Sei sulla pagina 1di 1

28 VENERDÌ 3 DICEMBRE 2010 SPETTACOLI EMILIA ROMAGNA L’INFORMAZIONE il Domani

L’ANNIVERSARIO Concerto all’Estragon per i 17 anni del magazine

Piazza Grande festeggia


con il Parto delle nuvole pesanti
BOLOGNA sicisti di strada».
Un’esperienza di

N e è passata di acqua sot-


to i ponti da quando un
piccolo gruppo di senzatetto
comunicazione vi-
vace e da sostene-
re, secondo Salva-
ospiti del dormitorio Beltrami tore de Siena del
diedero vita nel 1994 al gior- Parto delle nuvole
nale di strada Piazza Grande, pesanti. «Da quan-
poche pagine, veste grafica do esistiamo- rac-
minimale per la prima espe- conta de Siena- sia-
rienza in Italia di giornalismo mo un gruppo che
fatto dai senza fissa dimora. La rivista crede in un impegno sociale
Oggi a 17 anni di distanza concreto a fianco delle asso-
Piazza Grande è decisamen- è scritta ciazioni, la difesa dei diritti ci-
te cambiato dal punto di vista e vili non è per noi solo una for-
grafico, il giornale oggi ha 16 ma di ispirazione, ma rappre-
pagine a colori e vende 5.000 pensata senta la nostra cifra artistica».
copie, invariato però l’obbiet- dagli Questo impegno ha spinto la
tivo principale del progetto, homeless band ad accettare l’invito di
«dare la possibilità di raccon- Piazza Grande per domani
tarsi ai senza fissa dimora che quando Il par to
sono ignorati sia dalle politi- delle nuvole pesan-
che pubbliche che dai me- ti suonerà gratuita-
dia», racconta Leonardo Tan- mente in occasio-
credi presidente dell’associa- ne del complean-
zione Amici di Piazza Grande. no del giornale di
E lo scorso aprile la redazione strada all’Estragon
ha deciso un restyling del di via Stalingrado
giornale, anche contenutisti- 83. L’entrata sarà a
co, adottando un approccio offerta libera e il ri-
più generalista. «Abbiamo cavato sarà devolu-
scelto di iniziare- racconta to al servizio mobi-
Tancredi- a pubblicare anche L’ultimo le di sostegno di Piazza Gran-
inchieste su tematiche relati- de che intensificherà in inver-
ve all’emarginazione in senso numero no le sue attività. Ma le inizia-
ampio non strettamente lega- tive per il compleanno di Piaz-
te ai senza fissa dimora. parla za Grande non finiscono qui:
Nell’ultimo numero, quello di dei per il 17 dicembre è in pro-
novembre, abbiamo deciso di gramma un reading con Carlo
occuparci del problema delle musici Luccarelli e Simona Vinci che
sale prove a Bologna e della vi- di strada si terrà presso l’Urban Center
ta sempre più difficile dei mu- di Sala Borsa.

LA KERMESSE Opere musicali riadattate e percorsi di educazione all’ascolto IL COFANETTO


