Sei sulla pagina 1di 18

Dispensa La Fiamma Violetta

Sommario

La Fiamma Violetta della Purificazione 2


Cos’è la Fiamma Violetta e come funziona? 2
La Fiamma Violetta: le sue Origini e la sua Natura 3
In che modo il raggio viola diventa la Fiamma Viola? 3
La Fiamma Violetta: un antico strumento di guarigione 4
Le qualità della Misericordia e del Perdono sono il vero
potere alchemico della Fiamma Viola 5
Il prezzo del non perdono 5
Come usare l’energia della Fiamma Violetta 6
Cinque modi per usare la Fiamma Violetta 7
Mantra della Fiamma Violetta 8
Appello alla Fiamma Viola 8
Appello per la purificazione del Karma 9
Usi specifici della Fiamma Viola 10
Per l’autoguarigione 10
Per il clearing 10
Per l’esorcismo 11
La Fiamma Bianca e la Fiamma Dorata 11
Per attivare la Fiamma Bianca 11
Uso della Fiamma Bianca 12
Appello alla Fiamma Bianca 12
Per attivare la Fiamma Dorata  12
Uso della Fiamma Dorata 13
Appello alla Fiamma Dorata 13
Le Fiamme Bianca, Viola e Dorata usate insieme per purificare e guarire
13
Il Maestro Saint Germain 14
Breve storia del Conte di Saint Germain 14
Che cos’è un Maestro Asceso 18

TeraMai ™

v. 0.2 1
Dispensa La Fiamma Violetta

La Fiamma Violetta della Purificazione


l Maestro Asceso Saint Germain*, guida spirituale illuminata dell’Era Acquariana,
I ci porta un insegnamento e un dono di grande importanza: la Fiamma Violetta.
Si tratta del settimo raggio dello Spirito Santo, un’energia spirituale invisibile che appare
viola a coloro che hanno sviluppato la vista sottile e che i santi e gli adepti di tutti i tem-
pi, in oriente come in occidente, hanno usato per accelerare il loro sviluppo spirituale.
La sua conoscenza è stata rivelata alle masse solo nel ventesimo secolo.
La prima canalizzazione documentata dell’Energia di Fuoco della Fiamma Violetta
avvenne, alle pendici del Monte Shasta negli anni 1930, ad opera di Guy Ballard il
quale segnalò di aver ricevuto da St. Germain un’iniziazione al Fuoco Viola, in segui-
to alla quale fondò il sentiero spirituale ‘I AM’.
In tempi più recenti, Kathleen Milner ricevette dal Buddha le istruzioni per tra-
smettere questa iniziazione. Da ormai vent’anni la Fiamma Violetta è parte in-
tegrante delle energie di guarigione del Tera Mai e la sua attivazione è solitamente
prevista nel Corso di Tera Mai Seichem I.

Cos’è la Fiamma Violetta e come funziona?


roprio come un raggio di luce solare che passa attraverso un prisma viene rifratto
P nei sette colori dell’arcobaleno, così la luce spirituale si manifesta con sette raggi.
Il raggio viola è il settimo di questi raggi. Ogni raggio ha un colore, una frequenza e
una qualità specifici. Quando si invoca un raggio nel nome di Dio, si manifesta come
una “fiamma”. Si potrebbe paragonarlo a un raggio di sole che passa attraverso una
lente d’ingrandimento e crea una fiamma.Ciascuna delle fiamme spirituali crea un’a-
zione specifica positiva nel corpo, nel cuore, nella mente e nell’anima.
Per coloro che sanno come usarla, questa Fiamma è uno strumento efficace per la
guarigione perché trasforma l’energia negativa in positiva. Le qualità della Misericor-
dia e del Perdono rappresentano il suo vero potere alchemico che, trasmutando pen-
sieri e sentimenti negativi, ci forniscono una grande spinta per l’evoluzione e creano
un’azione di giustizia, libertà e trasformazione. È una fiamma di gioia che attraversa
la coscienza dell›umanità. Scorre con il grande flusso dello Spirito Santo e, rilasciando
un impulso che fa girare gli elettroni più velocemente, libera ogni particella di energia
che tocca.

