Sei sulla pagina 1di 30

Anno XIII - n.

6 - 15 febbraio 2017
Super settimana in tv
con 4 tornei live
Ascolti record in Fed Cup e ora Doha,
Rotterdam, Memphis e Buenos Aires

Pag.14

Italia in altalena: ragazzi su, ragazze gi


Paolo Lorenzi, n.37 Atp, Francesca Schiavone, n.97 Wta,
finalista a Quito azzurra in Fed Cup

Pag.5 Pag.4

Lurlo di Zverev
scuote la Race To Milan
I protagonisti della NextGen cominciano
a lasciare il segno anche nel circuito Atp

Pag.8

Tra un impatto e laltro?


Solo un secondo e 29
Diminuisce il tempo di contatto:
cos cambiano i colpi

Pag.23

Tutti i segreti della racchetta GLI ALTRI CONTENUTI


Prima pagina: Forl come Helsinki Pag.3
che fece volare McEnroe Terza Pagina: Maurice McLoughlin Pag.10 - I numeri
Dossier Max 200g: innovazioni tecniche della settimana Pag.12 - In Italia: Volontari IBI17 Pag.16
ed esame in laboratorio di un mito degli Anni 80 Pre-qualificazioni: Campionati Provinciali Pag.17
Dalle Regioni: notiziario sportivo Pag.18
Circuito Fit-Tpra: i tornei week-end Pag.22
Pag.25 Lesperto risponde: che cos il bilanciamento? Pag.29
prima pagina

Forl come Helsinki


DI ENZO ANDERLONI - FOTO A. COSTANTINI
dei molti vantaggi della situazione

I
odierna rispetto a quella di allora.
l 6 aprile del 2001 la nazionale Primo fra tutti il clima di passione
azzurra scese in campo a Hel- e condivisione che stato costruito
sinki contro la Finlandia di Ville in questo quindicennio attorno alle
Liukko e Jarkko Nieminen. Era nostre nazionali.
il 1 turno della zona Euro-Africana Larrivo di Tathiana Garbin sulla
di Coppa Davis, meglio nota giorna- panchina di Fed Cup in sintonia
listicamente come Serie B. LItalia con il pensiero di Barazzutti, che si
giocava quel giorno la sua prima par- concentra sul settore maschile che
tita della storia in serie B, perch sta crescendo: dietro i Lorenzi, Fo-
dacch Dwight Davis aveva inventato gnini e Seppi arrivano i Gaio, Napo-
la sua Coppa, nel 1900, non eravamo litano, Giannessi, Donati, Sonego,
mai retrocessi. E gi non era una bel- Quinzi, Berrettini ecc. Ma soprat-
la sensazione. tutto la maglia azzurra come non
In pi allesordiente capitano Cor- mai labito che tutti vogliono vesti-
rado Barazzutti si poneva il proble- re e onorare. A ogni costo.
ma di gestire un ambiente spaccato Sentendosi stretti a coorte, come
dalle polemiche, con la generazio- chi ha cancellato il volo, che lo por-
ne anziana, sfortunata finalista a tava con comodo al suo torneo Atp,
Milano nel 1998 contro la Svezia, Le vicende della nostra squadra di per rimanere a Buenos Aires per ti-
sullAventino. Decise di voltare pa- Fed Cup a Forl contro la Slovacchia fare Fognini nel match di Davis del
gina schierando una formazione sembrano oggi un deja vu di quei luned. Oggi pare ovvio: non lo sa-
sulla carta improbabile, esordienti giorni vissuti dai colleghi maschi, rebbe stato affatto 15 anni fa.
giovani e meno giovani mescola- allora in profonda crisi didentit Sentendosi attaccati a quella ma-
ti assieme: Mos Navarra (27 anni) con un solo giocatore tra i primi 100 glia come le lacrime di Sara Errani,
n.217 del mondo, Vincenzo Santo- del mondo (Gianluca Pozzi). Anche che non voleva mollare nemmeno
padre (30) n.185, Federico Luzzi l si arrivati dopo una retroces- da zoppa. Dunque se lo score non
(21) n.180, Filippo Volandri (19) sione cui non eravamo abituati. An- pu piacerci, il clima ci deve con-
n.159. Trasmise a questo gruppo che da l si riparte. Il fatto che sia fortare. LItalia rosa c, torner in
stranamente assortito il suo spirito arrivata una sconfitta, invece della alto e si fa amare anche quando
di indomabile combattente azzur- vittoria di allora, del tutto inin- perde perch ci prova fino in fon-
ro. E vinse la partita. fluente. Si tratta di voltare di nuovo do. scritto sulla terra rossa: non
Non altrettanto bene sarebbe anda- pagina, serenamente. Consapevoli c sconfitta nel cuore di chi lotta.
ta nel settembre di quellanno lin-
contro di playoff contro la Croazia
di Ivan Ljubicic e Goran Ivanisevic, IBI17, Binaghi sul sorteggio:
anche se Filippo Volandri super il
vecchio Goran. E ci sarebbero voluti
Il Sindaco Raggi ha chiesto il Colosseo
ancora parecchi anni (e tanti sorteg- Il sogno di svolgere il sorteggio dei tabelloni degli Internazionali BNL dItalia in una cornice unica come
il Colosseo potrebbe diventare realt, gi nelledizione 2017. Lo ha fatto capire il Presidente della Fe-
gi proibitivi...) prima di riuscire a
derazione italiana tennis, Angelo Binaghi, parlando a margine del Consiglio nazionale del Coni a Roma.
tornare in Serie A battendo il Cile
Con grande soddisfazione abbiamo appreso di una lettera del sindaco Virginia Raggi in cui chiede
nel 2011. Ma il treno che ci ha por- a ministero e soprintendenza dei Beni culturali la disponibilit del Colosseo per effettuare il sorteg-
tato ad avere una squadra sempre gio degli Internazionali. Questo uno dei segnali per cui dico che con la sua giunta siamo partiti
pi solida, omogenea e unita, part col piede giusto, ha spiegato Binaghi.
da Helsinki. Dal coraggio di voltare
pagina lasciandosi alle spalle une- Nadal e Serena al Colosseo, immagine farebbe il giro del mondo - Non smetter di insistere
ra che pure ci aveva regalato semifi- finch non mi permetteranno di utilizzarlo a tal fine - ha aggiunto il numero uno della FIT - e
nali e finale, cambiando tutto, capi- se non si potr fare dovranno spiegarmi perch. Il mio sogno quello di vedere l Nadal e Serena
tano compreso. Williams: unimmagine che far il giro del mondo per promuovere Roma e tutto il Paese.

DIRETTORE COORDINAMENTO REDAZIONALE HANNO COLLABORATO REALIZZAZIONE E IMPAGINAZIONE Manoscritti e fotograe, anche se non
Angelo Binaghi Angelo Mancuso Giovanni Di Natale, Max Fogazzi, GAME Comunicazione & Media S.r.l. pubblicati, non si restituiscono.
SUPER TENNIS TEAM Andrea Nizzero, Gabriele Riva,
COMITATO DI DIREZIONE Antonio Costantini (foto editor), Mauro Simoncini, Giorgio Spalluto, REDAZIONE E SEGRETERIA
Angelo Binaghi, Giovanni Milan, Amanda Lanari, Annamaria Pedani Piero Valesio Stadio Olimpico - Curva Nord
Nicola Pietrangeli, Giancarlo Baccini, (graca) Ingresso 44, Scala G La rivista disponibile
Massimo Verdina A CURA DI 00135 Roma in formato digitale sui siti www.
FOTO Sportcast srl Info: supertennis@federtennis.it federtennis.it e www.supertennis.tv
DIRETTORE RESPONSABILE Getty Images, Archivio FIT, Antonio Via Cesena, 58 - 00182 Roma Reg. Tribunale di Roma n. 1/2004 e spedita via newsletter. Per riceverla
Enzo Anderloni Costantini, Angelo Tonelli amministrazione@sportcast.it dell 8 gennaio 2004 scrivere a supertennis@federtennis.it

3
3
tennis internazionale

Guardiamo avanti
La Slovacchia ha battuto lItalia sfruttando anche il week-end difficile di Sara
Errani (infortunio e febbre). A Forl cera una Nazionale rinnovata e la neo
capitana Garbin la sostiene: Credo in loro. Ripartiremo da Taiwan
DA FORL, ANGELO MANCUSO
FOTO A. COSTANTINI

A
nche nella sconfitta bisogna
saper cogliere gli aspetti po-
sitivi. E non la solita bana-
lit sul bicchiere mezzo pie-
no o mezzo vuoto. Si tratta semplice-
mente di essere realisti: let delloro
alle spalle (il tempo un giudice
inflessibile) e quattro titoli di Fed
Cup oltre una finale in undici anni
sono un exploit che nel nostro Paese
pochissime altre discipline possono
vantare e che pone il tennis azzurro
allavanguardia nellintero panorama
sportivo italiano. Quindi la sconfitta
di Forl contro la Slovacchia va ana-
lizzata senza drammi o inutili iste-
rismi. Tathiana Garbin, che ha preso
il posto di Barazzutti dopo 15 anni
(Corrado rimasto alla guida della
squadra maschile di Coppa Davis), si
assunto un impegno difficile: salva-
Prossima sfida, allItalia tocca Taiwan
guardare un patrimonio unico nel se- Nel World Group la Repubblica Ceca
gno del rinnovamento. Tocca a lei, ex
numero 22 del mondo, oggi 39enne,
difende il titolo: semifinale in USA
gettare le basi per il futuro.
Sar Taiwan lavversaria dellItalia nei play-off per il World Group II in programma il week-end
del 22-23 aprile. Le azzurre giocheranno in trasferta. Nellultimo decennio lItalia ha conquistato
Sara e la maglia azzurra quattro Fed Cup (2006, 2009, 2010 e 2013) e giocato unaltra finale (2007) oltre a tre semifi-
Da cosa ripartire? Innanzitutto dalle nali (2011, 2012 e 2014). Retrocessa dal Gruppo Mondiale nel 2016 per la prima volta dopo 18
lacrime di Sara Errani, da quella sua anni, la squadra azzurra, dopo la sconfitta con la Slovacchia, chiamata a vincere per conservare
frase dopo lennesimo infortunio di un posto nel World Group II per il 2018. Oltre a Italia-Taiwan, le altre sfide di playoff prevedono
una stagione sin qui balorda e sfor- Romania-Gran Bretagna, Serbia-Australia e Canada-Kazakhstan.
tunata: Sono unidiota, una grandis- Taiwan arriva a questa sfida con le azzurre dopo la sconiftta per 4-1 subita dalla Russia di Ekate-
rina Makarova, Anna Blinkova e Natalia Vikhlyantseva. Queste le portacolori di Taiwan schierate a
Mosca: Kai-Chen Chang (classe 1991, n. 120 Wta), Ya-Hsuan Lee (1995, n.254), Ching-Wen Hsu
(1996, n.388) e Chin-Wei Chan (1985, n.145 in doppio).

Le semifinali del World Group - Lo scorso week-end si sono concluse anche tutte le sfide del 1
turno del World Group 2017 di Fed Cup: promosse in semifinale Bielorussia, Repubblica Ceca,
Svizzera e Stati Uniti. Il primo verdetto arrivato da Minsk dove lOlanda, semifinalista nella
passata edizione, stata battuta per 3-1 dalla matricola Bielorussia, che ha dovuto fare a meno
della sua star Vika Azarenka, ferma per maternit: Aliaksandra Sasnovich ha sconfitto in due set
Kiki Bertens mentre Aryna Sabalenka ha completato lopera superando Michaella Krajicek. Ad
aprile la Bielorussia si giocher - in casa - un posto in finale con la Svizzera. Che a Ginevra ha
archiviato sempre per 3-1 la pratica Francia: per le padrone di casa a segno Timea Bacsinsky, che
ha battuto Kiki Mladenovic dopo oltre tre ore e un quarto di gioco, e Belinda Bencic, che si
sbarazzata di Pauline Parmentier, chiamata a sostituire Alize Cornet.
In semifinale anche le campionesse in carica della Repubblica Ceca che ad Ostrava si sono imposte
per 3-1 sulla Spagna grazie a Karolina Pliskova e a Barbora Strycova. Prossimi avversari (in tra-
sferta) gli Stati Uniti. Alle Hawaii il team a stelle e strisce ha sconfitto nei quarti di finale per 3-0
la Germania grazie al doppio successo di Coco Vandeweghe, soprattutto quello su Andrea Petkovic.

