Sei sulla pagina 1di 116

TIE-BREAK TUTTI I SEGRETI PER VINCERLO

TENNIS
IL

GIUGNO 2016

LINTERVISTA ESCLUSIVA
ITALIANO

STORIE
Francesca Schiavone ROD LAVER
Da noi manca un sistema! Ecco perch Federer
Emergono solo grandi talenti non il pi grande
e purtroppo lo fanno tardi

TEST
DUNLOP
R3.0 Revolution Nt
Andy Murray, scozzese, WILSON
29 anni, attualmente n.2 Burn FST 99 S
del ranking Atp. In carriera
ha vinto 36 titoli (tra cui HEAD
Us Open e Wimbledon),
un oro olimpico e la Coppa Prestige S
Davis, per un montepremi
complessivo di $45.157.463

YONEX
+
Aerus
TECNIFIBRE
XR1

Laffondo di
MURRAY ANDY VINCE ROMA
E SFIDA DJOKOVIC A PARIGI

GIUGNO 2016 - MENSILE - ANNO 87 - N. 6


ISSN 0393-0890
VIA DAL FORO ITALICO 5,50
LA PROVOCAZIONE SE SI VUOLE CRESCERE in Italia

LA RIVISTA DI TENNIS PI ANTICA AL MONDO


Simone Bolelli mizuno.it

PLAY H A RDER, RES PO N D Q UI CKER, W IN FA S T ER

WAVE INTENSE TOUR 2


Come gli atleti, cerchiamo sempre di superare
i nostri limiti. La nuova Wave Intense Tour 2 assicura
il massimo comfort e grande reattivit, e permette di
concentrarsi sul gioco. Per qualsiasi sida.
EDITORIALE DI MAX G RASSI
max.grassi@edisport.it

D
uecentocinquemilaquattrocentosettan- edizione dellAtp Masters Under 21. Se tutto an-
tuno; la cifra degli spettatori che han- dr come si spera, dopo tanti anni, il Nord Italia
no pagato regolarmente un biglietto per torner ad avere un torneo indoor di altissimo li-
assistere questanno agli Internazionali Bnl dI- vello, con un montepremi di un milione e mezzo
talia. Un record. Superato abbondantemente il di dollari. Si dovrebbe disputare la settimana
dato del 2015, quando erano stati in totale precedente le Atp Finals di Londra, quindi a inizio
192.817 gli spettatori paganti. Un incasso di novembre. Lassegnazione della sede dovrebbe
quasi 12 milioni di euro (11.735.564 per la pre- essere ufficializzata durante Wimbledon: incro-
cisione), circa un milione e duecentomila euro ciamo le dita.
in pi rispetto alla passata edizione. Sono que-
sti i numeri al neon delledizione appena con- QUELLO CHE GI SI SA che il torneo ve-
clusa del nostro torneo. Un torneo che aumenta dr la presenza dei primi sette giocatori under 21
di prestigio e che - come il buon vino - migliora del ranking mondiale, oltre a una wild card a di-
invecchiando e che ha avuto anche lonore di sposizione dellorganizzazione. Andassero in
vedere in campo, per la gioia dei tanti tifosi ita- campo oggi, si avrebbe un tabellone stellare, con
liani, Sua Maest Roger Federer per due match al via talenti del calibro di Kyrgios, Zverev, Coric,
(la stessa fortuna non hanno avuto a Madrid e Fritz, Edmund (tutti inseriti tra i top 100), poi i
Parigi). Del resto, come scrivevo nello scorso ventenni Khachanov (108 Atp) e Chung (111).
editoriale, a Roma non ci vuole rinunciare nes- Linvito riservato allItalia vedrebbe presumibil-
suno. Vuoi per la location, vuoi per il clima ide- mente in campo il pur bravo 21enne Matteo Do-
ale, vuoi per larte e la cucina. nati, che per attualmente staziona molto
indietro, al n.282 del ranking.
BISOGNA STARE ATTENTI
per a non andare oltre. Ave- UNO DEI COMPITI fonda-
IL CENTRALE te presente la pratica infor- mentali di ogni federazione
DEL FORO matica delloveclocking? spor tiva deve essere
ITALICO CHE HA In pratica si aumenta- quello di aiutare i gio-
SPESSO FATTO no le prestazioni del vani nella pratica.
REGISTRARE IL
TUTTO ESAURITO
processore oltre il li- Il nostro settore
DURANTE LA mite previsto da chi juniores non navi-
SETTIMANA lo ha progettato. Un ga certo in buone
DEGLI rischio, perch al- acque. Il ricambio
INTERNAZIONALI
ta la probabilit di generazionale (so-
BNL DITALIA
fondere il cervello- prattutto il reparto
ne del computer. Il femminile) non ap-
paragone con Roma pare allorizzonte.
pertinente. Se ne Al prestigioso torneo
parla da tanto tempo: milanese del Bonfiglio
limpianto del nostro - gli Internazionali dIta-
amatissimo Foro Italico lia juniores - al mercoled
stato spremuto come il clas- sera non cera pi nessun
sico limone e, se si vuole cre- italiano in gara... come del re-
scere e rimanere competitivi con sto accaduto al Foro Italico. Nel
gli altri Masters 1000, occorrono nuovi tabellone di qualificazione del Roland
spazi. Certo, la storia di questo meraviglioso tor- Garros non avevamo una sola ragazza azzurra
neo tutta qui, la cornice unica e la tradizione al via e nessun maschio ha passato le qualifica-
fondamentale, ma bisogna guardare al futuro. zioni per merito.
La concorrenza allestero - scrive il nostro Fabio
Della Vida - spietata, tutto si evolve continua- SE LORGANIZZAZIONE imprenditoriale del-
mente: nuovi stadi, alberghi megagalattici, spo- la Fit insomma non perde un colpo (e un euro),
gliatoi da sogno ed possibile far questo perch se il numero di praticanti in costante crescita -
hanno lo spazio. Al Foro spazio non ce n pi!. tanto che il tennis la disciplina sportiva in Italia
che cresciuta di pi negli ultimi dieci anni - i ri-
MENTRE ATTENDIAMO DI CAPIRE quale sultati, quando si tratta di costruire i giocatori,
sar il futuro del torneo, accogliamo con soddi- sono purtroppo assai meno felici. Lingegner Bi-
sfazione lannuncio del presidente Fit Angelo naghi ha dichiarato che: stiamo investendo sem-
Binaghi che ha svelato che, con buona probabi- pre pi soldi nel settore tecnico... allora
lit, nel 2017 Milano (o Torino) ospiter la prima dobbiamo cercare di investirli meglio.

I 1
28
SOMMARIO
25 TIE-BREAK
TIE-B
IE-
IE BREAK
K TUTTI
TUTTI I SEGRETI PER VINCERLO
VINCERL
ERL
RL
LO
1076 I GIUGNO 2016 - ANNO 87

TENNIS
IL

GIUGNO 2016
ITALIANO 74
Se gli chiedete di spiegarvi il tennis,
Rod Laver non ci mette molto:
LINTERVISTA ESCLUSIVA
Francesca Schiavone
Da noi manca un sistema!
ROD LAVER
STORIE
Primo: guarda sempre la palla.
Ecco perch Federer

68
Emergono solo grandi talenti
e purtroppo lo fanno tardi
non il pi grande
Secondo: piegati prima di colpirla.
TEST
DUNLOP Terzo: metti dentro la prima. Il resto
Andy Murray, scozzese,
29 anni, attualmente n.2
del ranking Atp. In carriera
ha vinto 36 titoli (tra cui
Us Open e Wimbledon),
un oro olimpico e la Coppa
R3.0 Revolution Nt
WILSON
Burn FST 99 S
HEAD
Prestige S
43 sono dettagli. Ah certo, se perdi
Davis, per un montepremi
complessivo di $45.157.463
+ limitati a dire che stato il tuo
6 YONEX
Aerus
TECNIFIBRE
XR1

avversario a batterti. Nessuno


Laffondo di al mondo ha voglia di stare
MURRAY a sentire le tue scuse.
ANDY VINCE ROMA
E SFIDA DJOKOVIC A PARIGI 54 Stefano Semeraro, pag. 79
GIUGNO 2016 - MENSILE - ANNO 87 - N. 6
ISSN 0393-0890
VIA
VIA DA
DAL
AL FO
FOR
FORO
ORO
RO IITALICO
TA
ALICO
ICO
IC
CO 5,50
LA PROVOCAZIONE
E SE SI
SI VU
VUO
VUOLE
UO
OLE CR
CRE
CRESCERE
RESESC
ES
SCE
SCERE
CERE
CERRE in Italia

LA RIVISTA DI TENNIS PI ANTICA AL MONDO

ATTUALIT 28 In forma 48 Racchette


Puntiamo sulle idee chiare Head Prestige S
6 Talent scout di Fabio Colangelo
Facciamo le valigie? 30 Alimentazione
di Fabio Della Vida La classe anche acqua 50 Scarpe
di Laura Gogioso
Yonex Aerus
8 Il gusto della battuta di Fabio Colangelo
Sempre pi alto 52 Corde
di Giordano Maioli
Tecnifibre XR1
10 Warning AREA TEST di Gianni Tessari e Gabriele Medri
LItalia non s desta 32 Sport business
di Fabio Colangelo Rivoluzione Slam
12 Ranking Atp di Giorgio Valleris
Murray alla romana 34 Il ritorno MAGAZINE
di Giorgio Valleris Una vittoria sul filo... di lana 54 Roma Atp
14 Ranking Wta di Francesca Lancini Buon compleanno Andy
Bentornata, Serena 36 Conosci la tua racchetta di Roberta Lamagni
di Giorgio Valleris
Come si cambia... 60 Roma - Lintervista
16 Planning di Gabriele Medri Lucas Pouille
di Fabrizio Salvi
Federer per il record, Djokovic... 40 Hawk-eye
di Fabio Bagatella
Il ritorno della foglia 62 Roma Wta
18 In libreria di Pierpaolo Renella
Serena torna regina
di Federico Mariani
Duelli in letteratura 41 Smash news 66 Roma varie
Le novit del mese Non solo tennis...
CLINIC di Alessandro Magrini di Alessandro Terziani
22 Giocare meglio 44 Racchette 68 Lintervista
Familiarizza con il martello Dunlop R3.0 Revolution Nt Francesca Schiavone
di Gianluca Carbone di Corrado Erba di Roberta Lamagni
25 Tattica 46 Racchette 74 Storie
Maledetto tie-break Wilson Burn FST 99 S Rod Laver
di Guido Monaco di Marco Crugnola di Stefano Semeraro

I 3
SOMMARIO
Direttore responsabile

LE NOSTRE FIRME PIERO BACCHETTI

Caposervizio
MASSIMILIANO GRASSI
max.grassi@edisport.it
RICCARDO PIATTI GIORDANO MAIOLI FABIO DELLA VIDA
il tecnico italiano General Manager manager sportivo di Redazione
che ha raggiunto di Australian, ha vinto fama internazionale ROBERTA LAMAGNI
i migliori risultati. gli Assoluti nel 66. e noto talent scout. roberta.lamagni@edisport.it

I
STEFANO SEMERARO FRANCESCA LANCINI FRANCESCO
prestigiosa firma de scrittrice, modella, ex PANUNZIO
La Stampa e tennista, la nostra il nostro occhio
Corriere dello Sport. firma fuori campo. sulle racchette.

Segreteria di redazione


FRANCESCA COLOMBO

I NOSTRI ESPERTI Rubriche


FABIO DELLA VIDA, FRANCESCA LANCINI,
GIORDANO MAIOLI, RICCARDO PIATTI
FABIO COLANGELO MARCO CRUGNOLA GUIDO MONACO
ex 415 Atp, Tecnico gi n.165 Atp, insegnante e Area Tecnica
Nazionale Fit direttore di tornei Itf allenatore Fit e Ptr, GIANLUCA CARBONE, FABIO COLANGELO,
e commentatore tv. e istruttore federale. telecronista tv. MARCO CRUGNOLA, ANTONIO DAINO, CORRADO ERBA,
LAURA GOGIOSO, GABRIELE MEDRI, GUIDO MONACO,
DANILO PIZZORNO, PIERPAOLO RENELLA, GIANNI TESSARI

LAURA GOGIOSO GABRIELE MEDRI PIERPAOLO RENELLA Collaboratori


biologa nutrizionista, ingegnere, progettista, marketer, European FRANCO ALCIATI, GIUSEPPE ALETTA, FABIO BAGATELLA,
specialista in Scienza Ersa-Irsa Master Sales Manager Pro ROBERTO BONIGOLO, ELENA BONO, LUCIANO BOTTI,
Racquet Technician. World Tennis Academy CLAUDIO CALZA, RAFFAELE DAMBRA,
dellalimentazione.
ALESSANDRA FUSETTI, GIULIO GASPARIN,
ANDREA GRASSELLI, ANDREA IACONO,
ALESSANDRO LA VELA, MARCO LOBASSO,
ALESSANDRO MAGRINI, FEDERICO MARIANI,
LUIGI MARTINO, ANDREA MERLO, MATTEO MOSCIATTI,
ALESSANDRO NIZEGORODCEW, ROBERTA PEDRONI,
ANDREA RADAELLI, GABRIELE RIVA, DANIELE ROSSI,
FABRIZIO SALVI, ROBERTO SENIGALLIESI, FAUSTO SERAFINI,
ALESSANDRO TERZIANI, DAVIDE TOMASONI,
GIUSEPPE URSO, GIORGIO VALLERIS, NICOLA VIRGILIO

Fotografie
RAY GIUBILO, AFP, GETTY IMAGES, FRANCESCO PANUNZIO

Direttore di Produzione
PAOLO CIONTI
IN ITALIA Coordinamento tecnico
ALBERTO ORIGGI, LORENZO PUCCI
80 Giovani Servizio grafico
Quando si dice Tirrenia... PATRIZIA CIVATI,
SABRINA BRAMBILLA, MARIA CELICO, VINCENZO PALMIERI,
di Roberta Lamagni TAMARA VIGANO, BARBARA ZALTIERI
82 Itf Salsomaggiore
TIE BREAK
Stampa: ARTI GRAFICHE BOCCIA Spa - Salerno
Wessels, il nuovo Kaiser 103 Tennis tour Distributore: SO.DI.P., Via Bettola 18,20092
di Roberta Lamagni In vacanza a Portorose Cinisello Balsamo (MI), Tel. 02/660.301
Distributore per lestero:
84 Veterani 104 Cunit Tennis Academy SO.DI.P. SpA, Via Bettola 18, 20092 Cinisello Balsamo(MI)
Tel +3902/66030400, Fax +3902/66030269
Tanti campioni ad Alassio Verso una citt dello sport e-mail: sies@sodip.it - www.siesnet.it
di Luigi Martino di Fabio Bagatella Poste Italiane S.p.A. Sped. in abb. post. D.L. 353/2003
(conv. L:27/02/2004 n.46) art.1 comma 1, S/NA
85 Ptr 106 Collezionismo Registrazione del Tribunale di Milano
La formazione si sviluppa Mettiamo la cravatta del 16/12/1948 al n. 982.
Registrazione al R.O.C. n. 56231
di Luciano Botti di Franco Alciati

86 2001 Tennis TeamAcademy 108 Tennis Game EDISPORT EDITORIALE Srl


via Don Luigi Sturzo, 7 - 20016 Pero (Mi)
Unestate per tutte le et Il mese di Pilar tel. 02/380851 - fax 02/38010393
di Beatrice Barbiero di Andrea Bocchini e-mail: tennisitaliano@edisport.it
www.tennisitaliano.it
87 Vavassori Team 109 Rewind
Amministratore unico
A tempo pieno Cera una volta Il Tennis Italiano PIERO BACCHETTI
di Fabio Bagatella di Claudio Calza

88 Dalle regioni 112 Ultima parola IL TENNIS ITALIANO LORGANO UFFICIALE DEL PTR ITALIA

Le cronache del mese Un giorno sar fiera di me PER ABBONAMENTI E ARRETRATI VEDI PAGINA 110
Copyright 2016 Edisport Editoriale srl - Pero (Mi)
a cura di Fabio Bagatella di Daniele Rossi
Tutti i diritti di propriet letteraria e artistica riservati.

4 I
ATTUALIT
TALENT SCOUT

Facciamo le valigie?
Qualche tempo fa il Presidente della Federazione Angelo Binaghi disse che pensava di trasferire
gli Internazionali dItalia a Milano. Si pensava avesse esagerato, invece aveva ragione...

DI FABIO DELLA VIDA fetto allora. S, per... corre un nuovo impianto se si vuole
Ecco c un per: ricordate che un po crescere. Certo, la storia del torneo
di tempo fa il Presidente Binaghi disse tutta qui, la cornice splendida e le

V
a in archivio una bella edizio- che pensava di trasferire il torneo a tradizioni contano ma occorre guarda-
ne degli Internazionali con Milano? La reazione di tutti gli appas- re al futuro.
due vincitori degnissimi, una sionati, me compreso, stata quella di La concorrenza allestero spietata,
cornice di pubblico eccezionale, tanti pensare che avesse esagerato col tutto si evolve continuamente: nuovi
bambini, molti non romani venuti ap- mirto o il filuferru... Invece ha ragione! stadi, alberghi mega galattici, spoglia-
positamente da tutta Italia. Un bellis- Con sommo dispiacere mi sono ac- toi da sogno ed possibile far questo
simo contorno e un evento sentito in corto che il mio amato Foro Italico perch hanno spazio. Al contrario del
tutta la citt ad ogni livello. Tutto per- arrivato allultimo buco e che oc- nostro paese, i politici sono per lo

6 I
sport e non contro.
Al Foro spazio non ce n pi! Sono Addio signor Carlo, genitore ideale
stati fatti miracoli, oggi i margini di mi- Ho appreso con tristezza della scomparsa di Carlo Farina, pap di Silvia. Il signor Carlo era
glioramento sono pochissimi: si pu un vero signore e un grande appassionato di tennis. Spesso dicevo che erano lui e la signora
fare il tetto al Centrale, si pu miglio- Aida i genitori ideali per un tennista e sono convinto che Silvia sia diventata la giocatrice che
rare qua e l ma alla fine lo spazio stata grazie ai principi e alleducazione dei genitori.
quello ed stato sfruttato benissimo. Il signor Carlo seguiva molto la glia ma non era invadente, rispettava il lavoro altrui e stava
Players lounge e ristoranti sono sempre al suo posto, sia nelle grandi vittorie che nelle brutte scontte. Appassionatissimo di
piccoli, i bagni quasi inesistenti, la tennis, era sempre al Bonglio e allAvvenire e mi mancheranno molto le chiacchierate con lui
vecchia SuperTennis Arena one- e il suo classico approccio Che ne pensa signor Della Vida?.
stamente bruttina rispetto al Gran- Se ne va uno degli ultimi milanesi veri, schivo, riservato, educato ma anche competente e spirito-
dstand di altri tornei simili ma, ripe- so. Purtroppo al prossimo Avvenire non ci sar... lo guarder da un posto migliore. (f.d.v.)
to, meglio non si poteva fare. Per non
parlare dei parcheggi e dei collega-
menti pubblici che sono assolutamen- to Nordhal. So che tante volte Angelo pianto o appunto cambiarlo senn prima
te insufficienti. Binaghi ha provato ad incontrarlo per o poi il torneo va allestero. Occorre sbri-
Una cosa si potrebbe fare, ma temo parlare del futuro dellevento sportivo garci e pensarci. Il Presidente gi lo fa:
sia fantascienza: buttare fuori nuoto, pi importante della citt. Ma non ci certo mi pianger il cuore a non andare
rugby e calcio, sfruttare lo Stadio quasi mai riuscito. Troppo impegnato, pi al Foro. Rimarranno solo i ricordi bel-
Olimpico e la piscina. Allora s che si il sindaco Marino, a viaggiare, a mas- lissimi, come quando seduti ai tavolini
potrebbe fare tutto quello
che si vuole. Ma onesta-


mente che speranze ci
sono che questo accada? Una cosa si potrebbe fare, ma temo sia fantascienza:
Che alternative abbiamo
allora? Milano, larea Ex- buttare fuori nuoto, rugby e calcio, sfruttare lOlimpico
po perfetta, collega-
menti e parcheggi ci
e la piscina. Allora si potrebbe fare tutto quello che si vuole.


sono e se calcoliamo Ma che speranze ci sono che questo accada?
che il 60% degli spetta-
tori di Montecarlo ven-
gono dal Nord Italia ca-
piamo che bacino di utenza vi sia. sacrare turisti e taxi con assurde isole del mitico bar del tennis vedevi Laver,
Ma la citt di Milano non lo merita: lun- pedonali. Detto questo, speriamo nel Hoad o Roche farsi una birra in mezzo
gi da me parlarne male, ci ho vissuto nuovo sindaco e credo che Roma me- a noi comuni mortali.
12 anni benissimo e sarei un ingrato, riti il torneo perch qui nato. Larea Ma col groppo in gola devo dire che
ma il torneo lo avevano - bellissimo e di Fiumicino col tanto spazio sareb- per me e per il bene del torneo il Foro
importante - e lo hanno lasciato anda- be perfetta. Ci si potrebbe fare tutto. Italico ha gli anni contati. Rester,
re. La cattiva amministrazione e il me- Cos come larea di Tor Vergata. certo, e sar ideale per la Coppa
nefreghismo della politica verso lo Gli altri Paesi premono, dobbiamo difen- Davis o per essere un ottimo Centro
sport hanno fatto s che il bellissimo derci e lunica arma migliorare lim- Federale, chiss...
Palasport (quello crollato sotto unab-
bondante nevicata) non fosse mai pi
ricostruito e che sia andato perduto
non solo un torneo che era, a livello
indoor, il pi prestigioso in Europa ma
anche una manifestazione come la sei
giorni ciclistica che apparteneva alla
citt. I vertici cittadini se ne sono alta-
mente fregati, troppo impegnati con
tangentopoli. Milano era anche la casa
della squadra di basket (quella di Dan
Peterson) pi forte di sempre (Ignis
Varese permettendo) e che da allora
non pi stata la stessa.
Non che Roma a livello amministra-
tivo lo meriti di pi.
Il sindaco Marino stato il peggiore
della storia della citt, addirittura peg-
gio di Carraro e Veltroni, il cui record
non pensavo potesse mai essere bat-
tuto. Invece il nostro eroe ha fatto lim-
possibile, come Higuain che ha battu-

I 7
ATTUALIT
IL GUSTO DELLA BATTUTA

Sempre pi alto
Il livello tecnico e agonistico dei giocatori del torneo maschile cresce di anno in anno e anche
i campioni come Djokovic e Nadal non superano pi i primi turni facilmente come un tempo

DI GIORDANO MAIOLI

V
oglio cominciare questa rubri-
ca con il dire che mi sembra-
ta una cosa giusta e molto
bella premiare i protagonisti della vit-
toria di Coppa Davis del 1976. Era il
40 anniversario e in pi Adriano Pa-
natta in quellanno aveva vinto anche
il torneo qui a Roma, quindi la festa
era doppia.
Purtroppo non ho potuto essere pre-
sente sul centrale del Foro Italico per
la premiazione ma mi stato detto che
la cerimonia ha avuto luogo tra la
finale femminile e quella maschile,
quando la gran parte degli spettato-
IL 22ENNE AUSTRIACO
ri era ancora fuori dalla struttura. DOMINIC THIEM, N.15
davvero un peccato perch i nostri ATP, IN CAMPO A ROMA
Moschettieri avrebbero meritato di es-
sere accolti diversamente.
Fatta questa premessa, arriviamo al
torneo. Ho notato con piacere che
ogni anno cresce il livello tecnico e
agonistico del torneo maschile. C
una proiezione verso lalto e questo
evidente perch anche i super cam- Questo il bello del futuro del ten- La testa sempre l, al tuo dolore,
pioni non vincono pi facilmente nis oggi, che non pi fondato solo e non ti basta pi il 60/70% per por-
allinizio. sul dualismo Nadal-Federer prima o tare a casa il match, nemmeno se ti
Anche il fatto che un Nadal e un Djoko- sul regno dei quattro quando sono chiami Federer e sulla carta didentit
vic si incontrino gi nei quarti di finale arrivati anche Nole e Murray. hai 17 Slam.
un problema per il torneo, perch lo Quel gran lottatore che Andy Murray Unultima considerazione volgio farla
spettacolo, nei giorni decisivi, risente ha spezzato legemonia romana di sulla copertura dello stadio Centrale.
dellassenza di questi grandi interpreti. Nadal e Djokovic ricreando un minimo Come i tanti spettatori presenti sanno
Il giocatore che mi piaciuto di pi di equilibrio. bene, domenica abbiamo rischiato di
comunque il 22enne austriaco Do- Il Federer visto a Roma merita un di- non vedere giocate le finali. La volont
minic Thiem. Uno degli esponenti pi scorso a parte. Il suo ritiro dal Roland della Federazione di costruire questo
interessanti della cosiddetta next ge- Garros - erano 65 gli Slam consecu- benedetto tetto retrattile chiara e mi
neration , cio quei giocatori che tivo giocati dallo svizzero, 16 lunghi dicono che ormai ci sono anche i fon-
avranno il compito di sostituire prima anni - la dice tutta sulle condizioni di. Non capisco perch non si riesca
o poi i fantastici 4. precarie in cui si presentato agli In- ad avere le concessioni per iniziare i
Attualmente gi n.15 della classifica ternazionali dItalia. Ma, come dicevo lavori. Se mi dicessero che qualcuno
Atp ma evidente che presto lo vedre- prima, quando non ti senti al 100% ha intenzione di mettere un tetto sullo
mo in ben altre posizioni perch con il entra in gioco anche la componente stadio delle statue - lattuale Nicola
suo talento destinato a scalare age- psicologica e con linnalzamento del Pietrangeli - penso che mi metterei io
volmente il ranking... e gi adesso se livello degli avversari di oggi diventa stesso a fare resistenza in campo! Ma
la gioca con i migliori dellAtp. tutto molto complicato. lo stadio Centrale, suvvia...

8 I
ATTUALIT
WARNING

LItalia non s desta


Un solo superstite dalle quali, Volandri, e un solo azzurro in grado di superare il primo turno nel
tabellone principale, Seppi. A dir poco deludente il bilancio degli azzurri agli Internazionali dItalia

DI FABIO COLANGELO
TRA I 15 AZZURRI AL VIA NELLE
QUALI (11 UOMINI E 4 DONNE)
SOLO FILIPPO VOLANDRI (34 ANNI)

N
el corso dellappena conclusa
RIUSCITO A SUPERARLE
edizione degli Internazionali
dItalia, la Wta e la Fit hanno
dedicato due momenti per celebrare
campioni che hanno fatto la storia del
nostro sport: Flavia Pennetta e gli
eroi della Davis del 1976.
Ad accrescere la nostalgia per questi
grandi campioni, ci ha purtroppo pen-
sato la pattuglia azzurra. Tra i 15 al
via nelle qualificazioni (undici uomini
e quattro donne), solo il veterano
Volandri riuscito a superarle.
Peggio andata nel tabellone princi-
pale dove, nonostante contassimo do-
dici atleti (sette uomini e cinque tessero rimanere scottati, ma per avversari pi quotati Caruso, Lorenzi,
donne), il solo Seppi ha superato il quanto visto in campo, soprattutto gli Schiavone e Knapp. Purtroppo anche
primo ostacolo, per poi arrendersi ultimi due si sono meritati questa per le nostre punte Errani, Vinci e
a Gasquet nel secondo turno. chance. Cecchinato, anche lui passa- Fognini lesordio stato fatale.
Un numero cos cospicuo di giocatori to attraverso le pre-quali, ha impen- Il ligure ha confermato che per aggan-
stato ovviamente frutto delle wild sierito non poco Raonic, dimostrando ciare i migliori gli manca soprattut-
card che alcuni si sono guadagnati che almeno sulla terra battuta pu to continuit di rendimento. Peccato,
tramite la maratona delle pre-qualifica- competere a un livello molto pi al- perch si trovava nella parte di tabel-
zioni, mentre altri ne hanno beneficia- to. Volandri stato bravissimo a capire lone in cui riuscito a farsi strada il
to dallorganizzazione. Qualcuno che con questo Ferrer cerano chance lucky loser Pouille.
come Cecchinato, Volandri e soprat- e ad avvicinare una vittoria, che so- Errani e Vinci non hanno mai dato
tutto Sonego, dai quali cera poco da prattutto a Roma si sarebbe meritato. limpressione di poter superare le bri-
aspettarsi visti gli avversari, stato Complimenti anche a Claudia Giovine, tanniche Watson e Konta. Se non fos-
vicino allimpresa, mentre da altri era che riuscita a togliere un set a quel- se arrivato il successo di Dubai,
lecito aspettarsi qualcosa di pi. la McHale capace poi di battere la Iva- parleremmo di stagione fin qui di-
Nonostante le sconfitte, le (poche) no- novic e spaventare Serena. sastrosa della romagnola, che fatica
te liete sono arrivate, ad esclusione di Lorenzo Sonego arrivato a un pas- a ritrovare quella condizione psicofisi-
Volandri, dalle tanto discusse pre- so dallo scrivere la favola pi bella del ca che le necessaria per potersi
qualificazioni. Questo torneo, che torneo. Questo ragazzo torinese esprimere sui livelli cui ci ha abituato.
vede ai nastri di partenza atleti segna- classe 1995, ha avuto una crescita Sono settimane invece che Roberta
lati dal settore tecnico e i vincitori di tanto rapida quanto importante nel- Vinci dice apertamente di sentirsi
alcuni tornei Open organizzati con le ultime due stagioni, tanto da sfio- stanca. I mesi post Us Open sono
questa finalit, assegna tutte le wild rare la vittoria contro quel Joao Sousa stati a dir poco intensi sotto ogni punto
card per le qualificazioni e alcune che arrivava a Roma fresco di best di vista, e i grandi traguardi ottenuti
per il tabellone principale. ranking dopo i quarti ottenuti a Madrid. potrebbero averla svuotato di ener-
Si tanto discusso sul rischio che gio- Detto di Seppi, cui non si poteva chie- gie. Le potenzialit ci sono per tutte
vani non abituati a certi palcoscenici dere di pi dopo oltre 40 giorni di inat- e la speranza quella che Roma sia
come Caruso, Sonego o Giovine po- tivit, sono usciti al primo turno contro stata solo una brutta parentesi.

10 I
ATTUALIT
DI GIORGIO VALLERIS
RANKING ATP aggiornato al 16 maggio 2016

Murray alla romana


NOVAK DJOKOVIC (SRB) Arriva in finale a Roma dopo un paio di maratone e Murray lo FOCUS

1 29 anni punti ranking 16150


Vittorie/Sconfitte 2016: 37/3

ANDY MURRAY (GBR)


punisce. Di fronte a un Foro gremito, non cerca scuse. Non aveva
la testa a Parigi, semplicemente, ogni tanto, perde anche il miglio-
re. Poco male quando si hanno il doppio dei punti del secondo.

Dopo dieci anni di dittatura romana di Djokovic e Nadal, Andy,


Pouille, 10
senza lode
2 29 anni punti ranking 8435
Vittorie/Sconfitte 2016: 22/5

ROGER FEDERER (SUI)


quello che sulla terra non ne prendeva mezza, vince e convince.
Sul rosso migliorato da un pezzo e finalmente arriva il primo
titolo 2016 nel giorno del suo compleanno. Meglio di cos...

Roger a mezzo servizio supera Zverev al primo turno a Roma ma


Il talento francese
incanta Roma
e, contro ogni
pronostico, vola

3 34 anni punti ranking 7015


Vittorie/Sconfitte 2016: 11/4

STAN WAWRINKA (SUI)


poi sarrende a Thiem. Lui stesso non sera fatto illusioni. La
schiena acciaccata lo costringe a saltare anche Parigi, ora si trat-
ter di capire in quali condizioni si presenter sullerba.

A Parigi deve difendere tanti punti pesanti. La vittoria dello scor-


no alla seminale
dove per cede
nettamente a
Andy Murray. Per

4 31 anni punti ranking 6110


Vittorie/Sconfitte 2016: 18/7

RAFAEL NADAL (ESP)


so anno stata un capolavoro ma questanno Stan non sembra
arrivare al Roland Garros nelle migliori condizioni. Contro Mona-
co a Roma era lecito attendersi qualcosa di pi.

Rivederlo a questi livelli un piacere per gli occhi. Il quarto con-


lui la settimana
al Foro Italico
vale oro perch
gli permette di

5 30 anni punti ranking 5675


Vittorie/Sconfitte 2016: 27/8

KEI NISHIKORI (JAP)


tro Nole a Roma vale, per il morale, quanto se non di pi del
successo di Barcellona. Rispetto ai tempi doro manca ancora un
pizzico di brillantezza atletica ma a Parigi ci torna da protagonista.

Finale a Miami e Barcellona e semifinale a Madrid e Roma. Ormai

6 26 anni punti ranking 4470


Vittorie/Sconfitte 2016: 29/9

JO-WILFRIED TSONGA (FRA)


Kei un giocatore completo, un campione su tutte le superfici in
grado di mettere in difficolt chiunque. Negli ultimi due mesi,
lallievo di Dante Bottini non ne ha sbagliata una.

Dopo la semi di Montecarlo, Jo non combina granch. A Madrid

7 31 anni punti ranking 3355


Vittorie/Sconfitte 2016: 15/8

TOMAS BERDYCH (CZE


va fuori al 3t. e a Roma non gioca. Certo, come tutti i francesi per
lui ora c un appuntamento con la storia, ma negli Slam, ecce-
zion fatta per la finale 2008 in Australia, non ha mai brillato.

A Roma Goffin gli rifila la 10 sconfitta stagionale con un doppio


salire no alla
31a posizione
del ranking
mondiale, miglior

8 30 anni punti ranking 2850


Vittorie/Sconfitte 2016: 19/10

MILOS RAONIC (CAN)


6-0. Per il gigante ceco, questo 2016 stato fin qui decisamente
avaro di soddisfazioni. Le semifinali conquistate a Marsiglia e
Doha restano i risultati migliori di una stagione sottotono.

Torna in Top Ten dopo un periodo dassenza grazie ai quarti prima


piazzamento per
questo 22enne
transalpino
dalle ottime doti
tecniche ma

9 25 anni punti ranking 2785


Vittorie/Sconfitte 2016: 24/6

RICHARD GASQUET (FRA)


a Montecarlo poi a Madrid. Cecchinato lo mette alle corde alle-
sordio romano ma lui se la cava, anche se poi cede a Kyrgios.
Riuscir a essere una delle mine vaganti al Roland Garros?

Galleggia al decimo posto del ranking pi per demeriti degli in-


dallandamento
spesso a corrente
alternata. Si
confermer su

10 29 anni punti ranking 2725


Vittorie/Sconfitte 2016: 15/6
seguitori che per meriti suoi. A Roma raggiunge il 3t. ma contro
Nishikori non c partita. Il crollo di Ferrer e landamento lento di
Cilic gli facilitano il compito ma deve guardarsi alle spalle.
questi livelli
anche a Parigi?

I MIGLIORI 20 AZZURRI
POS. GIOCATORE PUNTI POS. GIOCATORE PUNTI POS. GIOCATORE PUNTI
11 Marin Cilic (Cro) 2715 31 Lucas Pouille (Fra) 1266 31 Fabio Fognini 1285
12 David Ferrer (Esp) 2650 32 Jeremy Chardy (Fra) 1265 42 Andreas Seppi 1005
13 David Goffin (Bel) 2570 33 Federico Delbonis (Arg) 1210 53 Paolo Lorenzi 895
14 Gael Monfils (Fra) 2470 34 Fabio Fognini (Ita) 1205 110 Thomas Fabbiano 545
15 Dominic Thiem (Aut) 2430 35 Steve Johnson (Usa) 1190 113 Simone Bolelli 532
16 Roberto Bautista Agut (Esp) 2015 36 Grigor Dimitrov (Bul) 1150 119 Marco Cecchinato 483
17 John Isner (Usa) 2010 37 Sam Querrey (Usa) 1135 161 Andrea Arnaboldi 336
18 Gilles Simon (Fra) 1945 38 Marcos Baghdatis (Cyp) 1067 162 Luca Vanni 334
19 Nick Kyrgios (Aus) 1875 39 Thomaz Bellucci (Bra) 1055 182 Alessandro Giannessi 307
20 Kevin Anderson (Rsa) 1795 40 Andrey Kuznetsov (Rus) 1050 203 Filippo Volandri 271
21 Benoit Paire (Fra) 1641 41 Andreas Seppi (Ita) 1050 233 Federico Gaio 227
22 Bernard Tomic (Aus) 1625 42 Gilles Muller (Lux) 1020 242 Matteo Donati 218
23 Feliciano Lopez (Esp) 1550 43 Pablo Carreno Busta (Esp) 995 251 Salvatore Caruso 206
24 Viktor Troicki (Srb) 1535 44 Borna Coric (Cro) 980 264 Gianluca Naso 194
25 Jack Sock (Usa) 1505 45 Nicolas Mahut (Fra) 976 267 Lorenzo Giustino 192
26 Philipp Kohlschreiber (Ger) 1485 46 Martin Klizan (Svk) 960 276 Matteo Viola 182
27 Pablo Cuevas (Uru) 1450 47 Vasek Pospisil (Can) 955 285 Alessandro Bega 176
28 Joao Sousa (Prt) 1335 48 Alexander Zverev (Ger) 930 323 Flavio Cipolla 151
29 Ivo Karlovic (Cro) 1280 49 Nicolas Almagro (Esp) 899 327 Roberto Marcora 150
30 Alexandr Dolgopolov (Ukr) 1270 50 Paolo Lorenzi (Ita) 895 333 Lorenzo Sonego 146

12 I
ATTUALIT
DI GIORGIO VALLERIS
RANKING WTA aggiornato al 16 maggio 2016

Bentornata, SerenaSERENA WILLIAMS (USA) Rompe un digiuno che durava dallagosto 2015 (Cincinnati) e FOCUS

1 34 anni punti ranking 9030


Vittorie/Sconfitte 2016: 18/3

AGNIESZKA RADWANSKA (POL)


torna al successo a Roma. Primo titolo stagionale. Ha quasi il
doppio dei punti di Radwanska ma il successo al Foro le serve
tremendamente per ritrovare morale e fiducia in vista di Parigi.

Fuori al primo turno a Madrid dalla Cibulkova, non gioca Roma e


Keys
sempre pi
2 27 anni punti ranking 5850
Vittorie/Sconfitte 2016: 21/6

ANGELIQUE KERBER (GER)


si prepara gi per il Roland Garros. Salta gli Internazionali per il
secondo anno di fila, la sua ultima volta al Foro risale ormai al
2014 quando fu sconfitta nei quarti di finale dalla Jankovic.

A Roma arriva da protagonista ma si fa sorprendere allesordio


in alto
Dalla 24a alla
17a posizione

3 28 anni punti ranking 5740


Vittorie/Sconfitte 2016: 26/8

GARBINE MUGURUZA (ESP)


dalla rediviva Bouchard, che dopo mesi di letargo torna sui suoi
livelli. Fuori al primo turno anche a Madrid per mano della Stryco-
va, resta comunque vicinissima alla Radwanska.

Era tra le pi attese al Foro Italico e non ha deluso. Arriva fino


mondiale. Merito
della citt eterna,
o meglio della

4 22 anni punti ranking 5196


Vittorie/Sconfitte 2016: 15/9

VICTORIA AZARENKA (BLR)


alla semifinale dove cede il passo a una Keys in condizione stre-
pitosa. Guadagna 350 punti preziosi che lavvicinano alla Kerber.
Dopo lesplosione nel 2015 questa la stagione delle conferme.

Dopo un inizio di stagione pazzesco, in cui brucia le tappe risa-

5 24 anni punti ranking 4341


Vittorie/Sconfitte 2016: 26/2

SIMONA HALEP (ROU)


lendo la classifica a gran velocit, si prende una pausa. La scon-
fitta allesordio con la Begu agli Internazionali sembra solo un
piccolo incidente di perscorso per la ex numero uno del mondo.

Qualche tempo fa aveva raggiunto la seconda posizione in clas- settimana romana

6 27 anni punti ranking 4301


Vittorie/Sconfitte 2016: 16/10

ROBERTA VINCI (ITA)


sifica, ora per la tennista rumena sta tirando il fiato e dopo un
2014 strepitoso e un 2015 su ottimi livelli, questo 2016 non le sta
regalando troppe soddisfazioni. Ko allesordio a Roma.

Peccato per Roma, dove Roberta non va oltre il primo turno, pro-
di Madison
Keys che quasi
sgambetta Serena
in nale. Gioca

7 33 anni punti ranking 3505


Vittorie/Sconfitte 2016: 16/13

BELINDA BENCIC (SUI)


prio come lanno passato, sconfitta (sonoramente) dalla britanni-
ca Konta. Fuori allesordio anche a Madrid: un momento no che
non le impedisce di raggiungere il suo best ranking.

Linfortunio alla schiena patito a Charleston la costringe a saltare


benissimo per
tutto il torneo,
superando
giocatrici come

8 19 anni punti ranking 3330


Vittorie/Sconfitte 2016: 13/9

TIMEA BACSINSZKY (SUI)


sia Madrid che Roma. Resta nella Top Ten e alla sua et non
cosa da poco. Ha tecnica, potenza e voglia di vincere. Dopo es-
sere stata n.1 del mondo junior sta facendo passi da gigante.

Tra i maschi la coppia svizzera Federer e Wawrinka una costan-


Kvitova e
Muguruza. E
a un passo dal
suo best ranking
(16). Di questo

9 27 anni punti ranking 3150


Vittorie/Sconfitte 2016: 19/12

FLAVIA PENNETTA (ITA)


te nella Top Ten, quella Wta Bencic-Bacsinzsky potrebbe diven-
tarla. Non sar una predestinata, ma Timea sta giocando un otti-
mo 2016. A Roma raggiunge i quarti dove cede alla Muguruza.

Roma le dedica il tributo che merita, con il saluto a una campio-


passo la strada
verso un 2 titolo
(lunico successo
nora quello di

10 34 anni punti ranking 2963


Vittorie/Sconfitte 2016: 0/0
nessa che ha chiuso la carriera nel migliore dei modi, come nem-
meno lei avrebbe osato sognare. Per il cervellone della Wta resta
nella Top Ten anche se non gioca dal Master finale 2015.
Eastbourne 2014)
sar in discesa.

LE MIGLIORI 20 AZZURRE
POS. GIOCATRICE PUNTI POS. GIOCATRICE PUNTI POS. GIOCATRICE PUNTI
11 Venus Williams (Usa) 2886 31 Andrea Petkovic (Ger) 1545 7 Vinci, Roberta 3505
12 Petra Kvitova (Cze) 2878 32 Daria Kasatkina (Rus) 1538 10 Pennetta, Flavia 2963
13 Lucie Safarova (Cze) 2843 33 Barbora Strycova (Cze) 1520 18 Errani, Sara 2450
14 Carla Suarez Navarro (Esp) 2585 34 Caroline Wozniacki (Dnk) 1456 43 Giorgi, Camila 1230
15 Svetlana Kuznetsova (Rus) 2585 35 Monica Niculescu (Rou) 1450 75 Knapp, Karin 844
16 Ana Ivanovic (Srb) 2560 36 Jelena Ostapenko (Lva) 1365 91 Schiavone, Francesca 741
17 Madison Keys (Usa) 2541 37 Anna Schmiedlova (Svk) 1340 275 Caregaro, Martina 154
18 Sara Errani (Ita) 2450 38 Misaki Doi (Jpn) 1338 282 Gatto-Monticone, Giulia 149
19 Karolina Pliskova (Cze) 2420 39 Laura Siegemund (Ger) 1328 320 Burnett, Nastassja 125
20 Elina Svitolina (Ukr) 2416 40 Coco Vandeweghe (Usa) 1271 328 Grymalska, Anastasia 121
21 Sloane Stephens (Usa) 2310 41 Lesia Tsurenko (Ukr) 1271 336 Ferrando, Cristiana 116
22 Johanna Konta (Gbr) 2280 42 Annika Beck (Ger) 1243 347 Matteucci, Alice 109
23 Samantha Stosur (Aus) 2270 43 Camila Giorgi (Ita) 1230 370 Barbieri, Gioia 98
24 Maria Sharapova (Rus) 2141 44 Timea Babos (Hun) 1200 385 Trevisan, Martina 93
25 Dominika Cibulkova (Svk) 1951 45 Daria Gavrilova (Aus) 1180 390 Pieri, Jessica 90
26 Jelena Jankovic (Srb) 1940 46 Eugenie Bouchard (Can) 1170 413 Brescia, Georgia 82
27 Anastasia Pavlyuchenkova (Rus) 1840 47 Elena Vesnina (Rus) 1159 417 Giovine, Claudia 80
28 Irina-Camelia Begu (Rou) 1655 48 Alize Cornet (Fra) 1145 420 Brianti, Alberta 79
29 Kristina Mladenovic (Fra) 1620 49 Anna-Lena Friedsam (Ger) 1130 443 Dentoni, Corinna 74
30 Ekaterina Makarova (Rus) 1552 50 Sabine Lisicki (Ger) 1122 465 Paolini, Jasmine 67

14 I
AALTEZZA DELLA PALLA
DOPO IL RIMBALZO:
SPIN:

La nuovissima VCORE DUEL G in grad


grado di sviluppare una potenza e pressione sulla palla
dellaltro mondo e uno spin in campo cche potr cambiare letteralmente il vostro modo
di giocare da tennista standard a ca
campione internazionale!

Nessuna perdita di velocit e potenz


potenza anche dopo il rimbalzo.