TeraMai ™

v. 0.2 2
Dispensa La Fiamma Violetta

La Fiamma Violetta: le sue Origini e la sua Natura


a Fiamma Viola è una chiave per la trasmutazione individuale e mondiale per-
L ché funziona a livelli microcosmici e macrocosmici, dalla più piccola particella
della materia, alla molecola, alla mente, alla materializzazione nel singolo individuo e
nella società tutta. La Fiamma Viola origina dal raggio viola, quell’aspetto della luce
bianca che è chiamato il settimo raggio dello Spirito Santo, una forza di attivazione
concentrata della luce di Dio che ha un colore e una frequenza specifici. Attraverso la
coscienza dello Spirito Santo la luce del Cristo viene rifratta nei piani della Materia
ad uso dell’umanità e si traduce in un’azione specifica nel corpo e nell’anima, nella
mente e nel cuore.

In che modo il raggio viola diventa la Fiamma Viola?


uando invocata, la Fiamma Viola viene fuori dal cuore della Presenza IO SONO
Q di ciascuno di noi come un raggio di luce di colore violetto. Questo raggio di-
scende dalla sua fonte nel Grande Sole Centrale a quello che viene chiamato il piano
di invocazione. Ovunque siamo nell’universo, in qualunque punto di coscienza ci
troviamo, il livello da cui la luce di Dio viene invocata è definito come “piano di in-
vocazione”.
Un’invocazione è una chiamata alla luce che viene trasmessa dal nostro cuore al cuore
di Dio istantaneamente. La risposta che arriva quando il raggio violetto scende dalla
nostra Presenza IO SONO al piano di invocazione, produce la Fiamma Violetta. Il
fenomeno richiama alla mente un raggio di luce proveniente dal sole che è passato at-
traverso una lente d’ingrandimento, provocando l’incendiarsi di un oggetto. La dop-
pia azione della luce nel nucleo dell’atomo e della luce nella Fiamma Viola avvolgente
stabilisce un’oscillazione che fa vibrare gli elettroni con maggiore energia, gettando
la sostanza squalificata nella Fiamma Viola. A contatto con questa essenza infuocata,
l’energia squalificata viene trasmutata e l’energia divina viene ripristinata nella sua
purezza originaria e restituita al Corpo Causale dell’individuo. Questa alchimia si
svolge sul piano materiale sebbene non necessariamente nel piano “fisico”, poiché
ogni atomo di sostanza ha la sua controparte nei compartimenti astrale, mentale ed
eterico dell’universo materiale così come nelle ottave spirituali della luce.

TeraMai ™

v. 0.2 3
Dispensa La Fiamma Violetta

La Fiamma Violetta: un antico strumento di guarigione


a Fiamma Viola racchiude in sé potenti effetti di guarigione spirituale. La malat-
L tia nel corpo non è solo causata da germi o infezioni. Sempre più frequentemente
siamo infatti consapevoli che gli stati mentali, emotivi e spirituali possono influenzare
notevolmente la nostra salute: quanti di noi hanno vissuto relazioni difficili, stati di
profonda tristezza nel cuore o provato una paura vaga e profonda che viene dal nulla?
Se qualcosa nella nostra vita non è in equilibrio, il nostro benessere fisico è a rischio.
Ora sappiamo che se queste situazioni persistono, abbiamo una forte probabilità di
ammalarci.
In tutte queste situazioni, la Fiamma Viola può essere d’aiuto.

TeraMai ™

v. 0.2 4
Dispensa La Fiamma Violetta

Le qualità della Misericordia e del


Perdono
sono il vero potere alchemico della
Fiamma Viola
uando la Fiamma viene invocata, cancella gli effetti, la memoria e la causa dell’er-
Q rore nelle nostre vite. Per gli orientali questo rappresenta il bilanciamento del
karma. Non c’è bisogno di passare attraverso l’ipnosi o la regressione, perché quando
invochiamo questa azione dello Spirito Santo, tutte le nostre paure, odi, risentimenti,
ribellioni si dissolvono nella fiamma, e noi siamo ripristinati alla purezza della mente
del Cristo.
“Se ci visualizziamo in piedi in una sfera di luce violetta e sentiamo la fiamma at-
traversare tutta la nostra coscienza - la nostra mente, i nostri sentimenti, le nostre
emozioni - ciò annullerà problemi psicologici, indisposizioni, depressioni, registra-
zioni del passato. Arrendersi completamente alla volontà di Dio per la propria vita
può spesso portare alla manifestazione della guarigione desiderata. Solo l’accettazione
delle parole di Cristo:
“Non la mia volontà, ma la tua volontà sia compiuta, Padre, può portare la pace nel
proprio mondo”.

