Sei sulla pagina 1di 8

PRODOTTI

ACONFRON11
• Grès procella

• Tinteggi ai sii

Genova e le opere per il 2004


Nuovo edificio universitario a Torino
Tecnologia: dallo spazio all'edilizia
I conti in tasca alla cogenerazione
I rHfiR'JI~ij
1ImST& FUllIAU IEL ll1Z
SI:iil:MI31~1:

&IIIIre :> Iltuli . ... ttI

--,.--
fI"II,,. :> '--do Aeri

........ ......
IN CANTIERE
Centro
polisportivo

---
~

CQ - , IiIIIInzIIFMIi
a Genova
PAG.84
. . . . . . DiIn .....

_.-
fWIIo e.t.Mi
f.ba.&i@cwtno.c

-
_...
,...~

...
.... (1'IIIIftIIIII)

--
AIt ....... cn.
()

_
a-.nosrt, ....)
IMPRESE

-....._.......
IV

~
I:
.......
. . . . . RIqug-- La tecnologia
di Borini
I: PAG. 88
() --..

-
C:)

...- ............ .
~

.... 111-. "*- CIIII*. CdI


CeatIiri, ...... _ ~.-.

-'""
n' . . . ~ SIIiII'imnI. EdI PIm,

-
n'
j'::
C:) _.......
S. PRceI. SWn R... . . bbbi,
~ lIDd. GiuIat lIiIIIoaii.
&w... RItI ("""'-bila), lIdWii
SdrI, AlMI Spd, ...... hrIi, .........
n.I. lIn::II z.t.i
5

7
Questo mese
Antonio Briga/lti

Filo diretto
36 Il 2004 di Genova
L'u ltima trasformazion e
68
72
Energie alternative
Tutela ambientale
() .......... 5-211134 ....
•v • lei. DmI5I1 - fIlllmJ5ll3'6 8 I nomi di settembre 42 Interfacoltà COSTRUZIONI
l'rIIidInIt :> ..... lIIIIltI
dell'Università di Torino EIMPWm
AliI,. . . .e ..,. :> DnIIIII ..,
12 Concorsi Tradizione che ra scuola
76 Cogenerazione
CIRagIn . . . . > ....... .....
14 Calendario 50 Multisala di Pramano Logiche di mercato
DnIIn 0-* :> fIIIIII fIImII (Udine)
Ehin ..... > ...... _
16 libri Città dello svago (:/Io"li1I:I~I:
1JnIIn......-:> . . . . fnD

--
Di!tDant

~6DrWne>
.".iI... :> ....... . . . .
................ >

_ .....
MdIII ....... (IIIiIeInII ........)

IJ'Iic:itrecnco> ...... ......


18

29
Notizie

I)CCUMI:Nil
La depurazione
delle acque reflue
56 Architettura e ambiente
Sostenibili da troreo

I:NI:Il<;IA
I: AMllII:Nil:
82

88
Centro polisportivo
a Genova
Nel segno dei portali

Borini costruzioni
Carenze strutturali A tutta tecnologia
Senuio ........ :> bi c..ttIrI
64 Biennale Eco-efficiency
.... ,.iIi@~
Al mercalo del risparmio
.. 02 21J59,2421244ml

.-
~nduI'"

PRS Pubbhc,U S,ampa Edizioni ari


wia Quaranta 29 - 20141 loWano
tal Q2S13717.1
fu: 02S7J717.2901289
1'f1ImoziInI . . . . . . .' • •bi pubbIicitiI
Pief109 80Iini
I
DAlfABIOSPAZIALE
Idee per l'edilizia
PAG. 125

-,..
()

~
T-
T-
()
lo')
POWBI-GEN
Energia

-....,-.....
pulita
PAG.136

93 lotta al rumore
I)C5511:1~ lECNOLOGIE
EHAlERLW
140 Multimedia
Gestore del progetto -
,..
j::
lo')



Residenze
Uffici
Loca li pubblici
102 Tinteggi ai silicati
delle facciate
La coltre che traspira
144 Produzione
152 letteratura tecnica
.....,
()