Il nuovo passacorde LOOK BOOSTER SYSTEM con pi fori nella sezione superiore
del piatto corde e scanalature ad ala ttripla per migliorare la distribuzione della pressione
fgnng"eqtfg."cwogpvc"n ggvvq"uejkcee
ggvvq"uejkceekcogpvq"uwnnc"rcnnc."rtqfwegpfq"equ"ociikqtk"ggvvk."
mentre il rivoluzionario materiale TO
TOUGH G FIBER incorporato nel telaio e 3 volte pi
guukdkng"fgn"ectdqpkq"eqp"pcpqvgepq
guukdkng"fgn"ectdqpkq"eqp"pcpqvgepqnqikg"CARBON NANOTUBE, consente lesecuzione
di colpi potenti con grandi rotazioni.

yonex.com
DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER LITALIA
S.r.l. - Viale Brenta, 27/29 - 20139 Milano facebook.com/YONEXCOM
Tel. (+39) 02 522 00 91 - Fax (+39) 02 536 211 - www.fassa.it - info@fassa.it
twitter.com/@yonex_com *Tested by Yonex
ATTUALIT
PLANNING DI FABIO BAGATELLA

giugno

Federer per il record, 27 luned

Djokovic per il poker


D
opo il rosso, ecco il verde. E ha staccato Venus (5) e ora punta a Sara Errani e Roberta Vinci nel dop-
a chiudere la stagione suller- eguagliare Steffi Graf (7). Il prima- pio femminile (2014), Diego Nargiso
ba c sempre Wimbledon, to di Martina Navratilova, 9 di cui (1987) e Gianluigi Quinzi (2013) nel
terzo Slam stagionale. Nelledizio- 6 consecutivi (1982-1987) ancora singolare maschile juniores. Finali
ne numero 130 del Major britannico lontano. Dal 1982, escludendo le Wil- per Nicola Pietrangeli e Orlando
(48 dellEra Open), Roger Federer liams, Graf e Navratilova, solo Petra Sirola nel doppio maschile (1956),
prova per la quarta volta a staccare Kvitova ha saputo vincere il Major Umberto de Morpurgo nel doppio
Pete Sampras e William Renshaw, britannico per almeno due volte. A misto (1925) e Rita Grande nel sin-
con i quali condivide il record di set- Wimbledon, sono tre i titoli azzurri: golare femminile juniores (1993).
te titoli: lultimo Slam dello svizzero
risale proprio a Londra 2012, lanno
olimpico... Si chiama invece poker Antalya: new entry Atp sullerba
lobiettivo di Novak Djokovic, cam-
pione nel 2011 e nellultimo biennio Lerba del circuito sempre pi verde. Dopo il debutto di Stoccarda (Atp) nel 2015 e quello sta-
battendo sempre in nale Federer. gionale di Maiorca (Wta), nel 2017 ci sar unaltra new entry. Antalya, in Turchia, ospiter un
Dal 2003, anno del primo successo torneo Atp 250, con tabellone a 28 (16 per il doppio) e montepremi complessivo di 481.615
di Roger, solo Rafael Nadal (2008 euro. Lanno prossimo diventeranno dunque sette gli eventi maschili prima di Wimbledon, po-
e 2010) e Andy Murray (2013) han- tenziando ancor pi quellallargamento della forbice tra il Roland Garros e lo Slam britannico
no saputo inserirsi nel dominio di che dal 2015 di tre settimane. Levento turco, organizzato da Kaya Group e Gd Tennis Aca-
Federer e Djokovic. In campo femmi- demy, si disputer nel lussuoso resort Kaya Palazzo Belek, gi sede di diversi appuntamenti
nile, le sorelle Williams si sono divi- tennistici internazionali (Itf, giovani, veterani). Il complesso verr dotato di sette campi in erba,
se 11 degli ultimi 16 trofei: nel 2015, costruiti sotto la supervisione di esperti direttamente da Wimbledon.
la campionessa in carica Serena (6)

$846.000 - 32/erba Tel. 02/452861 - 42.500 - 32/terra


TANTA ERBA... MA NON SOLO MAIORCA (SPAGNA)
Mallorca Open - Wta International
BASILICANOVA (PARMA)
Itf maschile - Italy F16 Futures
29 MAGGIO - 5 GIUGNO $250.000 - 32/erba $250.000 - 32/erba Tc President - Strada Fornello 2
S-HERTOGENBOSCH (PAESI BASSI) PERUGIA Tel. 0521/681293 - $ 10.000 +
PARIGI (FRANCIA) Ricoh Open - Wta International Atp Challenger
Roland Garros - Atp Grand Slam H - 32/terra
$250.000 - 32/erba Tc Perugia via Bongli 11A ROMA
16.008.750 - 128/terra Tel 075/34749 - 42.500 - 32/terra
CALTANISSETTA Itf femminile
PARIGI (FRANCIA)
Roland Garros - Wta Grand Slam Atp Challenger SASSUOLO (MO)
Tc Caltanissetta - Villa Amedeo Itf maschile - Italy F15 Futures Rcc Tevere Remo - Lungotevere
16.008.750 -128/terra dellAcqua Acetosa
Tel. 0934/26292 - 106.500 Sc Sassuolo - via Vandelli 25
PADOVA Tel. 06/8073875 - $25.000 - 32/terra
Itf maschile - Italy F13 Futures 32/terra Tel. 0536/852331 - $10.000
Tc Padova - via Libia 40 BERGAMO 32/terra
Tel. 049/8805494 - $10.000 Itf maschile - Italy F14 Futures SASSUOLO (MO)
27 GIUGNO - 3 LUGLIO
32/terra Tc Citt dei Mille - via Martinella 3 Itf femminile
Tel. 035/347272 - $10.000 - 32/terra Sc Sassuolo - via Vandelli 25 LONDRA (GRAN BRETAGNA)
BRESCIA Wimbledon - Atp Grand Slam
Itf femminile Itf femminile Tel. 0536/852331 - $10.000
Canottieri Padova - via Polveriera 3G 32/terra 13.163.000 - 128/erba
Forza e Costanza - via del Castello
Tel. 049/680857 - $25.000 - 32/terra LONDRA (GRAN BRETAGNA)
Tel. 030/41160 - $50.000 - 32/terra
Wimbledon - Wta Grand Slam
20/26 GIUGNO 13.163.000 - 128/erba
6/12 GIUGNO 13/19 GIUGNO NOTTINGHAM (GRAN BRETAGNA) ALBINEA (RE)
STOCCARDA (GERMANIA) HALLE (GERMANIA) Aegon Open Nottingham - Atp 250 Itf maschile - Italy F18 Futures
Mercedes Cup - Atp 250 Gerry Weber Open - Atp 500 704.805 - 48/erba
1.826.275 - 32/erba EASTBOURNE (GRAN BRETAGNA) Ct Albinea - via Grandi 6
675.645 - 28/erba
S-HERTOGENBOSCH (PAESI BASSI) LONDRA (GRAN BRETAGNA) Aegon International Eastbourne - Wta Tel. 0522/597505 - $ 10.000 - 32/
Ricoh Open - Atp 250 Aegon Championships - Atp 500 Premier terra
675.645 - 28/erba 1.928.610 - 32/erba $731.000 - 48/erba ROMA
NOTTINGHAM (GRAN BRETAGNA) BIRMINGHAM (GRAN BRETAGNA) MILANO Itf femminile
Aegon Open Nottingham - Wta Aegon Classic Birmingham - Wta Atp Challenger Antico Tiro a Volo - via Vajna 21
International Premier Aspria Harbour - via Cascina Bellaria 19 Tel. 06/8082367 - $50.000 - 32/terra

16 I
IN TELEVISIONE TUTTI I TORNEI DEL MESE
Mercoled 1 23.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS Luned 20
14.00 EUROSPORT French Open, finale F (r) Atp/Wta s-Hertogenbosch 13.00 EUROSPORT
French Open, quarti Atp Nottingham
di finale M Luned 6 Sabato 11
11.00 EUROSPORT 12.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
14.00 EUROSPORT 2 Atp Stoccarda Atp Stoccarda Wta Eastbourne
French Open, quarti
di finale M 14.00 EUROSPORT 14.30 EUROSPORT Marted 21
Atp Stoccarda Atp Stoccarda
13.00 EUROSPORT
18.30 EUROSPORT 2 Atp Nottingham
French Open, semifinali 16.00 EUROSPORT 2 14.30 EUROSPORT 2
doppio misto (d) Atp Stoccarda Wta Nottingham
LIVE SUPERTENNIS
17.15 EUROSPORT 19.00 EUROSPORT Wta Eastbourne
20.30 EUROSPORT
Atp Stoccarda Wta Nottingham (d)
French Open, quarti Mercoled 22
di finale M (highlights) 18.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS 13.00 EUROSPORT
French Open, finale M (r) Atp/Wta s-Hertogenbosch Atp Nottingham
21.30 EUROSPORT
French Open, quarti 19.00 EUROSPORT Domenica 12 LIVE SUPERTENNIS
di finale M (r) French Open, finale F (r) Wta Eastbourne
13.30 EUROSPORT 2
Gioved 2 Atp Stoccarda
20.00 EUROSPORT Gioved 23
11.30 EUROSPORT 2 French Open, Best of 15.15 EUROSPORT 13.00 EUROSPORT
French Open, finale Wta Nottingham Atp Nottingham
doppio misto LIVE SUPERTENNIS
Atp/Wta s-Hertogenbosch LIVE SUPERTENNIS
15.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS Wta Eastbourne
French Open, semifinali F Marted 7 Atp/Wta s-Hertogenbosch
11.00 EUROSPORT Venerd 24
16.00 EUROSPORT 2 Atp Stoccarda Luned 13
French Open, 13.00 EUROSPORT
LIVE SUPERTENNIS Atp Nottingham
semifinali doppio M 14.00 EUROSPORT Atp Halle
Atp Stoccarda LIVE SUPERTENNIS
19.30 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
French Open, semifinali F 16.00 EUROSPORT 2 Wta Eastbourne
Atp Queens
(highlights) Atp Stoccarda
Marted 14 Sabato 25
23.30 EUROSPORT 17.15 EUROSPORT 15.00 EUROSPORT
French Open, semifinali F (r) Atp Stoccarda LIVE SUPERTENNIS Atp Nottingham
Atp Halle
Venerd 3 LIVE SUPERTENNIS
LIVE SUPERTENNIS
20.30 EUROSPORT
11.00 EUROSPORT 2 Atp/Wta s-Hertogenbosch Atp Nottingham (r)
Atp Queens
French Open, Senior M
Mercoled 8 LIVE SUPERTENNIS
13.00 EUROSPORT Mercoled 15 Wta Eastbourne
11.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
French Open, semifinali M Atp Stoccarda Atp Halle Domenica 26
13.30 EUROSPORT 2 14.00 EUROSPORT 10.00 EUROSPORT 2
French Open, LIVE SUPERTENNIS
Atp Stoccarda Atp Queens Atp Nottingham (r)
semifinali doppio F
16.00 EUROSPORT 2 11.30 EUROSPORT
19.30 EUROSPORT Atp Stoccarda Gioved 16 Atp Nottingham (r)
French Open, semifinali M LIVE SUPERTENNIS
(highlights) 17.15 EUROSPORT Atp Halle 23.00 EUROSPORT
Atp Stoccarda Atp Nottingham (r)
21.30 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
French Open, semifinali M (r) LIVE SUPERTENNIS Atp Queens Luned 27
Atp/Wta s-Hertogenbosch 09.30 EUROSPORT
Sabato 4 Venerd 17 Atp Nottingham (r)
11.00 EUROSPORT 2 Gioved 9 LIVE SUPERTENNIS
French Open, finale Senior F 11.00 EUROSPORT Atp Halle 12.30 SKY SPORT 2
Atp Stoccarda Wimbledon
15.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
French Open, finale F 16.00 EUROSPORT 2 Atp Queens 14.00 SKY SPORT 3
Wta Nottingham Wimbledon
17.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS
French Open, finale doppio M 14.00 EUROSPORT Wta Birmingham Marted 28
Atp Stoccarda 12.30 SKY SPORT 2
19.30 EUROSPORT Sabato 18
French Open, finale F (r) 18.00 EUROSPORT Wimbledon
LIVE SUPERTENNIS
Atp Stoccarda Atp Halle 14.00 SKY SPORT 3
23.30 EUROSPORT
French Open, finale LIVE SUPERTENNIS Wimbledon
LIVE SUPERTENNIS
doppio M (r) Atp/Wta s-Hertogenbosch Atp Queens
Mercoled 29
Domenica 5 Venerd 10 LIVE SUPERTENNIS 12.30 SKY SPORT 2
11.00 EUROSPORT 2 11.00 EUROSPORT Wta Birmingham Wimbledon
French Open, finale Senior M Atp Stoccarda 14.00 SKY SPORT 3
Domenica 19
12.00 EUROSPORT 14.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS Wimbledon
French Open, finale doppio F Atp Stoccarda Atp Halle
Gioved 30
15.00 EUROSPORT 16.00 EUROSPORT 2 LIVE SUPERTENNIS 12.30 SKY SPORT 2
French Open, finale M Wta Nottingham Atp Queens Wimbledon
19.30 EUROSPORT 18.00 EUROSPORT LIVE SUPERTENNIS 14.00 SKY SPORT 3
French Open, finale M (r) Atp Stoccarda Wta Birmingham Wimbledon

I 17
ATTUALIT
IN LIBRERIA

Duelli in letteratura
Smash - Quindici racconti Codignola, Guido Brera, Mario Andre- re le decisioni importanti. Io ero desti-
di tennis ose, Fulvio Abbate. nato a essere un mediocre, ma mi
sono battuto per cambiare il mio de-
Casa editrice: La Nave di Teseo stino. Ero malato e ho ritrovato la sa-
Collana: le Onde lute. Ero indeciso e ho imparato a
Pagg: 234 condurre la mia vita come volevo. Ero
Prezzo: 18.50 pauroso e sono diventato temerario.
Tutto possibile, niente fissato per
sempre. Questo il suo credo, quel-
Impara a vincere lo che trasmette ai suoi atleti. Chi si
affida a lui, vince. Raccontando i suoi
la mente, non la racchetta, lo stru- successi, e i suoi sbagli, Mouratoglou
mento principale del tennis. E il talen- svela le basi del suo metodo per con-
to da solo non basta a fare un sentire a tutti di sfruttare al massimo
giocatore. Senza determinazione, vo- il proprio potenziale e vincere la
lont, sacrificio, impegno e concentra- guerra del tennis.
zione anche il miglior tennista
soccombe. Lo sa bene Serena Wil- Autore: Patrick Mouratoglou
liams, che nel 2012, a trentanni suo- Casa editrice: Piemme Edizioni
nati, sembra finita, senza pi futuro. Pagg: 192
allora che si affida a lui, Mouratoglou, Prezzo: 17.00
soprannominato il Mentalista sia per
la sua capacit di concentrazione sia
per lattenzione alla psiche del suo ei
La leggenda dei
atleta. E con la sua guida non torna moschettieri
Se c uno solo a vincere. Entra nella leggenda del tennis
sport che ha ingaggiato con la lettera- del tennis, arrivando al n.1 del ranking
tura i duelli pi riusciti, questo il ten- Wta. La volont un muscolo che va Per sei anni, il ten--
nis. Da Nabokov a Foster tenuto in allenamento perch non ci nis francese sta--
Wallace, generazioni di scrittori hanno abbandoni quando dobbiamo prende- to il migliore del
collaborato a costruire limmaginario di mondo. Quattro
uno sport unico, elegante e popolare eccezionali cam-
al tempo stesso, emozionante e silen- pioni, Brugnon,
zioso, rovente e glaciale come i Borotra, Cochet e
suoi campioni: McEnroe e Borg, Agas- Lacoste, i cosid-
si e Sampras, Nadal e Federer, Djoko- detti Moschettieri, sbaragliarono
vic e Lendl. Smash - rubando il titolo a tutti gli avversari e montarono tenace-
uno dei gesti pi spettacolari e libera- mente la guardia alla prestigiosa Cop-
tori definitivi del tennis, la schiacciata - pa davis. Il loro record, sei vittorie
raccoglie i racconti di quindici tra i pi consecutive, non mai stato battuto.
interessanti scrittori contemporanei. Succedeva tra il 1927 e il 1933. Con i
Sedici grandi interpreti per una partita ricordi, le testimonianze di chi li ha
aperta e sorprendente, tra partite di affrontati come avversari, o ha assisti-
giovent, miti irraggiungibili e sguardi to alle loro partite, con laiuto della
proibiti alle gambe dei campioni. San- stampa del tempo, Gilles Lambert ri-
dro Veronesi, Elena Stancanelli, Ser- costruisce in questo libro la straordi-
gio Perroni, Valeria Parrella, Edoardo naria avventura sportiva di quelle
Nesi, Marco Missiroli, Carmen Lle- glorie del tennis, diventati la Leggenda
ra Moravia, Matteo Garrone - Edoardo dei Moschettieri.
Albinati, Giorgio Falco, Mauro Cova- Il libro racconta anche dei grandissi-
cich, Leonardo Colombati, Matteo mi campioni di quegli anni, come

18 I
ATTUALIT
IN LIBRERIA
LETTERE
Suzanne Lenglen o Williams Tatem
Tilden, detto Big Bill. S alve, sono un appassionato di tennis e di scrittura e, coerentemente a questo as-
sunto, sono stato a vedere i quarti di nale del torneo di Montecarlo per trarne poi
qualche spunto degno di essere riportato in forma scritta. Ho visto Federer e, un poco
Casa editrice: Edizioni Mare Verticale faziosamente lo ammetto, sono rimasto abbacinato dalla sua grazia. Ok, un clich,
Collana: Uomini e Storia ma un inizio. Ho scattato questa foto e scritto un raccontino. Non so se a voi la cosa
Pagg: 246 possa tangere in qualche modo, probabilmente sar la millesima dissertazione sulla
Prezzo: 18 millesima bella foto di un dritto dello svizzero. Per, dato che ho dato forma ad alcune
emozioni comuni, ho pensato di inviarvela. Tutto qui. Perdonate lingenuit (forse) do-
vuta alla mia tenera et, consapevole del fatto che il raccontino su Federer potrebbe
Ga
Game Set Match verosimilmente farvi storcere il naso se non addirittura costringere il braccio ad alzarsi
per coprire una bocca sbadigliante... Distinti saluti.
Tr
Tra gli anni Settanta RICCARDO ZULIANI, E-MAIL
e Novanta il gran-
de tennis parla sve-
d Riccardo, altro che sbadigliare, il tuo racconto ci proprio piaciuto ed per
d
dese. Un Paese di questo che abbiamo qui pubblicato lincipit. Per la lettura completa invitiamo
a
appena otto milioni a visitare il nostro sito internet www.tennisitaliano.it
d
di abitanti balza ai
FOTO RICCARDO ZULIANI

vve r t i c i d e l t e n -
nis mondiale gra-
zie a tre mostri
sacri: Bjrn Borg,
Mats Wilander e
Stefan Edberg, e agli investimenti
nella scuola e nel welfare. Attraverso
racconti, aneddoti e testimonianze il li-
bro ripercorre gli anni doro di un Pa-
ese in cui il tennis era pi di uno sport
nazionale.

Casa editrice: add editore


Collana: Biografie
Pagg: 384
Prezzo: 16
Roger Federer deve parlare
Patologie degli arti inferiori Se ci si fosse fermati alle apparenze, quellesibizione sarebbe risultata
nel tennista assolutamente e inequivocabilmente brutta. Il fatto che le apparenze
sono tutto per qualcuno. Per qualcun altro invece sono molto di pi.
Allinterno del suo sesto libro sul tennis, Sono la sostanza di un evento. E questo qualcun altro era colui che
il Prof. Rodolfo Lisi indaga sulle pi co- aveva presenziato al match di Roger Federer. A dire il vero, erano in
muni patologie degli arti inferiori nel tanti ad assistere, e nessuno di questi si era fermato alle apparenze.
tennista, quali la fascite plantare, la ten- Ovviamente. Il concetto, per intenderci, che lincontro era stato davvero
dinopatia dellachilleo e la periostite ti- orribile, una di quelle cose per cui non si sa bene perch nel tennis non
biale. Lisi si sofferma altres sulla possano andarsene a casa in due, perch debba per forza esserci un
possibile
po influenza delle vincitore, perch in sostanza si siano sborsati tutti quei quattrini per
su
superfici di gioco e del- assistere a stecche, palle scentrate, addirittura mancate, praticamente
la calzatura. Accanto un errore gratuito dietro laltro, un disastro colossale, oggettivamente non
a descrizione di tali
alla una partita, lolocausto del colpo vincente.
ffastidiosi disturbi Per cera in campo Federer.
dellapparato
d locomo-
t
tore - che affliggono
tanto lamatore quan- patrocinata dallAmti (Associazione Me-
to lagonista (in ragio- dici Tennisti Italiani) e presentata dal
ne di pesanti carichi Prof. Stefano Zaffagnini, ortopedico allI-
di lavoro) - lAutore stituto Rizzoli di Bologna.
analizza i trattam
trattamenti e la rieducazione
Scrivici
e-mail: tennisitaliano@edisport.it
fisico-motoria pi adeguati ed efficaci Autore: Rodolfo Lisi
assieme alla eventuale modifica dello Editore: Aracne posta: Edisport Editoriale.
Redazione Il Tennis Italiano.
stile di gioco. Il tutto corredato di im- Pagg: 114
Via Don Luigi Sturzo, 7 - 20016 Per (Mi)
magini e tabelle esplicative. Lopera Prezzo: 10

20 I
22 Giocare meglio

25 Tattica

28 In forma

30 Alimentazione
CLINIC
GIOCARE MEGLIO

Familiarizza
con il martello

LLEYTON HEWITT,
N.1 DEL MONDO NEL 2001

22 I
Limpugnatura continental ideale per eseguire
colpi che richiedono una certa escursione del polso.
Quando serve essere decisi e schiacciare
la palla niente pi efficace. Servizio, backspin,
smash e smorzate sono solo alcuni esempi

DI GIANLUCA CARBONE Molte volte sul lato del rovescio, in

posizione frontale, sar pi comodo
adottare unimpugnatura rivolta verso

L
impugnatura Continental, de- la Eastern, e cio ruotata verso linter-
nita comunemente a mar- no, poich dar maggiore sostegno,
tello proprio perch coincide anche se questo offrir minori solu-
con la presa utilizzata nellimpugnare zioni nelle scelte. Per esempio sar
un martello, rappresenta la soluzione difcile indirizzare una palla bassa
migliore per gestire situazioni che ri- verso lincrociato.
chiedono una certa escursione arti- Al contrario, se in posizione frontale
colare del polso. adottassimo una continental, avrem-
Nei colpi al volo, nel servizio, nel mo il polso che si ette troppo in dire-

rovescio in backspin, nello smash e zione palmare, verso linterno, e non
nella smorzata, la continental ide- ci aiuterebbe a sprigionare la forza
ale per adattarsi a colpire nei tempi necessaria.
pi rapidi e con una buona spinta. Insomma, meglio non limitarsi ad
Questo tipo di impugnatura apprendere un colpo per volta con
condizionata dal piazzamento del limpugnatura continental, ma alle-
corpo, perch deve avvalersi dei mo- narsi con esercizi generali afnch
menti di forza che provengono da pie- questo tipo di impugnatura risulti
di, anche e spalle. familiare nellimpatto con la palla,

granSlam
Parma
FORNITURE CIRCOLI SERVIZIO AGONISTI
CONSEGNA RACCHETTE IN 1 ORA TEST RACCHETTE
PERSONALIZZAZIONE TELAI SPEDIZIONI IN TUTTA ITALIA

TUTTE LE NOVIT DALLE MIGLIORI AZIENDE

Via Zarotto, 63 - Parma granSlam Tel. 0521.487480


www.granslamtennis.it

Parma
CLINIC
GIOCARE MEGLIO indipendentemente dal colpo. trasferirla al back. In un secondo mo-
La continental potr rimediare a si- mento posso provare anche a servire
tuazioni critiche, come per esempio con questa presa, partendo da dietro
un impatto arretrato nel diritto op- il capo per percepire tutte le sensazio-
pure nel caso di una palla piatta da ni della continental sulla racchetta (fo-
schiacciare dallalto verso il basso. to B e C).
la tipica impugnatura del passato,
adottata con le racchette di legno e nei
colpi piatti e, come tale, andrebbe uti-
lizzata quando si vericano situazioni
4 Impugno la racchetta con la presa
continental sul manico, bloccando il
dito medio con il pollice (foto D). Provo
simili a quelle del gioco di una volta. a palleggiare con il diritto regolarmente,
dopo che la palla rimbalza per terra.
Per facilit nel controllare lo scambio,
IMPARA A CHIUDERE preferibile attendere la palla in fase
discendente, quasi vicina al secondo
CON DECISIONE rimbalzo. Questa impugnatura, rispetto
alla precedente in cui blocco lindice, mi
Di seguito presentiamo alcuni eserci- d pi mobilit del polso.
zi per familiarizzare con questa impu-
gnatura, indipendentemente dal colpo
che si vuole apprendere o migliorare. 5 Ripeto gli esercizi 1, 2, 3 e 4, sem-
pre in direzione lungolinea ma gio-
cando solo con la faccia del

1 Proviamo a palleggiare in direzio-


ne lungolinea solo nel rettangolo
di battuta con limpugnatura continen-
rovescio. Schiaccio per terra la palla
dallalto (foto 3) e colpisco in backspin
in palleggio normale (foto 4).
tale, facendo rimbalzare la palla pri-
ma nel proprio campo.
6 Ripeto gli esercizi 1, 2, 3 e 4 sulla
diagonale del diritto. Schiaccio per

2 Alterniamo questo tipo di palleggio,


una volta schiacciando la palla
terra (foto 5) e gioco in backspin (foto 6).

per terra e una volta colpendola con


una vole. Continuiamo sempre in lun-
golinea e giochiamo solo di diritto.
7 Ripeto gli esercizi 1, 2, 3, 4 sulla
diagonale del rovescio (foto 7).

Impugnare la racchetta con la conti-

3 Afferriamo la racchetta impugnan-


dola sul cuore e blocchiamo il dito
indice con il pollice sul bordo inferiore
nental, permette di non esasperare
le rotazioni in topspin e di trovare
varianti spingendo maggiormen-
della racchetta (foto A), in questo mo- te la palla. Tante soluzioni tattiche
do saremo sicuri che limpugnatura vincenti potrebbero essere adottate
non slitter verso la eastern di diritto. con unimpugnatura continental, da
Proviamo quindi a palleggiare una un colpo di chiusura in topspin a una
volta schiacciandola per terra (foto smorzata. Questa azione di gioco
1) e una volta giocando un diritto in mascherata, in cui si tende a gioca-
backspin in palleggio normale (foto re il colpo in topspin e rapidamente si
2). Questa alternanza ci dovrebbe far fa slittare la racchetta dalla eastern di
capire la solidit del polso nellim- diritto alla continental, richiede per
patto schiacciato e permetterci di una grande manualit.

24 I
CLINIC
CLINIC
TATTICA
TATTICA

Maledetto tie-break
Incerto, imprevedibile, tremendamente volubile: pochi punti per aggiudicarsi un set. Come
affrontarli con la mentalit vincente? La ricetta non esiste ma importante sapere che...

IVO KARLOVIC,
DI GUIDO MONACO N.28 ATP.
76 TIE-BREAK
GIOCATI NEL
2015, DI CUI 32

A
ndando alla ricerca di un VINTI E 44 PERSI
aspetto del tennis dai risvol-
ti tattici affascinanti e com-
plicati, lattenzione prima o poi non
poteva non cadere sul tie-break.
Studiando un po pi a fondo la
questione, sorgono spontanee mol-
te domande cui dare una risposta
risulta davvero complesso. Come
si gestiscono quei pochi punti che
spesso decidono un match? Quali
caratteristiche tecniche o mentali
aiutano ad essere vincenti in quel
contesto? Esiste davvero una ten-
denza? Mi dispiace deludere le vo-
stre aspettative ma non lho capito,
giuro, non lo so proprio.
Qualche indizio, ma nessuna pro-
va indiscutibile. Daltronde un set,
protraendosi no al sei pari, por-
ter con s un equilibrio di base
che il tie-break sar chiamato a
spezzare. Insomma il tie-break
nasce incerto, illeggibile e un po
volubile. Scavando nella memo-
ria delle esperienze dirette, lunico
ricordo indelebile (da ex decente
giocatore), un tie-break giocato
durante un incontro di campionato
a squadre. In vantaggio 6-0, venni
ripreso sul 6 pari (oltrech che dal
panico!), riuscendo non so come
a prevalere 8-6 per poi perdere in
ogni caso secondo e terzo set dopo
aver fallito un paio di match point.
Insomma un tie-break, nel giro di
pochissimi minuti, ti pu portare
dal paradiso allinferno con bi-
glietto di andata e ritorno.
Pu essere decisivo partire bene,
ma vietato rilassarsi perch alla
ne i punti da giocare non sono
n troppi n pochi e quindi esiste
sempre un margine di recupero.

I 25
CLINIC
TATTICA

UNO DEI TIE-BRAK PI FAMOSI DELLA STORIA, QUELLO DISPUTATO AL QUARTO SET DELLA FINALE DI WIMBLEDON DEL 1980 TRA BORG
E MCENROE. JOHN VINSE IL TIE-BREAK PER 18-16 MA BJORN CONQUIST IL MATCH E CON ESSO IL SUO 5 TITOLO AI CHAMPIONSHIPS

Vincerlo pu spianarti la strada il jeu dcisif - visto che siamo in clima serve del circuito, Isner e Karlovic,
cos come prosciugarti di quelle Roland Garros - vive di dinamiche ci accorgeremo di come non sia ne-
energie nervose necessarie per ap- davvero singolari. cessariamente cos. Isner nel 2015
prottare della situazione apparen- Una delle convinzioni comuni ha disputato unottima stagione
temente favorevole. Come del resto che i grandi battitori siano decisa- fatta di 70 partite con 45 vittorie. Di
ci racconta e ci insegna il tie-break pi mente favoriti nei set da risolvere tie-break ne ha giocati ben 68 (quasi
famoso ed emozionante nella storia al tie-break. Prendendo in esame uno a partita!), prevalendo 40 volte,
del tennis. Finale di Wimbledon 1980, il rendimento dei due migliori big dunque un bilancio positivo. Nei primi
Borg affronta McEnroe per portare quattro mesi del 2016 ci sono gi 22
a cinque le sue vittorie consecutive tie-break allattivo dellamericano con
sui prati londinesi. Per Mac sembra NEL 2015 ISNER un tuttaltro che brillante 10 vinti e 12
arrivato il momento della svolta. Con HA GIOCATO 68 persi. Anche per Karlovic il 2015
TIE-BREAK,
Borg avanti due set a uno, McEnroe VINCENDONE 40 stata unannata molto procua, condi-
salva un paio di palle match trasci- ta da 63 match giocati di cui 38 vinti.
nando il set al tie-break, un tie-break Addirittura 76 i tie-break (pi di uno a
lunghissimo, indimenticabile. Borg partita), ma curiosamente il totale par-
non sfrutta altre 5 chance di chiudere, la di un non lusinghiero 32-44.
McEnroe al settimo set point la spunta Come vi anticipavo, cercare una logi-
18-16. A quel punto lamericano sem- ca, un lo conduttore in questi numeri,
bra il logico favorito, ma Borg non si pur sempre parziali, non affatto fa-
scompone pi del dovuto e sulla lotta, cile. Di certo si evince che i giocato-
di sico e di nervi, nisce col prevale- ri dotati di un servizio devastante
re ed alzare, per lultima volta, il trofeo giocano molti pi tie-break rispet-
dei Championships. to agli altri. Tendenza questa che si
Ovviamente tutto va contestualizzato. evidenzia nettamente sul veloce. Il
Giocare un tie-break di 34 punti, subi- numero di tie-break giocati da Karlo-
re o compiere rimonte clamorose non vic alto sul cemento, svanisce quasi
di certo la norma. Bisogna valutare del tutto su terra battuta per poi subire
lavversario, le dinamiche della par- una decisa impennata nella stagione
tita, di sicuro quasi nessuno, a parte su erba. Questo in risposta anche a
Borg, avrebbe trovato la forza di rea- chi sostiene con grande sicurezza
gire dopo tutte quelle occasioni. Per che al giorno doggi le differenze tra le

26 I
superci sono davvero minime. Certo
Isner e Karlovic giocano tanti tie-break
perch sono due omoni alti 2 metri e
10 con grandi problemi di mobilit e
in risposta. Per paradosso, pi com-
petono su campi veloci e pi le loro
carenze, quando sono alla risposta,
vengono enfatizzate. Forza al servizio
e difcolt in risposta che spesso si bi-
lanciano nei tie-break, rendendo que-
sta tipologia di giocatori tuttaltro che
invincibili nel gioco decisivo.
Per quanto riguarda i Fab 4 - Djoko-
vic, Federer, Nadal e Murray -, la
stagione passata ha fornito numeri
molto simili in termini di rendimento
al tie-break. Tutti e quattro hanno
giocato tra i venticinque e i trenta
tie-break uscendo vincitori nel 60-
70% dei casi, nonostante abbiano vis-
suto unannata molto diversa tra loro,
Nadal in primis. Giocatori cos comple-
ti, cos vincenti e cos equilibrati tra ser-
vizio e risposta possono rappresentare
anche in questo frangente il vero mo-
dello di prestazione da seguire.
I fuoriclasse, nei momenti cruciali,
sanno tirare fuori il meglio. Bella sco-
perta, direte voi. Forse il vero segreto
riguardo ai tie-break proprio il fatto
che non esiste un segreto. Questo non
signica che si tratti di una lotteria o
di un testa o croce. Conteranno for-
ma, lucidit, freddezza e coraggio.
Quindi nessun segreto da svelare, ma
consigli per quando vi troverete sul fa-
tidico sei pari, questo s.

pillole di saggezza
1 Stilate un bilancio personale dei tie-break vinti-persi da
quando fate i tornei.

2 Se siete sotto al 50% di successo, analizzatene le cause


con obiettivit.

3 Giocando un tie-break, non cambiate tatticamente quel-


lo che ha funzionato fin l.

4 Concentrazione massima dal primo punto, partire bene


spesso decisivo.

5 Un paio di giocate di coraggio, un serve and volley o una


smorzata possono sparigliare le carte.

6 Vietato mollare quando si sotto, 3-4 punti nel tennis


possono essere pochi da recuperare.

7 Qualunque sia stato lesito del tie-break, i primi giochi


del set successivo diventano cruciali.

8 Se conoscete il vero segreto per vincere tanti tie-break,


contattatemi, sono davvero curioso.

I 27
CLINIC
IN FORMA POWERED BY r

Puntiamo sulle idee chiare


Labbondanza di ore di luce
di cui possiamo godere in
questo periodo, ideale per
ritagliarsi un momento per
attivit alternative. Prima tra
tutte la corsa, naturalmente

I
l 21 giugno, giorno del solstizio de-
state, in Italia avremo quasi 16 ore
di luce dallalba al tramonto. Le
giornate lunghe e di bel tempo che
viviamo in questo periodo dellanno
sono ottime per correre e per qual-
siasi attivit allaperto. Sfruttiamole
per variare il nostro solito allenamento.

Cambiate orario
Imparare ad alimentarsi e ad effettua-
re il riscaldamento prima di correre in
differenti ore del giorno, ci consentir
di esprimerci al meglio in ogni momen-
to. Inoltre variare la routine dellalle- uscire con un nuovo gruppo per svolgete nei giorni in cui non vi de-
namento ci manterr concentrati. assicuratevi che il ritmo di corsa sia dicate al tennis (o prima o dopo uno-
Se volete provare a correre la mattina compatibile con il vostro. ra di tennis) migliorano la vostra
presto, idratatevi prima di uscire. Non salute e rappresentano una sfida
avete bisogno di mangiare prima di per il vostro corpo senza sovracca-
una corsa che dura 45 minuti o me- Fate pi attivit ricarlo a livello di articolazioni. Se
no, ma se vi sentite affamati concede- praticate il cross training, le due usci-
tevi delle piccole quantit di alimenti Trascorrete pi tempo allaria aperta te di corsa settimanali di una ventina
con pochi grassi e poche fibre. Se vi praticando attivit alternative alla cor- di minuti ciascuna sono pi che suffi-
allenate in tarda mattinata, idratatevi sa come bici o nuoto. Gli sport che cienti a mantenervi in forma.
bene nelle ore precedenti e, unora o
due prima delluscita, mangiate uno
snack povero di grassi e di fibre da Domande e risposte
circa 150-200 calorie.
Come fare meno fatica ad alzarsi presto per andare a correre?
La sera prima predisponete tutto loccorrente e sistemate la sveglia lontano
dal letto. Se amate il caff appena svegli, preparate la macchinetta in modo
Unitevi a un gruppo da dover solo accendere il fuoco. Quando suoner la sveglia, fate una cosa
alla volta: accendete il fuoco, vestitevi, bevete il caff, andate in bagno, uscite.
In questo periodo sono numerosi i
gruppi di appassionati che potete in-
Di solito corro al mattino. Cosa dovrei sapere se volessi correre la
contrare sui vostri percorsi abituali. Se
sera?
state provando a correre in orari diver-
Il traffico di auto e persone sar maggiore del solito, di conseguenza sceglie-
si, provate ad aggregarvi a differen-
te un percorso tranquillo, anche nelle ore di punta. Far pi caldo e il sole
ti gruppi: sperimenterete unenergia
picchier di pi rispetto al mattino presto, quindi portatevi dellacqua o fate pi
diversa, conoscerete nuove persone e
pause di cammino.
potrete scoprire altri percorsi. Prima di

28 I
Powered by Avantgarde

Sollievo
per tendini e legamenti
PER TUTTI GLI SPORTIVI
E PER GLI UNDICI MILIONI
DITALIANI CHE SOFFRONO
DI DOLORI ARTICOLARI ARRIVA
IN FARMACIA FISH FACTOR
TENDINI E LEGAMENTI

LEGAMENTI, TENDINI
E ARTICOLAZIONI sono le struttu-
re che permettono il sostegno e la mobilit
dellapparato muscolo-scheletrico. I lega-
menti e i tendini, costituiti da tessuto con-
nettivo, collegano ossa e muscolo, mentre
le articolazioni mettono in reciproco contatto
due o pi ossa. In Italia sono circa 11 milioni
gli italiani che soffrono di patologie allappa-
rato articolare: la presenza di vecchi traumi o
anche il solo deterioramento dovuto allet
possono esporre i legamenti, i tendini e le
Integra che ti passa
articolazioni a dolorosi processi di usura. Modalit duso La dose raccomandata di 2 perle al giorno, da deglutire con laiuto
di una qualsiasi bevanda, preferibilmente durante il pasto.
Soprattutto chi pratica sport in maniera con-
tinuativa li mette sotto sforzo sottoponendoli Avvertenze Non superare la dose giornaliera raccomandata. Gli integratori non vanno intesi quali
a continue sollecitazioni. sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
Oggi possibile ricorrere a Fish Factor
Tendini e Legamenti per un apporto speci-
co al benessere di articolazioni, tendini e della Glucosamina derivata dai crostacei, cessi siologici, in quanto parte integrante di
legamenti. ma non comporta rischi per i soggetti a essi molti enzimi ad azione antiossidante e coin-
allergici; volti nella formazione del collagene;
UNITI SI VINCE s gli Omega 3 sono acidi grassi (EPA e DHA) s la Boswellia Serrata Roxb. favorisce la nor-
Fish Factor Tendini e Legamenti il nuovo derivati dallolio di pesce, indispensabili per male funzionalit articolare; la sua azione
integratore alimentare a base di Acidi Grassi il corretto funzionamento dellorganismo; sti- antinammatoria aiuta a ridurre il dolore e a
Omega 3, Glucosamina vegetale, Vitamina molano i naturali processi antinammatori e migliorare la essibilit di tendini e legamenti.
C, Boswellia Serrata e Rame, che aiuta a attenuano le manifestazioni di dolore, gon-
favorire la funzionalit articolare e il trosmo ore e irrigidimento; Grazie allazione sinergica dei suoi com-
delle cartilagini, a migliorare la essibilit di s la Vitamina C contribuisce alla normale for- ponenti, Fish Factor Tendini e Legamenti
tendini e legamenti e a ridurre lo stato inam- mazione del collagene, proteina responsabi- pu essere usato sia in termini preventivi (in
matorio e il dolore. Pi dettagliatamente: le della struttura e del supporto dei tendini e particolare da chi pratica sport in maniera
s la Glucosamina utile per favorire il tro- dei legamenti, per la normale funzione delle regolare e quindi sottopone le articolazioni a
smo e la funzionalit delle articolazioni. cartilagini; sollecitazioni continue e ripetute), sia in fase
Quella contenuta in Fish Factor Tendini e s il Rame un minerale che contribuisce al di riabilitazione al seguito di un infortunio, per
Legamenti deriva da una fermentazione ve- mantenimento dei tessuti connettivi normali; contribuire al ripristino della normale funzio-
getale, quindi mantiene le stesse propriet svolge un ruolo importante in numerosi pro- nalit articolare. www.fishfactor.it
CLINIC
ALIMENTAZIONE

La classe anche acqua


Gli effetti di una buona idratazione sono spesso sottovalutati perch, oltre a rappresentare
un importante parametro di salute, per gli sportivi assume rilevanza ai fini della prestazione

DI LAURA GOGIOSO primo 2% di disidratazione totalmen- un bicchiere. Durante la partita ap-


te asintomatico, e quando avvertiamo i prottiamo dei cambi di campo per
primi sintomi il nostro equilibrio idrico continuare a idratarci, ricordandoci che

T
roppo spesso ci si dimenti- gi peggiorato oltre quella soglia. durante la prima ora di gioco pu es-
ca che la base della pirami- A questo punto davvero chiaro per sere sufciente la sola acqua. Non tra-
de alimentare costituita tutti quanto sia importante partire ben scuriamo il recupero: non solo car-
dallacqua. Possiamo alimentarci al idratati per affrontare al nostro meglio boidrati e proteine, ma anche uidi,
meglio, scegliendo cibi di qualit e ge- lallenamento o la competizione. Esiste tanti di pi quanto maggiore stata la
stendo correttamente lentrata calorica, un protocollo di corretta idratazio- nostra sudorazione. Poich con il sudo-
ma possiamo comunque incorrere in ne, che ciascuno di noi pu mettere in re lorganismo espelle anche elettroliti,
spiacevoli cali sici o di concentrazione. pratica con semplicit per rendersi con- sorge spontanea una domanda: solo
Nella peggiore delle ipotesi possiamo to immediatamente di quanto le cose acqua o dobbiamo aggiungere sali
addirittura aumentare il rischio di cambino: avvertirete soprattutto un mi- minerali specici? La risposta non
infortunarci pi o meno seriamente. nor senso di fatica, accompagnato a un univoca: quando si parla di disidrata-
Forse perch abbiamo dato poca im- maggior controllo mentale. zione ci si riferisce pi strettamente al
portanza allidratazione, trascurando di Si comincia a bere gi dal mattino, volume di acqua totale che stato per-
bere con costanza durante la giornata, con il primo bicchiere dacqua appe- so e in seconda battuta allalterazione
seguendo il solo stimolo della sete, no- na svegli (il nostro cervello ci ringrazie- dellequilibrio elettrolitico. quindi una
toriamente non il migliore al ne di man- r!) per proseguire durante la giornata: buona abitudine, soprattutto durante
tenere un bilancio idrico ottimale. almeno due-tre ore prima dellalle- lallenamento, quando prolungato e in
opportuno chiarire che lo stato di namento o della partita bere alme- situazioni climatiche che lo richiedano,
idratazione rappresenta un impor- no 2-3 bicchieri, e ancora altri 1 o 2 integrare con gli opportuni sali dan-
tante parametro di salute, essendo nellora immediatamente preceden- do assoluta precedenza al Sodio,
correlato, quando alterato, con situazio- te. Prima di entrare in campo, ancora piuttosto che ai pi famosi Magnesio e
ni anche di tipo patologico. Per PPotassio, le cui concentrazioni nel
lo sportivo assume rilevanza ssudore non sono mai cos elevate
anche ai ni della prestazione: Dal colore capisci che... dda giusticarne lassunzione, cos
stato studiato come una disi- ccome invece avviene molto co-
1
dratazione solo del 2% pos-
sa gi avere un impatto ne-
gativo, arrivando a incidere
2
3
} IDRATATO
m
S
munemente.
Se abbiamo fatto un buon lavo-
rro, possiamo avere un riscontro
in maniera davvero pesante 4 oosservando il colore delle urine:
se la disidratazione diventa 5
} DISIDRATATO
eesiste una scala cromatica (che
del 5%, andando a diminui- 6 ppubblichiamo a anco) che iden-
re di un buon 30% la perfor-
mance. Il problema pi grosso
7
8
} GRAVE
DISIDRATAZIONE ttica lo stato di idratazione, aiu-
ttandoci a gestire ed eventualmen-
rappresentato dal fatto che il tte a correggere le nostre abitudini.

30 I
32 Sport business 40 Hawk-eye

34 Il ritorno 41 Smash news

36 Conosci la tua racchetta 43 I nostri test


AREA TEST
SPORT BUSINESS

Rivoluzione Slam
Per la prima volta Asics vara
una linea di calzature ad hoc
per i Major: Wimbledon e Us Open.
Ma nella collezione 2016
le novit sono anche altre...

GAEL MONFILS, N.14 ATP,


TOP AMBASSADOR ASICS

DI GIORGIO VALLERIS modello, poi le varie realt continenta- per la prima volta, a puntare su due
li sviluppavano ognuna una collezione scarpe esclusivamente dedicate
propria. Da questanno cambiata la a tornei dello Slam, Wimbledon e

R
ivoluzione in casa Asics. Il losoa, al ne di creare unidentit US Open. Una novit assoluta per
celebre brand giapponese ha globale unica. Asics ha creato tre poli: lazienda di Kobe, che sta gi prepa-
in serbo grandi novit per la il primo, quello tecnologico, rimane a rando i modelli Melbourne e Parigi per
stagione 2016. Unidea che parte da Kobe, in Giappone, quello di Los An- la stagione 2017.
lontano, come ci spiega Davide Fol- geles diventa il centro intelligence di Stringhe fucsia per le donne e verde
li, product manager di Asics Italia. tutto il settore performance, mentre il uorescente per gli uomini, ad allac-
Prima avevamo 7 collezioni diverse quartier generale europeo di Amster- ciare una scarpa che sembra ispirarsi
nel settore performance scarpe. Dalla dam diventa il centro deccellenza per ai fumetti primi anni 80 con una gra-
sede centrale giapponese creavano tutta larea lifestyle. ca audace e uno stile che non passa
no a 30 varianti colore sul singolo Una rivoluzione che ha portato Asics, certo inosservato. A Flushing Mea-

A SINISTRA
IL MODELLO
DEDICATO ALLO US
OPEN, ISPIRATO AI
FUMETTI ANNI 80,
CON RACCHETTE
E LOGO I LOVE
NEW YORK.
A FIANCO, LA LINEA
WIMBLEDON,
CON SERIGRAFIA DI
LONDRA, BIG BEN E
PICCADILLY CIRCUS

32 I
LOUTFIT DEL ROLAND GARROS

dows lobiettivo di Asics senzal- proteggere i giocatori dai raggi so-


tro quello di stupire con una linea lari, e sulla traspirabilit, cercando
dedicata, caratterizzata da una fan- di favorire la massima ventilazione per
tasia in cui spiccano racchette, il impedire un aumento della sudorazio-
logo I love New York e tante altre ne e della temperatura corporea con
componenti a formare un patchwork zone di espulsione per venire incontro
pi che originale. a tutte le esigenze degli atleti.
Ma sulla linea per Wimbledon Per quanto riguarda la collezione
che che quella di Asics sembra maschile lidea chiara: giocare sul
una sda alle tradizioni con una contrasto fra tinte unite e grache,
serigraa di Londra, con tanto di alternandole tra t-shirt e pantalon-
Big Ben e Piccadilly Circus che cini. Ma non tutto scontato, specie
campeggia sulle scarpe bianche... un quando si ha a che fare con un tipo
quadro della city interrotto solo dal estroso come Gael... Lui un
logo (bianco) dellazienda. personaggio talmente
Losservata speciale del- istrionico e ama in-
la collezione primavera dossare comple-
estate 2016 la Solu- ti da gioco
tion Speed 3, terza sempre
serie del fortunato mo- molto ap-
dello che questanno pariscenti,
ha subito unulteriore evo- in linea con il suo
luzione. Abbiamo cercato di imprevedibile stile di
aumentare la durabilit della gioco. Gli Australian
scarpa con il sistema Flexion Open, dove ha indos-
Feet, ovvero una guida per sato un completo all
la essibilit dellavampiede over graphic, ne so-
che non rovini la toma- no stati lennesima
ia e un p-guard rinfor- conferma. Una t-shirt
zato, per un maggior leggerissima, di so-
sostegno laterale li 93 grammi al metro
spiega Folli. quadro, con una soluzione
Certo, le novit le ve- ibrida di design giapponese
dremo presto indos- a met tra un girocollo e
sate dai Top Ambas- uno scollo a V, con il brand
sador Gael Monls, spostato verso il collo.
Samantha Stosur, Per quanto riguarda la
Timea Bacsinszky, collezione femminile,
Daria Gavrilova, il tessuto pi pesante
Vasek Pospisil, per garantire una mag-
Johanna Konta e giore stabilit nella
Francesca Schiavone. In principio fu zona intercostale e del
proprio Monls, nel 2014, a portare gonnellino, soluzione che faccia
le prime novit, chiedendo espressa- sentire a suo agio le giocatrici e
mente una t-shirt senza maniche che, allo stesso tempo, eviti di
per non sentire alcun tipo di ostru- alzarsi troppo, specie durante le-
zione durante i movimenti. Da allo- secuzione del servizio. Se la Stosur
ra abbiamo iniziato un cammino che nello Slam di casa ha preferito indos-
ha portato i nostri modelli dalla manica sare un dress viola intenso, a Parigi,
a giro alla manica Raglan. Inoltre ab- dove il tema dominante di Asics MAGLIA VERDE E PANTALONCINI A
QUADRI VERDI E BLU PER LOUTFIT
biamo inserito un sofetto sulle spalle sar il verde, opter per uno spezza- MASCHILE INDOSSATO AL ROLAND
che concede massima libert, specie to, con canotta verde acqua abbinata GARROS; CANOTTA VERDE ACQUA E
durante il movimento del servizio. Per a un gonnellino bianco. Per il tennista GONNA BIANCA O, IN ALTERNATIVA,
CANOTTA BIANCA E GONNA BLU
la collezione 2016 gli imperativi, come francese, recente nalista a Montecar- OTTANIO PER IL FEMMINILE, CON LA
sempre, erano proprio libert di movi- lo, in programma una t-shirt in tinta GEL-RESOLUTION 6 IN ABBINAMENTO.
A SINISTRA, IL COMPLETO CHE GAEL
mento e durabilit. Il prodotto tecnico unita verde acqua e pantaloncini con MONFILS AVREBBE DOVUTO INDOSSARE
deve dare comfort e stabilit anche grache che vanno dal celeste al ver- IN AUSTRALIA, PRIMA DI SCEGLIERE UNA
dopo diversi lavaggi. Abbiamo pun- de, no al blu. Ma con lui, si sa, le sor- VERSIONE GRAFICA ANCHE PER I
PANTALONCINI (VEDI PAGINA A FIANCO)
tato tanto sulla Uv protection, per prese non mancano mai...

I 33
AREA TEST
IL RITORNO

Una vittoria
sul filo...
di lana
In occasione degli Internazionali Bnl dItalia, abbiamo DA ROMA, FRANCESCA LANCINI
incontrato Fabrizio Servente, Global Strategy Advisor
di The Woolmark Company, per parlare del sodalizio con
L
ana e tennis: una relazione in-
Australian e del prepotente ritorno della lana nel tennis dissolubile dai primi del Nove-
cento no agli anni Settanta. Di
seguito, in progressione, il passaggio
alle bre sintetiche ha unicato il mer-
cato dellabbigliamento sportivo in un
grande universo dove il protagonista
diventato il poliestere.
Oggi, con la collaborazione tra The
Woolmark Company e Australian, la
lana torna a vestire il tennis per san-
cire una nuova relazione: performance
ed ecosostenibilit. Lunico difetto che
un tempo aveva la lana era quello di
pizzicare sulla pelle, dice Fabrizio
Servente, Global Strategy Advisor di
The Woolmark Company, oggi un
problema che stato eliminato perch
lanimale da cui proviene, ovvero la pe-
cora Merino, si evoluto geneticamen-
te e la sua bra diventata pi sottile.
DA SINISTRA, LORENZO MAIOLI, FABRIZIO SERVENTE, NICOLA PIETRANGELI, LEA
Una volta lavorata restituisce un pro-
PERICOLI E GIORDANO MAIOLI NELLO STAND AUSTRALIAN AGLI INTERNAZIONALI DITALIA dotto di altissima qualit e versatilit.

