Sei sulla pagina 1di 17

L’esame di lingua inglese

al termine della
scuola secondaria di I grado
La normativa, le prove d’esame e la
loro valutazione
Argomenti dei webinar
Webinar n. 1 Studio individuale Webinar n. 2
- Breve premessa Dato un testo, creare una - Risposte ai partecipanti
normativa prova d’esame che - Revisione del materiale
- Caratteristiche del nuovo appartenga alla tipologia assegnato per lo studio
esame: mista. individuale
- la prova scritta - Idee per la strutturazione
- il colloquio e la valutazione di una
- Focus sulla Tipologia B → prova appartenente alla
completamento di un testo tipologia mista
- Indicazioni per lo studio - Interventi dei partecipanti
individuale
- Interventi dei partecipanti
Breve premessa normativa

Decreto Legislativo n. 62 del 13/04/2017

Decreto Circolare Nota


Ministeriale Ministeriale Ministeriale
n. 741/2017 n. 1865/2017 n. 7885/2017
La prova scritta

1. Finalità
(D.M. n. 741)

La prova scritta di lingua inglese, che costituisce una sezione distinta


della prova scritta di lingue straniere, accerta le competenze di
comprensione e produzione scritta riconducibili ai livelli del Quadro
Comune Europeo di riferimento per le lingue del Consiglio d'Europa, di
cui alle Indicazioni nazionali per il curricolo e, in particolare, al Livello
A2 […]
2. Tempi e modalità
(D.M. n. 741)

In sede di riunione preliminare → la commissione predispone


almeno tre tracce in coerenza con il profilo dello studente e i traguardi
di sviluppo delle competenze delle Indicazioni nazionali per il curricolo.
In questa stessa sede viene stabilita anche la durata oraria di ciascuna
delle prove scritte, che non deve superare le quattro ore.

Nel giorno di effettuazione della prova → la commissione sorteggia


la traccia che viene proposta ai candidati.
3. I tipi di traccia
(D.M. n. 741 + C.M. n. 1865)
La commissione predispone almeno tre tracce […] con riferimento alle
tipologie in elenco, ponderate sul livello A2, che possono essere anche tra
loro combinate all'interno della stessa traccia:
a. questionario di comprensione di un testo a risposta chiusa e aperta;
b. completamento di un testo in cui siano state omesse parole singole o
gruppi di parole, oppure riordino e riscrittura oppure trasformazione di
un testo;
c. elaborazione di un dialogo su traccia articolata che indichi chiaramente
situazione, personaggi e sviluppo degli argomenti;
d. lettera o email personale su traccia riguardante argomenti di carattere
familiare o di vita quotidiana;
e. sintesi di un testo che evidenzi gli elementi e le informazioni principali.
Un esempio di traccia Tipologia B
Il colloquio
(D. Leg. n. 62/2017 + D.M. n. 741 )

Il colloquio è finalizzato a valutare le conoscenze descritte nel profilo


finale dello studente secondo le Indicazioni nazionali, con particolare
attenzione alla capacità di argomentazione, di risoluzione di
problemi, di pensiero critico e riflessivo, di collegamento organico e
significativo tra le varie discipline di studio, nonchè il livello di
padronanza delle competenze di cittadinanza, delle competenze
nelle lingue straniere.
Un esempio di argomento per
il colloquio
Indicazioni per lo studio individuale

Sulla base degli spunti forniti nel primo Webinar, ai partecipanti è


richiesto, a partire da un testo proposto, di strutturare una prova
d’esame che appartenga alla tipologia mista.
Il testo fornito ai partecipanti si intitola For a better world!
WEBINAR n. 2
Riepilogo del Webinar n. 1

 Riferimenti normativi utili


 La prova scritta → traccia Tipologia B
 Il colloquio → argomento interdisciplinare
 Indicazioni e materiali per lo studio
individuale
Strutturare una prova scritta
di Tipologia mista
Verifica e valutazione

Verifica e valutazione sono elementi imprescindibili all’interno del


processo insegnamento/apprendimento.

La verifica, sia essa sommativa che formativa, è la raccolta e la


‘misurazione’ dei risultati che lo studente ha conseguito in una o più
prove.
La valutazione è la riflessione sul ‘percorso di misurazione’, è
l’integrazione dei risultati e dei processi cognitivi, implica tutto il non-
scritto e il non formale.
Richiamo normativo sulla valutazione
della prova scritta
(D.M. n. 741 + C.M. n. 1865 + Nota Ministeriale n. 7885)

La prova scritta accerta le competenze di comprensione e


produzione scritta riconducibili al Livello A2 del QCER in linea con le
Indicazioni nazionali.
Alla prova scritta di lingua straniera, ancorché distinta in sezioni
corrispondenti alle due lingue studiate, viene attribuito un unico voto
espresso in decimi, senza utilizzare frazioni decimali.
Si raccomanda che il voto espresso non sia frutto di una mera
operazione aritmetica, ma che consideri nel complesso lo
svolgimento della prova in relazione ai livelli attesi del QCER, sulla
base di una valutazione congiunta e concordata dai docenti di lingua
straniera.
Valutazione di una prova scritta
di Tipologia mista: ipotesi
GRAZIE PER L’ ATTENZIONE !