• Teatri 154 Norme e leggi


• Ambiente 109 Il Grès porcellanato
Il duro che dura 157 Architettura in dettaglio:
le schede
116 Costruire con il cartone da collezionare
Altro che scatole Chiusure orizzontali
Coperture in vetro
125 Technology transfer
Dallo s pazio al cantiere 160 Nel prossimo numero
130 Fiere: Intel 2003
lnnovare per vincere

136 Produzione elettrica


Tecnologie ecocompatibili
Altro che scatole
- •
~
-,..
IV

i=
:.:(
1:
'"
-
!!!
C>
ql
°••z 1
'"
'"

li-
'"
-
,,~

a ricerca della leggerezza è • Due progetti di Shigeru Ban: sopra, la Library of a Poet (Kanagawa, 1991 l, il primo edificio permanente

L
una costante che accompa- in tubi di cartone (diametro 100 mm, spessore 12,5) giuntati con elementi in legno; sotto, il padiglione
gna da sempre le costruzioni. giapponese dell'Expo di Hannover del 2000, in tubi di cartone riciclato coperto con una membrana di carta.
Le tensioni ammissibili n~g1i
acciai sono triplicate ris petto
ai primi decenni del Novecen-
to, le caratteristiche dei laterizi microfora-
ti e dei conglomerati additivati erano im-
pensabili fino a cinquant'anni fa. Parallela-
mente al miglioramento delle prestazion i
dei materiali tradizionali, si assiste a ll'in-
troduzione di materiali e semi lavorati che
potremmo defini re nuovi per l'edilizia o
usati in maniera innovativa: polimeri, po-
liaccoppiati,compositi, leghe metalliche ad
alte prestazioni.

lf SPBlIIVINTIIlIOM 01 SHIGBIU HAN portante punti forme, reticolareo continua. Shigeru Ban, attraverso una continua spe~
Una chiave del tutto diversa e originale le- Tubi lasciati a vista, nel tipico color marro ~ rimentazione relativa alle prestazioni e alle
gata al tema de lla leggerezza è perseguita ne chi a ro del cartone. Una scelta che ri bal- potenziali tà del cartone, è riuscito nell'in-
dall'arch itetto giapponese Shiger u Ean ta la concezione comune legata al1a scarsa tento di reali zzare costru zioni - anche di
(Tokio, 19571 mediante l'impiego del carto- resistenza di questo materiale, all a sua notevoli dimensioni - integrando perfetta-
ne riciclato nelle costruzioni, in particolare marcescibilità e infiammabilità, caratteri- mente forma e struttura, 1imitando al mi ~
di tubi di divers i diametri usati come ele- s tiche che lo fanno considerare del tutto rumo o annullando del tutto l'apparato mu-
menti divisori ma anche come s truttura inadatto per le costruzioni. l'ario. Questa scelta inconsueta appare più