34 I
LAd Lorenzo Maioli:
Performance migliore
e una comodit inedita
Da quattro anni sponsor ufficiale degli Interna-
zionali BNL dItalia, Australian ha vestito di lana i
giudici di linea, come racconta Lorenzo Maioli:
Il torneo sempre in crescita e noi stiamo crescendo con lui, con nuovi stimoli, come
questa collaborazione con The Woolmark Company che ci permette di festeggiare il
compleanno di Australian con un valore aggiunto.
Unidea nata un anno fa proprio su una terrazza del Foro Italico: Chiacchierando con
Francesco Magri, country manager di The Woolmark Company, ho notato la sua polo
di lana e abbiamo iniziato a pensare alla possibilit di reintrodurla nel tennis, dice
Lorenzo, il passo stato breve: abbiamo visto i tessuti, abbiamo fatto le dovute prove
QUI SOPRA, UN GIUDICE DI LINEA e in meno di un anno abbiamo presentato la collezione.
INDOSSA IL MAGLIONE CON SCOLLO Una scelta in direzione del made in Italy, con i tessuti Reda e un grande sforzo produt-
A V DURANTE I RECENTI
INTERNAZIONALI BNL DITALIA tivo: E chiaro che la lana richiede unartigianalit diversa rispetto alle fibre sintetiche
per il quale il processo meccanizzato, continua Lorenzo, il costo della produzione
sale a favore di un prodotto qualitativamente superiore, che consente al giocare due
aspetti per noi importanti: una performance migliore e una comodit inedita.

UN MOMENTO
DELLINTERVISTA. DA
SINISTRA: FABRIZIO
SERVENTE, LORENZO
MAIOLI, MAX GRASSI
E FRANCESCA LANCINI
SOTTO, PAOLO LORENZI

Un prodotto che Australian ha scelto giro di poco, mentre una bra sintetica
di riportare alla luce insieme alla sto- sopravvive per secoli.
ria dellazienda che questanno com- Paolo Lorenzi uno dei giocatori r-
pie sessantanni. Loccasione giusta mati Australian che lha testata sulla
per far rivivere il passato grazie a una propria pelle: Bisogna far superare ai
nuova interpretazione di stile della - giocatori quella convenzione sociale
bra naturale e classica di cui il tennis sbagliata per cui la lana tiene caldo.
si era dimenticato. Non affatto vero, continua Fabrizio,
La lana Australiana e quindi non la lana isotermica, ha il compito di
potevamo non lavorare con Austra- mantenere costante la temperatura
lian, sorride Fabrizio, inoltre voleva- del corpo, regolando la percezione di
mo collaborare con unazienda che caldo e di freddo.
avesse una storia importante alle Ecco quindi il successo di questa -
spalle e che fosse sensibile al tema bra in sport come la vela, il ciclismo
della eco sostenibilit, ed ecco che e il golf. Ricordiamo poi che un tes-
ancora una volta la lana si conferma suto completamente inodore, quindi i
adatta a ogni criterio ecologico: se giocatori potrebbero persino andare a
lasciata in una discarica sparisce nel cena a ne partita.

I 35
AREA TEST
CONOSCI LA TUA RACCHETTA

Come si cambia...
Da telai pesanti e flessibili ad attrezzi rigidi e leggeri, da corde elastiche a filamenti rigidi:
luniverso dellattrezzatura ha assistito a una rivoluzione copernicana senza rendersene
conto. Vi spieghiamo nello specifico che cosa cambiato con laiuto del nostro esperto

STEFAN EDBERG IMPUGNA


LA STORICA WILSON PRO STAFF.
DOPO ANNI CON LO STESSO
ATTREZZO, ROGER FEDERER
PASSATO A UNA PRO STAFF DAL
PIATTO DI 98 POLLICI QUADRATI

36 I
Telaio elastico
Telaio elastico --> Notevole deformazione del telaio - Limitata deformazione del piatto corde
DI GABRIELE MEDRI NOTEVOLE DEFORMAZIONE DEL TELAIO
LIMITATA DEFORMAZIONE DEL PIATTO CORDE

N
elle prossime puntate della
nostra saga della racchetta,
faremo mente locale sugli
aspetti che maggiormente sono Telaio rigido
cambiati nel corso degli anni e che Telaio rigido --> Limitata deformazione
LIMITATA del telaio - Notevole
DEFORMAZIONE DELdeformazione
TELAIO del piatto corde
hanno determinato non soltanto il NOTEVOLE DEFORMAZIONE DEL PIATTO CORDE
mutamento dellattrezzo ma anche e
soprattutto una progressiva trasfor-
mazione del gioco, sempre pi veloce qualche lustro fa, mentre racchetta potenza e presa delle rotazioni
e power-oriented, pi carico di rota- leggera e rigida - corde rigide a richieste dal tennis moderno (basti
zioni ma anche molto meno vario. bassa tensione il nuovo standard pensare a Head Prestige o a Wilson
Dobbiamo partire dallosservare divenuto moderna regola. Pro Staff).
come e perch linterazione fra corde In buona sostanza, oggi la linea domi- Ma perch la racchetta cos pro-
e telaio ha contribuito a passare da nante si oppone a quella che era stata fondamente cambiata e con essa le
telai sottili e essibili, incordati con indicata come la regola aurea soltanto corde?
corde elastiche ad alte tensioni, a 20 anni fa; si passati da telai stra- Perch adesso utilizzare una corda
telai pi rigidi, incordati con la- ordinari, classici e sottili dotati di ele- elastica di tipo classico sembra
menti dalle caratteristiche di alto vata essibilit e basso livello di RA, essere uneccezione rispetto alla
modulo elastico (rigidi) a basse quali Head Prestige, Pro Kennex regola imperante dettata dalla corda
tensioni. In pratica, abbiamo assi- Destiny, Prince Graphite, Voelkl C10, in poliestere?
stito a una vera e propria rivoluzione Wilson Pro Staff, incordate in budello Conosciamo pregi e difetti che le
copernicana senza che ne percepis- a 26-28kg, a telai tubolari o semitubo- nostre scelte tecniche comportano e
simo la portata! lari incordati con set-up in poliestere a sappiamo orientarci nel mare delle
Gli accoppiamenti che seguono basse tensioni. (quasi) innite possibilit che offre il
descrivono come il binomio racchetta- Anche i telai eredi della tradizione mercato?
corda sia cambiato nel tempo, pur classica sono, rispetto ai propri pre- Sappiamo ottimizzare la scelta del
trattandosi dello stesso sport, gio- decessori, pi leggeri, rigidi e dotati telaio e delle corde per rendere al
cato per in modo del tutto differente di piatti corde pi generosi, e nella massimo sul campo?
rispetto al passato. maggior parte dei casi hanno perduto Partiremo da questi aspetti per ini-
Racchetta pesante e essibile - qua e l qualche corda, proponen- ziare un nuovo percorso attraverso la
corde elastiche ad alta tensione era dosi rinnovati sul mercato in modo conoscenza delle corde, indagando
lo standard classico, in voga sino a adeguato alle esigenze di fruibilit, come la dinamica della stessa

www.eiffel59ts.it . .. ga me, s et e vit tor ie


Distributori Unici Italia
pe r sem pre n elle t u e cor d e www.davidebenzi.com

> > > >...grip, grip, grip...gripping gel!!!


STARBURN.
Una gamma di corde da tennis completa ed innovativa,
un servizio di consulenza per scegliere il prodotto pi adatto alle esigenze di ogni giocatore.
STARBURN distribuito ed importato in Italia da Eiffel59TennisService SRL.
STARBURN presente anche su www.passionetennis.it, il pi grande forum italiano di tennis Eiffel59TennisService | Casale Monferrato | Per informazioni: eiffel59ts@gmail.com

I 37
AREA TEST
CONOSCI LA TUA RACCHETTA

inuisca in modo determinante sul


comportamento della racchetta,
perch se vero che il motore (lat-
leta) e il telaio (la racchetta) hanno la
loro importanza, senza un buon set di
gomme (le corde) non si va da nes-
suna parte se non fuori strada.
Per quanto poco intuitivo, le corde
sono, in termini di essione, meno
deformabili di un qualsiasi telaio
e di conseguenza sono queste che
inuiscono in modo considerevole
sulla percezione nale in fase
dinamica e di gioco.
Per deettere un piatto corde incor-
dato in fase di impatto, saranno
necessari circa 2,5-3kg per ogni mil-
limetro di affondamento (anche se la THOMAS MUSTER,
misura dipendente dalla tensione A DESTRA,
E MARAT SAFIN,
e dalla spaziatura delle corde sul SOTTO, CON DUE
piatto), mentre la rigidezza di un telaio DIVERSE
VERSIONI DELLA
nel punto solitamente considerato MITICA HEAD
per lanalisi essionale del RA pu PRESTIGE
variare da 0,85
a 0,7kg/mm per
rigidezze rispet- Un altro aspetto da mettere in evi-
tivamente di 70 denza che oggi, rispetto al passato,
e 60 RA. si fa ricorso sempre pi sovente
Le corde, prese a tensioni basse e mediamente
singolarmente, basse su telai rigidi, al contrario di
sono dunque quanto accadeva nel passato con i
pi rigide del telai elastici.
telaio, anche se Questo per massimizzare il tempo
quello che a noi di contatto fra palla e corda, con
interessa la resa massima in termini di presa delle
combinazione rotazioni e direzionalit del colpo,
fra rigidezza ma al tempo stesso per consentire
del telaio e rigi- un leggero allungamento del tempo
dezza del piatto di contatto con la sfera per garantire
corde. maggiore feeling e controllo tecnico
Quando col- del gesto.
piamo con un Nel passato lutilizzo delle alte ten-
telaio essi- sioni consentiva di stemperare
bile, con rigi- la notevole essibilit del telaio e
dezze comprese fra RA58 - RA64, primo caso, deettendo e deforman- morbidezza della corda in budello,
la rigidezza del piatto corde deter- dosi maggiormente, in misura cre- restituendo una maggiore reattivit
miner sempre una maggiore es- scente con il calare della tensione e al sistema corde-telaio, che per sua
sione della struttura, una minore il minor numero di corde, sfruttando natura era pi blando, lento e morbido
deessione delle corde, una per- al massimo la carica elastica del la- nella risposta.
dita di energia, con effetto di per- mento e restituendo la sensazione di Anche oggi i giocatori che scelgono
cezione di telaio rigido e poco racchetta morbida e potente. tensioni elevate, seppure una mino-
potente; con questi telai infatti, a Questo il motivo per cui spesso, ranza, sono quelli che utilizzano
meno di casi particolari e strani in modo diffuso e trasversale, si parla telai mediamente essibili e solu-
sistemi di sospensione della corda, di racchette rigide in presenza di zioni ibride poliestere-budello. Si va
le corde lavorano meno e durano telai essibili e sottili e al contrario comunque sempre pi ricercando una
mediamente di pi. di racchette morbide in presenza combinazione del tutto personale ed
Al contrario, colpendo palla con un di telai rigidi e tubolari, invertendo unica di rigidezza complessiva corda-
telaio di tipo rigido, RA66 - RA72, la realt dei fatti a causa della perce- telaio-palla che alla base dei gusti
le corde sono costrette a lavorare zione che rende pi facili, immediati e del giocatore, sia esso semplice ama-
in modo molto maggiore rispetto al potenti i rigidi rispetto ai morbidi. tore come pure top-ten.

38 I
gourmet beauty wellness dolomiti

tennis e wellness nelle dolomiti


> Una vacanza da sogno ai piedi delle dolomiti in un resort che offre
un centro tennis con quattro campi di cui tre in terra battuta.
> Due ettari di parco privato e una bellissima spa con 7 piscine
riscaldate a 30 c, beauty farm con cinque operatori.
> Giornalmente possibilit di prenotare lezioni private di tennis.
> Stage settimanali per adulti da inizio luglio a fine settembre.
> Possibili convenzioni con circoli.

FAI DELLA PAGANELLA - TRENTINO - DOLOMITI


T +39 0461 583134
info@sporthotelpanorama.it
www.sporthotelpanorama.it
126 A N N O D I AT T I V I T
AREA TEST
HAWK-EYE DI PIERPAOLO RENELLA

Il ritorno
della foglia
C una seconda chance nellabbiglia-
mento? Lo scopriremo presto perch ne-
gli ultimi mesi stanno emergendo i detta-
gli del pi curioso esperimento di rientro
nel business dellabbigliamento sportivo
di un ex importante player degli anni Set-
tanta. 40 anni fa lazienda americana
Boast rivaleggiava con Fila, Lacoste e
Fred Perry. La sua popolarit crebbe tra
gli adolescenti ribelli - complice un logo
molto somigliante a una foglia di marijua-
na. Gli ambasciatori di ieri erano ten-
nisti come Roscoe Tanner, che ha vin- DONALD YOUNG,
N.81 ATP E TESTIMONIAL
to lAustralian Open nel 1977, e Charlie DELLA MARCA DI
Pasarell, campione NCAA e vincitore di ABBIGLIAMENTO BOAST
oltre 20 tornei a livello pro. Oggi il mar-
chio ripartito da Donald Young (n. 81
Atp, gi n.1 a livello Under 18) e dalla
sponsorizzazione di piccoli tornei come
Connecticut Open e Atlanta. Lazienda
americana da seguire con attenzione
per capire come costruire un rilancio nel
mercato. Se ci riesce potrebbe diventare
uno dei pi grandi comeback della storia
dellabbigliamento. Dopo un grande son-
no durato ben 20 anni.

IL BOOM CAMBI AI VERTICI


DELLE TRE STRISCE Marted 3 maggio Under Armour ha annunciato
la partenza di due dirigenti chiave - Henry Staf-
Boom di Adidas nel 2016. Potremmo chiamarlo
anche il ritorno delle Tre Strisce. La performan- ford (a capo del Merchandising Ufciale) e Robin
ce del primo trimestre ha insistito soprattutto sul Thurston (responsabile della divisione digitale) - e
fronte Nord americano, dove il fatturato bal- in molti si chiedono se la cosa non rietta problemi
zato del 22% (a cambi costanti). Il trend posi- pi profondi a Baltimora. Da inizio anno il titolo UA a
tivo, ma il risultato mostra che il consumatore Wall Street ha perso terreno (-7%) e oggi, in Borsa,
apprezza non poco i testimonial del gruppo vale appena 10 volte (9,67) il patrimonio della
tedesco e le collaborazioni con artisti co- societ. La crescita non pu essere sempre a ritmo
me Kayne West e Pharrell Williams. La forza esponenziale. Le partenze di manager di alto prolo
trainante la strategia del brand, in particolare erano senza dubbio inattese, ma lactivewear un
negli Usa, dove Adidas sta recuperando terreno settore in salute, nel quale si assiste a una rincorsa
nei confronti di Under Armour nel ricco mercato tra offerta e domanda. Ci aspettiamo transizioni nel-
dellactivewear. La campagna sorretta dallau- la leadership, senza impatto signicativo sullopera-
mento della presenza nelle catene di distribu- tivit. Non vediamo lora di assistere al lancio delle
zione come Foot Locker e Finish Line. Adidas nuove collezioni, destinate a competere con design
non un monolite, torna a crescere dove conta e colori della rivale Nike e con lo stile pi sosticato
e consolida i risultati raggiunti. del premium brand Lululemon Athletica.

40 I
AREA TEST
SMASH NEWS DI ALESSANDRO MAGRINI

Una pallina da terra La racchetta del Roland Garros

Se ami la terra battuta In attesa di conoscere il


e stai cercando una pallina nome del trionfatore di Parigi,
performante ed economica Babolat onora il prestigioso
per giocare su questa appuntamento di casa
supercie, Artengo ha vestendo la Pure Aero con i
ci che fa al caso tuo. colori del Roland Garros. infatti
La TB 930, realizzata la livrea, dalle tonalit nero-bianche
appositamente per il rosso, con dettagli arancioni, a distinguere
risulter infatti una scelta la versione French Open dal modello
indovinata per chi abituato giallo-nero lanciato nel settembre
a praticare a livello regolare 2015. Nessuna novit per le speciche
ed intensivo sui campi lenti. tecniche: peso di 300 g, ovale da 100
Omologata FFT, ITF e FIT e pollici quadrati e spiccata propensione
approvata da nomi importanti alle rotazioni garantita dal pattern
del recente panorama tennistico, pi aperto e dagli occhielli passacorde
come Nicolas Escud, disponibile dinamici (FSI Spin Technology).
presso i punti vendita della grande catena Il prezzo al pubblico di 244,95 euro.
di distribuzione Decathlon. Il prezzo al It.babolat.com
pubblico di 5,99 euro per tubo (4 palle).
www.decathlon.it

Lezioni a portata di smartphone

La didattica del tennis diventa a portata di


touch con la Golarsa Tennis Coaching
App. Scaricata lapplicazione e selezionato
il proprio livello di gioco (base, intermedio,
avanzato), si avr accesso ai corsi dedicati:
per ciascuna delle tre categorie sono previste
video lezioni ed esercitazioni con dispense,
con un occhio di riguardo alla preparazione
atletica. E inoltre possibile richiedere una video analisi personalizzata a cura della stessa
Laura Golarsa: inviando un video (durata max 5 min) riceveremo la radiograa del nostro
tennis, condotta attraverso la spiegazione audio-video degli errori commessi (con ausilio di
graci ad personam) e i consigli dellex tennista milanese.
www.golarsaapp.com

Una Ltd edition per Serena

Nuova arma per Serena Williams: Wilson, da sempre al anco della campionessa statunitense,
crea la Blade 104 Pink. Novit rispetto al modello in uso lestetica, con il verde fluo dei dettagli
che lascia spazio ad un femminile tocco rosa. Tutto invariato invece sul fronte delle speciche tecniche:
il piatto corde maggiorato da 104 pollici quadrati agevola la spinta e facilita la riuscita dei colpi
decentrati, mentre il peso di 289 g nuda e il bilanciamento neutro (32,5 cm) rendono questa limited
edition facile da manovrare in tutte le situazioni di gioco. Il prezzo al pubblico di 200 euro.
www.wilson.com

I 41
SCEGLI LA VIA
DEL
SUCCESSO

CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE
AGGIORNAMENTO CONTINUO
ASSISTENZA PROFESSIONALE

SERVIZI VINCENTI
PROFESSIONAL TENNIS REGISTRY

PARTNER UFFICIALE PTR

PTR Italia - Via Leichter 28 - 39012 Merano tel. 0473 230097 - fax 04730212033 - ptr@ptrtennis.it - www.ptrtennis.it
AREA TEST
LE PROVE DEL MESE

La guida ai nostri test


IN LABORATORIO
I valori del Diagnostic si rife-
riscono alla racchetta incor-
data alla tensione consigliata
dalla casa. Per quanto con-
cerne potenza, controllo e
maneggevolezza, la valuta-
zione espressa su una sca-
la di punteggio che va da 0 a
100, divisa, partendo dai va-
lori pi bassi, in tre fasce:
C = discreto B = buono
A = ottimo
EQUILIBRIO STATICO
In testa: + cm. 33
Al cuore: tra cm. 33 e 32
Al manico: - cm. 32

DEFLESSIONE TELAIO
Molto flessibile: inf. a 55
Flessibile: da 55 a 60
Media: da 61 a 65
Rigida: da 66 a 70
Molto rigida: sup. a 70

INERZIA
Molto bassa: inf. a 300
IN CAMPO
Bassa: 300-319
Sotto la guida di Roberta Lamagni, re-
Media: 320-339
sponsabile della nostra Area Test, ogni
Elevata: 340-360
mese costituiamo unequipe di tester colle-
Molto elevata: sup. a 360
gata alla tipologia di attrezzo che si deve pro-
vare. Come Centro prove la nostra rivista si
avvale di uno tra i complessi sportivi pi bel-
E D li dItalia, quello dellAspria Harbour Club,
D V ANC dotato di 20 campi da tennis con quat-
A
tro superfici diverse. DA SINISTRA, ROBERTA LAMAGNI,
Ogni telaio viene da noi inserito nelle CORRADO ERBA E MARCO CRUGNOLA
R
TOU CLU
B categorie Tour (racchette decisa- DURANTE UN MOMENTO DI PAUSA DEL TEST
mente impegnative, salvo rare ecce-
zioni con un peso superiore ai 310g), Advanced (attrezzi competitivi ma
pi permissivi dei precedenti, con un peso compreso tra 280 e 310g) e Club
(telai molto giocabili, rivolti a giovani o giocatori meno assidui, con un
GLI INCORDATORI peso inferiore ai 280g).

Per le incordature ci avvaliamo


della professionalit e della
competenza dei team di Ten- LA SCELTA DELLA PALLA
nismania e de La Bottega Le prove sul campo che trovate nelle pagine seguenti sono state effettua-
del Tennis di Milano. te con Dunlop Fort All Court Tour Select.

I 43
AREA TEST
RACCHETTE

Dunlop R3.0 Revolution Nt


Attrezzo agonistico,
per picchiatori da fondo.
La nuova cattiva della
Casa inglese si caratterizza
per buona elasticit e facilit
di spinta. Poco adatta
ai colpi di fino. Il topspin gira
a dovere. Costa 230 euro

IKO
N
Per picchiatori incalliti
IO/N

NCES
CO
PAN
UN
Z
PRO CONTRO
FRA
FOTO
la palla esce veloce e pesante poco maneggevole
grande elasticit al volo la palla resta sulle corde
buono il comfort

DI CORRADO ERBA le, anche se in realt, come vedremo,


non una racchetta per intermedi o
principianti.

L
a nuova R3.0 Revolution NT
LA SCHEDA un attrezzo marcatamente IN LABORATORIO
agonistico, levoluzione di un Per quel che concerne i dati tecnici,
MARCA: Dunlop modello classico, quello che in varie la 3.0 un telaio dal prolo costante
declinazioni in casa Dunlop sempre di 22 mm, con un piatto di 98 pollici
MODELLO: R3.0 Revolution Nt
stato contraddistinto dal numero 300, quadrati e un reticolo 16x19.
DISTRIBUTORE: Dunlop Slazenger srl, poi ridotto a 3.0. Il peso dellattrezzo incordato sora i
via Pier Francesco Mola 46, Milano La novit estetica che si va a 325 grammi, con un bilanciamento
PREZZO: 229,90 euro perdere il colore rosso, che ha sem- quasi neutro (32 cm) e una marcata
pre caratterizzato questa linea, per elasticit (60 punti).
MATERIALE: grate conuire in un paint job giallo nero, I dati forniti dalla macchina confer-
PESO (A TELAIO NUDO): 310 g comune a tutta la linea Revolution. mano che si tratta di una racchetta
La novit costruttiva si chiama Cop- discretamente maneggevole (74 pun-
OVALE: 98 inc
per Wire Construction, vale a dire ti). Lo potrebbe essere di pi, dato il
LUNGHEZZA: cm 69,22 ladozione del rame al ne di mi- bilanciamento, ma la lunghezza leg-
RETICOLO CORDE: 16x19 gliorare lammortizzazione e offrire germente maggiorata (69,22 cm)
uno strato protettivo in pi per chi incide. Potenza (48 punti) e controllo
TENSIONE CONSIGLIATA: 23-28 kg ha il braccio particolarmente sensibi- (51 punti) sono in equilibrio.

44 I
IN LABORATORIO TOU
R IN CAMPO
PESO: gr 322 (incordata) 48
PROFILO TESTA-MANICO: mm 22-22-22-22 O 100
POTENZA
BILANCIAMENTO: cm 32 TIPO DI TATTICA picchiatori da fondo
INERZIA: 319 TIPO DI TECNICA tutti i colpi e rotazioni
RIGIDIT: 60 51 PAGELLA
O 100 POTENZA 8.5 SERVIZIO 8
TENSIONE UTILIZZATA: kg 22 CONTROLLO
CONTROLLO 8 COLPI PIATTI 8.5
MANEGGEVOLEZZA 7 TOPSPIN 8.5
Risulta inoltre unattitudine alla spinta GIOCO DA FONDO 8.5 BACKSPIN 8
nella media (319 punti), che il campo 74
confermer sono parzialmente. GIOCO A RETE 7.5 COMFORT 8
O 100
MANEGGEVOLEZZA
IN CAMPO
La 3.0 un telaio
molto classico, pe-
sante ma non trop-
po, elastico, non pro-
priamente manegge-
vole, piuttosto solido.
Immediatamente si
percepisce che non
una racchetta per pu-
ri di cuore. Il telaio
pastoso, morbido, la
palla esce quasi ac- NOVIT DELLA LINEA NT (NATURAL TENNIS) LAPPLICAZIONE DEL RAME NEL MANICO E NELLOVERGRIP,
compagnata dal piat- PER MIGLIORARE LAMMORTIZZAZIONE DELLE VIBRAZIONI E, NEL CASO DELLOVERGRIP, OFFRIRE
to corde ma proprio UNO STRATO PROTETTIVO IN PI PER CHI HA UN BRACCIO PARTICOLARMENTE SENSIBILE
per questo non tollera
molte incertezze. a morire sulle corde. grip della casa, che contengono del
Il movimento deve essere uido, Stesso comportamento che tocca rame, in linea con la losoa della nuo-
senza esitazioni, allora la 3.0 diventa allincerto o allavventato, mai cambia- va collezione.
una compagna entusiasmante; soprat- re idea, mai esitare, la 3.0 non parti- La consigliamo a un giovanotto aman-
tutto di piatto escono fucilate radenti e colarmente tollerante. te delle traiettorie penetranti, sicuro, un
precise e il peso, una volta effettuato Sopra la testa non male: ottimi gli bruto che fatica a tenere dentro con le
il rimbalzo, si fa sentire. smash, il servizio slice esce discre- prolate. Stante la marcata elasticit,
Il back non impegnativo ma nemme- tamente bene, il piatto e il kick sono lincordatura si presta a diversi espe-
no lesecuzione di punta, riesce ma convincenti. rimenti ma lottimo Dunlop Nt Hybrid
senza essere troppo velenoso. Il comfort ci sembrato alto, age- montato per loccasione sembrato
Anche lo spin non difcile, basta usa- volato anche dallutilizzo dei nuovi esaltarne appieno le caratteristiche.
re sapientemente gambe
e polso e la palla si ag-
grappa alle corde e ne
esce avviluppata. Senza
esasperazioni, il top-
spin efcace e sicuro.
comunque da fondo
campo che si ottengo-
no i migliori risultati;
immaginiamo un picchia-
tore, un epigono di Car-
los Moya, tre fucilate e
via a raccogliere i cocci.
A rete il comportamento
cambia, vuoi perch lo
sweetspot non gene-
rosissimo, vuoi per via di
una maneggevolezza po-
co spiccata, la palla tende

I 45
AREA TEST
RACCHETTE

Wilson Burn Fst 99 S


Ha uno schema corde del
tutto anomalo, buona spinta
e grande facilit di manovra,
grazie a un bilanciamento
arretrato. Il controllo non
impeccabile. Limpatto
secco. Per chi ama
spingere da fondo.
Costa 220 euro

Da fondo
ti lascia sbracciare
ON
/NIK
NZIO

OF
RAN
CES
COP
ANU
PRO CONTRO
FOT

decisa e sicura in fase dattacco lo sweetspot contenuto


stabile gli impatti non sono sempre confortevoli
si muove bene nellaria

DI MARCO CRUGNOLA
IN LABORATORIO
La Wilson Burn FST 99 S una rac-

L
a nuova Burn FST (Fast Speed chetta dal prolo sottile (parte e -
LA SCHEDA Technology) 99 S si presenta nisce a 20mm dalla testa al cuore),
come una delle racchette pi piatto da 99 pollici quadrati e schema
MARCA: Wilson interessanti e complete per un pubbli- di incordatura del tutto particolare
co giovane. 18x17. Di poco sotto ai 300 gram-
MODELLO: Burn FST 99 S
Dalle dichiarazioni della Casa e dalle mi come peso (299 per lesattezza),
DISTRIBUTORE: Amer Sports Italia, via caratteristiche (schema di incordatura raggiunge i 313 con le corde. Il bilan-
Priula 78, Nervesa della Battaglia (Tv) 18x17 e sistema Fast Speed), un ciamento molto arretrato, ovvero
PREZZO: 220 euro telaio molto tecnico e pu essere un 31,5cm comprensivi di corde. Otti-
ottimo compromesso tra le racchette mo il valore della maneggevolezza
MATERIALE: carbon, basalt destinate ai giovani e quelle destinate (85). La rigidit invece decisamente
PESO (A TELAIO NUDO): 299 g ai professionisti. Racchetta robusta alta (69), e lo si avvertir in campo.
ma molto maneggevole, colori ele- Equilibrati i valori di controllo (52) e
OVALE: 99 inc
ganti e aggressivi. Difcile paragonar- potenza (49).
LUNGHEZZA: cm 68,58 la a un prodotto gi in commercio. Ab-
RETICOLO CORDE: 18x17 biamo testato questo telaio con corde IN CAMPO
multilamento Wilson NXT, a una ten- Gi dai primi palleggi si capisce che
TENSIONE CONSIGLIATA: 24-26 kg sione di 23kg. questo telaio particolare. Bisogna

46 I
IN LABORATORIO ED
ANC IN CAMPO
ADV
PESO: gr 313 (incordata) 49
PROFILO TESTA-MANICO: mm 20-20-22-20 O 100
POTENZA
BILANCIAMENTO: cm 31,5 TIPO DI TATTICA completo a tutto campo
INERZIA: 303 TIPO DI TECNICA tutti i colpi e rotazioni
RIGIDIT: 69 52 PAGELLA
O 100 POTENZA 8 SERVIZIO 8
TENSIONE UTILIZZATA: kg 23 CONTROLLO
CONTROLLO 7.5 COLPI PIATTI 8.5
MANEGGEVOLEZZA 8.5 TOPSPIN 8
conoscerlo bene per sfruttare al meglio GIOCO DA FONDO 8 BACKSPIN 8
le sue caratteristiche, molto ricercate. 85
La palla esce in maniera lineare, fa- GIOCO A RETE 8 COMFORT 7
O 100
cile, forse fin troppo. Le traiettorie MANEGGEVOLEZZA
sono abbastanza dritte.
Il particolare schema di incordatura
18x17 (con una corda verticale in pi
rispetto a quelle orizzontali) fa s che
la palla esca molto pi veloce rispetto
alle racchette cui siamo abituati.
Questa caratteristica va gestita in ma-
niera intelligente, perch pu essere
unarma a doppio taglio. Pi sempli- aspettare la successiva per continuare tacco, incisive.
ce, per certi versi, perch pi facile ad essere aggressivi. Questa Burn FST 99 S non
gestire alcune giocate, pi complicata Limpatto rimane secco, le sensazio- particolarmente indicata per esaltare i
per altri, in quanto nei colpi di recupero ni sulla palla suggeriscono di pic- colpi sopra la testa. Sono migliori le
e soprattutto di costruzione la palla chiare duro piuttosto che favorire il soluzioni piatte rispetto alle varianti
tende a scappare. controllo, di spingere bene e sempre in kick e slice.
Lovale leggermente maggiorato, il bi- con le gambe piuttosto che giocare di La botta piatta, al servizio, riesce a es-
lanciamento e il peso non eccessivi tocco e di no. sere incisiva in tutti e quattro gli angoli.
rendono la maneggevolezza di que- Lo slice non sicuramente il colpo Naturalmente sulla seconda palla biso-
sta racchetta eccezionale. migliore di questa Burn anche se, in gna un po adattarsi.
Il controllo ne risente un pochino. So- attacco, la palla esce molto decisa. Adatta al giocatore che spinge molto
prattutto in recupero, occorre lavorare Il gioco a rete non male, anche se da fondo, piuttosto preparato sica-
la palla con una certa dimestichezza: nelle vole di controllo la palla tende a mente per arrivare sempre ben posi-
cercare di mettere la palla profonda e scappare. Da preferire esecuzioni dat- zionato sulla palla.

LA S A MARGINE DEL MODELLO STA PER SPIN EFFECT


E, NELLO SPECIFICO, SI RIFERISCE ALLO SCHEMA
DI INCORDATURA DI 18 CORDE VERTICALI PER 17 ORIZZONTALI

I 47
AREA TEST
RACCHETTE

Head Prestige S
Elastica, molto maneggevole,
cattiva il giusto. Si avverte
una lieve prevalenza
del controllo sulla potenza,
che va aiutata con la
tecnica. Alto il comfort.
Per Terza e buoni Quarta
categoria. Costa 250 euro

Facile ma non troppo


N
IKO

PA
NU
NZ
IO
/N
PRO CONTRO
O
SC
CE
O
FR
AN
molto maneggevole serve un buon braccio per giocare profondo
T
FO
il backspin delizioso e pesante
limpatto pieno, confortevole

DI FABIO COLANGELO ca. Esteticamente identica agli altri


modelli, dove domina il nero opa-
co con inserti rossi, dispone, come

I
mpugnare e testare una Head le sorelle, dellinnovativa tecnologia
LA SCHEDA Prestige e pensare: vorrei ma non Graphene XT. Grazie alladozione di
questo materiale ultraleggero e resi-
posso. Tanti giocatori di qualsiasi
MARCA: Head livello avranno provato questa sen- stente, il giocatore dovrebbe genera-
sazione dopo aver avuto tra le mani re maggior potenza con minor sforzo,
MODELLO: Prestige S
lo storico telaio della casa austriaca. grazie allottimale distribuzione delle
DISTRIBUTORE: Mares spa Una racchetta che negli anni ha masse sul telaio.
Salita Bonsen 4, Rapallo (Ge) mantenuto le sue peculiarit, facen-
PREZZO: 249,95 euro do la felicit di tutti quelli che, dopo la IN LABORATORIO
prima volta, non ne hanno pi potu- Pur rimanendo un telaio altamente
MATERIALE: graphene xt to fare a meno. Per alcune categorie agonistico, questa Prestige S pos-
PESO (A TELAIO NUDO): 305 g per la Prestige in versione original siede una carta didentit che la rende
sempre stata troppo pesante o pi appetibile a una schiera di giocato-
OVALE: 98 inc
semplicemente troppo impegnativa ri ampia.
LUNGHEZZA: cm 68,5 per giocarci con continuit. Il piatto corde da 98, mentre lo
RETICOLO CORDE: 16x19 Per questi giocatori nata Prestige schema dincordatura che prevede
S, con caratteristiche leggermente 16 corde verticali per 19 orizzontali
TENSIONE CONSIGLIATA: 22-26 kg pi accessibili rispetto alla classi- il primo segnale di apertura al pub-

48 I
IN LABORATORIO ED
ANC IN CAMPO
ADV
PESO: gr 315 (incordata) 48
PROFILO TESTA-MANICO: mm 22-22-22-22 O 100
POTENZA
BILANCIAMENTO: cm 32,5 TIPO DI TATTICA completo a tutto campo
INERZIA: 306 TIPO DI TECNICA tutti i colpi e rotazioni
RIGIDIT: 62 51 PAGELLA
O 100 POTENZA 8 SERVIZIO 8
TENSIONE UTILIZZATA: kg 23 CONTROLLO
CONTROLLO 8.5 COLPI PIATTI 8.5
MANEGGEVOLEZZA 9 TOPSPIN 8
blico. Il peso dichiarato a telaio nudo GIOCO DA FONDO 8 BACKSPIN 9
di 305 grammi, un valore di poco 83
superiore alla ormai consueta soglia GIOCO A RETE 8 COMFORT 8.5
O
dei 300 grammi, tipica MANEGGEVOLEZZA 100
degli attrezzi agonisti-
ci non eccessivamente UNA DIVERSA DISTRIBUZIONE DELLE MASSE,
GRAZIE ALLADOZIONE DEL GRAPHENE XT,
selettivi. Per migliorare E IL BILANCIAMENTO AL CUORE RENDONO
ulteriormente il comfort QUESTA PRESTIGE S UN ATTREZZO MOLTO
MANEGGEVOLE, NONOSTANTE IL PESO
e la manovrabilit della
testa della racchetta, il
bilanciamento - 32,5cm
a racchetta incordata -
si trova perfettamente
sul cuore. Come conse-
guenza, linerzia rimane
piuttosto bassa (306),
suggerendoci che servir
la qualit del giocatore
per far correre veloce la
palla. Come da tradizione
Prestige, la rigidit (62)
piuttosto bassa, mentre
colpiscono non poco gli
83 punti di maneggevo-
lezza. Un valore anomalo
per una racchetta di que-
sto genere, a ulteriore
testimonianza che risul-
ter piuttosto semplice
muovere questo attrezzo
nellaria. Molto equilibra-
to il rapporto tra poten-
za e controllo, che vede
questultimo prevalere di
soli 3 punti.

IN CAMPO
I primi palleggi sul rettangolo di gioco con sufciente profondit. Quando cando di offendere.
risultano essere abbastanza indicativi per si vorrebbero aumentare i gi- Chi non un amante del gioco di volo
sulla natura della nostra Prestige S. ri, ci si accorge che necessaria ne apprezzer la facilit di manovra
La grande maneggevolezza ci grande qualit da parte di chi la im- nei pressi della rete, mentre i pi
che sorprende e si fa apprezzare pugna per produrre colpi di una certa esperti sentiranno mancare un pizzico
maggiormente, senza per far dimen- pesantezza. Il reticolo da 16x19 aiuta di incisivit alle proprie vole.
ticare al giocatore che in mano non la generazione del topspin che, specie Pi precisa che potente al servizio,
ha un giocattolino che consente montando un monolamento a bassa dove le soluzioni piatte e in slice si fan-
qualsiasi cosa. tensione, non richiede un braccio esa- no preferire al kick.
Nei fondamentali da fondocampo, se geratamente allenato e veloce per far Per terza e quarta categoria che ama-
la palla viene colpita nello sweetspot s che la palla giri a sufcienza. no questo genere di telai ma cerca-
senza eccessiva rotazione, i colpi Il back molto buono, rimane basso vano qualcosa di leggermente meno
escono dalle corde con facilit e e veloce, soprattutto se si gioca cer- impegnativo.

I 49
AREA TEST
SCARPE

FABIO COLANGELO

Yonex Aerus
DI

L
a ricerca di performance uni-
ta a comfort e leggerezza,
ormai lobiettivo primario per
la leggera della Casa giapponese, tutti i produttori di calzature da ten-
una calzatura con un unico battistrada, nis. Le nuove Yonex Power Cushion
Aerus sono state pensate proprio per
reattiva e stabile, nonostante il peso soddisfare i giocatori che cercano
sorprendentemente contenuto. La tomaia innanzitutto comodit, senza pre-
scindere da sensazioni di stabilit
pi alta a ridosso della caviglia la rende e compattezza. Per garantire legge-
particolarmente protettiva. Costa 152 euro rezza, sono state prodotte con il
Solid E.V.A. - il materiale
pi leggero di casa Yonex
- mentre la qualit as-
sicurata da alcune inte-
ressanti tecnologie, tra
cui il power cushion,
studiato per assor-
bire gli impatti con
309 grammi il terreno e restituire
lenergia prodotta.
riferito al n. 43 Per ridurre la torsio-
ne cui sottoposto
il piede nei cambi
di direzione, stato
inserito un foglio di
carbonio nella suola,
in modo da rendere pi
uidi gli spostamenti del gioca-
tore. La tecnologia Round Sole sta-
ta concepita per migliorare ulterior-
mente questi ultimi aspetti, grazie alla
sua funzione di sostegno in ogni pun-
to della scarpa. La costruzione Syn-
chro-Fit Insole, inne, ha lobiettivo
di ridurre lo spazio tra la scarpa e
il piede, in modo da disperdere me-
no energia possibile. Esteticamen-
LA SCHEDA te si presenta sobria e piacevole, in
ununica versione completamente blu
con inserti argento sul tallone e ai lati.
MARCA: Yonex Per questo modello Yonex ha previsto
ununica versione di battistrada, adat-
MODELLO: Aerus ta a ogni supercie di gioco.
DISTRIBUTORE: Fassa spa, viale Brenta 27/29 - Milano
IN CAMPO
PREZZO: 152 euro Quello che colpisce immediatamen-
MATERIALE TOMAIA: pelle sintetica, double russel mesh, durable skin te dopo aver indossato queste Yonex
Power Cushion Aerus che, nono-
MATERIALE SUOLA: gomma endurance II stante la grande leggerezza, il pie-
PLANTARE: anatomico estraibile de riceve una sensazione di prote-
zione e stabilit tipica di calzature
MISURE DISPONIBILI: da 40 a 46 pi robuste.
SUPERFICI CONSIGLIATE: tutte La calzata molto semplice, il piede
si sente subito a proprio agio, pronto
TECNOLOGIE: power cushion 3 layer, power graphite sheet, syncrofit per scendere in campo senza aver bi-

50 I
La sorella top di gamma
LA AERUS DISPONIBILE NELLUNICA
VERSIONE ALL COURT, CON UN
BATTISTRADA A TAGLI TRASVERSALI PER
ADATTARSI A TUTTE LE SUPERFICI ECLIPSION CLAY
155 EURO

ECLIPSION LX W
155 EURO

sogno di ore di adattamento. qualsiasi genere di movimento con il


Gi dai primi passi si notano alcune massimo comfort.
peculiarit che inizialmente potrebbe- Sul campo ci si muove con mol-
ro leggermente infastidire il giocatore, ta naturalezza e senza sforzi, a un
ma hanno semplicemen- punto tale che durante il
te lo scopo di aumentare PAGELLA riscaldamento o a ritmi
lavvolgimento del piede. blandi sembra quasi di
Rispetto ad altre scarpe
LEGGEREZZA 9.5 non averle ai piedi. Mol- ECLIPSION
infatti, la tomaia sale COMODIT 8.5 to convincenti anche le 155 EURO

maggiormente sulla STABILIT 8 risposte quando la palla


caviglia, no allaltezza viaggia a velocit elevate.
TRASPIRABILIT 8
del malleolo. In un primo Scatti e cambi di dire-
momento il leggero con- FLESSIBILIT 8.5 zioni repentini vengo-
tatto con questa parte no assecondati senza
potrebbe risultare fastidioso, ma con difcolt, sempre con la sensazione
il passare delle ore questa sensazio- che il piede sia ben protetto anche
ne lascer posto a un maggior senso quando sono necessarie brusche fre-
di protezione della caviglia. In corri- nate. Scivolando su terra battuta si
spondenza delle tre piccole tac- benecia di una buona stabilit, anche larmente lunghe e faticose, il piede
che argento collocate nella parte se si avverte la mancanza di un batti- rimane sufcientemente asciutto e
esterna dellavampiede si avverte strada specico. La presa non ov- riposato. Adatta a chiunque cerchi un
inizialmente una stretta maggio- viamente la stessa, soprattutto quando buon compromesso tra leggerezza e
re rispetto al solito, ma questione il campo molto secco. consistenza e che ami competere su
di poche ore di gioco per compiere Anche dopo sessioni di gioco partico- tutte le superci.

