Sei sulla pagina 1di 1

FILOSOFIA LEZIONE 11/10/2017

Allora completa la frase: Sinchè ci si limita a.(commenti vari sul assurdo modo di prendere appunti tramite
lo smartphone … alieni) si rimane imbrigliati nella morsa della WZL , quando invece si passa a
cogliere/intuire allora si può pensare di…

Finchè la nostra mente si limita a rappresentare il mondo si rimane imbrigliati in quel gioco, e quindi si
rimane come marionette in questo gioco, cioè desideriamo una cosa, tentiamo di impadronircene sempre
più spesso cadendo quindi nella noia, invece quando non ci riusciamo siamo nel famoso pendolo, quindi la
danza che ci fa danzare la WZL avviene proprio quando noi non ci rendiamo conto di essere nelle mani di
questa entità. Quindi quando lui dice il mondo come volontà bisogna rispondere che l’uomo può limitarsi a
rappresentare il mondo e in quel caso è nelle mani della WZL quando invece getta un’occhiata ed è raro che
accada, sulla volontà , il titolo dell’opera di S. risulta un problema in quanto si dice “ il mondo come volontà
e rappresentazione “ intende dire come rappresentazione che se ti limiti appunto a rappresentarlo è
proprio in quel momento che sei schiavo della volontà di vivere , quindi in un modo consapevole quel
grande padrone del gioco ti fa giocare . Quando invece dici il mondo come volontà allora vuol dire che il
filosofo è riuscito a spalancare gli occhi e ha capito che c’è un padrone del gioco che sta tirando le fila delle
marionette, tutto questo grazie ad un passaggio segreto che ci porta nella fortezza della cosa in sé, come
può l’uomo lucido rendersi conto di questo e guardare attraverso questo velo di maya e guardare in faccia
la volontà e dire “ho capito”? Attraverso il passaggio dell’auscultazione intima del proprio corpo, quando
abbiamo parlato del fatto che abbiamo più di 5 sensi, abbiamo sia sensibilità esterna che una interna in
quanto siamo esseri che soffrono, hanno dolori, piaceri, sesso, sonno. S. viene letto con passione da un
psicologo contemporaneo, Freud, l’uomo che ha sensibilità filosofica, il passaggio segreto per arrivare a
capire che tutto l’universo è fatto di “libidine di esserci”, questa verità la coglie attraverso l’ascolto intimo
del proprio corpo, quindi la sensibilità esterna è quella parte del corpo che non esprime la verità, quali sono
quindi i sensi esterni che ci fanno cadere in errore, cioè quelli che ci fanno affacciare sul mondo esterno?

Sono la vista, l’udito, l’olfatto, il tatto e il gusto (il criterio seguito è appunto quello dell’estensione/raggio
d’azione per giungere alle varie funzioni). Il corpo dice la verità nella sensibilità interna quindi fame, sete,
sonno, sesso. Per un principio di analogia tutte le cose desiderano, hanno bisogno, si potrebbe dire che si
passa dal razionalismo dell’io penso cartesiano all’irrazionalismo dell’io voglio schopenhaueriano, la vera
sostanza è l’agire, voler soddisfare i propri bisogni, principio di analogia, colgo in me la vera radice cioè che
sono un flusso continuo di desideri esteso ad ogni essere vivente, ad ogni cosa. Esseri inorganici che si
trovano in conflitto fra loro, si riferisce al fatto che l’uomo che ha sensibilità filosofica sa auscultare meglio
la parte più intima del proprio corpo, quindi la parte interna, il desiderio. Capito chi sei tu in profondità,
questo concetto viene poi esteso a tutti gli esseri, animali e pianti, tutto è un volere come in me (principio di
analogia), la volontà regge le sorti del mondo, questo aspetto viene compreso dal filosofo. Tutti i sensi sono
al servizio della volontà di vivere, tutto è sempre al servizio di qualcosa; quei sensi esterni che sono stati
elencati prima in quel ordine, è importantissima e serve per organizzare la vita nel mondo esterno e non la
verità assoluta che viene riferita solo dalla sensibilità interna. Questo discorso si trova a pagina 11.

Male peggiore è quello quando una persona somministra ad un’altra un male per il solo gusto di farlo ,
provando inoltre giovamento da ciò ( esempio di monello : Malvagità peggiore , esempio di sadismo
estremo, pagina 21 in alto, come quel carceriere che esprime , Silvio Pellico patriota che per aver
congiurato contro l’Austria rimane incarcerato per 15 anni , la propria cattiverie mal celata quando scoprì
che il proprio prigioniero aveva addomesticato un ragno e traeva diletto da esso , lo schiacciò , senza
nessun motivo , solo per veder togliere un piacere a quella persona che si trova sotto il suo dominio). Fino a
pagina 27

Gli altri due argomenti della verifica saranna foierbach ( quasi maestro di marx ) e darwin .