SETTEMBRE 2003 • N. 243


facilmente spiegabile in relazione alla tra- pur sempre relativo. Il cartone cominciò pe- non usare materiali pregiati come il legno
di zione giapponese lega ta alla semplicità, rò a essere considerato anche un materiale per il breve tempo dell'allestimento lo spin-
alla leggerezza, al minimalis mo, a ll'uso di resistente adatto alla costruzione di picco- sero a scegliere tubi in cartone riciclato,
materiali naturali e in particolare della car- li manufatti. Da qui prese l'avvio una spe- prodotti per altri usi. È stata la prima tap-
ta che - pur non utili zzata a scopo struttu- rimentazione sui mobi li a basso costo in pa di un percorso che lo h a portato dai pic-
rale - trovava largo impiego nella realizza- carto ne riciclato che h a coinvolto molte coli edifi ci alle costruzioni più spettacolari,
zione delle schermature: le pareti divisorie
in pannelli realizzati con questo materiale
aziende e desigoer.
Ma u sare il cartone in architettura con fun-
come il famoso padiglione giapponese del-
l'Expo di H a nnover de l 2000, progettato -•
sono da sempre presen ti nelle architetture zioni anch e struttura li è un 'altra cosa. Shi- con la consulenza di Frei Otto: un grande
~
tradizionali giapponesi. Curiosamente,
Han sottolinea come l'influenza della tradi-
zione orientale attribuita alle sue opere sia
geru Han ci ha stupito impiegandolo in mo-
do sempre più ardito, da quando nel 1986
decise di usarlo per l'allestimento di un a
spazio voltato realizzato con i tubi uniti tra
loro da n astri di tela a formare una super-
ficie continua reticolare, sulla quale è stata
-
IO'
. 11
i=
soprattutto indiretta: avendo studiato ar- mostra a Tokio sui mobili diAlvar Aalto: lo pos ta esternamente un a pelle di car ta
chitettw'a negli Stati Uniti, è stata soprat- scarso budget a disposizione e la volontà di translucida, e con le fond amenta realizza- :..:t
tutto la forte impronta giapponese delle ori- te con scatole riempite di sabbia. 1:
ginali ((case studio"costruite a Los Angeles
negli anni Cinquanta e Sessanta a influen-
Per arrivare a tali ri sultati Shigeru Han h a
affrontato alcuni problemi fond a mentali , -
"'
zarlo riguardo il rapporto tra spazi esterni
e interni e per l'impiego di materi ali poveri.
primo tra tutti quello della resistenza e del-
le prestazioni del cartone. Lavorare con ele-
-C>
"'
Quali che siano le motivazioni e le influen- menti scatolari come i tubi "aiuta"dal pun-
ze (come qu ella del periodo giovanile tra-
scorso nello studio di Arata Isozaki) , d a
quasi venti anni Shigeru Ban al1a realizza-
to di vista dell'isolamento termico, acu sti-
co, ma anche strutturale: le prove di resi-
stenza alla trazione, alla compressione e al-
9()
zione di edifici costrujti con materiali "con-
sueti ", affianca architetture in cartone,
la flessione su tubi in cartone ad alta resi-
stenza dimostrano come possano sopporta-
z
...,
••
esplorando in modo del tutto ol'igi na le le re carichi rilevanti. Del resto, sono general-
possibilità offerte da questo materiale. mente impiegati per l'avvolgi mento di bo- "'
i=
bine (film plastici, cavi, tessuti) che sono
DAI MDBIU AGU BlIACI movimentate proprio grazie ai tubi in car-
Le prime spe rimentazioni legate all'uso del tone. Di conseguenza, la loro resistenza de-
cartone risalgono agli inizi degli anni Set- ve essere molto elevata.
tanta: con il cartone ondulato Frank O. Nelle sue architetture Han cerca inoltre di
--
"'
Gehry mise a punto una serie di inedite se-

-
-
limitar e sempre i pesi propri di tutti gli ele- I O'
dute e di tavoli, ma si trattava ancora di menti della costruzione: in questo modo i
mobili e il peso sopportato d a un a sedi a è carichi ch e le struttu re in cartone debbono
I O'
sopportare sono per la maggior parte costi-
• Nelle folo , la Paper House, sul lago Yamanaka, 1995. È la prima realizzazione per la quale Shigeru Ban tuiti da quelli accidentali. Ed è forse pro- i=
Co')
ha ottenuto i permessi ufficiali per l'impiego dei tubi in cartone come elementi strutturali. prio la relativa debolezza de l cartone ri -
()
Sono slali ulilizzali 110 lubi, con diamelro di 280 mm. altezza di 2.700 e spessore di 15 mm. spetto ad altri materiali usati in edili zia
che gli consente di non riproporre schemi ...,
••
consueti e consolidat i tipici dell'uso del ce-
mento armato, del lateri zio o dell'acciaio.
Inoltre, Han sottolin ea come la solidità di
un edificio non è sempre proporzionale a
quella dei m ateri ali con cui è realizzato:
una struttura in tubi di cartone può resi-
stere meglio alla forza di un terremoto ri-
spetto a una in cemento armato.
Ma la sua "domanda preferita" - com e lui
stesso sostiene - è relativa alla resisten za
del cartone rispetto all'acqua, a lla quale ri -
sponde con l'esempio dei contenitori per le
bevande reali zzati in car ton e (tetrapack,
brick eccetera) che, ovviamente, non han-
no alcun problema a contatto con i liquidi
n eanch e dopo lungo tempo. I tubi da lui
impiegati sono impermeabilizzati con pro-
cessi analoghi. Buoni ri sultati si ottengo-
no anche per quel ch e riguarda la resisten-
za al fuoco, attraverso trattamenti ignifu-
ghi effettuati sul cartone. »
SET T EMBRE 2003 • N . 243
• Altri due progetti di Shigeru
Ban. Alianco, l'alloggio di razione de i suoi studenti - insieme a un
emergenza autocostruibile ch iesa costi t uita da un'ellisse d i 58 pilast
Paper Log House (1995). Le in t ubi d i cartone alti 5 metri (330 mm (
pareti sono di tubi di d ia metro e 15 di spessore) inscritta in u
cartone riciclato, le rettangolo vetrato di lOx15 metri, un'op.
fondamenta di cassette r a nella qu ale la semplicità del materi a)
- •
riempite con sacchetti di
terra o sabbia. La copertura,
esalta il va lore semantico della colonna. l