4
tennis internazionale
Lorenzi finale con match point,
ma Estrella Burgos fa tris a Quito

Finale amara per Paolo Lorenzi quella dellEcuador Open, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di
482.060 dollari che si concluso sui campi in terra rossa di Quito. Il 35enne senese, numero 37 Atp, ac-
creditato della terza testa di serie, ha ceduto per 6-7(2) 7-5 7-6(6) in due ore e 33 minuti al dominicano
Victor Estrella Burgos, numero 156 del ranking mondiale, a segno per il terzo anno di fila in Ecuador.
Lazzurro ha anche fallito un match point.
Talismano Estrella - Paolo, reduce dal durissimo impegno in Cop-
pa Davis a Buenos Aires, ha giocato un ottimo torneo esprimendosi
ad altissimi livelli. Come nel tie-break del primo set della finalis-
sima, chiuso per 7 punti a 2. In avvio di secondo parziale poi la
prima, vera grande occasione (e non sar lunica n la pi grande),
Paolino riuscito a strappare subito il servizio al dominicano sa-
sima idiota. Ma la maglia azzurra lendo fino al 2-0. Un break di vantaggio perso insieme alla conti-
troppo importante e io sono testar- nuit con la prima palla di servizio, sparita proprio quando cerano
da, ci provo anche se solo riesco a da mandare i titoli di coda. E cos tutto stato rimandato al terzo
camminare.... No, cara Sara, non set, dove Paolo ha ritrovato la prima, tanto da mantenere una
percentuale di punti ottenuti che a tratti supera addirittura il 90%.
sei unidiota. Nellamara sconfitta di
Serve un altro tie-break, e un match point non sfruttato sul 6-5 del
Forl (chiamarla disfatta sarebbe po-
gioco decisivo per sancire una verit che a Quito ormai quasi
pulista e ingeneroso), lo sfogo della legge: sulla terra rossa ecuadoriana il dominicano Estrella Burgos
romagnola limmagine pi forte. non si batte. Nemmeno al terzo anno di fila, nemmeno al 36 anno
Ancor pi del probabile addio di sulla carta didentit. E pensare che il vincitore non aveva mai su-
Francesca Schiavone (Sono stati 15 perato lazzurro nelle tre sfide precedenti, uscendo sconfitto nella
anni bellissimi nelle vittorie e nelle finale del challenger di Cal (2014), nella semifinale del challenger
sconfitte, ha detto la 36enne mila- di San Luis Potosi (2014) e nel primo turno delle qualificazioni
nese) o del vortice di emozioni pro- degli Us Open (2011).
vato dalla Garbin. Il rispetto per la Numero 1 dItalia - Complimenti a Victor che ha giocato una grandissima partita - ha detto Lorenzi
maglia azzurra lo devi sentire den- ringraziando il pubblico a fine match -, dopo i quarti di finale nel 2015, la semifinale nel 2016 e la finale
tro, nella pelle, nelle ossa. Per Sara questanno non mi resta che tornare lanno prossimo. Per vincere. Grazie ai punti della finale - la terza
appunto cos: sente per davvero lo- in carriera (ha vinto quella di Kitzbuehel dello scorso anno e ha perso quella di San Paolo nel 2014, oltre
nore di vestire la maglia della Nazio- a questa di Quito), Paolo tornato nei primi 40 del ranking, in 37a posizione (a due passi dal suo best
nale, pronta a lottare fino allulti- ranking), ma anche al numero 1 dItalia.
mo punto e lo ha dimostrato restan-
do in campo nel secondo set contro
Daniela Hantuchova, nonostante a guadagnare un bel pacco di dollari Dal gruppo storico
avesse zero chance di riagguantare giocando il ricco torneo del circus alla squadra di domani
un match segnato. Rischiando oltre- Wta. Poi nella settimana forlivese ci A Forl in campo cera una Nazionale
tutto di aggravare linfortunio. Pote- si messa pure la febbre, quindi il rinnovata: accanto alle due esponenti
va restare a casa e recuperare senza problema alladduttore. Ma lei non del gruppo storico cerano Jasmine Pa-
fretta dopo il problema al polpaccio si arresa: si caricata sulle spalle olini e Martina Trevisan, rispettivamen-
della gamba destra accusato agli Au- la responsabilit di una Nazionale te 21 e 23 anni, entrambe alla prima
stralian Open e magari volare a Doha che guarda al futuro. convocazione in Fed Cup, che hanno

5
tennis internazionale

anche esordito giocando il doppio sep- E ora Federico Gaio vola alto
pure a punteggio gi acquisito. Oltre a
Camilla Rosatello, anche lei 21 anni, ag-
gregata come quinta giocatrice. E se la
Schiavone avesse battuto la scatenata
Rebecca Sramkova portando lItalia sul
2-2, il doppio decisivo lo avrebbe gio-
cato la Trevisan al fianco della veterana
milanese. In rampa di lancio, inoltre,
ci sono altre giovani come Jessica Pie-
ri, Cristiana Ferrando, Alice Matteucci,
Georgia Brescia, Deborah Chiesa, Lud-
milla Samsonova, tutte pronte a dare il
loro contributo.

Capitan Garbin:
Con le nostre giovani
Credo nelle nostre giovani, hanno le
qualit per emergere e le sosterr fino
in fondo - ha sottolineato la Garbin - lo- di Alessandro Nizegorodcew - foto Ecuador Open
biettivo trasferire loro lesperienza e
il know how del gruppo storico. In Fed Andrea Gaudenzi, Raffaella Reggi e Flora Perfetti. Faenza, fucina di talenti, ha dato i natali a grandi cam-
Cup il ranking conta relativamente, pioni italiani del passato e, forse, anche del presente. Da sempre considerato una promessa azzurra, classe
contano la determinazione, la voglia 1992, Federico Gaio sembra aver intrapreso la strada giusta. Nel torneo Atp 250 di Quito, 2.500 metri
di soffrire. Fondamentale in tal senso sopra il livello del mare, il faentino ha superato le qualificazioni per poi raggiungere il primo quarto di finale
sapere da dove siamo partite, creando in carriera nel circuito maggiore.
una squadra nel segno dellaffiatamen-
Altura, mon amour - La palla che vola via, le difficolt a respirare, poco attrito nellaria. La ricetta del
to e dellamore per la maglia azzurra,
tennis in altura molto precisa e solamente alcuni tennisti, con caratteristiche ben precise, sanno adattarsi.
una passione che importante venga
Federico Gaio aveva gi dimostrato di sentirsi a proprio agio a Cortina (circa 1.250 metri), dove raggiunse
trasmessa alle altre ragazze nuove, la sua prima finale challenger nel 2014, ma a Quito che il romagnolo ha portato in scena il suo piccolo
dalla pi grande alla pi piccola. Sono capolavoro. Nelle qualificazioni lazzurro ha superato il colombiano Galan 7-6 al terzo e il connazionale
pronta a sacrificare i risultati nellim- Cecchinato dopo una lunga battaglia terminata 6-7 7-6 6-4. Nel main draw giunto il primo successo in
mediato per dare a queste ragazze la un tabellone principale Atp, sempre in rimonta, contro il brasiliano Joao Souza, battuto per 5-7 7-5 6-4,
possibilit di giocare e trovare un livel- prima del miracolo contro Gerald Melzer: sotto 7-6 4-6 5-4 40-0 con laustriaco al servizio, Federico ha
lo il pi alto possibile. annullato 4 match point per poi chiudere dominando il tie-break decisivo. Nei quarti giunta la sconfitta
contro il tre volte vincitore del torneo Victor Estrella Burgos, che si imposto per 6-4 6-4. Il torneo di
Quito dovr rappresentare il punto di partenza per Gaio, finalmente pronto allingresso nei Top 100. E pen-
sare che Federico si presentato in Ecuador senza allenatore. Il rapporto con Daniele Silvestre, con cui
ho lavorato molto bene, terminato alla fine dello scorso anno - spiega lazzurro - e ora mi sto guardando
intorno per trovare un nuovo coach. Al momento viaggio solo soletto.

Lenfant prodige finalmente esploso - Finalista al Trofeo Bonfiglio nel 2009, Federico ha raggiunto la
Top 20 della classifica Itf under 18, ma gi da anni si parlava del giovane faentino come di un predestinato.
A 9 anni aveva un tocco e una manualit incredibili - racconta il suo primo maestro Enrico Casadei al
Tc Faenza -. sempre stato un bambino dalla capacit tennistiche non comuni. A 10 anni faceva palle
corte incredibili e si dilettava nel serve & volley. Ho sempre creduto che, prima o poi, sarebbe arrivato come
minimo tra i Top 100. Intanto, dopo Quito, Federico festeggia il best ranking al numero 157 Atp.

6
focus next gen

Lurlo di Zverev
scuote la Race to Milan
Lexploit di Sascha (che va in vetta al ranking) a Montpellier, la continuit
di Medvedev, la solidit di Rubin, la crescita degli yankee e il titolo Itf
di Matteo Berrettini. Il 2017 inizia a dare responsi, a suon di best ranking
DI ALESSANDRO NIZEGORODCEW
FOTO GETTY IMAGES

V
ittoria in singolare e dop-
pio (con il fratello Mischa) a
Montpellier, best ranking al
numero 18 del mondo e vet-
ta della classifica under 21
in vista delle Atp Next Gen Finals. Un
successo, il secondo a livello Atp dopo
San Pietroburgo 2016 per Alexander
Zverev, arrivato un po a sorpresa do-
po la cocente delusione in Coppa Davis
contro il belga Steve Darcis. Il tedesco
ha messo in fila, dopo la sofferta vit-
toria allesordio contro Aljaz Bedene
(7-5 3-6 6-4), un francese dopo laltro:
nei quarti Jeremy Chardy, in semifinale
Jo-Wilfried Tsonga e, nellultimo atto,
Richard Gasquet (qui a destra con
Zverev alla premiazione). Un torneo
giocato bene ma non benissimo, che
per certifica la crescita del talento
classe 1997 di Amburgo.

mero 60 del mondo. Il ventunenne di Rubin si conferma,


Mosca (anni compiuti l11 di febbraio), trionfo a Launceston
che nel 2016 si era barcamenato quasi La vittoria nel Challenger di Launce-
esclusivamente lungo il circuito Chal- ston (Australia) riporta alla ribalta lo
lenger, non sembra aver sofferto af- statunitense Noah Rubin, che gi si
fatto limpatto con il piano superiore, era fatto notare agli Australian Open.
come dimostrano le comode vittorie Il ragazzo di New York, finito sotto
di questa settimana sul tedesco Tobias la luce dei riflettori dopo la sconfitta
Kamke e su Fernando Verdasco. Lim- con Roger Federer al secondo turno di
pressione che Daniil Medvedev sia Melbourne, si rimboccato le maniche
in grado di disputare una stagione di ripartendo dai challenger. A Maui e a
alti e... altissimi, e sarebbe davvero una Burnie i risultati non sono stati quel-
grandissima sorpresa non vederlo a Mi- li sperati, ma a Launceston Rubin ha
lano nel mese di novembre. approfittato di un main draw non ir-

Daniil Medvedev
che continuit
Giovani Yankee sempre meglio
Tanti giovani statunitensi stanno affrontando al meglio il circuito Challenger. Quasi ogni settimana giunge
Best ranking anche per Daniil Medve-
un exploit a stelle a strisce, ma la continuit a impressionare. A San Francisco arrivata la semifinale
dev (qui sopra), che grazie alla finale di Michael Mmoh, che si preso il lusso di superare nel corso del torneo il Top 100 Mikhail Kukushkin. Il
a Chennai di inizio anno e ai quarti di talento di origine nigeriana approda cos al best ranking di n.184 Atp. Discreto torneo anche per Frances
finale a Montpellier si portato al nu- Tiafoe e Reilly Opelka, fermati rispettivamente nei quarti e negli ottavi dal canadese Vasek Pospisil.

8
focus next gen
HASHTAG #NEXTGEN
resistibile per aggiudicarsi il secondo
challenger, dopo Charlottesville 2015, 100kg da saziare: la colazione
della sua giovanissima carriera. Ru-
bin ha le carte in regola per raggiun- del campione secondo Reilly Opelka
gere ottimi risultati nel circuito Atp,
aveva dichiarato Federer dopo la sfida
di Melbourne. Che il Re abbia ragione?
Noah Rubin intanto non ruba gli oc-
chi, ma porta a casa punti su punti.

Berrettini, partenza sprint


Il romano Matteo Berrettini (qui
sotto), classe 1996, ripartito con la
marcia giusta nel 2017. Al primo tor-
neo dellanno, sul carpet svizzero del
$25.000 di Oberentfelden, lallievo
di Vincenzo Santopadre ha trionfato
superando in finale il bravo francese
Laurent Lokoli 6-2 6-4. La mia lunga e
intensa preparazione - spiega Berret-
tini - si svolta per la maggior parte
sulla terra della Canottieri Aniene, a
Roma, cos da preservare il mio ginoc-
chio, e per due settimane sui campi in
veloce di Tirrenia. Non mi trovo parti-
colarmente bene sul carpet, ma gior-
no dopo giorno mi sono abituato alle
Il gigante Reilly Opelka sempre pi scatenato su Twitter. Lo statunitense, 211 centimetri di altezza
condizioni di gioco facendo valere il
e numero 180 Atp, ha condiviso la sua sobria colazione in quel di San Francisco. Daltronde ci
mio servizio, che su questi campi di-
sono 100 kg da riempire...
venta unarma importantissima. Sono
molto contento per questo primo tito-
lo dellanno, sperando sia solamente
linizio di una grande stagione. Pri- Casper Ruud vola a Budapest
mo torneo dellanno e risultato posi- Budapest ha lanciato il norvegese Casper Ruud. Figlio darte (il padre Chri-
tivo anche per Gianluigi Quinzi. Il stian stato Top 40 Atp nel 1995), talento cristallino, il 18enne scandinavo
marchigiano, ripescato nel main draw si spinto sino alle semifinali del challenger magiaro, disputatosi su cemento
del challenger di Bupadest come lu- indoor. Ruud ha palesato il suo tennis brillante arrendendosi solo al padrone
cky loser, si spinto sino agli ottavi di casa Marton Fucsovics. Seguito come unombra da coach Pedro Rico, il
di finale conquistando i primi 7 punti norvegese salito sino al best ranking di n.201. Ex n.1 al mondo under 18, il
nativo di Oslo sembra avere tutte le carte in regola per interpretare un ruolo
della stagione.
da protagonista nel futuro circuito Atp.

Jaume Munar, il protetto di Rafa


Finalista al Roland Garros junior 2015, sconfitto solo da Andrey Rublev, Jaume
Munar il nome nuovo del tennis iberico. Nato a Santanyi (Maiorca) nel 1997,
lo spagnolo ha conquistato a Manacor il primo titolo Futures dellanno, bissato la
settimana scorsa sempre nellisola di Rafael Nadal. Proprio lex n.1 del mondo
il grande sponsor di Munar: consigli, supporto, ispirazione. Tutto ci che serve per
arrivare in alto. Ma Munar e Berrettini non sono gli unici Next Gen ad aver conqui-
stato un titolo Itf la scorsa settimana. La piccola impresa riuscita anche allau-
striaco classe 1996 Sebastian Ofner, trionfatore nel $15.000 turco di Antalya.

Stefanos Tsitsipas,
il NextGen pi saggio
Lo sport non costruisce il carattere, lo rivela. Questo solamente lultimo
tweet, in ordine di tempo, postato dallenfant prodige Stefanos Tsitsipas, attuale
numero 205 Atp. I profili social del greco sono intrisi, giorno dopo giorno, di
saggezza e filosofia. Si legge ancora:Non saprai quanto sei forte finch lessere
forte non sar lunica scelta che avrai o Domando? Sempre. Imparo? A volte.
Rispondo? Mai. Platone e Aristotele sarebbero fieri del Next Gen ellenico...

