Sei sulla pagina 1di 274
CONTENTS 4-3-1943 .. 4 A un minuto dall’amore .. 8 Aida it Amore bello .. 14 Anima mia 18 Bella senz’anima 20 Buonasera dottore . Cantautore Canzone per un’amicz Cha barba amore mio the sara Concerto Cosa si pud dire di te Dammi solo un minuto Domani 2 un altro giorno -.-E mi manchi tanto = tu E tu come stai? Eppure soffia Figli delle stelle Generale Gioco di Gli occhi verdi dell’amore .. Grande grande grande Ho difeso il mio amore I cielo .. Il gatto e la volpe Impressioni di settembre Infiniti noi Innamorata To camminerd .. To mi fermo qui To per lei Io vagabondo Isa... Isabella Jenn; La bambola La canzone di Marinella .. La guerra di Piero La locomotiva .. La mia estate con te La prima cosa bella Lady Barbara . L'angelo azzurro Lawvelena Lilly .. 130 isola di Wight .. 134 Lugano addio 136 Margherita Minuetto Montagne verdi Musica ribelle Nascerd con te Noi due ne! mondo e nell’anima Non si pud morire dentro Opera prima . Parole parole .. Pazza idea . Pensiero. Pensiero stupendo Per un’ora d’amore Perché ti amo Piazza Grande .. Piccola Cittd sone Piccolo uomo .. Pierre Poster Primavera Quando finisce un amore Quanto é bella lei Questo piccolo grande amore Radi Roma capoccia .. Rose rosse Se mi lasci non vale Sei bellissima .. Senza luce Sognando la California . Soli Solo Stasera che sera Tanta vogl Ti amo Tre settimane da raccontare Tu ‘Tu sei unica donna per me Tutta mia la citta Un angelo blu Un giorno insieme Un pugno di sabbia Una citta per cantare Una miniera ne di pi Unvaltra donna Un’altra poesia Venderd Viaggio di un poeta Viso d’angelo 158s ‘Testo di P. PALLOTTINO Musica di L. DALLA Moderato (in 4) chee-raun bel-Tuo-moe ve - ni-va, ve-ni-va dal ma-re.. —3 — 1 —s, —3— Do Sol7 -val-tra lin - gua, pe-rd - ma-re;___ © quel Do gior-no lui pre-sea mia ma-dre —so-praun bel —_pra-to,__ 3 74a —3— Sol7 Yo-ra pit dol - ce____ pri- ma dies-se-ream-maz + za- to. jie us 4 Co-si Lam Do } a © 1971 by BMG Recor Mosc Publcing S.A. ia Bechet 2-201 Milne Per srl cncsisione di BMG Pubiestone Seo Uboane 1 San Gln «Mina Tut dit eno rena a tema di ease per hihi pes del monde, All ight sere nsatonl Copyright seca stan-za, la stan-za sul por-to, __ con ca | Tu-ni-co ve-sti_- to o-gni gior-no pit —_cor- to, ______ e ben- = poh -ché non sa-pes-se il no-mee nep-pu-reil pa - e- se. 3 I —i— ay A ef 5 BSS a ee co-meun do - no da - mo-re fi-no dal pri- mo — me-se._ Com - =pi-va se-di-can-ni______ quel gior-no la mia mam-ma,___ le F T Do Sol7 stro-fe di ta-ver - na___ le can-td a nin-na — nan-na__________ e strin - Do -gen- do-mial pet-to che sa - pe-va, sa-pe-va di ma-re___ gio - KT tT —y 6 con il bim-bo da fa - scia-re. -ea-vaa far la don - na : — © for-se per a vol-le chia-ma-re________co-me no-stro Si - gno-re.