Sei sulla pagina 1di 3

I rasaerba con operatore al seguito

per la cura del tappeto erboso


I rasaerba con operatore al seguito sono
adatti a trattare piccole estensioni; ne
esistono numerosissimi modelli, desti-
nati sia ad uso hobbistico che professiona-
le, caratterizzati da dimensione, larghezza
Principali elementi
che costituiscono
il rasaerba.
1-Motore. 2-Scocca.
5
4
2,5 e oltre 4 kW, per cilindra-
te comprese tra i 135 cm3 dei
modelli più piccoli, passando
per 160 cm3 dei medi, e i 190 cm3
dei modelli professionali.
di lavoro e potenza motore diverse, e quin- 3-Apparato Alcuni modelli sono dotati di
di prestazioni e qualità differenti. di taglio. motore a 4 tempi, ad albero a camme in
La massa dei rasaerba va da 11 ad ol- 4-Impugnature. testa (o a valvole in testa per un avvia-
tre 70 kg, anche in base al tipo di mate- 5-Cesto mento facilitato), grazie al quale soddi-
riale utilizzato per la realizzazione del- di raccolta sfano le più severe norme antinquina-
la scocca. dell’erba 1 mento, con una ridotta fumosità ed un
contenimento degli odori sgradevoli. I
La scelta motori a 4 tempi possono avere l’accen-
sione elettronica per una maggior dura-
La macchina è costituita da diverse 2 ta e un avvio sempre preciso anche dopo
parti. Il telaio portante è di solito in ac- 3 un lungo periodo di inattività.
ciaio, alluminio pressofuso o plastica
(ABS o polipropilene). La scocca in ac-
ciaio, oltre a una notevole robustezza e Guida alla scelta del rasaerba più adatto
al vantaggio della leggerezza assicura Impiego ideale in base alle caratteristiche
robustezza e resistenza alle sollecitazio-
ni, agli urti e all’usura; l’alluminio offre Caratteristiche Impiego
garanzia contro la ruggine, le ammacca- Motore: elettrico
ture e la corrosione; i materiali plastici adeguato per lavori hobbistici fino a 150-
Larghezza di taglio: 30-35 cm
assicurano invece grande resistenza agli 300 metri quadrati
Potenza: 0,6-1 kW
urti, ai raggi ultravioletti e ai prodotti
chimici, abbinando la leggerezza ad altri Motore: elettrico o a scoppio adeguato per trattare piccole aree fino a
vantaggi quali un trasporto ed un rimes- Larghezza di taglio: 35-45 cm 700-800 metri quadrati
saggio più facili. Potenza: 1-2,5 kW
Attualmente poco più del 50% delle Motore: a scoppio adeguato per trattare medie estensioni fi-
macchine sul mercato montano motori a Larghezza di taglio: 45- 50 cm no a 1.800 metri quadrati
scoppio; le altre sono dotate di motore Potenza: 2,5-4 kW
elettrico. Motore: a scoppio
Per prati senza asperità e pianeggianti adeguato per trattare grandi spazi fino a
Larghezza di taglio: da 50 cm in su
sono idonei i modelli elettrici, a filo o a 1.800-2.500 metri quadrati
Potenza: da 4 kW in su
batteria ricaricabile. La batteria è spesso
al litio, il che garantisce rapidità di cari- Caratteristiche ideali del terreno per il suo impiego
ca, prestazioni simili ai rasaerba a filo, ed per i modelli con motore elettrico: tappeto regolare, in piano o pendenza limitata,
elimina il problema dell’«effetto memo- con pochi ostacoli (filo di alimentazione crea problemi di manovrabilità);
ria», potendo essere caricata in qualsiaisi per i modelli a batteria: tappeto regolare, in piano o pendenza limitata, anche
momento. I modelli elettrici sono mezzi con qualche ostacolo;
molto maneggevoli, pratici e silenziosi, per i modelli con motore a scoppio: tappeto regolare o irregolare, in piano o in
che riescono ad abbinare leggerezza, pendenza (si consiglia di scegliere modelli semoventi)
semplicità e comfort. Il peso ridotto, il
design accattivante e la facilità di manu- Manutenzione
tenzione fanno di questi modelli la giusta Rasaerba con motore Rasaerba con motore
soluzione per chi cerca una macchina elettrico a filo o a batteria a scoppio
semplice da utilizzare e da gestire.
Per i tappeti erbosi di grandi dimen- accurata e relativa a: olio motore; filtro del-
limitata e relativa a: corpo macchina l’aria; candela; cinghie
sioni, e/o in pendenza, sono più adatti i e puleggia; lame;
e alette raffreddamento motore; orga- cuscinetti ruote; corpo macchina
rasaerba a benzina, che sicuramente per- e alette
no di lavoro
mettono un’autonomia maggiore e più raffreddamento motore
elevate prestazioni in condizioni di lavo- Costo
ro difficile. La tendenza della domanda
attuale è verso un costante aumento del- Rasaerba con motore Rasaerba con motore
le potenze e la scelta di motorizzazioni elettrico a filo o a batteria a scoppio
di costruttori specializzati. dai 100 ai 600 euro dai 250 ai 3.600 euro
Per i motori a scoppio (a miscela o
benzina), è possibile scegliere tra i model- rasaerba elettrico o a scoppio, rider, trattorino, decespugliato-
li a 4 tempi, facili da avviare, o quelli a 2 Acquisto alternativo re (su superfici sconnesse e con ostacoli laddove siano diffi-
tempi. Le potenze disponibili variano tra cilmente utilizzabili macchine come rasaerba o trattorini)