Il prezzo del non perdono


l prezzo che dobbiamo pagare nel perdonare noi stessi o gli altri, si manifesta con
I una mancanza di pace, un disequilibrio nelle nostre sfere mentali ed emotive, che
spesso porta ad una malattia fisica. A livello spirituale poi, paghiamo un prezzo an-
cora più alto, con effetti di lunga durata che possono rimanere invisibili per qualche
tempo ma che alla fine si manifestano in una forma o nell’altra. E questo avviene
sempre, anche se non riusciamo a ricondurre subito questi “sintomi” alla mancanza
di perdono. Un senso di colpa e una sensazione di autocondanna spesso ostacolano
l’accettazione della nostra guarigione. Dio ci ha già perdonato, ma molte persone
trovano estremamente difficile perdonare sé stesse e continuano ad affollare la propria

mente con questi difetti ed errori.

TeraMai ™

v. 0.2 5
Dispensa La Fiamma Violetta

Come usare l’energia


della Fiamma Violetta
’iniziazione alla Fiamma Violetta dà la giusta energia per guarirci da soli: infatti,
L come aspetto dell’elemento Fuoco e della trasformazione che ne consegue, quan-
do viene invocata, avvolge ogni atomo della persona, costringendo le sue particelle di
energia squalificata per gli errori commessi, a ruotare più rapidamente. La “forza cen-
trifuga” così prodotta, fa in modo che tali particelle vengano proiettate nella Fiamma
Violetta stessa, e da qui liberate e trasmutate per tornare alla loro originale purezza.
Per usare questa energia di trasformazione su noi stessi possiamo invocare gli angeli
del Fuoco Viola e Saint Germain stesso, prima di andare a letto la sera. Chiediamo
agli angeli di lavorare su qualsiasi problema che sia venuto in superficie per essere
risolto. Di solito la mattina il problema non c’è più. Tuttavia se il problema è pro-
fondo è meglio ripetere questa pratica per 21-30 giorni di fila. Per utilizzarla su altre
persone invochiamo gli angeli del Fuoco Viola e ci visualizziamo tra di loro in un
campo viola. Immaginiamo (a distanza o a contatto diretto), insieme agli angeli e al
colore viola, di trasformare il problema del paziente. La visualizzazione di noi stessi
mentre lavoriamo con gli angeli del Fuoco Viola ci aiuta a diventare testimoni di ciò
che accade e lascia la guarigione nelle mani di Dio.
Per creare un cerchio di luce in gruppo, si invocano gli angeli del Fuoco Viola e St.
Germain. Il colore viola entra dal 7° chakra ed esce dal 1°, radicando l’energia. Si
ripete 3 volte. Il cerchio si riempie di viola man mano che le persone richiamano in
sé l’energia di trasformazione. Poi una persona alla volta menziona un’altra persona o
situazione che ha bisogno di aiuto.
Tutti i partecipanti lavorano insieme con la Fiamma Viola, lasciando ogni guarigione
nelle mani di Dio e per il massimo bene di tutte le persone coinvolte.

TeraMai ™

v. 0.2 6
Dispensa La Fiamma Violetta

Cinque modi per usare la Fiamma Violetta


1. Si può rivitalizzare una relazione personale o guarire il non-perdono visualizzando
la Fiamma Viola intorno a entrambi gli individui coinvolti.
2. Si può dirigere la luce violetta in qualsiasi condizione fisica che necessiti di guari-
gione, visualizzando la fiamma intorno alla sua causa.
3. Si possono saturare tutti gli aspetti di un incontro lavorativo imminente, visua-
lizzando le persone, l’agenda e i risultati irradiati dalla luce viola e accompagna-
re questa visualizzazione con la recitazione di un mantra specifico della Fiamma
Viola.
4. Si possono vedere la famiglia, il vicinato, la città, la nazione, e persino l’intero
pianeta saturi di fiamme viola, recitando un semplice mantra.
5. Si possono guardare le notizie in televisione e mentre le immagini di guerra e disa-
stro lampeggiano sullo schermo, vederle inondate di Fiamma Viola e dirigerla in
quell’evento per il miglior risultato possibile in qualsiasi situazione.

TeraMai ™

v. 0.2 7
Dispensa La Fiamma Violetta

Mantra della Fiamma Violetta


IO SONO un essere di fuoco viola, IO SONO la purezza che Dio desidera.
(I am a being of Violet Fire - I am the Purity God desires)

Si può dirigere la luce violetta a situazioni specifiche ripetendo il mantra, espanden-


dolo ad una specifica area di guarigione e trasmutazione, includendo i nostri cari, il
lavoro, la città, la nazione...
Esempio:
[nome della persona] è u n essere di fuoco viola,
[nome della persona] è la purezza che Dio desidera.
[nome dell’obiettivo da raggiungere] è un “nome dell’obiettivo” di fuoco viola,
[nome dell’obiettivo da raggiungere] è la purezza che Dio desidera.
[nome della città] è una città di fuoco viola,
[nome della città] è la purezza che Dio desidera.

