Sei sulla pagina 1di 1

34 Serie B R 7a giornata DOMENICA 7 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA SPORTIVA

Il Pescara vola in testa LE PAGELLE di G.CAL.

Benevento ancora k.o. PESCARA 7 BENEVENTO 5


1Apre Mancuso, pari di Viola, poi Machin firma il sorpasso sul Verona IL MIGLIORE IL MIGLIORE
Ma Pillon non esulta: «Facciamo che siamo ancora a metà classifica...» JOSÉ
MACHIN
CHRISTIAN
PUGGIONI

7,5 6
Prestazione sontuosa, da numero 10 che Bucato, sì, due volte, senza
PESCARA 2 Giuseppe Calvi porta sulla maglia. Prima del diagonale grandi colpe, però evita almeno
INVIATO A PESCARA vincente, rifinisce per i compagni due gol, con interventi
BENEVENTO 1 ed è un gigante in interdizione. su Campagnaro e Brugman.

P
uò cantare la Nord del­
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Mancuso (P) al 37’
l’Adriatico. Il Pescara
FIORILLO 6 Impotente sulla punizione MAGGIO 5,5 Gli tocca Mancuso e ne
p.t.; Viola (B) al 6’, Machin (P) all’8’ manda al tappeto il Bene­ di Viola, neutralizza il colpo di testa di soffre il dinamismo.
s.t. vento, pugile ancora suonato Coda. VOLTA 5 Dirige una difesa ballerina e
dai colpi del Foggia, e con il BALZANO 6,5 Annulla Improta ed è in costruzione, è sempre prevedibile.
PESCARA (4-3-3) Fiorillo; sorpasso al Verona si ritrova al efficace nelle incursioni. ANTEI 4,5 In grande affanno. Fa a
Balzano, Gravillon, Campagnaro, primo posto in B dopo oltre sei GRAVILLON 6 Si fa valere a livello sportellate con Monachello e non
Del Grosso; Memushaj, Brugman, fisico nei duelli. chiude sul gol di Mancuso.
Machin; Marras (dal 36’ s.t.
anni. «Salutate la capolista»,
CAMPAGNARO 6,5 Cancella Asencio DI CHIARA 5 Troppo falloso su
Kanoutè), Monachello (dal 28’ s.t. s’alza il coro degli ultras bian­ e sfiora anche il gol. Marras e poco propositivo in avanti.
Perrotta), Mancuso (dal 47’ s.t. cazzurri: dal 26 maggio 2012 DEL GROSSO 6 Vince il confronto con NOCERINO 5 Andamento lento, perde
Cocco). la squadra abruzzese non era Ricci, però appoggia poco la fase il duello con Memushaj.
PANCHINA Kastrati, Farelli, in vetta, ultima giornata del offensiva. VIOLA 6 Un voto in più, solo per la
Fornasier, Elizalde, Ciofani, Palazzi, campionato cadetto, dopo l’1­0 MEMUSHAJ 6,5 Dall’angolo, cesella perla su punizione. Ma gira a vuoto.
Crecco, Melegoni, Del Sole. contro la Nocerina, nella caval­ Il tiro di José Machin, 22 anni, che lancia il Pescara in vetta IPP l’assist per Mancuso. E sovrasta Con Nocerino, patisce il pressing.
ALLENATORE Pillon. Nocerino. CODA 5,5 Entra, lotta ma non lascia
cata guidata da Zeman. Bepi
BRUGMAN 5,5 Ordinato in traccia.
BENEVENTO (4-3-3) Puggioni; Pillon esibisce in vetrina i gol di Padova, Pillon inserisce Mona­ BOTTA E RISPOSTA Nella ripre­ costruzione, nel finale si divora 2 gol. TELLO 5,5 Sovrastato da Machin,
Maggio, Volta, Antei, Di Chiara; Leonardo Mancuso, che sbloc­ chello al posto dell’infortunato sa, subito, i giallorossi si rimet­ MARRAS 7,5 Fa girare la testa a Di almeno lotta sino all’ultimo.
Tello, Viola (dal 24’ s.t. Coda), ca il risultato nel finale del pri­ Antonucci. Bucchi, dopo il flop tono in carreggiata, grazie a Chiara. Centra il palo con un tacco e RICCI 5 Mai un guizzo,
Nocerino; Ricci (dal 17’ s.t. mo tempo, e del guineano José col Foggia, cambia quattro pe­ una splendida esecuzione di inventa per Machin. (KANOUTÈ s.v.) un’accelerazione.