9
terza pagina

Maurice McLoughlin,
il primo da manuale
Vinse la Davis, due Us Championships e fu finalista a Wimbledon. Fu anche
il primo statunitense a scrivere un manuale tecnico. Fece capire agli americani
che il tennis era uno sport serio. E apr la strada a campioni come Tilden
DI ALESSANDRO MASTROLUCA La sua vittoria culturale, comunque,
FOTO GETTY IMAGES pi duratura, decisiva. Il suo stile di-

C
mostra che il tennis una prova fisica
ome in tutte le cose della fra le pi severe e uno spettacolo ap-
vita, essere sempre insod- passionante. Apre la strada alla demo-
disfatti del proprio livel- cratizzazione del gioco. Crea latmo-
lo, se si vuole diventare sfera che nutrir Bill Tilden, la prima
migliori. Questo non dovrebbe causa- icona del tennis mondiale, leggenda
re disperazione, ma essere un costan- popolare e controversa.
te stimolo allintelligenza. il primo
consiglio, quello che apre Tennis as I La Cometa svan in fretta
play it, il manuale firmato Maurice E. Considerato il numero 1 del mondo
McLoughlin nel 1915. La Cometa della nel 1914, dopo aver perso due finali
California, per, se lera fatto in realt ai Championships e servito in Marina
scrivere da un ghost writer, e non uno durante la Grande Guerra, nel 1916
qualunque: il giovane Sinclair Lewis, decide di aprire un negozio di artico-
che poi avrebbe vinto il premio Pulitzer li sportivi a Los Angeles con lamico
e il Nobel per la letteratura. Tom Bundy (insieme hanno vinto tre
edizioni di fila dei campionati nazio-
Vinse due volte in America nali a Newport). La Federazione sta-
Non vorrei pormi come unautorit, tunitense vorrebbe inizialmente so-
scrive, ma ne avrebbe i caratteri, il peso, spenderlo perch professionista ma,
la rilevanza. Entrato nella Hall of Fame con una nuova presidenza, nel 1918,
nel 1957 (anno della sua scomparsa), si arriva a una decisione di compro-
McLoughling stato lasse portante di messo: considerato che la vendita ri-
un cambio di paradigma: con lui ai pri- guarda non solo capi dabbigliamento
mi del Novecento il tennis diventato e attrezzature per il tennis e che i due
uno sport nazionale negli Stati Uniti. In
quegli anni, con gli Us Championships
WikiMcLoughlin, non hanno nessuna forma di coin-
volgimento prevalente nella vendita
organizzati a Newport, il gioco veniva la scheda di articoli tennistici, possono anche
ancora percepito come un divertis- Nato a Carson City, in Nevada, il 7 gennaio mantenere lattivit.
sement per aristocratici. McLoughlin 1890, Maurice McLoughlin il primo gioca- La Cometa della California, cos era
porta invece un tennis potente, fatto di tore di uno Stato della costa ovest a vincere stato soprannominato, per, tende a
servizi poderosi e di continui attacchi gli US Championships. Ha contribuito alla scomparire con la velocit con cui
a rete che gli valgono due titoli agli Us conquista della Coppa Davis nel 1913. stato apparsa. Dieci anni dopo la prima fi-
Championships, nel 12 e nel 13, lanno considerato il numero 1 del mondo nel 1914. nale All-Comers (il duello per decide-
dellunico trionfo in Davis e della finale re lo sfidante del campione in carica
a Wimbledon (battuto da Wilding). nel Challenge Round), provato ancora
Cresciuto a Philadelphia, dove la fa- Zelanda). McLoughlin batt lo stre- dalle fatiche del conflitto e dalleredi-
miglia si era spostata quando aveva gone australiano Norman Brookes, e t della vittoria di Pirro su Brookes,
otto anni, e poi sui campi veloci di il loro primo set finito 17-15 fu fra i perde nei quarti a Forest Hills e si d
San Francisco, RedMac inizia proprio pi spettacolari dallinvenzione della al golf. Ma il tennis, cos si conclude
in Davis a cambiare la percezione manifestazione. Si ripet anche con- Tennis as I play It, conquista un nu-
pubblica del tennis. A Forest Hills tro il mitico sportsman neozelandese mero sempre crescente di praticanti
per il Challenge Round del 1914 la Anthony Wilding, vincitore delle ulti- e unisce gli appassionati dalla costa
sfida ai rivali di sempre, lAustra- me 4 edizioni di Wimbledon, ma non ovest alla costa est. Lo scenario non
lasia (fusione di Australia e Nuova bast a tenere lInsalatiera negli USA. potrebbe essere pi incoraggiante.

10
i numeri della settimana

Dimitrov a forza 1.220


I primi 20 del ranking Atp I primi 20 italiani del ranking Atp
Pos. Nome (nazionalit) Punti Pos. Rank. Nome Punti
1 Andy Murray (GBR) 11540 1 37 Paolo Lorenzi 1077
2 Novak Djokovic (SRB) 9825 2 43 Fabio Fognini 980
3 Stan Wawrinka (SUI) 5695 3 70 Andreas Seppi 700
4 Milos Raonic (CAN) 4930 4 127 Alessandro Giannessi 466
5 Kei Nishikori (JPN) 4625 5 135 Thomas Fabbiano 434
6 Rafael Nadal (ESP) 4295 6 143 Luca Vanni 415
7 Marin Cilic (CRO) 3470 7 157 Federico Gaio 377
8 Dominic Thiem (AUT) 3405 8 172 Stefano Napolitano 338
9 Roger Federer (SUI) 3260 9 193 Marco Cecchinato 288
10 Gael Monfils (FRA) 3145 10 216 Riccardo Bellotti 249
11 David Goffin (BEL) 3035 11 217 Lorenzo Giustino 249
12 Grigor Dimitrov (BUL) 2925 12 218 Matteo Donati 248
13 Tomas Berdych (CZE) 2790 13 249 Salvatore Caruso 211
14 Jo-Wilfried Tsonga (FRA) 2730 14 267 Andrea Arnaboldi 194
DI GIORGIO SPALLUTO - FOTO GETTY IMAGES
15 Nick Kyrgios (AUS) 2415 15 280 Filippo Volandri 184

1.220 i punti conquistati nei primi 16 Roberto Bautista Agut (ESP)


17 Lucas Pouille (FRA)
2190
2131
16
17
292
301
Gianluigi Quinzi
Stefano Travaglia
172
166
3 tornei disputati in questa stagione
da Grigor Dimitrov (nella foto), saldamente 18 Alexander Zverev (GER) 1895 18 310 Lorenzo Sonego 162
al 3 posto della Race, ad appena 25 punti 19 Richard Gasquet (FRA) 1875 19 313 Alessandro Bega 160
dalla seconda posizione occupata da Rafael 20 Ivo Karlovic (CRO) 1875 20 337 Gianluca Mager 141
Nadal. Un inizio di 2017 col botto, per
un tennista che lo scorso anno ebbe bisogno Le prime 20 del ranking Wta Le prime 20 italiane del ranking Wta
di 8 mesi e ben 19 tornei, per superare Pos. Nome (nazionalit) Punti Pos. Rank. Nome Punti
i 1.200 punti nella classifica stagionale. 1 Serena Williams (USA) 7780 1 25 Roberta Vinci 1720
2 Angelique Kerber (GER) 7115 2 49 Sara Errani 1145
3 i tennisti nellEra Open a essersi aggiudicati 3 Karolina Pliskova (CZE) 5270 3 75 Camila Giorgi 819
le prime 3 edizioni di un torneo Atp. Estrella 4 Simona Halep (ROU) 5172 4 97 Francesca Schiavone 649
Burgos, 3 volte vincitore a Quito, eguaglia 5 Dominika Cibulkova (SVK) 5070 5 144 Karin Knapp 408
Michael Chang, campione nelle prime 3 6 Agnieszka Radwanska (POL) 4915 6 213 Jasmine Paolini 250
edizioni del torneo di Pechino e Thomas
7 Garbine Muguruza (ESP) 4720 7 230 Martina Trevisan 220
Muster, autore della stessa impresa
a Citt del Messico. 8 Svetlana Kuznetsova (RUS) 3915 8 280 Jessica Pieri 165
9 Madison Keys (USA) 3897 9 317 Anastasia Grymalska 135
100% la percentuale di vittorie a Quito 10 Johanna Konta (GBR) 3705 10 327 Georgia Brescia 130
di Estrella Burgos, il cui bilancio in Ecuador 11 Petra Kvitova (CZE) 3415 11 330 Camilla Rosatello 126
di 15-0. Decisamente inferiore il ruolino 12 Venus Williams (USA) 3280 12 348 Martina Di Giuseppe 108
di marcia del domenicano negli altri tornei 13 Elina Svitolina (UKR) 3050 13 352 Cristiana Ferrando 105
del circuito maggiore, pari a 27 vittorie 14 Carla Suarez Navarro (ESP) 2625 14 354 Giulia Gatto-Monticone 105
e 48 sconfitte, per una percentuale
di successi del 36%. 15 Timea Bacsinszky (SUI) 2407 15 368 Claudia Giovine 100
16 Elena Vesnina (RUS) 2402 16 417 Nastassja Burnett 81
7 i tennisti a essersi aggiudicati almeno 2 17 Barbora Strycova (CZE) 2295 17 422 Martina Caregaro 79
titoli Atp prima del compimento del 20 anno 18 Caroline Wozniacki (DEN) 2295 18 461 Deborah Chiesa 69
di et, dal 2000 in poi. Alexander Zverev 19 Victoria Azarenka (BLR) 2161 19 485 Alberta Brianti 62
affianca campioni del calibro di Lleyton Hewitt 20 Coco Vandeweghe (USA) 2136 20 489 Corinna Dentoni 62
(7 titoli da teenager), Andy Roddick (5), Rafael
Nadal (16), Novak Djokovic (5), Andy Murray I PRIMI 16 DELLA ATP RACE TO MILAN
(2) e Juan Martin Del Potro (4).
Pos. Nome (nazionalit) Punti Pos. Nome (nazionalit) Punti

134 i giorni trascorsi dallultima vittoria


1
2
Alexander Zverev (GER)
Daniil Medvedev (RUS)
340
205
9 Blake Mott (AUS)
10 Ernesto Escobedo (USA)
83
82
di Belinda Bencic prima del successo in Fed
Cup contro Pauline Parmentier. Lelvetica, n.7 3 Noah Rubin (USA) 165 11 Alexander Bublik (KAZ) 80
al mondo nel febbraio 2016, precipitata al 4 Andrey Rublev (RUS) 159 12 Taylor Fritz (USA) 70
n.129 a causa dei tanti infortuni patiti nel corso 5 Hyeon Chung (KOR) 157 13 Michael Mmoh (USA) 67
della scorsa stagione. Lultima vittoria della 6 Omar Jasika (AUS) 135 14 Karen Khachanov (RUS) 65
svizzera risaliva al Wta di Pechino dello scorso 7 Frances Tiafoe (USA) 111 15 Reilly Opelka (USA) 51
anno, quando al 1 turno sconfisse Annika Beck.
8 Alex De Minaur (AUS) 84 16 Casper Ruud (NOR) 45
12
Il tennis in tv

Live da Rotterdam a Rio


E
uropa e Sudamerica, lontane nile si concentra nel Medio Oriente. Le
sul mappamondo, vicinissime ragazze infatti, reduci dalla settimana
nel palinsesto di SuperTennis. dedicata alle sfide di Fed Cup, tolgono
S, perch a cavallo di queste i completini delle rispettive Naziona-
due settimane il canale Fit, visibile sul li e si danno battaglia prima a Doha
canale 64 del digitale terrestre e sul e poi a Dubai. Per quanto riguarda il
224 della piattaforma Sky, vi porta a primo appuntamento, la finale si di-
fare un vero e proprio giro del mon- sputa sabato 18 alle 16.00 (ovviamen-
do degli Atp 500. Si passa da quello di te in diretta tra i match Atp di Buenos
Rotterdam, in Olanda, in corso in que- Aires e Rotterdam). Poi, con la nuova
sti giorni, a quello di Rio De Janeiro, settimana, sempre dalle 8.00 del mat-
in Brasile, che scatta invece a partire Larena di Rotterdam dove si svolge tino, il palcoscenico si sposta dal Qa-
da luned 20. In mezzo, un bel pizzico il torneo Atp 500 (Getty Images) tar agli Emirati Arabi.
di Stati Uniti, inizialmente con le fasi
conclusive del 250 di Memphis e poi
con Delray Beach, dove va in scena un La Voce delle Regioni alle 17.45
altro evento 250.
Tra i molti appuntamenti con il tennis internazionale, con dirette e differite da tutto il mondo, il palinsesto
di SuperTennis lascia spazio anche al tennis italiano, quello che si gioca nei circoli Fit. Il format dedicato
Wta in Medio Oriente sempre La Voce delle Regioni e, la prossima settimana, andr in onda con le sue prime emissioni tutti i
Con le stelle dellAtp sparse tra due giorni indicativamente alle 17.45: indicativamente perch molto dipende dallandamento dei match tras-
continenti, il clou del circuito femmi- messi in diretta. Ma lappuntamento c ed da non perdere.