Appello alla Fiamma Viola


uesto appello, da recitare a voce alta, serve creare un cerchio di guarigione in
Q gruppo o per trattare a distanza (nello spazio e nel tempo) persone, situazioni e
anche noi stessi. In pratica nel trattamento a distanza, dopo aver invocato la Fiamma
Viola, visualizziamo una sfera luminosa e fiammeggiante tra le nostre mani, all’inter-
no della quale inseriamo la persona o la situazione. Quando lavoriamo in gruppo,
tutti insieme creiamo un grande cerchio all’interno del quale scegliamo chi o cosa
trattare. Manteniamo l’attenzione per tutto il tempo necessario e procediamo utiliz-
zando le varie tecniche di guarigione che reputiamo opportune.

Io Sono la Fiamma Viola in me e intorno a me.


Io Sono purificazione (3 volte)
Io Sono purificazione della Fiamma Viola di migliaia di soli (3 volte)
Su di me, sulla Terra, su tutta l’umanità, su… (inserire la persona, la situazione da trattare)
discendi – discendi – discendi
circonda – circonda – circonda
difendi – difendi – difendi
comanda – comanda – comanda
installati – installati – installati
controlla – controlla – controlla
libera – libera – libera
I AM I AM I AM

TeraMai ™

v. 0.2 8
Dispensa La Fiamma Violetta

Illuminazione (3 volte), Illuminazione della Fiamma Viola di migliaia di soli (3 volte).


Su di me, sulla Terra, su tutta l’umanità, su… (inserire la persona, la situazione da trattare)
discendi – discendi – discendi
circonda – circonda – circonda
difendi – difendi – difendi
comanda – comanda – comanda
installati – installati – installati
controlla – controlla – controlla
libera – libera – libera
I AM I AM I AM

Pace (3 volte), Pace della Fiamma Viola di migliaia di soli (3 volte).


Su di me, sulla Terra, su tutta l’umanità, su… (inserire la persona, la situazione da trattare)
discendi – discendi – discendi
circonda – circonda – circonda
difendi – difendi – difendi
comanda – comanda – comanda
installati – installati – installati
controlla – controlla – controlla
libera – libera – libera
I AM I AM I AM

Io chiedo e comando che questo appello sia esaudito con la rapidità del lampo e con la luce
del Grande Sole Centrale dell’Universo (3 volte)

Appello per la purificazione del Karma


Oh Signori del Karma, permettetemi, permettete a tutti gli umani, permette a … [inserire la
persona, la situazione da trattare] di ricevere i benefici della Fiamma Viola.
I AM I AM I AM.
Misericordia (3 volte), Misericordia dei Signori del Karma (3 volte)
Su di me, sulla Terra, su tutta l’Umanità, su [inserire la persona, la situazione da trattare]
discendi (3 volte)
I AM I AM I AM

Io chiedo e comando che questo appello sia esaudito con la rapidità del lampo e con la Luce
del Grande Sole Centrale dell’Universo (3 volte).

TeraMai ™

v. 0.2 9
Dispensa La Fiamma Violetta

Usi specifici della Fiamma Viola


icordiamo che le affermazioni andrebbero ripetute a voce alta in inglese, perché
R la musicalità e il ritmo delle rime ne accentua la potenzialità. Per coloro che non
avessero dimestichezza con questa lingua riportiamo anche la traduzione in italiano.

Per l’autoguarigione

Beloved I Am Presence bright,


Round me seal Your tube of Light.
From Ascended Master Flame,
Called forth now in God’s Own Name.
Let it keep my physical, mental, emotional and spiritual bodies free,
Of all dark thoughts, dark words, dark actions, dark magic, dark cords sent to me.
I call forth Violet Fire,
To blaze and transform all desire,
Keeping on in freedom’s name,
’Til I am one with the Violet Flame.

Adorata, luminosa Presenza dell’IO SONO


Sigilla tutto intorno a ma il Tuo tubo di luce
Dalla fiamma del Maestro Asceso
richiamato adesso in Nome di Dio
Fa che il mio tempio venga liberato
da tutta la discordia che è stata inviata contro di me.
Invoco il Fuoco Viola
perché incendi e trasmuti tutto il desiderio.
Continuerò in nome della Libertà
fino al momento in cui IO SONO uno con la Fiamma Viola.