I 51
AREA TEST
CORDE

Tecnifibre XR1
Il multifilamento della Casa francese un prodotto IN MACCHINA
equilibrato, con buone prestazioni di potenza e controllo ALLUNGAMENTO 7
e un comfort di alto livello. Valida la presa degli effetti. ESECUZIONE NODI 9
RESISTENZA ALLO SFREGAMENTO 7
Per giocatori a tutto campo. Costa 22 euro
STABILITA TENSIONE 7


IN CAMPO
uno dei multilamenti pi ap- considerato il naturale sostituto e
prezzati della Casa francese. levoluzione del classico Multifeel, POTENZA 7
Tecnibre XR1 pu essere che ha attraversato anni di glorioso CONTROLLO 6
servizio. Ha dimostrato buone doti SENSIBILITA 5.5
di controllo e comfort. Sorprende lo
scarso spostamento delle corde. COMFORT 7.5
ROTAZIONI 7
IN MACCHINA SPOSTAMENTO CORDE 7.5
La entry level nella gamma multila-
TENSIONE DINAMICA
mento di casa Tieffe garantisce buo-
na robustezza e unottima risposta APPENA INCORDATA 30
dinamica in fase di trazione, gra- DOPO 24 H SENZA GIOCARE 27
zie al microlamento PHP presente DOPO UNORA DI GIOCO 26
nellanima centrale.
La resistenza superciale stata DOPO TRE ORE DI GIOCO 25
migliorata grazie al trattamento SPL
(Silicone Pyrogene Lubritec), un rive- presa negli effetti top e backspin;
stimento protettivo in grado di ridurre la palla si aggrappa bene ma senza
gli attriti; allinterno della sezione ci particolari esaltazioni.
sono poi 1125 lamenti di micro- Lottima sensazione allimpatto in-
bra imbevuti in una matrice di po- vita a grandi sbracciate e a giocate
liuretano ad alta densit (PU400), a di potenza, con una risposta convin-
garanzia di elasticit e dissipazio- cente.
ne degli shock da impatto. Lassestamento iniziale della tensio-
Disponibile nei calibri 1,25-1,30 e 1,35, ne sembrato simile al budello natu-
LA SCHEDA in singoli set o in matasse da 200 metri rale, con un decadimento della ten-
MARCA: Tecnibre nel colore natural (ambra chiaro). sione dinamica nelle prime 2-3 ore.
La corda del nostro test in calibro Possibile lutilizzo di un leggero
MODELLO: XR1 1,25 si allungata nella media di ca- pre-strech per limitare lassesta-
DISTRIBUTORE: Pro Kennex Italy tegoria, senza creare alcun proble- mento iniziale.
ma sia in fase di incordatura sia in Il calibro sottile da 1,25mm forse
srl, via della Volta 46/A - Brescia
fase di esecuzione dei nodi. poco incline a un uso prettamen-
CALIBRI DISPONIBILI: 1,25-1,30-1,35 Dopo le consuete prime misurazioni te agonistico, pena il decadimento
CATEGORIA: multilamento con lERT300 siamo scesi su di un e la rottura precoce del multilo (so-
campo in terra rossa al coperto con no comunque disponibili i calibri da
palle Dunlop Fort All Court a una 1,30-1,35).
I DATI DEL TEST temperatura di circa 16C. Discreta la sensibilit nel gioco di -
no. Ottimo invece lo scarso sposta-
CALIBRO TESTATO: 1,25 IN CAMPO mento degli incroci che comincia ad
TENSIONE UTILIZZATA: 18-17 kg Il comportamento in campo sancisce avvertirsi in misura minima soltanto
TELAIO: Head Radical Mp sin dai primi colpi un certo equili- dopo la seconda ora di gioco.
SUPERFICIE DI GIOCO: brio nelle prestazioni, anche se in In conclusione, si tratta di un armeg-
terra battuta assoluto brilla il comfort, complice gio con un ottimo compromesso
la composizione a base poliuretano tra prezzo/prestazioni e che non
TEMPERATURA: 16 C che caratterizza la corda. sa rinunciare alla indubbia e storica
PALLE: Dunlop Fort All Court Buona, per un multilamento, la qualit del marchio. (Gianni Tessari)

52 I
Laboratorio
35,0kg

30,0kg DEFORMAZIONE - CARICO


di Gabriele Medri 25,0kg
Prova effettuata a 25 C - 65% di umidit
relativa; tempo di campionamento 1000-
20,0kg 1200 ms; lunghezza iniziale 300 mm
COME LEGGERE I TEST 15,0kg
--- INDICE DI RIGIDEZZA ---

RIGIDEZZA
DINAMICA RIGIDEZZA
SEMI-DINAM. 10,0kg
DINAMICA
(lb/inch) SEMI-DINAMICA(kg/mm)

5,0kg Prova effettuata a 18 C - 70% umidit relativa


Tempo di campionamento 750-1000 ms
0,0kg Lunghezza iniziale 300 mm
0mm 10mm 20mm 30mm 40mm 50mm 60mm

Modulo elastico 10-15 kg - 0,45 kg/mm Modulo elastico 20-25 kg - 0,60 kg/mm
Modulo elastico 15-20 kg - 0,50 kg/mm Modulo elastico 25-30 kg - 0,70 kg/mm

CARICO - MODULO ELASTICO STATICO DELLA CORDA


0,80kg/mm

0,70kg/mm

Lindice di rigidezza dinamica - del tipo 0,60kg/mm

disponibile sullo String Selector - o se- 0,50kg/mm

midinamica - ricavata con prova a de- 0,40kg/mm

essione di 10 mm effettuata con pro- 0,30kg/mm

T-one string lab a una tensione di 20kg 0,20kg/mm


-, restituisce una misura della sovraten- 0,10kg/mm
sione da impatto della palla sul piatto 0,00kg/mm
corde. La misura utile per ricavare 16,0kg 18,0kg 20,0kg 22,0kg 24,0kg 26,0kg 28,0kg 30,0kg

informazioni importanti in termini di


comportamento dinamico della corda CICLI DI CARICO - SCARICO
e la sua risposta in termini di rigidezza
35,0kg
e reattivit.
30,0kg

25,0kg
MODULO ELASTICO Prova effettuata a 25 C
A TRAZIONE DELLA CORDA 20,0kg - 65% di umidit relativa

15,0kg

10,0kg

5,0kg

0,0kg
0mm 10mm 20mm 30mm 40mm 50mm 60mm

Livello di potenza 700 pt voto 8,5/10 attitudine alla spinta e generazione di potenza
Livello di stabilit 1142 pt voto 10+/10 attitudine alla stabilit e tenuta di tensione
Range di tensione >14 kg <18 kg range di massima resilienza della corda
RIGIDEZZA STATICA Tensione consigliata 17 kg 23 kg tensione di utilizzo
DELLA CORDA
Perdita di tensione statica 17% voto 8/10 perdita di carico statico dopo 5 minuti
La misura della rigidezza statica del la- Durata utile 142% voto 9/10 durata utile della corda (30 ore, a rottura)
mento, effettuata con prova a trazione di
tipo statico (velocit 2,5-3mm/sec) su La Tecnibre XR1 1.25mm una corda di grande qualit e dalle spiccate doti di personalit.
di uno spezzone di corda di lunghezza La progressivit e linearit di comportamento esemplare per un multifilamento e si connota per la
grande morbidezza statica e dinamica, a garanzia del massimo livello di comfort in fase di gioco.
300 mm, utile alla determinazione La rigidezza dinamica estremamente limitata ne fa unottima scelta per tutti coloro che vogliono preser-
delle caratteristiche del materiale, vare le proprie articolazioni, per coloro che giocano con telai leggeri, per junior e ragazzi nonch per chi
della sua linearit di comportamento ha o ha avuto problemi a gomito e polso.
e ad altre informazioni utili per la de- Il livello di potenza molto elevato, anche in ragione dellelasticit del lamento e della sua risposta
resiliente che la rende una corda accessibile a tutti in termini di piacevolezza e rendimento.
nizione della corda.
Il controllo pi che sufciente e la stabilit dinamica assolutamente inaspettata, anche se siamo in pre-
senza di un multilamento di calibro sottile. La tensione consigliata varia da un minimo di 18kg a un
massimo di 23kg, senza eccedere, per sfruttare al massimo e in modo ottimale le caratteristiche resilienti
della corda (dato pure il calibro sottile che tende a irrigidirsi oltre un certo limite).
RIGIDEZZA DINAMICA Un classico sempre valido e di massimo livello in casa Tecnibre, sempre da consigliare: per giocatori dallo
stile classico e pulito, su racchette tecniche e sottili o come alternativa (validissima) al budello.
DELLA CORDA Soluzione da preferire in calibro sottile per gli amanti della massima sensibilit e per chi non ha
Rigidezza dinamica 132 g/mm problemi di rotture precoci. Da scegliere in calibro 1.30mm per allungare la durata meccanica o per
Voto 3,5/10 bassa un utilizzo in ibrido.
Rigidezza corda 156 lb/inch
Prova effettuata a 25 C - 65% di umidit relativa - tempo di campionamento 20ms - tensione di riferimento 20kg - lunghezza corda 32,5cm

I 53
MAGAZINE
ROMA 2016

Buon
compleanno
ANDYMurray festeggia, superando
in una finale senza storia
la versione umana di Novak
Djokovic e conquistando
per la prima volta il titolo
agli Internazionali dItalia.
Gioco, fisico e personalit
lo lanciano come serio
pretendente Slam

dalla nostra inviata a Roma, ROBERTA LAMAGNI Bnl dItalia, suo secondo Masters 1000
foto RAY GIUBILO, GETTY IMAGES in carriera sul rosso, proprio in finale
con lo stesso Nole. A una settimana dal
Roland Garros, dunque, certezze fran-

M
urray si fatto grande, tumate e incubi che si riaffacciano nella
anche sulla terra battuta. mente del serbo...
Dopo oltre un decen- In una Roma umida e uggiosa, che ha
nio di duopolio che ha omaggiato il neocampione con un clima
visto Nadal (7) e Djoko- decisamente british, Murray ha ap-
vic (4) contendersi lo scettro del Foro profittato della stanchezza fisica e
Italico, Andy ha spezzato lincantesi- mentale del numero uno del mondo
mo aggiudicandosi gli Internazionali e, senza indugi, ha fatto sua una fina-

54 I
I 55
MAGAZINE NADAL SI
PRESENTATO A ROMA
ROMA 2016 PI COMPETITIVO
DEL 2015, MA
ANCORA TROPPO
INCOSTANTE PER
AVERE LA MEGLIO
SU UN TITANO COME
DJOKOVIC. A TRATTI
EMOZIONANTE
MA NON BELLA
LA SFIDA TRA I DUE

DOPO AVER
DICHIARATO
PUBBLICAMENTE
IL SUO AMORE
ALLA CITT - TI AMO
ROMA STATA
LA SUA FIRMA DOPO
CON UN BRILLANTE 6-0 LA VITTORIA
6-0 INFLITTO A TOMAS DEL PRIMO MATCH
BERDYCH, DAVID - NOVAK DJOKOVIC
GOFFIN AVEVA ILLUSO HA INVENTATO
DI POTER TENER TESTA UN NUOVO GESTO
AD ANDY MURRAY. DI ESULTANZA, IN CUI
NEI QUARTI INVECE IL DONA IDEALMENTE IL
BELGA SI ARRESO CUORE AL PUBBLICO.
SENZA NEMMENO IN FINALE, COMPLICE
DAR BATTAGLIA LA STANCHEZZA,
NON RIUSCITO
A OPPORSI A UN
le mai incerta. SOLIDO ANDY
MURRAY
Del resto il cammino verso lultimo atto
era stato, per Djokovic, ben pi insidio-
so: quasi 180 minuti di adrenalina e
fatica in pi dellavversario spesi tra
quarti e semifinali. Ma salite impegna-
tive avevano caricato Nole gi alla par- LA SEMIFINALE TRA DJOKOVIC
E NISHIKORI (2-6 6-4 7-6 PER IL
tenza, poich fresco del suo 29 Ma- SERBO) STATO IL MATCH PI
sters 1000 a Madrid, era tornato nella- ENTUSIASMANTE DEL TORNEO
rena a distanza di 36 ore su un campo
soggetto a tuttaltre condizioni, altitudine
e temperatura, fra tutte.
Un primo turno macchinoso contro il
qualificato Robert, poi la rimonta contro
Bellucci, dopo aver rimediato uno scioc-
cante 6-0 nel primo. Che il Djokovic ro-
mano fosse lontano dallextraterrestre
che dallinizio del 2016 aveva lasciato
per strada due soli match, nemmeno
tanto significativi (Lopez a Dubai e Ve-
sely a Monte-Carlo), era un messaggio
in chiaroscuro. Il quarto di finale con
Rafa Nadal lo ha illuminato.
Sono state le incertezze del maior-
chino, comunque pi profondo e com-
petitivo rispetto al 2015 e pi volte in
vantaggio nellincontro, a tracciare per

56 I
LIMPEGNATIVO TABELLONE DI DJOKOVIC
HA COSTRETTO IL SERBO A DISPUTARE,
SOLO TRA QUARTI E SEMIFINALE, 180
Novak il sentiero verso la vittoria. Il MINUTI IN PI DI MURRAY. A QUESTO SI
serbo ha dato fondo a ci che aveva, DEVE ANCHE IL NERVOSISMO DI NOLE IN
che bastato a fare la differenza: doti di FINALE, TRA WARNING PER LANCI DI
RACCHETTA E DISCUSSIONI CON
agonismo, lucidit mentale e freddezza
LARBITRO. SUPERATA LA DELUSIONE,
di esecuzione oltre lumano. Ha avuto DURANTE LA PREMIAZIONE DJOKO HA
la meglio in una partita non esaltante COMUNQUE AVUTO PAROLE DI ELOGIO
sotto laspetto della prestazione, ma PER ANDY, CUI HA CONSIGLIATO DI
carica di significati. GODERSI LA VITTORIA CON LA FAMIGLIA
La semifinale contro Kei Nishikori gli ha
riservato il colpo di grazia. Perch a quel
punto le energie erano in debito, e do-
verle concentrare per opporsi al gioco
stroboscopico del giapponese (da te-
nere docchio per Parigi), battagliando
fino a tarda notte, lo ha spinto oltre.
Si devono anche a questo i nervi tesi
della finale, in cui si guadagnato un
warning per aver scagliato la racchetta
a terra, poi rimbalzata in tribuna a po-
che file da Totti e Nainggolan, e le di-
scussioni con il giudice di sedia per
uninsperata sospensione del match
Non voglio pi giocare, amico mio, sta
piovendo da pi di unora!.
In queste condizioni, difficile fronteggia-
re un avversario che si faceva forte
partita dopo partita. Pi riposato,
senza dubbio, ma anche pi consa-
pevole e cosciente delle proprie pos-
sibilit. Tutti mi dicevano che potevo
giocare bene sul rosso, ma io non ci
credevo. Poi lo scorso anno, nel giro di
due settimane vinsi Monaco di Baviera
e Madrid. E ora non mi sembra vero che
da due anni diventata la mia migliore
superficie. Tre degli ultimi cinque
successi, Murray, se li infatti sudati
sporcandosi i calzini.
A Roma, la trasformazione di Andy si
completata: da Semola, gracile e spaesa-
to, maturato in un valoroso Lancillotto,
anche in terra straniera. Lasso pi debole
dei Fab Four ha alzato la voce: nei primis-
simi anni di attivit si era costruito la co-
razza, aveva lavorato sulla scocca, ora ha
affinato le armi e imparato a destreggiarsi
su terreni che pensava, sbagliando, di
non poter padroneggiare.
Il servizio stata la sua lancia, larma
con cui ha affondato il colpo. Credo che
la battuta sia stata il segreto di questa
settimana, non tanto per i punti che ho
ottenuto, ma perch quando servo bene
anche gli altri aspetti del mio gioco mi-
gliorano. Ma la solidit da fondo, la
difesa caparbia, quasi inattaccabile,
e lintelligenza con cui ha adescato
Nole a rete, con ripetute smorzate,
sfruttando la pesantezza del terreno,

I 57
MAGAZINE
ROMA 2016

tracciano certamente un quadro pi


completo.
Andy ha tutte le caratteristiche per vin-
cere su questa superficie. Ora se ne
convinto. Gli incontri che lo hanno con-
dotto alla finale sono stati di poca storia,
al limite della delusione. Ha fatto appa-
rire un fuoco di paglia David Goffin,
che solo la sera prima aveva scherni-
to Berdych con un imbarazzante 6-0
6-0. In meno di unora ha liquidato il
francesino Pouille, giunto in semi da
lucky loser, con la scioltezza di un al-
lenamento, tanto che poi ha sentito il
bisogno di dover colpire ancora per altri
20 minuti.
Il recente divorzio da Amelie Mauresmo
sembra averlo deresponsabilizzato. Ora
gira con lamico coach Delgado, alla
ricerca di un nuovo nome. Ma non c
fretta, Murray si dice comunque soddi-
sfatto della situazione Tra lAustralia e
Roma ero stato so-
lo 10 giorni con
Amelie, e nemme-
no programmati.
Sono felice che ci
sia Jamie con me
per 35-40 settima-
ne lanno, una
continuit che con
Amelie e Jonas
(Bjor kman) non
avevo mai avuto.
La dimensione fa-
miliare lo appaga. IN FINALE, SOTTO
A Roma era accompagnato dalla mo- UNA PIOGGIA FINE
glie Kim e dalla figlioletta, di soli tre E INSISTENTE, CHE
HA INDUBBIAMENTE
mesi, cui stata dedicata la vittoria COMPROMESSO
nonostante abbiano assistito alla finale IL TERRENO DI GIOCO,
dallhotel. Prima di scendere in campo DJOKOVIC HA PI
ho guardato una foto di Sophia. Questo VOLTE TENTATO
DI OTTENERE UNA
il primo torneo che vinco da pap,
SOSPENSIONE DEL
penso che mia figlia sar orgogliosa di MATCH. NON VOGLIO
me un giorno. PI GIOCARE AMICO
Il nome di Andy succede nellalbo doro MIO, STA PIOVENDO
di Roma a grandi della storia. E come DA PI DI UNORA!,
HA INTIMATO
ormai sua abitudine, fissa per la sua AL GIUDICE DI SEDIA.
nazione lennesimo traguardo da supe- MA SENZA
rare. Dopo Wimbledon, Oro olimpico ALCUN RISULTATO
e Coppa Davis, il sigillo agli Interna-
zionali di Roma arriva a 85 anni da
quello dellinglese Hughes.
Un giorno del tutto speciale, per Murray,
che sotto gli occhi di mamma Judy,
oltre al titolo, festeggia il suo 29
compleanno, con tanto di torta e rito
della candelina in mondovisione. Parigi
molto vicina, quale credete sia stato il
suo desiderio?

58 I
Internazionali BNL d'Italia
CITY, COUNTRY TOURNAMENT DATES SURFACE TOTAL FINANCIAL COMMITMENT
Rome, Italy 9-15 May 2016 Red Clay 4,300,755
STATUS NAT MAIN DRAW SINGLES

1 1 SRB DJOKOVIC, Novak N. DJOKOVIC [1]


2 BYE N. DJOKOVIC [1]
3 Q FRA ROBERT, Stephane S. ROBERT 75 75
4 Q GBR BEDENE, Aljaz 76(3) 76(8) N. DJOKOVIC [1]
5 URU CUEVAS, Pablo N. MAHUT 06 63 62
6 FRA MAHUT, Nicolas 76(6) 26 75 T. BELLUCCI
7 BRA BELLUCCI, Thomaz T. BELLUCCI 64 63
8 14 FRA MONFILS, Gael 63 76(2) N. DJOKOVIC [1]
9 10 CAN RAONIC, Milos M. RAONIC [10] 75 76(4)
10 WC ITA CECCHINATO, Marco 64 46 64 N. KYRGIOS
11 AUS KYRGIOS, Nick N. KYRGIOS 76(5) 63
12 WC ITA CARUSO, Salvatore 61 62 R. NADAL [5]
13 GER KOHLSCHREIBER, Philipp P. KOHLSCHREIBER 67(3) 62 64
14 Q ESP CERVANTES, Inigo 64 62 R. NADAL [5]
15 BYE R. NADAL [5] 63 63
16 5 ESP NADAL, Rafael N. DJOKOVIC [1]
17 3 SUI FEDERER, Roger R. FEDERER [3] 26 64 76(5)
18 BYE R. FEDERER [3]
19 GER ZVEREV, Alexander A. ZVEREV 63 75
20 BUL DIMITROV, Grigor 61 64 D. THIEM [13]
21 POR SOUSA, Joao J. SOUSA 76(2) 64
22 WC ITA SONEGO, Lorenzo 67(5) 63 75 D. THIEM [13]
23 UKR DOLGOPOLOV, Alexandr D. THIEM [13] 63 62
24 13 AUT THIEM, Dominic 63 36 64 K. NISHIKORI [6]
25 11 FRA GASQUET, Richard R. GASQUET [11] 63 75
26 PR FRA BENNETEAU, Julien 63 60 R. GASQUET [11]
27 ITA SEPPI, Andreas A. SEPPI 63 64
28 CAN POSPISIL, Vasek 76(5) 76(2) K. NISHIKORI [6]
29 RUS GABASHVILI, Teymuraz V. TROICKI 61 64
30 SRB TROICKI, Viktor 64 61 K. NISHIKORI [6]
31 BYE K. NISHIKORI [6] 57 62 63
32 6 JPN NISHIKORI, Kei Andy MURRAY [2] Andy MURRAY [2]
33 LL FRA POUILLE, Lucas L. POUILLE 63 63 63 63
34 BYE L. POUILLE
35 CRO KARLOVIC, Ivo E. GULBIS 36 64 75
36 Q LAT GULBIS, Ernests 67(3) 62 63 L. POUILLE
37 ITA FOGNINI, Fabio G. GARCIA-LOPEZ 64 61
38 ESP GARCIA-LOPEZ, Guillermo 61 76(2) D. FERRER [9]
39 Q ITA VOLANDRI, Filippo D. FERRER [9] 64 63
40 9 ESP FERRER, David 46 75 61 L. POUILLE
41 16 RSA ANDERSON, Kevin K. ANDERSON [16] wo.
42 ESP LOPEZ, Feliciano 64 76(5) J. MONACO
43 USA JOHNSON, Steve J. MONACO 36 63 62
44 PR ARG MONACO, Juan 64 64 J. MONACO
45 FRA PAIRE, Benoit B. PAIRE 67(5) 63 64
46 AUS TOMIC, Bernard 12 Ret'd S. WAWRINKA [4]
47 BYE S. WAWRINKA [4] 57 62 61
48 4 SUI WAWRINKA, Stan A. MURRAY [2]
49 8 CZE BERDYCH, Tomas T. BERDYCH [8] 62 61
50 BYE T. BERDYCH [8]
51 ESP RAMOS-VINOLAS, Albert A. RAMOS-VINOLAS 63 64
52 USA QUERREY, Sam 64 64 D. GOFFIN [12]
53 USA SOCK, Jack J. SOCK 60 60
54 ARG PELLA, Guido 57 75 63 D. GOFFIN [12]
55 ARG MAYER, Leonardo D. GOFFIN [12] 64 64
56 12 BEL GOFFIN, David 26 76(8) 63 A. MURRAY [2]
57 15 ESP BAUTISTA AGUT, Roberto R. BAUTISTA AGUT [15] 61 75
58 WC ITA LORENZI, Paolo 63 61 J. CHARDY
59 FRA CHARDY, Jeremy J. CHARDY 76(6) 64
60 Q BIH DZUMHUR, Damir 26 64 62 A. MURRAY [2]
61 Q KAZ KUKUSHKIN, Mikhail M. KUKUSHKIN 60 64
62 CRO CORIC, Borna 76(5) 57 64 A. MURRAY [2]
63 BYE A. MURRAY [2] 63 63
64 2 GBR MURRAY, Andy
ATP, Inc. Copyright 2014

I 59
MAGAZINE
ROMA 2016 - LINTERVISTA

Lucas Pouille
Lenfant prodige che sogna il Roland Garros
E laureato al National Institute of Sport
stata la sorpresa degli testo FABRIZIO SALVI
and Physical Education e la sua fami-
ultimi Internazionali Bnl glia, elemento chiave nella sua vita,

L
ucas Pouille ha laria e i mo- composta dal padre Pascal e dalla ma-
dItalia. Lucas, 22enne di del ragazzo perbene, con dre Lena, nlandese, e dai due fratelli
francese, si spinto fino fare gentile e la compostez- Nicolas e Jonathan.
za, se non timidezza, tipica Gi seminalista allAustralian Open in
alle semifinali di chi ancora deve farsi le doppio insieme al connazionale Adrian
eliminando dal torneo ossa nel circuito e di fronte ai microfoni. Mannarino, sta vivendo un periodo
Viene dalla Francia del nord, da Gran- davvero intenso e ricco di soddisfazioni
una vecchia volpe come de-Synthe e li ha iniziato a colpire le anche a livello di singolare. La nale di
David Ferrer. Lo abbiamo prime palline allet di 8 anni, coltivan-
do con il tempo unammirazione totale
Bucarest di qualche settimana fa - la
sua prima in assoluto a livello Atp - per-
incontrato per per quello che poi diventato il suo ido- sa contro Fernando Verdasco non lo ha
conoscerlo meglio... lo, Roger Federer. traumatizzato, anzi, non ha fatto altro

60 I
Francese con manager italiano
Attualmente numero 31 del ranking Atp, Lucas Pouille nato in Francia
a Grande-Synthe il 23 febbraio del 1994 (22 anni). Diventato professio-
nista nel 2012, alto 185 cm. per 81 kg. Attualmente ha fissato la sua
residenza a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il suo coach Emmanuel
Planque. Il pap (Pascal) e la mamma (Lena) sono finlandesi. Il suo
manager litaliano Ugo Colombini (lo stesso di Andy Murray). Nel suo
2016, prima della semifinale ottenuta agli Internazionali dItalia, Pouille
aveva fatto finale a Bucarest e 4 turno al Masters 1000 di Miami.

do Andy Murray - vincitore del torneo niente. Non saprei dirti se sto lavoran-
- non toglie nulla alla superba presta- do pi sul sico o sulla mente, so solo
zione del 22enne francese che adesso che sto diventando pi forte, pi veloce
pu guardare al futuro con un occhio e mentalmente pi solido.
diverso, da numero 31 della classica Gli altri tennisti francesi ti stanno
mondiale, il suo miglior ranking da pro- aiutando nella tua crescita, magari
fessionista. dandoti dei suggerimenti?
No, sinceramente non mi aiutano
Lucas, cominciamo dagli ottimi ri- granch. Qualche volta pu succede-
sultati ottenuti di recente. Che cosa re che durante lallenamento mi diano
ti porti dentro di queste ultime set- qualche consiglio, ma nulla di che.
timane? Che passioni ha Lucas Pouille al
Sicuramente il modo in cui ho giocato. di fuori del tennis?
Sono davvero felice di aver disputato Mi piace molto il Basket e seguo il
dei match di questo livello, molto belli calcio. Poi per quanto riguarda il tem-
e intensi. po libero, mi diverto a fare shopping e
Cosa ti piaciuto di pi di te stes- appena posso passo del tempo con la
so in campo? mia famiglia, con gli amici e, ovviamen-
La mia aggressivit e la mia solidit. te, con la danzata.
Sono state partite molto dure.
stato molto complicato il pas-
saggio dai Junior ai Pro?
E un gran salto sotto molti aspetti. Il
livello molto alto, devi essere molto
forte mentalmente e lallenamento di-
venta fondamentale.
Che obiettivi ti sei ssato per
questanno?
Detto sinceramente non ne ho uno
preciso, ne ho tanti Voglio vincere
delle partite e, se possibile, vincere tor-
che rafforzare la convinzione nei propri nei. Ci sono andato vicino con la nale
mezzi di questo ragazzo dalle grandi di Bucarest, speriamo vada meglio la
prospettive. prossima volta.
Nella capitale dItalia, uno dei tem- Domanda facile, qual il trofeo
pli del tennis, Lucas si guadagnato che vorresti alzare un giorno?
una straordinaria seminale, andando Per questanno non lo so (ride, ndr.),
contro pronostico e partendo da molto ma in futuro c un torneo molto spe-
lontano, dalle qualicazioni. Un pizzico ciale che mi piacerebbe vincere.
di fortuna stata tuttavia necessaria, Qual ?
poich stato ripescato come lucky lo- Sono francese e quindi, come
ser per via del ritiro del connazionale potete immaginare, il Roland
Jo-Wilfried Tsonga. Ma la fortuna si sa, Garros ha un signicato par-
va anche meritata, e il cammino da l ticolare per me! Questo il
in avanti stato strepitoso, inanellan- mio sogno.
do vittorie impreziosite dal brillante pi Su cosa stai lavoran-
splendente, quella su David Ferrer che do per arrivarci?
lo ha rivelato al pubblico romano. La Curo ogni aspetto,
seminale persa contro uno splendi- senza tralasciare

I 61
61
MAGAZINE
ROMA 2016

SONO BASTATI 83 MINUTI A


SERENA WILLIAMS PER AVERE
RAGIONE DELLA CONNAZIONALE
MADISON KEYS PER 7-6 6-3.
LA N.1 DEL MONDO CONQUISTA
COS IL PRIMO TITOLO DEL 2016,
IL 70 IN CARRIERA, IL QUARTO
AGLI INTERNAZIONALI DITALIA

62 I
SERENA
torna regina

L
edizione numero 73 degli
La Williams trionfa agli Internazionali Internazionali Bnl dItalia
dItalia battendo, nel derby-generazionale, saluta il quarto successo
romano di Serena Williams.
Madison Keys. Il successo, il quarto ottenuto Una vittoria come tante ver-
a Roma, mancava alla numero uno rebbe da dire - esattamente come altre
69, tanti sono i sigilli Wta dellamericana
del mondo da nove mesi. Deludono le italiane, - ma cos non . Il trionfo del Foro Italico
in primis Sara Errani e Roberta Vinci ha per Serena linsolito sapore della vit-
toria scaccia-crisi, termini quasi total-
mente inediti per la campionessa
testo FEDERICO MARIANI statunitense abituata a schiacciare a
foto RAY GIUBILO, GETTY IMAGES proprio piacimento lintero circuito, ma

I 63
MAGAZINE
ROMA 2016

LA 21ENNE DELLA
FLORIDA (USA) MADISON
KEYS DURANTE LA FINALE

GARBINE
MUGURUZA

IRINA
CAMELIA
BEGU

che vanno adoperati pur facendo le do- quarantasei anni fa, quando Billie Jean sioni delle big, anche le azzurre che
vute proporzioni ovviamente. S, perch King sconfisse Julie Heldman. Lultimo chiudono gli Internazionali con un pas-
la Williams arrivava per la prima volta atto del torneo regala il pi classico e sivo di cinque sconfitte a fronte di nes-
in carriera a Roma con un pesante suggestivo degli scontri generazionali: il suna vittoria. Disattendono le
zero alla voce trofei. Perch a Melbou- passato e il presente del tennis made in aspettative in particolar modo Sara
rne aveva perso una finale - fatto piutto- Usa contro quello che molto probabil- Errani e Roberta Vinci: Sarita collassa
sto usuale per tutti ma non per lei - come mente sar il futuro. Alla fine vince Sere- al primo turno con un fragoroso 6-0 al
non avveniva da Cincinnati 2013. E per- na - 7-6 6-3 il punteggio finale - perch terzo set contro la qualificata britannica
ch qualche mese dopo a Miami aveva ancora troppo forte e soprattutto troppo Heather Watson, mentre la tarantina
nuovamente steccato un ultimo atto e focalizzata e vogliosa di tornare ad alza- viene battuta troppo nettamente da
per rivederla perdente in due finali con- re un trofeo dopo un digiuno perdurante unaltra suddita della Regina - Johanna
secutive occorre sfogliare a ritroso il da nove mesi. Konta - che le lascia appena quattro
calendario di ben dodici anni. Madison Keys divide la palma di rive- giochi. Poco o nulla, invece, si poteva
La prima giocatrice del mondo ha comin- lazione del torneo assieme alla gi pretendere da Schiavone, Knapp e Gio-
ciato il suo cammino al piccolo trotto, citata Begu. La rumena, dopo i presti- vine, attese da match sulla carta proibi-
senza rubare locchio, mentre nei quarti giosi quarti di finale raggiunti a Madrid tivi per ragioni diverse.
di finale ha disegnato il punto esclamati- la settimana precedente, al Foro Italico Un quadro, quello disegnato dallulti-
vo tramortendo Svetlana Kuznetsova in si spinge fino in semifinale con tanto di ma edizione degli Internazionali, fedele
appena 51 minuti. Altra vittoria agevole scalpo allesordio di Victoria Azarenka. alla crisi del tennis italiano femminile
contro Irina Camelia Begu - la maggio- Proprio la bielorussa va catalogata tra i che, dopo i fasti degli ultimi anni, attende
re sorpresa del torneo - in semifinale e flop in un torneo dove hanno deluso con ansia un agognato ricambio genera-
poi finalmente tornata a mordere in moltissimi pezzi da novanta con le zionale che tarda ad arrivare.
una finale battendo Madison Keys, la pi sconfitte allesordio anche di Kerber, Un ricambio generazionale che, invece,
credibile nelle scomode vesti di erede al Kvitova e Halep. Si accodano alle delu- pare aver trovato lAmerica in Madison
trono. Tra i pini del Foro Italico Keys. Una ragazza che per
Serena cala il poker di suc- completezza di arsenale, poten-
cessi in un torneo dove non za e attitudine sembra destinata
perde sul campo dal maggio ai pi prestigiosi palcoscenici
2010. Williams trionfa in una del tennis mondiale e chiss
finale dalle forti tinte a stelle e che la vera ascesa della classe
strisce, come non si vedeva a 95 di Rock Island non sia parti-
Roma addirittura dal 1970, ta proprio da Roma.

64 I
Internazionali BNL d'Italia
Rome, Italy 9-15 May 2016
2,399,000 - WTA Premier 5
Red Clay
MAIN DRAW SINGLES

1 1 WILLIAMS, Serena USA S. WILLIAMS [1]


2 BYE S. WILLIAMS [1]
3 FRIEDSAM, Anna-Lena GER A. FRIEDSAM 64 63
4 SCHMIEDLOVA, Anna Karolina SVK 64 75 S. WILLIAMS [1]
WC 5 GIOVINE, Claudia ITA C. MCHALE 76(7) 61
Q 6 MCHALE, Christina USA 61 26 62 C. MCHALE
7 PAVLYUCHENKOVA, Anastasia RUS A. IVANOVIC [13] 67(3) 64 61
13 8 IVANOVIC, Ana SRB 64 64 S. WILLIAMS [1]
9 9 KUZNETSOVA, Svetlana RUS S. KUZNETSOVA [9] 62 60
10 GARCIA, Caroline FRA 75 64 S. KUZNETSOVA [9]
Q 11 RISKE, Alison USA S. STOSUR 64 64
12 STOSUR, Samantha AUS 46 76(5) 61 S. KUZNETSOVA [9]
13 LISICKI, Sabine GER D. GAVRILOVA 62 26 63
14 GAVRILOVA, Daria AUS 61 76(3) D. GAVRILOVA
15 BYE S. HALEP [6] 63 46 63
6 16 HALEP, Simona ROU S. WILLIAMS [1]
4 17 AZARENKA, Victoria BLR V. AZARENKA [4] 64 61
18 BYE I. BEGU
19 GASPARYAN, Margarita RUS I. BEGU 63 62
20 BEGU, Irina-Camelia ROU 63 60 I. BEGU
21 NICULESCU, Monica ROU M. DUQUE-MARIO 61 64
Q 22 DUQUE-MARIO, Mariana COL 64 61 D. KASATKINA
23 KASATKINA, Daria RUS D. KASATKINA 62 62
16 24 PLISKOVA, Karolina CZE 64 64 I. BEGU
10 25 SAFAROVA, Lucie CZE L. SAFAROVA [10] 62 76(3)
WC 26 SCHIAVONE, Francesca ITA 63 62 M. DOI
27 CORNET, Aliz FRA M. DOI 63 75
28 DOI, Misaki JPN 76(2) 61 M. DOI
Q 29 LARSSON, Johanna SWE J. KONTA 46 75 62
30 KONTA, Johanna GBR 61 62 J. KONTA
31 BYE R. VINCI [7] 60 64
7 32 VINCI, Roberta ITA
Serena WILLIAMS [1] WILLIAMS [1]
Serena
8 33 SUREZ NAVARRO, Carla ESP C. SUREZ NAVARRO [8]
76(5) 63 76(5) 63
34 BYE C. SUREZ NAVARRO [8]
35 PEREIRA, Teliana BRA T. PEREIRA 61 75
36 BECK, Annika GER 64 76(6) T. BACSINSZKY [11]
Q 37 GOERGES, Julia GER L. TSURENKO 57 75 62
38 TSURENKO, Lesia UKR 16 76(5) 63 T. BACSINSZKY [11]
39 WICKMAYER, Yanina BEL T. BACSINSZKY [11] 62 64
11 40 BACSINSZKY, Timea SUI 62 62 G. MUGURUZA [3]
15 41 SVITOLINA, Elina UKR M. PUIG 75 62
Q 42 PUIG, Monica PUR 61 46 61 J. OSTAPENKO
43 MLADENOVIC, Kristina FRA J. OSTAPENKO 61 61
44 OSTAPENKO, Jelena LAT 63 61 G. MUGURUZA [3]
45 MAKAROVA, Ekaterina RUS E. MAKAROVA 61 64
46 KOVINIC, Danka MNE 62 62 G. MUGURUZA [3]
47 BYE G. MUGURUZA [3] 61 60
3 48 MUGURUZA, Garbie ESP M. KEYS
5 49 KVITOVA, Petra CZE P. KVITOVA [5] 76(5) 64
50 BYE M. KEYS
51 KEYS, Madison USA M. KEYS 63 64
52 PETKOVIC, Andrea GER 64 61 M. KEYS
Q 53 BERTENS, Kiki NED T. BABOS 76(2) 63
54 BABOS, Timea HUN 61 64 T. BABOS
55 VANDEWEGHE, CoCo USA V. WILLIAMS [12] 67(5) 75 64
12 56 WILLIAMS, Venus USA 64 63 M. KEYS
14 57 ERRANI, Sara ITA H. WATSON 64 46 63
Q 58 WATSON, Heather GBR 64 36 60 B. STRYCOVA
59 STRYCOVA, Barbora CZE B. STRYCOVA 64 62
WC 60 KNAPP, Karin ITA 62 62 B. STRYCOVA
61 JANKOVIC, Jelena SRB E. BOUCHARD 61 60
62 BOUCHARD, Eugenie CAN 64 26 63 E. BOUCHARD
63 BYE A. KERBER [2] 61 57 75
2 64 KERBER, Angelique GER

I 65
MAGAZINE
ROMA 2016

Non solo tennis...


Come ogni anno, gli Internazionali
Bnl dItalia sono loccasione per
organizzare tante interessanti
manifestazioni collaterali che
coinvolgono giocatori, vip e
pubblico. Vediamo le pi
importanti di questa edizione
da Roma, ALESSANDRO TERZIANI
foto RAY GIUBILO, GETTY IMAGES

Finalmente il tetto e il dr
d la presenza dei primi
Masters Under 21... forse s
sette giocatori di catego-
Lannuncio arrivato dal Presidente del ria
r del ranking mondiale
Coni Giovanni Malag durante la tra- (oltre
( a una wild card a
dizionale conferenza stampa di chiusu- disposizione
d dellorganiz-
ra degli Internazionali. Il campo zazione).
z Il Masters si do-
Centrale avr finalmente una copertura v r e bb e d i s p u t a r e l a
retrattile alla stregua di quelle gi esi- settimana precedente le Atp Finals.
stenti agli Australian Open, a Wimble-
don e a Madrid. gi stato definito il Tributo a Flavia
piano di investimento del progetto Non poteva mancare un saluto a Flavia
che verr realizzato indipendentemente Pennetta da parte del pubblico romano.
dallesito della candidatura olimpica di Loccasione stato il Tribute to Flavia
Roma 2024. organizzato dalla Wta per omaggiare la
inoltre previsto lampliamento della campionessa italiana che da alcuni mesi
Grandstand Arena, da 5.300 a 6.800 ha lasciato il tennis giocato. Nella sugge-
posti, che diventer una vera e propria stiva cornice del Pietrangeli le amiche-
alternativa al Centrale. lano o Torino ospiteranno la prima edi- nemiche di sempre hanno espresso un
Nella stessa conferenza il Presidente zione dellAtp Masters Under 21. pensiero e un augurio, chi in campo (Er-
della Fit Angelo Binaghi ha svelato Torneo Mandatory, con un montepremi rani, Schiavone, Kuznetsova e Suarez
che, con molta probabilit, nel 2017 Mi- di un milione e mezzo di dollari, che ve- Navarro), chi con un video (Serena,

66 I
Smash, il tennis raccontato
Quale location migliore, se non il Foro
forma nonostante i capelli Italico, per presentare un libro che par-
grigi e qualche chilo in la di tennis? Smash una raccolta di
pi, hanno ricevuto il calo- 15 racconti, di altrettanti autori, che
roso e commosso applau- hanno come sfondo il tennis. Alla pre-
so dagli spettatori sentazione erano presenti Sandro Ve-
presenti sul Centrale (per ronesi, Elena Stancanelli, Edoardo
la verit piuttosto vuoto Albinati e Leonardo Colombati. Il li-
dopo la finale femminile e bro contiene anche racconti di Sergio
in attesa dellinizio di Perroni, Valeria Parrella, Edoardo Ne-
quella maschile). si, Marco Missiroli, Carmen Llera Mo-
ravia, Matteo Garrone, Giorgio Falco,
Mauro Covacich, Matteo Codignola,
Stelle benefiche Guido Brera, Mario Andreose, Fulvio
Grande successo per levento
Grand
Gra Abbate. Una lettura gradevole per la
benefico
benef Tennis with Stars diversit degli stili e delle ambientazio-
promosso da Roma Ca-
r e s , l a Fo n d a z i o n e
dellAs Roma che perse-
gue finalit di solidariet
sociale. Sul Pietrangeli si
ssono alternate coppie mi-
ste
s composte da tennisti
professionisti e calciatori
p
d
della Roma. Tra i tennisti
hanno
h partecipato Pennet-
ta, Vinci, Schiavone, Fogni-
ta
n i , Ky r g i o s, Vo l a n d r i ,
Lorenzi,
Lo Cecchinato e Sep- ni che non pu mancare nella libreria
pi. Tra i giallorossi presenti dellappassionato. Smash - 15 raccon-
Totti,
To De Rossi, El Shaa- ti di tennis (La Nave di Teseo, pagine
r a w y , Florenzi, Pjanic, Strootman, 234, euro 18,50).
Zukanovic, Dzeko. Neanche a dirlo il
pi acclamato stato il capitano Schiavone, la pi amata
Francesco Totti che in coppia con Pensavate fosse Lorella Cuccarini, co-
Kyrgios ha sfidato il duo Fognini/Flo- me nella famosa pubblicit di fine anni
renzi in uno spassoso doppio. Lincasso 80? Vi sbagliate, la pi amata degli
della serata stato destinato al proget- italiani, tra le tenniste in attivit,
to Corridoi umanitari di Pace della Co- Francesca Schiavone.
munit di SantEgidio con lobiettivo di Lo attesta un sondag-
aiutare i bambini siriani e le loro fami- gio commissionato da
glie a raggiungere lItalia in modo lega- Levissima in occa-
le e sicuro, evitando i viaggi della morte sione degli Internazio-
Evert, Hingis e nel Mediterraneo. nali Bnl dItalia. Un
Dulko). Le lacrime sono scese copiose, campione di 1.300
non solo sulle guance di Flavia. appassionati di ten-
Fed Cup 2006 nis ha eletto la Leo-
La Federazione non poteva non cele- nessa regina degli
Coppa Davis 1976 brare anche i dieci anni dalla conquista Everyday climbers
Loccasione era irripetibile, premiare i della prima di quattro Fed Cup. Levento ovvero coloro che
quattro moschettieri del tennis azzur- da cui partito il decennio doro del attraverso la deter-
ro davanti al loro pubblico, prima della tennis femminile azzurro che ha avuto minazione, il corag-
finale maschile, 40 anni dopo la con- il suo apice con la finale tutta italiana gio e lo spir ito di
quista della prima e unica Coppa Da- agli Us Open 2015. Quella squadra, ca- sacrificio, affrontano
vis vinta dallItalia. Adriano Panatta, pitanata da Barazzutti, era composta da le sfide di ogni giorno con uninesau-
Corrado Barazzutti, Paolo Bertoluc- Schiavone, Pennetta, Vinci e Santan- ribile sete di vita. Al secondo posto la
ci, Tonino Zugarelli e il capitano Ni- gelo; due anni dopo si sarebbe aggiun- vincitrice di Roma Serena Williams, al
cola Pietrangeli, tutti ancora in ottima ta anche la Errani. terzo Roberta Vinci.

I 67
MAGAZINE
LINTERVISTA

Risponde a tutto, la Schiavo, senza essere mai banale.


Parla liberamente del suo passato, dei momenti difficili,
della gioia e delle delusioni, togliendosi anche qualche
sassolino. Sulla soglia dei 36 anni e con una carriera che sta
volgendo al termine, la Schiavone ha ancora tanto da dire...

testo ROBERTA LAMAGNI


foto RAY GIUBILO, GETTY IMAGES

D
Di Schiavone ce n una sola, anzi tre. La scalata, lapice, la carriera da
La ragazza ribelle e impulsiva, un po veterana: cosa ti ha dato ognuno di
pazzerella, vulcano didee e di energia questi periodi?
positiva, sempre disposta alla battuta Nella prima fase c entusiasmo, fame,
o allo scherzo, capace di spiazzarti novit. Lotti come un guerriero, sai
solo per godere di quellemozione. La che vuoi raggiungere i tuoi sogni,
donna dannatamente cocciuta, riessi- viverteli, tutto nuovo, tutto bril-
va, con convinzioni granitiche e scarsa lante. Lavori come un disperato
possibilit di scalrle, che ha gelosa- ma non ti rendi conto, perch
mente protetto il suo privato e i suoi stai in campo dalla mattina alla
affetti riservando loro un mondo pa- sera, fai atletica, mangi solo per-
rallelo. Inne la professionista severa, ch una pausa. Da giovane lho
infaticabile lavoratrice, volont ammire- vissuta come la prima cosa nella
vole, un esempio per chiunque abbia vita, non pensavo a nientaltro, mi
ambizioni e voglia vivere il presente, andata bene.
senza subirlo. Allinizio non deve essere
Francesca Schiavone ed sempre stato tutto facile
stata tutto questo. Chi le stato vici- Quando sei giovane non ti rendi
no non pu non aver riconosciuto in conto, sono passata da un camper
lei tante anime, espressioni pi o me- alle qualicazioni dello Us Open.
no enfatizzate del momento che stava La prima volta avevo 19 anni. Siamo
attraversando. Oggi, sulla soglia dei andati in un hotel, io e il mio coach,
36 anni e con una carriera luminosa in una stanza in cui non passavi con
che volge naturalmente al tramonto, la la borsa, avevamo il bagno comune.
Schiavo serena e lucidamente con- Ricordo ancora il nome, era lo YMCA.
sapevole. Da un processo in cui tutto norma-
I primi mesi del 2016 le hanno offerto le, in fondo giocavi Serie C e Serie B,
un cocktail di adrenalina e volont di arrivi a questo, e il passaggio avviene
rivalsa. Puntava a rmare un nuovo in maniera naturale. Da l terzo turno
record, a entrare nella storia con il pi in tabellone, ti entrano un po di soldi,
alto numero di partecipazioni consecu- inizi a fare scelte differenti, tutti i giorni.
tive a uno Slam. Linvidiosa miopia altrui Le difcolt io le ho sempre trovate in
e un desiderio straripante glielo hanno campo, non erano farmi 20 ore di volo
impedito. Prima la bruciante delusione, in economy o mangiare cose nuove,

S,
la sofferenza, poi la reazione da cam- non avere amici. A 20 anni non nien-
pionessa di rango, con il trionfo inatteso te, quando chiedi solo di fare quella
a Rio de Janeiro, tre anni dopo lultimo vita. Non ho vissuto molte difcolt, an-
titolo a Marrakech. Niente impossibi- che perch sono cresciuta abbastanza
le, come recitavano le maglie dei suoi velocemente.
tifosi a Parigi. Tranquilla Francesca, ce Anche il carattere fa tanto
lo hai insegnato. Quello che dico a Flavia o ai miei

68 I
FRANCESCA
I 69
MAGAZINE
LINTERVISTA

levo. Il sogno mi aveva occupato tutto una vittoria. Certo se vinco stappo lo
il cuore, poi piano piano devi iniziare a champagne.
svuotarlo, ma arrivato tutto cos ve- Lhanno vista tutta la tua gioia a
locemente Mi sentivo su una nuvola, Rio
poi scendendo di classica ti rendi con- Anchio mi sono rivista e ho detto ma
to del contrario, che sulla nuvola ci sali che hai fatto, componiti!, era proprio la
tu, te la crei, perch la vita adesso, gioia di una bimba.
facendo questintervista o con la palla Su Twitter hai postato tante foto
per vincere il match. troppo importan- della nuova casa, quali soddisfazio-
te rimanere nel presente, vivere con or- ni ti d in questo momento la vita al
dine ed equilibrio il prossimo passaggio di l del tennis?
della vita. Mi sto prendendo pi tempo per me,
E questo momento, come lo vivi? non corro. Ieri pioveva, in altri tem-
amici, quando mi rimproverano di non Prendi il cestino e buttami dentro pi avrei aspettato le 5 del pomeriggio
avere una macchina, per esempio, non (scoppia a ridere, ndr.). per giocare, invece nita atletica sono
mi serve il Ferrari, mi piacciono i miei Se hai vinto da poco un torneo andata via. In questi giorni pensavo di
5 jeans, mi piace il mio felpone e forse Mi andata bene! Ho passato il mo- andare a Gardaland, perch il diverti-
sar sempre cos, indipendentemente mento pi duro della mia carriera. Oggi mento mi riporta a stare bene. Perch
da quanto ho in banca. Insomma, non vincere un torneo mi d energia, mo- lottare? Lincrociato stretto so che si tira
mi ricordo tutte queste difcolt. Forse tivazione, anche vita, perch tutto l. La cosa principale un buon allena-
quando avevo 14 anni e uscivo per le pi macchinoso. Ti chiedi cosa stai fa- mento di qualit, ma anche potermi ri-
prime volte da casa, sentivo la mancan- cendo, come puoi risolverlo, ti fai 200 lassare, prendere il mio libro, fare il mio
za dei miei genitori ma niente di pi. domande quando basterebbe lasciarsi viaggio di unora sul lago o al mare,
Quando poi vinci e diventi stare con i miei due giorni
una star, che succede? in pi in campagna.
Raggiungi il sogno, tutto viene Vai ancora in moto?
da solo, lamore esplode e go- S, per adesso lho vendu-
di tutto quello che viene. Il con- ta e ho uno scooterone. Vo-
siglio pi grande che darei : levo comprarne unaltra ma
organizzatevi sempre, perch a Milano, prima (e imita il ru-
quando il momento arriva, do- more della moto che scala le
vete essere pronti, saperlo ge- marce) e ancora prima, qua
stire, montare sopra il treno. tutto un semaforo. Finch
Quando hai vinto Parigi vivevo fuori era diverso.
tutti volevano la Schiavone. In Australia giocavi per il
Come ti sei sentita? record di Slam consecuti-
Credo che nessuno in Italia vi, quanto ti ha fatto male
abbia percepito la vera dimen- non entrare in tabellone?
sione della cosa. Io non sono Da morire, ho sofferto da
riuscita a gestire tutto, in parte morire in quella partita. Ave-
ho fatto degli errori, in parte vo giocato malissimo il pri-
delle cose bellissime. Sicura- mo turno e il secondo stato
mente bisogna arrivarci con disastroso, per la tensione.
grande professionalit e avere Sapevo che comunque avrei
FRANCESCA CON IL TROFEO CONQUISTATO A RIO DE JANEIRO,
delle persone che fanno quello NEL FEBBRAIO DI QUESTANNO. LULTIMO TITOLO RISALIVA AL 2013. continuato e la mia presen-
che tu non puoi. Quando sei IN ALTO, INSIEME ALLA NOSTRA ROBERTA LAMAGNI za in tabellone a me non fa-
numero 1, 5,10 o vinci uno ceva differenza ma sapevo
Slam, gli impegni sono 100 volte pi andare, darsi di noi stessi. Non ho pi che nel mondo mi stavano seguendo.
del normale. bisogno di allenarmi 5 ore al giorno e Avevo talmente tanta voglia che sono
In campo, dopo il Roland Garros, ti correrne 7, questa una fase di quali- andata oltre e mi sono incastrata. A
sentivi di dover dimostrare qualcosa? t, di serenit, per trovare un equilibrio volte meglio lasciarsi andare. Sono
Appena dopo Parigi ero appagata, dentro e fuori e vivere alla grande, in- molto rammaricata che non mi abbiano
felice, avevo raggiunto quello che vo- dipendentemente da un primo turno o dato la wild card

Mi sentivo su una nuvola, poi scendendo di classifica ti rendi conto


che sulla nuvola ci sali tu, che la nuvola te la crei, perch la vita adesso
70 I
La Schiavo in pillole
Nata il 23 giugno 1980 a Milano
Professionista dal 1998
N.4 Wta nel gennaio 2011
Prima italiana a vincere un torneo del Grande
Slam, il Roland Garros, nel 2010. Terzo tennista
in assoluto dopo Pietrangeli e Panatta
In carriera ha conquistato 7 titoli Wta in singolare
e 7 in doppio
Ha totalizzato10.654.315 di euro in montepremi
Ha vinto 3 Fed Cup con lItalia (2006-09-10)
Detiene il record della partita pi lunga giocata nel
tennis femminile, 4 ore e 44 minuti, contro
Svetlana Kuznetsova, allAustralian Open del 2011
stata premiata dal Coni con il Collare doro
al merito sportivo
Sponsor tecnici: Asics per abbigliamento e scar-
pe (Gel Resolution 6, misura 8,5 US), Babolat per
racchette (Pure Aero)

I 71
MAGAZINE
LINTERVISTA

Cosa hai pensato? suo angolo, cosa provi quando torni sporchi le calze, stupendo.
Cosa non ho detto! Sono andata dal da quelle parti? Che idea ti sei fatta sul caso Sha-
direttore, Craig Tiley e gli ho detto che C una grossa differenza fra i primi rapova?
non concordavo con quella decisione. giorni, la ne della prima settimana, Amo questo sport perch pulito.
Mi ha spiegato che dopo anni di co- linizio della seconda... Io ho vissuto Lavori tutti i giorni e la fatica la senti,
mando, aveva dato la responsabilit tutti questi momenti per anni e a tappe, laccumuli. E uno sport che puoi tran-
della scelta a due persone, per il fem- quindi so dove andare e cosa preferi- quillamente giocare senza sostanze
minile, Nicole Pratt e Alicia Molik, spie- sco. Amo quel posto, mi ha insegnato dopanti. So cosa signica alzarsi tutte
gandomi che non poteva interferire. Ov- tantissimo: tornare e fare nale, poi tor- le mattine, magari alle volte non riusci-
viamente poi mi son fatta sentire anche nare e fare primo turno un colpo for- re a muoversi ma stare l, lottare e an-
con loro... tissimo. Mi manca giocare sul Centrale. dare oltre con le proprie qualit. Tutte
A chi hanno assegnato la tua Lanno successivo la vittoria ho giocato le persone che vengono prese per do-
wild card? quasi tutti gli incontri sul Centrale, senti ping per me sono fuori. Cosa succede-
A una giovane, Storm Sanders (n.330 che lo conosci. Capisco Roger o Rafa, r adesso? Mi auguro che venga fatta
Wta, ndr). Era stata assegnata alla sono abituati a quei campi, a quelle una scelta per il sistema, per rispetto
Gajdosova, quando lei entrata di di- misure e pi giochi l meglio stai. Fa dei giocatori, della Wta, perch noi lot-
ritto mi sono detta proprio destino e impressione per lout ma quel campo tiamo per quello che siamo e non esi-
poi invece diciamo che non lho pre- il pi bello del mondo! Non perch ho ste che uno che usa sostanze dopanti
sa bene! vinto, la terra veramente terra, non possa tornare a combattere nel mio
Conosci il Roland Garros in ogni c il cemento come a Roma, scivoli e ti stesso campo.

