Sei sulla pagina 1di 1

FILOSOFIA LEZIONE 14/10/2017

Teorie che all’inizio dell’Ottocento si confrontano, struttura costruita in un piano cartesiano, scarabocchio
riferito alle rocce sedimentarie , le due teorie si mantengono nell’ambito della scienza. Se non si risolvono
queste teorie , non si potranno dimostrare le prossime teorie rispetto all’evoluzione.

Quanti tipi di rocce esistono ? quali sono quelle che sembrano ad essere più antiche? C’è una teoria che
dice appunto , Cuvier teoria catastrofista , rispetto all’esistenza di fossili di animali o piano o comunque di
esseri viventi. Precedentemente questi resti erano considerati in tre modi : La prima visione fu quella degli
aristotelici medioevali in quanto consideravano questi resti delle modificazioni, lusus naturae , quindi giochi
della natura, sono l’effetto di flussi di correnti sotterranee che agiscono modificando/plasmando le rocce,
questi venti scolpiscono con una maestria e precisione pazzesca e quindi gli aristotelici diranno che appunto
questi resti non possono essere casuali e quindi vengono comandati dai movimenti dei corpi eterei, i fossili
quindi sono risultati delle influenze astrali sulle rocce, quindi questi resti non appartengono ad esseri
viventi. La seconda teoria, la quale sbaglia in minor misura rispetto alla precedente in quanto attribuisce i
resti ad esseri viventi, è la teoria del catastrofismo , la quale mette come età ai resti di animali inglobati da
eventi catastrofici/sismi svolti sulla terra (di impossibile paragone con quelli odierni) non più di 6mila anni.
Questa teoria cerca di rendere accettabile l’esistenza di animali fossilizzati nell’arco di tempo limitato a
6mila, il rivale del catastrofismo è Lyell , il quale dice che appunto 6mila anni è semplicemente ridicolo ,
questi avvenimenti vanno retrocessi di centinaia di migliaia di anni , a quel punto c’è il presupposto
fondamentale , quindi l’idea che gli animali abbiano avuto il tempo di modificarsi ed adattarsi.
Rivoluzionare la geologia è il presupposto fondamentale per modificare la biologia , ecco perché Darwin
non può non essere anche un geologo. Se si retrocedono le rocce retrocedono anche gli animali , la teoria
di chiama attualismo . Su i fossili si può sbagliare in due modi , nel modo degli aristotelici e nel modo in cui
vengano considerati resti lasciati dai pellegrini che si recavano nei posti di culto , per millenni si sono
spostati e hanno valicato montagne , dove è strano ritrovare resti di animali marini, quindi la teoria
prevedeva l’interramento di questi resti nel corso del tempo. L’altra teoria è quella del diluvio universale,
grandi masse di acqua che trasportano gli animali sulle montagne , ma se questo fosse vero , i resti
sarebbero stati rinvenuti non in profondità ma seppelliti sotto uno strato modesto di terra.

TRE teorie sbagliate : quella popolana dei pellegrini, quella aristotelica e quella del diluvio universale, tutte
e tre soppiantate dalle due teorie scientifiche, una (Cuvier) che vuole rimanere legata alla datazione
imposta dalla chiesa e implica l’avvenimento di eventi catastrofici incredibili e l’altra (Lyell, principio di
geologia primi anni dell’ottocento, circa anni 30) che aumenta a dismisura i tempi, detto anche attualismo .

Un esempio classico di roccia calcarea è la sella del diavolo. Lyell fa delle osservazioni, le scogliere di Dover
sono dei banchi di rocce bianche altissime, dove si sono formate? e quando? Si sono formate
lentissimamente , lenta formazione nel mare , verranno poi portate in superficie dal movimento delle
placche tettoniche. L’Etna è un vulcano effusivo, emette lava traboccando , ci sono voluti circa 500mila anni
per la sua formazione. 6anni sono troppo pochi per la formazione di questo tipo di rocce.