Per il clearing

I am a flame of fiery heart.


All of my darkness I tear apart.
I am immersed in Violet Flame,
All dark spells are put to shame.

Io sono una Fiamma del cuore fiammeggiante


Faccio a pezzi tutta la mia oscurità
Io sono immerso nella Fiamma Viola
Tutti gli incantesimi oscuri sono spezzati

TeraMai ™

v. 0.2 10
Dispensa La Fiamma Violetta

Per l’esorcismo

Violet Fire of purification,


Purge all evil from Creation.
Violet Fire of purification
Purge all demons from Creation.

Fuoco Viola di purificazione,


Allontana tutto il male dalla Creazione.
Fuoco Viola di purificazione
Allontana tutti i demoni dalla Creazione.

La Fiamma Bianca e la Fiamma Dorata


ssendo stati iniziati alla Fiamma Violetta ed agendo nel pieno rispetto delle Re-
E gole del Buddha per il Tera Mai, siamo anche in grado di connetterci alla Fiam-
ma Bianca e alla Fiamma Dorata, seguendo le seguenti istruzioni.

Per attivare la Fiamma Bianca


Ripetete le seguenti affermazioni e poi meditate:
I have pure-heart intentions for the White Flame
You are light, I am light
All Earth will be Light
For we will bring Light to every darkness
Light to every miscreation

Il mio cuore si apre alla Fiamma Bianca con intenzione pura


Tu sei luce, Io sono luce
La Terra tutta sarà luce
Per questo, porteremo la luce su tutta l’oscurità
porteremo luce sulla difformità

Sentirete calore che dalla sommità della vostra testa fluisce nel vostro corpo, ed ener-
gia che emana dalle vostre mani.

TeraMai ™

v. 0.2 11
Dispensa La Fiamma Violetta

Uso della Fiamma Bianca


La Fiamma Bianca brucia l’oscurità ed il male fino a ridurli in cenere e rivela a Verità.
È particolarmente utile nel ripulire i canali energetici, i chakra e le linee temporali.
Non possiamo cambiare il passato, ma possiamo ripulirlo.

Appello alla Fiamma Bianca

Holy Fire pure and bright,


Dark is overturned by Light
Evil deeds shall not remain,
In the path of the White Flame.

Fuoco Sacro, puro e luminoso


L’oscurità viene sconfitta dalla Luce
Le azioni del maligno non perdureranno
Lungo il cammino della Fiamma Bianca

Per attivare la Fiamma Dorata 


na volta che avrete correttamente ricevuto la Fiamma Bianca, focalizzatevi su
U Harth Dorato, guardando la sua immagine o visualizzandola nell’occhio della
vostra mente. Sentite l’energia che entra in voi ed esce dalle vostre mani.

TeraMai ™

v. 0.2 12
Dispensa La Fiamma Violetta

Uso della Fiamma Dorata


a Fiamma Dorata può essere usata per bruciare via il dolore e i traumi, come pure
L la memoria del dolore e dei traumi. Lenisce, guarisce e protegge.

Appello alla Fiamma Dorata


Io sono la Fiamma d’Oro dell’Amore Divino in me e attorno a me. Io sono.
Fiamma d’Oro del Grande Sole Centrale (3 volte)
Discendi nei nostri cuori, discendi nelle nostre anime, discendi nelle nostre auree,
sulla Terra, su tutta l’umanità:
discendi, discendi, discendi
I AM, I AM, I AM
Fiamma d’Oro del Grande Sole Centrale (3 volte)
Circonda i nostri cuori, circonda le nostre anime, circonda le nostre auree,
la Terra, tutta l’umanità:
circonda, circonda, circonda
I AM, I AM, I AM
Fiamma d’Oro del Grande Sole Centrale (3 volte)
Prendi possesso dei nostri cuori, prendi possesso delle nostre anime, prendi possesso delle
nostre auree, della Terra, di tutta l’umanità:
prendi possesso, prendi posseso, prendi possesso
I AM, I AM, I AM
Io chiedo e comando che questo appello sia esaudito con la rapidità del lampo e con la Luce
del Grande Sole Centrale dell’Universo (3 volte).