___ Del-la ee sua bre-ve vi-tail ri - cor-do, il ri-cor-do pid — gros-so___ e 3 3 ap? tut-toin que-sto no - me che io mi por-toad - dos-so._______ Ban-co-raa - 0 che gio-co a car-te. ee ~be-vo — vi- no___. per la 3 7-3 Reb gen-te del por - mi chia-mo__ Ge-si bam - bi-no. = + Reb Ean-co-raa - Reb perla — gen-te del por des-so che gio-co a 3s car-te e be-vo mi chia-mo = -bi - no, Reb Dice che era un bell'uomo e veniva, veniva dal mare... parlava un‘altra lingua, perd sapeva amare; € quel giorno lui prese a mia madre, sopra un bel prato, ora pitt dolee prima di essere ammazzato. Cosi lei restd sola nella stanza, la stanza sul porto, con T'unieo vestito ogni giorno pitt corto, e benché non sapesse il nome neppure il paese m/aspettd come un dono d'amore fino dal primo mese. Lab? Ge bam - aad libitum sfumando Compiva sedi¢anni quel giorno la mia mamma, le strofe di taverna Ie cantd a ninna nanna ¢ stringendomi al petto che sapeva, sapeva di mare giocava a far la donna con il bimbo da fasciare. E forse fu per gioco, © forse per amore che mi volle chiamare come nostro Signore Della sua breve vita il ricordo, il ricordo piu grosso @ tutto in questo nome che io mi porto addosso. BE ancora adesso che gioco a carte e bevo vino per la gente del porto mi chiamo Gesii bambino... Pooh A UN MINUTO DALL’AMORE Testo di V. NEGRINI Musica di R. FACCHINETTI Lento Dor - me do-poa-ver-mia - Lili ke Sol PL tity -ma-to nel bu-io pro-fu - ma-to lei non mi sen-te _ pid. Mi -vi-ci-no per guar - Sol Laz us Sol -dar-la, la. ma-no vuol sfio - rar-la manon ce la_fa pit z Re Mina Fatm Sol Laz bel - la que - sta don - na cheo - gni not-te mié vi-ci-na é Solm, dol-ce il suo re-spi-roe la sua _pel-lean-co-raa-mo-re chie-de gid. Per- Mib Lab Fam7 Sib7 Mib Sibz. -ché non pos- soa-mar-lae non so pit. de-si-de-rar-la, per - Mid Lab ~ché mi son fer-ma-toad un mi - nu-to dal-Va-mo-re non lo so. Reb Solb {©1971 by Canc Meceme Ca Mo - Mino {© 1983 by Eden San Zeon! SpA. = Mano {© 9001 by Sugamuse SpA Galena del Cone, 4 £0199 Milne “utd sone tena tein dee peat | pes del monde. Allrishs ereved. barton Copyright ecued Aun mi - nu-to dal-Ta - mo - re mi sid ge - la - toil Solh Reb euo-re ma lei non lo sa - pra. Se per me non ¢@ pitt Fam Solh Lab7 Soll Rey nien-te per lei in-te e non mi per-de - ra, Non Reb Mid) Fam Soll Lab7 @ mai sta-to fa-ci-le per me sen - =< mi gran-de ein - Mi La Fa -ve-ce lei mi di-ce ‘non Céal_— mon-do.un al-tro uo-mou-gua-lea te’ cc se non pos-soa-mar-lae non so pit de - si - de-rar- la, con Re Sel Mim Tul - ti-ma spe-ran-za sul cam - mi-no del-l'a-mo-rean-drd con — lei P FF Do Fa Res ol? Do Sol7 bel - la que - sta don - na cheo- gni not-te mié vi -ci-na, con Do Fa Rem v Vul -ti-ma spe-ran-za sul eam * Mi Dom? bel - la que - sta don - na cheo-gni Tul - ti-ma spe-ran-za sul cam - mi-no del - Dorme dopo avermi amato nel buio profumato lei non mi sente pit Mi avvicino per guardarla, Ia mano vuol sfiorarla ma non ¢¢ la fa pit, E bella questa donna cche ogni notte mi é vieina & dolee il suo respiro € la sua pelle ancora amore chiede gid. Perché non posso amarla non so pitt desiderarla, perché mi son fermato ad un minuto dall’amore non lo so, Aun minuto dall’amore mi si & gelato il euore ma lei non lo sapra. Se per me non