Sei sulla pagina 1di 2

Il reggino �, tra i dialetti calabresi e della Calabria meridionale, quello che si

� evoluto maggiormente negli anni. Inizialmente l'idioma reggino, nato dal greco
dei primi coloni calcidesi, fu parlato fino all'et� bizantina senza subire notevoli
influenze da altre lingue; successivamente fu arricchito dal latino, non tanto
durante l'impero romano ma, pi� probabilmente, in epoca medioevale con l'arrivo dei
normanni.

Reggio � stata infatti per millenni "roccaforte" della cultura greca in Italia.[41]

Ne sono oggi testimonianza vari elementi:

la presenza di alcune minoranze linguistiche di grecofono (dialetto greco-calabro),


localizzate in alcune zone della provincia o in alcuni rioni cittadini, costituite
da nuclei di ellenofoni a cui si sono sommati recenti insediamenti di immigrazione
dall'Aspromonte grecanico;
la presenza di molte famiglie con cognomi di origine greca. Ad esempio, il cognome
pi� comune in citt� � "Romeo", che � un eponimo o nome greco di famiglia e che
significa, ancora oggi, per i Greci: "Romani grecizzati di Costantinopoli".
Quella che era la lingua parlata prima dell'anno mille a Reggio Calabria, piena di
influenze dal greco antico ed ampiamente diffusa fino a qualche secolo fa in tutta
la Calabria meridionale, oggi risulta quasi completamente scomparsa poich� ha perso
molto in favore dell'unit� linguistica nazionale (l'italiano) e del dialetto
neolatino della Sicilia e della Calabria.

Su di essa per� si sono sviluppati un tipo di dialetto ed una parlata molto


particolari che l'avvicinano alle variet� parlate in Sicilia, tanto da costituirne
un vero e proprio dialetto siciliano. Tutto questo conferisce al dialetto reggino
una "cadenza" (accento) siciliana.

Infatti il dialetto reggino, nell'area compresa tra Scilla e Bova, presenta


un'assenza delle consonanti "dure", tipiche del resto della Calabria, e manifesta
delle forti corrispondenze linguistico-lessicali con il dialetto messinese.

Il reggino ed il messinese, due dialetti molto simili, differiscono solo per alcune
variazioni nell'intonazione e per poche varianti nell'uso delle consonanti.

Istituzioni, enti e associazioni

Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria.

Il palazzo di Giustizia della citt�


Reggio Calabria � la sede del Consiglio Regionale della Calabria, ospitato presso
palazzo Campanella. Nella citt� sono inoltre situate le seguenti istituzioni:

Direzione Marittima della Calabria[42]


Direzione generale delle Dogane per la Calabria[43]
Soprintendenza Archeologica della Calabria
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Province di Reggio
Calabria e Vibo Valentia[44]
Soprintendenza Archivistica della Calabria
Corte d'appello di Reggio Calabria
Agenzia nazionale per la gestione dei beni confiscati alle organizzazioni
criminali[45];
Scuola allievi ufficiali dei Carabinieri "Fava e Garofalo", autonoma dal 2005, con
1.200 giovani costituisce la struttura di questo tipo pi� grande d'Italia;
Consorzio del Bergamotto di Reggio Calabria[46], ente pubblico regionale garante
della purezza e qualit� dell'olio essenziale di Bergamotto;
Ospedali
Le principali aziende e strutture ospedaliere sono:
il Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi-Melacrino-Morelli", che comprende:
Ospedali Riuniti, (Ospedale "Michele Bianchi" e Ospedale "Giuseppe Melacrino");
Ospedale "Eugenio Morelli";
Policlinico "Madonna della Consolazione";
Istituto ortopedico del Mezzogiorno d'Italia;
Villa Aurora;
Villa Sant'Anna.