-"-<.
buona riu scita di questi modul i abitativ
di tessuto imperm eabil e, è unita all'economicità, semplicità e rapidit
apribile per regolare il di montaggio, ha fatto sì che fossero reali:
passaggio dell'aria. zati anche in Turch ia dopo il terremoto e i
• Sotto, la Paper Church
(1995), costruita a Kobe India. Piccole mod ifi che e accorgimen ti
dopo il terremoto: lo spazio come il riempimento dei tubi con carta al
ovale ce ntrale è realizzato pallottolata per migliorarne la coibenza
con 58 tubi di cartone la sostituzione dei teli di copertura con ml

--"'
• 0.
riciclato alti 5 m, diametro
330 mm, spessore 15 .
teri ale locale int recciato - li ha nno di volt
in volta adattati alle diverse necessità.
Le reali zzazioni in cartone di Shigeru Ba
C> » Alcun e accortezze tecniche gli consento- vita, molti suoi edifici sono reali zzati per sono sicuramente le più famose, ma non SI
no di preservar e l'integrità del cartone nel- eventi temporanei, costruiti e poi smonta- no le uniche. Lo studio Contrell &Vermel
() l'accostamento ad altri materiali, come nel ti . L'economicità del materiale, la r apidità len Architecture, ad esempi o, ha realizzat
....: caso del cemento armato, con il quale non di montaggio, la limitatezza delle attrezza- in siem e a Buro H appold , un nuovo pad
() viene mai messo a diretto contatto, ma se- ture necessarie in cantiere, la scarsa pro- glione per la Westborough Prima ry Scho.
Z parato attraverso elementi reali zzati con du zione di rifiuti alla fine del ciclo di vita di WestclifTon Sea, un piccolo paese nel su
...,
•• materiali di vers i, generalmente in legno,
che fungono da medi azione.
dell 'edificio rendono il cartone estrema-
mente competiti vo soprattutto per qu esti
dell'Inghilterra. Il padi glione, di 90 m' c.
perti , è cos tituito per circa il 90 per cento (
"'
j:: Comunque, passare al vaglio delle autorità tipi di a pplicazioni . Partendo da qu este matel;ale ricielato, prevalentemente cari;!
competenti per il rilascio dei permess i è considerazion i, un filone di ricerca portato ne: le pareti e la coper t ura sono realizzaI
uno dei problemi più annosi per le s ue a r- ava nti d a Shigeru Ba n è qu ello della pro- con panne lli a triplo s t rato di carto ne a
chi te tture e talvolta i t ubi di cartone sono gettazio ne di alloggi temporanei di prima veol are ri nforzato, i pilastri sono tubi (
stati rinforzati con altri materiali. Nel pa- necessità. Impressionato dal terri bile ter - cartone a spirale. L'impermeabilizzazione
"' di glione di Odawara, del 1990, elementi di remoto di Kobe del 1955, Ban ha comincia- i trattamenti ignifughi hanno reso il pad

