Sei sulla pagina 1di 1

Disoccupazione

L'analisi effettuata dal Il Sole 24 Ore sulla qualit� della vita delle citt�
italiane nel 2008[51], ha individuato a Reggio i principali problemi della citt�.
Uno dei pi� annosi � la disoccupazione, in particolar modo giovanile. Il numero
percentuale di giovani tra i 25 e i 34 anni attualmente occupati � del 28,9%: in
questa classifica Reggio si trova in terzultima posizione (101� su 103) in Italia,
con un valore ampiamente sotto la media nazionale, che � di 60,4%.[52] Secondo uno
studio di Confartigianato dell'agosto 2011, che ha calcolato il tasso di
disoccupazione dei giovani under 35, la provincia reggina si trova al 24� posto in
Italia con un tasso di disoccupazione giovanile pari al 23,2%.[53]

Reggio Calabria � in basso in classifica (77� posto) anche in riferimento al numero


di fallimenti delle imprese: nel periodo compreso tra ottobre 2007 e settembre 2008
il tasso di imprese registrate che hanno dovuto cessare l'attivit� per fallimento �
stato del 22�[54]. Contestualmente, anche lo spirito di iniziativa imprenditoriale
si � rivelato molto basso: sono state solo 8,75 le imprese registrate ogni cento
abitanti (91� posto)[55]. Altro indicatore rilevante � il rapporto tra iscrizioni e
cancellazioni annuali delle imprese alla Camera di commercio: Reggio � all'89�
posto con il valore di 0,89, a fronte di una media nazionale di 1,06[56].

Ordine pubblico
Per quanto riguarda gli indicatori riferiti all'ordine pubblico, i pi� deficitari
per Reggio sono quelli inerenti ai furti d'auto ed alle rapine. Reggio si trova
infatti al 95� posto nella classifica dei furti d'auto, con 431,81 denunce ogni
100.000 abitanti contro una media nazionale di 168,11[57]. Sebbene in riferimento
ai furti in casa denunciati Reggio si trovi in buona posizione[58], per ci� che
concerne le rapine si classifica in 87� posizione con 65,57 rapine ogni 100.000
abitanti (la media nazionale � di 48,38)[59].

Inquinamento
Secondo l'indice di Legambiente sull'ecosistema urbano 2011, Reggio Calabria si
trova in 86� posizione su 103, con il punteggio percentuale di 41,30%, a fronte di
una media nazionale di 50,23% (Belluno � in testa con 71,48%)[60].

In alcuni tratti del litorale reggino il mare presenta gravi problemi a causa di
numerose fogne abusive, che sversano il loro contenuto direttamente a mare senza
alcun trattamento[61][62]. Le acque immediatamente adiacenti al Lido Comunale Zerbi
sono ritenute non balneabili dal Ministero della Salute a causa del loro elevato
contenuto di Escherichia coli dovuto allo sversamento in mare di reflui fognari.
[63].

Problematica anche la situazione riferita alla potabilit� delle acque. Secondo il


rapporto di Legambiente del 2008[64] Reggio � al 95� posto in classifica in
riferimento alla quantit� di nitrati (NO3-) in acqua potabile (Contenuto medio di
23 mg per litro)[65]. La classifica della capacit� di depurazione[66] vede Reggio
in 68� posizione, con il valore dell'84%[67].