34 SUPPLEMENTO A VITA IN CAMPAGNA 10/2008


Per un numero sempre più alto di ra- differenziale, con la possibilità del suo
saerba c’è la possibilità dell’avviamento bloccaggio, per ottimizzare l’avanzamen-
elettrico, per una partenza rapida e sicu- to in condizioni critiche di lavoro.
ra; più spesso però è presente il sempli- L’apparato di taglio è costituito da
ce avviamento a strappo che, grazie alla un’unica lama d’acciaio, o da più lame
presenza di un decompressore automati- sfasate che ruotano orizzontalmente su
co, richiede uno sforzo minimo. un asse verticale, per migliori prestazio-
Per limitare le soste dovute ai riforni- ni di taglio e sminuzzamento.
menti, la maggior parte dei modelli è In alcuni modelli la lama ha un dop-
dotata di serbatoi la cui capienza è varia- pio taglio, o è a profilo brevettato, ed è
bile da 0,9 fino a 6 litri (per i modelli sottoposta a trattamenti di indurimento
professionali). Per la maggior parte dei modelli con superficiale per mantenere a lungo l’af-
Per prati non estesi e pianeggianti so- motore a scoppio è previsto l’avviamen- filatura ed avere maggiore durata.
no utilmente impiegati i rasaerba a spin- to a strappo, che, grazie alla presenza di In tutti i modelli è possibile modifi-
ta. Se invece la superficie da tagliare è un decompressore automatico, richiede care l’altezza di taglio, tramite la varia-
grande, sono più adatti i modelli semo- uno sforzo minimo zione della posizione verticale delle ruo-
venti (a trazione meccanica); tra questi te rispetto al corpo della macchina, agen-
quelli a trazione posteriore sono partico- do su un comando centralizzato oppure
larmente facili da manovrare e quindi per mezzo di quattro levette indipenden-
molto adatti per lavorare su superfici in ti che agiscono su ognuna delle 4 ruote.
presenza di ostacoli, come alberi e ce- A volte, specie nei modelli professio-
spugli, ed intorno alle aiole. nali, l’apparato falciante è flottante (cioè
Molti modelli semoventi hanno vincolato alla macchina in maniera tale
un’unica velocità di avanzamento, ma da avere una certa possibilità di movi-
non mancano quelli dotati di un cam- mento), in modo da seguire il profilo del
bio meccanico ad ingranaggi in bagno terreno per ottenere un taglio preciso.
d’olio, a 3 o più marce. Alcuni esemplari di rasaerba profes-
Per quanto riguarda la trasmissione Nei rasaerba che adottano il sistema di sionali sono equipaggiati con apparati
del moto alle lame di taglio, oltre ai tra- taglio «mulching» l’erba viene tagliata falcianti in acciaio, rinforzati interna-
dizionali sistemi meccanici a catena, dalla punta della lama e subito dopo, mente ed esternamente.
cinghia o albero cardanico, su qualche grazie alla corrente d’aria generata, tor- Quando l’erba è particolarmente alta
rasaerba è montata la trasmissione idro- na più volte a contatto con l’apparato di e può essere lasciata sul prato, è possibi-