-...,
IV

'""
rinforzo in tegravano le strutture di carto-
ne: il ministero della Costru zione non con-
cesse i permessi necessari alla reali zzazio-
to a lavora re sul tema dell'emergenza met-
tendo a punto moduli abitativi semplici e
autocostruibili. Per l'Alto commissaria to
glione oonforme agli standard britan nici ro
lativi alla sicurezza e i test di resistenza
invecchiamento forzato ne hanno fatto sI
".
j:: ne di una struttura portante in teramente per i ri fugiati delle Nazioni Unite ha idea- mare la durata in circa venti anni.
Co') in cartone. Le rigide norma ti ve tedesche in to ricoveri di emergenza utilizzando sem-
() materia di sicurezza hanno costretto i pro- plici teloni sostenuti da tubi in cartone. UN MATERIALE SOSTENIBILE
gettis ti a surdimensionare le strutture del Poi la sua ricerca si è concentrata su piccoli Il cartone è poco costoso, ri ciclato e ri cicl :
...,
•• padi g lione giapponese dell'Expo di Ha nno- moduli abita tivi con pareti esterne rea li z- bile, se incenerito non produce fumi nociv
ver e a integr arle con legno. Per la costru- za te inter a men te in tubi di carton e (108 non è emissivo, è facilmente reperibile, leI
zione della sua casa per il week-end sul la- mm di di a metro, 4 di s pessore) e fond a- gero, tr as portabile e movimentabile agi
go Yamanaka - il primo edificio perm anen- menta costituite da cassette vuote di birra mente, prodotto utili zzando una ri sol'~
te reali zzato nel 1995 inter a mente con zavorrate con sacchi di sabbia o terra. Que- primari a rinnovabile: letto in chiave di SI
stru ttura portante in cartone - le autorità ste uni tà sono state realizzate a Kobe - al- stenibilità a mbientale, un materia le da'
locali imposero con trolli e test s ui materi a- cune da llo stesso architetto con la colla bo- vero inte ressa nte. Ancor più pensando c~
li con cadenza mensile per il primo ann o. Il in Itali a circa 1'80 per cen to è composto d
buon esito li spinse, in seguito, a richiederli fibre riciclate - per alcune produzioni, CI
con cadenze molto più distanzia te. me quelle dei tubi, è pari al 90 - 95 per cm
to - il r estante 20 da fib re vergini provo
IL LIMITE: LA DURATA nienti per la maggior parte da conifere e I;
È chi aro che reali zzare un edificio usando tifoglie (il legno impiegato per la produzio
il ca r to ne sotte nde la scelta di un a dura - ne di fibre vergini proviene generalmenl
ta lim itata : nonostan te t ut ti gli accorgi- da piante resinose come il pino e l'abete; i
menti tecnici , gli artifici strutturali, i mi- Italia sono impiegati anche legni di latil:
gli ora m enti d elle presta zioni d el ma te- glie come la betulla, il pioppo e il salice). G
riale, la sua durata non è paragonabile a a lber i uti li zzati dalle industrie cartari e s'
qu ella d ei materi ali tradiz ional me nte no per la quasi totalità coltivati e contrali:
usati con funzlon e strutturale. ti , vengon o selezion ate le specie arborc
Anche se alcune reali zzazioni di Shige l'u più ada tte alle va rie latit udini , preferen(
Ba n h a nno superato intatte il decennio di arbusti a rapido svii uppo, e messe a dio)