Domenica alle 18.00 la finale Atp di Buenos Aires


Gioved 16 Venerd 17 Sabato 18 Domenica 19 Luned 20 Marted 21 Mercoled 22
00:30 - ATP 500 00:30 - ATP 500 00:30 - LIVE ATP 00:00 - ATP 500 01:00 - ATP 500 01:00 - LIVE ATP 01:00 - LIVE ATP
Rotterdam (differita) Rotterdam (differita) 250 Memphis Rotterdam (replica) Rotterdam Finale 500 Rio de Janeiro 500 Rio de Janeiro
02:30 - ATP 500 02:30 - ATP 500 02:30 - LIVE ATP 02:30 - LIVE ATP (replica) 03:00 - WTA Dubai 02:00 - LIVE ATP
Rotterdam (differita) Rotterdam (differita) 250 Memphis 250 Memphis 03:00 - WTA Dubai (replica) 250 Delray Beach
04:15 - ATP 500 04:15 - ATP 500 04:30 - LIVE ATP 04:15 - ATP 250 (differita) 04:30 - WTA Dubai 04:00 - ATP
Rotterdam (replica) Rotterdam (replica) 250 Memphis Buenos Aires (replica) 04:30 - WTA Dubai (replica) 250 Marsiglia
06:15 - WTA Doha 06:15 - WTA Doha 06:30 - ATP 250 06:00 - ATP 250 (differita) 06:00 - ATP 500 Rio (differita)
(replica) (replica) Memphis (differita) Buenos Aires (replica) 06:00 - ATP 250 de Janeiro (replica) 05:45 - ATP 250
08:15 - La Voce delle 08:15 - La Voce delle 08:15 - La Voce delle 07:45 - WTA Doha Buenos Aires Finale 07:45 - La Voce delle Delray Beach
Regioni Regioni Regioni Finale (replica) (replica) Regioni (differita)
08:30 - WTA Doha 08:30 - WTA Doha 08:30 - ATP 500 08:45 - La Voce delle 07:45 - La Voce delle 08:00 - LIVE WTA 07:45 - La Voce
(replica) (replica) Rotterdam (differita) Regioni Regioni Dubai delle Regioni
10:30 - Magazine 10:30 - ATP 500 10:30 - Magazine ATP 09:00 - LIVE WTA 08:00 - LIVE WTA 10:00 - LIVE WTA 08:00 - LIVE WTA
ATP Rotterdam (replica) 11:00 - WTA Doha Dubai Dubai Dubai Dubai
11:00 - LIVE ATP 12:30 - LIVE ATP 500 (replica) 11:00 - LIVE WTA 10:00 - LIVE WTA 12:00 - LIVE WTA 10:00 - LIVE WTA
500 Rotterdam Rotterdam 13:00 - WTA Doha Dubai Dubai Dubai Dubai
13:30 - LIVE WTA 14:30 - LIVE WTA (replica) 12:45 - Supertennis 12:00 - LIVE WTA 14:00 - ATP 500 12:00 - LIVE WTA
Doha Doha 14:45 - Supertennis Today Dubai Rotterdam Finale Dubai
15:00 - Supertennis 18:15 - Supertennis Today 13:00 - LIVE WTA 14:00 - WTA Doha (replica) 14:00 - ATP 250
Today Today 15:00 - LIVE ATP Dubai Finale (replica) 16:00 - LIVE WTA Delray Beach
15:15 - LIVE WTA 18:30 - La Voce delle 500 Rotterdam 15:00 - Supertennis 16:00 - LIVE WTA Dubai (differita)
Doha Regioni 16:00 - LIVE WTA Today Dubai 17:45 - La Voce delle 16:00 - LIVE WTA
16:45 - La Voce delle 18:45 - Magazine ATP Doha Finale 15:30 - LIVE ATP 17:45 - La Voce delle Regioni Dubai
Regioni 19:15 - Supertennis 17:45 - Supertennis 500 Rotterdam Regioni 18:00 - LIVE WTA 17:45 - La Voce
17:00 - LIVE WTA Today Today 17:30 - Supertennis 18:00 - LIVE WTA Dubai delle Regioni
Doha 19:30 - LIVE ATP 500 18:00 - LIVE ATP Today Dubai 20:30 - LIVE ATP 18:00 - LIVE WTA
18:00 - Supertennis Rotterdam 250 Buenos Aires 18:00 - LIVE ATP 20:00 - Magazine 500 Rio de Janeiro Dubai
Today 21:15 - Supertennis SF1 250 Buenos Aires ATP 22:45 - La Voce delle 20:00 - Magazine
18:15 - LIVE WTA Today 19:30 - LIVE ATP Finale 20:30 - LIVE ATP Regioni ATP
Doha 21:30 - LIVE ATP 500 500 Rotterdam 20:00 - Supertennis 500 Rio de Janeiro 23:00 - LIVE ATP 20:30 - LIVE ATP
19:30 - LIVE ATP Rotterdam 21:30 - ATP 250 Today 22:45 - La Voce delle 500 Rio de Janeiro 500 Rio de Janeiro
500 Rotterdam 22:45 - LIVE ATP 250 Buenos Aries SF2 20:15 - WTA Dubai Regioni 22:45 - La Voce
21:15 - Supertennis Buenos Aires (differita) (differita) 23:00 - LIVE ATP delle Regioni
Today 23:00 - LIVE ATP 22:00 - LIVE ATP 500 Rio de Janeiro 23:00 - LIVE ATP
21:30 - LIVE ATP 250 Memphis SF1 250 Memphis 500 Rio de Janeiro
500 Rotterdam
22:45 - LIVE ATP
250 Buenos Aires

NB: il palinsesto soggetto a modifiche. In rosso gli eventi live, in giallo le News, in verde le prime emissioni, in azzurro le differite e in viola gli speciali

14
in italia
giovani

Volontario agli IBI17:


fai domanda cos
Bisogna avere tra i 18 e i 50 anni, essere disponibili per tutta la durata della
manifestazione e compilare il modulo sul sito degli Internazionali BNL dItalia.
Le candidature vanno inviate entro il 15 aprile a volontari@federtennis.it

F
ar parte del grande succes-
so degli IBI si pu. Anche
questanno, gli appassionati
di tennis che volessero of-
frire un fattivo contributo alla rea-
lizzazione degli Internazionali BNL
dItalia, che si svolgeranno dal 10 al
21 maggio prossimo nella cornice
del Parco del Foro Italico di Roma,
potranno candidarsi a far parte del
gruppo dei volontari.
Se hai unet compresa fra i 18 e i
50 anni e sei disponibile a garanti-
re per tutta la durata dellevento, a
titolo completamente gratuito (non
sono previsti rimborsi spese n per
il vitto, n per lalloggio), un impe-
gno variabile di 8 ore giornaliere,
puoi inviare la tua candidatura. Le
8 ore, successivamente assegnate
dallorganizzazione, si dividono in-
dicativamente in due turni, il primo
dalle 8 del mattino alle 16.00, laltro
proprio dalle 16.00 e fino alla fine
del programma.

Il modulo da compilare
Per farlo baster scaricare il modulo
che si trova allegato su www.interna- fessione ed eventuali esperienze gi a Roma, allinterno dellarea del Foro
zionalibnlditalia.com, compilarlo in maturate agli Internazionali BNL dI- Italico. Si fa presente comunque che
ogni sua parte, allegare una fototes- talia in edizioni precedenti. Inoltre, in fase di assegnazione dei settori
sera, la copia del documento diden- possibile indicare una preferenza di dimpiego, gli stessi potrebbero non
tit (con codice fiscale) e rispedire il massima per i turni. corrispondere alle aspettative e/o al-
tutto allindirizzo mail volontari@fe- le competenze professionali espres-
dertennis.it. Oltre ai dati anagrafici, Il colloquio se nella scheda di partecipazione. La
nel modulo da compilare per invia- Coloro che, dopo aver sostenuto un campagna di reclutamento terminer
re la propria domanda, va segnalato colloquio conoscitivo verranno con- il 15 aprile 2017. Oltre questa data,
il livello di conoscenza delle lingue siderati idonei, saranno chiamati a eventuali richieste non verranno pre-
straniere, il titolo di studio, la pro- partecipare a un incontro che si terr se in considerazione.

Defibrillatori, proroga fino al 30 giugno


Defibrillatore obbligatorio? C tempo fino al 30 giugno prossimo. S, perch stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (GU n.294 del 17-12-2016)
la Legge del 15 dicembre 2016, n.229 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 17 ottobre 2016, n.189, recante Interventi urgenti
in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016. Tra le varie disposizioni adottate, anche la sospensione sino al 30 giugno 2017
dellefficacia delle disposizioni in ordine alla dotazione e impiego dei defibrillatori semi-automatici da parte delle societ sportive dilettantistiche,
per consentire il completamento delle attivit di formazione degli operatori sportivi.

16
in italia
giovani

Gi a quota 2.674 iscritti cliccare sul circolo sottolineato per i relativi tabelloni

Non siamo ancora a met strada e i partecipanti ai Campionati Provinciali INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA 2017
REGIONE Provincia DATA Circolo DATA M/F
di Quarta Categoria volano gi verso il muro dei tremila.MATCH
TOSCANA
TOSCANA
Altri nomi
BALL FIRENZE
Firenze (FI)
CT SIENA
Siena (SI)
27-dic
27-dic
9-gen
15-gen
M/F
M/F

di qualificati dalla Sardegna. Ora tocca a Milano, Reggio Calabria


PIEMONTE
TOSCANA
TENNIS VERBANIA
e Parma
Verbano-Cusio-Ossola (VB)
CT ETRURIA
Prato (PO)
27-dic
2-gen
5-feb
15-gen
M
M/F
TOSCANA Arezzo (AR) 2-gen C.T. AREZZO 16-gen M/F

