Sei sulla pagina 1di 17

Pat Martino

Improvvisazione jazz
lo stile, il fraseggio, assoli , il concetto della conversione in minore

Gianpiero Bruno
CONTATTI: lpvbruno@alice.it | 3336112732

www.gianpierobruno.it/Lezioni-chitarra.html
www.facebook.com/chitarramodernag
www.youtube.com/user/lpvbruno

1
INDICE

Premessa…..…………………………………………………Pag. 4
Ringraziamenti ………………………………………………Pag. 5
Biografia…………………………………………………….. Pag.6
Nature of Guitar…………………………………………….Pag. 10
Il concetto della conversione in minore……………………..Pag. 14
Frammenti melodici ed analisi ……….. ……………….…..Pag. 16
Il concetto della conversione applicato agli accordi ……….Pag. 21
Esempi di fraseggio e solo………………………...………...Pag. 28
Bibliografia essenziale ……………………………………...Pag. 30
Discografia essenziale…….…………………………………Pag. 31
8 Trascrizioni..……………………………………………….Pag.32

2
3
Premessa
Ho scelto questo straordinario musicista, per un triplice motivo: perché è stato
molto importante nel mio percorso musicale e didattico, in cui cercavo affannosamente
testi di studio che potessero aprirmi la mente , perché ascoltando le sue performance sono
rimasto particolarmente colpito dal suo fraseggio, ritmicamente e melodicamente come
sonorità e scelte di note, ed infine perché per diversi anni ho cercato di imitare e quindi
eseguire standard utilizzando la sua tecnica emulando il suo stile.

Ho tradotto parte dei libri in lingua inglese cogliendone gli aspetti fondamentali della
tecnica improvvisativa e del suo linguaggio, rendendo accessibile a chi vuole approfondire
l’improvvisazione e non ha dimestichezza con la lingua inglese e con il lessico jazz!

E’ stata una scelta coraggiosa redigere una tesi su un musicista complesso di cui non è
stato facile reperire informazioni su testi ufficiali di storia o nelle biblioteche bensì, ho
dovuto lavorare su testi scritti in lingua inglese.

Gianpiero Bruno

4
Biografia
Pat Martino nato Pat Azzara (Filadelfia, 25 agosto 1944) (Fonte: Wikipedia), figlio di
emigranti campani, è venuto al mondo nel 1944, non lontano da Filadelfia, in una casa
povera ma piena di stimoli musicali. Il papà Carmine Michele, detto Mickey, suona la
chitarra e da giovane racconta di aver preso qualche lezione dal mitico Eddie Lang.

Il piccolo Pat fa scintille con la chitarra e il mondo del jazz si accorge di lui.
Alto poco più di un metro incontra e ascolta Wes Montgomery che lo incoraggia nello
studio della chitarra elettrica. A soli 15 anni viene adattato dalla scena di New York e
prende a suonare con grandi musicisti del circuito, facendo da sideman all’organista jazz
Charles Earlandal, al sassofonista Willis Jackson, innamorandosi del be-bop e del soul-
blues.

Incontra Stan Getz, John Coltrane e suona con alcuni giovani musicisti del nascente
Rock ‘n Roll come Bobby Rydell, Bobby Darin e Frankie Avalon.
Desidero percorrere parte del suo percorso musicale attraverso la discografia;
nel 1966, incide il suo primo disco solista per la Vanguard. Ma il debutto omonimo, per
problemi gestionali e di contratto, non finisce nei negozi e il
giovane Pat decide subito di rifarsi con “El Hombre”, edito dalla
Prestige.
Mette in campo tutta la sua velocità con la mano sinistra e la sua
classe ritmica con la destra omaggiando Jobim in “Once I Love”
e scrivendo
belle melodie
e complicati
giochi
di
contra
ppunt
o
mascherati da post-bop istintivo e passionale.

Sempre nello stesso anno scrive e produce “Strings!”, questa volta con una band più
classica: sassofono, batteria, basso e piano.