So cosa significa alzarsi la mattina, magari non riuscire a muoversi ma lottare


e andare oltre con le proprie qualit. Chi viene preso per doping per me fuori

72 I
Hai mai avuto limpressione c un rapporto di ducia, perch lui mi
che stessi giocando con una conosce. Nel 2010 eravamo insieme.
persona aiutata? Quando ho vinto il Roland Garros era
No, non ci pensi neanche. Roger, lui che mi allenava, anche se stato
Rafa, Serena, Venus, parliamo di detto molto poco: io, lui e Stefano Bar-
gente che ha 34-35 anni, faccia- sacchi. Oggi siamo io, lui e il cugino di
mo fatica. Per me non esiste al Barsacchi, Michelangelo Manganello,
mondo, non pu succedere. un ragazzo giovane bravissimo.
Dopo la vostra generazione Come siete organizzati?
doro, come vedi il futuro del Renzo mi segue solo ogni tanto, ma
tennis rosa? se serve viene da me. Sa cosa devo
Manca il sistema, di conseguen- fare in campo, mi riordina la tecnica e
za riescono a emergere solo sistema la parte tattica. Vado per i 36,
grandi talenti, persone speciali non ho bisogno di uno che per tutto il
che, anzich vincere a 28-30 an- tempo mi dice la stessa cosa. Renzo lo
ni, potrebbero farlo prima. Sicco- FRANCESCA SCHIAVONE E FLAVIA PENNETTA, prendo come oro. Il mio sparring Gia-
me questo sistema non c, un DURANTE IL TRIBUTO ORGANIZZATO DALLA WTA como Radini. Il preparatore mi manda
po ne paghiamo le conseguenze A ROMA PER CELEBRARE E SALUTARE LA PENNA i programmi e io li sistemo. Fa una
con i tempi, un po rischiamo di pausa e con uno sguardo furbo e diver-
perderci. C bisogno urgente di una sibilit che tu possa parteciparvi? tito prosegue Oggi non ho voglia e le
base, di una scuola italiana su cui in- Non un mio obiettivo, sarebbe mera- navette non le faccio.
vestire soldi, coach, preparatori sici. viglioso partecipare ma non ci penso. A giorni si sposeranno Pennetta-
Perch i ragazzi, i talenti ci sono, ab- Da qualche mese sei di nuovo se- Fognini, cosa ci puoi dire di loro?
biamo tutte le possibilit di essere co- guita da Renzo Furlan. Come hai ri- Auguri e gli maschi, femmine, qual-
me la Spagna o gli Stati Uniti, anche se stabilito i contatti? siasi cosa... Dovrei andare anche
siamo pi piccoli. Abbiamo bellissime Ho chiamato Renzo di persona a no- alladdio al nubilato ma non ho ancora
capacit, perch buttarle via? Quando vembre e lui mi ha risposto penso che pensato a uno scherzo. Insieme sono
esister una scuola andr meglio... hai sbagliato numero (allarga il sorri- fantastici. Io comunque me la godo lo
Hai unidea per il tuo futuro? so in una risata, ndr.), perch erano 5 stesso Flavia, sempre lei, scherzia-
No, ma non mi dispiacerebbe donare anni che non lo sentivo, dal 2011. E il mo, ridiamo, come quando avevamo
quello che so, che ho imparato e inse- suo modo per esprimere la sua ironia. 18 anni. Ultimamente poi ci viene an-
gnare ai ragazzi. Renzo molto riservato ma ha senso cora pi facile, io le dico Guarda, non
Dopo che hai conosciuto i tuoi miti dellhumour spiccato. Io avevo bisogno tirartela troppo perch siamo uno pari
tennistici, cosa ci puoi dire di loro? di due settimane di allenamento, quindi e ho la possibilit di superarti. E lei mi
E motivante incontrarli. Martina (Na- sono andata a Marina di Carrara e ab- risponde ma ndo vai Schiavo. un po
vratilova, ndr) speciale, cos come biamo fatto una chiacchierata. Tra noi tutto cos fra di noi, un grande sfott.
Stef, Andre, ma anche Courier mi
piaciuto tantissimo. Sono perso-
ne umili e ti fanno venir voglia di
essere come loro, ti danno lesem-
pio. Fanno tutto con unintensit
elevata, sono sempre molto at-
tenti, sempre dei professionisti. A
35 anni, dovessi insegnare a un
bambino direi iniziamo da l, dal
rispetto verso te stesso, degli altri
e poi comincerei con il diritto e il
rovescio, anche se Andre Agassi
ha scritto cose un po diverse
Qual la tua una diagnosi del
circuito Wta in questo momento?
E aperto, tutti possiamo vincere.
Do un 1-2% in pi a Serena quan-
do gioca. Ci sta che dopo la scon-
tta in Australia faccia fatica. Lei
voleva fare il Grande Slam, quindi
ora complicato tenere alte le mo-
tivazioni. In fondo anche giusto
che si goda la vita.
Olimpiadi di Rio: c una pos-

I 73
MAGAZINE
STORIE

ROCKET MAN
Due Grandi Slam completati (1962, 1969), stile e talento ineguagliabili.
stato ROD LAVER il pi grande di sempre? Forse s, se pensiamo
ai titoli che il razzo di Rockhampton ha vinto, e a quelli
che avrebbe potuto conquistare negli anni di esilio fra i professionisti

testo STEFANO SEMERARO


foto ARCHIVIO IL TENNIS ITALIANO, GETTY IMAGES

A
Allora: un pomeriggio di gennaio caldo da far schifo sul Rockhampton, su un campo da tennis ricavato schiaccian-
centrale di Milton Courts, a Brisbane. Centocinque gradi do e spargendo un termitaio su un pezzo di terra senza
Fahrenheit, quaranta e passa dei nostri centigradi. Il match, erba. Quello, costruito da Roy Laver, il padre di Rod, fu il
la seminale alta degli Australian Open del 1969, va avan- primo campo del fenomeno. Tipico delloutback australiano.
ti ormai da quattro ore e i due in campo sono spugne di Capitava di doverci uccidere sopra serpenti di due metri, a
sudore e stanchezza. Roche ha appena servito sul 3 a 4, racchettate, e quanto al rimbalzo si avvicinava abbastanza
15-30 nel quinto set, e c questa risposta di Laver, un back a un campo in terra battuta.
mancino di rovescio, che naviga nellaria. Roccia a rete, Roy Laver, tredicesimo e ultimo glio di un contadino del
la guarda ottare. La lascia passare, sicuro che sia lunga. Somerset emigrato in Australia nel 1862, era un allevato-
Silenzio. re di bestiame, poi diventato macellaio, lo stesso mestie-
Il linesman allunga le mani con il palmo verso il basso, il re del padre di Roche. I Laver nel 1909 avevano lasciato
giudice di sedia chiama il punteggio: Fifteen-forty!. Roche Gippsland, nello stato del Victoria, e si erano spostati a
si infuria, perde la concentrazione. Si fa brekkare. Laver nord, stabilendosi a Gogango, sul ume Fitzroy, nel Queen-
vince il match 7-5 22-20 9-11 1-6 6-3. Avrebbe potuto facil- sland. Una famiglia di sportivi: Roy e i suoi otto fratelli for-
mente nire tutto l, sul centrale di Milton Courts, ammette mavano da soli una squadra di cricket, zio Frank era stato
Rod nella sua autobiograa scritta a quattro mani con Bud addirittura il capitano di una rappresentativa nazionale. Roy
Collins, The education of a tennis player. Di quanti colpi spos Melba Roffey e insieme girarono un po nella zona.
ho avuto bisogno per fare lo Slam? Non lo so. Ma quella Prima a Langsdale, poi a Marlborough, inne a Rockham-
singola palla, quella chiamata dubbia, avrebbe potuto cam- pton, la capitale australiana del manzo, trentamila anime
biare tutto. Non ero nella posizione giusta per vedere la piazzate sulla costa a nord di Brisbane.
palla, ma a giudicare da come lavevo sentita partire dalle Rodney George Laver nacque il 9 agosto 1938 al Tama-
corde avrebbe potuto anche essere lunga. Se Tony avesse chi Hospital di Rockhampton, un mesetto prima che Don
vinto il game avrebbe potuto vincere il match. Questo gli Budge completasse il primo Grand Slam. Pap e mamma
avrebbe dato una striscia di tre vittorie consecutive contro Laver oltre che per il cricket erano patiti per il tennis. Gio-
di me, e molta pi ducia. Ancora oggi posso vedere quella cavano il doppio misto assieme, e ad ogni casa che cam-
mia risposta di rovescio allungarsi verso la linea. Otto me- biavano un campo spuntava immancabilmente in giardino.
si, 1005 game e 26 match dopo la sua prima vittoria (contro Roy era convinto che Trevor, il fratello maggiore di Rod, e
Massimo Di Domenico) al primo turno degli Open, Laver Bob, il minore, avessero tutto per diventare campioni. Per
avrebbe chiuso, in nale a Forest Hills, ancora contro Tony quello aveva lasciato la campagna e si era stabilito in citt,
Roche, il suo secondo Slam, il primo della storia Open. For- perch i ragazzi potessero imparare il gioco e un giorno
se il pi prezioso dei cinque che sono stati completati. Ma vincere Wimbledon. Rod invece non rientrava nei piani. Era
quel giorno a Milton Courts, Rocket ancora non lo sapeva. troppo basso. E lento.
Lo sperava soltanto. Il maestro dei Laver si chiamava Charles Hollis, un amico di
famiglia. Una sera, guardando zampettare lundicenne Rod
Il campo delle formiche sul campo di casa, Charlie rimase colpito dal colpo doc-
Tutto, in realt, era iniziato una ventina danni prima a chio del ragazzino e convinse Roy a mandarlo a lezione

74 I
NATO A ROCKHAMPTON NEL 1938,
ROD LAVER DETIENE IL RECORD
DI CIRCA 200 TITOLI CONQUISTATI
IN CARRIERA. STATO N.1 AL MONDO
PER 7 ANNI CONSECUTIVI, VINCENDO
SU TUTTE LE SUPERFICI DELLEPOCA
(ERBA, TERRA E LEGNO/PARQUET)

I 75
MAGAZINE
STORIE

top - gli diceva - per questo io e te lavoreremo no a farti di-


ventare il primo mancino dal rovescio assolutamente invulne-
rabile. E via, duecento rovesci da colpire scivolando sotto
la palla e picchiandola sopra. Quanto al dritto, quello Rod lo
arrotava senza bisogno di consigli.
A battezzarlo denitivamente giocatore fu Harry Hopman,
il demiurgo del tennis aussie, durante una clinic per giovani
talenti a Brisbane. Rod non si muoveva in fretta, anzi. Cion-
dolava sul campo e solo allultimo si allungava sulla palla,
giusto in tempo per colpire un winner. Ehi, Rocket, fammi
un po vedere come va con il servizio, gli fece Hop. Il Razzo
esegu. Due giorni dopo Hop, chiacchierando con il migliore
under 18 dello Stato, un certo Roy Emerson, gli chiese cosa
ne pensasse di quel ragazzino dalle gambe da cowboy che
benediva colpi sotto un cappellaccio oscio. Mi pare abbia
un buon braccio, rispose Emmo. Ascolta quello che ti dico
- sogghign Hopman - quel ragazzino un giorno sar il cam-
pione di Wimbledon.

Su e gi con Pietrangeli
Hop si convinse in fretta di avere sottomano una specie di
Hoad mancino. A diciassette anni Laver perse i campionati
Nel 68, prima di vincere Wimbledon, junior di Australia contro Bob Marks, e le due promesse -
dietro indicazione di Hopman e spesate da un industriale
Rod era malconcio Ma nessuno innamorato del gioco, Arthur Drysdale - furono spedite in
lo sapeva - ricorda Mary, sua moglie America e in Europa. Negli Usa Rod vinse il titolo junior e
vide il suo idolo Hoad fallire lo Slam allultima partita, s-
- Il dottor Rudy veniva di notte in brato in nale dal bisturi con le corde di Ken Rosewall e da
albergo per curargli il piede, e io un vento che gli molestava il lancio di palla. Da Hoad copi,
dopo avergli chiesto in prestito lattrezzo, anche il peso del-
lo aiutavo a fasciarsi il polso prima la racchetta, una Dunlop Maxply: quattordici once e mezzo,
di ogni match, non negli spogliatoi, quattrocento grammi. Lew la equilibrava con molto peso vi-
cino alla gola della racchetta, cos era pesante ma leggera in
ma in una cabina del telefono testa, ideale per i miei colpi in topspin, spiegava. Assaggi
Wimbledon perdendo in tre set contro Orlando Sirola, poi
insieme ai fratelli. I Laver brothers si alzavano alle cinque di torn in Australia per il servizio militare. Nel 58 calpest per
mattina e pedalavano verso il tennis. Rod aveva il compito la prima volta il tappeto del Centre Court, intimorito dallin-
di inlarsi sotto il letto dhotel di Hollis e raccattare qualche chino al Royal Box (ah, sacre tradizioni...) e battuto dal pro-
pallina per iniziare in anticipo lallenamento. Dopo la lezio- fessor Drobny. Nel 59, dopo il passaggio di Ashley Cooper e
ne tornavano in bici no a casa, poi colazione, scuola, e di Mal Anderson fra i pro, si ritrov in Davis a anco di Emerson
nuovo tennis dopo cena, con pap. e Fraser, e nel big match a Church Road scontto da Olme-
do. Nel 60 perse di nuovo i Championships, questa volta
Hopman e il Razzo contro Fraser, che gli lev anche la nale di Forest Hills ma
Hollis cap in fretta che era Rod il predestinato. Lui non ha non quella dei campionati dAustralia. Umili lItalia in Davis,
dentro la tua rabbia, Roy - disse al padre - lui tranquillo come superando nei singolari del Challenge Round di Sydney sia
la madre. Se riesco a insegnargli il killer istinct, la miscela sar Sirola sia Pietrangeli ma a Nick dovette cedere la nale degli
perfetta. Hollis diede a Rod una pallina da tennis da stringere Internazionali dItalia, giocati quellanno a Torino. In nale
in continuazione con la mano, per rafforzare il polso e lavam- Pietrangeli disput forse il miglior match della sua vita - rac-
braccio (anni dopo glieli misureranno, scoprendo che erano conta Alfonso Fumarola - Ceduto per 6-8 il set iniziale, laz-
grossi come quelli di Rocky Marciano e Floyd Patterson, i zurro lasci appena quattro game a Laver nelle tre successi-
campioni del mondo di boxe). Gli spieg che doveva andare ve partite, dominando gli scambi da dietro e sorprendendo il
sempre in campo per battere 6-0 6-0 lavversario, senza la- rivale con le smorzate. Lepopea era ormai alle porte.
sciargli una chance, ma gli insegn anche a maneggiare con
decoro una forchetta. Se lo port dietro per tornei a Gladstone Luomo dei colpi impossibili
e Townswille, Bundaberg e Blackwater. Vedeva crescere quel Nel 61, alla terza nale consecutiva, Rod prese posses-
ragazzino timido e magro ma sempre pronto ad attaccare, a so del Centre Court, seccando Chuck McKinley, dopo aver
cercare la rete, e annuiva. Si preoccupava del rovescio, il col- raggiunto le seminali a Parigi. La cosa che ti sorprendeva
po zoppo dei grandi mancini come Brookes, Drobny, Fraser. di Rocket - spiegava Fraser - era il suo talento per fare ci
Non vincerai mai Wimbledon, Rodney, senza un rovescio in che non ti aspettavi. Tirava fuori colpi che tu pensavi nep-

76 I
pure possibili. E da oscio per proteggersi dal
posizioni impossibi- caldo, Rod inizi la sua cor-
li, chiosava Pancho sa da Slam al White City di
Gonzalez. Le sue Sydney, faticando al secon-
armi pi insidiose do turno contro il carneade
erano la risposta di Pares e superando Emmo
rovescio e i passanti, in nale. A Parigi (il torneo
il suo colpo debole la pi massacrante, ma quel-
vole di dritto ma, co- ALCUNE VIGNETTE PUBBLICATE DOPO LA FACILE VITTORIA A WIMBLEDON SU lo che amo di pi dal punto
me potrebbe spiega- MULLIGAN NEL 62: SAREBBE QUELLO LATTILA DEI PRATI? CI SI CHIEDE. di vista delle emozioni), si
re uno qualsiasi dei A DESTRA, LAVER IL GIGANTE OSSERVA MULLIGAN CON LA LENTE trov 6-4 3-6 2-6 4-5, 30-
suoi avversari, tutti 40 e seconda di servizio
gli altri colpi erano troppo forti perch la lacuna fosse sen- contro Martin Mulligan nei quarti: lunico matchpoint che
sibile. Il servizio era quasi sempre slice, ben piazzato ma Rocket dovette annullare nei tornei dello Slam quellanno.
tuttaltro che dirompente. Una volta passato fra i pro, dove a Una vole di dritto, 5 pari, e Mulligan commise lo stesso
contare era il risultato - e quindi il denaro -, e non il coraggio, errore che avrebbe poi ripetuto Emerson in nale: lasciare
Laver svilupp anche un insidiosissimo lob di rovescio lif- respirare Rod. La pi distruttiva macchina da tennis che
tato: Non lo alzava molto - spiega Ashe, che contro Laver si sia mai vista, come lo deniva Rosewall. E come Rod
perse diciotto volte di la - era una specie di scucchiaiata dimostr di essere a Wimbledon, superando al secondo
che usava solo verso il lato del tuo rovescio. Quando era turno il futuro coach di Edberg, Tony Pickard, e poi Reed,
buono, passava diabolicamente a due centimetri dal tuo Darmon, Santana, Fraser e ancora Mulligan, a cui lasci
allungo, e cadeva appena dentro la riga. Un colpo dettato cinque game in una nale giocata da supereroe. Mancava
dal bisogno e dalle circostanze: per evitare le travi delle solo lultima fatica.
basse arene coperte dove si esibivano i professionisti era Rocket arriv a Forest Hills tesissimo, limpresa di Budge
giocoforza tenere bassa la parabola. Ma alla ne - se vo- e il fallimento di Hoad scolpiti nellanima. Fu proprio Don
lete dar retta a Fred Stolle - era con le sue dannate gambe a raccattare i nervi dellaltro pel di carota. Se lo port in
che Rocket ti batteva. macchina a Catskills, in campagna,
e lo benedisse: Hai tutti i colpi,
Budge psicologo Rod, nessuno in questo tor-
CAMPIONE
Nel 62, limmancabile foglia di cavolo sotto il cappellaccio neo pu batterti. Rilassati, e
CONTRO
PRONOSTICO
PAP LAVER ERA CONVINTO CHE
TREVOR E BOB, I FRATELLI DI ROD,
AVESSERO TUTTO PER DIVENTARE
CAMPIONI E UN GIORNO VINCERE
WIMBLEDON. ROD NON
RIENTRAVA NEI PIANI. ERA
TROPPO BASSO
E LENTO

I 77
MAGAZINE
STORIE
NON VINCERAI MAI WIMBLEDON
SENZA UN ROVESCIO IN TOP,
DICEVA IL SUO ALLENATORE. IL
DIRITTO, QUELLO LO ARROTAVA
Legenda
SENZA BISOGNO DI CONSIGLI Ecco le storie gi raccontate
con i relativi mesi di pubblicazione.

Bobby Riggs febbraio 2015


Ren Lacoste marzo 2015
Bill Tilden aprile 2015
Nicola Pietrangeli maggio 2015
Anthony Wilding giugno 2015
Fred Perry luglio 2015
Suzanne Lenglen agosto 2015
Jack Crawford settembre 2015
Maureen Connolly ottobre 2015
Dwight Davis novembre 2015
Ilie Nastase dicembre 2015
Walter Wingfield gennaio 2016
Lew Hoad febbraio 2016
Pancho Gonzalez marzo 2016
Frank Sedgman aprile 2016
Il tennis Pro maggio 2016

La cosa che ti sorprendeva Court. Una caduta gli aveva procurato un dolore al polso
sinistro, il piede e poi la gamba destra lo tormentavano con
di Rocket - spiegava Neale Fraser una infezione. Ma nessuno lo sapeva - ricorda Mary Laver,
la sua devota moglie americana - Il dottor Rudy veniva di
- era il suo talento per fare ci che notte nella nostra camera dalbergo per curargli il piede, e
non ti aspettavi. Tirava fuori colpi io lo aiutavo a fasciarsi il polso prima di ogni match, non
negli spogliatoi, ma in una cabina del telefono. Era il codi-
che tu pensavi neppure possibili ce donore aussie. Mai darti per vinto. Dopo il 6-3 6-4 6-2
rimediato in nale, Roche confess di aver desiderato solo
non pensare al Grande Slam. Rod fu tanto bravo a pren- di scavarsi un buco sul Centre Court per nascondersi, ma
dere appunti che lasci per strada appena tre set in tutto da Laver, quel giorno, non cera riparo.
il torneo, uno in nale contro il solito Emerson, che dopo Nel 1969 i malanni del trentenne Rocket peggiorarono. Ma
la terza scontta dellanno in una big match dello Slam si Rod, anche se con Mary us le due fatate paroline - Grand
concesse una delle sue adorabili autoironie: Be, direi che Slam - solo dopo aver chiuso limpresa, era un uomo con
Rod questanno ha battuto alcuni ottimi giocatori, in nale. una missione. Linfortunio al polso aveva innescato unin-
Arriv anche un telegramma da Charlie Hollis: Congratu- ammazione al gomito, il famigerato tennis elbow, e per
lazioni. Adesso fallo di nuovo. combattere il dolore Rod, che da anni risiedeva in Califor-
nia, si era rivolto al dottor Kerlan, noto guaritore di atleti
Professionisti, che gente! americani. Kerlan gli disse che era un miracolo se pote-
Nel dicembre del 61 per passare al professionismo Kramer va giocare ancora e che da un momento allaltro avrebbe
gli aveva offerto trentatremila dollari per due anni. A Wim- potuto trovarsi a giocare il suo ultimo rovescio. Il rimedio?
bledon, Trabert e Sedgman ne misero settantamila sul piat- LHydroculator. Una sorta di panno termico da far bollire e
to. I circuiti pro languivano, serviva carne fresca. Rocket, avvolgere sul gomito prima di giocare, e poi ancora dopo il
reso pi costoso dallo Slam riuscito, dopo Forest Hills n match, ma questa volta ghiacciato. Come coadiuvanti, pil-
per accettare la proposta di Hoad e Rosewall che avevano lole di cortisone e robuste dosi di solidariet australiana.
da poco lanciato una nuova associazione, la IPTA, e auto- Dopo la vittoria di Brisbane, al Bois de Boulogne Laver si
tassandosi gli avevano proposto un contratto da centodie- trov sotto di due set contro Dick Crealy quando il match fu
cimila dollari. Laver si ritrov cos a giocare contro i suoi interrotto per oscurit. A palleggiare con lui per riscaldarlo,
idoli dinfanzia. Allinizio sub la superiorit di Gonzales, di la mattina dopo alle otto e mezzo, si present linsepara-
Hoad, di Kenny Rosewall. Non era il Paradiso, certo. Ma era bile Emmo. Ma qualsiasi altro aussie lo avrebbe fatto. Il
ben retribuito. Le cose migliorarono negli anni, soprattutto sole spazz via le chance dellamericano, mentre la nale
con larrivo di Lamar Hunt e del Wct, ma fu lo stesso un sol- fu unesecuzione sommaria, la vittima un incredulo Kenny
lievo, per Laver e gli altri reprobi, salutare nel 1968 larrivo Rosewall, che al Roland Garros aveva vinto la prima volta
del tennis open. nel 53 ed era il defending champion. A Wimbledon le paure
furono due: Stan Smith negli ottavi e soprattutto lindiano
With a little help from my friends Premjit Lall al secondo. Lall scapp avanti due set a zero,
Rientrato in possesso della cravatta da membro e dellac- e il pubblico gi intasava le gallerie del campo secondario
cesso allAll England Club, Laver si riprese anche il Centre per assistere allascesa al Golgota del campione. Ma lin-

78 I
so da un paio di scarpe. Sullerba fradicia Roche continua-
va a scivolare e imprecare, Rod dopo pochi game azzard
le spikes, le scarpe chiodate. Dopo aver perso il primo set,
con gli uncini sulle suole ritrov il suo equilibrio alla Sun-
dance Kid e lasci a Roccia solo le briciole. Dopo, la cosa
pi difcile fu saltare la rete senza inciampare e trovare cin-
que cent per chiamare Mary al telefono: sulla West Coast
stava per nascere un secondo baby Laver.

Un crepuscolo dorato
Nel 70 non ci riprov. Perse a Wimbledon da Roger Tay-
lor, a Forest Hills da Ralston. La sua carriera conobbe poi
grandi lampi, ma erano le luci del crepuscolo. Nel 73, al
Wct di Houston divenne il primo milionario (in dollari) del
tennis pro, e sempre quellanno a Cleveland si un alle-
sercito di pap di capitan Fraser (Rosewall 38 anni, Rod
35, Anderson 38, Newcombe 29) per strappare agli Usa
una inopinata Coppa Davis. Tutti ricordano le due nali con-
secutive alle nali WCT di Dallas, entrambe perse contro
Rosewall, tanto che qualcuno prese a chiamarle il Rod &
ROD LAVER HA TRIONFATO Kenny Show. Quella del 72, la seconda, giocata al Moody
4 VOLTE A WIMBLEDON Coliseum davanti a 8500 paganti e 21 milioni di telespet-
(61-62-68-69), LE ULTIME tatori nei tinelli americani, per molti fu la pi bella partita
DUE NELLERA OPEN
della storia del tennis ma per Laver resta semplicemente
il pi grande dispiacere della mia carriera. Il match che
diano si cementic sul pi bello, e un Laver smagato sgu- Muscles gli port via giocando due rovesci soprannatura-
sci via inlando quindici game consecutivi. In nale arriv li, prima di scoppiare a piangere per la tensione - lui, lo-
Newcombe, lultimo vincitore fra i dilettanti, nel 67. Aveva mino di ghiaccio! - negli spogliatoi. Nel 76 Rocket debutt
un piano, Newc. Ma devo ammettere che le volte che sono con il WTT a San Diego e fece in tempo, a 38 anni, a farsi
arrivato in nale a Wimbledon, non ho mai pensato di poter nominare - ci credete? -
perdere. Il Centre Court dove mi sentivo capace di bat- Matricola dellanno. Poi
tere chiunque - il fantasma di Tilden, Budge trentanni fa, lentamente sbiad. Nel
Pancho venti anni fa. Chiunque. Lo score: 6-4 5-7 6-4 6-4, 98 un ictus ha rischiato
ovviamente per Laver. Ovvero il quarto Wimbledon e sette di portarcelo via. Fuori
ottavi di un doppio Slam. dalla sua stanza lo han-
no vegliato Pat Rafter
Slam bagnato, Slam conquistato e Sandon Stolle. Ogni
A New York i Laver furono ospitati sullEast River nellap- volta che la porta della
partamento di un caro amico di Rod: Ben Hur. O, se pre- rianimazione allUcla
ferite, Charlton Heston. Lunghe serate rilassanti passate Medical Center di Los
ascoltando Aretha Franklin, Jos Feliciano e il sassofono Angeles si apriva, parti-
di Dave Brubek, o riguardando per lennesima volta Butch va una rauca, affettuosa
Cassidy, il lm preferito di Rocket. Pioveva in continuazio- strofa di Waltzing Ma-
ne, la pessima erba di Forest Hills era un azzardo in fatto tilda. Superata la crisi,
di rimbalzi. Rod era imbattuto dal Queens (alla ne sareb- la terapia rieducativa fu
bero stati trentuno successi consecutivi), ma contro Dennis questa: una infermiera
Ralston, magnico perdente, si trov sotto due set a uno. si sedeva su una sedia
Nellintervallo - allora si usava - Stolle lo abbranc negli a rotelle e Rocket, lega-
spogliatoi: Se ti lanci la palla to ad una corda per non
pi bassa sul servizio ti colpirai Il ritratto di Rod Laver un cadere,
c provava il servizio.
la testa con la racchetta: alza- na
estratto del libro Centre Court, una Oggi
O tornato a giocare
la di pi!. Thanks, mate. Rod galleria di personaggi che hanno splendidamente
s a golf. Se gli
elimin poi Emerson nei quar- rappresentato ciascuno la propriaa chiedete
c di spiegarvi il tennis
ti, lagnello sacricale Ashe in era entrando nel mito per i loro Rod non ci mette molto: Pri-
semi. In nale si ritrov davanti gesti, le proprie idiosincrasie, perr mo:
m guarda sempre la palla.
il glio del macellaio di Tarcut- i traguardi sudati e conquistati. Secondo:
S piegati prima di
ta, il suo doppio Tony Roche, colpirla.
c Terzo: metti dentro la
fastidiosamente mancino an- Centre Court, Stefano prima.
p Il resto sono dettagli.
che lui. Lunico, quellanno, che Semeraro, Absolutely Free, Ah,
A certo: se perdi, limitati a
avesse un record positivo (5-3) Editore, euro 15, 237 pagine dire
d che stato il tuo avver-
contro il Razzo. Allagata la do- sario
s a batterti. Nessuno al
menica, si gioc il luned e a utely Free
Per gentile concessione di Absolutely mondo
m ha voglia di stare a
sentire Laver il match fu deci- sentire
s le tue scuse.

I 79
IN ITALIA
GIOVANI

Quando si dice Tirrenia...


Lultima versione del sistema federale prevede quattro centri permanenti under 16
in tutta Italia, da cui attingere risorse per le convocazioni dei migliori alla volta
dei 17 anni. Al momento per le nuove generazioni faticano e sembra mancare
un ricambio adeguato ad alto livello. Ne abbiamo parlato con ANTONELLA SERRA ZANETTI,
responsabile del settore femminile del Centro Tecnico Nazionale

DALLA NOSTRA INVIATA A SALSOMAGGIORE, bagliori della Golden Age regalata- stato convocato. Lidea di farli venire
ROBERTA LAMAGNI ci dalle nostre splendide ragazze si a Tirrenia quando sono pronti, quan-
stanno lentamente afevolendo ed do hanno le idee chiare.
naturale interrogarsi su cosa ci riser- - Un cambio radicale rispetto al

G
iri di poltrone e viavai di tecni- ver il futuro, su cosa c dietro. Tra i passato, quando a Latina e Cese-
ci, nuove nomine e riorganiz- vialetti del tennis club Salsomaggiore, natico si convocavano ragazzi di 13
zazioni, il Centro di Tirrenia, in occasione del torneo Itf under 18 anni
cuore tecnico federale da 12 anni, sta di grado 2, abbiamo incontrato An- Nel corso degli anni abbiamo visto
faticosamente cercando di cambiare tonella Serra Zanetti, attualmente che con i ragazzi molto piccoli ci si
pelle. Il 2014 era stato lanno dei responsabile del settore femminile scontra inevitabilmente con troppe
Centri Tecnici Permanenti, quattro di Tirrenia. Ex n.60 Wta, Antonella ha variabili. I giocatori interessanti sono
bacini di monitoraggio e raccolta scelto di spendere la sua esperienza tanti a quellet e i centri periferici ser-
distribuiti nello stivale - Palazzolo e le sue conoscenze per far crescere vono a monitorarli. Quando poi faccia-
sullOglio (femminile), Vicenza (ma- le nuove leve. A Salsomaggiore era al mo una scelta abbiamo meno possi-
schile), Foligno e Bari (misti) - e rivolti seguito di Monica Cappelletti, e con bilit di sbagliare. Attualmente questi
a giovani under 16. Nel 2015 il lancio lei ne abbiamo approttato per fare un centri ospitano massimo 5-6 giovani.
del Progetto Over, con Garbin e po di chiarezza. In questo modo diamo loro continui-
Rianna ingaggiati per traghettare gli - Come strutturato, oggi, il Centro t, garantiamo per 2 anni lo stesso
ex giovani pi promettenti nel delicato Tecnico di Tirrenia? tecnico e quando abbiamo imparato
passaggio verso il professionismo. Eduardo Infantino il direttore tecni- a conoscerli le scelte sono pi facili.
Quello che stiamo vivendo sembra co; Giancarlo Palumbo il responsabile - Siamo alle porte di un cambio
essere lanno del riassestamento. I Under 18, che si avvale di Mos Navar- generazionale. Come inquadri la
ra e Maria Elena Camerin per un cer- situazione?
to numero di settimane. Io seguo due Dopo la Giorgi vedo un gap di parec-
99, Cappelletti e Maffei, e in generale chi anni in cui il ricambio non c. Da
do una mano per il settore under 18, un certo punto di vista ci sta, perch
quindi capita che mi porti in trasferta Pennetta, Schiavone, Errani e Vinci
altre ragazze. A Tirrenia con me c hanno vinto talmente tanto... Tra i 20
Tathiana Garbin, per le over Matteucci e i 25 anni abbiamo poche giocatri-
e Trevisan. Per il maschile, Castrichella ci e queste fanno fatica ad arrivare.
e Tenconi sono i tecnici ssi. Ci sono Caregaro, Matteucci, Trevi-
- Da cosa dipende la scelta di avere san, Ferrando, ma la strada anco-
solo due junior? ra lunga. In classica mondiale dopo
Abbiamo semplicemente puntato su Schiavone (91) troviamo Martina Ca-
di loro e destinato loro un tecnico per regaro (275), oltre 180 posizioni in cui
seguirle meglio. Le piccoline rientre- non c unitaliana. Siamo ancora in-
ranno il prossimo anno. Con i 4 centri dietro, non lontane ma indietro. Tra i
periferici, le under 15 hanno altri luo- maschi ci sono molte pi posizioni in-
ghi per allenarsi e le migliori, tra i 16 termedie. Con le femmine penso che
e i 17 anni, arrivano a Tirrenia. Non sar difcile. Bisogna lavorare.
detto per che tutti gli anni venga- - Quali le ragazze pi interessanti?
no selezionati degli atleti. Questanno La Samsonova ha un bel potenziale,
per esempio nessun maschio 99 un tennis moderno, spinge, un ser-

80 I
DA SINISTRA, MONICA CAPPELLETTI E ROSANNA MAFFEI, CLASSE 1999, LE RAGAZZE SEGUITE DA ANTONELLA SERRA ZANETTI
A TIRRENIA. A DESTRA, MARTINA CAREGARO, N.275 WTA, CONVOCATA A MARSIGLIA NEL MATCH DI FED CUP CONTRO LA FRANCIA

vizio e un diritto da top 100. Le altre poi i migliori del mondo. Cerchiamo di sto che in Italia i tornei sono tanti, an-
ragazze si equivalgono, il livello me- anticipare i tempi rispetto al passato, che le wild card sono un tipo di con-
dio buono. Dal punto di vista sico diamo wild card anche a ragazze pi tributo. Le cose da fare sono tante ma
dobbiamo puntare su atlete pi alte, piccole, se meritano. E i tornei under lo sforzo c.
perch un fattore fondamentale vi- 18 si mixano con i 10.000 dollari. Gli - A Tirrenia poi di tanto in tanto gra-
sto che il tennis cambiato molto. under 16 hanno perso di livello. Si ten- vitano anche dei pro...
- Come vi siete attrezzati a questo de a giocare tanto no allunder 14, Esatto, e questo da stimolo per i ra-
cambiamento? dove gareggiano tutti i migliori e si gazzi che si trovano a palleggiare con
Abbiamo cambiato lallenamento, bypassa lunder 16, tranne che lAv- Lorenzi, Bolelli, Volandri. Anche solo
diamo pi importanza ai colpi di ini- venire e i tornei pi importanti. Mentre fare atletica insieme a loro impor-
zio gioco, al servizio, alla prima palla gli Slam sono sempre gettonatissimi. tante per capirne la mentalit. Quan-
e alla risposta. Lobiettivo essere Paula Badosa lo scorso anno ha vin- do ero piccola mi ricordo che arrivava-
aggressivi sin da subito, mentre noi to il Roland Garros junior ma era gi no al centro Sandrine Testud e Silvia
spesso aspettiamo e ci giochiamo il n.200 Wta. Farina, ti allenavi con loro, erano belle
punto. Bisogna invece far male n - I convocati a Tirrenia sono tutti emozioni. Da qualche tempo collabo-
dallinizio, se non fai cos non ti fanno rimborsati? riamo con la Federazione australiana
pi giocare, si gioca su pochi colpi. Hanno gli allenamenti e il soggior- e le ragazze per esempio si sono alle-
Le ragazze devono apprendere una no spesato, ma i tornei se li pagano nate con Daria Gavrilova.
mentalit diversa sin da piccole, ser- e pagano anche la scuola. Ricevono - Quali sono le nazioni con il mi-
vire con unidea di gioco per la palla inoltre un contributo dalla Federazio- glior potenziale?
successiva, capire che il servizio ne, che per diverso da una che Le ragazze dellest sono ancora tra
unarma. Prima poteva essere una si allena fuori. Da questanno abbia- le pi forti, sono alte, potenti e molto

Dopo Camila Giorgi vedo un gap di parecchi anni in cui il ricambio non c.
Tra i 20 e i 25 anni abbiamo poche giocatrici e queste fanno fatica ad arrivare

rimessa in gioco, ora non te lo per-


mettono pi.
mo introdotto dei premi per obiettivi
raggiunti che possono far crescere il
aggressive in campo, hanno un ten-
nis molto moderno. Le francesi hanno
- Questa diversa mentalit ha por- contributo. Si cerca di aiutarne sem- una buona scuola e mi piacciono le
tato anche a una programmazione pre di pi e sono stati anche distribuiti australiane e le americane. Noi faccia-
diversa? molti contributi a livello over, perch mo sempre una trasferta in Sudameri-
La programmazione viene decisa dai sempre pi lungo il cammino ver- ca, l le giocatrici sono pi attendiste,
responsabili di settore. A livello under so il circuito pro. Nellunder 18 ricevi quelle nazioni stanno facendo fatica,
18 vorremmo far raggiungere ai ra- ospitalit, poi esci da l e devi spesar- sono rimaste a un tennis passato. La
gazzi il punteggio per partecipare ai ti tutto. La Federazione sta cercando Badosa spagnola ma gioca come la
tornei dello Slam, per giocare con i di attenuare questa differenza, cosa Muguruza, anche la Spagna ha capito
migliori di categoria che diverranno che prima non accadeva. Inoltre, vi- che bisogna spingere.

I 81
IN ITALIA
ITF U18 SALSOMAGGIORE

Wessels, il nuovo Kaiser


Il tedesco, dal fisico imponente e servizio da pro, conquista il titolo sullestone Siimar.
Nel femminile ottima prestazione di Federica Bilardo, fermata in finale dallinglese Burrage

Risultati
Singolare femminile - Seminali: Bilardo
(ITA) b Minca (ROU) 6-1 0-6 7-6(4); Burra-
ge (GBR) b Piccinetti (ITA) 6-2 6-3. Finale:
Burrage (GBR) b Bilardo (ITA) 6-4 6-2.
Doppio femminile - Finale: Bilardo/Burrage
(ITA-GBR) b Krujier-Lebedzeva (NED) 7-6 6-2.
Singolare maschile - Seminali: Wessels
(GER) b Prevosto (ITA) 6-7(4) 6-2 6-3; Sii-
mar (EST) b Gray (GBR) 6-3 6-3. Finale:
Wessels (GER) b Siimar (EST) 7-6(5) 6-1.
Doppio maschile - Finale : Berrettini/
Guerrieri (ITA) b Gray/Kazakov (GBR-RUS)
VINCITORI E FINALISTI. DA SINISTRA WESSELS E SIIMAR, BURRAGE E BILARDO 2-6 6-2 10-6.

DALLA NOSTRA INVIATA, ROBERTA LAMAGNI Siimar, che aveva contro pronostico ta con tenacia al traguardo finale a
estromesso nei quarti di finale litalia- spese della pi quotata Ioana Min-
nissimo (a dispetto del nome) Liam ca. Proprio la semifinale conquistata

D
opo edizioni rigogliosamente Caruana, testa di serie numero 2. dalla nostra, si rivelato lincontro pi
tinte di azzurro - con i trionfi in Per la prima volta uninglese incide il incerto del torneo, conclusosi solo al
serie di Bianca Turati (14-15) proprio nome nellalbo doro femminile. tie-break decisivo dopo vari cambi di
nel femminile e sei splendidi passaggi di Si tratta di Jodie Anna Burrage, pro- fronte. Chiave del match stato il dirit-
testimone nel maschile (10 Colella, 11 tagonista di una cavalcata trionfale to mancino di Federica, sempre preci-
Contini, 12 Perinti, 13 Donati, 14 Ber- che dal secondo turno lha sempre so ed efficace. Da segnalare anche
rettini, 15 Moroni) - la 33 edizione del opposta alle nostre migliori pro- la buona prestazione di Lisa Picci-
torneo internazionale U18 di Salso- messe. Prima la piccola Federica netti, anno 2000, dotata di grande
maggiore cede il passo allo straniero. Rossi, classe 2001, poi la quadruma- facilit di gioco e accelerazioni da
il tedesco Louis Wessels, classe ne Lucrezia Stefanini nei quarti, la ta- fondo fulminanti. Decisamente mi-
1998, ad alzare il trofeo maschile. Nu- lentuosa e volubile Lisa Piccinetti in gliorabile, per Lisa, latteggiamento in
mero 18 del ranking Itf e accreditato semi e, nellultimo atto, la mancina gara, ma certamente una giovane
della testa di serie numero uno, Wes- palermitana Federica Bilardo, giun- che merita attenzione.
sels partiva favorito, e nel corso della
settimana ha saputo dimostrare la sua
supremazia, non senza fatica per la Al nostro Fabio Della Vida
verit. Sono stati molti i match combat-
tuti, alcuni dei quali disputati proprio il David di Culatello
nelle fasi cruciali del torneo con gioca- Il torneo di Salsomaggiore non solo tennis. Tra gli eventi collaterali
tori nostrani, il calabrese Summaria organizzati dagli instancabili Tino Aliani e Luigi Cenci vi la sera-
nei quarti di finale e il ligure Prevosto ta del David di Culatello, che ha luogo presso lAntica Corte
in semi. Due metri di altezza, apertu- Pallavicina, storica costruzione trasformata in prestigioso relais-
ra alare imponente e servizio dirom- ristorante dai fratelli Spigaroli. Questanno il premio, giunto alla sua
pente: il fisico e i colpi di inizio gioco ottava edizione e assegnato a un professionista dellinformazione
del tedesco non hanno nulla da invi- che si sia distinto per i modi garbati di espressione, andato al
diare a quelli del circuito maggiore. In nostro Fabio Della Vida, cui estendiamo i pi sinceri complimenti.
finale ha avuto la meglio sullestone

82 I
Maglie sorride a Gandolfi e Haller lasciando unautostrada per la nale al marchigiano Luca Nardi, altro
talentino di tutto rispetto, cui era stata attribuita la seconda testa di
La 15 edizione del torneo internazionale under 12, organizzato da serie. La nale tra Luca e Fausto stata a senso unico a favore del
Circolo Tennis Maglie, andato in porto con le vittorie di Giammarco primo che si imposto con estrema autorit. Anche il tabellone fem-
Gandol e della svizzera Jade Haller. Come nella tradizione di questo minile era avaro di presenze straniere, tuttavia, tra queste si messa
ormai consolidato evento, si trattato di un notevole successo, nono- in evidenza la svizzera Julie Schalch che, allesordio, ha estromesso
stante la risicata presenza straniera, soprattutto in campo maschile. subito la testa di serie n.2, Giulia Tedesco, arrivando no ai quarti dove
Come detto, ad aggiudicarsi il torneo, in campo maschile, stato il ha dovuto soccombere a alla nostra Arianna Zucchini. Il torneo stato
romano Giammarco Gandol che non ha lasciato lungo il cammino comunque ampiamente dominato dalla romana Matilde Paoletti (n.1
neanche un set agli avversari e addirittura neanche un game in nale del seeding) che si dovuta impegnare al terzo set soltanto in semi-
a Daniele Minighini dellEur Sporting Club di Roma che, in seminale, nale, contro la glia darte Lisa Pigato (4), per il resto la campionessa
aveva fruito del ritiro per infortunio di Jacopo Bilardo. Un buon torneo ha lasciato alle avversarie soltanto le briciole, compresa la nalista, la
ha disputato il marchigiano, di madre irlandese, Peter Buldorini, fresco testa di serie n.8 laretina Veronica Mascolo. Alle coppie Nardi/Ruggeri
campione italiano under 11, che ha raggiunto le seminali. In campo e Girelli/Tedesco, il titolo di doppio.
femminile, ha prevalso una delle quattro straniere presenti, la tedesca
Jade Haller, in nale sulla ligure del Tennis Chiavari Denise Valente. Risultati
Non c dubbio che a raggiungere lincontro decisivo siano state le due Singolare maschile - Quarti: F. Tabacco (1) b. Trione 7-5 6-1, Vincent
atlete pi in forma. Infatti, sia la Haller che la Valente contano sulle dita Ruggeri b. Bono (6) 7-6 6-2, Maestrelli b. G.Tabacco (5) 7-6 6-3, Nardi
delle mani i game lasciati lungo il cammino e, alla ne, la svizzera ha (2) b. Coboldi (7) 6-7 6-4 6-1. Seminali: Tabacco b. Vincent Ruggeri
continuato nella sua condotta schiacciasassi approttando di un po di 6-4 7-5, Nardi b. Maestrelli 6-1 6-2. Finale: Nardi b. F. Tabacco 6-1
stanchezza di Denise. Il titolo di doppio andato alle coppie Ciavarella/ 6-4. Finale doppio maschile: Nardi/Ruggeri b. Benichou/Webb (Fra/
Minighini e Ferrara/Pedone. Ger) 7-5 6-2.
Singolare femminile - Quarti: Paoletti (1) b.Zincone 6-0 6-1, Pigato
Risultati (4) b. Mencaglia (6) 6-3 6-4, Mascolo (8) b. Stagno 6-3 6-4, Zucchini
Singolare maschile Quarti: Gandol b. Baldisseri 7-5 6-3, Menca- b. Schalch (Sui) 6-4 7-6. Seminali: Paoletti b. Pigato 1-6 6-4 6-1,
glia b. Migliardi 7-5 6-0, Minighini b. Chedly (Tun) 6-2 6-2, Bilardo b. Mascolo b. Zucchini 6-1 6-1. Finale: Paoletti b. Mascolo 6-3 6-2.
Buldoini 7-6 7-5. Seminali: Gandol b. Mencaglia 6-3 6-2, Minighini Finale doppio femminile: Girelli/Tedesco b. Mascolo/Mencaglia 6-1
b. Bilardo 5-1 rit. Finale: Gandol b. Minighini 6-0 6-0. 1-6 10-6.
Singolare femminile Quarti: Pedone b. DAmico 6-3 6-4, Haller (Sui)
b. Martinelli 6-4 6-1, Valente b. Castellano 6-0 6-2, Vocke (Ger) b. Pe-
rez Wilson (Ger) 6-2 7-6. Seminali: Haller b. Pedone 6-3 6-3, Valente
b. Vocke 6-2 6-3. Finale: Haller b. Valente 6-2 6-2.
A Guerrieri la Plovdiv Cup
Finale doppio femminile: Ferrara/Pedone b. Martinelli/Valletta 7-6 7-5. Andrea Guerrieri, il 17enne mancino di Correggio, si aggiudicato
la Plovdiv Cup 2016, torneo ITF junior di Grade 2 che si giocato sui
campi in terra rossa di Plovdiv, in Bulgaria: in nale il 17enne mancino
Nardi e Paoletti sbancano Brindisi di Correggio ha scontto per lucraino Nikita Mashtakov.
Luca Nardi e Matilde Paoletti si sono aggiudicati la quinta edizio-
ne del torneo internazionale under 14 ospitato dal prestigioso Circolo Risultati
Tennis Brindisi. Si trattato di unedizione con una limitata presenza Singolare maschile - Quarti: Andrea Guerrieri (ITA) b. Marko Miladi-
straniera ma che, in compenso, ha messo in mostra ottimi talenti di novic (16-SRB) 7-5 6-3. Seminali: Guerrieri b. Piotr Matuszewski (2-
casa nostra. In campo maschile, era molto atteso il duello tra i due POL) 6-0 1-6 6-0. Finale: Guerrieri b. Nikita Mashtakov (UKR) 7-5 6-3
fratelli messinesi Tabacco, che sono senzaltro gli elementi di maggior
spicco di questa nuova generazione di atleti. Fausto era accreditato
della testa di serie n.1, mentre Giorgio, nella parte bassa del tabello-
ne, godeva della n.5. Nellordine delle cose, i due si sarebbero dovu-
Dalla Valle: che peccato!
ti incontrare in nale, senonch a fare da guastafeste ci si messo Si ferma solo in nale il cammino di Enrico Dalla Valle nellTF Ju-
loutsider Francesco Maestrelli che, nei quarti, ha estromesso Giorgio, nior Open dIstres, torneo di Grade 2 che si disputato sui campi in
terra rossa di Istres, in Francia. Il giovane romagnolo che era stato
ammesso in gara come special exempt, grazie alla nale raggiunta
LE FINALISTE
a Cap dAil, nel match conclusivo ha ceduto allo spagnolo Eduard
DEL TABELLONE Guell Bartrina, che godeva della terza testa di serie del tabellone.
FEMMINILE ALLA Da notare che, in seminale, Enrico si era liberato del grande favo-
PREMIAZIONE.
ALLA LORO rito, lo spagnolo Benjamin Siguoin. Nel torneo femminile, Lucrezia
SINISTRA, Stefanini ha perso in seminale contro lukraina Katarina Zavatska.
IL PRESIDENTE
DEL CIRCOLO
ANGELO Risultati
ARGENTIERI Singolare maschile Quarti: Enrico Dalla Valle (ITA) b. Alexandre Rotsa-
E, A DESTRA,
IL DIRETTORE
ert (USA) 6-1 7-5. Seminali: Dalla Valle b. Benjamin Siguoin (1-CAN)
DEL TORNEO 4-6 6-4 6-1. Finale: Eduard Guell Bartrina (3-ESP) b. Dalla Valle 6-3 6-3.
CARLO FACCINI
(a cura di Claudio Calza)

I 83
IN ITALIA
VETERANI

Tanti campioni ad Alassio


Il torneo ITF di grado 1, che ha festeggiato ledizione n.47, ha visto sfilare al Tc Hanbury
la consueta numerosa schiera di racchette di alto livello provenienti da mezzo mondo

DI LUIGI MARTINO (over 50), Claudi/Pelizzari (over 70) e


Argentini/Milesi (over 75).
In campo femminile, nelle ladies 45,

I
Campionati Inter- successo di Erika Giunio - ben ritro-
nazionali dItalia, vata nelle gare ladies! - e della solita
che si sono svol- rullo compressore Maria Rosa Bruno
ti come di consueto nelle ladies 55. Ottime naliste in sin-
presso il caratteri- golare, Elena Scola nelle ladies 50, e
stico Tc Hanbury di Tonina Giambelluca nelle ladies 70.
Alassio, nello scorso PREMIAZIONI AD ALASSIO: ERIKA GIUNIO, CATEGORIA LADIES Nel doppio registriamo due bei suc-
mese di aprile, ha 45 CON MINETTO E (A DESTRA) TONINO CLAUDI, OVER 70 cessi: quelli delle coppie Giudici/Za-
portato ben 385 par- notti (ladies 50), e Solano/Poggianti
tecipanti effettivi, di cui 150 stranieri. italiani in singolare, con Luca Serena nel misto 45.
Come al solito ottima lorganizzazio- negli over 35, con Tonino Claudi ne-
ne, ma con un piccolo suggerimento gli over 70 e con Claudio Accornero
allamico Johnny Skordis e cio che il negli over 85. Degni nalisti Graziano
sioterapista sia pi presente durante Silingardi negli over 45, Paolo Zinga- Azzurri in evidenza
la manifestazione. Tutte le partite so-
no state seguite da tanti acionados
le negli over 50, Vittorio Costella ne-
gli over 60, Salvatore Garofalo negli
al Grado 1 di Mentone
Discreto successo di rappresentati azzurri
che hanno apprezzato il tasso tecnico over 65, Tito Morsero negli over 75, e al torneo ITF di grado 1 di Mentone che
mostrato dai partecipanti. Sergio Longhi negli over 80. Succes- si svolto nello scorso mese di marzo. Gli
In campo maschile solo tre successi so inne delle coppie Devalle/Riccardi azzurri si sono imposti negli over 70 con
Gino Cerri, con Vanni Argentini negli over
75, e con Maria Rosa Bruno nelle ladies
Benedetto Vellucci trionfa a Roma 55. Complimenti anche a Nando Cavalleri
Facciamo i nostri complimenti a Benedetto Vellucci, per il successo nel negli over 55, a Vittorio Costella negli over
torneo ITF che si disputato sui campi del TC All-Round di Roma, nello 60, e a Marco Botteri negli over 65 per
scorso mese di aprile, ma sopratutto per avere superato nei quarti An- avere raggiunto le rispettive nali.
tonio Ramacciotti, e in seminale il fuoriclasse australiano Andrew Rae, Successo di Perotti/Selva nel doppio over
concludendo in nale sul fortissimo francese Alain Vaysset. 70, di Argentini/Barbareschi nel doppio
over 75, di Devalle/Riccardi nel doppio
BENEDETTO VELLUCCI, OVER 65
over 45, di Bussolati/Vaysset nel doppio
over 65, di Gioia/Gavazzi nel doppio misto
45, di Scola/Devalle nel doppio misto 50,
Al Tc Ambrosiano, in campo gli Over 45 e 55 di Iaccarino/Sereno nel doppio misto 60, e
Questo, torneo riservato ai giocatori over 45 di terza e quarta categoria e ai giocatori over 55 libero, di Bascou/Bussolati nel doppio misto 65.
si svolto presso il prestigioso Tc Ambrosiano nello scorso mese di marzo. Manifestazione molto di-
ligentemente portata a termine dal bravissimo Giudice Arbitro Edoardo De Ponti con la supervisione
tecnica del mitico Moro Morelli, sempre presenti su tutti i campi.
Negli over, 45 limitato alla terza e quarta categoria, con 52 partecipanti, successo
di Duccio Vitali, gi un buon seconda categoria, su Massimiliano Troiani, altrettanto
buon giocatore nella stessa categoria. Ottimi seminalisti lestroso Cristiano Sfon-
drini e Marco Bianchi. Negli over 55, con 55 partecipanti, successo di Salvatore La
Porta su Roberto Mussi. Seminalisti Dino Fumagalli e Gian Mario Farinoni.
DA SINISTRA: VANNI ARGENTINI
(OVER 75), GINO CERRI (OVER 70)
NELLA FOTO, SALVATORE LA PORTA, CATEGORIA OVER 55 E MARIA ROSA BRUNO (LADIES 55)

84 I
IN ITALIA
PTR

La formazione si sviluppa
La parola dordine : programmi differenziati. Per chi non ha ancora nessuna
qualifica federale o Ptr e per chi ha gi una qualifica federale o Ptr...