D
TOSCANA Lucca (LU) 2-gen CT LUCCA 16-gen M/F
opo i nomi dei protagonisti di TOSCANA Massa-Carrara (MS) 2-gen CLUB NAUTICO 16-gen M/F
Cagliari, ancora la Sardegna PIEMONTE Novara (NO) 2-gen WELLNESS FOR LIFE/TC CERANO 12-feb M/F
PIEMONTE Torino (TO) 2-gen STAMPA SPORTING 18-feb F
a promuovere i suoi quarta PIEMONTE Torino (TO) 2-gen CT LE PLEIADI 18-feb M
categoria alla seconda fase LOMBARDIA Varese (VA) 3-gen AMICI DEL TENNIS 22-gen M (S)
delle pre-qualificazioni agli Internazio- LOMBARDIA Varese (VA) 3-gen T.C. TRADATE 22-gen F (S)
TOSCANA Pistoia (PT) 5-gen T.C. COLLEVITI 15-gen M/F
nali BNL dItalia 2017. Questa settima- TOSCANA Pisa (PI) 7-gen TC TORRETTA WHITE 22-gen M/F
na lo ha fatto laureando i campioni del- PIEMONTE Vercelli (VC) 7-gen 360 SPORT 12-feb M/F
TOSCANA Livorno (LI) 9-gen TC LIVORNO 23-gen M/F
le province di Olbia-Tempio Ogliastra
PIEMONTE Biella (BI) 14-gen I FAGGI-CT BIELLA 18-feb M/F
sui campi del Tc Arzachena. Nel singo- PIEMONTE Cuneo (CN) 14-gen CUNEESE TENNIS/VEHEMENTIA/OLIMPIA FOSSANO 18-feb M/F
lare maschile, i qualificati sono Rugge- TOSCANA Grosseto (GR) 14-gen CT GROSSETO M - TC EUROPA 2000 F 22-gen M/F
VALLE D'AOSTA Valle d'Aosta/Valle d'Aoste (AO) 21-gen T.C. CHATILLON - SAINT VINCENT 5-feb M/F
ro Ciulla (4.3), Matteo Cucciari (4.2) e PIEMONTE Alessandria (AL) 21-gen TENNIS PARADISO VALENZA 12-mar M/F
Gianluca DArco (4.1), mentre nel fem- La premiazione
PIEMONTE Verbano-Cusio-Ossola (VB) 21-gen AST OMEGNA 5-feb F
del singolare maschile ai
minile promossa Sara Pinna (4.4). Per SARDEGNA Cagliari (CA) + Medio Campidano (VS) 23-gen SPORTING CT QUARTU 5-feb M/F
PIEMONTE Asti (AT) 28-gen DLF ASTI Campionati Provinciali
18-feb M/F
quanto riguarda il doppio maschile, SARDEGNA Sassari (SS) 30-gen CIRCOLO TENNIS CASTELSARDO di Grosseto, Toscana
12-feb M/F
pass staccato per Matteo Cucciari (4.2) SARDEGNA Ogliastra (OG) + Olbia Tempio (OT) 30-gen TENNIS CLUB ARZACHENA 12-feb M/F
UMBRIA Perugia (PG) 1-feb T.C. PERUGIA 15-feb M/F
ed Hermann Maeran (4.nc), cos come
UMBRIA Terni (TR) 1-feb T.C. TERNI 15-feb M/F
per Stefania Puorro (4.4) in coppia an- EMILIA ROMAGNA Reggio nell'Emilia (RE) 4-feb C.T. ALBINEA 12-feb F
cora con Sara Pinna. LOMBARDIA Bergamo (BG) 4-feb T.C. ROMANO 19-feb M/F
LOMBARDIA Pavia (PV) 4-feb BREAK POINT 19-feb M
Il giro dItalia, che non conosce soste,
ha fatto procedere nel loro percorso
CALABRIA
CALABRIA I prossimi tornei con la data dinizio e fine
Catanzaro (CZ)
Crotone (KR)
11-feb
11-feb
C.T. LAMEZIA
ISOLA sottolineato
cliccare sul circolo
4-mar
TENNIS CLUB per i relativi tabelloni
4-mar
M/F
M
verso il Foro Italico anche due valdo- CALABRIA Vibo Valentia (VV) 11-feb SPORTING VIBO (nuova aff.2017) 4-mar M/F
SARDEGNA Carbonia-Iglesias (CI) INTERNAZIONALI 13-feb BNL D'ITALIA TENNIS2017CLUB CARBONIA 26-feb M/F
stani, qualificati al Tc Chatillon-Saint
REGIONE
SARDEGNA Provincia
Nuoro (NU) + Oristano (OR) 13-feb
DATA CIRCOLO TENNISCircoloMACOMER 26-feb
DATA M/F
Vincent: sono il 4.3 Giorgio Cantele, BASILICATA
TOSCANA Potenza(FI)
Firenze (PZ) 17-feb
27-dic MATCH C.T. MELFI
BALL FIRENZE 26-feb
9-gen M/F
promosso sia in singolare che in dop- ABRUZZO
TOSCANA Chieti (SI)
Siena (CH) 17-feb
27-dic CT SIENA
C.T. CHIETI 3-mar
15-gen M/F
TRENTO
PIEMONTE Trento (TN)
Verbano-Cusio-Ossola (VB) 17-feb
27-dic TENNIS VERBANIA
C.T. TRENTO 4-mar
5-feb M/F
M
pio, e il suo compagno di specialit LOMBARDIA
TOSCANA Milano(PO)
Prato (MI)+ Monza Brianza + Lodi 17-feb
2-gen QUANTA
CT ETRURIAVILLAGE 5-mar
15-gen M/F
Claudio Scandone (4.2). Con gi 2.674 EMILIA ROMAGNA
TOSCANA Reggio (AR)
Arezzo nell'Emilia (RE) 18-feb
2-gen C.T. ALBINEA
AREZZO 26-feb
16-gen M
M/F
iscritti fin qui, il percorso continua CALABRIA
TOSCANA Cosenza
Lucca (LU) (CS) 18-feb
2-gen CT LUCCA
T.C. RENDE 4-mar
16-gen M/F
CALABRIA
TOSCANA Crotone (KR) (MS)
Massa-Carrara 18-feb
2-gen ASD VALENTINO
CLUB NAUTICO 4-mar
16-gen F
M/F
e questa settimana partono ben 10 CALABRIA
PIEMONTE Reggio di
Novara (NO)Calabria (RC) 18-feb
2-gen WELLNESSC.T. FORPOLIMENI
LIFE/TC CERANO 4-mar
12-feb F
M/F
eventi, tra i quali spiccano quelli di CALABRIA
PIEMONTE Reggio (TO)
Torino di Calabria (RC) 18-feb
2-gen STAMPA SPORTING
ACCADEMIA DEL TENNIS 4-mar
18-feb M
F
EMILIA
PIEMONTEROMAGNA Parma
Torino (PR)
(TO) 18-feb
2-gen PLANETCT LETRAVERSETOLO
PLEIADI 5-mar
18-feb M/F
M
Milano (dal 18 febbraio, con lannes- PUGLIA Bari (BA) 23-feb SOCIETA' GINNASTICA ANGIULLI 5-mar MM/F
LOMBARDIA Varese (VA) 3-gen AMICI DEL TENNIS 22-gen (S)
sione delle province di Monza Brian- PUGLIA
LOMBARDIA Barletta-Andria-Trani
Varese (VA) (BT) 23-feb
3-gen CIRCOLO TENNIS "SIMMEN" BARLETTA
T.C. TRADATE 5-mar FM/F
22-gen (S)
za e Lodi), Parma e Reggio Calabria. PUGLIA
TOSCANA Brindisi(PT)
Pistoia (BR) 23-feb
5-gen CIRCOLO TENNIS OSTUNI
T.C. COLLEVITI 5-mar
15-gen M/F
M/F
PUGLIA
TOSCANA Foggia
Pisa (PI)(FG) 23-feb
7-gen TENNIS
TC CLUB FOGGIA
TORRETTA WHITE 5-mar
22-gen M/F
M/F
PUGLIA
PIEMONTE Lecce (LE)
Vercelli (VC) 23-feb
7-gen CIRCOLO360TENNIS
SPORTLECCE 5-mar
12-feb M/F
M/F
I qualificati alla Fase 2 PUGLIA
TOSCANA Taranto (LI)
Livorno (TA) 23-feb
9-gen CIRCOLO TCTENNIS
LIVORNO TARANTO 5-mar
23-gen M/F
M/F
BASILICATA Matera (MT) 24-feb C.T. MATERA 5-mar M/F
Per la fase 2 in ogni regione verr or- PIEMONTE Biella (BI) 14-gen I FAGGI-CT BIELLA 18-feb M/F
BOLZANO
PIEMONTE Bolzano/Bozen
Cuneo (CN) (BZ) 25-feb
14-gen C.T. ORTISEI
CUNEESE TENNIS/VEHEMENTIA/OLIMPIA FOSSANO 3-mar
18-feb M/F
M/F
ganizzato un torneo di conclusione di VENETO
TOSCANA Belluno (BL)
Grosseto (GR) 25-feb
14-gen CT GROSSETOT.C. M SEDICO
- TC EUROPA 2000 F 5-mar
22-gen M/F
M/F
Quarta di singolare e doppio, maschile VENETO
VALLE D'AOSTA Padova
Valle (PD)
d'Aosta/Valle d'Aoste (AO) 25-feb
21-gen CANOTTIERI
T.C. CHATILLON PADOVA
- SAINT VINCENT 5-mar
5-feb M/F
M/F
VENETO
PIEMONTE Rovigo (RO) (AL)
Alessandria 25-feb
21-gen TENNIS C.T. ROVIGO
PARADISO VALENZA 5-mar
12-mar M/F
M/F
e femminile. Va sempre ricordato che VENETO Treviso (TV) 25-feb EUROTENNIS 5-mar M/F
PIEMONTE Verbano-Cusio-Ossola (VB) 21-gen AST OMEGNA 5-feb F
il numero di giocatori che viene pro- VENETO
SARDEGNA Venezia (CA)
Cagliari (VE) + Medio Campidano (VS) 25-feb
23-gen GREEN GARDEN
SPORTING CT QUARTU 5-mar
5-feb M/F
M/F
mosso al tabellone regionale di conclu- VENETO
PIEMONTE Verona
Asti (AT)(VR) 25-feb
28-gen SPORTING DLFLUGAGNANO
ASTI 5-mar
18-feb M/F
M/F
VENETO
SARDEGNA Vicenza(SS)
Sassari (VI) 25-feb
30-gen CIRCOLOTENNIS
TENNIS COMUNALI
CASTELSARDO 5-mar
12-feb M/F
M/F
sione della sezione Quarta Categoria CAMPANIA Avellino (AV) 25-feb AVELLINO TENNIS ACADEMY 5-mar M/F
SARDEGNA Ogliastra (OG) + Olbia Tempio (OT) 30-gen TENNIS CLUB ARZACHENA 12-feb M/F
dipende dal numero di iscritti dei vari CAMPANIA
UMBRIA Benevento
Perugia (PG)(BN) 25-feb
1-feb TENNIS CLUB 2002
T.C. PERUGIA 5-mar
15-feb M/F
M/F
CAMPANIA Caserta (CE) 25-feb GT SAMMARITANO 5-mar M/F
tornei, seguendo questo schema: da 1 UMBRIA Terni (TR) 1-feb T.C. TERNI 15-feb M/F
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA Napoli (NA)
Reggio nell'Emilia (RE) 25-feb
4-feb CUSALBINEA
C.T. NAPOLI 5-mar
12-feb M/F
F
a 16 giocatori partecipanti: 1 qualifi- CAMPANIA Salerno (SA) 25-feb
4-feb TC SALERNO
T.C. ROMANO 5-mar
19-feb M/F
M/F
LOMBARDIA Bergamo (BG)
cato; da 17 a 32 giocatori partecipanti: LOMBARDIA
LOMBARDIA Pavia (PV)
Pavia (PV) 25-feb
4-feb MONDETTI
BREAK POINT SPORT 12-mar
19-feb F
M
EMILIA ROMAGNA Ferrara (FE) 25-feb C.T.
C.T. POGGESE 12-mar M
2 qualificati; da 33 a 64 giocatori par- CALABRIA
EMILIA ROMAGNA
Catanzaro (CZ)
Forl - Cesena
11-feb
25-feb
LAMEZIA
C.T. VILLA CARPENA
4-mar
12-mar
M/F
M
CALABRIA Crotone (KR) 11-feb ISOLA TENNIS CLUB 4-mar M
tecipanti: 3 qualificati; da 65 giocato- LOMBARDIA
CALABRIA
Varese (VA)
Vibo Valentia (VV)
26-feb
11-feb
SPORTING SARONNO
SPORTING VIBO (nuova aff.2017)
11-mar M/F D
4-mar M/F
EMILIA ROMAGNA Piacenza (PC) 4-mar C.T. PODE PODENZANO 12-mar F
ri partecipanti: 4 qualificati; da 1 a 8 SARDEGNA
SICILIA
Carbonia-Iglesias (CI)
Agrigento (AG)
13-feb
5-mar
TENNIS CLUB CARBONIA
Sporting Bellavista
26-feb M/F
19-mar M/F
coppie partecipanti: 1 coppia qualifi- SARDEGNA Nuoro (NU) + Oristano (OR) 13-feb CIRCOLO TENNIS MACOMER 26-feb M/F
SICILIA Caltanissetta (CL) 5-mar Eschilo Tennis Club 19-mar M/F
BASILICATA Potenza (PZ) 17-feb C.T. MELFI 26-feb M/F
cata; da 9 a 16 coppie partecipanti: 2 SICILIA
ABRUZZO
Catania (CT)
Chieti (CH)
5-mar
17-feb
Tennis Club Playa (nuovo affiliato 2017)
C.T. CHIETI
19-mar M/F
3-mar M/F
SICILIA Enna (EN) 5-mar Tennis Club Calascibetta 19-mar M/F
coppie qualificate; da 17 coppie par- TRENTO
SICILIA
Trento (TN)
Messina (ME)
17-feb
5-mar
C.T. TRENTO
Tennis Club Messina
4-mar M/F
19-mar M/F
LOMBARDIA Milano (MI)+ Monza Brianza + Lodi 17-feb QUANTA VILLAGE 5-mar M/F
tecipanti: 3 coppie qualificate. SICILIA Palermo (PA) 5-mar Sporting Club 19-mar M/F
EMILIA ROMAGNA Reggio nell'Emilia (RE) 18-feb C.T. ALBINEA 26-feb M
SICILIA Ragusa (RG) 5-mar Circolo Tennis Ragusa 19-mar M/F
CALABRIA Cosenza (CS) 18-feb T.C. RENDE 4-mar M/F
SICILIA Siracusa (SR) 5-mar Tennis Siracusa 19-mar M/F
CALABRIA 17
Crotone (KR) 18-feb ASD VALENTINO 4-mar F
notizie dalle regioni
Piemonte
via Giordano Bruno 191, 10134 - Torino

web
www.federtennis.it/
piemonte

telefono
011/3858880

email
crpiemonte@federtennis.it

Pre-qualificazioni: i campioni
provinciali di Quarta
I Campionati provinciali di quar-
ta categoria, prima fase delle Pre- (Wellness for Life) e doppi al Ct
qualificazioni agli Internazionali Cerano (foto in alto a destra).
BNL dItalia 2017, hanno emesso Titoli di singolo allO35 Stefano
diversi verdetti. Si sono infatti Morsanuto (4.1/T. Il Noce Varal-
concluse le tappe nelle province lo Pombia) e a Sara Grassi (Borgo
di Biella, Novara e Verbania-Cusio- Agnello Tc Paruzzaro); qualificato
Ossola. Combined a Biella (I Fag- anche il finalista Alberto Stanzio-
gi, nella foto qui sopra a destra) ne (4.3/Asd T. Oleggio). Titoli di
con titoli allO45 Davide Gori (4.2/ doppio agli O45 (Ct Cerano) Flavio
Fc Pol. Mottalciata), allU14 Ludovi- Pacchiotti (4.1) e Giovanni Rossetti
ca Walravens (4.3) e alla coppia (Ct (4.6) e alle giovani (At Arona) Ca-
Biella) formata da Massimo Carra- milla Angioni Martino (4.3/U14) e
vieri (4.Nc/O40) e da Riccardo Val- Gaia Maduzzi (4.Nc/U12); qualifi-
le (4.3/O45); con tutti i vincitori, cato anche il duo finalista dei pa-
proseguono il cammino verso Ro- droni di casa Enzo Aina (4.2/O40)
ma: il finalista Massimo Carravieri, e Mattia Moro (4.1/U18). Per la Pro-
il semifinalista Pietro Oberti (4.1/ vincia di Verbania-Cusio-Ossola,
Ct Biella) che ha vinto lo spareggio uomini a Verbania (Asd) e don- olo Romanisio (3.5), Claudio Ber-
con Vittorio Bertinetti (4.1/Match ne a Omegna (Ast, nella foto qui ruti (4.2/Capitano) e Giuseppe Di
Ball Bra) e la coppia finalista (Ct a destra). Chio (4.2).
Biella) Matteo Coppa (4.1) e Andrea Titoli maschili ai favoriti: lO35 Nel Trofeo Passera (M/lim. 4.1),
Mettadelli (4.1/O45). Per la Provin- Stefano Maddalena (4.1/T. Altiora timbro degli Amici del Tennis
cia di Novara, singolari a Oleggio Verbania) e la coppia di veterani Asti (la premiazione nella foto
(Tc Bee) Paolo Massa (4.1/O60) e pi in basso) grazie al successo in
Frans Werner (4.2/O50); qualificati finale sul Tc Cassine. La squadra di
anche il finalista O40 Davide Cali Asti: Emiliano Cairo (3.5), Andrea
(4.2/T. Altiora) e il semifinalista Tartaglini (4.1), Fabio Locci (4.1) e
Francesco Cugliandro (4.2) che ha Alessio Invernizzi (4.1) e Luca De-
vinto lo spareggio-derby (Tc Mon- carolis (4.2).
terosa Domodossola) contro Mas-
simo Caccini (4.2/O50). Titoli fem-
minili allU14 Elisa Vigan (4.1/) e
Valle dAosta: alla coppia composta dallO40 Ma-
Giorgio Cantele ria Cristina Fornaroli (4.1/Tc Mon-
terosa) e da Silvia Polli (4.Nc/Asd
fa doppietta Verbania), tutte qualificate.
Doppietta di Giorgio Cantele ai Campionati
provinciali di quarta categoria. LO50 Cantele Campionati invernali:
(4.3), presidente del Tc Chatillon S. Vincent festa Monviso e Amici Asti
che ha ospitato levento, ha battuto in finale I Campionati invernali a squadre
lO55 Roberto Mistretta (4.2/Tc S. Cristo- 2016/2017 si avviano alla conclu-
phe). In doppio Cantele ha trionfato col com- sione. Nel Trofeo Costa (O45/Lim.
pagno di club Claudio Scandone (4.2/O55) 4.1), sigillo del Monviso Sc Gru-
sulla coppia (T. Squash Sarre) Marco Bich
gliasco (la premiazione nella
(4.1) e Davide Sanson (4.3/O40). Identico
prima foto qui a destra) grazie
score (6-4 6-2) per le due finali. Tutti i finali-
sti proseguono il cammino verso Roma 2017. alla vittoria in finale sul Green Park
(Fabio Bagatella) Rivoli. La squadra del Monviso: Pa-