Le Fiamme Bianca, Viola e Dorata usate insieme per


purificare e guarire
• La Fiamma Bianca va alla radice dei problemi e brucia l’oscurità completamente.
• La Fiamma Viola trasforma la manifestazione dei problemi mentali ed emozionali.
• La Fiamma Dorata brucia le memorie traumatiche, così che noi possiamo andare
avanti.
Una volta che avrete attivato le Fiamme, nella fase di creazione del campo energetico,
per mezzo dell’invocazione, sarà sufficiente richiamarle poi anche solo mentalmente
quando ne avrete bisogno. Esse possono comunque presentarsi spontaneamente du-
rante un trattamento.

TeraMai ™

v. 0.2 13
Dispensa La Fiamma Violetta

Il Maestro Saint Germain

l maestro Saint Germain è conosciuto anche come conte di Saint Germain. Il suo
I lavoro riguardava i riti e le cerimonie esoteriche per l’organizzazione dei popoli e
i movimenti democratici. Si occupava in modo particolare del futuro sviluppo delle
vicende umane in Europa e dello sviluppo mentale in America e in Australia. Fu
comandante dei Cavalieri della Tavola Rotonda e fondatore dei Custodi della Frater-
nità della Fiamma Violetta, composta da Esseri molto evoluti che si sono dedicati a
tenere accesa la Fiamma Violetta, per aiutare l’evoluzione dell’umanità. Nelle lezioni
dedicate ai Custodi delle Fiamma, Saint Germain insegna la Legge Divina dell’evo-
luzione che, attraverso le varie religioni del mondo, riporta gli uomini alla loro fonte
originaria, l’IO SONO, ovvero porta la loro coscienza a comprendere che non sono
il loro corpo ma degli esseri spirituali. Ciò avviene attraverso le varie iniziazioni che
culminano con il rito dell’Ascensione. Questo è il momento in cui l’anima si riunisce
con lo Spirito e rimane nel Regno dei Cieli con la qualifica di Maestro Asceso.

Breve storia del Conte di Saint Germain


l maestro asceso Saint Germain è il reggente del Settimo Raggio, il “settimo an-
I gelo” profetizzato nell’Apocalisse di Giovanni (Ap 10:7), e anche l’araldo dell’Età
dell’Acquario, l’Emissario divino che porterà la Libertà alla Terra nel prossimo ciclo
di circa 2180 anni, detto Età dell’Acquario.

TeraMai ™

v. 0.2 14
Dispensa La Fiamma Violetta

Egli risiede nell’intimo tabernacolo presente nel cuore di ogni essere umano e nelle
capitali delle varie nazioni. Saint Germain, fu il Re-Imperatore di una civiltà estrema-
mente avanzata, esistita settantamila anni fa, in una regione semi-tropicale dove ora
si trova il deserto del Sahara. Egli avrebbe potuto evitare di prendere un corpo fisico,
ma preferì farlo per meglio servire il piano di evoluzione dell’umanità.
Mentre era incarnato nella civiltà atlantidea, Saint Germain operò come sacerdote
del fuoco sacro nel tempio dell’arcangelo Zadkiel, dove si trova Cuba oggi. Prima che
Atlantide affondasse con i cataclismi conosciuti come “diluvio universale”, mentre
Noè stava costruendo la sua arca e metteva in guardia gli uomini segnalando l’immi-
nente grande inondazione, Saint Germain, accompagnato da alcuni sacerdoti fedeli,
trasportò la Fiamma Violetta dal Tempio della Purificazione a un luogo sicuro nelle
colline dei Carpazi in Transilvania. Molto più tardi, Saint Germain stabilì un ritiro
spirituale in quel luogo che venne chiamato “Casa Reale di Ungheria” oppure “Casa
Rakoczy”.
Quando era incarnato come Samuele (che significa “il suo nome è Dio”), profeta di
Israele, udì la voce di Dio e rispose, “Parla o Signore, che il tuo servo ti ascolta.” In
questa vita rivestì la carica di consigliere alla corte dei re Saul e David, ed un giorno
divenne colui che negli U.S.A. viene affettuosamente chiamato “Zio Sam”. Circa
2000 anni fa, venne scelto da Dio come protettore di Maria e di Gesù. Si incarnò al-
lora come Giuseppe il falegname. Saputo dall’angelo della decisione di re Erode, fuggì
dall’Egitto con Maria ed il suo santo figliolo. Quando Gesù era ancora un ragazzo
Giuseppe gli insegnò l’arte del falegname. Nel III secolo nacque come Amphibalus,
un devoto Cristiano, e divenne il primo martire di Inghilterra, più tardi santificato
come Sant’Alban. Nel quinto secolo, si incarnò come filosofo greco con il nome di
Proclo, e divenne successore di Platone e rettore dell’Accademia Platonica in Atene.
Siccome era molto abile nel sintetizzare il lavoro di Platone, i suoi scritti divennero
una delle fonti principali da cui le idee dei Neoplatonici si sparsero nel mondo isla-
mico e bizantino. Come Merlino, fu alchimista e fece da tutore a Re Artù mentre era
ancora bambino. Fu lui a far apparire la spada nella roccia che affermò il diritto di
Artù al trono. Diede assistenza a re Artù nella fondazione del Santo Ordine dei Ca-
valieri della Tavola Rotonda e nello stabilire la ricerca del Santo Graal, la coppa dalla
quale bevette nostro Signore durante l’Ultima Cena. Con questa coppa viene raffi-
gurato il simbolo della Coscienza Cristica presente in ogni uomo. Dal 1214 al 1294
visse in Inghilterra come Ruggero Bacone, monaco francescano, filosofo e scienziato,
soprannominato Doctor Mirabilis.
Commentò l’opera di Aristotele e sostenne i nuovi metodi scientifici, fondati sull’e-
sperienza. Tra le sue opere: l’Opus Maius (1267-1268) e l’Opus Minus ed altri trattati