c pit niente per lei sono importante enon mi perdera. = mi-no del -I'a-mo-rean-drd con lei. F Fal Sib not-te mi2 vi - ci-na, mi mo-rean-drd con lei... = Cz r Non é mai stato facile per me sentirmi grande € invece lei mi dice ‘non ce al mondo un altro uomo uguale a te, E se non posso amarla enon so pit desiderarla, con l'ultima speranza sul cammino dell’amore andro eon lei, B bella questa donna hg opal natie al SiG) con Tultima speranza elcid Gal ce andré con lei. E bella questa donna che ogni notte mi @ vieina con V'ultima speranza sul cammino dellamore andrd con lei. Rino Gaetano AIDA Testo ¢ Musica di RINO GAETANO. 1 2. Lei_sfo - Fa Do Sol Lan Sol7 Sol7 - glia va i suoi ri = cor - di le suei- stan - ta - nee isnoi ta- Do Fa Sol -bi le_sue__ma - don-ne isuoi ro - sa- ri e mil - le ma - ri ea-la- la i suoi_ve - sti_- ti di li- noe Do Sol 1 Sol7 Do Sol se - ta le cal-zea re te Mar-lenee Char - lot e_do - po Lam Fa be Sal Lam Sol7 giugno il gran con - flit - to e per VE - git - to Su-n’al - trae - Do Sol Lam, Fa Do mar-cee sva-sti-che e fe-de - ra-li sot-toi fa - Lam Sol7 De Lam Fa 1977 by BMG Reo Mase Pblehing S.A. -Via Becht 2 - 20121 Mie Dre gemie concessione ic BMG Pablesone- Sesto Ueno San Giana - Nino Tut dts sone wera a tein: ese per tut |p del mondo. Aras sewed. ntenatonal Copish seared ~na - li Yo-scu-ri + ta ri - tor - no in un pae-se di - a 3 3 | Do ol Lam Sol7 Do Sol pit ne-ro nel vi - so pid ros-so d’a - mo-re A- 3 2 Fa Do Sol Lam Sol7 -i_- da co-me sei bella, Orghestra —= re"IJa De Do Sol Lam Fa Do Sol Do Lam Do s Sol7 Je sue bat - ta - glie i compro - mes - si la po-ver - Do Sol Lam Fa Do sa-la- ri bas - si la fa-me bus - sa il ter-ro - re - cea De Sol rus - so Sta - lin Orchestra Improve. SolT De Sol Lam Fa A - i-da la co-sti-tu - en - te la_de-mo-era ~ 3 32 a De Sol Lam Do Sol Fa szi-a e chi ce Tha poi tren - tan - ni di sa - 2 Do Sol iin sol? Do by ~fa ri Ra evStisypte pal -..gae scia-cal-lie la - pi-n A- —— i x n * Fa Do Sol oF da co-me sei bel - Ia. ma d _ Sol7 Do Sot Lam Fa Do Sol Lam Sol ad libitum Lei sfogtiava i suoi ricordi Aida le sue battaglic le sue istantance i compromessi i suoi taba la poverta Je sue madonne i suoi rosari i salari bassi la fame busca e mille marie alala il terrore russo i suoi vestti di lino e seta Cristo ¢ Stalin... Te calze a rete Aida la costituente Marlene e Charlot Ja demoerazia e chi ee Pha dopo Giugno il gran conflitto ¢ poi tren’anni di safari e poi IBgitto fra antilopi e giaguari © unvaltra eta sciacalli e lapin maree e svastiche ¢ federali Aida come sei bella sotto i fanali Toseurita ¢ poi il ritorno in un paese diviso nero nel viso pid rosso d'amore Aida come sei bella. Claudio Bagtioni AMORE BELLO ‘Testo di CLAUDIO BAGLIONI Musica di CLAUDIO BAGLIONI, ANTONIO COGGIO. Moderatamente (in 4) Pianof. See E Do FulDo ‘ol/Do FaDo Fab i vai via... nom seher-za-re no. per fa-vo-re no... de-vo con-vin - cer - mi pe-ro___ che non @ nul - la Fa Sal ui Lam Do De Da do-ve sia ve-nu-ta ie. non so la vo-ce del tuo Rem cuo-re___ sa-ra ma-gi-ca-men-te di - sce - sa da las- 5 = dal mon-do del-Pa = mo-re.