18
notizie dalle regioni
giovani
Toscana
via N. Bonaparte 80, 50137 - Firenze

web
www.federtennis.it/
toscana

telefono 1 2
055/607450

email
crtoscana@federtennis.it

Pre-qualificazioni IBI17:
i vincitori dei Provinciali
La Toscana la prima regione dove
si sono conclusi tutti i Campionati 3 4
provinciali di Quarta, la prima fase
delle pre-qualificazioni agli Interna-
zionali Bnl dItalia 2017. Oltre 600
gli iscritti, con il primato (118) nella
tappa di Arezzo. Ecco tutti i campio-
ni provinciali (singolare e doppio). Ad
Arezzo (Ct Arezzo/Ct Giotto, nella
foto 1): Roberto Rossi (4.1/Giotto),
Laura Carbonai (4.1/Tc Montevarchi),
Francesco Benci/Andrea Pastorelli
5
(4.1/4.1 Giotto) e Isabella Lodovichi/
Marzia Badini (4.3/4.3 Tc Seven Cor-
tona).
Firenze (Match Ball): Alessandro Manzi-
ni (4.1/Curiel), Rebecca Scampati (4.2/
Match Ball), Jimmy Gori/Francesco
Pacinotti (4.2/4.nc At S. Quirichino) e
Camilla Galli/Gaia Montecchi (4.2/4.2
Match Ball).
Grosseto (Tc Grosseto/Tc Europa 2000): 6
Roberto Franceschini (4.2/Tc Manetti),
Denise Pozzetti (4.4/Ct Grosseto); Ni-
cola Medei/Giovanni Mele (4.1/4.2 Ct ni), U14 Giulia Rabuzzi (4.1/Tc Pistoia),
Grosseto). Marco Marcello/Daniele Papini (4.1/4.1
Livorno (Tc Livorno, nelle foto Sc Montecatini) Elisabetta Pellegrini/
5 e 6): Davide Moretti (4.1/Tc Porto Elisa Monti (4.3/4.4 Dlf Pistoia).
Azzurro), Chiara Perri (4.nc/Coop) e A Prato (Ct Etruria): Stefano Camerini
Massimo Ciantelli/Federico Caponi (4.1/Tc Prato), Monica Tattini (nella
(4.4/4.5 Coop). foto 7, 4.2/Ct Paolo Ciampi), Marco
Lucca (Ct Lucca, nella foto 2). I vin- Baccini/Andrea Bettini (4.2/4.nc Etru-
citori del singolare): Alexander Mor- ria). Siena (Ct Siena): O40 Fabio Salvi 7
rison (4.1), Elena Ribecai (4.1), Istvan (4.1/Tc Poggibonsi), Sara Ermini (4.2/
Tori/Roberto Bertagni (4.1/4.4), Elena La Racchetta) e Gianluca Arnecchi/Fa-
Ribecai/Giulia Giusti (4.1/4.2); tutti del bio Salvi (4.1/4.1 Tc Poggibonsi). (4.1/Ct Lucca). Massa Carrara: Giovanni
Ct Lucca. Questi gli altri qualificati. Arezzo: Fa- Giacomelli (4.1/Junior Marina di Carra-
A Massa Carrara (Club Nautico Ma- bio Santini (4.1/Giotto), Alberto Cec- ra). Pisa: Stefano Lelli (4.1/Tc S. Croce
rina di Carrara, nella foto 3): Federi- carelli (4.1/Giotto), Luca Terziani (4.1/ sullArno), Andrea Turini (Tc Ponte a
co Gervasi e Anna Zanobini; entrambi Junior) e Roberto Rossi/Stefano Ver- Egola), Silvia Sani (4.1/Tc San Miniato).
4.1/Club Nautico. Pisa (Tc Torretta Whi- delli (4.1/4.3 Giotto). Firenze: Gabriele Pistoia: Massimiliano Battistini (4.1/Dlf
te): Tommaso Quattrini (4.2/Tc Ponsac- Tirinnanzi (4.1/Albor Grassina), Lapo Pistoia). Prato: Daniele Giannini (4.1/
co), Camilla Baldaccini (Ct Pontedera), Braccini (4.1/Curiel) e Francesco Alvaro Etruria). Siena: Lorenzo Collini (4.2/Tc
Stefano Lelli/Francesco Maffei (4.1/4.2 (4.1/Poggetto). Livorno: Valerio Bertini Staggia), Marco Fusi (4.1/Mb Montero-
Tc S. Croce sullArno). Pisaniello (4.1/Junior), Gabriele Da Re ni) e Gianluca Mastromartino/Andrea
A Pistoia (Ct Colleviti Pescia, le pre- (4.1/Junior) e Francesco Cucinotti/Wal- Bartalesi (4.5/4.6 Tc Poggibonsi).
miazioni del singolare nella foto 4) ter De Federicis (4.1/4.2 Tc Livorno/ Per tutti loro il cammino verso Roma
Edoardo Mazzeschi (4.2/Ct Montecati- Libertas). Lucca: Massimiliano Quilici 2017 continua.

19
notizie dalle regioni
Puglia
via G. Amendola 172/C, 70126 - Bari

web
www.federtennis.
it/puglia

telefono
080/5351138

email
crpuglia@federtennis.it

DellEdera e Marinelli
coppia vincente
Roberto Pepe simpone
al Federico II
Basilicata
Il Ct Bari ha ospitato il Trofeo Una cinquantina di partecipanti via Racioppi, 85100 - Potenza
Franco Costantino (nella foto per il torneo Open maschile Fede-
web
in alto, la premiazione), torneo rico II al Tc Foggia. In finale sono
www.federtennis.it/
di doppio maschile con ai nastri arrivati i primi due favoriti: il nu-
basilicata
di partenza 32 coppie. Per garan- mero uno Marco Micunco (2.4/Ct
tire il massimo equilibrio, levento Bari) e il numero due Roberto Pepe telefono
barese ha scelto una regola parti- (2.4/Ct S. Giorgio del Sannio). La 0971/69233
colare: met dei binomi sono stati sfida durata sostanzialmente un
creati in modo che i migliori atleti parziale, il primo, frazione in cui il email
non potessero accoppiarsi, men- campano ha annullato tre palle-set crbasilicata@federtennis.it
tre laltra met delle coppie stata al suo avversario. Vinto il tie-break
sorteggiata. Dopo la fase a giorni, (7-5), Pepe (nella foto sotto a si-
il tabellone finale a 16 coppie ha nistra) ha chiuso la contesa con il
visto imporsi il binomio (Angiul- 6-2 della seconda partita.
li Bari) formato dallO35 Giovanni In semifinale: il sorprendente O35
Virginio DellEdera (4.6) e da Vito Fabio Romano (3.1/Ct Vieste), pro-
Marinelli (2.4): il tandem, primo fa- veniente dal tabellone di terza ca-
vorito del seeding, ha sconfitto in tegoria, che ha raccolto tre giochi
finale (4-6 6-0 6-0) il duo compo- (2-6 1-6) con il vincitore, e France-
sto dallO50 locale Mario Carnevale sco Sasso (2.6/Stc Bisceglie) che ha
(3.1) e dallO40 Carlo Russo Frat- fatto soffrire un set (1-6 5-7) il fi- Gioia domina a Potenza
tasi (4.4/Njlaya Bari) che detene- nalista Micunco. Michele Gioia protagonista tra i Quar-
vano la terza testa di serie. Equili- Nei quarti di finale: il beniamino ta Categoria: si aggiudicato un tor-
brate le due semifinali con le altre di casa Gianluca Piccoli (2.7), Mar- neo da una quarantina di partecipanti
due coppie favorite del seeding: co Castello (2.8/Tc Castiglionese), organizzato a Potenza dal Tweener in
la coppia padre-figlio (4) forma- Domenico Scelzi (2.7/Ct Barletta) collaborazione con lAthos Tc (so-
ta dallO45 Cristiano Trione (4.4/ e Luca Scelzi (2.7/Ct Barletta). Nel pra, la premiazione). LOver 40 Gio-
Njilaya) e dallU16 locale Riccardo tabellone finale di 4a categoria ia (4.2/Tc Gingles Potenza), quarto
Trione (3.1) ha impegnato (6-7 4-6) (foto qui sotto), ultimo atto tutto favorito del seeding, ha perso dieci
i vincitori, gli altri padroni di casa fra padroni di casa e successo (6-1 giochi in quattro match, soffrendo
(2) Marco Micunco (2.4) e Giuseppe 7-5) dellO50 locale Massimo Delli- solo nel primo set della finale vinta
De Giosa (4.Nc) non sono stati da santi (4.1) ai danni di Mario Trina- (7-5 6-1) sul numero tre Francesco
meno (6-7 5-7) con i finalisti. (f.b.) stich (4.1). Valente (4.1/3.5 nel 2017/Tc Poten-
za). In semifinale due atleti del Tc
Potenza: il numero uno Antonio Pal-
lante (4.1/3.5 nel 2017) che ha rac-
colto tre giochi (2-6 1-6) con Gioia e
la sorpresa Michele Di Melfi (4.3) che
ha messo paura (6-3 3-6 3-6) a Valen-
te. Nei quarti di finale il beniamino
di casa O40 Pietro Cazzetta (4.4/4.3
nel 2017) e ancora tre racchette del
Tc Potenza: lO55 Giovanni Brindisi
(4.5/4.6), che partito dalla sezione
iniziale e si anche tolto il lusso di
far fuori il numero due Luca Croglia
(4.1/4.2), Giuseppe Berillo (4.4/4.3) e
lO45 Leonardo La Cava (4.3/4.2).

20
giovanidalle regioni
notizie
Sicilia
via Sardegna 66, 90144 - Palermo

web
www.federtennis.it/
sicilia

telefono
091/516495

email
crsicilia@federtennis.it

Emanuele Sammatrice 6-2) ai danni di Samuele Aretino


primo vincitore del 2017 (3.2/Junior Aci Castello). Questul-
Emanuele Lele Sammatrice il pri- timo aveva, a sua volta, infranto
mo vincitore della nuova stagione le speranze di entrare nel tabello-
agonistica siciliana. Nel IV Open ne finale ad un altro giovane loca-
dellAccademia Tennis Proietti le, lU18 Cristian Proietti Scorzoni
Catania (nella foto qui sotto, i (3.2), sconfitto (3-6 3-6) nel match
due finalisti con le coppe), ca- decisivo del tabellone di terza ca-
ratterizzato da quasi un centinaio tegoria. Nei quarti di finale anche
di partecipanti, lO40 primo favori- Gianmarco Fava (2.8/Tc Siracusa),
to del seeding ha ottenuto il terzo costretto al ritiro (0-6 0-4). (f.b.)
titolo. Sammatrice (2.5/Match Ball
Siracusa) ha regolato, con il mede- A Ignazio DAmico
simo punteggio (6-3 6-3), prima in lOpen di Capo dOrlando
semifinale lO35 Luciano Lombar- Ignazio DAmico ha incamerato lul- 4-1 rit.) dal maestro Gasparo Morti-
do (2.8/Taormina Sc) e poi in fina- timo trofeo siciliano del 2016. Nel cella. Nel tabellone di quarta cate-
le lU18 beniamino di casa Danilo Torneo Open (fuori circuito), ospi- goria (i protagonisti qui sopra),
Vassallo. Il giovane locale, che nel tato dal Nuovo Ct Capo dOrlando e ancora un ultimo atto tra racchette
2017 salito al ranking 2.7, aveva animato da una quarantina di iscrit- locali: lO35 Francesco Portale (4.1)
raggiunto lultimo atto al termine di ti, la finale stata una sfida tutta in ha sconfitto (6-3 6-4) lO45 Massimo
due battaglie: in semifinale (6-3 4-6 famiglia con protagonisti i fratelli Carrello (4.2).
6-4) sul secondo favorito Nazareno DAmico (nella foto qui sopra, la
(Ren) Intile (2.8/Match Ball Masca- premiazione): lha spuntata (6-3 Giulia La Rocca, che colpo!
lucia ) e nei quarti di finale (3-6 6-4 6-4) il numero due del seeding Igna- La siciliana Giulia La Rocca questan-
zio (2.4) ai danni del primo favori- no garegger con il Ct Palermo in
to Michele (2.4). I DAmico avevano Serie A2. E la stagione cominciata
sconfitto in semifinale due beniami- al meglio, perch al suo primo tor-
ni di casa: Fabiano Tiscari e il suo neo 2017 in singolare nel circuito
maestro Salvatore Gasparo Morti- Itf Under 18, Giulia (sotto duran-
cella (insieme nella foto in alto te la premiazione) ha fatto subi-
a destra). Per Triscari un game (1-6 to centro. La siciliana, classe 2000,
0-6) con il finalista Michele, per Ga- che partiva come testa di serie n.2
sparo Morticella due giochi in pi ha vinto il torneo Swiss Junior Tro-
(3-6 0-6) con il vincitore Ignazio. phy di Oberentfelden (Grado 4, ce-
I due padroni di casa hanno dato mento indoor) liquidando in finale
inoltre vita alla finale della sezio- per 6-2 6-2 la russa Daria Frayman,
ne di terza categoria, vinta (2-6 6-0 n.1 del seeding svizzero.

Giorgio Tabacco
contro Borg... figlio
Giorgio Tabacco (3.1/Ct e Vela Messina) ha
giocato contro Leo Borg, figlio del grande
campione svedese Bjorn (insieme nella foto).
Nel primo turno del torneo francese Le Petit
As (Grade 1), che una sorta di campionato
mondiale per la categoria U14 organizzato a
Tarbes, Tabacco (classe 2003) ha perso (4-6
6-7) con il coetaneo scandinavo al termine di
due parziali molto equilibrati. (f.b.)