DI LUCIANO BOTTI

L
a differenza sostanziale tra chi
no ha ancora nessuna qualifica
federale o Ptr e chi ha gi una
qualifica federale o Ptr sta nel fatto
che, chi non ha gi una qualifica alme-
no di Istruttore Fit 1 grado o Ptr As-
sociate Instructor in Tennis10&Under,
deve iniziare il percorso formativo con
il corso dedicato ad apprendere i fon-
damentali dellinsegnamento del mini
tennis.
Il corso si completa con la partecipa-
zione ai due moduli consecutivi: cor-
so Professional Teaching e, a pu accedere subito ai corsi di spe- invece in programma al Circolo del-
seguire, Tennis 10&Under, con cializzazione. Tutti i corsi Ptr sono va- la Stampa Sporting di Torino dal 23
esame finale. lidi per il programma di crediti formativi al 28 agosto.
Se viene superato lesame si ottiene Ptr (Map Program) che identifica con
una qualifica Ptr e si pu poi anche vari livelli: 1A, 2A, 3A, 4A, 5A il numero
richiedere il riconoscimento del corso
e qualifica Fit di IS 1.
di ore di aggiornamento raggiunto e d
punteggi di merito per le graduatorie
PROSSIMI
Successivamente aperta lammissio- dei bandi di formazione Fit. APPUNTAMENTI
ne agli altri corsi di specializzazione Nel calendario Ptr, il prossimo corso di Il prossimo corso Adult Development
dellinsegnamento (Adulti, Performan- formazione Professional Teaching + nel programma PTR si terr a Roma, pres-
ce, Senior, Tennis in Carrozzina, Car- Tennis 10&Under in programma so il Salaria Sporto Village dall8 al 10 luglio
dio Tennis) e per ognuno di questi presso la Vavassori Tennis Academy porta anche allottenimento di una qualica
corsi si pu ottenere una specifica di Palazzolo (BS) anche Centro Peri- specialistica, di vario livello, in base ai risul-
qualifica di vario livello in base al risul- ferico FIT, dal 21 al 26 giugno, ma i tati ottenuti nellesame di ne corso.
tato ottenuto negli esami finali. posti sono in esaurimento. Il prossimo Questi alcuni dei temi che vengono svilup-
Chi invece gi qualificato Ptr o Fit, appuntamento per questa formazione pati in aggiunta a quelli strettamente tecnici
GLI ADULTI:
- Aspetti mentali, emotivi e sociali
Linsegnamento agli adulti - Aspetti sici
- Differenti stili di insegnamento
Per essere efcaci ed aver successo in questa particolare attivit di insegnamento necessario
- Quello che piace e non piace agli adulti
essere preparati. Ladulto il praticante pi assiduo nel tempo e bisogna conoscere bene le esi-
- Lambiente di insegnamento per gli adulti
genze e le aspettative di questa categoria di clienti. Il corso di specializzazione PTR sviluppa a
- Etica e comportamento professionale
360 tutti gli aspetti necessari per insegnare agli adulti, sia trattasi di principianti che di giocatori
- Capacit comunicative con gli adulti
progrediti o anche classicati in 4 categoria.
- Capacit organizzative con gli adulti
La frequenza al corso fornisce al maestro importanti informazioni sulla conoscenza, la compren-
- Competenze del maestro
sione e lapplicazione dei principi riguardanti il mondo degli adulti.
Questi principi si differenziano moltissimo da quelli che vengono applicati allinsegnamento dei
Per informazioni e iscrizioni:
bambini. Il corso contiene anche delle importanti indicazioni sulla struttura della lezione per
PTR Italia Tel 0473 230097
adulti sia trattasi di principianti che di giocatori progrediti o anche classicati in 4 categoria,
ptr@ptrtennis.it www.ptrtennis.it
con lobiettivo di reclutare e di mantenere il maggior numero di adulti alla pratica del tennis!

I 85
IN ITALIA
2001 TEAM TENNIS ACADEMY

Unestate Prossimi appuntamenti


internazionali
6-10 GIUGNO 2016: Pre-qualicazioni Ten-

per tutte le et
nis Europe Under 12 Best Four (i quattro
seminalisti conquistano una wild card per le
qualicazioni del torneo internazionale).
11-19 GIUGNO 2016: Torneo Interna-
zionale Tennis Europe Junior Tour Under
12 Maschile e Femminile Citt di Pado-
va (C.S. Plebiscito).
Perfezionamento e alta specializzazione agonistica 13-21 AGOSTO 2016: Torneo Internazio-
per gli atleti che svolgono attivit internazionale, nale Maschile ITF 25.000$ 2001 Team-
Padova (C.S. 2000).
dalla scuola tennis dei bambini, ai ragazzi, fino agli adulti
FOTO LODOVICA BARBIERO

UN PARTICOLARE DI TIMEA
BACSZINSKY DEL 2011 QUANDO,
APPENA RIENTRATA NEL CIRCUITO,
VINSE IL 10.000$ DI ROVERETO
ORGANIZZATO PROPRIO DALLA
2001 TENNIS TEAM ACADEMY

DI BEATRICE BARBIERO
namenti, mattina/pomeriggio sia di Next di promozione speciale per la
tennis sia di preparazione atletica, ol- partecipazione ai Centri Estivi Federa-
tre al controllo biomeccanico per tutti li Fit.

N
on si ferma nel periodo estivo gli iscritti alle settimane di allenamento Le proposte sono adatte a qualsiasi
lattivit 2001 Team Tennis da parte del fisioterapista esperto in richiesta, suddivise per settimane sle-
Academy, che anzi intensifica biomeccanica dott. Cursi. gate tra loro, per creare unestate di
lattivit proponendo stage intensivi Unottima possibilit di mantenere alto allenamenti totalmente personalizza-
e corsi per tutte le et e i livelli. il ritmo di allenamento per gli atleti che ta in base alle proprie necessit.
Un avvio di tutto rispetto anche per il debbano affrontare la stagione di tor- Tutti i corsi e gli stage si svolgeranno
Centro Sportivo 2000, sede del torneo nei, nazionali o internazionali. sia presso il Centro Sportivo Plebiscito
Itf 25.000$ maschile dal 13 al 21 ago- Non solo professionisti: le proposte che presso il Centro Sportivo 2000,
sto 2016, dove si svolgeranno Stage 2001 Team sono varie e rivolte a tut- per informazioni e prezzi rivolgersi a:
Intensivi rivolti ai professionisti, semi- ti i livelli, dagli atleti della scuola ten- corsitennis@2001team.com
professionisti ed agonisti di buon livel- nis, bambini, ragazzi fino agli adulti,
lo coordinati dal Direttore Tecnico che potranno scegliere tra le tante e
Giampaolo Coppo, con la collabora- diverse opzioni disponibili. Per informazioni: C.s. Plebiscito - via G.
zione di tutto il suo staff qualificato. Inoltre, rivolto agli Under 10 e Under Geremia 2/2 - Padova Tel. 049 611133
Programmi che prevedono doppi alle- 12 agonisti, un progetto denominato - e-mail: infoplebiscito@2001team.com

86 I
IN ITALIA
VAVASSORI TEAM

A tempo pieno
Con lavvicinarsi dellEstate, la stagione 2016 entra sempre pi nel vivo e lattivit
dellAccademia prosegue senza sosta: tornei, corsi, eventi e collaborazioni...

DI FABIO BAGATELLA Mini Coppa Davis prossimi impegni con il team azzurro
La nostra squadra, saranno a Koper (Slovenia) e a Biot
con Martino Scotuz- (Francia) nel Circuito Tennis Europe
Roberto Brogin in Accademia zi (classe 2009) e (U12).
Nel mese di maggio le giovani spe- Riccardo Verzelletti
ranze canadesi Jovan Sihota, Leena (2008), ha vinto la Emma Lioi urrah
Bennetto, Keita Duclos e Chloe Yoo, XIV edizione della La nostra allieva Emma Lioi ha vinto il
accompagnate da Roberto Brogin, Mini Davis Cup (U8) torneo Open di Osio Sopra.
Direttore Tecnico della Federazione a Mantova (Tc Porto

CREDIT LIOI
Tennis del Canada, hanno trascorso Mantovano).
un periodo di allenamento in Accade-
mia in preparazione dei tornei giova- Minitennis a Roma
nili di Correggio e Pescara del Circui- La nostra squadra di Minitennis ha
to Tennis Europe (Under 14). partecipato alla prima edizione degli
Internazionali del Minitennis al Foro
Italico.

Corso Aggiornamento Fit


Nello scorso mese aprile la nostra
Accademia ha ospitato il Corso di Ag-
giornamento Regionale (della Lom-
bardia) per Istruttori, Maestri, Tecnici
Partnership con Avion e Preparatori Fisici della Fit.
Abbiamo avviato una collaborazione
TO
TA con Avion International, brand che Corso Ptr
T compare nelloutt del nostro staff. Nel prossimo mese di
Grazie alle sue reti di trasporto aereo, giugno (21-26) lAcca- a-
marittimo e terrestre, Avion Company demia ospiter il cor--
da giugno 1995 una realt interna- so Ptr Professionall
zionale in grado di spedire e conse- Teaching - Le qualit
gnare in tutto il mondo merci in manie- professionali nellinse-
ra sicura e protetta. Fornisce unam- gnamento.
pia gamma di servizi, rispondenti alle
pi svariate esigenze e richieste della Federico Scotuzzi ol
clientela: dai trasporti aerei e maritti- Il nostro allievo Federico Scotuzzi (3.5/
mi allespletamento delle operazioni classe 2004), gi trionfatore del Ro-
di esportazione e importazione, pas- deo (U12) a Bagnatica, ha vinto altri
sando per le formalit doganali e di due tornei Regionali Giovanili (U12): a
immagazzinamento. Brescia (Tc La Fenice) e a Palazzolo.
Dallautunno
2015, Scotuz-
zi ha timbrato
tre convoca-
zioni presso il
Centro Tecnico
Nazionale di Contatti: 340.6529337 -
Tirrenia. I suoi rossana.vavassori@vavassoritennis.it

I 87
IN ITALIA
DALLE REGIONI DI FABIO BAGATELLA

Valle dAosta Piemonte


TESSERATI N % TESSERATI N % TESSERATI N % TESSERATI N %
TOTALI 828 -6,02 AGONISTI 152 -16,48 TOTALI 23.796 2,33 AGONISTI 8.797 4,04
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis %: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis

Tc Aosta: applausi Circuito Sabaudo:


per i giovanissimi Under 8 partenza sprint!
DI ANDREA MERLO DI ALESSANDRO LA VELA

Risultato di rilievo per la squadra Under 8 del Tc Aosta che, al Dlf Alessan- Il Circuito Sabaudo, novit regionale riservata ai veterani, ha preso
dria, ha vinto il Campionato Piemontese ufficialmente il via e lo ha fatto con notevole successo. Pi di cento
a squadre (categoria Orange). La mani- iscritti per il debutto allUsd Beinasco: 68 Over 45 e 40 Over 55. Hanno
festazione, con una cinquantina di team vinto Valter Nicotti (Monviso) e Massimiliano Turati (Sport Happening).
partecipanti, ha visto trionfare i nostri NellOver 55 Nicotti ha trionfato in meno di unora su Pierantonio Bobba
Noah Canonico e Simone Chiucchiurlotto (Pro Loco Duja), nellOver 45 Turati ha dovuto faticare un po di pi contro
che, guidati dal Maestro Nazionale Federico Moine (Stampa Sprting). Nella Seconda tappa, al Csc Orti di
Vincenzo Gerbino, non hanno perso un Alessandria, in campo gli Over 45 e successo di Pier Giorgio Moriano
solo incontro: doppio 5-0 nel girone pre- (Nisten Club) su Massimo Peloso (Tc Voghera) in una combattuta finale
liminare allAccademia Tennis Ivrea e al in notturna. Con questo successo, che si aggiunge ai quarti raggiunti
Dlf Alessandria e 4-0 in finale al Country nella prima tappa, Moriano vola cos in testa alla classifica parziale. I
Cuneo. primi quattro del ranking finale si qualificano al Master conclusivo di
settembre (24-25), al Circolo della Stampa Sporting. RISULTATI Quarti
IL TEAM U8 DEL TC AOSTA, (O45/Beinasco): Castellani b. Zotti 7-5 7-6, Turati b. Turea forfait, Moine
VINCITORE DEL CAMPIONATO b. Moriano 6-1 6-3, Pecorini b. Pautassi 6-4 6-1. Semifinali: Turati b.
PIEMONTESE A SQUADRE Castellani 6-4 7-6, Moine b. Pecorini 6-4 6-3. Finale: Turati b. Moine
(ORANGE): NOAH CANONICO 6-2 6-3 Quarti (O55/Beinasco): Borgis b. DellAquila 7-5 6-4, Nicotti b.
E SIMONE CHIUCCHIURLOTTO
CON IL MAESTRO NAZIONALE Fichera 6-0 6-3, Bobba b. Conforto 6-1 6-2, Bruno b. Pavani 6-4 6-4.
VINCENZO GERBINO Semifinali: Nicotti b. Borgis 7-5 3-6 6-1, Bobba b. Bruno 6-4 6-3. Finale:
Nicotti b. Bobba 6-1 6-0. Quarti (O45/Orti): Magnani b. Genocchio 5-7
6-3 6-3, Moriano b. Berni 6-1 6-1, Peloso b. Branca 6-4 5-7 6-2, Gallinotti
Festa per Alice Paonessa, Gallino nel Circuito Fjp Under 14. b. Fogaroli 6-3 6-2. Semifinali: Moriano b. Magnani 6-1 6-1, Peloso b.
Edwin Pinacoli Chatillard Pinacoli Chatillard si imposto nel- Gallinotti 6-4 6-0. Finale: MOriano b. Peloso 1-6 6-1 6-3.
e Matteo Gallino la tappa di Sarre (Coccodrillo),
Fa festa Alice Paonessa, che ha battendo Luca Boccato in una se-
fatto sua la tappa del Circuito mifinale molto combattuta (14-12
giovanile piemontese Master al tie-break del terzo set) e Tom-
Series, allo Sportvillage77 di Pe- maso Rossi in finale (4-2 4-2); in
cetto Torinse. La giovane aosta- semifinale anche Noah Canonico.
na ha superato nei quarti Letizia Gallino ha prevalso a St. Christo-
Beraudo (6-2 6-3), in semifinale phe (Cerbiatto), piegando in unal-
Mariagaia Meneguzzo (6-4 6-0) e tra finale molto tirata Simone
nellatto conclusivo Giulia Alterni- Chiucchiurlotto (15-14); in semifi- DEBUTTA IL CIRCUITO SABAUDO, I FINALISTI DELLE PRIME TAPPE:
ni (6-2 6-3). Vittorie anche per nale Sebastiano Madaschi e Leonar- TURATI E MOINE (O45/BEINASCO), NICOTTI E BOBBA (O55/BEINASCO),
PELOSO E MORIANO (O45/ORTI)
Edwin Pinacoli Chatillard e Matteo do Darman. (a.m.)
ALICE PAONESSA,
VINCITRICE DELLA Stampa Sporting: due set-points consecutivi nel
TAPPA DI PECETTO simpone Remondina tie-break del secondo parziale.
TORINESE Affermazione di prestigio per An- Con questo successo Remondi-
DEL CIRCUITO
na Giulia Remondina che ha trion- na ha fatto un piccolo passo per
UNDER PIEMONTESE
MASTERS SERIES, fato nellOpen Bnl della Stampa avvicinare lobiettivo stagionale:
CON LA FINALISTA Sporting di Torino. La 26enne ritornare tra le top-300. Per le
GIULIA ALTERNINI. bresciana (Ct Lucca), che nel finaliste il pass alle prequali di
EDWIN PINACOLI
2011 ha sfiorato la Top-200 Wta, Roma, dove Remondina parteci-
CHATILLARD
E TOMMASO ROSSI, ha sconfitto in finale (6-2 7-6) p nel 2008. In doppio, vittoria di
FINALISTI DELLA Irina Smirnova, 32enne di origini Stefania Chieppa e Michele Ale-
TAPPA DI SARRE siberiane ma ormai casalese a xandra Zmau: in finale, la maestra
DEL CIRCUITO FJP
tutti gli effetti, annullando anche e lallieva del club torinese han-
U14 (COCCODRILLO)

88 I
CIRCUITO VISCONTEO
A VOGHERA.
LA PREMIAZIONE
MASCHILE:
IL GA MICHELA COSI,
IL PRESIDENTE DEL
NUOVO TC VOGHERA
Gatto Monticone americana LORENZO MEDICINA,
Giulia Gatto Monticone in eviden- IL VINCITORE MAX
PIACENTINI, IL FINALISTA
za negli Stati Uniti. Nel torneo Itf PAOLO LODIGIANI
femminile di Jackson ($25.000/ E LASSISTENTE
terra), nel Mississippi, la nostra AL GA MARIO FOCACCI.
LA PREMIAZIONE DI ANNA ha battuto al 2 turno lucraina LA PREMIAZIONE
GIULIA REMONDINA, VINCITRICE FEMMINILE:
Maryna Zanevska (Wta 162/tds 1), MICHELA COSI,
DELLOPEN BNL ALLA STAMPA
SPORTING DI TORINO, CON dopo un match molto spettaco- LA VINCITRICE GRETA
IL PRESIDENTE ALESSANDRO lare durato quasi tre ore e con- ORMEZZANO, MARIO
ROSA E IL GA VENANZIO BA cluso con il punteggio di 1-6 7-5 FOCACCI, LA FINALISTA
MANUELA IAMETTI
6-3. Gatto Monticone stata E LORENZO MEDICINA
no lasciato un solo gioco (6-1 purtroppo costretta al ritiro nei
6-0) alle cuneesi Nicole Clerico e quarti di finale contro la statuni- giunto per lo stop in semifinale: il primo ko (4-6 2-6) con Biemmi e il se-
Carlotta Ripa. Ga Venanzio Ba. tense Grace Min, poi vincitrice condo ko 3-6 6-7 con Brambati. Nellultimo atto, i due finalisti non si sono
(Andrea Radaelli) del torneo. (a.r.) certo risparmiati: lha spuntata il sorprendente Biemmi (6-1 6-7 6-4) alla
fine di un terzo set, dove tensione e fatica lhanno fatta da padrona con
break e capovolgimenti in continuazione. Come al Mongodi, anche la se-
Challenger Ostrava: Stefano Napolitano centra conda prova maschile (O45) del Nuovo Tennis Voghera ha riproposto
una buona semifinale molti ex protagonisti del Visconteo (atleti di 3 ritornati in 4): Manfredi,
FOTO EDO DE CAMPORA

Ottimo risultato per Stefano Napolitano Lodigiani, Gallina, Tacconi, Masera e Dadda (vincitore del Master Slazenger
sul rosso dellAtp Challenger di Ostra- O45 nel 2010). C stata anche la new entry di Massimiliano (Max) Piacen-
va ( 42.500 + H). In Repubblica Ceca, il tini (Tc Stradella): Maestro del proprio circolo ed alla Motonautica Pavia,
21enne biellese ha superato le quali- fresco O45, ex 3 (retrocesso in 4 per inattivit) ed ex C2. Graditi ritorni
cazioni ed arrivato no alle seminali, anche nel femminile (Ladies 40) con Greta Ormezzano: ex C3 e componen-
dimostrando di poter competere a livelli te della blasonata squadra della Motonautica Pavia che nel 1998 disput
sempre pi alti. Nel suo cammino ha le fasi finali del Campionato Italiano a squadre. Dai ritorni alla cronaca. Nel
scontto lo spagnolo Roca Batalla (6- tabellone maschile nessun sobbalzo: nella parte bassa si fatto largo lex
4 6-4), il bielorusso Ignatik (7-5 6-4) e 3 Paolo Lodigiani (4.1/Tc Pavia), che ha battuto in semifinale Ivano Olivati
il francese Barrere, piegato 6-2 6-7(2) (4.1/At Borgotrebbia), nella parte alta ecco Piacentini (4.1/Tc Stradella)
7-6(6) al termine di una dura battaglia. IL 21ENNE BIELLESE vittorioso su Paolo Tacconi (4.1/ Tc Belgioioso). In una finale disturbata dal
In seminale, Napolitano stato poi STEFANO NAPOLITANO vento, Lodigiani ha trovato qualche difficolt con la sua prima folgorante,
HA RAGGIUNTO
battuto dallaltro francese Lestienne LA SUA PRIMA SEMIFINALE pochi problemi quindi per Piacentini che si imposto 6-1 6-3. Nel femmini-
(2-6 4-6), futuro vincitore del torneo. La IN UN CHALLENGER le (L40), la semifinale della parte alta ha visto imporsi la campionessa in
prima seminale colta in un evento del A OSTRAVA carica del Master 2015, Manuela Iametti (4.1/Tc Carvico), ai danni di Moni-
circuito Challenger ha permesso al no- ca Mangiarotti (4.2/Motonautica Pavia), ko al terzo set. Nella parte bassa
stro giovane emergente di avvicinare a grandi passi sia il best ranking (348) del tabellone pochi problemi per Greta Ormezzano (4.1/Virtus Binasco)
e lingresso tra i primi 300 giocatori della classica Atp. (a.r.) contro Francesca Montemurro. In finale, il maggior tasso tecnico della mila-
nese ha avuto la meglio sullottima condizione atletica della bergamsca:
6-2 6-0 lo score per Ormezzano, che appaia Edvige Brambilla Pisoni nel
ranking che porta alle Finals. Un plauso particolare alla giovane Ga Miche-

Lombardia la Cosi. Tutti i tabelloni, i risultati aggiornati, il calendario dei tornei e le


classifiche su www.circuitovisconteo.it

TESSERATI N % TESSERATI N % Rosatello e Capecchi che le ha fatto perdere terreno in


TOTALI 50.207 4,59 AGONISTI 14.437 5,92 sorprese bresciane classifica, Rosatello pronta per
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
Camilla Rosatello e Daniele Ca- tornare a competere a livello in-
pecchi: 3.500 euro per lui, 2.800 ternazionale e per migliorare il

Circuito Visconteo: per lei, ma anche e soprattutto il


pass per le pre quali di Roma.
best ranking (Wta 456) del 2014.
La finale maschile, al Tc Brescia
Ecco la doppia sorpresa della dove in mattinata si era conclusa
a volte ritornano... prima edizione dellOpen Bnl di
Brescia. Gi, perch sulla carta
una semifinale di tre giorni (cau-
sa maltempo) vinta da Omar Gia-
DI PAOLO ESPOSITO la piemontese e il toscano parti- calone su Davide Pontoglio, ha
vano sfavoriti nelle finali contro visto il siciliano soccombere con
A volte ritornano. E cos stato anche in apertura del Circuito Visconteo Anna Giulia Remondina e Omar Daniele Capecchi. Il 20enne fio-
2016 al maschile. LAccademia Tennis Mongodi di Cividino ha ospitato la Giacalone. Il tabellone femminile, rentino stato molto bravo a
prima tappa dellOver 45, dove si sono infatti riviste due vecchie conoscen- disputato al Tennis Forza e Co- polverizzare le oltre 300 posizio-
ze del circuito: Fabio Colnago e Dino Fumagalli. Colnago (4.1/tds 16), che ha stanza, ha visto Rosatello (2.3) ni di differenza (475 contro 793)
eliminato prima Valter Maffi (4.1/tds 1) e poi Luca Rescigno (4.1/tds 8), partire a fari spenti e completare al termine di un match molto
approdato in semifinale contro loutsider Pierluigi Biemmi (4.2) che ha il torneo perfetto. Il titolo brescia- combattuto. Si chiude una ma-
estromesso Domenico Bellini (4.1/tds 4). Fumagalli (4.1/tds 14), veterano- no rilancia le ambizioni della nifestazione di quelle che fanno
ne del Villa dAdda, si invece trovato di fronte Marco Brambati (4.1 /tds 20enne cuneese: dopo uno stop bene al movimento - il commen-
10), che ha battuto Emanuele Amaglio (tds 2). Per Colnago e Fumagalli di cinque mesi per infortunio, to di Alberto Paris, Responsabile

I 89
IN ITALIA
DALLE REGIONI

Tecnico del Forza e Costanza - Parabiago:


perch portano tennis di alto li- Summer Camp e Open
vello e tantissimi giocatori. In Il Ct Parabiago al lavoro: sono CT PARABIAGO: LA MITICA MERENDA DI MET MATTINA,
una decina di giorni ne sono alle porte il Summer Camp e il UNO DEI MOMENTI CLASSICI DEL SUMMER CAMP
scesi in campo 397, numero che XXIII torneo Open Fratelli Ros-
la dice lunga sullimpegno soste- setti (singolare maschile). Il col- ca partnership con i Fratelli Ros- gno di Sonia Cassani (3.3/tds 6), la
nuto dagli organizzatori. (f.b.) laudato centro estivo, aperto a setti. Nel frattempo Parabiago ha promessa di casa, nello spareg-
RISULTATI Open (F): Rosatello tutti i giovani (5-16 anni), partir ospitato la prova di qualificazione gio tra le semifinaliste sconfitte.
b. Remondina 6-3 6-3. 3 (F): luned 13 giugno e si protrarr ai Campionati Italiani U14, dove Primi scampoli di agonismo an-
Curci b. Marazzi 6-3 6-1. 4 (F): sino alla fine di luglio. Confermato le migliori atlete di categoria han- che per unaltra beniamina loca-
Zangrandi b. Foriani 6-0 6-0. Nc lappuntamento mattutino di tre no animato un torneo di spesso- le, Elisa Belotti (Nc), fuori al 1
(F): Zigoli b. Bergamaschi 6-2 ore (9.00-12.00) dal luned al ve- re. I tre pass sono andati a Giada turno ma a testa altissima. Per le
7-5. Open (M): Capecchi b. Gia- nerd, con pizzata di fine settima- Defendi (3.2/tds 4), Rubina De due giovani parabiaghesi resta
calone 6-2 5-7 6-3. 3 (M): Ga- na, e super-confermata la mitica Ponti (3.4) e Joelle Usanza (3.2/tds limportante plauso dei loro sod-
brieli b. Raffa 6-4 6-2. 4 (M): merenda di met mattina prepa- 1). Questultima ha infranto il so- disfatti maestri. (f.b.)
Sambiagio b. Pedrini 6-1 6-7 7-3. rata da Grazia e Gianni. I giovani,
Nc (M): Bocchi b. Bianchi 6-0 6-0. che potranno cimentarsi in tutte
le attivit sportive del club (ten-
nis, calcio, calcetto, ping pong,
...) saranno seguiti dallintero
staff del club, che sar affiancato
Trentino Alto Adige
da professionisti qualificati nel
campo educativo e della prepara- TESSERATI N % TESSERATI N %
zione fisica. Per il XXXIII Open TOTALI 8.599 4,18 AGONISTI 3.463 1,99
c una novit: levento posticipe- %: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
r il suo inizio, articolandosi dal
23 giugno al 3 luglio. Confermato
LA PREMIAZIONE FEMMINILE
DELLOPEN BNL DI BRESCIA il montepremi (3.100) e la stori- Memorial Pellegrini:
Jonata Vitari: a 37 anni nel ranking Atp vincono Weis e Dario
DI FABIO BAGATELLA
Jonata Vitari entra nella lista dei record-men del tennis italiano. Il lecchese di
Pescate, piccole centro sul lago di Garlate, lazzurro meno giovane di sempre a Laltoatesino Alexander Weis e la mestrina Alessia Dario, che si allenano in
sbarcare nel ranking Atp: alla veneranda et di 37 anni, 9 mesi e 6 giorni. Vitari Trentino rispettivamente col Maestro Nicola Bruno al Ct Trento e con i fra-
ha conquistato il suo primo punto Atp nellItf Futures di Basiglio (Sporting Club telli Stoppini a Rovereto, hanno vinto lOpen dellUssa, XIII Memorial
Milano 3), dove arrivato nel main draw grazie alla wild card messa in palio Sandro Pellegrini sulla terra battuta del Centro Tennis di Bolzano. Nel ta-
per i vincitori del torneo bellone femminile, c stato il dominio delle tenniste della scuola lagarina:
Rodeo Open. Qui il lec- la finale tutta in famiglia, tra la 18enne veneta e la pi giovane Elisa Visen-
chese ha annullato nel tin, ha premiato lex campionessa italiana di ginnastica. In semifinale sono
complesso sei match- giunte Vera Ploner (2.4/S. Giorgio) e la roveretana Viola Cioffi, brava nei
points nei primi due quarti di finale contro la brunicense Jeannine Hopfgartner (2.5). Convincen-
turni: quattro al 15enne te anche laffermazione, nel tabellone maschile, del 18enne Alexander Weis
vicentino Gabriele Bo- che, dopo aver liquidato in semifinale il gardenese Patrick Prinoth, in finale
sio e due al 17enne mi- ha approfittato del ritiro del solido bolzanino Thomas Holzner (Ct Rovereto).
lanese Luca Massimo.
Nel tabellone principale,
il lecchese ha offerto poi
JONATA VITARI ENTRATO PER LA PRIMA
VOLTA NEL RANKING ATP A 37 ANNI una prestazione eccel-
lente contro il 30enne
emiliano Francesco Borgo (Atp 936): dopo aver intascato i primi otto giochi,
il lecchese si imposto 6-0 6-4. La storia di Vitari quella che accomuna
molti giovani tennisti cresciuti negli anni novanta: Prima era tutto molto pi
complicato. Non cerano i Futures, quindi bisognava giocare i tornei Satelliti,
ma signicava stare lontano da casa tre o quattro settimane consecutive. Poi
la mia vera vocazione era linsegnamento. E cos, dopo aver tentato per un
biennio senza successo la via del professionismo, Vitari ha intrapreso la carriera
di maestro (oggi al Tc Lecco), ha vinto qualche Open in regione e raggiunto il
ranking 2.2. Ventanni dopo il destino gli ha dato unaltra occasione e il lecchese
ha saputo coglierla al volo: Ora che ho un punto Atp non mi cambia la vita,
continuer ad allenare i giovani come ho sempre fatto. Ma non nascondo che BOLZANO, XIII MEMORIAL SANDRO PELLEGRINI
una soddisfazione incredibile: il coronamento di un percorso lunghissimo in cui ALLUSSA: LA PREMIAZIONE MASCHILE
CON ALEXANDER WEIS E THOMAS HOLZNER
sono passati quasi ventanni. (f.b.) E LA PREMIAZIONE FEMMINILE
DELLA VINCITRICE ALESSIA DARIO

90 I
Veneto
Nel tabellone conclusivo di 3 categoria, vittoria di Sophie Walzl (Tc Rungg)
su Valentina Eccel (TC Bolzano). Nel tabellone finale di 4 categoria, suc-
cesso di Sophia Wenter (Sv Ritten Sport) su Patrizia Gozzi (Ct Ussa) e di Ugo
Laguercia (Tc Comune Bolzano) sul qualificato Riccardo Pinotti (Tc Druso).
RISULTATI Quarti (M): T. Holzner b. Lotti 6-1 6-0, Winkler b. Troebinger 6-4
6-1, Weis b. L. Holzner 3-6 6-1 6-2, Prinoth b. Vigani forfait. Semifinali: T. TESSERATI N % TESSERATI N %
Holzner b. Winkler 7-6 6-2, Weis b. Prinoth 6-0 6-0. Finale: Weis b. T. Holz- TOTALI 27.472 5,4 AGONISTI 7.683 5,78
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
ner 6-4 2-6 4-3 rit. Quarti (F): Visentin b. Saccani 6-2 6-2, Cioffi b. Hopf-
gartner 6-3 2-6 6-1, Dario b. Dergunova 6-1 7-5, Ploner b. Santer 6-1 6-2.
Semifinali: Visentin b. Cioffi 6-2 6-4, Dario b. Ploner 6-1 6-2. Finale: Dario
b. Visentin 7-5 6-4. Fava e Bianchi a Este,
Circuito Promo: il roveretano Niccol Campione.
Laura Spataro a Thiene
i baby maestri di Rovereto Un altro Boscheri di Calisio, DI ROBERTO BONIGOLO
Grande successo per lappunta- Franco, ha lasciato il segno
mento conclusivo, in quel di Ro- nellUnder 9, superando prima il Il Tc Este, in terra patavina, ha organizzato un torneo Open combined (215
vereto, per il Circuito Promo sorprendente arcense Dario An- partecipanti in totale) con Ga Andrea Rossi. In campo maschile si confer-
2016, organizzato dal Comitato tonini e poi in finale il favorito mato ai vertici, come da pronostico, Andrea Fava (2.3/Cs Plebiscito) in una
Trentino e riservato ai giovanis- Giovanni Di Dio (Ct Borgo). Nella sofferta finale contro Tommaso Dal Santo (2.4/Ssd Palladio 98). In semifi-
simi delle Scuole Tennis della graduatoria generale, argento nale: Giovanni Orsoni (2.6) e Daniele Coletto (2.4). Nel settore femminile,
provincia di Trento. Sui campi per Giovanni Corazza (Martigna- dopo luscita prematura di Sara
della Baldresca, sotto la direzio- no) e bronzo per Leonarda Pena- Eccel (2.4/tds 1), successo di
ne di Anna Dorigotti (Tecnico del sa (Centro Val di Sole). Nessuna Alessia Bianchi (2.5/Ct Firenze/
Comitato), appare significativo sorpresa nellUnder 10, che ha tds 2) ai danni di Martina Caliari
sottolineare che molti dei vinci- incoronato Maines (Mezzolom- (2.7/At Verona). In semifinale:
Bianca Vitale (2.6) e Gloria Ce-
schi (2.8). Il Tennis Thiene, in
terra vicentina, ha ospitato in-
vece un torneo di 2 femminile
(3.5-2.6) con Ga Alessandra
Babbi. Come da previsioni il tro-
SOPRA, LAURA SPATARO
feo, Citt di Thiene, stato E CECILIA BARBIERO,
incamerato dallunica atleta FINALISTE A THIENE (2). SOTTO,
con ranking 2.6 in gara: la gio- PREMIAZIONE DI GRUPPO A ESTE
vane portacolori bassanese
Laura Spataro (tds 1), che ha
ROVERETO: PREMIAZIONE DI GRUPPO PER IL MASTER regolato nellultimo atto la pata-
CHE HA CONCLUSO IL CIRCUITO PROMO 2016 vina Cecilia Barbiero (2.7). Anna
Stefani (2.7/tds 2) era uscita gi
tori appartengano a circoli con- bardo): la protagonista delle allesordio con Angelica De Vin-
siderati pi piccoli: Nicol varie tappe non ha dato scampo cenzis (3.1). In semifinale: Da-
Cozzaglio (Arco) nel Delfino, Da- in semifinale al valsuganotto niela Leyria (2.7) e Valentina
miano Santini (Centro Val di Non Marco Ghezzer (Pergine) e in fi- Todeschin (3.1).
di Tuenno) nellUnder 8, Franco nale al ledrense Davide Tiboni.
Boscheri (Calisio) nellUnder 9 e Questultimo aveva messo in
Naomi Maines (Mezzolombardo) fila un i rivani Philippo Reguzzo e Schmelzer a Trissino, stare il titolo, superando il
nellUnder 10. Il piccolo Cozza- Nicol Ferraglia, secondo asso- Avanzino a Bergantino beniamino di casa Eric Beltramel-
glio (2008) stato lautentico luto nella graduatoria di catego- Doppio appuntamento maschile li (tds 1). Questultimo aveva su-
mattatore nel Delfino: dominato- ria. Intenso ed avvincente, per la 3 categoria Al Tc Trissino, perato nei quarti Nicola Masieri e
re nelle varie tappe, larcense infine, lepilogo dellUnder 12, nel vicentino: grande spettacolo, in semifinale Cesare Gabrieli,
ha vinto anche il Master, sof- che ha premiato Riccardo Sotto- con 176 iscritti (90 di 3 di cui 10 Schmelzer aveva battuto Federi-
frendo per con la compagna di riva; il roveretano, beniamino di 3.1) e con Ga Giuliano Cacciavil- co Fort e Marco Tamiello. Al Tc
squadra Greta Micheletti e con casa, ha conquistato titolo e lani. Alla fine stato il veronese Bergantino, in provincia di Rovi-
Federico Campanelli ( C a l i - primato in classifica con due Steven Schmelzer (3.1) a conqui- go, ecco il XVIII Memorial Tonino
sio/2008). Sul podio anche lal- spettacolari rimonte: la prima in Ferraresi, con una
tra arcense Anna Carpentari. semifinale contro il ledrense cinquantina di rac-
NellUnder 8, il noneso Santini Raffaele Pellegrini, la seconda chette (lim. 3.4) e
(2008) ha bissato il successo nella sfida decisiva contro il sor- Ga Oreste Regattie-
2015, battendo in finale Andrea prendente compagno di squa- ri. Molte le sorpre-
Boscheri (Calisio) in quella che d r a R i c c a r d o B e r t o . Po s t o se, con i primi due
stata la grande sfida di tutto il donore in classifica per Elia
percorso del Circuito. Sul podio Bertoldi (Calisio) e per Alberto LA PREMIAZIONE
Gabriele Beltrami (Martignano) e Bertolini (Happytennis). (f.b.) DI TRISSINO (3)

I 91
IN ITALIA
DALLE REGIONI

zini (4.1/Canottieri Mincio di rio (4.1) su Giovanni Cadolino (4.2) Frongia, ha visto ai nastri di par-
Mantova). Il successo ha pre- e di Carlotta Bonomini (4.3) su tenza ben 189 giocatori con una
miato proprio questultimo, parti- Melissa Marocchio (Nc). NellUn- trentina di 4.1. Previsioni rispet-
to addirittura dal tabellone di der 14, allori per Filippo Compri tate e finale tra le prime due te-
qualificazione. (r.b.) (4.1) su Edoardo Ballottari (4.2) e ste di ser ie: il por tacolor i
per Timossena Milenkovic (3.3) su vicentino Cardani e Alberto Fari-
Under a Lugagnano Carlotta Moccia (4.3). NellUnder non (4.1/Ct Arzignano), che ha
LA PREMIAZIONE Ha aperto le danze a livello gio- 16, infine, primi gradini per Ric- dovuto soccombere con il pun-
DI BERGANTINO (3), vanile il Tc Sporting Lugagnano, cardo Facciotti (3.2) su Francesco teggio di 5-7 1-6. In semifinale:
CON IL PRESIDENTE DEL CLUB in terra scaligera, con un torneo Santinato (4.2) e per Lucrezia Maf- Giulio Carini (4.1) e Massimo Me-
GIULIANO RIZZATI
E IL DELEGATO PROVINCIALE
Young Boys Panathlon Area 1. fei (3.1) su Linda Canteri (4.1). ledandri (4.1). Nei quarti di finale:
FIT MASSIMO BORGATO Otto i tabelloni previsti: Under (r.b.) Piergiorgio Stella, Giacomo Tode-
10/12/14/16 (M/F), con Ga Renzo sco, Lamberto Zaborra e Peter
favoriti, Milo Bonfante (3.4) e Melegatti. In campo molte giovani A Cardani il titolo Anzolin. (r.b.)
Alessandro Ferrari (3.4), subito promesse del tennis, non solo dei Bissari
estromessi da Nicola Bragantini veronese, che si sono date stre- Federico Cardani (4.1/
(3.5) e Cesare Zaglia (3.5). In fi- nua battaglia. NellUnder 10, suc- Tc Dueville) ha con-
n a l e , s i s o n o r i t r o va t i i l c es s i d i Pietro Colletti s u quistato il prestigioso
beniamino di casa Giorgio Ferrac- Francesco Lonardi e di Victoria titolo dei Bissari nel
cioli (3.4) e loutsider Ennio Avan- Zenato su Sveva Zerpelloni. torneo di 4 organiz-
NellUnder zato dal Tc Costabis-
12, vittorie di sara, in terra
Giovanni Fio- vicentina. La manife-
stazione, giunta ormai alla XX LA PREMIAZIONE
edizione e con Ga Salvatore DEL TORNEO DEI BISSARI (4)
UN GRUPPO
DI PREMIATI
DEL TORNEO
GIOVANILE DI
LUGAGNANO

Friuli Venezia Giulia


Itf Wheelchair Maser di Padova: TESSERATI N % TESSERATI N %
lungherese Nemeth batte in nale Culea TOTALI 7.816 2,09 AGONISTI 2.443 6,68
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
La Societ Sportiva Sport Team di Maser di Padova ha organizzato il VII Ma-
ser Trophy, torneo internazionale Itf Futures di Tennis Wheelchair (su sedia a
rotelle). 2.500 euro il montepremi a disposizione degli atleti (una trentina), con
quattro tabelloni: principale, di secondo livello, consolazione e doppio. Ga Nico-
Dolomia Open da record
l Fagioli e Direttore del torneo Francesco Valentini. Nel tabellone principale, DI FAUSTO SERAFINI
lungherese Roland Nemeth si imposto sul portacolori azzurro Silviu Culea,
dopo che in seminale era uscito il favorito azzurro Fabian Mazzei. Il tabello- Sono ben 382 le racchette che scollinano lanfiteatro morenico di Moruzzo
ne di consolazione stato incamerato dallo svizzero Von Daeniken sullestone per il torneo Combined che apre alle pre qualificazioni di Roma, dispen-
Villiste, mentre nel tabellone di secondo livello vittoria di Manuel Zorzetto su satore di punti doppi in classifica e premi in denaro davvero attraenti. La-
Luciano Grande. Inne, nel doppio, successo dei favoriti Antonio Cippo/Ivan voro intenso per gli ufficiali di gara Qualizza e Petrei come per lo staff di
Tratter sugli svizzeri Pellegri- Marco Sartorello, Presidente del Tcm Academy: sforzi ben ripagati dalla
na/Von Daeniken. Alle pre- notevole affluenza di pubblico, presente fin dalle prime sfide nelle sezioni
miazioni erano presenti, con intermedie. In campo maschile, trionfo annunciato di Matteo Viola (tds 1),
Fagioli e Valentini, il delegato capace di deliziare gli
provinciale Fit Alessandro astanti con i suoi colpi
Zambon, il presidente dello filo-rete e angolazioni
Sport Team Alessandro Pado- che demoliscono, gra-
van e il Sindaco Nicola De Pa- dualmente, le riserve
oli. Durante il torneo ha avuto fisiche e mentali dei
luogo anche la presentazione rivali. Come accaduto
del Symmetrical Tennis-Dual al gagliardo 20enne, il
Forehand, con prova sul cam- semifinalista bolzanino MORUZZO, DOLOMIA OPEN: IL VINCITORE
MATTEO VIOLA, PREMIATO CON I DIRIGENTI
po da parte del suo ideatore Joy Vigani, partito a ta- E I DUE SPONSOR PRINCIPALI
Massimo Dragone, gi autore voletta nel primo set e
del libro Tennis Simmetrico. sballatosi nel momento decisivo del terzo. Identica sorte toccata al
Si tratta di una modalit per finalista bergamasco Andrea Falgheri, ben in linea con il tennis corrosivo
approcciarsi al tennis denita LA PREMIAZIONE DELLUNGHERESE del mestrino per met incontro ma apparso carente in precisione e resi-
dallo stesso inventore Open ROLAND NEMETH, VINCITORE stenza nella fase determinante. Nel settore rosa, la navigata parmense
NEL TORNEO ITF WHEELCHAIR
Mind. (r.b.) Alberta Brianti non lascia la minima possibilit alle tre avversarie, segnando
A MASER DI PADOVA
solo quattro giochi nel suo computo passivo. Andatura travolgente che