Insigne), Asencio, Improta (dal 19’ Machin, migliore in campo, dine: dentro Antei, Di Chiara, Viola, che su punizione (conte­ MONACHELLO 6 Si sacrifica, aprendo INSIGNE 6 Più reattivo, apre qualche
s.t. Buonaiuto). varchi per i compagni. varco.
PANCHINA Montipò, Gori, Billong, che riporta in vantaggio il Pe­ Tello e Asencio. Nel primo tem­ stata dal Pescara) lascia di
PERROTTA 6 Entra e contribuisce ad ASENCIO 5 Non può fare reparto da
Sparandeo, Letizia, Gyamfi, Del scara, un minuto dopo il pareg­ po non c’è storia. Ritmo alto, il stucco il portiere Fiorillo. Ma è alzare il muro della resistenza. solo; è impreciso nei controlli.
Pinto, Goddard, Volpicelli. gio firmato da Viola su punizio­ Pescara ha la corsia preferen­ solo un’illusione per il Bene­ MANCUSO 7 È a quota 5 gol, IMPROTA 5 Sbatte sullo scoglio
ALLENATORE Bucchi. ne, in avvio di ripresa. «Ci sono ziale a destra, con Marras che vento, trafitto dopo meno di 2’ capocannoniere della B. Fa centro al Balzano e non incide.
serviti da lezione i 5 minuti di fa ammattire Di Chiara; Mona­ da un diagonale di Machin, im­ primo tentativo e offre a Brugman un BUONAIUTO 5,5 Per vivacità, va un
ARBITRO Baroni di Firenze. follia vissuti a Padova. Ma non chello è una sponda preziosa e beccato da Marras. Bucchi le assist perfetto, sprecato. (COCCO s.v.) po’ meglio di Improta.
ESPULSI nessuno. ALL. PILLON 7,5 Vittorie in casa e ALL. BUCCHI 5 Dice che c’è bisogno
AMMONITI Di Chiara (B), Del è il caso di sognare, immaginia­ Mancuso, da sinistra, sa punge­ prova tutte, cambia gli esterni
pareggi fuori: il Pescara, con la di tempo per conoscersi, lui e i
Grosso (P), Nocerino (B), Volta (B) mo di essere ancora a metà re in velocità. Marras è sfortu­ (dentro Insigne e Buonaiuto, Cremonese, è ancora imbattuto. giocatori. Ma il Benevento non può
e Memushaj (P) per gioco classifica…», ammonisce Pil­ nato, su cross di Mancuso e ap­ che almeno portano vivacità), Asfalta il Benevento sul piano del giocare per 50 minuti puntando solo
scorretto; Fiorillo (P) per comp. lon. «Mi aspettavo un altro ap­ poggio di Machin, con un colpo dà spazio anche a Coda e passa gioco, esaltando Marras e Machin. su lanci lunghi.
non regolamentare. proccio alla gara, non può tacco centra il palo. Il portiere al 4­2­4. Pillon si adegua, alza
NOTE paganti 4.411, incasso di mancarci la cattiveria agonisti­ Puggioni si salva in angolo su una diga con il 5­3­2 e punta su
39.569 euro; abbonati 3.663,
quota di 22.284 euro. Tiri in porta
ca», fa notare Cristian Bucchi. un’incornata di Campagnaro;
ma al 37’ nulla può sulla «testi­
ripartenze, sprecate due volte
in modo clamoroso da Brug­
GLI ARBITRI
6 (con un palo)-2. Tiri fuori 6-1. BARONI Il Benevento segna su punizione, ma non ci sarebbe
In fuorigioco 0-0. Angoli 5-2. SENSO UNICO La sfida viaggia na», con stacco perfetto, di man, a pochi passi da Puggioni. 5,5 il fallo di Campagnaro e poco prima Monachello ne aveva subito uno,
Recuperi: p.t. 4’, s.t. 5’. sul binario del 4­3­3. Rispetto a Mancuso. © RIPRODUZIONE RISERVATA non rilevato. CANGIANO 5,5 - MOKHTAR 5,5

CHE BATTAGLIA LE PARTITE DI OGGI

Il Carpi non tiene Palermo, il debutto di Stellone


due punte Arrighini e Mo­
kulu, fin lì i migliori, e la
scelta di chiudere la gara

