Sei sulla pagina 1di 1

IL TRAMONTO genere : post apocalittico/distopico

Cap.1 Giorni andati

In quella che sembrava una casa abbastanza modesta , pur sembrando una casa da persone
abbastanza generose di spirito, la giornata comincio' ,come ogni giorno , meccanicamente: Il
fragore del cappuccino alla mattina inebriava tutta la sala da pranzo,il tintinnio dell'orologio che
scoccava le 8 in punto, il fastidioso rumore del il tagliaerba del vicino che non aveva ragione di
rompersi per qualche motivo, tutto si ripeteva come un ciclico susseguirsi di eventi gia' prestabiliti ,
come delle tessere del domino , fatta cadere la prima le altre sono destinate a cadere in successione.
Il sogno era l'unico rifugio per scappare da quella realta' suprema. Disteso ancora sul letto , Malton
Non intendeva per nessuna ragione di alzarsi da quel letto morbido e soffice , immerso in qualche
ambientazione bucolica oppure fantascientifica. Svegliato dai costanti disturbi mattutini, si alzo' di
scatto in preda alle paure conseguenti ad incubo. Non seppe credere a cio' che vide nella sua mente ,
"forse era solo un incubo, un brutto incubo", disse. La sua fronte mista tra sudore e calore
emananto dal suo corpo , corse in bagno nella speranza di dimenticare tutto in fretta. Intanto la
moglie , aveva gia' preparato la colazione come lei meglio sapeva farlo con il suo amore e
dedizione. Improvvisamente qualcuno suono il campanello, una volta , due volte ,tre volte, ma alla
terza la moglie apri' la porta : "Buongiorno , se buongiorno si puo' chiamare, Un pacco per il
signor...ehm... Mildred...Miltren ...si', mio marito ,rispose la signora, il signor. Malton , posso
lasciare a lei? Chiese il postino. Si' lo lasci a me"
Intanto Malton usci' dal bagno un po' piu' rilassato di prima , l'acqua fresca la mattina ha sempre un
potere rinvigorente . "Amore, e' arrivato un pacco per te . Il postino non sapeva neanche leggere il
tuo nome, mi misi quasi a ridere di fronte a lui" " Spero sia tutto finto" rispose Malton " No e' tutto
reale , il postino davvero non sapeva distinguere le lettere" "Non intendo quello che e' succeso a te,
ma cio' che e' succeso a me, rispose sconfortato Malton "Cosa puo' essere accaduto di cosi' tanto
brutto da ridurti in uno stato post paranoico come sei ora" chiese la moglie. "Un terribile incubo ha
pervaso la mia nottata se non fosse per quel maledettissimo tagliaerba , avrei saputo come sarebbe
finito" disse lui.