Sei sulla pagina 1di 71

il controllo dell’equilibrio corporeo

Prof. Claudio G. Molinari


MD PhD - Physiology
Dept. of Translational Medicine
School of Medicine
claudio.molinari@med.uniupo.it
L'OMEOSTASI, sia a livello cellulare sia a livello
dell'intero organismo, viene assicurata da un
complesso gioco di regolazioni atto a stabilire i vari
parametri fisiologici (temperatura, concentrazioni,
ecc.) rispetto alle condizioni esterne, riportandoli ai
valori abituali quando vengono modificati.

Claude Bernard Walter B. Cannon


(1813 – 1878) (1871 – 1945)
Claude Bernard probabilmente utilizzò questo termine a partire dal 1854.
Probabilmente lo derivò dall’istologo Charles Robin, che indicò come “milieu de
l’intérieur” come sinonimo dell’antico concetto Ippocratico di “umori”.

“La fissità dell’ambiente interno presuppone una perfezione dell’organismo


tale che ogni variazione proveniente dall’esterno viene istantaneamente
compensata ed equilibrata”

“La stabilità dell’ambiente interno è condizione essenziale per una vita


libera ed indipendente”

Charles Robin (Jasseron, Ain, 1821 - ivi


1885), prof. all'univ. di Parigi, prima di storia
naturale, poi di anatomia, quindi (1862) di
istologia. Nel1875 fu eletto senatore.
Fondò (1864) il Journal de l'anatomie et de
la physiologie
Le idee di Ippocrate derivano a loro volta dalla concezione
filosofica di Empedocle (V secolo a.C.) secondo cui la natura è costituita
da quattro elementi fondamentali: terra, acqua, aria e fuoco e
IPPOCRATE DI COO
considera la presenza nell’organismo umano di
(460-377 A.C.) quattro liquidi o umori fondamentali che sono:
sangue, flegma, bile gialla e bile nera.
Feedback
Meccanismo generale
Esempi di Feedback negativo: lo sciacquone
Esempi di Feedback negativo:
il Principio di Archimede
Esempi di Feedback negativo: controllo della pressione arteriosa
Esempi di Feedback positivo:

Parto
Effetto
Larsen
FEEDBACK

POSITIVO NEGATIVO
amplifica o sopprime

+ + smorza

– –
+ +
FEED-FORWARD
interviene prima dello stimolo, è preventivo e su base riflessa
nervosa.
Esempi di meccanismi a feed-forward sono:
MANTENIMENTO DELLA TEMPERATURA CORPOREA
termogenesi e termolisi
MECCANISMI GASTRO-INTESTINALI: che si attivano prima
dell'arrivo del cibo
VASODILATAZIONE MUSCOLARE prima dell’inizio dell’ esercizio
ALLOSTASI
capacità degli organismi viventi di mantenersi stabili e vitali
attraverso il cambiamento, adattando i propri sistemi interni alle
mutate condizioni ambientali

Bruce S. McEwen

Sterling, P. and Eyer, J., 1988, Allostasis: A new paradigm to explain arousal pathology. In: S. Fisher and J. Reason (Eds.),
Handbook of Life Stress, Cognition and Health. John Wiley & Sons, New York
The concept of Allostasis was proposed by Sterling and Eyer in 1988 to describe an
additional process of reestablishing homeostasis, but one that responds to a challenge
instead of to subtle ebb and flow. This theory suggests that both homeostasis and
allostasis are endogenous systems responsible for maintaining the internal stability of an
organism. Homeostasis means "standing at about the same level." Allostasis means
"remaining stable by being variable".
Allostatic regulation reflects, at least partly, cephalic involvement in primary regulatory
events, in that it is anticipatory to systemic physiological regulation (Sterling and Eyer,
1988; Schulkin 2003).
Four types of
allostatic load are
illustrated. The top
panel illustrates the
normal allostatic
response, in which a
response is initiated
by a stressor,
sustained for an
appropriate interval,
and then turned off.

