Sei sulla pagina 1di 1

Pietro, come gli altri apostoli, e non solo, sono alla

scuola di Gesù. Un Maestro esigente, che loro hanno


riconosciuto come Messia; una scuola severa la sua,
perché la strada scelta da lui vale anche per loro. Co-
me il giovane che conosciamo per la sua ricchezza,
così Pietro, sembrano alzare la mano, come si fa a
scuola, e chiedere a Gesù: cosa faccio per avere la vita
eterna? … io che i comandamenti li ho osservati … so-
no bravo nelle materie base ... E noi che abbiamo la-
sciato tutto, che quindi siamo anche più bravi del gio-
vane che se ne va triste perché incapace di abbando-
nare le sue ricchezze e seguirti? Noi, siamo già più avanti di questo nostro “compagno di scuola” … e ci
aspettiamo qualcosa di più
Quando uno supera la teoria, conosce le nor-
me indicate dai segnali stradali, e la struttura
dell’automobile, passa alla pratica, alla guida
del veicolo. Deve tradurre le conoscenze teori-
che in scelte pratiche, deve apprendere l’arte
di condurre il veicolo e maturare sicurezza e
prudenza. Prudenza che non sembra avere il
giovane, scoraggiato dopo il primo passaggio;
per Pietro conosciamo anche momenti di in-
tenso e sincero impegno, seguiti da altri di rin-
negamento, di abbandono del Maestro. Pie-
tro sembra accampare diritti derivanti dalla
sua sostanziale disponibilità a seguire il Maestro
Gesù guarda con amore il giovane e riconosce in lui
delle possibilità vere, se solo si lascia liberare dalla
schiavitù del possedere quanto lui ritiene vera ric-
chezza. Anche Pietro, superata la prova, riuscirà a
confermare nella fede i fratelli, ed essere così guida
autorevole di altri. Sono proprio questi fratelli e sorel-
le la strada per arrivare alla gioia del regno, della
vita eterna. Persone da accogliere, amare, servire,
confermare nella fede, perché scoprano la bellezza di
Gesù e del Padre fino a saper abbandonare ogni le-
game con quell’atteggiamento che frena la loro di-
sponibilità. Fratelli e sorelle che siamo chiamati a ri-
conoscere come compagni sulla strada della piena adesione al Signore; uomini e donne in cammino co-
me noi, a volte con l’entusiasmo iniziale del giovane e altre volte con il senso di insicurezza che gli fa sce-
gliere di stare con i suoi tesori … ma sempre in cammino, anche quando sembrano inciampare