Contro il Crotone è sfida da A


con il 4­5­1 e il solo debut­

Incredibile Baez: tante Machach – reintegrato


due settimane fa in rosa do­
po la rissa di metà agosto –

è pari del Cosenza 1Brescia e Padova con i due Bisoli che inseguono la seconda vittoria
nel ruolo innaturale di cen­
travanti. La firma calabrese
è invece di un altro debut­ Ritorna il derby del Tirreno: il Livorno prepara l’assalto allo Spezia
tante, l’uruguaiano Baez, fi­
no a ieri in campo appena 9’
in Coppa ad agosto. Il suo
CARPI 1 Davide Setti cross sbagliato dalla destra BRESCIA (4-3-1-2) LIVORNO (4-4-1-1) PALERMO (4-3-1-2)
CARPI (MO) ha trovato Colombi immobi­
PADOVA (4-3-3) SPEZIA (4-3-3) CROTONE (4-3-1-2)
COSENZA 1 le e la palla si è infilata sul

I
l minuto non inganni. Il primo palo. In quel momen­ OGGI ore 15 OGGI ore 15 OGGI ore 21
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Pasciuti (Ca) al 2’,
cross sbagliato di Baez che to il Carpi pregustava già PREZZI 8-54 euro PREZZI 14-55 euro PREZZI 9-150 euro
Baez (Co) al 44’ s.t. all’89’ beffa il Carpi e rega­ una vittoria che in casa man­ 1 22 1
la un punto d’oro al Cosenza è il ca da più di 6 mesi (29 mar­ ALFONSO MAZZONI BRIGNOLI
CARPI (4-4-2) Colombi 5; giusto premio alla gara gagliar­ zo con la Ternana), firmata 2 18 5 16 21 4 26 15 14 2 5 19
Pachonik 5,5, Suagher 5,5, Poli 6, da della squadra di Braglia. Se dalla sua bandiera Pasciuti, SABELLI ROMAGNOLI GASTALDELLO CURCIO GONNELLI DI GENNARO BOGDAN IAPICHINO SALVI BELLUSCI RAJKOVIC ALEESAMI
Buongiorno 6; Jelenic 5,5, 6 4 8 33 34 7 17 35 8 32
c’era da puntellare la panchina in rete per la nona stagione MAICON AGAZZI VALIANI PORCINO MURAWSKI JAJALO HAAS
Sabbione 6, Di Noia 6 (dal 26’ s.t. NDOJ TONALI MARTINELLI
Mbaye 6), Pasciuti 6,5; Arrighini
calabrese, dopo una settimana sulle dieci giocate col Carpi: 25 23 10
6,5 (dal 37’ s.t. Machach s.v.), di voci e dubbi, i rossoblù han­ era stato lui con una sassata D. BISOLI DIAMANTI TRAJKOVSKI
Mokulu 6,5 (dal 29’ s.t. Saric 6). no scelto la strada migliore gio­ a porta vuota a sfruttare l’as­ 11 9 11 30 29
TORREGROSSA DONNARUMMA MURILO NESTOROVSKI PUSCAS
PANCHINA Serraiocco, cando 95’ intensi. Il Carpi inve­ sist di tacco di Mokulu dopo
Frascatore, Concas, Giorico, ce continua a maledire i 10’ fi­ l’errata presa di Saracco sul 28 27 38 26 21 11 9 17
Piscitella, Ligi, Vano, Romairone, nali, dove aveva già fallito il ri­ tiro centrale di Jelenic. CAPELLO BONAZZOLI CLEMENZA BIDAOUI OKEREKE GYASI NALINI BUDIMIR
Wilmots. 8
gore del 2­1 col Brescia e aveva STOIAN
ALLENATORE Castori 5,5. 7 4 15 15 8 16
subito sabato il colpo del k.o. a BATTAGLIA I due errori dei PULZETTI SERENA BROH CRIMI RICCI BARTOLOMEI 7 10 18
COSENZA (4-3-1-2) Saracco 5; La Spezia. Ma la squadra di Ca­ portieri hanno griffato una FIRENZE BENALI BARBERIS
stori se l’è andata a cercare, ab­ gara da battaglia, su un 3 5 13 23 3 5 19 24 26 19 23 31
Corsi 6, Dermaku 5,5, Idda 5,5,
CONTESSA TREVISAN CAPELLI CAPPELLETTI AUGELLO GIANI TERZI VIGNALI MARTELLA MARCHIZZA VAISANEN SAMPIRISI
D’Orazio 7; Verna 6 (dal 33’ s.t. bassandosi troppo con l’uscita campo inzuppato di pioggia