SETTEMBRE 2003 • N .2 43
Altro che scatole I
Lunghezza di rottura: ~ la lunghezza di dimensionE! di macchina e nella dimensione
LE PROVE PRINCIPALI una strtscia di carta Il ali peso corrisponde al trasversale. Si esprime in ku.
Allungamento: l'allungamento alla rottul1l carico di rottura leno dal dinamometro. Si Resistenza alla doppia piaghe: seMI
indica la differenza tra la lunghezza della striscia intende per tale una striscia considerata per stabilire la resistenza di una carta alla
all'istante della rottura e la lunghezza originale. idealmente appesa a un estremo e che per Il piegatura localiuata. Viene espressa dal numero
Viene espresso In %. proprio peso si rompe al punto di attacco. di doppie pieghe ali pub resistere una striscia di
Cml (Concora Medtum TOlt): misura Porosltà: misura la resistenza all'aria della carta di 15 mm di laruhezza SDnoposta a pieghe
la resistenza aUo schlacdamento di una striscia carta determinando Il tempo necessario per una alterne in un senso e nell'altro fino a Quando si
campione di carta ondulata. Ècondona con una data quan~ta di aria, a pressione costante, ad rompe.
pressa che cassa di pressare appena la carta
cede rapidamente al carico, il display Indica il
attraversare una standanliuata superlicie di
campione. Lo strumento più conosciuto ~ il
Reslstanza allo scoppio: stabilisce la
resistenza della carta alla rottura per pressione, ·,·
valore al Quale ha ceduto. porosimetro di Gurlay. si E!sprime in kPa. Consiste nel sonoPolTll un •i
eDeHlclanta di 8Urlto: tende a stabilire PulIZIa: l'esame si effettua per rillesslone e foglio di carta tranenuto da un anello a una
le capacltb del fogli di carta a non scivolare per trasparenza. Le Impurlt3 possono essere pressione crescente onenuta gonliando una ,•,
Quando vengono sovraPPOSIi. La metodica più nodini, pun~ni colora~, schegge, macchie. membrana di gomma con olio in pressione.
conosciuta à quella del plano Inclinato: all'angolo Rct (Rlng Crush Test>: evidenzia la Scoppio Intarno: tende a stabilire la
in cui Inizia lo scivolamento del due logli di carta resistenza allo schiacclamento dei logli di carta, resistenza della carta alla delaminazionelntema
cnrrisponde, su apposito monogramma, un valOIll la striscia di carta viene disposta in una fessura quando sonop)Sta a uno sforzo di trazione
di CDefficienle di atbito. circolare formante un anello. applicata sulle due superlici. i:apparecchio che si
Collatura: Il sistema più usato è Il Cobb che Reslstanza alla lacer azione: si usa à lo scup,iometm Mullen. «
esprime In g/~ la quanma di acqua distillata esegue con l'apparecchio Elmendorl, stabilisce la Spera: l'aspeno della carta asservando per C
assorbita in 60 secondi da un provino di carta tendenza che presenta un foglio di carta alla trasparenza il suo contesto fiblllSD: se uniforme
sonoposta a una pressione di colonna d'aCtjua di rottura per lacerazione nel due sensI. si dica spera unita, oppure può essere fioccosa o C
un cm. Resistenza ana trazioni : stabilisce la ntMIlosa con diverse gradazioni. ,
Grammatura: ~ il peso della carta resistenza e l'allungamento della carta alla Spusore: espresso in mm, si detannina con
espresso In OIrnt. SI determina pesando, su
bilance ad alta precisione, provini di misura
rottura sotto l'azione di una 10m gradualmente
U'Bscente. Si esegue con dinamometri su strisce
l'ausilio di micromebi.
(fonm: Gitto, Groppo italiano fabbricand cartone
•••
standani. campioni di dimensioni stabilite prelevate nella ondulato) i

» mora in modo da favorire le operazioni


di coltivazione, taglio e trasporto. La di-
I
struzione delle foreste tropicali non è im-
putabile alla produzione di carta e cartone,
se non altro perché le fibre che si ottengono
da queste specie arboree sono poco adatte
alla loro produzione. Semmai, in Italia il
problema è quel lo di incrementare la rac-
colta differenziata, estenderla capilla r-
mente a tutto il territorio e sensibilizzare
maggionnente l'opinione pubblica.
Per contro, la produzione della carta richie-
de un elevato consumo di acqua - da 20 a
75 volte il peso della carta prodotta, anche
se buona parte viene reintrodotta nel ciclo
produttivo - e una notevole quantità di
fanghi costituiti da fibre cellu losiche di
sca rto; questo materiale può perÒ essere
usato come compost o essiccato e trasfor-
mato in combustibile.