statica, che, pur non rappresentando taglio per essere sminuzzata in piccoli le tagliare e scaricare direttamente l’er-
l’optimum dal punto di vista della sem- frammenti che la macchina lascia distri- ba a terra, posteriormente o lateralmen-
plicità costruttiva e manutentiva, offre buiti uniformemente sul tappeto erboso te, grazie a un deflettore. In alternativa è
ottime prestazioni in termini di progres- possibile raccogliere l’erba tagliata in
sione della rotazione dell’apparato di ta- grande diametro (23 cm) di gomma pie- un sacco raccoglitore, rigido o flessibile,
glio al variare della velocità di lavoro. na, con profonde scolpiture sul battistra- generalmente in tessuto o in plastica do-
Le ruote dei modelli semoventi sono da, in grado di garantire un’ottima tra- tato di aggancio rapido e maniglie po-
spesso in acciaio o alluminio, piuttosto zione anche sull’erba bagnata. Le ruote steriori per un facile svuotamento e co-
che di materiale plastico, per durare a anteriori possono essere girevoli facili- modità di trasporto. Infine si può utiliz-
lungo anche in condizioni di lavoro dif- tando le manovre intorno agli ostacoli. zare il sistema «mulching», ideato per
ficili; spesso sono dotate di cuscinetti a Le ruote posteriori hanno una larghez- sminuzzare finemente l’erba tagliata ed
sfera, per una migliore percorrenza, su za maggiore di quelle anteriori per garan- indicato per chi tosa frequentemente il
terreni irregolari e su pendii. I modelli tire una migliore aderenza con il terreno. prato e non desidera avere problemi di
professionali montano talvolta ruote di Alcuni modelli semoventi sono dotati di smaltimento dei residui.
Nelle macchine che adottano il siste-
ma «mulching» un’apposita paratia con-
Al momento dell’acquisto, attenzione a… sente la chiusura del canale di espulsio-
1-Tipo di motore (elettrico, a scoppio) ne dell’erba, mentre la conformazione
2-Indicatore del livello di carica (solo per 8 della lama crea un potente vortice d’aria
i rasaerba a batteria) 5 che mantiene l’erba in sospensione a
3-Materiale della scocca lungo sotto la scocca: il materiale viene
4-Larghezza organo di taglio prima tagliato dalla punta della lama e
5-Sistemi di sicurezza: poi, grazie alla corrente d’aria generata,
– arresto delle lame 6 torna più volte a contatto con l’apparato
6-Avviamento (a strappo autoavvolgente di taglio per essere sminuzzato in fram-
o elettrico) 1 menti molto piccoli. Questi vengono in-
7-Avanzamento fine distribuiti uniformemente sul tappe-
8-Regolazione impugnature to erboso e, decomponendosi rapida-
9-Variazione dell’altezza di taglio 10 9 mente, si trasformano in un concime
10-Capacità cesto di raccolta naturale ricco di azoto.
Poiché non c’è bisogno di smaltire
Altri elementi: l’erba tagliata questa soluzione porta
– massa (kg) della macchina ad un risparmio fino ad un terzo del
– potenza del motore 7
tempo necessario alle attività di ta-
– livelli tipici di rumorosità e vibrazioni glio; apporta inoltre sostanze nutriti-
3 4