Baez 6,5), Bruccini 5,5, Garritano 22 1 1
nel quarto d’ora finale delle (reclamati anche due rigori MERELLI LAMANNA CORDAZ
5,5; Mungo 6; Maniero 5 (dal 25’ sugli ex incrociati Arrighini
s.t. Baclet 5,5), Di Piazza 5 (dal 17’ BRESCIA LIVORNO PALERMO
s.t. Tutino 5,5). e Garritano), che il Cosenza PANCHINA 22 Andrenacci, 3 Mateju, PANCHINA 38 Zima, 12, Romboli, PANCHINA 22 Pomini, 12 Avogadri,
PANCHINA Cerofolini, Palmiero, IL MIGLIORE aveva approcciato meglio. 15 Cistana, 19 Lancini, 7 Spalek, 29 Rocca, 5 Bruno, 20 Maiorino, 3 Rispoli, 6 Struna, 31 Pirrello,
Perez, Varone, Legittimo, Clamorosa era stata la palla 32 Tremolada, 23 Morosini, 28 Ferrari 6 Gasbarro, 30 Parisi, 31 Raicevic, 24 Szyminski, 4 Accardi, 13 Ingegneri,
ALLENATORE Corini 18 Kozak, 36 Albertazzi, 16 Soumaoro, 27 Mazzotta, 21 Fiordilino, 20 Falletti,
Bearzotti, Anastasio, Pascali. gol fallita da Di Piazza al 20’ SQUALIFICATI nessuno 10 Giannetti 9 Moreo
ALLENATORE Braglia 6,5. da due passi su invito di DIFFIDATI nessuno ALLENATORE Lucarelli ALLENATORE Stellone
Mungo, mentre Colombi era INDISPONIBILI Cortesi, Dall’Oglio, SQUALIFICATI Nessuno SQUALIFICATI nessuno
ARBITRO Pillitteri di Palermo 6. Miracoli DIFFIDATI Nessuno DIFFIDATI nessuno
ASSISTENTI Cipressa 6-Borzomì stato reattivo sulla punizio­ INDISPONIBILI Fazzi, Dainelli, Luci, Frick INDISPONIBILI Alastra, Embalo,
6. ne di D’Orazio. Il vantaggio PADOVA Chochev, Lo Faso, Gallo
ESPULSI nessuno. del Carpi, pericoloso già con PANCHINA 1 Perisan, 6 Ceccaroni, SPEZIA
20 Ravanelli, 29 Vogliacco, 14 Zambataro, PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, CROTONE
AMMONITI Idda (Co) per gioco Pasciuti (attento qui Sarac­ 33 Salviato, 18 Mazzocco, 8 Minesso, 4 Crivello, 13 Capradossi, 32 Bachini, PANCHINA 22 Festa, 12 Figliuzzi, 2 Curado,
scorretto; Dermaku (Co) e Mokulu co) nel primo tempo, aveva 10 Sarno, 32 Della Rocca, 9 Guidone, 6 Mora, 18 De Francesco, 20 Bastoni, 3 Cuomo, 27 Valietti, 11 Faraoni, 20 Molina,
(Ca) per comportamento non costretto Braglia a osare, in­ 26 Cisco. 25 Maggiore, 29 Acampora, 6 Rohdén, 16 Crociata, 21 Zanellato,
regolamentare.
NOTE paganti 1.187, incasso di 7 serendo tutti i suoi uomini
offensivi (4­2­4 con Tutino,
ALLENATORE P. Bisoli
SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI Pulzetti
17 Gudjohnsen
ALLENATORE Marino
SQUALIFICATI nessuno
25 Simy, 32 Spinelli
ALLENATORE Stroppa
SQUALIFICATI Golemic (1)
11.661,50 euro; abbonati 903,
quota di 6.585,02 euro. ● D’ORAZIO (COSENZA) Baclet e Baez), un scelta pre­ INDISPONIBILI Madonna, Mandorlini, DIFFIDATI nessuno DIFFIDATI Benali
Tiri in porta 4-5. Tiri fuori 1-7. DIFENSORE COSENZA miata dalla parabola vele­ Belingheri INDISPONIBILI Erlic, Mastinu, INDISPONIBILI nessuno
Pierini, Galabinov, De Col
In fuorigioco 4-0. Angoli 0-9. Martella a sinistra nosa di Baez proprio all’ulti­ ARBITRO Rapuano di Rimini ARBITRO Ghersini di Genova
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’. costringendo Pachonik mo assalto. TV Dazn ARBITRO Fourneau di Roma TV Dazn
sulla difensiva © RIPRODUZIONE RISERVATA
TV Dazn