TeraMai ™

v. 0.2 15
Dispensa La Fiamma Violetta

di fisica, chimica, e matematica. Nel quindicesimo secolo, nacque come Cristoforo


Colombo (Cristoforo significa “portatore di Cristo”). Con la scoperta dei continenti
americani rivoluzionò l’intera storia. Attraverso la sua anima, che era magnetizzata
dal fuoco della Fiamma Violetta custodita nel ritiro di Zadkiel, egli sapeva che Dio
aveva posto in lui l’adempimento di una profezia di Isaia: “E lui preparerà un’insegna
per le nazioni, e radunerà gli esuli di Israele e raggrupperà insieme i dispersi Giuda
dai quattro angoli della terra.” (Isa 11:12).
Come Francesco Bacone visse in Inghilterra dal 1561 al 1626. Come figlio natura-
le della Regina Elisabetta e Lord Leicester era il giusto erede al trono d’Inghilterra.
Bandito in Francia dalla Regina, egli fece utili esperienze in una società segreta di
scrittori, le “Pleiadi”, la cui meta era quella di perfezionare la lingua francese. Più
tardi, Francesco Bacone fondò simili società in Inghilterra, migliorò la lingua inglese,
tradusse la versione King James della Bibbia e scrisse le tragedie di Shakespeare che
contengono, in codice, la storia della sua vita e gli insegnamenti della Fratellanza
Bianca Universale. Fu padre dell’empirismo inglese, progettò una riforma di tutte le
scienze con l’Instauratio Magna (La grande restaurazione). Delle sei sezioni previste
ne apparvero solo due: De Dignitate et Augmentis Scientiarum (1623, già edita in
inglese nel 1605) e il Novum Organum Scientiarum (1620). Francesco Bacone face
parte del comitato che fondò l’Ordine Massonico e patrocinò pure la Società dei
Rosa Croce, l’Ordine Rosacruciano originale. Nel 1626, sacrificò fama e reputazione,
si finse morto ed assistette ai suoi funerali. Quindi si trasferì nel ritiro di Rakoczy in
Transilvania per ricevere l’iniziazione finale.
Saint Germain ricevette la sua ultima iniziazione il 1 Maggio 1684, dopo avuto fatto,
come lui stesso ebbe modo di commentare, “tante, tante cose”, durante le migliaia di
anni passati fisicamente sulla Terra ad aiutare l’evoluzione dell’umanità. Poco tempo
dopo gli fu permesso di rinascere con un corpo fisico per poter meglio operare con
gli esseri umani. Così, nelle corti europee del diciottesimo secolo, divenne noto come
Conte di Saint Germain. Alcuni storici hanno speculato che Saint Germain fosse il
“misterioso” terzo figlio di Ferencz Rakoczy II della Casa Reale d’Ungheria, che lottò
per secoli al fine di mantenere l’indipendenza e la libertà religiosa in Transilvania.
Saint Germain non lo negò mai né mai lo confermò. Non sappiamo se egli davvero
scelse di prendere un corpo nella famiglia di Rakoczy II, o se fece solo credere di
provenire da tale famiglia come travestimento conveniente. Comunque non è impor-
tante sapere il luogo della sua nascita ma il fatto che, come Maestro Asceso, poteva
benissimo abitare in più corpi fisici contemporaneamente al fine di portare a termine
la sua missione sulla Terra. Va notato che, mentre in Europa appariva in posti diver-
si, rivestì anche un importante ruolo nella Rivoluzione americana. Possiamo infatti
trovarlo presente nei vari movimenti universali tendenti alla libertà, che si sono susse-