McEwen 1998
McEwen 1998

The stress response and development of allostatic load are illustrated. Perception of stress is
influenced by one's experiences, genetics, and behavior. When the brain perceives an
experience as stressful, physiologic and behavioral responses are initiated leading to
allostasis and adaptation. Over time, allostatic load can accumulate, and the overexposure to
neural, endocrine, and immune stress mediators can have adverse effects on various organ
systems, leading to disease.
Secondo McEwen il Carico Allostatico provocherebbe danni
in 4 differenti modi:

1. Stress Cronico: eventi stressanti che si ripetono nel tempo causano


elevazioni dei mediatori dello stress (ormoni, neurotrasmettitori).
2. Mancato Adattamento: L’organismo non si “abitua” al fattore stressante e
quindi si è esposti continuamente ai mediatori dello stress.
3. Incapacità di blocco alla risposta: cioè incapacità di bloccare la
secrezione di ormoni di risposta allo stress o di ripristinare il ritmo circadiano
al termine dell’evento stressante.
4. Inadeguata risposta ormonale: una non adeguata secrezione di ormoni in
risposta allo stress.
Carico Allostatico è il prezzo che il nostro organismo è costretto a
pagare per adeguarsi a cambiamenti indesiderati o situazioni vissute, andando a
modificare alcuni parametri interni per mantenere inalterate le funzionalità di organi
e apparati.

I meccanismi allostatici sono protettivi nel breve periodo,


ma deleteri nel lungo.
Quando i cicli allostatici si susseguono nel tempo senza interrompere il loro carico
si passa al Sovraccarico Allostatico che logora tessuti, cellule e organi, finendo
per comprometterne la migliore funzionalità.
E’ stato dimostrato che pazienti in fase avanzata di Sovraccarico Allostatico hanno
visto aumentare i rischi cardiovascolari, declino fisico e cognitivo e conseguente
aumento di mortalità.
Da un punto di vista anatomico, i sistemi che nell’organismo sono deputati al
controllo della risposta agli stimoli stressanti sono essenzialmente due, peraltro
interconnessi tra loro: l’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e il sistema limbico.
Allostasi
OMEOSTASI ALLOSTASI
= equilibrio statico = equilibrio dinamico
CHI E’ IL GRANDE CONTROLLORE ?
IL SISTEMA NERVOSO CENTRALE HA

90.000.000.000
DI NEURONI
COGNITIVO

SOMATOSENSITIVO

ma…
VEGETATIVO
quanti
cervelli ENTERICO
abbiamo?
DEPERIMENTO COGNITIVO

Neurodegenazione
(M. di Alzheimer
M. di Parkinson
Malattie dei gangli della base)
Ageing
Interplay
COGNITIVO

SOMATOSENSITIVO

VEGETATIVO

ENTERICO
La salute del SN Enterico è
influenzata dalla qualità della flora
batterica intestinale

ENTERICO
Ann Gastroenterol.
2015, 28(2):203-209.

The gut-brain axis:


interactions between enteric
microbiota, central and
enteric nervous systems.
Carabotti M, Scirocco A, Maselli MA, Severi C.
E’ possibile
migliorare il tono parasimpatico (vago)
con una ginnastica “energetica”

VEGETATIVO
SOMATOSENSITIVO

Un esercizio fisico
moderato e costante è
in grado di influenzare
le capacità cognitive
???????

Possiamo agire direttamente


sul sistema nervoso
cognitivo per rallentarne il
decadimento?

???????
???????

Possiamo agire direttamente


sul sistema nervoso
cognitivo per rallentarne il
decadimento?

???????
???????

Possiamo agire direttamente


sul sistema nervoso
cognitivo per rallentarne il
decadimento?

???????
il Sistema Limbico

Paul Broca James Papez


(1824-1880) (1883-1958)
Circuito di Papez
(1937)

Circuito neuroanatomico delle emozioni


il Sistema Nervoso Autonomo

**
Divisions of the autonomic nervous system
(visceral motor part of it)
■Parasympathetic division
■Sympathetic division

*
il Sistema Endocrino
The hypothalamus and pituitary integrate many
functions of the vertebrate endocrine system
il Sistema Immunitario