Sei sulla pagina 1di 3

ELABORAZIONE POLIFONICA

T. M. Elaborazione
Alessandro Ruo Rui
DEL REPERTORIO NAZIONALE

AI banchetto delle nozze (RN 253)


Il racconto delle nozze di Cana (Gv 2) è associato alla 11 brano. scritto per una liturgia diocesana che coinvol-
presenza salvifica di Gesù nella realtà coniugale-familiare geva espressamente le coppie di sposi, fu pubblicato su Ar-
dei cristiani e apre il cuore alla benevola intercessione di monia di voci ne11995. Quel numero della rivista uscì poco
Maria. Ma la profondità del linguaggio simbolico, i riferi- dopo J'improwisa scompaTSa di don Antonio Fant, che ne
menti biblici e la forma letteraria di questa pagina ne fanno era direttore, e le bozze non furon o corrette, fissando così
il manifesto più alto della missione redentiva del ~ro Spo- un paio di piccoli errori nel testo. Anche in successive edi-
so: il giomo iniziale di una nuova creazione dove il Signore zioni le parole non vennero cambiate e in tale veste apparve
si man ifesta compiendo la primizia dei suoi segni. poi nel Repertorio Nazionale.
11 canto ripercorre qualche elemento delrazione di La presente elaborazione. oltre a riportare i versi final-
Gesù: non si indugia su espressioni sdolcina te ma si mente ritoccati, affida la ripercussione del ritornello al coro
mettono in gioco parole -difficili " come speranza, ob- misto (per questo si è innalzata di un tono rispetto alfori-
bedienza, perdono: porrà piacere di meno a novelli sposi ginale) e propone, ave possibile \'inserimento di uno o due
maggiormente attenti alla festa ma suonerà più vero strumenti aggiunti alrorgano: si preferirebbe ruso di violino
per i credenti (e le famiglie) che hanno già sperimentato e violoncello ma l'esperienza suggerirà come utilizzare cor-
fatica, riconciliazione e conversione. rettamente altri eventuali timbri a disposizione.l'

r-I
Andante
"
aa lr'
~

Violino
(Str. l)
- Id Ir aff lU E' PIErr
~ ~

mf : ...-.
V.cello
(Srr.lI) mtr aU lr r - -let' ~ILr r
, . mf

~
çm. ~~ .. ..
VI
[f ~ u-" U
Organo mf I;:;' I...J
.. 6: "

. . . . ~

.
~ 5
I...J
g
';:-e, _
: ~ ,.. ~ Lg r~ r .. .
Il
...
~ =-
~~ ~ ~ ./" § . ~ 1"1 r" , -::::---.. =
D<g. . .- ;. nlj l~l ~ r- . I Il . i I J; }lJ TIJ r 'r 1<. crr
f'n .... ~jSA1,MJ
, ) A ARMONIA D I v o C I 21
ELABORAZIONE POLIFONICA
REPERTORIO NAZIONALE
:::;::::::==~ D E l

(solo)

s
~ lo A I ban - chel - IO del-le noz - ze an - che Cri -sto Ò pre - slen-~e; nul - la~ r-du -IO
2. C'è_u - na ma-dre m a - scol - to. "Fi - glio_af-frel - la I, tu, 0- ra". Ser - vo-ob-be-dien - Ie .
--
3. Ec - coj J vi -no del-la pa - ce, do - no del-Io Spo-so sall-IO. Gu - sta)1 per-do-no

"
p ..... ~ ~

--------
, , "-'

··
p
~- ~ r,. ~ n 1..- ,.
"
,
- - ..........
I r--.

~ ,-r--- ....... r r CJ Il
.
p
.. I ~ r If'
I .1 .
I
· . .
1 I !.-' I
,

s
sejl vi - no man-ca: at-tin-ge - te la spe - fan-la. Ve-ni - te a Ca-na, la fe-st3_è Cri-sto. Fa-le
col - ma la gin - fa di a-mQ- re e ve-ri - là. _
In o-Iri nua-vi è lo Spi-rl- to di vi -la.

"
cresco ...---....... mf
• ti· ..

mf
cresCo
" I ..... I

- 'I
If'
• 1 I
.
I

I I I I. I I I

2 ROPO, A }I .,' 15 A A LI UR D I v O C I
T. Mo Elaborazione
Alessandro Ruo Rui

1.2. - - - Fine
(IUlti)

s o

que ~ OCICVI
- t ·d·I- ra.o ·m f ve-ci-te a Ca-na, la f~la_è Cri · sto. Fa-te quel-to che vi di .. ~. m.
, »
C o o o

I U
mf Ve - ni-Ie , Ca .. na, la re - sta , Cri-sto. Fa-te quel - lo
~

che vi di - rà. m.
» o

T o

mf v, . ni-Ie, ve - ni -le , Ca-na, la fc-st3_è Cri · SIO . Fa-te quel-l.o che vi di .. ro. m.

B :
,
o

mf .'.
Ve o ni .. te , Ca -Ila, la re .. sIa Cri · sto. Fa-te queJ. .t o che ~di .. rà . m.

~ ~
o
~ ~
~

o
.~ !{ 1e
Fine
o

o
o

r
1.2. Fine
r: , I
: o
II
-
o

Fine
, , ;-., r1 , 1.2.
I

~
o o o o o
o

r rr- r ,-· 'i~ 1 II"


o

"I o

If" ~r r 1- rr r r l' ~ r-
o I , I or I I .I .I IJ \ I
: o

,
o
o

I U' I
r o , I I.J I r f o

l. AI banchetto delle nozze 2. C'è una madre in ascolto.


anche Cri sto è presente; "Figlio affretta la tua o ra" ,
nulla è perduto se il vino manca: Servo obbedi ente, colma la giara
attingete la speranza. di amore e verità.

Venite a Caoa, la festa è Cristo.


Fate quello che vi dirà.
3. Ecco il vino della pace,
dono dello Sposo santo.
Gusta il perdono in otri nuovi
è lo Spirito di vita.

~ARMON'A D I v O C I 23