TeraMai ™

v. 0.2 16
Dispensa La Fiamma Violetta

guiti nei secoli fino a noi, per proseguire nell’Età dell’Acquario Il conte di Saint Ger-
main apparve, scomparve, e riapparve nelle corti europee portando il suo realismo in
un’epoca che si stava piegando su sé stessa sotto il peso della propria ipocrisia. Voltaire
ne fece un valido ritratto in una lettera a Frederick II di Prussia dove lo definì un “un
uomo che mai muore, e che sa tutto”. L’archivio di Francia contiene prove evidenti
che uomini di stato inglesi, olandesi, e prussiani del suo tempo, lo consideravano
come un’autorità in molti campi.
Il conte di Saint Germain parlava correntemente molte lingue. Era di temperamento
artistico e suonava il violino. Nel laboratorio di alchimia, che gli assegnò Luigi XV
nel Castello reale di Chambord, il Conte lavorò con un gruppo scelto di studenti pre-
cipitando e perfezionando gemme, (particolarmente i diamanti). Scoprì medicine ed
elisir per prolungare la vita e mantenersi in buona salute. Secondo il rapporto di un
testimone, sarebbe anche stato capace di tramutare in oro dei normali metalli.
Il primo maggio 1954, Saint Germain e l’amata Portia, sua corrispondente, furono
incoronati Rettori dell’Età dell’Acquario. Da allora hanno il compito di focalizzare
sull’umanità la Coscienza Cristica del settimo Raggio, così come Gesù, rettore del se-
sto Raggio, focalizza quella per l’Era dei Pesci. Nell’Età dell’Acquario, un periodo che
durerà circa duemila anni, coloro che seguiranno leggi di libertà e giustizia, potranno
vivere pienamente gioendo una completa libertà ed un incondizionato benessere.

TeraMai ™

v. 0.2 17
Dispensa La Fiamma Violetta

Che cos’è un Maestro Asceso


(di Gian Piero Abbate “I 12 strati dell’Immortalità”)

“St. Germain è un “Maestro Asceso”. Sono pochi gli uomini che hanno raggiunto
questo livello di evoluzione, trasmutando il proprio corpo e andando oltre il ciclo
delle reincarnazioni. I Maestri Ascesi sono oltre ogni nostra religione. Per questo il
termine “Cristo” deve essere inteso nel senso letterale: Cristo significa “l’unto”, il Re,
il “Figlio di Dio”, la seconda Sephira dell’Albero della Vita, in altre parole la mani-
festazione della parte maschile dell’Uno. Un Maestro Asceso è generato da un uomo
che, collegandosi totalmente al Cristo, riesce a costruire una perfetta unione con Lui,
in modo stabile, nella Multidimensionalità, fuori dallo Spazio-Tempo.
Nella nostra cultura esempi di questo tipo sono Gesù, che con la Resurrezione ha
interrotto il ciclo delle sue incarnazioni, diventando Gesù Cristo, una nuova realtà
che un giorno tornerà sulla Terra come Messiah, o sua madre Myriam, la Madonna,
o Elia, o Enoch, o St. Germain.
Ogni Maestro Asceso ha realizzato la sua missione terrena, mentre era ancora un
uomo, e ha trasmutato almeno il 51% del suo “karma”. Questo gli ha permesso di
ascendere con il proprio corpo nei Cieli, avendolo trasmutato attraverso il Fuoco
Sacro nella Presenza del “Io sono colui che è”. Quindi un Maestro Asceso abita, se si
può dire così, in una dimensione dove Spazio e Tempo non esistono, dimora nello
Spirito, che è Uno, nel Regno della Coscienza Cristica, e può insegnarci la via per
l’evoluzione, anche attraverso riti e cerimonie.
In particolare San Paolo parla del Maestro Asceso Gesù Cristo nella lettera ai Filippesi
2:5-11.
Si deve notare che Paolo, in questo brano come altrove, distingue tra Gesù: l’uomo,
Cristo Gesù: l’energia cristica operante in Gesù, e Gesù Cristo: il Messia, il Maestro
Asceso….

TeraMai ™

v. 0.2 18