5
Le composizioni sono ancora più orientate al post-bop.
Le esecuzioni cercano di tenere insieme classe e potenza,
romanticismo e velocità. Colpisce soprattutto la versione up
tempo del classico “Minority” di Gigi Gryce.
“East” del 1968, con la copertina rossa orientaleggiante, è
l’omaggio del chitarrista all’estremo Oriente.
La musica si fa hard bop, grazie anche al lavoro bassistico di
Ben Tucker. Nell’album sono presenti standard di Coltrane
(l’affascinante “Lazy Bird”),
Benny Golson e Bernice Patkere.

"Live at Yoshi's" (Blue Note - 2001) uno dei dischi jazz più belli che ho sentito negli
ultimi anni. Il disco permette di cogliere appieno la sorprendente tecnica chitarristica di
Pat Martino.
Veloce, preciso, pulito, raffinato, elegante; accompagnato dal batterista Billy Hart e da
Joey De Francesco, un genio dell'Hammond B3, che dialoga perfettamente con la sei corde
di Pat Martino.
Sessanta minuti di musica, otto brani in tutto fra i quali spiccano "Blue In Green" di
Miles Davis ed una bellissima interpretazione di "Oleo" di
Sonny Rollins.
Tra gli anni '60 e '70 Pat ha registrato molti album sia in
qualità di band leader sia come turnista.

6
Filosofia di Pat Martino: Nature of Guitar
Ha studiato ed insegnato per anni le geometrie sullo strumento, attraverso i suoi libri
didattici, i quali rappresentano un must per ogni chitarrista e studente.
Pat anche in un orologio ritrova la sua musica e i suoi intervalli.
Quello che sta alla base della filosofia musicale di Martino è che la musica ha in sé un
qualche cosa di geometrico, di ripetitivo, riconducibile a schemi prefissati dai quali
sviluppare l’improvvisazione.

Parlavo dell’orologio, perché è proprio dal quadrante con le ore che nascono le due figure
geometriche che stanno alla base delle diteggiature di Martino: un triangolo e un quadrato
che per Pat rappresentano in un certo senso i fondamenti della sua “Nature of Guitar”.

Quindi, come riassunto nella figura sotto, il quadrato racchiude ai suoi vertici intervalli di
terza minore e il triangolo quelli di terza maggiore, e in questo modo si possono
visualizzare gli intervalli e le triadi fondamentali.

7
Il concetto della conversione in minore

Frammenti melodici ed analisi


Esempi di linee melodiche tratti da “ Creative Force “ parte 1

Pat suona su un accordo di settima di dominate di F, una linea costruita sul modo dorico di
C, “suonando appunto in minore”; possiamo notare come siano le stesse note del modo
misolidio di F, essendo quelle del centro tonale di F maggiore.

F misolidio: ( F, G, A, Bb C, D , Eb).
C dorico (C, D ,Eb, F, G, A, Bb ) = Arpeggio: C, Eb, G, Bb

8
Pat crea ed utilizza dei pattern costruiti sul modo dorico arricchendo il modo con note
estranee alla tonalità (passaggi cromatici) ; possiamo notare anche note cordali della
triade minore di C indicate nel cerchio.
Seguono altri esempi nei quali utilizza lo stesso principio nei vari punti di manico…

9
10
Quando vuole creare tensione sull’accordo di dominante (V) che risolve su un primo (I)
grado in tonalità maggiore, nella “classica” cadenza II V I, in C ad esempio utilizza:
su Dm7 : d dorico | su G7 alt. : linee di Abm7 (dorico) | su Cmaj7 : Am7 (dorico)

Esempi su una progressione (turnaround) in tonalità di C maggiore


| Dm7 | G7 alt. | Cmaj7 | Em75b | A7 5# |
eccc--------------------------------------------------------------------------------------
ecc--------------------------------------------------------------------------------------

Il concetto della conversione in minore applicato agli accordi


Un concetto armonico importante di cui parla Pat, è una considerazione a mio avviso
geniale!, ossia di costruire le specie di accordi a partire dal diminuito oppure sulla triade
minore.

triade di F minore

--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

utilizza pattern costruiti sul modo dorico “suonando appunto in minore” semplificando
molto il ragionamento.
--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

11
Qui pressappoco le stesse linee sull’accordo di dominante di Bb7 o (13) nella stessa
modalità delle linee che abbiamo visto precedentemente sul F7 nel paragrafo

Frammenti melodici ed analisi.