LA PROIIIJlIN IIINIIUII ETUBI


Sono ormai lontani i tem pi nei quali per
produrre la carta si usavano come materie
prime stracci di lino, canapa e cotone: i tes-
suti,liberati manualmente dalle impurità,
erano lavati e passati in appositi macchi-
nari che li sminuzzavano in acqua per rea-
lizzare unapoltiglia liqu ida il più possibile
. 11 padiglione scolastico realizzato a Westcliff on Sea (GB) da Contrell & Vermeulen Archltecture: pareti omogenea, che veniva fatta filtrare attra-
e copertura sono r.o.~tltuili da pannelli dì cartone alveolare rinforzato. I pilastri da tubi di cartone. ve rso una tela, poi compattata. stesa e )}

SETTEM8RE 2003 • N . 243


UM 10328/5 Prove su anime In carta
LE NORME DI RIFERIMENTO o cartone - Delerminazione delle dimenslon
UNI 10328/1 Prove su anime in carta UM 10328/8 Prove su anime In carta
o cartone - Termini e delinizione o cartone - Determinazione degli scostamel
UNI 10328/2 Prove su anime in carta
o cartone - Campionamento e criteri

-• per l'accettazione della partita


UM 10328/3 Prove su anime in carta
o cartone - Determinazione della resistenzi
a compressione

~ o cartone - Condizionamento
UNI 10328/4 Prove su anime in carta
ISO 11093-8 Determination 01 natural
Irequency and lIexural modulus
-'"j'::
", • Qui sopra, la prova di scoppio realizzata in un
laboratorio di ca rtiera (fonte: Gifco, Gruppo
o cartone - Determinazione del contenuto
di umidità - Metodo per essiccamento
in stula
by experimental modal analysls
ISO 11 093-9 Determinatlon on lIal crush
italiano fabbricanti cartone ondulato). resistance
~
1: » messa ad asciugare. profilo, numero e altezza - è di conferire re- ca rte catra mate, cartongesso - vi sono, '

-
"' Oggi processi m eccaniz zati producon o la sistenza e robustezza al mater iale, consen- esempio, tu tti i sistemi di isola mento a b

-
Il.
ca rta im piegando preva lentemente fi br e a tendo anche l'ammortizzazione dei colpi. se di fi bre di cellu losa riciclate in granu
ba se d i cellulosa otte n ute dagli a lberi: i Con il cartone vengono prodot ti anch e tubi fogli o es pa nsi calandr ati in ca rton e. G
tronch i sono ridotti in piccoli pezzet ti con di diversi diametri e lungh ezze, ch e posso- n el 1971 Frank O. Gery utilizzò il cartol
C> smin u zza tr ici, sot topo sti a tra t tamenti no essere a spirale o in linea (parallelo), per per correggere l'acustica della Los Angel,
() meccanici o chimici per formar e il materiale lo più usati per l'avvolgimento dì t essuti , Phila rmonic Association.
-()• che sospeso in acqu a costituisce l'impasto
per la formazione della calta. Le paste usa-
fil m plastici, carta in fogli, cavi e come con-
te nitori per prodotti vari. Tra i principali
Altri prodotti, invece, non tradiscono la I
ro origin e cartacea. È il caso del lamin aI
z
..,
••
te per la fa bbricazione della carta sono sud-
divise in tre classi principali secon do i siste-
paramet ri controllati dur ante la produzio-
n e, la costa nza dimen sionale, la r ettilinei-
cos titu ito da diver si stra ti di carta kra
(minimo t re) impregnati con resina feno
mi di produzione, che influenza no caratte- tà, la r esisten za alla compressione, la resi- ca, sopra i quali viene posto un foglio dec
"'
j':: ristiche e prestazioni: paste mecca niche, ot-
tenute con l'impiego di sola energia mecca-
sten za dinamica, la qualità del taglio. r a tivo impregn a to di r esin a melamini l
che gli conferisce elevata durezza super:
nica per efle ttu a re la scissione dei legami IL CARTONE ELA CARTA IN EDILIZIA eia le, chiuso da un over lay melamin ico tr
esistenti t r a le fibre; paste chimich e, otte- Anche se l'associazione carta-edilizia non è spa rente di protezione. La pressa tura a c~
nute con l'impiego di energia crumica per ef- immediata , materiali cartacei vengono do conferisce monoliticità ai vari strati.
-
""',
fettuare la scissione dei legami esistenti fra usati sotto va ria forma n el settore delle co- Ancora n on molto diffusi sono i casseri c