__ Ri-cor-do diu-na — not-te—_ De La Rens che non fi-ni-va mai Con - cer-to, diun mare sen-za te, che suo-na_____ ti ri-por-taa Orch. _— ———. ———_ Rem Do De {© 1969 by Edin: LEONARDI si. Coro Europa 5 - 20122 Meno Turi dit son sen aterm oe Behl oes del mond, All sh served. nematons! Copyigh sec, Laz Rem sib Da dove sia venuta io non so la voce del tuo cuore magicamente discesa da lassi, dal mondo dell’amore. Ricordo di una notte che non finiva mai. Concerto diiun mare senza te, che suona ¢ ti riporta a me Giorni sul lungomare insieme a te, bruciavi pit del sole € gli oechi tuoi nel vento come i miei in cerca dell'amore. Ombre di una pineta, un prato per sognare Concerto di un mare senza te che suona, © tiriporta a me. Lestate senza fine poi fini e si geld il mio cuore la terra che girava insieme a noi siallontand dal sole. Ricordo di una notte che non finiva mai, Concerto di un mare senza te che suona ¢ ti riporta a me. Concerto. COSA SI PUO DIRE DI TE Lento Sol Re Mima La? Co-sa si pud di-re di te: vo + le- vi, nonvo + le vi, chi lo sa? Sel Re Mim Re Re7 Co-sa si pud di-re di me: va chiu - de-re Re Fad? Mim Lat glioe - chi, fer-mai la mia ma_—s-_—smo, Per es - ser uo - mo, io vo-le-voa-ver- ti nel - la sta-gio - ne__ dei fio-ria-per - ti; Fatm Sol7+ La la pri-ma not - te deiso - gni co-meun uo - moan-ti - co, so - Re Mim? Lat (©1972 by MELODI sa. Casa Edrce- Mio - Props pr ae {© 1072 by Edson SUVINI ZERBONI Sp, Mino - rope part pe ecleo a {© 9001 by MELOD! sl. Cina Edie - Galles de! Corso, = 20122 Mano - Pops per hae 001 by SUGARMUSIC SpA. Gallen del Cony 420122 Nino -roprts per Ws pacsi eho Maa ‘utd sono roert tenn dese per ut pus el moa. Al ih etovednerasonal Copyright seened -gna- vo per noi mail sor-ri - so_—sul tuo vi - so mon tor - nd! SS Sol Co-sa_si pud 1? a t Re Mien a ae di-re di lui: sa - pe - va, non sa - pe- va, for-se si Lui non par - tm = 7 TOF te 4 "i a — funn mo-men - to e “la -¥é lui ti guar - da-v Dal & al @. poi Coda Re Mins Lal - ra che sei u-nadon - na, fudav-ve - ro tut - to sba - — E-ro pro - prioi-nu - ti-le? -glia - to fra noi cid chee sta - to? ripetere acl libitum ib Sob si Cosa si pud dire di te: forse si vyolevi, non volevi, Lui non parlava, chi lo sa? ui ti guardava: Cosa si pud dire di me: fu un momento e. volevo ma aspettavo e. Quando let’ si calma, Quando Peta si svegtio non trovasti molti sorrisi e bastava chiudere gli oechi, nell’erba, 0 sul letto disfatto, 0 dove fu. fermai la mia mano. Costhai pensato Per esser uomo, io piti di tutto, questo ti chiedo: volevo averti ora che sei una donna, nella stagione dei fiori aperti; fu davvero tutto sagliato fra noi la prima notte dei sogni, cid che @ stato? come un uomo antico, sognavo per noi Ero proprio inutile? ma il sorriso sul tuo viso non tomnd! Ora che sei una donna fu davvero tutto sbagliato fra noi Cosa si pud dire di lui cid che @ stato? sapeva, non sapeva, Ero proprio inutile? Ora.