92 I
investe anche lultima rivale, la lucchese dal bel portamento e dal dritto Fit, che certifica il terzo posto cia) fatica, ma riesce a superare
filante, Corinna Dentoni. Merito del potenziale superiore della fluida 36enne, nella classifica delle Basic linstancabile Luigi Bonomo (Tc
ricco di traiettorie velenose e di applaudite escursioni a rete. La lunga School tra tutti i circoli dItalia ed Pordenone). Nellultimo atto, re-
giornata riserva altre soddisfazioni, tali da elevare tra gli Nc la racchetta di il primo posto in regione tra le sta tutto in equilibrio fino al 4-4
casa Lorenzo Berini e la tarvisiana Cristina Plinio, tra i 4 il giovane del circo- cinque tipologie di scuole. Il cir- del primo tempo: qui c il break,
lo Mattia Orlando e la goriziana Licia Roiz (Campagnuzza), mentre la chiusu- colo esordisce con il torneo di che vale il set a favore di Lis Ven-
ra del tabellone di 3 riafferma la superiorit del 16enne udinese Nicol quarta Gialuth, Trofeo Noncello tura. Questi, nel secondo parzia-
Borrelli e la duttilit della veterana Gloria Pizzichini (Eurotennis). Alle premia- Tende, forte di 122 giocatori tra le, rimonta lo 0-3 iniziale e
zioni in azione il raggiante Sartorello, accompagnato dal compiaciuto Pre- le quali spiccano diversi 4.1. Pa- inanella sei games che gli valgo-
seidente Regionale Fit Antonio De Benedittis. olo Lucito (tds 1) il primo no il trofeo per 6-4 6-3, tra i com-
finalista, dopo aver respinto Ric- plimenti del presidente Panont, di
cardo Baracetti (Citt di Udine). Pier Tullio Fonda della Fit e
La Polisportiva San Marco Roveredo terra Agli antipodi del tabellone, Gia- dellAssessore allo Sport della
non si smentisce di primati giovanili como Lis Ventura (Sporting Por- cittadina. (f.s.)
Cocktail ancora ben riuscito Piccolo ma molto efficiente, il
quello della Polisportiva, con circolo di Roveredo in Piano ha
una manifestazione giovanile un settore agonistico che da
animata da 155 match di singo-
lare e doppio. Al Villaggio del
Pescatore, Stefano Capponi e il
Ga Luca Marcuzzi riescono a far
tempo primeggia in regione, irro-
rato dalle giovani racchette. Me-
rito anche del tecnico Sebastiano
Fiori, che dedica anima e corpo
Liguria
quadrare tempi ed esigenze nel alla formazione tennistica dei TESSERATI N % TESSERATI N %
lasso di una settimana. Sugli TOTALI 12.538 1,51 AGONISTI 4.286 2,61
scudi, tra i decenni, Vid Colic %: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
(Ato) sul goriziano David Ganu-
sevych e Aurora Corvi (Rs Cervi-
gnano) sulla triestina Cecilia
Franzin. Tra gli U12, derby giulia-
Gramaticopolo
no con acuto di Ruben Ballerini
(Ato) sullirriducibile Lorenzo Ber-
nobich, mentre tra le racchette
e Musetti sugli scudi DI ROBERTA PEDRONI
rosa svetta la dinamica Vivian
Fait (Campagnuzza) sullemer- ROVEREDO: IL PRESIDENTE Piccoli campioni crescono e... vincono! Il ponentino Biagio Gramaticopolo
gente Margherita Marcon. U14 DANIELE PANONT (Tc Finale) e il levantino Lorenzo Musetti (Tc La Spezia) hanno conquistato
maschile al tenace Riccardo Eger CON I FINALISTI PAOLO LUCITO entrambi il primo gradino del podio in un appuntamento del Circuito Tennis
(Tc Brugnera) sul combattivo E GIACOMO LIS VENTURA Europe (Under 14). Gramaticopolo ha messo in bacheca il titolo di Pavia,
giuliano Pietro Pampanin e prima- mentre Musetti volato fino in Portogallo per porre il proprio sigillo sul XXIII
to femminile alla favorita Elisa virgulti di casa. Un esempio dei Maia Jovem. In Lombardia, Gramaticopolo ha regolato in semifinale Mattia
Iuri (Tc Natisone) sulla pordeno- titoli sfornati dalla fucina rovere- Bernardi per 6-1 1-6 6-3 ed ha poi piegato in finale Vincent Ruggeri per 6-4
nese Giulia Bortolin. NellU16, in dana riscontrabile negli ultimi 2-6 7-5. In terra lusitana, Musetti ha conquistato la vittoria senza cedere
conclusione, ecco Nicolas Drigo scudetti regionali, guadagnati nemmeno un set, battendo in finale (6-0 6-4) Lorenzo Rottoli. I due azzurri
(Citt di Udine) sconfiggere il dai team U14 e U16 e dai singo- hanno trionfato anche nel doppio vinto (6-2 4-6 10-6) sui tedeschi Stoeger/
latisanese Riccardo Dolce e il laristi Alessio Tramontin, Enrico Witskand (tds 1).
derby provinciale tra le triestine Wood e Giacomo DAmbrosi che,
Sara Parpinel e Sofia Turolla con insieme agli autoctoni Marco
vittoria sofferta della seconda. Santarossa e Simone Crovatto, di- Circuito Slam by Head: per 6-3 6-2. NellUnder 12, suc-
Tra i doppi da menzionare lau- fendono i colori del team in Serie la quarta tappa cessi di Vittoria Gibello (Tc Geno-
tentico exploit in tre set del tan- C. Daniel Panont, attivo Presiden- Il Circuito Slam by Head, uno va) su Carlotta Vivaldi (Tc
dem Marcuzzi/De Cet sullattesa te del sodalizio, esibisce una degli appuntamenti giovanili pi Carcare) per 0-6 6-4 6-2 e di
coppia pordenonese Sain/Vergi- striscia di 20 titoli negli ultimi 15 attesi in regione, si avvicina a Giorgio Gai (Tc Genova) su Tom-
ne. (f.s.) anni e lultima attestazione della grandi passi al Master fi-
nale di Recco. Tra il Ct
Sanremo e il Tc Ospeda-
letti si disputata la
quarta ed ultima tappa
prima del gran finale.
NellUnder 10, vittorie di
Alessandra Teodosescu
(Tc Genova) su Giulia
Bizzarri (Junior San Be-
nedetto) per 3-6 6-0 7-4
e di Simone Berlingieri
SANREMO E OSPEDALETTI: UN GRUPPO
POLISPORTIVA SAN MARCO: FOTO DI GRUPPO (Tc Genova) su Alessan- DI PREMIATI DELLA QUARTA TAPPA
CON PREMIATI, DIRIGENTI E AUTORIT dro Fossati (Tc Genova) DEL CIRCUITO SLAM BY HEAD

I 93
IN ITALIA
DALLE REGIONI

maso Rosina (Tc Genova) per 6-4 NellUnder 16, affermazioni di giunto poi dal ritiro di Nicola Frediani (4.1) per un problema alla caviglia,
6-2. NellUnder 14, trionfi di Re- Camilla Brunello (Tc Genova) su quando Massimo Albertazzi (4.1) conduceva 5-0. Per il Ct Massa Lombarda
becca Bonello (Tc Finale) su Ni- Camilla Duilio (Tc Genova) per il 5 consecutivo Trofeo Citt di Nonantola, il 9 in 10 finali giocate. Il
cole Teodosescu (Tc Genova) 6-4 6-1 6-3 e di Pietro Novaro (Pigato Presidente Fulvio Campomori: Devo fare i complimenti a tutti. Non mai
6-4 e di Andrea De Berchi (Solaro Sciolli Academy) su Tommaso facile confermare i successi, ma noi ci stiamo riuscendo con una certa
Sanremo) su Loris Di Fabrizio (Tc Cecchi (Asd La Fiorita Scandicci continuit e questo come dirigenti non pu che riempirci dorgoglio. Non
Ospedaletti) per 6-1 6-0. Firenze) per 6-1 6-3. (r.p.) mi piace fare nomi, ma questa volta vorrei ricordare la grande professio-
nalit di Manuel Donati, vero uomo spogliatoio pur non venendo schiera-
to nella Final Four a Nonantola. Sono ora 18 i nostri trofei in cinquantanni

Emilia Romagna
di storia, in attesa della prima volta storica in serie A1.

Cervia, Memorial Borghetti:


ecco Valdinoci e Rapolla
TESSERATI N % TESSERATI N % Lorenzo Valdinoci (4.2/Pol. 2000
TOTALI 30.292 0,21 AGONISTI 8.558 4,28 Cervia) ha vinto il Memorial Ma-
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
rio Borghetti, torneo di 4 ma-
schile al Ct Cervia. In finale,

Massa Lombarda Valdinoci ha sconfitto nettamen-


te (6-2 6-0) Marco Pannella (4.3/
Ct Cesarea), che in semifinale
FRANCO CASSANI E FEDERICO
LENZI, VINCITORE E FINALISTA

bissa la doppietta aveva battuto (7-5 6-4) Federico


Pizzinelli (4.4), mentre il vincitore
DELLA TAPPA DI FIDENZA
DEL CIRCUITO VETERANI
NATALE FONTANA GIOIELLI,
DI FABIO BAGATELLA aveva superato (3-6 6-4 6-1) CON GIANNI PINOTTI
Massimo Fabbri (4.1/Tc Il Ghian-
Impresa ripetuta per il Ct Massa Lombarda, che come nel 2015 si ag- daio). In campo femminile, si Pontelungo), battendo in finale
giudicato nel giro di poche ore prima due titoli: il Trofeo Giovannino Pal- imposta Maddalena Rapolla (4.1/ (6-2 7-5) il compagno di club An-
mieri e il Trofeo Citt di Nonantola, competizioni indoor organizzate dal Ct Cesena) che, nellultimo atto, drea Carotenuto (3.2). In semifina-
Cr. Nel campionato di 3, il team capitanato dal Maestro Ronnj Capra ha ha regolato (6-3 6-1) Camilla le: un redivivo Michele Ghiretti
regolato il Ct Rimini (quarti) e il Ct Albinea (semifinale), per poi piegare in Rossi (4.1/Cus Ferrara/tds 1). In (4.1/Sporting Parma) e Fabio
finale (2-1) lSc Carpi. Sui campi di via Fornace di Sopra, Filippo Albonetti semifinale: Asia Foli (4.3/Tc Ric- Bernagozzi (3.3/Wild Card Ten-
(3.3) ha battuto 6-4 6-3 Alessandro Bonini (3.3); Nicholas Contavalli (3.1) cione) ko (3-6 0-6) con Rossi e nis). Pi combattuto lultimo atto
stato poi beffato da Pier Paolo Moro (3.1): 3-6 6-1 14-12, con sette match- Sofia Bardi (4.1/Under Tennis nellOver 55, dove lha spuntata
points annullati, di cui quattro consecutivi. Decisivo il doppio con Pier Pa- Massa) ko (7-5 3-6 0-6) con Ra- Franco Cassani (3.2/Tc Salso-
olo Campoli e Luca Caprioni: 7-5 maggiore) ai danni di Federico
2-6 10-6 a Paolo Cavazzoli e Lenzi (3.4/Ct Tricolore), incapace
Walter Marani. Per il Ct Massa di sfruttare le tante occasioni
Lombarda il 2 Trofeo Pal- avute e costretto poi al ritiro per
mieri, il 4 complessivo su 6 i crampi quando conduceva 6-5
finali disputate (nel 2001 e nel parziale decisivo. I primi due
2009 le precedenti affermazio- set erano finiti con un identico
ni). Quasi in contemporanea, 6-4. In semifinale: Stefano Monta-
sui campi della Pol. Nonantola, gna (3.4/Tc Parma) e Vincenzo
LA PREMIAZIONE MASCHILE
andava in scena il primo atto della Final Four del campionato di 4. In se- DEL MEMORIAL BORGHETTI (4) Piazza (3.3/Sc Sassuolo). Ga
mifinale 2-0 nel derby col Ct Cervia: Massimo Albertazzi (6-0 6-3) su Giaco- DISPUTATO A CERVIA Gabriella Reggiani. Direttore di
mo Baldi e Daniele Valenti (6-4 6-0) su Isaac Casalboni. In finale altro 2-0 al gara Luciano Marocchi. Premia-
Club La Meridiana Modena, vincitore in semifinale (2-0) del Ct Soliera, polla. Ga Ottaviano Turci, coadiu- zioni con Gianni Pinotti, Consi-
grazie anche alla presenza di Luca Collina (4.1), al suo secondo match vato da Daniele Mingozzi. Alle gliere Regionale Fit e
stagionale, che ha sconfitto (7-5 6-0) Michele Capelli (4.2). Il punto decisivo premiazioni ha partecipato Candi- Responsabile Veterani. (f.b.)
do Borghetti, fratello di Mario, il
grande tecnico romagnolo pre- Cervia, Over 45 da poker
maturamente scomparso, che Il Ct Cervia, targato Cs Colors,
svolgeva lattivit di Maestro pro- ha vinto per il quarto anno con-
prio al Ct Cervia. (f.b.) secutivo il tabellone Over 45 del
Trofeo Ivo Mingori, Campionato
Circuito Veterani: REegionale indoor a squadre
la tappa di Fidenza per Veterani. Nel tabellone fina-
Il Tc Fidenza ha ospitato la se- le, il team cervese ha regolato
conda tappa del Circuito Vetera- 2-0 il Ct Salsomaggiore (1 tur-
ni Natale Fontana Gioielli 2016. no), la Pol. Maranello (2) e il
Un centinaio di partecipanti han- Tennis Viserba (quarti di finale),
I DUE TEAM DEL CT MASSA LOMBARDA CHE HANNO RIPETUTO no animato le due categorie: per poi superare 2-1 lo Sporting
LA DOPPIETTA DEL 2015, VINCENDO IL TROFEO GIOVANNINO
PALMIERI (3) E IL TROFEO CITT DI NONANTOLA (4)
Over 45 e Over 55. NellOver 45 Carpi (semifinale). Nellultimo
CON AL CENTRO IL PRESIDENTE FULVIO CAMPOMORI ha vinto Riccardo Yien (3.1/Ct atto, il Ct Bologna si inchinato

94 I
3-0. La contesa, giocata a
Cervia, si decisa al termine dei
due singolari, incamerati da Pa-
olo Pambianco su Barbieri (6-0,
6-0) e da Giovanni Farolfi su Liti-
do (6-4, 6-1). Nel doppio Mazza-
villani e Pambianco hanno poi
sconfitto (6-3 6-2) Barbieri e
Astolfo. Nella formazione cerve- IL TEAM DEL CT CERVIA,
VINCITORE PER IL QUARTO
se: Andrea Mazzavillani, Giovanni ANNO CONSECUTIVO
Farolfi, Paolo Pambianco, Gabriele DEL TABELLONE O45
Guerrini e Stefano Torrisi. (f.b.) DEL TROFEO IVO MINGORI

Toscana
TESSERATI N % TESSERATI N %
TOTALI 26.554 6,4 AGONISTI 7.160 9,16
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis

Circuito Vallate Aretine:


colpi di Grassi e Marrai DI ALESSANDRO TERZIANI
CIRCUITO VALLATE ARETINE.
Le tappe Open di Bibbiena e Figline si sono confermate tra gli appunta- OPEN, 3 E 4 : GRASSI E
menti clou del Circuito Vallate Aretine. Sui velocissimi campi del PalaBib- CAPECCHI, MARRAI, FANFANO E
biena, si laureato ampione, per il secondo anno consecutivo, il CAPORALI, BALEANI, RONCONI,
quadrumane Claudio Grassi (Tc Prato). Il carrarino, ex 300 Atp, ha supera- MONELLI E PRATESI.
UNDER (CT RIGUTINO): PICHI,
to in rimonta il giovane pro Daniele Capecchi (Ct Firenze). Semifinalisti allAt FARDELLI E TERROSI, MANCINI
Casentino: il fiorentino Davide Della Tommasina (Sc Sassuolo) e il E VINERBI. UNDER (CT I TIGLI):
marchigiano Giacomo Miccini (Ct Guzzini). Al Tc Figline altra grande finale, CIURNELLI E BETTI, MELE
con protagonisti due tra le migliori racchette della regione: il pisano Matteo E TAVANTI, JOGHTAPOUR
E PILERI, MANCINI E RAGGIOTTI,
Marrai (Tc Italia), futuro vincitore, e il fiorentino Matteo Trevisan (Tc Prato). RIPICCINI E SCAMPOLI. UNDER
(CT ABBADIA SAN SALVATORE):
PICCINETTI E RICCI, PILERI
E JOGHTAPOUR, NOLI E VEGNI. O45: TORZONI E LUGO

Nella Valdichiana senese, al Ct Chiusi, tradizionale tappa di 3. Nel ma-


schile, netta affermazione di Federico Fanfano: il Maestro del circolo orga-
nizzatore ha regolato il giovane Giulio Caporali (Junior Perugia). Nel
femminile, ancora protagonista lex 2 Annamaria De Nunzio (Tc Camucia)
su Silvia Trassinelli (At San Vincenzo). Sul versante grossetano del vicino
Monte Amiata, al Ct Arcidosso, quinto sigillo della beniamina di casa
Alessandra Ronconi (Ct Sinalunga) su Selene Monelli (Ct La Racchetta) nel
torneo di 3 e quarto timbro del Maestro Marco Baleani (Ct Casalecci) su
Stefano Pratesi (Ct Acquapendente) nel torneo di 4. In archivio anche la
tappa giovanile al Ct Rigutino. Avvincente la finale Under 12, dove il figlio
darte Filippo Pichi (Ct Giotto) ha superato il bravo Nader Joghtapour. Pi
nette le vittorie nellUnder 14 di Luca Fardelli (Ct Giotto) su Giulio Terrosi
(Tc Sinalunga) e di Diana Vinerbi (Ct Sinalunga) su Lavinia Mancini (Junior
Tc Arezzo). Tappa Under anche al Ct I Tigli di Montepulciano. NellUnder
10, successi di Edoardo Betti (Junior Perugia) su Raffaele Ciurnelli (Ct Giot-
to) e di Nicole Tavanti (Ct Sinalunga) su Anna Mele (Ct Grosseto). Da sotto-
lineare lottimo esordio in un torneo agonistico di Ciurnelli, vincitore del
prestigioso Lemon Bowl U8. Doppia impresa per Lavinia Mancini, vincitrice
nellUnder 12 e nellUnder 14, su Benedetta Raggiotti (Centro Tennis Peru-
gia) e Costanza Camaiani (Ct Arezzo). Allori anche per Niccol Pileri (Junior
Tennis Arezzo) nellUnder 12 sul consocio Nader Joghtapour e di Matteo

I 95
IN ITALIA
DALLE REGIONI
MATILDE PAOLETTI, VINCITRICE A BRINDISI
NEL CIRCUITO TENNIS EUROPE (U14)

Ripiccini (Tc Perugia) nellUnder 14 sul concittadino Francesco Scampoli nel complesso tre giochi alla sue avversarie, tutte
(Junior Perugia). Ad Abbadia San Salvatore, questa volta sul lato senese sconfitte con lo stesso score (6-0 6-1): Antonia Ara-
del Monte Amiata, ancora i giovani. NellUnder 10 misto, successo di gosa, Anastasia Abbagnato e Rachele Elisa Zingale. In
Gemma Ricci (Ct Arezzo) sul beniamino di casa Raffaele Piccinetti. NellUn- semifinale il big match contro Lisa Pigato, piegata in
der 12 nuova finale derby targata Junior Tc Arezzo, tra Joghtapour e Pileri, rimonta (1-6 6-4 6-1). La vittoria finale giunta poi ai danni di Veronica
questa volta con vittoria del primo. Doppietta sfiorata per Riccardo Vegni Mascolo (6-3 6-2).
(Tc Prato), che si imposto nellUnder 14 sul compagno di squadra Ales-
sandro Mangiavacchi ma si dovuto arrendere nellUnder 16 a Leonardo
Noli (Ct Arezzo). In conclusione, seconda tappa Over 45 al Ct Arezzo: Umbria Tennis: Mauro Giovacchini. Un plauso
netto il dominio del romagnolo Andrea Lugo (At Casentino) su Luca Torzoni Camilli e Piobbico s particolare agli organizzatori
(Ct Sinalunga). RISULTATI Open (M/At Casentino): Grassi b. Capecchi 6-7 Sui campi in terra rossa del 3T del torneo e alla nuova dirigen-
6-3 6-3. Open (M/Tc Figline): Marrai b. Trevisan 7-5 6-2. 3 (M/Ct Chiusi): Tennis Academy di Santa Ma- za del circolo, che rientrato
Fanfano b. Caporali 6-1 6-2. 3 (F/Ct Chiusi): De Nunzio b. Trassinelli 6-2 ria degli Angeli, si conclusa questanno nel Circuito, dopo
6-1. 3 (F/Ct Arcidosso): Ronconi b. Monelli 7-5 6-0. 4 (M/Ct Arcidosso): la seconda tappa del Circuito esserne stato uno dei fondatori
Baleani b. Pratesi 6-0 6-1. U12 (M/Ct Rigutino): Pichi b. Joghtapour 6-4 5-7 Umbria Tennis Satiri Auto (4 nel 1986. Pronostici rispettati
6-1. U14 (M/Ct Riguntino): Fardelli b. Terrosi 6-2 6-2. U14 (F/Ct Riguntino): maschile). Numeri da record anche nella terza tappa, al
Vinerbi b. Mancini 6-1 6-1. U10 (M/Ct I Tigli): Betti b. Ciurnelli 6-2 4-6 7-4. anche in questo secondo ap- New Pattol. Nella finale tra le
U10 (F/Ct I Tigli): Tavanti b. Mele 6-2 6-1. U12 (M/Ct I Tigli): Pileri b. Joghta- puntamento, diretto dal Mae- prime due teste di serie, Luca
pour 6-1 6-2. U12 (F/Ct I Tigli): Mancini b. Raggiotti 6-3 6-1. U14 (M/Ct I stro Sergio Sereni e dal Ga Piobbico (Tc Colombella/tds 1)
Tigli): Ripiccini b. Scampoli 6-4 3-6 6-1. U14 (F/Ct I Tigli): Mancini b. Ca- Guido Curci: 229 gli iscritti con ha battuto 6-2 6-3 Francesco
maiani 6-2 6-2. U10 (Misto/Ct Abbadia San Salvatore): Ricci b. Piccinetti una quarantina di 4.1, segno Cerini (Tennis Valtiberina/tds2).
2-6 6-2 10-4. U12 (M/ Ct Abbadia San Salvatore): Joghtapour b. Pileri 6-4 tangibile del grande interesse Nel tabellone Nc, derby in fina-
6-3. U14 (M/Ct Abbadia San Salvatore): Vegni b. Mangiavacchi 6-2 6-4. che riscuote ormai da anni uno le targato Ct Umbertide e suc-
U16 (M/Ct Abbadia San Salvatore): Noli b. Vegni 6-1 6-2. O45 (M/Ct Arez- dei circuiti pi longevi dItalia. cesso di Giacomo Mancini su
zo): Lugo b. Torzoni 6-2 6-2. Sul gradino pi alto del podio Walter Diaz. Nel tabellone di
salito il beniamino di casa, An- doppio, vittoria di Bellachioma e
drea Camilli (ex 2), che ha do- Pucci (Junior Perugia) su Orfeo
Montecatini: in trionfo Oltre 100 iscritti hanno nobilitato il minato il torneo battendo in e Riccomini. (a.g.)
Masoni e Venturi tradizionale torneo primaverile di finale Matteo Garzini (Tennis
4 al Ct Montecatini. Nella gara Club Perugia) con un netto 6-1 Open: bene Rosi,
maschile, con molti 4.1 ai nastri 6-0. Il tabellone Nc ha visto laf- Natazzi e Fornaci
di partenza, lha spuntata a sor- fermazione di un altro idolo di Bella vittoria per Giorgia Rosi
presa lidolo di casa Samuele Ma- casa, Andrea Pelucca, che ha (La Valletta Narni) nel torneo
soni (4.2). Il 20enne termale ha sconfitto in finale laretino Open disputato al Ct Viterbo.
superato in finale (6-2 6-4) il coe- La giovane ternana
taneo Alessio Campopiano (At (3.1) ha sconfitto in
Montalese). Unaltra 20enne, lex semifinale Selene Mo-
3 pratese Valentina Venturi (Tc nelli (3.1) per 6-3 7-5
Bisenzio), ha trionfato (6-3 6-4) ed in finale Eleonora
LA PREMIAZIONE nella gara femminile su Valentina Copponi (2.8) con un
DI MONTECATINI (4) Capocchi (Freestyle Valico). (a.t.) netto 6-1 6-2. Nella
seconda tappa del
Salaria Tennis Tour,

Umbria
giocata sui campi del
Tc Terni, lultimo atto
del torneo Open ma-
schile ha visto un der-
by tutto perugino con
TESSERATI N % TESSERATI N % protagonisti due ra-
TOTALI 5.199 6,58 AGONISTI 1.828 2,87
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis

Matilde Paoletti
brilla a Brindisi
DI ANDREA GRASSELLI

Fa festa ancora in campo internazionale il nostro tennis con la vittoria di


Matilde Paoletti (Junior Perugia) nel tappa di Brindisi del Circuito Tennis
Europe (U14). La perugina, prima favorita del seeding, ha rispettato il
favori del pronostico, incamerando cos il primo titolo dellanno in un torneo LE PREMIAZIONI DELLA SECONDA E DELLA TERZA TAPPA
DEL CIRCUITO UMBRIA TENNIS, DISPUTATE
importante di categoria. Paoletti ha dominato i primi tre turni, concedendo AL 3T TENNIS ACADEMY E AL NEW PATTOL

96 I
Itf Gianluigi Quinzi riparte dallUngheria
La corsa di Gianluigi Quinzi riparte dallUnghe-

FOTO EDOARDO DE CAMPORA


ria. Deciso a dare una svolta ad una carriera
professionistica finora costellata da difficolt, il
gazzi dello Junior: Davide Na- 20enne sangiorgese si imposto nel torneo di
tazzi e Mattia Fornaci. Lha Szeged ($10.000/terra). In Ungheria, Quinzi ha
spuntata Natazzi, che ha annul- fatto doppietta, vincendo in singolare e doppio.
lato anche due match-points, Dopo il recente passaggio alle cure del tecnico
imponendosi per 1-6 7-6 6-3. austriaco Ronnie Leitgeb, ex coach di Thomas
Edoardo Capolunghi ha vinto il Muster e Andrea Gaudenzi, il nostro talento sta
DAVIDE NATAZZI E MATTIA tabellone di 3, Cesare Leone dando dei segnali importanti di risveglio. Dopo
FORNACI, FINALISTI A TERNI Novelli quello di 4. (a.g.) aver raggiunto gli ottavi nel Challenger israelia-
no di Raanana (cemento), dove aveva battuto
lex Top-50 Lukas Lacko, giunto il titolo di Sze- GIANLUIGI
ged senza cedere set. Quinzi (tds 6) ha battuto, QUINZI,

Marche CLASSE 1996,


nellordine, lo sloveno Tomislav Ternar (6-2 7-6), HA VINTO IL
il serbo Ivan Bjelica (6-1 6-0), Riccardo Bellotti SUO 7 TITOLO
(tds 4, 6-3 6-4), il polacco Kamil Majchrzak (tds ITF A SZEGED,
2, 6-4 6-3) e in finale laltro polacco Grzegorz IN UNGHERIA
TESSERATI N % TESSERATI N % Panfil (6-3 7-5, tds 7). Per Quinzi il settimo
TOTALI 8.504 0,45 AGONISTI 2.989 3,5 titolo Itf in carriera, tutti sul rosso. Nel doppio il successo giunto
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis con laustriaco Lucas Miedler. (r.s.)

Diritti a Wimbledon DI ROBERTO SENIGALLIESI

La biblioteca del museo di Wimble-


don, sede di uno dei pi importanti
e prestigiosi torneo di tennis del
mondo, ha accolto il libro Il Tennis
nelle Marche, edito da Tecnoprint e
curato da Roberto Senigallesi e An-
drea Bocchini. A ricevere il libro, dalle
mani di Bocchini, direttamente Robert COPPA DELLE PROVINCE: LE RAPPRESENTATIVE
McNicol, il librarian designate del CON I COACH A MONTELPARO
museo. Nelloccasione Eric White,
travel trade and marketing del mu- estrelli (6-1 6-2) e nei quarti semifinale: Eros Tonelli (Ct Lucre-
seo, si offerto come guida per un Cobolli (6-7 6-4 6-1). Nel doppio, zia) ko (2-6 2-6) con Cecchini ed
ANDREA BOCCHINI tour dei campi da tennis pi famosi Nardi ha trionfato in coppia con il Enrico Danielli (Ct Montecchio)
CONSEGNA IL LIBRO IL TENNIS al mondo, dando cos conferma del- compagno di club Federico Rug- ko (5-7 2-6) con Giuliani. Nei
NELLE MARCHE AL MUSEO
DI WIMBLEDON
la famosa ospitalit inglese. McNicol geri: il binomio pesarese ha pie- quarti: Preziosi, DellOnte, Regini
e White conoscevano gi la nostra gato in semifinale Cobolli/Tabacco e Quintini. (r.s.)
Regione, grazie a Gianluigi Quinzi, trionfatore nello slam londinese junior (5-7 6-4 10-8) e in finale Beni-
del 2013. Un nuovo successo e un nuovo rimarchevole riconoscimento per chov/Webb (7-5 6-2). Ruggeri,
il libro sul nostro tennis regionale che fa ora fa parte della collezione del Luigi Castelletti e Chiara Alesiani
museo di Wimbledon, dove era gi presente il testo Il grande (e piccolo) hanno perso al 1 turno, Sofia
tennis a Senigallia di Attilio Girolimini, Walter Bruscia e dello stesso Boc- Rocchetti al 2. Alesiani/Rocchetti
chini. Lintero museo di Wimbledon e in particolar modo Audrey Snell, libra- si sono fermate al 2 del doppio.
rian ora in pensione, ha fornito un prezioso contributo per entrambi i nostri A Maglie, in un appuntamento
libri regionali, dimostrando grande interesse e disponibilit per le pubbli- U12, Peter Buldorini (Guzzini Re-
cazioni, anche se non legate a tornei inglesi. canati) ha colto un buon quarto LA PREMIAZIONE DI MICHELE
di finale. Il recanatese stato CECCHINI E SIMONE GIULIANI
A FOSSOMBRONE (4)
confitto di stretta misura (7-6
Luca Nardi guida 7-5) da Jacopo Bilardo. Federica
i giovani talenti Urgesi e Fillippo Mazzola hanno Coppa delle Province
Puglia terra di conquista per i superato un turno. Sconfitti alle- La Ginestra di Montelparo ha
nostri giovani talenti, capaci di sordio Marco Cinotti e Andrea Me- accolto la fase regionale della
mettersi in evidenza nei tornei duri. Coppa delle Province, gara a
internazionali del Circuito Tennis squadre riservata ai giovani
Europe. A Brindisi, Luca Nardi Fossombrone: (9/11 anni). La rappresentativa
(Baratoff Pesaro) ha letteralmen- prevale Michele Cecchini di Ascoli Piceno si riconferma-
te dominato levento U14, impo- Michele Cecchini (4.3/Ct Pesaro) ta ai vertici regionali, preceden-
LUCA NARDI E FEDERICO nendosi in singolare e doppio. ha vinto il torneo di 4 (lim. 4.3) do nellordine Ancona, Pesaro e
RUGGERI, TRIONFATORI IN Nel singolare, Nardi ha battuto in disputato sui campi del Ct Fos- Macerata: le prime tre classifica-
DOPPIO NEL TORNEO finale (6-1 6-4) il suo grande ri- sombrone. Nellultimo atto, Cec- te hanno staccato il pass per la
DI BRINDISI DEL CIRCUITO
TENNIS EUROPE (U14); NARDI
vale, Fausto Tabacco. Il pesarese chini ha battuto (6-2 6-1) Simone fase di Macroarea di Pugnochiu-
HA VINTO ANCHE IL SINGOLARE aveva sconfitto in semifinale Ma- Giuliani (Ct Flaminia Fano). In so. Alla premiazione: il Consi-

I 97
IN ITALIA
DALLE REGIONI

gliere regionale (Responsabile stina Celani (Ascoli), Larry


organizzativo) Andrea Pallotto, il Luchetti e Rachele Butini
CHALLENGER Roma
Presidente del Cr Emiliano Guzzo (Ancona), Luca Pavoni e Gianluca Garden: Edmund vince
ed il Tecnico Nazionale Luca Landini (Pesaro), Marco Sposetti Pellegrino sorprende

FOTO GETTY IMAGES


Sbrascini. Le squadre erano gui- e Alessio Rinaldelli (Macerata).
date da: Riccardo Rondina e Cri- Ga Francesco Pesci. (r.s.) Il Challenger Roma Garden Open, imperdi-
bile appuntamento per gli appassionati di
tennis della capitale e non solo che anticipa
gli Internazionali Bnl dItalia, ha messo in

Lazio
IL BRITANNICO
mostra il solito elevato livello tecnico dei KYLE EDMUND,
protagonisti. Ad allietare la manifestazione, CLASSE 1995, HA VINTO
lintera settimana di gara ha visto un folto IL CHALLENGER
pubblico che, come ogni anno, ha gremito DI ROMA AL GARDEN
TESSERATI N % TESSERATI N % le tribune del circolo capitolino dai match di
TOTALI 38.772 2,53 AGONISTI 10.728 4,6 qualicazioni sino alla nale. Era molto atteso Jiri Vesely (tds 1), il ceco giustiziere di
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis Novak Djokovic a Montecarlo, ma primattori sono stati altri. Subito allesordio, ecco
la vittoria di prestigio del nostro giovane Andrea Pellegrino, capace di eliminare
lex Top-50 Horacio Zeballos (tds 3). Sostenuto fortemente dallentusiasmo degli

Gianmarco Gandolfi & Co. spettatori, il pugliese classe 97 si ripetuto il giorno dopo superando il qualica-
to portoghese Frederico Silva e guadagnandosi cos laccesso ai quarti di nale.
Opposto a Filip Krajinovic (tds 5), gi nalista al Challenger del Due Ponti 2015, la
dominano a Maglie promessa azzurra ha confermando le ottime impressioni dei primi turni: Pellegrino
ha giocato una gran partita, ma non bastato contro il serbo. Krajinovic non si
DI MATTEO MOSCIATTI fermato qui, estromettendo anche il pi quotato Vesely e giungendo alla nale con-
tro Kyle Edmund (tds 2), che in seminale aveva eliminato un competitivo Filippo
stata a forti tinte la- Volandri. Per lesito della nale, risultato decisivo il primo set, vinto dal britannico al
ziali ledizione 2016 tie-break. Secondo titolo del 2016 per Edmund, che a febbraio si era gi imposto nel
del Circuito Tennis Eu- Challenger di Dallas. Il trofeo di doppio, invece, va alla coppia cinese formata da Yan
rope (U12 maschile) di Bai e Zhe Li. RISULTATI Quarti: Vesely (Cze) b. Kamke (Ger) 7-5 6-0, Krajinovic
Maglie, in provincia di (Srb) b. Pellegrino 6-3 2-6 6-4, Volandri b. Trungelliti (Arg) 6-4 6-1, Edmund (Gbr) b.
Lecce. Lo storico tor- Rola (Slo) 6-4 3-6 6-0. Seminali: Krajinovic b. Vesely 6-3 6-4, Edmund b. Volandri
SILVIO MENCAGLIA E GIANMARCO GANDOLFI, neo pugliese ha visto 6-4 6-1. Finale: Edmund b. Krajinovic 7-6 6-0. Finale (doppio): Bai/Li (Chn/Chn) b.
FINALISTI NELLA TAPPA DI MAGLIE arrivare alla fase con- Arends/Weissborn (Ned/Aut) 6-3 3-6 11-9. (m.m.)
DEL CIRCUITO TENNIS EUROPE (U12) clusiva del tabellone
principale ben tre por-
tacolori di circoli romani, con tanto di finale tutta capitolina. In una delle se- Frosinone ha battuto prima Massi- arrivate in fondo le prime due fa-
mifinali Gianmarco Gandolfi (Cs Rai) ha eliminato Silvio Mencaglia (Eur Sc), miliano Violetti e poi Daniele Falovo vorite: Emilia Giffenni (tds 1) e
mentre dallaltra parte guadagnava laccesso allultimo atto Daniele Minighi- con lo stesso score (3-6 6-2 6-3). Arianna Iannnone (tds 2), brava a
ni (Eur Sc). Senza storia il match per il titolo, vinto con unemblematica La corsa di Binetti si poi arresta- conquistare il titolo chiudendo in
doppia ciambella (6-0 6-0) da Gandolfi, che entrato cos nellalbo doro di ta in finale, dove Nicol Noce (tds proprio favore il tie-break del se-
uno dei tornei giovanili pi prestigiosi che si giocano in Italia. Minghini si 1), che in precedenza aveva elimi- condo parziale (6-4 7-6). In semi-
poi consolato con il doppio, dove ha primeggiato con Niccol Ciavarella: in nato LAurora, ha prevalso in due finale: Michela Roma ko in due set
finale, Baldisserri/Veneziani si sono arresi in due set (4-6 1-6). set (6-4 6-4). Meno nutrito il tabel- con Giffenni e Asia Salvatori ko al
lone femminile, nel quale sono terzo set con Iannone. (m.m.)

Meschini esulta a Cisterna schini ad impedire a Malta di

Abruzzo
Si disputato in provincia di La- conquistare il titolo: nellagguer-
tina il Citt di Cisterna, torneo rito ultimo atto, il vincitore si
maschile di 4. Dopo essersi imposto alla distanza (6-4 6-7
qualificati al tabellone principale 6-2), nonostante il tentativo di
della manifestazione, non hanno ritorno del rivale. (m.m.)
potuto nulla Leo Collinvitti e Remo
TESSERATI N % TESSERATI N %
Murri, eliminati rispettivamente Noce e Iannone TOTALI 6.276 3,51 AGONISTI 2.523 10,22
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
da Angelo Conte e Armando Me- primi a Terrracina
schini, che sarebbe poi diventato 3 e 4 campo al Tc Sardegna di
lassoluto protagonista della set- Terracina per il debutto della Sar-
timana. Subito estromesse le
teste di serie Barbierato, Ciampri-
degna Cup maschile e femminile.
Nessuna sorpresa nel tabellone
Pescara, Open Bnl:
cotti, Pulicati e Volpe, a sorpren-
dere pi di tutti stato Stefano
maschile, ad eccezione della vit-
toria di Paolo LAurora nei quarti su Gianluca Di Nicola fa poker
Malta, che ha regolato agevol- Carlo Freda (tds 4). Tanti gli incontri DI FABIO BAGATELLA
mente Sandro Scagnoli, Antonio terminati al terzo set, come i due
Romano e, in semifinale, Cosimo match che hanno condotto in fina- Open Bnl da record al Ct Pescara. 20.700 euro di montepremi complessi-
Vitali. Ci ha pensato per Me- le Mirko Binetti (tds 2): il maestro di vo, qualcosa che in regione non si era mai visto, e quasi 500 iscritti per un

98 I
OPEN BNL A PESCARA: LA PREMIAZIONE MASCHILE
CON AL CENTRO GIANLUCA DI NICOLA, VINCITORE
PER IL 4 ANNO CONSECUTIVO, E LA VINCITRICE GRYMALSKA
Campania
TESSERATI N % TESSERATI N %
quinto posto assoluto come campo partecipanti degli eventi pre romani. TOTALI 10.654 -0,08 AGONISTI 4.327 -1,44
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
Grande attesa per la finale del tabellone maschile, dove Gianluca Di Nicola
(Ct LAquila) ha timbrato il quarto sigillo consecutivo nellappuntamento che
metteva in palio un posto alle pre quali del Foro Italico. Il 20enne marsica-
no ha superato in finale il piemontese Andrea Vavassori (Ct Pinerolo) con
lo score di 6-2 6-4. Queste le parole a fine gara del vincitore: Sto lavoran-
Cus Napoli, che debutto!
do molto a livello mentale, credo che qualche risultato stia vedendo, ma DI MARCO LOBASSO
chiaro che il mio obiettivo ottenere presto una classifica mondiale
migliore. Di Nicola il nostro atleta meglio piazzato nel ranking Atp ed in Un bottino di 370 protagoni-
questo momento viaggia attorno alla posizione numero 900: un volto e un sti, un montepremi di 25.000
tennis pulito che fanno ben sperare per il futuro. Nel torneo femminile, euro e tanti appassionati in
trionfo dellidolo di casa Anastasia Grymalska. La 25enne tesserata col Ct tribuna per celebrare il de-
Beinasco ha sconfitto in finale la romana Martina Di Giuseppe (Ct Parioli) butto del Cus Napoli nel ca-
per 6-7 (5-7), 6-2, 6-1. Da egnalare il notevole sforzo organizzativo: con il lendario dei tornei di pre
supporto federale, grazie al Presidente Regionale Luciano Ginestra (Abruz- quali agli Internazionali Bnl LE PREMIAZIONI AL CUS NAPOLI:
zo-Molise), al Consigliere Nazionale Emilio Sodano e allo staff del Ct Pe- dItalia. Sulla terra rossa del IL VINCITORE MATTEO FAGO
scara presieduto da Franco Leone. club presieduto da Elio Co- CON IL PRESIDENTE DEL CLUB
ELIO COSENTINO E LA VINCITRICE
sentino e diretto da Maurizio CORINNA DENTONI CON IL PRESIDENTE
Pupo, lOpen Bnl ha visto REGIONALE FEDERICO DATRI
primeggiare nel torneo ma-

Molise schile Matteo Fago (2.2). In finale, ko (3-6 3-6) il favorito argentino Patricio
Heras (2.1/tds 1). In semifinale: il napoletano Fioravante ko con Fago e il
brasiliano Eduardo Dischinger ko con Heras. Nei quarti di finale: Zucca, Grazio-
so ed i campani Mastrelia e Pepe. Nel torneo femminile si imposta Corinna
TESSERATI N % TESSERATI N % Dentoni (2.1), che ha battuto (6-4 6-4) in finale Anastasia Grymalska (2.1). In
TOTALI 714 2,15 AGONISTI 168 24,44 semifinale: Sara Di Sarra e Claudia Giovine. Nei quarti di finale: Meccico, Pilu-
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis du, Lombardi e la campana Chiara Pascale. Nel doppio maschile, vittoria del
torrese Filippo Palumbo con Dischinger sul napoletano Rizzuti e Fago. Nel
femminile, titolo a Di Sarra e Lombardo.

Martina De Lucrezia ol DI NICOLA VIRGILIO Macroarea ad Avellino Cuomo su Antonia Aragosa (6-4
Con un totale di 233 iscritti an- 6-2). NellUnder 16, infine, allori
Felice parentesi di fine primavera per la giovane primadonna dellAt Cam- data in archivio la tappa di Macro- per Carmine DOnofrio su Davide
pobasso: Martina De Lucrezia (4.3), classe 2004, ha disegnato tre belle area Sud del Circuito Nazionale Chersoni (6-2 6-0) e per Ludovica
paginette di tennis tra la Puglia e lAbruzzo. Il primo trionfo giunto dal Giovanile Fit Babolat 2016, orga- Di Pasquale su Martina Picardi (3-6
Gargano, sui campi in terra rossa dellSc di San Severo, nel foggiano, nizzata dallAvellino Tennis Aca- 6-3 6-0). (m.l.)
dove la promessa del vivaio rossobl di Perrella e Vendemiati ha sbaraglia- demy del Tecnico Nazionale
to la concorrenza nellU12. Fin qui, si direbbe, nulla di strano visto, dato Vincenzo Picardi. Ga Patrizia del Poseidon: successi
che da anni i nostri giovani raccolgono bene in questi tornei. Dalla Puglia Buono e Assistenti Castaldo e Naz- per Dischinger e La Cava
allAbruzzo ecco altri successi, laddove invece non sempre i giocatori zaro. Per lAcademy irpina si Un derby tutto brasiliano ha fatto
della provincia di Campobasso riescono a centrare obiettivi importanti. Nel trattato di uno degli appuntamenti calare il sipario sul torneo Open
Macroarea di Avezzano, De Lucrezia giunta ad un passo dal traguardo, clou della stagione, in sintonia con (5.000) organizzato dallo Spor-
sfuggito peraltro per un pizzico di sfortuna. Con un secondo posto in tasca i progetti federali che promuove ting Poseidon. A giocarsi il titolo,
e sullonda dellentusiasmo, lUnder di Villa De Capoa ha continuato a per tutto lanno. La nostra regione contro i pronostici della vigilia, so-
salire di livello: dopo le belle prestazioni del Kin- ha fatto da padrona alla manife- no stati due brasiliani: il 23enne
der e quelle altrettanto esaltanti sciorinate nel stazione, conquistando sei titoli Eduardo Dischinger e il pi esperto
torneo del Circuito Fit Babolat, De Lucrezia sugli otto previsti. NellUnder 10, 29enne Tiago Lopes. Lha spuntata
tornata in Puglia per tentare fortuna: senza timo- vittorie di Sebastiano Cocola su in rimonta Dischinger con il punteg-
ri alcuni, nel prestigioso torneo internazionale Francesco Pallavanti (6-0 6-2) e di gio di 1-6 6-1 6-4 al termine di una
giovanile del Circuito Tennis Europe di Maglie, Francesca De Matteo su Teresa finale appassionante che ha coin-
ha superato le qualificazioni ed ha sfiorato il Cambria (6-1 6-2). NellUnder 12, volto il folto pubblico presente. In
passaggio al 2 turno del main draw. Ecco dun- sigilli di Federico Guerriero su semifinale: il colombiano Rodriguez
que il bottino conclusivo: una vittoria, una finale Matteo Giordano (4-6 6-3 6-4) e di ko con Lopes e largentino Martinez
ed un buon piazzamento in un torneo internazio- Fabrizia Cambia su Sofia Licitra (6- ko con Dischinger. Finale non an-
nale. Tutto questo in quindici giorni da incornicia- 4 6-3). NellUnder 14, successi nunciata anche nel torneo femmi-
re, che rappresentano di sicuro un buon viatico per Alberto Grimaldi su Cristian nile, dove la beneventana Elisa
per proseguire di slancio la stagione. Campese (6-2 7-5) e per Lorenza Leone (2.8) si arresa ad Antonella

I 99
IN ITALIA
DALLE REGIONI

La Cava (2.8), capace di imporsi re 2-6 7-5 6-2. Finale: Daddato b. Nenna 6-2 6-3. Quarti (M/Nc): Rizzi F.
con lo score di 2-6 7-6 6-4. In se- b. Superbo 7-6 6-1, Balestrucci b. Rizzi R. 6-3 6-2, Simone b. Giannella
mifinale: Catapano (2.7) e Miccio 6-2 6-0, Mastropasqua b. De Nozza 6-4 6-3. Semifinali: Rizzi F. b. Bale-
(2.7). (m.l.) strucci 6-7 6-1 2-0 rit., Simone b. Mastropasqua 7-6 6-1. Finale: Simone
b. Rizzi 6-1 6-0. Quarti (F): Cannone bye, Pellegrino b. Rotondo rit., Di
LA PREMIAZIONE MASCHILE Noia b. Terlizzi 6-0 6-0, Manzari b. Mazzilli 6-4 7-5. Semifinali: Pellegrino
DELLOPEN AL POSEIDON
CON I BRASILIANI
b. Cannone 7-5 7-6, Manzari b. Di Noia 6-3 7-5. Finale: Manzari b. Pelle-
THIAGO LOPES grino 6-4 4-6 6-3.
ED EDUARDO DISCHINGER

CHALLENGER Barletta: Ymer e Pavlasek

Puglia pronti per il grande salto


Il torneo Atp Challenger di Barletta resta tab per i colori azzurri anche nelle-
dizione che ha segnato il ritorno del grande tennis nella citt della Disda
TESSERATI N % TESSERATI N % dopo quattro anni di assenza. Dal 1997 al 2012 ci avevano provato invano
TOTALI 13.515 1,95 AGONISTI 3.503 1,36 i vari Davide Sanguinetti, Renzo Furlan, Alessio Di Mauro, Stefano Galvani,
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
Filippo Volandri e Potito Starace, insomma il meglio o quasi del tennis italiano
negli ultimi ventanni, fermatisi tutti a un passo dalla vittoria. La musica non

Barletta: Florez e Manzari


si aggiudicano lOpen DI RAFFAELE DAMBRA

A pochi giorni dalla conclusione del torneo Challenger, il Ct Barletta si


immediatamente rimesso in marcia, organizzando un interessante torneo
Open dove hanno partecipato le migliori racchette regionali (e non solo).
Nel tabellone principale maschile, vittoria del primo favorito del seeding
Valentin Florez (Sc Bisceglie/tds 1): largentino non ha perso neppure un
set ed ha battuto in finale, come a Grottaglie, un ottimo Francesco Garzel-
li. Nellultimo atto, il nostro ha infatti venduto molto cara la pelle, specie ELIAS YMER E ADAM PAVLASEK, I DUE GIOVANI EMERGENTI
nel primo parziale perso solo 7-9 al tie-break. In campo femminile si PROTAGONISTI DELLA FINALE DEL CHALLENGER DI BARLETTA
laureata campionessa la 17enne Martina Manzari (Ct Bari/tds 2), che ha
cambiata, nonostante le ottime prove di Alessandro Giannessi e soprattutto
regolato nellordine Mazzilli, Di Noia e Claudia Pellegrino. Questultima, nel
di Lorenzo Sonego: i due si sono spinti no ai quarti e al giovane piemontese,
match decisivo, ha dato serio filo da torcere alla futura vincitrice, lottando
proveniente dalle qualicazioni, era francamente impossibile chiedere di pi.
per tre lunghi set. I tabelloni intermedi sono stati vinti da Lapalombella,
Il pubblico pugliese, che aveva individuato proprio in Sonego beniamino, si
Daddato, Simone e Mazzilli. RISULTATI Quarti (M): Florez b. Sasso 6-3
comunque consolato assistendo a una nale di ottimo livello tra due giovani,
6-3, Faggella b. Tresca 6-4 6-2, Garzelli b. Scrimieri 6-2 6-2, Nitti b. Nar-
che sembrano possedere i mezzi per fare una carriera di alto livello: il 20enne
delli 6-4 6-1. Semifinali: Florez b. Faggella 6-1 6-0, Garzelli b. Nitti 6-3
svedese Elias Ymer (tds 8) e il 21enne ceco Adam Pavlasek. Ha prevalso in
6-3. Finale: Florez b. Garzelli 7-6 6-3. Quarti (M/3): Scelzi bye, Biancar-
due set lo scandinavo, in un match comunque molto combattuto deciso da
dino b. Marmo 6-1 6-2, Gallo b. Petrone 6-2 3-6 6-1, Lapalombella bye.
due break nel nale dei parziali. Nel doppio, nale per Flavio Cipolla in cop-
Semifinali: Scelzi b. Biancardino
pia col brasiliano Rogerio Dutra Silva. I buoni auspici per Ymer e Pavlasek
6-3 6-1, Lapalombella b. Gallo 6-1
affondano tutti nel passato dellevento barlettano, che ha fatto da trampolino
7-5. Finale: Lapalombella b. Scelzi
di lancio a gente del calibro di Rafael Nadal, Nicolas Almagro e Richard
4-6 7-6 6-3. Quarti (M/4): Daddato
Gasquet. RISULTATI Quarti: Zopp (Est) b. Dutra Silva (Bra) 7-6 6-4, Ymer
bye, Casamassima b. Simone 1-6
(Swe) b. Elias (Por) 4-6 6-3 6-4, Pavlasek (Cze) b. Sonego 6-2 6-0, Lopez-
7-6 6-4, Nenna b. Delli Bergoli 6-4
Perez (Esp) b. Giannessi 6-3 6-3. Seminali: Ymer b. Zopp 6-2 6-4, Pavlasek
2-6 6-2, Pastore b. Palmitessa 6-2
b. Lopez-Perez 6-1 6-3. Finale: Ymer b. Pavlasek 7-5 6-4. Finale (doppio):
6-0. Semifinali: Daddato b. Casa-
Brunstrom/Siljestrom (Swe/Swe) b. Cipolla/Dutra Silva 0-6 6-4 10-8. (r.d.)
massima 6-3 6-1, Nenna b. Pasto-

Rocco DAuria, il 21enne si infatti aggiudicato


il fighter di Massafra ben tre match nella terza fra-
LSc Massafra ha ospitato il XV zione, compresa la finale con
Memorial Vasti, torneo di 3 Vito Tarlo (tds 1) per 6-7 6-2
maschile con ben 76 parteci- 6-3. Precedentemente DAuria
panti. Nel tabellone principale aveva battuto Cristofaro, De
ha vinto Rocco DAuria (Sc Mar- Giorgio e Nannini. Filiberto Sori-
tina Franca), che per tutta la no si imposto nel tabellone di
OPEN DI BARLETTA: IN ALTO IL VINCITORE VALENTIN FLOREZ,
durata dellevento ha messo in 4 e Cosimo Palese in quello
SOTTO LA VINCITRICE MARTINA MANZARI, LA FINALISTA
CLAUDIA PELLEGRINO E IL VINCITORE DI 3 SAVINO LAPALOMBELLA mostra innegabili doti di fighter: degli Nc. (r.d.)