TEATRO COMUNALE

“Sarà un progresso”
Baby BoFè, la classica per chi non ha l’età La strenna
Nella cornice del Teatro Comunale di Bologna, alle 17,30, verrà pre- Ecco il cartellone di appuntamenti che il Bologna Festival dedica ai bambini di Charlot
sentato il libro collettivo, a cura di Teresa Camellini, “Sarà un pro-
gresso... tornando a Verdi”, che raccoglie i contributi alla giornata di di Chiara Sirk kof ’ev nella versione originale “Va ’ pen siero ”, ricordando Charlie Chaplin segna
studi in onore del Maestro Marcello Conati, tenutasi a Parma nel corso BOLOGNA per pianoforte del composito- l’Unità d'Italia. Viene coinvol- ancora una volta il desti-
del Festival Verdi. Di un Verdi al culmine della carriera, eppure ancora re stesso e testi tratti dal capo- to il Conservatorio di Bologna no della Cineteca di Bolo-
curioso di studiare musica nuova, e quindi proiettato nel futuro, hanno Baby BoFè partì come scom- lavoro di Shakespeare, i più con i suoi giovani artisti e c’è gna. E ancora di nuovo il
scritto gli autorevoli studiosi, i cui interventi sono raccolti nel libro edito messa quattro anni fa, perché grandi hanno già iniziato la lo- anche un curioso momento suo Natale e quello di
da Diabasis. Il volume è arricchito da un cd di musiche ispirate a Verdi alcune mamme lamentavano ro marcia di avvicinamento a nella Sala conferenze di Unin- chissà quanti cinefili. Ar-
composte da Luca Tessadrelli e Andrea Talmelli, ed eseguite dal l’assenza d’iniziative che avvi- note e strumenti della classica dustria. Claudio Antonacci, di- riva infatti la monumenta-
soprano Teresa Camellini e dalla pianista Rossella Spinosa. Nel Foyer cinassero anche i più piccoli incontrando Jordi Savall. Se gli rettore creativo dell’agenzia le edizione in 4dvd più li-
Rossini, l'esecuzione di alcune pagine musicali e la conversazione alla musica classica. Una mam- appuntamenti per i bambini Max Information di Bologna bro delle prime 34 comi-
condotta dal Maestro Conati insieme al Maestro Marco Tutino. ma che faceva concerti “per i sono quattro, sempre con la (gruppo Armando Testa) par- che realizzate da Chaplin
grandi” raccolse l’osservazio- collaborazione della Compa- lerà di Quel motivetto che mi per la Keystone Compa-
ne e Maddalena Da Lisca, di- gnia FantaTeatro, la presenza piace tanto, spiegando come ny, che raccolgono in
PLAYHOUSE rettore di Bologna Festival, va- della pianista Pina Coni, la re- nasce un jingle di successo e 5 24 ’ di acrobazie e fu-
rò il primo festival di musica gia di Sandra Bertuzzi, per i come accade che un “motivet- nambolismi le radici di
classica per bambini. La for- più grandi l’offerta è nutrita e to” possa, nel suo “piccolo”, quella che sarebbe diven-
James Holden mula, più spettacolare e accat- varia. Gli appuntamenti al contribuire non poco al suc- tata la maschera comica
Quarto appuntamento della rassegna disco per il decennale di Pla- tivante delle consuete lezio- Mambo, tra arte contempora- cesso di un prodotto. Anche più famosa del mondo,
yhouse. Appuntamento dalle 23 al Kindergarten di via Calzoni (Bo) con ni-concerto già proposte in al- nea e musica, si alternano a questa è musica. quella di Charlot. In ven-
il djset di James Holden. considerato uno dei massimi dj mondiali per il tre sedi, raccolse un grande dita on line su cinetecadi-
suo spirito innovativo, per il suo talento quasi “profetico”. Ingresso 15 successo. Ora Baby BoFè ta- bologna.it da oggi in libre-
euro, riservato ai maggiorenni in possesso di tessera Arci e documento glia il traguardo della quarta e- ria dal 9 dicembre. La Ci-
d’identità. dizione e presenta per la quin- neteca di Bologna aggiun-
ta volta il progetto educational ge questo nuovo impor-
“Note sul registro” per le scuo- tante tassello nella rico-
NOSADELLA le. Il commissario di Bologna, struzione del mondo cha-
Anna Maria Cancellieri, ha lo- pliniano a un anno esatto
dato «un’iniziativa che va nel dal successo dei due cofa-
Some Prefer Cake senso di far crescere meglio i netti usciti per il Natale
Da oggi a domenica si svolge a Bologna la quarta edizione di Some nostri giovani. Questa è una scorso con i documentari
Prefer Cake, il festival internazionale di cinema lesbico organizzato da città straordinaria nell’offerta di Kevin Brownlow (stu-
Fuoricampo Lesbian Group. Si alle 18 al Nuovo Cinema Nosadella con di attività per bambini, e Baby dioso e autore sempre più
il mediometraggio tedesco “Lady Pochoir”, la fiaba “Tanz ins Glück” e BoFè è la ciliegina sulla torta». alla ribalta ora con l’Oscar
“Worst Case Scenario” della statunitense Mary Guzman. Dalle 19 alle Se per i più piccoli si parte il alla carriera) dedicati ap-
21 si prosegue con il primo degli aperitivi, accompagnato dal dj set di 15 gennaio, ore 16, al Teatro punto a Charles Chaplin e
Let’s Queer. Alle 21 , proiezione di “Depois do Almoço”, del corto dell'Antoniano, con Romeo e a Buster Keaton.
spagnolo “La Espinita” e del film “Drool” di Nancy Kissam. Gi ul ie tt a, musiche di Pro-