21
circuito fit-tpra
giovani

Week-end: punti per tutti


Si appena concluso il Master1300 di Rotterdam ed gi lora del 750
di Marsiglia. Grande successo per il nuovo circuito week-end. Con una novit
regolamentare: per il ranking conta il miglior punteggio. Ecco i dettagli

DI CLAUDIA PAGANI

I
sposizione, per poi proseguire con nente per il Master di Marsiglia, che
l calendario tornei weekend con Acapulco a marzo. Di questi tornei vede gi 27 province coinvolte per
punteggi maggiorati, che ricalca ne pu essere attivato uno solo a li- un totale parziale di 87 tornei. Sa-
le stesse tappe del circuito dei vello provinciale per ogni categoria lendo troviamo i Grand Prix, cui pos-
professionisti, ha come obiet- (maschile, femminile, doppio, ecc.). sono partecipare fino a 64 giocatori,
tivo quello di permettere a tutte le Quindi solo un circolo o un gruppo con bottino in premio da ben 2.000
province e a tutte le regioni di orga- di due/tre circoli limitrofi, nel caso punti. Non possono ovviamente
nizzare lo stesso evento in contem- ci sia necessit di avere pi campi a mancare i SuperSlam, sulla scia dei
poranea distribuendo cos gli stessi disposizione, pu ottenere la tappa quattro major, che come abbiamo
punti, per una classifica sempre pi e decidere di inserire la categoria di visto per i recenti Australian Open
aperta. I tornei sono i Master 750, i torneo prescelta. mettono in palio 3.000 punti. Tornei
Master 1300, i Grand Prix e natural- aperti a tutte le categorie di singolo
mente i SuperSlam. Le altre tipologie e doppio e a valenza regionale.
Come detto oltre ai Master 1300, ci
Il via da Rotterdam sono i Master 750: questi possono Novit regolamentare
Nel weekend appena trascorso si essere inseriti e giocati in contem- I fighters in questi eventi posso-
svolto il primo master da 1.300 poranea in tutti i circoli Fit dItalia e no partecipare a pi tabelloni della
punti della stagione: dal traffica- ogni circolo pu ospitare al massimo stessa manifestazione. E cos il re-
to porto di Rotterdam sono salpati 2 categorie nello stesso weekend, golamento stato aggiornato con-
ben 79 tornei che hanno interessato per esempio lopen maschile e fem- sentendo a ogni giocatore di vede-
677 giocatori in 22 province. Nean- minile, oppure Limit65 e 45, ecc re conteggiato per il ranking solo il
che il tempo di visitare i Paesi Bas- scegliendo la formula One Day o svi- punteggio migliore. Certo, i gioca-
si che i fighters sono gi in viaggio, luppandoli su 2/3 giorni da venerd tori con pi possibilit di tempo
sempre metaforicamente sintende, a domenica. spiega Max Fogazzi - avranno qual-
verso Dubai per sfidarsi a fine me- Per il prossimo fine settimana si tor- che freccia in pi al loro arco per
se e contendersi i 1.300 punti a di- na, virtualmente, sul vecchio conti- tentare di acquisire il miglior risul-
tato, ma il saldo punti non trover
nessuno in situazioni di vantaggio.
Tornei, punti e tipologia Se dunque un fighter partecipa al ta-
bellone Open e al Limit45, e nello-
Tornei Eventi Tabelloni Tipologia Punti pen arriva in semifinale (700 punti)
SuperSlam 4+1 128 1 per regione 3.000 mentre vince il Limit45 (584 punti),
Grand Prix 9 64 1 per provincia 2.000 ai fini della classifica verr conside-
Master 1300 12 32 1 per provincia 1.300 rato solo il miglior punteggio e rice-
Master 750 11 16 1 per circolo 750 ver quindi 700 punti in totale.

22
personal coach

Tempo di contatto?
Solo un secondo e 29
quello che intercorre tra limpatto sulla palla di un tennista e quello
successivo del suo avversario nel tennis moderno. 10 anni fa era circa un
secondo e mezzo. Sono basilari i tempi di reazione e di movimento. Vediamoli
DI GENNARO VOLTURO, I.S.F. R. LOMBARDI
FOTO GETTY IMAGES

N
el tennis moderno, uno degli
aspetti che condiziona mag-
giormente la prestazione il
cosiddetto inter contact ti-
me (tempo di contatto) vale a dire il
tempo che mediamente intercorre tra
limpatto sulla palla del tennista e quel-
lo del suo avversario. Tale tempo nel
corso degli anni stato soggetto a un
decremento progressivo. A tal riguar-
do basti pensare che nel 2002 il tempo
medio di contatto nei colpi a rimbalzo
era pari circa a 1,5 secondi mentre at-
tualmente pari circa a 1,29 secondi.
Quanto asserito in primo luogo rende
conto dellimportanza che assume lal-
lenamento dellanticipazione, che si
basa sulla combinazione tra il tempo
di reazione e il tempo necessario per
effettuare il movimento. Il tempo di
reazione il tempo che il sistema ner-
voso centrale impiega per elaborare le
informazioni relative allazione che sta
eseguendo lavversario in modo che
possa essere inviato agli effettori un
input su quale tipo di risposta motoria
sia necessario programmare. Il tempo
di movimento invece il tempo neces-
sario ad assumere un posizionamento
adatto per ottimizzare lesecuzione
dellabilit tecnica.

Ridurre i tempi
Pertanto se il tennista deve eseguire
una risposta al servizio o una vole e
la palla colpita dallavversario par-
ticolarmente veloce, in primo luogo
necessario ridurre il tempo di reazio-
ne attraverso il processo anticipatorio
e successivamente devono essere se-
lezionati i parametri del movimento
adatti a favorire lesecuzione della-
bilit tecnica. Nel contempo occorre
attivare i processi cognitivi in modo
che il tennista sia in grado di produr-

23
personal coach
re la scelta tatticamente pi consona
alla situazione di gioco. Praticamente,
pu essere molto complesso realizzare
quanto stato detto se vero che a vol-
te il tempo a disposizione per esegui-
re una vole o una risposta al servizio
varia dai 400 agli 800 millisecondi. In
tal caso la risposta motoria pu esse-
re addirittura ritardata dal tempo di
reazione e pertanto pi che a unanti-
cipazione della situazione opportuno
ricorrere a unanticipazione dellazione
che si basa essenzialmente sullespe-
rienza e sullapplicazione di comporta-
menti tecnico-tattici che il tennista ha
consolidato nel corso del tempo e che
ricorrono costantemente in determina-
te situazioni di gioco.

La capacit di anticipazione
Naturalmente la capacit di anticipa-
zione deve essere sostenuta da eleva-
ti livelli di velocit, rapidit e da una
buona capacit di reazione complessa
il che lascia desumere limportanza
che riveste la preparazione fisica nella
formazione del tennista. A tal riguar-
do in fase di formazione particolar-
mente rilevante la multidisciplinariet
dellallenamento (cio la pratica di pi
sport contemporaneamente) in quan-
to questa mette il tennista nelle condi-
zioni di sviluppare in forma altamen-
te variata la capacit di anticipazione
motoria affinch la stessa possa essere
utilizzata e specializzata al meglio nel
gioco del tennis.

Movimenti pi compatti
In ultima analisi opportuno precisare
come la riduzione progressiva del
tempo di contatto (inter contact
time) ha reso necessaria lesecu- compiere circa 180 di rotazione dalla to progressivo di tutte le componenti
zione di movimenti di preparazio- posizione di partenza. Nel tennis fem- di spinta, poco si adatta allesigenza
ne sempre pi compatti e tale evo- minile solitamente larretramento di eseguire il colpo in tempi brevi co-
luzione tecnica (dettata pertanto non maggiore e ci spesso condiziona ne- me impongono le situazioni tattiche
dal movimento in s ma dai tempi di gativamente la prestazione del diritto. che il pi delle volte sono correlate a
gioco) particolarmente evidente con- tali abilit.
frontando i tennisti degli ultimi 20 an- Questione di rovesci
ni. Ad esempio nel diritto non si ha pi Allo stesso modo facile desumere La variabile del tempo
il tempo di eseguire movimenti di pre- come il rovescio bimane possa essere opportuno concludere evidenziando
parazione particolarmente ampi con il tatticamente pi vantaggioso di quel- come la variabile del tempo sia deter-
gomito che supera laltezza delle spal- lo a una mano in quanto, a seguito di minante nellevoluzione del nostro
le, in quanto tale meccanica potrebbe una preparazione alquanto breve, sport. Pertanto lallenamento deve es-
interferire con il timing esecutivo. Al possibile assumere una posizione pi sere sistematicamente caratterizzato
contrario molto importante che gli avanzata togliendo tempo allavversa- da attivit orientate verso la continua
arti superiori arretrino rimanendo rio. Per quanto concerne la risposta al ricerca dellespressione veloce della-
allinterno della linea delle spalle e servizio e le vole uno degli aspetti zione motoria, senza la quale il movi-
non allontanandosi eccessivamente tecnici che maggiormente condiziona mento, anche se perfettamente esegui-
dal tronco. Inoltre al termine della pre- lefficacia di tali abilit lintervento to, non pu ritenersi efficace e adatto
parazione fondamentale che la mano congiunto dei segmenti corporei. Un a risolvere le problematiche che con-
dominante sia in linea con lanca po- approccio biomeccanico di tipo mul- dizionano la prestazione dellatleta in
steriore in modo che lattrezzo possa tisegmentato, che prevede linterven- fase di gara.

24
racchette e dintorni

I segreti della Max 200G


Unica racchetta mutevole
Un attrezzo che pi di altri segn il passaggio dal legno alla grafite: la Dunlop
con cui McEnroe vinse gli ultimi major e la Graf realizz il Golden Slam.
lunico telaio che reagiva diversamente a seconda della forza dellimpatto
DI RAFFAELLO BARBALONGA
E GABRIELE MEDRI

G
li Anni 80 hanno decretato
laffermazione delle fibre sin-
tetiche nel tennis. E stato un
periodo di grandi sperimen-
tazioni sui materiali per le racchette.
La graphite, nel corso di un decennio
ha dapprima affiancato il legno, poi
si combinata alla fibra di vetro, poi
alle fibre aramidiche, al boron, al sili-
cio carburo e dopo aver sperimentato
i mix pi esotici, si affermata nella
sua purezza e unicit.
In passato erano i telai elastici ad es-
sere considerati idonei ai meno esper-
ti. Il motivo era la ricerca del comfort,
mentre la potenza si pensava servisse
solo agli agonisti. Con lirrigidimento
estremo causato dallallargamento dei
profili, alla fine del decennio si giun-
se alla soluzione opposta. Il tennis
di oggi ha compreso, contrariamente
agli anni 80, che i telai pi rigidi fa-
cilitano il gioco e, uniti a sistemi che
limitino lo shock da impatto, vengono
messi in mano soprattutto a princi-
pianti e giocatori da club. Gli elementi
che quindi concorrono allincremento
della potenza sono la rigidit del te-
laio, la grandezza del piatto corde, il
pattern dincordatura diradato, il bi-
lanciamento in testa, il tipo di corda,
il suo spessore e sicuramente il peso
del telaio.

Le rivoluzioni degli Anni 80


Nel 1983 per la situazione era ben
diversa. I telai da amatori sviluppava-
no rigidit davvero basse, intorno ai
40/45ra e quelle da agonisti raggiun- niugati in tre tipologie di peso: L (340g fu quindi compiuto e la fiducia nelle
gevano raramente i 55/57ra. Riguardo circa), LM (350g circa) e M (360g circa). qualit dei nuovi materiali si diffuse
alle dimensioni, il mid size 85/90, Lesplosione del concetto all sintetic fi- in tutto il mondo. Martina Navratilo-
era la soluzione pi classica, pochi bers avvenne pressappoco con il trion- va leg il proprio nome a Yonex R7,
midplus e i 100 venivano chiamati fo di Mats Wilander e della sua Rossi- Ivan Lendl a Adidas, con la mitica
mid-over e la loro diffusione era mi- gnol F200 al Roland Garros del 1982. GTX Pro, John Mc Enroe trasform la
nima. Quasi tutti i telai venivano co- Lo sdoganamento della fibra sintetica Maxply in Max 200g e anche Chris

25
racchette e dintorni
Evert e Jimbo, poco dopo, avrebbe- Nell87 supera tava Nera, rossa o Dunlop Max 200g!.
ro abbandonato il legno e il metallo il milione di pezzi 7 versioni e special edition, record
per la nuova Pro Staff. Si stava per Dal 1983, ufficialmente sul mercato, di esemplari venduti e amata da tutti,
sviluppare la grande stagione delle divenne lattrezzo pi in voga degli principianti e agonisti, grandi e bambi-
sperimentazioni, un periodo di oltre anni 80, superando nel 1987 il milio- ni, donne e uomini. 38RA, 84sq.in, tre
dieci anni nei quali lingegneria tenni- ne di pezzi venduti in tutto il mondo e tipologie 345g(L)/355g(LM)/365g(M)
stica raggiunse vette eccezionali. terminando linfinita epopea nel 1995. di peso. La mitica Max 200g ancora og-
Nel 1989 fece scalpore mediaticamen- gi sulle aste di tutto il mondo ricer-
Un progetto fuori dal coro te (ed ebbe ripercussioni anche in se- catissima e se per un esemplare usato
In questo contesto, Dunlop si gioc de legale) Martina Navratilova che sot- si possono spendere anche soli pochi
la propria credibilit con un progetto to contratto con unaltra azienda, con euro, per uno nuovo le cifre sono dav-
fuori dal coro, un progetto destinato a un imbarazzante paintjob all black, vero impegnative.
diventare mito. Inizialmente prodotta utilizz la Max 200g credendo di po-
negli stabilimenti Dunlop tedeschi, e ter riequilibrare il gap con la Graf, che Lanalisi tecnica:
poi rilocalizzata nella patria dorigine, allepoca era la portabandiera proprio poco pi rigida del legno
a Wakefield, la Max 200g rappresent di Dunlop. Il nostro Omar Camporese, Ma passiamo allanalisi tecnica del te-
fin da subito unicona orgogliosamente sotto contratto con unaltra azienda ita- laio. La Max 200g un telaio piutto-
differente dalla produzione massificata liana, non potendo pi fare a meno del- sto massiccio, come detto realizzato
di Taiwan. Questo telaio evidenziava la Max 200g, la fece colorare di rosso per iniezione di una miscela di nylon
un processo di lavorazione denomina- fuoco, creando un caso mediatico che e graphite in polvere, che veniva ri-
to injection moulded frame (IMF). La smosse i pubblicitari di Dunlop. Dopo scaldata per ottenere il processo di
prima fase del processo di costruzione qualche mese infatti, per stigmatizzare sinterizzazione del materiale che con-
consisteva nella realizzazione di uno la vicenda, su tutti i giornali di tennis sentiva di estrarre le racchette finite
stampo in lega di zama che fungeva da italiani, comparve una pagina che reci- direttamente dallo stampo senza la
anima. Allesterno di questo scheletro necessit di realizzare le forature in
veniva iniettato un composto di nylon una fase successiva mediante un vera
e graphite. Successivamente gli stampi e propria operazione di drilling.
ricoperti di graphite venivano alloggia- Il telaio ha uno spessore costante di
ti in forni a temperatura costante che circa 22 mm, 21,7 mm per la precisio-
scioglievano lanima interna in lega e ne con un front-beam di 11 mm per
lasciavano integra la parte in graphite. lovale e di 15 mm per gli steli.
Tutto questo procedimento, piuttosto Il flex misurato con un diagnostic, nel-
complesso, in effetti fu leredit della la fattispecie con il pro-t-one racquet-
versione antecedente alla Max 200g, lab, definisce le caratteristiche di un
la misconosciuta Max 150g, un telaio telaio estremamente flessibile, con
che a causa delle ridotte dimensioni
del piatto corde (a malapena pi estese
di quelle di una standard size) non eb- Con la Dunlop Max 200g Steffi Graf
be nessuna fortuna commerciale. conquist il Golden Slam; a sinistra,
la campagna pubblicitaria del 1987;
sopra, il caratteristico cuore

