Sei sulla pagina 1di 3

Revolver (07/10/2017 17:53)

Eccitazione di ragione fugace


Lasciante rime ad anacronismo
Dante a ogni tempo, ispirazion non tace:
Qualor fascino e intelletto che passion dimorfismo
Creano. Ad avvertir anche l'assente:
Fiamma lontana di mio tempo anarchismo,
A chiedermi come reggo il collasso imminente
Di cercar alcun altro, come amo te.

In questa distanza dall'incontro incongruente


Qual il senso di richieste, dei tuoi primi perch...?
Quando ti sorprendo, quando ti intrattengo,
Io li riascolto, in non voler lasciar forfait
Quando senti davvero che intervengo
Carezza di proiettile, calor cucitura tessile
Vorrei chiuda tue toppe, or che ora svengo.

Aprii un libro, tra biancheria pudica


Antico gioiello, dalle sembianze d'arma;
A che serve sparare? Se non s altro che
Fantocci nel mondo, correndo alla ricerca
Di una persona che ci vesta lessenza,
Cercarci ogni credenza, stringere il polso lun dellaltro
Alla ricerca di un tamburo pronto a ritmare.
Perch stringer la mano lo si fa con chiunque,
Senza provare il minimo battito.

Presi il calcio a girar caricatore,


Senza giubbotto o alcun altra protezione,
Senza una regola od alcuna convinzione
Posai l'indice, giraron delle pagine
Distante nuove immagini, d'istinto repellenti:
L'odio per coloro cui assiem e-state
Il dubbio d'inverno senza i vostri panni addosso
Tremor: non aver aver altra lettrice come voi.
Sufficiente sparo, dalla nuca dritto in petto:
Quando v'ho al cospetto, mi sento ammirato
Di forze a realizzar mi alzo creatore. Con te.
Di follie a realizzar mi sento creatore. Con te.
Sparar alle membra, sentirsi tutto un molle
Galvanico, di scosse a dimenarsi nei pensieri.
E in ogni mio pensiero penna inciampa in scoglio
Nel non voler ambedue sottrarre vit(t)(i)(m)a, favola
Cremisi crepar all'incontro d'avvelenata mela
A male star, teme ci che siamo orgoglio
Un enigma abbattitore che sublima e congela
La carda biancanera, a non saper che voglio
Ormai lei fa rima stilista, nome suo: Manuela

Laddove senza sangue, brucia e stringe in petto


Ritmo tra gomito e falange, brivido profondo:
Com' che ogni uomo ha paura,
Quando si scopre che dentro non c niente?
Quando si scopre la mummia marcescente
Senza bilance per il nostro cuore?
Senza angeli a trasportarci verso l'oro eterno?
Siamo una mela senza appoggio di testa
Dove sparar? Nel vuoto.
Bersaglio cos facile, dolor oscuro poco.

Da quando perdemmo pelo, non perdemmo un vizio


Scrutar disperazione, come coccole e pigiami
Vestirsi d'amuleti ad istinto per difendersi,
Quale gioco di reciproca attrazione, una necessit che va oltre
Il pensiero. Cercar ragione in questo magico sentore
Duole alla follia la mancanza d affetto.

Accompagnarmi, arsenal enciclopedia di sera:


Un povero pazzo non pu capire, cosa voglia dire polvere
Se da sparo non v stella generante;
E questi spari devono uscire:
Miniature al sangue, a cominciar descrizione
E da l revolverate in un moto a rotear
Rivoluzione: puoi sentire emozioni diverse
Tra la pagina scritta ed i suoni degli spari?

Caricamento: si sente la tensione a poggiar le dita


Di nuovo, come un Joy-stick gi sudato
Ancor prima di iniziare il livello.
Affinamento: il respiro allappoggiar mani alla tasca
Poich vibra lanima altrui. Nel momento,
Pensa e ride con indomito sarcasmo,
L'arguto pizzetto, nel volteggio pindarico
Che ha meta raggiungerti e a met sei gi qua
Col mio folle animo.

Nei ricordi: mi sentivo il re del mondo


Ad ammirar lago coi piccoli discepoli
Di fianco alle mura dove un tempo a capo chino
Si contavan primi storie e numeri.
Ora son l, solo nel corpo, a scorrere
Let che avanza trascinando il resto
Con s.
Volteggian pagine dalla voce di penne
Chi rimarr fino alla fine delle rughe mie?

Vorrei io e te come un'unica simbiosi


Rivoltarsi come calzini, rivoltarsi nei propri casini
Non c' interesse se sporchi o puliti,
Grigi, come due gocce senza gradiente da osmosi
Un paio, un abbraccio, a scaldarsi vicendevolmente.

Fecondazione, una lettera a ricrear accezione


Eccedimi, carta dinchiostro traspare
Nel leggerci sempre pi volte. Riempie
La vita di pi sensi.
Anche i vecchi fogli di destino stracci
Gocciolano saludi di destino ai poveracci
Non importa! Miglior spaventapasseri camuffo
Nell'intreccio in una difficile storia.

Anche se un tuo sguardo vogliosa leggenda


Vorrei leggerti (in) ogni cosa, emozion contesa
Sentir la lacrima in 4 occhi condensa
Sentir nell'anima una sol comune essenza
Essere una favola a cui realt si attenda
Estremmizzar realt in corda di piano tesa.
Prendere la colt per il tuo cuore acce(n)dere:
Sparare e ucciderci dalla vita reale,
Se ci fa soffrire, attraverso un racconto:
Fuggire grazie alle nostre voci, acce(n)derci
Ma non rinunciar al terreno tangente:
Con te. Solo con te. Tutto questo.