercizio: provate a leggere ad alta voce questa lista

 leone
 panno

 gufo

 casa

 motocicletta
 bar

 vestito

 disco

 computer

 libro

 ragazza

 volante

 pilota

 radio

 gelato

 veleno

ora contate tutte le parole, rileggete attentamente tutto , spegnete il monitor e provate a
riscriverle su un foglietto. Se ne avete azzeccate 0 o 2 siete un po' scarsini e avete proprio
bisogno di questo corso. Da 3 a 8 siete nella media delle risposte. dalle 9 alle 12 avete una
memoria efficiente. Dalle 13 alle 16 risposte esatte avete sicuramente usato qualche tecnica di
memorizzazione.

L'associazione e' una cosa naturale che utilizziamo tutti i giorni e possiamo provare a
sviluppare questa capacita in 3 punti :

1. mettere un punto di partenza


2. utilizzare una giusta sequenza

3. trasformazione

per distinguere i milioni di informazioni immagazzinate bisogna avere un immagine iniziale


relativa a cioè che si vuole ricordare, nell'esempio precedente prendiamo come immagine
iniziale la televisione.Per ricordare un intera sequenza e necessario LEGARE in maniera
ordinata le varie immagini come fosse una catena oppure una serie di diapositive. Vi sara' un
legame tra la terza e la quarta immagine ma non ci sara' alcun attinenza tra la prima e
l'ottava. Questa regola di concatenizzazione e' importantissima per non fare errori .Tra un
anello e l'altro bisogna riuscire a trasformare un’immagine nella successiva lasciando perdere
gli anelli precedenti o successivi. Per fare cioè in maniera corretta e bene aggiungerci una
certa emotività utilizzando situazioni assurde o paradossali , movimentate, colorate,
ridicole oppure comiche e utilizzando tutti e 5 i sensi . Riprovate ora l'esercizio
precedente.

Immaginate di essere in Africa nella savana e visualizzate un LEONE che con un PANNO
pulisce i suoi cuccioli , ora svolazzante arriva un GUFO che ruba il panno al leone e scappa
inseguito in una CASA coloniale entrando attraverso il camino.Il gufo si dirige nel garage e
qui inizia a lucidare una bella MOTOCICLETTA. Finita la lucidatura sale in sella avvia la
moto corre per le strade, ma malauguratamente prende una buca e cadendo finisce di
fracassarsi nella vetrina di in un BAR. Qui uno dei clienti stava bevendo una birra e dallo
spavento se la rovescia sul VESTITO la macchia e' circolare e si trasforma in un DISCO cd-
rom che inserito nel COMPUTER del locale visualizza un LIBRO che non e' altro che una
raccolta di foto poco vestite di una RAGAZZA che sta al VOLANTE di una fuoriserie oppure
PILOTA un boeing 747 .Nella cabina di pilotaggio si sente la RADIO dall'aeroporto che gli
dice che il carico di GELATI che ha nella stiva non devono essere consegnati perché
contengono VELENO.

Provate ora a riscrivere tutta la sequenza spegnendo il monitor e partendo dall'immagine


dell'africa sicuramente scriverete tutta la lista o almeno il 99 % di essa. Difficile ? no vero ?

Provate ora con altri elenchi :

PALLONE , ALBERO, AUTOMOBILE,GIOCATTOLO ,CANE,GATTO,FOGLIO,


TELEVISIONE,ARMADIO,FINESTRA,LETTERA,BAMBINA,OCCHI,MARE,BALENA,
SEMAFORO,AEREOPLANO, BOTTIGLIA.

L'associazione percio' e' una cosa spontanea che non richiede grossi sforzi e puo' essere
utilizzata in tutti i momenti della vita. Per esempio se dobbiamo ricordare un appuntamento
dal barbiere possiamo unire la visualizzazione, per esempio di un piatto di spaghetti e
immaginando che una volta arrivati dal barbiere ci fara' un taglio che (sorpresa) sara' un bel
po' di spaghetti colati sulla vostra testa. Se siete in qualche momento stressati o arrabbiati una
volta arrivati a casa rilassatevi e immaginatevi comodamente sdraiati sotto un ombrellone in
un isola tropicale. Sentitene lo stato d'animo rilassato e felice e il gusto di una bella bevanda
tropicale . Ora mentalmente prendete questa immagine e chiudetela nel pugno della vostra
mano e stringete forte (sensazione tattile). La prossima volta che sarete stressati o arrabbiati
oppure annoiati stringete forte il pugno della mano e subito l'immaginazione correrà a
quell'immagine di sollievo e piacere che avete memorizzato e naturalmente ritroverete quello
stato d'animo.