100 I
CATONA, LA PREMIAZIONE
DI MARCO MAIORANA
E SANDRO SCALESE,
FINALISTI DEL X MEMORIAL
ALFONSO CIPRIOTI (3)

Basilicata Giuseppe Siclari (Tc Pharaon Brothers),


che in finale ha superato Domenico Belca-
stro (Tc Kampus Siderno), ritiratosi sotto
2-6 0-2. Oltre un centinaio gli iscritti, testi-
monianza del grande appeal ormai rivesti-
TESSERATI N % TESSERATI N %
TOTALI 1518 2,02 AGONISTI 535 3,48 to dal tradizionale appuntamento primaverile in memoria dellex Consigliere
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis comunale e provinciale, storico socio del sodalizio reggino.

Nemoli: fanno festa Primo Trofeo dello Stretto,


doppio Giuseppe Bilardi
tra il gioiese Salvatore Caroleo
(3.3/Sport Village Catona) e il
Galeazzo e Trotta Un poker di campioni per il de-
butto del Trofeo dello Stretto,
reggino Federico Aliqu (3.4/Ct
Rocco Polimeni). Dopo un primo
DI FABIO BAGATELLA torneo di 4 organizzato sul sin- set molto combattuto, il primo
tetico del Circolo Villese. Dopo favorito ha prevalso (5-4 4-1),
Seconda tappa del Circuito Basilicata Cup 2016, dieci giorni di incontri fra il centi- suggellando con la vittoria finale
Trofeo Palasirinia, al Royal Ct Nemoli. Levento, ri- naio di iscritti nei tre tabelloni una netta supremazia mostrata
servato a 3 e 4 (M/F), ha visto al via 60 iscritti (singolare maschile, femminile e nel corso dellintero circuito. Ca-
(provenienti anche dalla vicina Calabria). 51 le pre- doppio maschile), hanno alzato roleo si era gi imposto nelle
senze in un ricco tabellone maschile, che ha visto le braccia al cielo Giuseppe Bilar- tappe del Circolo Villese e del Ct
imporsi Gabriele Galeazzo (3.4/Ct Matera). La giovane di, Domenico Passalacqua, Con- Marines di Gioia Tauro. Ad Ali-
ASIA TROTTA promessa regionale, classe 2000, ha battuto in fina- suelo Costantino e Ivan Mostoles. qu, invece, era andata la prova
E GABRIELE le (3-6 7-5 6-2) Antonio Mazziotta (4.4/Ct Pisticci) al Nel tabellone principale maschi- desordio al Ct Gioia Tauro 1974.
GALEAZZO, termine di un match ricco di suspense. In semifinale: le, Bilardi ha battuto in finale Mo- Caroleo si era guadagnato lac-
I VINCITORI DELLA
lidolo di casa Giovanni Minervino (4.2) ko (7-6 1-6 stoles (7-5 6-3); nel tabellone cesso alla finale del Master, bat-
SECONDA TAPPA
DEL CIRCUITO 2-6) con Galeazzo e Carmine Grieco (3.5) ko (4-6 1-6) maschile Nc, Passalacqua si tendo nei quarti di finale (4-2
BASILICATA CUP con Mazziotta. Questultimo ha vinto la sezione fina- imposto su Pietro Criaco (6-2 4-6 4-2) Giorgio Modafferi (4.1) e in
2016, DISPUTATA le di 4, sconfiggendo Minervino. In campo femmini- semifinale (4-0 4-2) Luca Patan
AL ROYAL CT
le, ha primeggiato Asia Trotta (4.1): la beniamina di (3.5). Aliqu (tds 3) aveva elimi-
DI NEMOLI
casa, classe 1999, si imposta (6-0 6-1) sullU14 nato nei quarti di finale (4-1 4-2)
Martina Carlomagno (4.5/Tc Vallenoce Lagonegro). Ga Raffaele Trotta. Al Domenico Belcastro (4.1) e in se-
termine dellimportante manifestazione regionale, il circolo presieduto da mifinale (4-0 4-1) Giovanni Can-
Giacomina Nicodemo ha ospitato il quinto Raduno Tecnico del Centro di nizzaro (4.1). Alla cerimonia di
Aggregazione Regionale, riservato alle nostre giovani promesse nate dal premiazione i vertici del club di
2005 al 2007. Lappuntamento, diretto dal Tecnico Nazionale Vincenzo Fiore, Parco Pentimele, guidati dal Pre-
stato presenziato anche dal Presidente Regionale Mimmo Volturo. Il
GIUSEPPE BILARDI
Presidente ha voluto ringraziare lintera dirigenza del Royal Ct Nemoli per E IVAN MOSTOLES,
la grande disponibilit e per la squisita accoglienza, complimentandosi CAMPIONI DI DOPPIO
per il nuovo splendido impianto tennistico curato in ogni particolare, a NEL 1 TROFEO DELLO STRETTO
dimostrazione che anche in piccole realt si possono ottenere ottimi risul- DEL CIRCOLO VILLESE
tati con limpegno, la passione e la seriet.
7-6). In campo femminile, Costan-
tino ha superato nellultimo atto

Calabria
Livia Turiano (6-4 6-0). Nel dop-
pio, infine, ancora trionfo per Bi-
lardi in coppia con Mostoles: B. SALVATORE CAROLEO
Tripodi/ E. Tripodi si sono arresi E FEDERICO ALIQU,
I FINALISTI DEL MASTER DEL
con un doppio 6-2. (a.i.) RODEO MISTERTENNIS 2016
TESSERATI N % TESSERATI N % AL CT ROCCO POLIMENI
TOTALI 6.502 -1,57 AGONISTI 1.693 2,79 Rodeo fa rima con Caroleo
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
Salvatore Caroleo si laureato sidente Igino Postorino, dal Vice
campione del Rodeo Misterten- Ninni Romeo, dal Direttore Spor-
nis 2016. Si conclusa come da tivo Emilio Cozzupoli e dal Teso-
Marco Maiorana pronostico, sui campi in terra
rossa del Ct Rocco Polimeni, il
r i e r e Demetrio Lavino. G l i
organizzatori, coordinati dal Cr
conquista Catona Master finale del Circuito di 3
maschile, organizzato dal Cr e
nella persona del Presidente Joe
Lappano e del Consigliere Rocky
DI ANDREA IACONO snodatosi attraverso cinque pro- Tilotta coadiuvati dal Delegato
ve in altrettanti circoli reggini nel Provinciale Fit Marco Bonforte
Il siciliano Marco Maiorana (Filari Tennis Messina) si aggiudicato il X Citt di corso di tre mesi. Dopo un fine con la collaborazione del portale
Catona - Memorial Alfonso Ciprioti, torneo di 3 sui campi in terra dello Sport settimana caratterizzato dai con- web calabriatennis.com del tut-
Village. In finale, il primo favorito del tabellone principale ha battuto Sandro tinui rinvii a causa delle condi- tofare Francesco Caligiuri, hanno
Scalese, Maestro dellAccademia del tennis di Reggio Calabria e alfiere del zioni atmosferiche incerte, si rinnovato lappuntamento alla
circolo ospitante, per 4-6 6-2 6-1. Il tabellone di 4 ha visto il successo di finalmente disputato lultimo atto prossima edizione. (a.i.)

I 101
IN ITALIA
DALLE REGIONI

Sicilia
Infine a Partinico, presso il Tc Lara Mancuso (3.5/tds 2) vittorio-
Valle Jato, titoli a Michele DAmi- sa in finale su Francesca Musura-
co, su Giuseppe La Vela, e ad ca (3.3/tds 1) per 6-1 6-3.
Anastasia Abbagnato su Ilenia Di Semifinali per Elena Cantarella e
Battista. (g.u.) Vittoria Galassi. Gaetano Camilleri
TESSERATI N % TESSERATI N % (4.2/tds 1) ha vinto nellU12 ma-
TOTALI 15.818 0,25 AGONISTI 4.915 1,19 Under sul verde schile su Alberto Galassi (4.3/tds
%: si intende lincremento percentuale rispetto al 2014. Fonte Federazione Italiana Tennis
Lerba sintetica del Ct Le Rocce- 2) per 6-4 6-0. Semifinale per
te ha ospitato lXI prova del Cir- Simone Russo e Simone Consolo.

A tutta quarta cuito U12/14, con circa 60 NellU12 femminile, Elena Canta-
rella (4.3/tds 1) ha prevalso su
Costanza Pennisi (4.3/tds 2) per
DI GIUSEPPE ALETTA 6-4 6-2. Semifinale per Giada Di
Paola e Claudia Platania (g.a.)
Prosegue con successo il Circuito Regionale
di 4, con un terzo delle prove in programma La corazzata Vaccarini
gi disputate e tabelloni sempre pi affollati. LUfficio Educazione Fisica e
CIRCUITO REGIONALE
(4): LA PREMIAZIONE Al Tc Match Ball di Mascalucia, nel catanese, Sportiva (Csa di Catania) e il
DELLA TAPPA il tabellone maschile ha visto imporsi Luca Delegato Provinciale Fit Mariano
AL TC ZAFFERANA Connelli (4.1/tds 1), che ha superato in finale Garozzo, grazie alla disponibilit
CON IL FINALISTA
(6-3 6-3) Alessio Arena (4.1). Semifinali per del Presidente del Ct Montekati-
MASSIMILIANO
RUSSOTTO Michele Gangi (4.1) e Dario Scancarello (4.3). ra che ha fornito i campi, hanno
E IL VINCITORE Nel femminile, vittoria di Deborah Raia (4.1/tds organizzato la fase provinciale
RAFFAELE GRANA 2) in finale su Simona Curiale (Nc) che in se- dei Campionati Sportivi Studen-
mifinale aveva eliminato Francesca Milazzo teschi 2015/2016.Nel titolo a
(4.1/tds 1). In semifinale anche Matilde Rossetti (4.2). Nel torneo del Tc squadre maschile, successo per
Zafferana, alle pendici dellEtna, Raffaele Grana (4.1/tds 1) ha sconfitto (6- il Vaccarini di Catania. Il team
2 7-5) il tennista di casa Massimiliano Russotto (4.2). Semifinali per Mimmo della Prof.ssa Lo Presti ha supe-
Patti (4.2) e Giacomo Sciacca (4.1/tds 4). Tra le ragazze, affermazione di rato in finale il De Felice di Cata-
Arianna Mazzara (4.1/tds 2) su Chiara Cosentino (4.2). Semifinali per Matilde nia, capitanato dalle Prof.sse
Rossetti (4.2/tds 3) e Rita Terhorst (4.1/tds 1). Al Tc Caltagirone, Alessio Di Venuto e Siracusa, grazie alle
Giacomo (4.1/tds 5), dopo avere superato in semifinale Fabio Arcarese (4.1/ vittorie di Luca Potenza (2.7) e
tds 1), ha regolato in finale (6-1 6-2) Alberto Schembari (4.1/tds 6). In semi Danilo Vassallo (3.1) su Luca Con-
finale anche Alessio Patern (4.1/tds 7). Nel femminile, titolo a Gisella Vin- nelli (4.1) e Andrea Russo (4.3).
digni (4.1/tds 2) su Rita Terhorst (4.1/tds 1). Semifinali per Lucia Primavera Nella squadra vincitrice anche
e Marianna Greco. Nel doppio maschile, vittoria per Carmelo Amato e Carme- Christian Proietti e Matteo Motta.
lo Cocuzza (entrambi 4.1/tds 1). In semifinale, il De Felice aveva
PARTINICO, LE PREMIAZIONI superato il terzo team presente,
DELLOPEN: MICHELE DAMICO il Liceo Scientifico Principe Um-
Caltanissetta: Di Mauro c e Marco Di Prima. Eccellente, co- E GIUSEPPE LA VELA berto di Catania. Nel femminile
ED ANASTASIA ABBAGNATO
Pronostico rispettato e succes- me sempre, lorganizzazione E ILENIA DI BATTISTA
titolo di squadra per lunico team
so, il secondo di fila, per Alessio dello staff del club presieduto da presente, il Principe Umberto del
Di Mauro nel torneo Open svolto Michele Trobia. La prova, dotata Prof. Coco: Beatrice Vitale (3.2),
a Villa Amedeo, che metteva in di un montepremi di 1.000 euro, giovani tennisti diretti dal Ga Chiara Cosentino (4.2) e Francesca
palio una wild card per il ha avuto oltre cento iscritti, con Pippo Caponnetto. Nel tabellone Pezzillo (4.2). Nel singolare fem-
Challenger (106.500) del mese ben 22 atleti di 2. Ha diretto il pi affollato, lU14 maschile, si minile, vittoria di Beatrice Vitale in
di giugno. Il mancino siracusano, torneo il Maestro Beppe Cobisi. imposto Claudio Costa (4.1/tds 1) finale su Chiara Cosentino. Nel
ex Top-70 Atp, ha sconfitto in fi- (Giuseppe Urso) su Leonardo Gagliani (4.1/tds 2) singolare maschile, evento di
nale Alberto Caratozzolo per 6-1 per 7-5 7-5. Semifinale per Da- buon livello, ha prevalso Luca
6-4. Semifinale per Antonio Terzo Open a Palermo e Partinico miano Novello e Raffaele Marino. Potenza (tds 1) su Danilo Vassallo
Sempre a livello Open, ma a Pa- NellU14 rosa, affermazione di (tds 2). (g.a.)
lermo, si giocata una prova
allo Sporting. Si imposto Mi-
chele DAmico a spese di Luigi
Brancato. Semifinali per il fratello
del vincitore, Michele, e per il
qualificato Alessandro De Vita. Nel
tabellone femminile, successo
della veterana Annalisa Calandra,
che ha battuto la messinese Va-
lentina Sottile. Semifinale per
Giulia Sottile ed Elena Di Battista.
ALESSIO DI MAURO LA SQUADRA MASCHILE DEL VACCARINI DI CATANIA,
Nei quarti: Mara Manno, Ilenia VINCITRICE DEI CAMPIONATI SPORTIVI STUDENTESCHI: MOTTA,
HA VINTO IL TORNEO OPEN
DI CALTANISSETTA Monti, Maria Lino e Micol Allegra. PROIETTI, POTENZA E VASSALLO CON LA PROF.SSA LO PRESTI

102 I
TIE BREAK
TENNIS TOUR

In vacanze
a Portorose
Tra le numerose offerte di vacanza abbinata
al tennis, quella di Portorose senzaltro
da mettere in risalto e da consigliare

L
a bellezza della localit, la I programmi della VDM di Portorose, Marlengo, invece, la VDM offre due
qualit della scuola tennis che come del resto quelli offerti presso turni settimanali per giovani agonisti,
Portorose offre con i programmi la sede di Marlengo sono stati studi- dal 10 al 24 luglio, che rimangono da
della Van der Meer Tennis University ati per le esigenze dei giocatori che soli al Camp, e alloggiano insieme al
che da diversi anni vi ha insediato la amano il tennis, che lo praticano da Team dei maestri.
sua seconda sede europea. Due le molti anni, o che intendono iniziare o
ragioni principali per scegliere Por- riprendere a giocarlo, abbinandolo
torose per tennis e vacanza. alla vacanza estiva. Tennisti adulti che
Portorose: la piccola Montecarlo hanno voglia di migliorarsi per riusci-
della Slovenia, con lofferta benes- re a giocare con maggior successo e
sere pi completa dEuropa, mare pu- soddisfazione. Per i bambini e giovani
lito, spiagge ordinate, centro termale, no ai 12 anni la VDM offre presso la
eccellenti hotel, ristoranti e bar sul sede di Portorose dei corsi specici,
lungomare, offre anche quel qualco- ma qui devono essere accompagnati
sa in pi che di questi tempi mol- dai genitori che alloggiano con loro. A
to apprezzato e ricercato: lordine, la
pulizia, la tranquillit di muoversi in
sicurezza. I 10 comandamenti della Van der Meer
Il tennis: il Centro Marina di Portoro-
Analisi delle esigenze del cliente 30 luglio, non in calendario) vengono offerti
se mette a disposizione un impianto
Programmi bilanciati a seconda dei livel- i corsi Easy, Full, Elite e Kids, ma, in alcune
di primordine: 13 campi in terra bat-
li di gioco: tecnica, tattica, strategia, fattore settimane, in aggiunta a questi programmi,
tuta, 7 in sintetico, 2 dei quali coperti
mentale la VDM offre anche dei particolari corsi rivolti
ed qui che la Van der Meer Tennis
Tutela della salute con lutilizzo di tecni- a: Classicati di 4a categoria (03-09 luglio
University offre nei mesi di luglio e
che allavanguardia e applicazione dei cor- e 21-27 agosto), ai Senior Over 60 e Ladies
agosto i suoi corsi settimanali per
retti principi della biomeccanica over 50 (10-16 luglio), a tennisti in carrozzina
adulti e ragazzi.
Metodi di insegnamento chiari, semplici e (24-30 luglio)
La direzione tecnica della VDM di
facilmente attuabili adatti a tutti i livelli: prin-
Portorose stata afdata a Pepe Ri-
cipianti, esordienti, club, agonisti Speciale Atp Challenger Portorose 07-
gamonti (foto a sinistra),
Sviluppo delle caratteristiche tecniche, 13 agosto: a tutti i partecipanti iscritti a
nel Team VDM da oltre un
rafforzamento dei personalismi positivi questa settimana VDM, vengono dati gratu-
ventennio, con un curriculum
Applicazione di correttivi adeguati senza itamente i biglietti, Stadio Centrale, per as-
professionale di prestigio:
stravolgere le impostazioni consolidate nel sitere al torneo.
Professional Ptr, Membro del
tempo Per info: www.tennisportorose.com
Comitato Educativo Ptr Italia.
Risoluzione problemi tecnici, tattici e stra- www.vandermeertennis.it - Tel.0473230097
Gli altri Maestri del Team, che
tegici VENUS WILLIAMS, OSPITE A PORTOROSE,
operano alla VDM di Portoro-
Videoanalisi di alta qualit con utilizzo di FOTOGRAFA IL BELLISSIMO PANORAMA
se, sono tutti italiani, con es- DALLA TERRAZZA DEL GH METROPOL
videocamere, software e PC
perienza internazionale, come Enrico
Massima attenzione personale ai clienti
Rigamonti, anche lui Professional Ptr
Eccellenza organizzativa
e Maestro Fit di grande esperienza
In tutte le settimane VDM di Portorose, luglio
con un rilevante passato agonistico e
e agosto (ad esclusione della settimana 24-
professionale.

103
TIE BREAK
CST CUNIT TENNIS ACADEMY

Verso una citt


mondiale dello sport
Lestate scorsa ha preso avvio il progetto della nuova cittadella sportiva dal respiro
internazionale. Facciamo il punto della situazione con Fabio Maggi, Presidente di Cst Cunit

DI FABIO BAGATELLA

l 2015 stato fondamen-

I tale per Cst Cunit Tennis


Academy, perch ha dato
lavvio al progetto della nuo-
va citt dello sport. Dopo un
anno, come procedono i la-
vori?
Come spesso accade, se un
progetto coinvolge diversi sog-
getti non facile rispettare le
tempistiche previste, nono-
stante gli sforzi congiunti di
tutti. A causa delle lungaggini
burocratiche, come i permessi DUE MOMENTI DEL TOUR INTERNAZIONALE DI FABIO MAGGI, PRESIDENTE DI CST CUNIT TENNIS
ACADEMY, PER PROMUOVERE LA NUOVA CITT DELLO SPORT. QUESTO PROGETTO, CHE
dellAmministrazione Comuna- HA PRESO IL VIA NEL LUGLIO 2015, SI PREFIGGE DI FAR DIVENTARE IL COMPLESSO SPAGNOLO
le e Regionale, stiamo facendo UN GRANDE CENTRO MONDIALE DI SPORT, ISTRUZIONE PRIVATA, CULTURA E TURISMO
i conti con un ritardo di circa
otto mesi rispetto a quanto stabilito con diversi Paesi nel mondo. ne per ventanni, che possiamo rinno-
nellaccordo, fissato con il Comune di vare, e disponiamo di ulter ior i
Cunit il 31 luglio 2015. Per il momento - Quali saranno i prossimi passi? importanti agevolazioni.
abbiamo inaugurato altri due campi La nuova citt dello sport prevede la
per il padel, uno per il minitennis e una costruzione di altri campi da tennis, di - Come sta vivendo lAccademia
zona per il basket. una residenza sportiva interna, di una questo momento di grandi cambia-
scuola di studio privata internazionale, menti?
- Quando i progetti sono ambiziosi, di un centro benessere con Spa e di Non vediamo lora di iniziare i lavori
le problematiche sono allordine del un nuovo ristorante-buffet. In questa come la scuola privata e la residenza,
giorno... prima parte di 2016 ho iniziato a pro- che molto importante. Poi arriver
Non pu che essere cos, perch il muovere il progetto in diversi paesi nel anche la Spa con il centro benessere.
progetto sicuramente ambizioso e mondo: Cina, Corea del Sud, Emirati Da oltre un triennio disponiamo co-
articolato. Il nostro obiettivo creare Arabi Uniti, Giappone, Turchia. E non munque di un apart-hotel con oltre 70
un centro internazionale con varie of- mi fermer qui. Perch lobiettivo, lo posti letto che si trova a 2,5 chilometri
ferte di sport tra le quali spiccher ov- ripeto, quello di diventare un centro dal club e a 50 metri dal mare per gli
viamente il tennis, ma dove non internazionale sportivo. Stiamo inoltre accompagnatori e le famiglie degli al-
mancheranno calcio, padel, nuoto, cercando un terzo socio azionista, che lievi o per i gruppi.
basket. Alla base c lidea di proporre possa essere interessato ad investire;
unofferta combinata di sport, istruzio- la societ di cui sono proprietario con - E come sta vivendo tutto questo
ne privata, cultura e turismo, che crei Gustavo Ordez (Josi Sports S. L., Fabio Maggi?
sinergie con molti gruppi di giovani e ndr.) ha una concessione con il Comu- Con serenit. Sono cosciente che

104 I
non semplice, ma abbiamo una
grande potenzialit: offrire un servizio
in luogo privilegiato, a 35 minuti da
Barcellona e a 400 metri dalla spiag-
gia, che molto differente dalle altre
accademie. Confido che questa nuova
citt dello sport possa realmente di-
ventare uno dei migliori centri interna-
zionali sportivi della Spagna. Quando
tale progetto sar ultimato, si realizze-
r il mio sogno e credo proprio di me-
ritarmelo dopo quasi tredici anni di
sacrifici.

- Ci racconti dei tuoi allievi?


La nostra accademia diversa, avere molti ragazzi, preferiamo un la- Camilla Priuli, lo spagnolo Nel Ferrer
unesperienza di vita. Disciplina, vo- voro pi personalizzato. 16-18 allievi e la portoghese Maria Palhoto. Ci so-
lont, sacrificio e umilt sono i valori il numero perfetto ed attualmente in no poi alcuni sudamericani: il vene-
che cerchiamo nei nostri allievi, prima Accademia ne abbiamo 12 fissi, a cui zuelano Jordi Munoz-Abreu e
ancora di conoscerne il livello di gioco. si aggiungono quelli che si fermano largentina Tatiana Bua, che hanno
Anche laspetto puramente economico per alcuni periodi e che nel 2015 sono fatto di recente il loro esordio in Coppa
non una nostra priorit, perch non stati 70. Il nostro gruppo di allievi ab- Davis e Fed Cup, e lecuadoriana
abbiamo mai voluto costruire una braccia tre continenti: Asia, Europa e Charlotte Roemer, in Fed Cup per il
macro-accademia, che non pu esu- America. Anuska e Anurag sono due terzo anno consecutivo.
lare dallaspetto marketing e che un giovani indiani di 15 e 13 anni. Ci sono
offerta gi presente in molte altre gli italiani Mattia Bandini, Nikol Cec- Contatti: www.ctcunit.com
strutture spagnole. Non desideriamo chi, Valentino Ciotti, Kevin Greve e fmaggi@ctcunit.com

Il primo
magazine italiano
dedicato a chi
vive la bici

d in edicola

I 105
TIE BREAK
COLLEZIONISMO

Mettiamo la cravatta
questo il caso dellAvvocato di Salerno Marco Marinaro, uno dei soci fondatori
dellAssociazione Collezionisti Tennis e grande appassionato del nostro sport

ALCUNE CRAVATTE
CRAV
AVA
ATTE DI MARCO
M MARINARO
MARINARO. DA SINISTRA: BROOKS BROTHERS,
BRO
OTHERS CRAVATTE
CRAV
AVATTE A TEMA CARTOONS
E ALCUNE GRIFFE ITALIANE. SOTTO: NICOLE MILLER E RALPH
LPH LAUREN

DI FRANCO ALCIATI

L
origine del-
el-
la cravattata
antichis-s-
tti
sima, risale infatti
alla guerra dei ei
trentanni (1618- 8-
1648) quando o
mercenari cro--
ati in servizio o
in Francia con i
loro tradizionali
foulard annodati
suscitarono lin-
teresse dei pa- amb
ambizioso obiettivo infatti
rigini. Da allora, que di riuscire a disporre,
quello
pur con muta- per ogni giorno dellanno, di
menti nel taglio una cravatta adatta ma sem-
nel corso degli anni, que- pre d
diversa rafgurante il gio-
ssuto annodata attor-
sta striscia di tessuto d tennis.
co del
no al colletto della camicia permane il questo il caso dellAvvocato di Sa- Nelle immagini qui sopra potete am-
principale il pi elegante accessorio lerno Marco Marinaro, uno dei soci mirare alcune delle cravatte della
dellabbigliamento maschile. fondatori dellAssociazione Collezio- sua collezione che presenta pezzi
La casistica delle cravatte ampia: nisti Tennis e grande appassionato rari e originali.
tinta unita, righe, puntini, trendy o di del nostro sport, che da tempo ricerca Molto eleganti sono le cravatte dello
fantasia. In particolare sono proprio con costanza, assiduit e tanta pas- stilista Ralph Lauren mentre quelle
queste ultime che, con i lori disegni sione le cravatte a tema tennis. di Tommy Hilger si segnalano per
e le rafgurazioni di luoghi, oggetti Ne possiede un numero elevato che la loro linea classica a differenza di
famosi o importanti eventi, in primis occupa una porzione signicativa quelle della statunitense Nicole Mil-
quelli sportivi, richiamano lattenzio- del suo armadio di casa ma non per ler che presentano colori vivaci e di-
ne del collezionista. questo la sua ricerca si placa. Il suo segni animati.

106 I
Non mancano certo le grif-- dello Slam con le regimental
de
fe italiane quali Ferragamo,, di Wimbledon in primo piano.
Trussardi, Gucci, Fendi ed Una sezione curiosa concer-
Un
Etro cos come di tante ne poi le cravatte caartons
altre case di design stra- con Snoopy, Pippo, La Pante-
niere: Pierre Cardin, Her- ra Rosa e tanti altri personag-
mes, Kenzo, Lacoste e gi di
d Walt Disney rafgurati.
Ballantyne. Per nire segnaliamo anche
Un comparto interessan- le rooster, cravatte fantasio-
te quello rappresentato o dai se ccaratterizzate da forme al-
grandi tornei e in pparticolare
re da quelli
q quanto
qua particolari.
nto pa
articolari.

CRAVATTE SLAM: US OPEN - AUSTRALIAN OPEN, WIMBLEDON,


N CON TROFEI E RACCHETTE,
RACCHETTE TOMMY HILFIGER.
HILFIGER SOPRA,
SOPR SCENE DI GIOCO

PROGRAMMI TENNIS
E VACANZE 2 16
MARLENGO *Dqn|cpq+ PORTOROSE *Unqxgpkc+
yyy0xcpfgtoggtvgppku0kv yyy0vgppkurqtvqtqug0eqo

ADULTI WEEKENDS
Week Base o Week Totale Weekend Liberazione 23-25 APRILE
"Cnogpq"342"okp0"fk"vgppku"cn"ikqtpq Weekend Repubblica 02-05 GIUGNO
"Cnngpcogpvq"vgepkeq"("vcvvkeq
"Ogteqngf"rqo0"vqtpgq"fk"fqrrkq AGONISTI
"Rtqitcook"cfcvvcvk"cn"nkxgnnq"fk"ikqeq"fgn"itwrrq 03-09 LUGLIO 21-27 AGOSTO
Special Weeks""""07-20 AGOSTO Urgekcn"QRGP"Gnkvg"rgt"encuukecvk"
"Ng|kqpk"vgqtkejg"ikqtpcnkgtg cnogpq"HKV"606"q"cnogpq"KVT"607
"Rgthg|kqpcogpvq"fgnnc"vgepkec"
"Gugtekvc|kqpk"vgepkeq/vcvvkejg
ADULTI 03-16 LUGLIO ""24 LUGLIO-27 AGOSTO
GIOVANI 10-23 LUGLIO
 CDE"Encuuke"Gcu{"q"CDE"Encuuke"Hwnn
Junior Summer Camps  YGGM"Encuuke"Gcu{"q"YGGM"Encuuke"Hwnn
Ugvvkocpg"urgekcnk"rgt"ikqxcpk"  9kfgqcpcnkuk"GNKVG
ciqpkuvk
GIOVANI 03-16 LUGLIO ""24 LUGLIO-27 AGOSTO

 MKFU"Encuuke"Gcu{"g"MKFU"Encuuke"Hwnn
"""""Vgn0"2695"4522;9""kp
hqBxcpfgtoggtvgppk
u0kv"""Hcz" 2695"434255

I 107
TIE BREAK
TENNIS GAME 2016
Come partecipare
Partecipare facilissimo: basta registrarsi
sul sito www.tennisitaliano.it e poi, tramite
il link che trovate pubblicato ogni giorno

Il mese di Pilar sul portale, scegliere ogni giorno dal luned


al venerd - esclusi i festivi - il vincitore, il
numero dei set e dei game del match del
giorno e attendere lesito. Il regolamento
completo lo trovate anchesso sul sito.
Ricordiamo come sempre a tutti i lettori che
Ogni mese un concorrente scrive larticolo sul nostro gioco chi otterr il miglior punteggio in ogni mese
gratuito on line a pronostici. Ecco quello dedicato ad aprile solare sar premiato con un abbonamento
annuale alla rivista online; spazio quindi an-
che a chi comincer in questi giorni.
Per altre richieste, informazioni e per condi-
videre landamento del gioco, potete anche
iscrivervi al gruppo facebook Quelli che
giocano al Tennis Game, dove gi molti dei
partecipanti, attuale leader compresa, stan-
no scambiando idee e altro sul gioco.
Buon Tennis Game a tutti!

finale con Pilar al primo posto con


544, a seguire Rovesciobimane con
524, Mario6810 completa il podio con
516, poi Karletto82 a 508 e Emamar-
APRILE HA AVUTO ti58 a 500 punti. Nellultimo match del
IL MATCH MENO
INDOVINATO DELLANNO: mese, ancora Mayer da pronosticare
QUELLO TRA MARCEL contro lo spagnolo Almagro, con cui
GRANOLLERS (NELLA non aveva mai vinto nei tre match gio-
FOTO) E ZVEREV, SOLO
IL 4% HA PRONOSTICATO cati in precedenza (nei tornei Atp).
LO SPAGNOLO Pilar e Rovesciobimane non hanno
rischiato e, giocando un secco due a
zero per lo spagnolo, hanno conqui-
DI ANDREA BOCCHINI di banana raccogliendo zero punti. stato i 40 punti, trionfando nella tappa
NICKNAME: BICCHI1976 Resisteva invece Rovesciobimane. Il mensile il primo e mantenendo il primo
27 il 2-1 di Paire contro Edmund rega- posto nella generale il secondo. Avvi-
lava a tutto il podio 20 punti, non aven- cendamento invece per il terzo posto

P
ilar trionfa nella tappa di aprile do nessuno azzeccato il risultato esat- a cui si arrampicava Emamarti58 gra-
nel Tennis Game con 20 punti to; cos come il giorno dopo tutte i zie ai soli venti punti guadagnati nel
di vantaggio su Rovesciobima- migliori hanno indovinato il risultato match da Mario 6810 che per soli 4
ne e 40 su Emamarti 58. In classifica esatto della vittoria di Mayer contro il punti scivolava al quarto posto.
generale, Rovesciobimane si prende nostro Lorenzi (qui Pilar ha perso Aprile ha anche visto nello stesso me-
la rivincita posizionandosi la primo per 4 punti). Si arriva quindi al rush se il match meno indovinato in as-
posto con un vantaggio a fine aprile di soluto (Granollers vs Zverev, solo il
68 punti su Mran- 4% ha pronosticato lo spagnolo) e
gelsson mentre al La Top 10 di Aprile quello pi azzeccato in assoluto di
terzo posto si piazza POSIZIONE NOME PUNTI tutta la stagione (Paire vs Edmund:
Karletto82 a una 97% pronostici corretti).
1 pilar 584 La media dei pronostici corretti del
manciata di punti.
Tornando alla sfida mensile di aprile, 2 rovesciobimane 564 mese stata del 62%, pi alta dei
Pilar gi prima della sosta del 25 apri- 3 emamarti58 540 mesi precedenti, facilitata anche dalla
le si posizionava al primo posto con un 4 mario6810 536 programmazione di alcuni tornei (su
vantaggio di 12 punti su Mario6810 e tutti Montecarlo) che riducono molto le
5 mrangelsson 524
20 su Rovesciobimane mentre Rena- opzioni di scelta dei match in program-
tof seguiva al quarto posto. Gi il 26 6 Karletto82 508 ma, nonostante il costante impegno di
con la sfida tra Dzhumur e Gabashvili 7 Rauraz 500 davtomas nella scelta dei match pi
la classifica si sgranava con Pilar che 8 davtomas 492 incerti.
guadagnava tutti e i 40 punti, mentre Lappuntamento per tutti per il pros-
9 markuzze 488
Mario6810 prendeva met posta e Re- simo mese con laggiornamento
natof scivolava sulla classica buccia 10 serpico 484 dellandamento della nostra sfida.

108 I
TIE BREAK
REWIND DI CLAUDIO CALZA

GIUGNO 1968 GIUGNO 1998

-48 -18
N
ellanno rimasto nel- l- un numero daltri tempi quello che stiamo sfo-
la storia italiana come me gliando, un fascicolo che sora le trecento pagi-
quello della contestazionezione giovanile
giovanile, il ne dove incontriamo tante rme prestigiose. Ve-
nostro giornale non poteva che aprire con una polemica. diamo quelle di Cino Marchese che p parla di sport
p
Infatti, nel suo editoriale, il direttore Umberto Mezzanotte e comunicazione,
ione,
difende, contro quelli che denisce i moralisti, la clauso- Corrado Barazzutti zzutti
la del regolamento che ha permesso allItalia di schierare (in calce alla rubrica
brica
in Coppa Davis un giocatore straniero. Si tratta dellau- Linea di fondo) Fi-
straliano Martin Mulligang che, a anco di Nicola Pie- lippo Melzi dEril, al-
tr
trangeli, ha portato la nostra le prese con le rac-
ac-
s
squadra alla seminale della chette che hanno no
zzona europea. fatto storia, Ema-a-
In effetti, in quegli anni, nel no- nuele Dotto, il cro-
o-
st tennis i campioni nostrani
stro nista viaggiatore,,
no abbondavano.
non in un audace
Scorrendo i risultati dei accostamento
25 i InInternazionali di degli Interna-
Roma, vediamo lul-
Rom zionali di Roma a
timo italiano - Nicola con Caravaggio, o, Lea Peri-
Pe
eri-
Pietrangeli
Pietr - uscire coli che racconta dellinedita
dita
nei quarti battuto da mancata nale degli stessi ssi
Bob Hewitt. Internazionali, con linfortu-
tu-
No
Non parliamo poi nio di Albert Costa che con- n-
del tennis femmini-
de segna la vittoria a tavolino a
le. Facendo sem-
le Marcelo Rios che aveva co- o-
pre riferimento ai
pr munque dominato il torneo eo
ri
risultati del torneo e Graziano Risi che prono- o-
di Roma, i pochi
d stica un grande avvenire al
nomi ititaliani fanno la giovane Marat San.
loro
oro comparsa solo
lo so nei primi turni In una rapida scorsa, oc--
per poii scomparire
pe i rapidamente. chi puntati anche sulla a
cu
curioso notare che tutti i nomi delle protagonista degli anni
straniere
st sono preceduti da Miss, 70, la deliziosa First Lady
Mrs, M.lle, M.me, S.ta, mentre le
Mr Chris Evert, raccontata a daa
nostre
no non hanno alcuna qualica. Ettore Ferreri. E ancora sullin-
Rimaniamo
Rim quindi nel dubbio che tervista alla n.1 del momento,,
le varie Lazzarino, Porzio, Bassi, Martina Hingis e su una curiosi- i-
Beltrame, Giorgi ecc. fossero signo-
Bel t: il torneo internazionale under
er
re o signorine. Pregevoli comunque, 18 di Firenze stato vinto, in -
la vventina di pagine in carta patinata nale sul nostro Filippo Volandri, da
tutte
tutt dedicate alla cronaca dei vari un certo Roger Federer. Chiss se
torn
tornei internazionali disputati e corre- ne ricorder ancora.
date da molte foto, ancora in bianconero, che ritraggo- Il corposo numero, che ha naturalmente concesso molto
no tanti campioni che solleticano la nostra nostalgia. Da spazio al torneo di Roma, si chiude con venti pagine de-
un traletto a pagina 32, apprendiamo anche che Nicola dicate agli imminenti Internazionali di Francia, nelle quali
Pietrangeli stato nominato Commendatore allordine ripercorriamo la storia del prestigioso torneo del Grand
della Repubblica. Per ultimo due parole sulla copertina. Slam a partire dalla sua nascita, nel lontano 1891, nel
A colori, rigorosamente sponsorizzata, parla di tennis quale si sono affermati Nicola Pietrangeli, in due edizioni
soltanto una racchetta distrattamente appoggiata sulle e Adriano Panatta nellanno della nostra prima e nora
gambe di una delle due graziose modelle. unica Coppa Davis.

I 109
Compilate e spedite in busta chiusa allegando la prova del pagamento a:
ABBONATI Edisport Editoriale s.r.l. - Ufficio Annunci, Arretrati e Abbonamenti

SUBITO! Via Don Luigi Sturzo 7 - 20016 Pero (MI)


anche via e-mail: assistenza.clienti@edisport.it o via fax 02.38010393

MODULO DI RICHIESTA PER ABBONAMENTI E ARRETRATI


PUOI ABBONARTI ANCHE ONLINE SU COMPRAONLINE.EDISPORT.IT
Dati richiedente: (Si prega di scrivere in stampatello - Tutti i campi sono obbligatori)
Nome/Cognome ..................................................................................................................................

Indirizzo e n. ....................................................................................................... CAP .......................

Citt ....................................................................................................................... Prov. ......................

Tel.......................................................... E-mail.....................................................................................

SERVIZIO Tel. 02 38085402 - fax 02 38010393


CORTESIA E-mail: assistenza.clienti@edisport.it

ABBONAMENTO Labbonamento per 12 numeri decorrer dal primo numero raggiungibile dopo il
ricevimento della richiesta completa. Il prezzo indicato comprende le spese di spedizione.
Italia 48,00 POSTER IN OMAGGIO Unione Europea 85,00 Resto del Mondo 120,00
ARRETRATI Il prezzo di ogni singolo arretrato di 13,00 per lItalia, 15,00 per lUnione Europea,
A
20,00 resto del mondo. Se il fascicolo esaurito, invieremo la fotocopia del servizio che vi interessa.
SI RICHIEDONO I SEGUENTI ARRETRATI

ANNO MESE SERVIZIO .......................................... ANNO MESE SERVIZIO ..........................................

Inviare abbonamento/arretrato a (se diverso dai dati del richiedente):


Nome ................................................................................................................................................................................................................................

Cognome ..........................................................................................................................................................................................................................

Indirizzo e n. ...................................................................................................................................................................................................................

CAP...................... Citt ...................................................................................................................................................... Prov.....................................

Tel...................................................................................... E-mail ...................................................................................................................................

Totale dovuto: MODALIT DI PAGAMENTO (ANTICIPATO):


assegno intestato a: Edisport Editoriale s.r.l. - allegare loriginale e spedirlo
, versamento su c/c/p n.492207 intestato a: Edisport Editoriale s.r.l. (ricorda di inviarci la ricevuta del pagamento)
carta di credito (compila i campi sottostanti) CV2 scadenza data di nascita
Pagher con carta di credito n:

codice di 3 cifre mese anno giorno mese anno


sul retro della carta

Nome Cognome del titolare ...................................................................................................................... Firma....................................................................................


Edisport Editoriale s.r.l., in qualit del Titolare del trattamento, garantisce la massima riservatezza dei dati da Lei forniti ed il rispetto del Codice Privacy Dlgs 196/03 e Le garantisce tutti i diritti di cui
allart. 7 (in particolare origine, aggiornamento e cancellazione). Linteressato pu richiedere lelenco completo ed aggiornato dei responsabili del Trattamento Dati. I Suoi dati personali saranno trattati
manualmente ed elettronicamente e verranno utilizzati per lAbbonamento/Richiesta dArretrati/Richiesta Annunci, oltre che per linvio di Materiale Informativo, dInviti e di Informazioni Commerciali,
Analisi statistiche e di mercato (anche a mezzo di soggetti terzi quali Gestori di abbonamenti, Distributori, Corrieri, altre societ del Gruppo Edisport, ecc) sia a mezzo posta che e-mail. Letta linformativa e
consapevole che il trattamento dei dati necessario per ottenere il servizio descritto nellofferta, consento al trattamento dei dati, con le modalit precisate e dichiaro di essere maggiorenne.

CONCESSIONARIA DELLA PUBBLICIT


I
c
SEDE MILANO
Via Don Luigi Sturzo,7 - 20016 Pero (MI) una pubblicazione e EDISPORT EDITORIALE s.r.l.
Tel. 02.380.85.501/502 - Fax 02.380.10.393 Direzione - Redazione - Amministrazione
E-mail: comedi@edisport.it Via Don Luigi Sturzo, 7 - 20016 Pero (MI)
Tel. 02.380.85.1 - Telefax 02.380.10.393
Copyright by EDISPORT EDITORIALE s.r.l.

segui tennisitaliano.it su Associato a:


associata al sistema
CONFINDUSTRIA

A a o M E F T y m R V L B
G CA
O
RA S
C
ABBONATI

N I ON
D E
E
SUBITO
Chi sottoscrive un abbonamento annuale ale
postale a I, insieme alla rivista s ta
ricever ogni mese un poster formato
ato
50x70 cm. di un grande campione ne
internazionale scelto dalla redazione
ne

ABBONAMENTO

48
CON IL POSTER
Per informazioni
su tutti i poster
Cerca Edisport Editoriale su gi pubblicati
App Store o Google Play vai sul nostro sito
e installa IL TENNIS ITALIANO www.tennisitaliano.it

Vai su compraonline.edisport.it e
scegli tra la versione cartacea o digitale
Nella versione digitale

TIE BREAK
ULTIMA PAROLA DI DANIELE ROSSI

Un giorno sar era di me


CUORE DI PAP
Lultima cosa che ho guardato prima di scendere in campo stata la foto di mia glia quindi s, sento che
quando gioco lo sto facendo per lei, cosicch un giorno forse lei sar era di quello che ho raggiunto
Andy Murray, dopo la finale di Roma

SCIVOLATE
Per me ridicolo che larbitro, che non indossa scarpe da tennis, scende gi,
scivola col piede lungo la linea e poi dice se il campo buono o no
Novak Djokovic

HAPPY BIRTHDAY
Ora che ci penso, non mi viene in mente nessuna vittoria
il giorno del mio compleanno e non un gran segnale!
Andy Murray

GOCCE DI FORTUNA
Quando ho visto la pioggia ho pensato Oh mio Dio, siamo 5-4 30-15,
sto servendo... con la mia fortuna piover no a domani!
Madison Keys

TUTTE LE STRADE...
Se Roma non un posto speciale per i giocatori non so proprio quale possa esserlo!
Rafael Nadal

PICCOLI PASSI
Avanti cos e sar presto numero 1 del mondo!
Belinda Bencic, avanzata di una posizione nel ranking nonostante abbia giocato 4 partite in 3 mesi

MODESTIA A PARTE
La gente mi vede come il prossimo numero 1? Beh non mi sembra unesagerazione...
Nick Kyrgios

CAMBIAMENTI
Come sono rispetto allanno scorso? Ho due braccia, due gambe e i capelli pi lunghi!
Timea Bacsinszky

PARIT?
Amo le donne, pi hanno le gambe lunghe e pi son belle per me. Ma non meritano
gli stessi prize money degli uomini. Forse quelle che arrivano in fondo devono essere pagate
come gli uomini, ma le altre non sono cos interessanti tanto da ricevere lo stesso denaro
Ion Tiriac

112 I
Gal Monls