--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------
Le linee melodiche di Fm sull’accordo di Dm7/5b; da notare la relazione della triade di F
minore con --------------------------------------------------------------------
Ed infine sull’accordo di E7 alt.
--------------------------------------------------------------------------------------
Ultimo esempio sull’accordo maj7 in cui suona le note caratteristiche del lidio; da notare la
relazione dei due --------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

Esempio di fraseggio ( licks)


Una linea melodica sul II V I in tonalità di C maggiore: da notare l’arpeggio di f maj 7 sull’
accordo di dominante e la triade aumentata per alterare l’accordo che poi risolve.

--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

12
Esempio di solo
Questa linea costituisce l’inizio del solo di Just Friends nel quale suona su un ii-V in Ab major ;
da notare l’utilizzo di cromatismi dalla metà della seconda misura

--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

Nel secondo chorus invece inizia la frase con questo interessante disegno ritmico!

--------------------------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------------------------

13
Bibliografia essenziale

 Linear Expression (1983)

 Creative Force parte 1

 Creative Force parte 2

 Quantum Guitar Advanced Concepts

 The Best of Pat Martino


A Step-by-Step Breakdown of the Guitar Styles and Techniques

 Jazz – Pat Martino ( licks) Reh Hotline series

14
Discografia essenziale come leader
Release Date Title
2012 Alone together with Bobby Rose
2011 Undeniable
2006 Remember
2003 Think Tank
2001 Live at Yoshi's
1998 Seven Sketches (guitar synthesizer)
1998 Stone Blue
1997 All Sides Now
1995 The Maker
1996 Nightwings
1994 Interchange
1987 The Return
1976 Exit
1976 We'll Be Together Again
1976 Joyous Lake
1976 Starbright
1974 Consciousness
1972 The Visit!
1972 Live!
1970 Desperado
1968 Baiyina (The Clear Evidence)
1968 East!
1967 Strings!
1967 El Hombre
1966 Pat Martino

15
Trascrizioni
Sono un avido trascrittore e possessore di libri, per chitarra classica e moderna: armonia,
trascrizioni, repertorio, tecnica, negli stili del jazz, rock, blues e popular music.
Sono fiero della mia libreria personale che ho sempre cercato di ampliare nel corso degli
anni studiando un numero elevato di pubblicazioni.
Sono orgoglioso e fiero ma anche un po geloso del mio mondo musicale personale,
ma in questa tesi inserisco con estremo orgoglio 29 pagine di trascrizioni in manoscritto
ed in videoscrittura digitale .

Ho inserito una trascrizione di un tema di un brano che adoro particolarmente e che ho


desiderato suonare sempre! “ Three Base Hit” dall’album “ Exit” – (1976 )

Ho inserito qualche trascrizione estranea al repertorio di Pat Martino,


“The Way You look tonight”, di Wes Montgomery, essendo un chitarrista importante
nella storia dei chitarristi jazz e nell’influenza subita dallo stesso
P. Martino.

16
Titoli delle Trascrizioni

1. Draw Me Down (May 27,1994) Album Nightwings

2. Impression ( 1974 ) Album Consciousness

3. Sunny ( Live 1972)

4. How insentitive

5. The Way You look tonight of Wes Montgomery

6. Three Base Hit (February 10, 1976) Album Exit

Vari manoscritti :

7. Blue in Green Live at Yoshi's" (Blue Note - 2001)

8. Blue Bossa (February 10, 1976) Album Exit

Gianpiero Bruno
CONTATTI: lpvbruno@alice.it | 3336112732

www.gianpierobruno.it/Lezioni-chitarra.html
www.facebook.com/chitarramodernag
www.youtube.com/user/lpvbruno

17