..--...
le fibre; paste semichimiche o chemimecca- stru zioni. Tralasciando le applicazioni e i stitui ti da tubi in ca rton e ri ciclato per
niche, ollen u le con l'impiegu congiunlo di rn a leriali più noli che ri velano la loro com- realizzazione dei pila::; l ri . Dispu nib ili c(
en ergia mecca n ica e chimica per effettuare posi zione già da l nom e - carte da pa rati, diametri fino a 1,2 metri e lun ghezze fiI
", la scissione dei legami esistenti fra le libre. a 15 metri, h ann o lo strato in terno cosi
j':: IJaggiunta di additivi all'impasto - colle, re- t uito da un accoppiato con un sottile str
C.? sine, polveri, colora nti - migliora le presta- to di plastica - così legger a da non compI'
() zioni. Qu esta miscela è distribuita su un te- mettern e la r icicla bilità - oppure da UT
•..,• laio mobile fittamente forato per far scolare Associaz ioni e Consorzi carta r esistente all'umidità . Questo str a
l'acqu a, la carta così ottenuta va poi asciu- l www.assocarta.it pr otegge il ca r ton e d all 'acqu a contenu
Associazione it ali ana fra gli industria li
gata, lisciata, tagliata e lavorata per ottene- n ell'impasto cementi zio. È evidente che
della ca rta. carto ni c paste per carta
re le diverse tipologie di prodotti. t www.assog rafici.it li mita to p eso del carton e (ri spetto a l
Come si è detto, la gran pa rte delle fibre co- Associazione nazionale italiana indu strie cassero realizzato in acciaio qu ello in ca
stitu enti il cartone è riciclata: il contenu to grafiche cartotecn ic he e t rasform atrici tone pesa me no del 20%) faciliti gr a nd
della r a ccolta differ en ziat a confl u is ce in l ww w.atice lca. it mente le oper azioni di traspor to, soll ev
Associaz ione tecn ica italiana per la cellu losa
un a piattaform a di lavor azion e della carta e la carta
mento e movimen tazione, mentre il fa t
da macero dove, dopo l'eliminazione di tu tti l www.cepi .org di no n poter r eimpiega r e l a casse r atu:
i ma teli ali non cellulosici, vengono prodotte Confederation of eu ropean paper industri es elimina del tu t to i te m pi n ecessari al
gra n di ba n e di carta da m acero press ata t ww w.ci pt a- europe.or g operazi oni di pulizia . U no sviluppo rece
Europea n paper and board Converting indu stry
pronte per essere inviate alle cartiere per la te è rappresenta to dalla possibilità di re
l www.comi eco.org
realizzazione di nuova ca rta e cartone. Con sorzio nazional e recupero e riddo li zzar e pilastri qu adrati a ttraverso l'ins
In pa rticolare, il cartone non richiede per la degli imballaggi a ba se di cellu losa ri mento di u n a form a all'interno del t ubo
su a produ zione lavorazioni complesse o pe- l www.conai.org In con clusione, si può r iten ere ch e, acca
ricolose. I maggiori vol umi pr odotti in Ita- Consorzio naz ional e imballagg i to a lle a pplicazioni più tradi zionali , il C2
t www.cq c.l ucense. it
lia sono relativi al cartone ond ulato (impie- Centro qual ità carta
tane possa trovare in un futuro non trop]
gato soprattutto n egli imballaggi) costitui- • www.fefco.com lonta no maggior spazio n el1e costru zi01
to dall'accoppiamento, per mezzo di colJa n- Eu ropea n fed erat ion of corrug ated board specie in un a ottica di soste nibilità 3T
te, di tre o pi ù fogli di carta, alcu ni dei quali • www.gi f co.it bie n ta le n ell a qu ale l'uso r azionale del
Gruppo italia no fabb ricanti ca rto ne ond ula to
pr even tivame nte ond u la ti. La fu n zion e r isor se diventi uno dei requisiti fon- ~
delle onde - ch e possono variar e per passo, da mentali di progetto. ..

S ETTEM B RE 20 0 3 • N.2 4 3