SUPPLEMENTO A VITA IN CAMPAGNA 10/2008 35


1 2 3
Per poter affilare le lame si svita il bullone (o i bulloni) di fissaggio (1), si toglie il coltello dall’asse del motore (2) e si proce-
de poi all’affilatura (3) tramite affilatrice o lima
ve utili per lo sviluppo del tappeto er- Si consiglia di affilare la lama al-
boso e mantiene un certo grado di l’inizio della stagione ma, se du-
umidità che protegge il prato da soffe- rante il taglio le punte dell’erba si
renze dovute a mancanza d’acqua. rompono o ingialliscono, è neces-
In alcuni modelli l’altezza e l’orien- saria una nuova affilatura. A questo
tamento delle stegole può essere regola- scopo si svita il bullone (o i bulloni)
ta con facilità, in modo da consentire al- di fissaggio e si toglie il coltello dal-
l’operatore di trovare la posizione di la- l’asse del motore, per procedere poi
voro più adatta alla sua altezza; in altri con l’affilatura; è necessario mo-
è possibile ripiegare il manubrio, per lare uniformemente la zona della
ridurne l’ingombro al momento del lama destinata al taglio. Ad ope-
rimessaggio. razione avvenuta bisogna verificare la
Alcuni costruttori propongono poi Il telaio portante è di solito in acciaio, al- bilanciatura della lama: a tale proposi-
come optional dei gruppi di accessori luminio pressofuso o plastica (ABS o po- to bisogna porre il coltello orizzontal-
per l’arieggiamento e l’aspirazione del- lipropilene). L’apparato di taglio è costi- mente su un’asse provvisoria e affilare
le foglie, da agganciare alla scocca del tuito da un’unica lama d’acciaio (vedi nuovamente la parte che si inclina,
rasaerba. freccia), o più lame sfasate, che ruotano quindi la più pesante, fino a quando la
orizzontalmente su un asse verticale lame non raggiunge una posizione di
La manutenzione candela deve essere mantenuta pulita; se
equilibrio. Per motivi di sicurezza è
possibile affilare il coltello solo fino a
Durante la tosatura del prato è fonda- gli elettrodi della candela appaiono in- una certa soglia, oltre tale misura è ne-
mentale indossare un abbigliamento ido- crostati bisogna provvedere alla sua so- cessario sostituirlo.
neo: scarpe chiuse, pantaloni lunghi, oc- stituzione con un esemplare dalle identi- Tutte le operazioni riguardanti la lama
chiali o visiera protettiva e cuffie a pro- che caratteristiche. Per questi interventi (smontaggio, affilatura, equilibratura, ri-
tezione acustica. si seguano le indicazioni fornite nel ca- montaggio e/o sostituzione) richiedo-
È bene, inoltre, controllare il terreno pitolo a pag. 58. no una specifica competenza e l’impie-
sul quale viene impiegato il rasaerba to- Una puntuale e scrupolosa affilatura go di apposite attrezzature; per ragioni
gliendo tutto ciò che può danneggiare il delle lame permette di ottenere un taglio di sicurezza, sarebbe pertanto opportuno
gruppo di taglio e il motore o venire qualitativamente uniforme; non sempre che venissero sempre eseguite pres-
espulso dalla macchina (sassi, rami, fili però questa è un’operazione praticata so un centro specializzato.
di ferro, corpi estranei, ecc.). agli intervalli prescritti. A conclusione di ogni operazione di
Nei modelli elettrici dotati di batteria taglio è opportuno procedere:
bisogna controllare che la tensione di re- – ad un’accurata pulizia della zona di ta-
te corrisponda a quella riportata sulla glio (il sottoscocca) e del sacco di rac-
targhetta dell’apparecchio e, inoltre, uti- colta;
lizzare esclusivamente i dispositivi di – al controllo dell’affilatura della lama;
carica forniti in dotazione. – all’accertamento della pulizia del filtro
Per un utilizzo ottimale occorre pro- dell’aria.
teggere la batteria dall’umidità e dal- A fine stagione sono invece utili:
l’acqua e pulire regolarmente le feritoie – una scrupolosa pulizia generale della
di ventilazione utilizzando un pennelli- macchina e del filtro dell’aria;
no morbido, pulito ed asciutto. – lo svuotamento del serbatoio del com-
Prima di ogni operazione di taglio è bustibile;
necessario controllare il livello dell’olio – il controllo e l’eventuale sostituzione
e del combustibile (per gli esemplari a dell’olio del motore;
scoppio), e che le viti e il gruppo di ta- – la verifica dell’efficienza delle cinghie
glio non siano usurati o danneggiati. L’altezza di taglio può e della puleggia nel sistema di trasmis-
Periodicamente è opportuno pulire e essere cambiata agendo sione;
sostituire il filtro dell’aria per evitare di- su un comando centralizzato – la pulizia del variatore di velocità;
sturbi di carburazione, problemi di mes- oppure per mezzo di quattro levette – l’affilatura della lama;
sa in moto, usura dei componenti del indipendenti che agiscono su ognuna – il controllo e l’eventuale lubrificazio-
motore e consumi più elevati. Anche la delle ruote (nella foto) ne dei cuscinetti delle ruote.

36 SUPPLEMENTO A VITA IN CAMPAGNA 10/2008