Sei sulla pagina 1di 2

M a t e r a l i d i s t u d i o e r i f l e s s i o n e i n o c c a s i o n e d e l l’ i n c o n t r o

“per ripensare assieme al lavoro...” | Livorno - 11 Dicembre 2010

DIVERSAMENTE OCCUPATE AL LAVORO. PRESENTAZIONE


Di Associazione Centrodonna Evelina De Magistris

Il nostro progetto nasce da un incontro e da un’urgenza. L’incontro di sei


giovani donne con la redazione della storica rivista femminista di Roma
dwf - donnawomanfemme (www.dwf.it) e l’urgenza di mettere a tema la
dimensione lavorativa. Da qui la scelta di dedicare il primo numero del
2010 al tema del “lavoro” (Diversamente occupate, 1, 2010), dalla
constatazione che la dimensione lavorativa tende ad imporsi come
l'orizzonte rispetto al quale dobbiamo inevitabilmente misurare noi stesse, i
nostri desideri, i nostri progetti e la nostra ricerca di senso, dando credito
ad una narrazione che in realtà ci è estranea. L'urgenza è stata allora di
dare voce a un' insoddisfazione nei confronti dell'esperienza del lavoro, che
non è semplicemente riconducibile alla precarietà delle condizioni
lavorative, ma riguarda il bisogno di un altro modo di vivere il mondo del
lavoro e la volontà di ri-prendere parola su cosa ci rende felici, ci realizza,
ci dà soddisfazione. Dopo l’uscita del primo numero dedicato al lavoro
(l’ultimo di dwf risaliva al 1994), ci siamo interrogate sulle modalità e le
pratiche utili alla negoziazione all’interno del mercato del lavoro, e
abbiamo allora deciso di dedicare al tema un secondo numero di dwf
(Lavoro. Se e solo se, 2, 2010) in cui, in veste di curatrici e non più di autrici,
abbiamo dato voce a diverse realtà della dimensione lavorativa utili, a
nostro parere, ad indagare le condizioni materiali e psicologiche che
caratterizzano l'esperienza del lavoro e l'universo simbolico che le
giustifica e le rende possibili.
In questo percorso di approccio al lavoro come pensiero e ricerca di senso,
abbiamo portato il nostro punto di vista in varie realtà (Università di Roma,
Casa delle donne di Pisa, Scuola di politica UDI di Genova, Scuola estiva
della differenza di Lecce). Ora vogliamo fare un passo in più, e lo facciamo
in quanto fondatrici di Iaph – Associazione internazionale delle filosofe
in Italia (www.iaphitalia.org), che nel suo programma di attività prevede
una serie di atelier. Ciò che vogliamo fare, a partire da ciò che è stato fatto
fin qui, è dare vita ad un laboratorio sul lavoro: intendiamo muoverci verso
i luoghi del lavoro, per toccare con mano i corpi delle donne al lavoro e per
indagarne le modalità del vivere nel mercato del lavoro. A tal fine
entreremo in contatto con alcune dimensioni specifiche del mondo
lavorativo – sportelli lavoro, psicologhe del lavoro, coach, sindacaliste,
gruppi autonomi – attraverso modalità di lavoro classiche (intervista) e
meno classiche (video, foto, registrazioni). Accanto alle attività di indagine

Associazione centrodonna Evelina de Magistris - www.evelinademagistris.it


sui luoghi e con le donne, vogliamo proseguire gli incontri sul tema del
lavoro a partire dai testi di dwf, in cui verranno coinvolti in misura
maggiore gruppi di giovani donne. L’incontro che si svolgerà a Livorno,
organizzato dall’Associazione Centrodonna Evelina De Magistris, rientra
in questa iniziativa di scambi tra varie realtà di donne, con modalità che
possono andare oltre la semplice presentazione dei due numeri di dwf
dedicati al lavoro, che possono svolgersi secondo modalità altre, utili ad
aprire un dibattito costruttivo e volto al confronto con realtà più o meno
coinvolte nel mondo lavorativo (sindacaliste, avvocate, consulenti del
lavoro, precarie, studentesse, disoccupate), per capire ed indagare insieme
le modalità del vivere e del muoversi nel mercato del lavoro senza esserne
fagocitate, le modalità di negoziazione che tengano conto di desideri e
necessità, le modalità di composizione di una vita tra attività retribuite e
non.

Associazione centrodonna Evelina de Magistris - www.evelinademagistris.it