La Max 200g venne presentata nelle-


state del 1982 con uno slogan pub-
blicitario che la definiva la racchetta
da tennis pi potente del mondo,
affermazione quanto mai curiosa vi-
ste quelle che sono le apparenti ca-
ratteristiche strutturali del telaio. Il
tecnico della Dunlop Rick Perry, Di-
rettore Ricerca e Sviluppo affermava
per una caratteristica chiave di que-
sta racchetta: Quando la pressione
applicata ad un ritmo lento, come ad
esempio su una macchina Babolat RA
o RDC, il telaio sembrer molto flessi-
bile. Durante oscillazioni veloci, per,
il telaio flette meno e quindi, restitui-
sce pi energia.

26
racchette e dintorni
Max 200g: John McEnroe
al Roland Garros
loro la usavano con la Dunlop
Max 200g;
Tra attivit giovanile e grandi trionfi adulti, la sotto, lanalisi della
Dunlop Max 200G stata fedele compagna di flessione e, pi in basso,
tanti campioni, italiani e stranieri. In particola- il grafico delle vibrazioni
re John McEnroe ci vinse Wimbledon e gli Us
Open. Steffi Graf realizz con questa racchetta
il suo Golden Slam del 1988 (i quattro Slam pi
la medaglia doro olimpica a Seul). Ecco alcuni
utilizzatori di rilievo: Omar Camporese, Paolo
Can, Cristiano Caratti, Peter Fleming, Andrea
Gaudenzi, Steffi Graf, Ramesh Krishnan, John
Mc Enroe, Patrick McEnroe, Martina Navrati-
lova, Diego Nargiso, Gianluca Pozzi.

valore a racchetta incordata di circa


RA46 corrispondente ad un valore
flessionale di circa 450g/mm.
Per avere un riferimento, le vecchie
racchette in legno del tipo Dunlop
Maxply possedevano flex intorno ai
38-42 punti di rigidit. Le successive
evoluzioni rappresentate dalle rac-
chette in legno-fibra (del tipo Head
Vilas) erano caratterizzate un valore
di rigidezza del tutto comparabile con
quello della Dunlop e in questo senso
la Max200 si configura come una sor-
ta di naturale evoluzione dei telai in
legno, rappresentandone una rottura
nella continuit.

Costruita per iniezione


Offre un feeling old style
Proviamo ad approfondire lanalisi
considerando i valori di flessione non
soltanto nel punto collocato a 32.5 cm
dalla testa della racchetta ma in ogni
punto lungo il telaio per determinare
lesistenza di flexpoint collocati in
altra posizione del fusto, come spesso
capita di riscontrare per modificare il
comportamento dinamico del telaio.
Il profilo costante e la tecnica costrut-
tiva per iniezione (che non funziona
per stratificazione successiva di mate-
riale in fogli), suggerirebbero un com-
portamento molto lineare e progres-
sivo senza punti di marcata flessione
ed in effetti questo emerge dallanalisi
flessionale statica (eseguita a bassa ve- Prendiamo in esame il comportamen- percepita realmente dal giocatore. Se
locit di deformazione) del telaio. to in campo e quella che viene defini- proviamo a studiare la risposta vibra-
La racchetta assolutamente lineare, ta rigidit dinamica del telaio, quella zionale di questa Dunlop ci accorgiamo
non possiede punti di variazione fles- percepita quando il telaio risponde alle che a differenza di quanto accade soli-
sionale e lascia dunque presupporre sollecitazioni rapide imposte dallim- tamente con telai del tipo tradizionale
un comportamento in campo assolu- patto con la sfera. Proviamo a spiegar- realizzati per laminazione progressiva,
tamente lineare e prevedibile, molto ci meglio: alcuni materiali, sollecitati in questo caso la risposta molto pi
old style come da attese. in modo rapido tendono a irrigidirsi ampia, il suono pi secco e la frequen-
fornendo una risposta pi nervosa di za di risonanza, elemento che ci indica
Un telaio mutevole: quanto ci si aspetterebbe deformando- la rigidezza dinamica del telaio, spo-
se picchi si irrigidisce li in modo lento e progressivo, questa stata pi in alto, rispetto ai telai tradi-
Per qualcosa ci deve fare riflettere. la rigidit reale, quella dinamica zionali. Questo ci lascia dunque intuire

27
racchette e dintorni
Le 7 versioni
1.0 - 1982: fondo nero, frecce oro e verde, due
strisce verdi (3 differenti molds, il primo legger-
mente rastremato in testa e grommet less con
fori rotondi). Secondo con profilo costante con
fori rotondi, terzo con profilo costante e fori ret-
tangolari (questo mold continuer fino al 1992).
2.0 - 1986: fondo nero, frecce oro e verde,
strisce nero e oro con scritta Graphite Injec-
tion e firma di John McEnroe a lato (esiste
una versione differente che celebra la vittoria di
Wimbledon e Us Open 1984).
3.1 - 1988: fondo nero, frecce oro e verde con
strisce oro-verde e dicitura Graphite Injection.
3.1 - 1988: Variante: fondo verde sfumato,
frecce rosso e bianco.
4 - 1989: Golden Grand Slam - Edizione nu-
merata, 2000 pezzi. Frecce piccole e stilizzate
con bordi arrotondati, cuoio Fairway.
5 - 1990: fondo di colore nero lucido e frecce
oro/turchese.
6 - 1991: Pro - fondo porpora con scritte verdi.

Max 200g: i dati


di laboratorio
Peso (incordata) 366 g
Bilanciamento 313 mm
Swing-weight 340 kgcmq
Spin-weight 356 kgcmq
che la Max 200g un telaio mutevole, re sfruttando lovale dalla parte esterna Twist-weight 16 kgcmq
che possiede come caratteristica pecu- del piatto, come si sarebbe visto anni Recoil-weight 74 kgcmq
liare quella di essere molto flessibile a dopo con sistemi di sospensione! La Polar-index 0.95 7.5/10
bassi regimi e irrigidirsi se colpito con zona utile di impatto cos ottenuta
Misure rilevate con pro-t-one racquet-lab
violenza. Non siamo in presenza dun- molto ampia a riprova del fatto che il
que di un telaio del tipo molla, ma di telaio molto fruibile a discapito delle
un fusto con spiccate caratteristiche dimensioni non propriamente ampie passare le verticali dallalto al basso na-
di elasticit che si tramuta in unarma dellovale anche se, bene sottolinear- turalmente senza uso di pattern ATW.
molto reattiva pronta a scoccare fucila- lo, non siamo in presenza di un fusto
te secche e nette quando sollecitato in destinato a giocatori dotati di tecnica Una vera mazza,
modo brutale non avanzata, dato pure il peso e liner- con spinta e stabilit
zia molto elevate. Per quanto riguarda i dati del telaio
Uno sweet spot ampio Colpire nel centro del piatto corde (qui sopra) si tratta di una mazza di
per un fusto senza grommet consentiva di generare colpi secchi e considerevoli dimensioni. Descrivono
Per quanto riguarda lo sweet-spot (ve- precisi, vere e proprie staffilate, vio- un attrezzo particolarmente impegna-
di grafico in alto), ci si aspetterebbe lente e decise che, dato pure il pat- tivo per gli standard di oggi ma dotato
poco da un ovale di soli 85. In realt tern 18x20, garantivano comunque di ottima capacit di spinta e di stabili-
larea utile di impatto molto ampia ottimale controllo. t se maneggiato da un braccio in gra-
per un ovale di dimensioni 548cmq Il back era di riferimento, non a caso do di metterne in moto la massa eleva-
ed occupa tutta la parte medio alta del Steffi Graf la adott per lunga parte ta. Incordato con una corda elastica
piatto corde a garanzia di massimo della sua carriera ed il gioco di volo: un telaio che non poteva dare problemi
confort in ogni condizione di gioco, per quanto il telaio fosse piuttosto al gomito data la massa e la capacit
tolleranza ma anche potenza e presa massiccio, consentiva di assestare vo- di assorbire vibrazioni ma al limite al-
delle rotazioni. le in sicurezza e giocate di fino di ri- la spalla per la necessit di richiamare
Forse sino a ora non ci si soffermati ferimento assoluto. forza in fase di esecuzione dei colpi.
sul fatto che nella Max 200g le corde Da notare la presenza di tripli shared Ma quale era dunque il segreto della
sono montate direttamente sul fusto holes in alto ed in basso che consen- Max 200g? Forse stato condensare al
senza interposizione dei grommet e tivano di ottimizzare la risposta della proprio interno una serie di soluzioni
che le corde, in modo del tutto futuri- corda, di non indebolire troppo il telaio tecniche talmente innovative da porta-
stico rispetto alle concorrenti dirette ri- e assicurare un pattern di incordatura re immeditati vantaggi nel gioco, pas-
sultavano... sospese e potevano lavora- semplice e pulito che consentiva di sando quasi inosservate.

28
l'esperto risponde

La domanda - In tema di racchette,


sento spesso parlare di bilanciamento.
Che cosa si intende con questo termine?
Risponde Gabriele Medri
Lingegner Gabriele Medri consulente
tecnico dellIstituto Superiore
di Formazione della Fit in materia
Diagramma grafico rappresentativo di attrezzatura. Ha pubblicato vari
del bilanciamento della racchetta studi su racchette e corde

La risposta Peso percepito: damentale dalla distribuzione delle


La questione del bilanciamento
della racchetta da tennis un argo-
fai la prova masse nella zona di testa del frame.
Due questioni importanti da prende-
mento particolarmente interessante Impugnando una racchetta la pesantezza che re in considerazione sono legate al
e complesso al tempo stesso dato sentiamo non dipende solo dal peso effettivo, ma fatto che bilanciamenti troppo avan-
da come collocato il bilanciamento. Fate una
che riveste una valenza multipla con prova: scoprirete che telai con pesi e bilancia- zati possono limitare la dinamica del
ripercussioni sulla potenza, maneg- menti diversi come quelli qui sotto vi sembreran- movimento soprattutto in presenza
gevolezza, sensazione di peso e ca- no del tutto simili. di rovescio a una mano (ottimali a
ratteristiche generali dellattrezzo.... 280 g x 35.0 cm racchetta finita <320-32 5mm) e che
ma troppo spesso viene trascurato. 290 g x 33.5 cm sul medio lungo termine leccessivo
In sintesi possibile definire come 295 g x 33.0 cm balance in testa pu essere causa di
bilanciamento della racchetta, 300 g x 32.5 cm patologie a carico del polso e del go-
(balance misurato in cm o in mm), 310 g x 31.5 cm mito per limiti di maneggevolezza
la distanza, misurata dal fondo 315 g x 31.0 cm della racchetta in fase di esecuzione.
320 g x 30.5 cm
del tappo dellattrezzo, alla quale Un ultimo accenno infine legato al
il telaio trova il proprio punto di fatto che i valori indicati dalle case
equilibrio, rimanendo in sospen- te connesso a un valore cruciale per si riferiscono a racchetta nuda e pri-
sione su di un asse trasversale. Il la determinazione delle caratteristi- va di corde e che dunque con corde
balance di un telaio pu essere defi- che di un telaio, ovvero al momento montate e overgrip il balance si spo-
nito in testa se la misura ottenuta di inerzia, che dipende in modo fon- sta mediamente avanti di 10 mm.
superiore a 330 mm; pu essere defi-
nito al cuore se compresa fra i 315 ed
i 330 mm e infine al manico per tutte
le misure inferiori ai 315 mm.
sempre necessario sapere che
quanto pi avanzato il bilancia-
mento a parit di peso complessivo,
tanto maggiore sar la sensazione di
peso percepita dal giocatore (pick-up
weight) ed questo il motivo per cui
con il crescere del peso della racchet-
ta si tende inevitabilmente a sposta-
re la massa del telaio verso il manico
al fine di non limitare la maneggevo-
lezza a causa di una eccessiva sensa-
zione di pesantezza alla presa.
Il bilanciamento anche direttamen-

Inviate via mail le vostre domande per lesperto


I nostri esperti sono pronti a rispondere alle vostre domande sui pi vari argomenti tennistici. Come? Semplicissimo: scriveteci una email al seguente indirizzo
di posta elettronica (supertennismagazine@federtennis.it) con i vostri quesiti, le vostre curiosit, non pi solo e soltanto di natura regolamentare. Sottopor-
remo i vostri messaggi ai nostri esperti, settore per settore, e vi risponderemo sulle pagine di questa rubrica settimana dopo settimana.

29