Sei sulla pagina 1di 6

3.3 Lance Armstrong, la legge uguale per tutti?

? Lance Edward Armstrong ha monopolizzato il mondo del ciclismo dal 1999 al 2005, aggiudicandosi ben 7 Tour de France consecutivi, che rappresenta un record ancora imbattuto. Vi furono diversi testa a testa con Pantani, sia in sella che al di fuori dalle competizioni, costruendo una rivalit che, seppur fugace, fece storia. Marco non nutriva troppa simpatia nei suoi confronti:
strano, ogni volta che si parla di Armstrong tutti stanno zitti, come se nessuno avesse unopinione. Io, in ogni caso, non ci credo. E non ci creder mai. un personaggio finto, una specie di eroe dei fumetti. Guarda, Spiderman. Ora, chi lha creato? Chi lo ha voluto cos? Non ne so nulla. Ma sono troppo realista per credere alla sua storia.1

Un atleta formidabile lamericano, su questo non ci sono dubbi. Di dubbi, per, ce ne sono tantissimi altri di ogni genere, come lo stesso Pirata sosteneva. Credo che qualcuno, se solo fosse possibile, dovrebbe spiegare a Pantani per quale motivo Lance Armstrong abbia potuto frequentare per diversi anni, e senza alcun problema, il Dott. Michele Ferrari, allievo del Dott. Francesco Conconi e collaboratore dellaltrettanto discusso Dott. Luigi Cecchini. Il medico ferrarese fu processato per somministrazione di prodotti dopanti e successivamente assolto solo grazie a quella parolina magica che si chiama prescrizione. Segu inoltre lintera squadra del ciclista texano, proprio tra il 1999 ed il 2005 e, nonostante le accuse di numerosi ex compagni di squadra, per la giustizia tutto si svolse nella piena regolarit. Tra i ciclisti assisiti da Ferrari vi era anche Filippo Simeoni, che ruppe lomert e parl delluso indiscriminato di Epo e testosterone. Sostanze che il medico era solito prescrivere allinterno di programmi di allenamento.2 Fu tirato in ballo anche Armstrong, sottoposto poi a processo. Il texano rischi, per il combinato disposto dell'articolo 595 comma terzo del Codice Penale e della legge 47/1948, una pena massima di sei anni di reclusione. Se non fosse che vinse, senza particolari difficolt, il processo a Parigi e ne usc puro come un angioletto.3 Quando per la prima volta si diffuse la notizia della collaborazione con Ferrari, Armstrong spieg che lo avesse interpellato solamente per preparare insieme a lui, dal punto di vista tecnico, il record dell'ora.4 Armstrong non si ciment mai in quella specialit. Poco tempo dopo rettific che il suo rapporto con Michele Ferrari si concluse nel 2004, peccato che ci siano diverse e-mail
1 2

Brunel 2008, p.167 Condanna Ferrari, le di chiarazioni di Simeoni sono attendibili, tuttobiciweb http://www.tuttobiciweb.it/index.php? page=news&cod=1815 (sito visitato l1 marzo 2011) 3 Cfr caso Simeoni, il texano vince il processo di Parigi, Bici da corsa http://www.bdc-forum.it/showthread.php?t=26088 (sito visitato l1 marzo 2011) 4 Doping, Armstrong citato in giudizio, dallarchivio de La Repubblica http://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2010/07/27/news/armstrong-5865564/ (sito visitato l1 marzo 2011)

spedite dal blackberry sequestrato al compagno e amico Jaroslav Popovyc che testimonierebbero il contrario.5 Ai giornalisti che ancora oggi gli domandano se ci fu doping di squadra nella sua US Postal, Armstrong risponde che non ha nulla da dire.6 Diciamo che se io fossi una persona che sconfigge il cancro, torna alle competizioni e vince sette Tour de France consecutivi senza assumere prodotti dopanti, farei di tutto per fare sapere al mondo che vincere senza doping possibile e citerei in giudizio chiunque provi a dimostrare il contrario. Questo forse diventa un pochino complicato se un numero imprecisato di ex compagni di squadra rilascia dichiarazioni del tipo:
Lui era listigatore del doping di squadra, spingeva anche tutti gli altri a prendere lEpo. Durante il giorno di riposo io avevo lematocrito a 48, lui a 54 o 56.7

Questa affermazione appartiene a Stephen Swart, compagno di squadra di Armstrong alla Motorola al Tour de France 1995. Floyd Landis, vincitore del Tour 2006 ma squalificato per doping al termine della manifestazione, cit anche dettagli pi approfonditi:
Lance mi ha spiegato levoluzione delluso dellEpo e che le trasfusioni erano necessarie per sfuggire ai controlli, definiti comunque come una pagliacciata. [] Una volta nel 2003 raggiungemmo, insieme agli altri membri della squadra, a St. Moritz e durante un controllo alla dogana trovarono ad Armstrong un sacchetto con siringhe e farmaci con etichetta spagnola. Lo guardarono storto, ma lo lasciarono passare.8

Pure Mike Anderson, ex meccanico e assistente personale di Armstrong fino al 2005, espose il suo parere:
Succeder quel che deve succedere, ma lui potrebbe diventare il simbolo di decenni di corruzione nel ciclismo. Una volta nel bagno della stanza di Armstrong trovai una scatola di cartone con scritto Andro, acronimo di Androstenedione, uno steroide proibito.9

Si pu pensare che le dichiarazioni di ex compagni o assistenti possano essere solamente un modo per attirarsi le luci dei riflettori o per vendicarsi di qualche torto subito, ma ci pensa Greg Lemond, vincitore di tre Tour de France negli anni 80, a mettere le cose in chiaro: Nel

Fu doping di squadra alla US Postal di Armstrong, dallarchivio de La Repubblica http://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2011/01/19/news/armstrong_nuove_accuse_doping_di_squadra_alla_us_postal11398208/ (sito visitato l1 marzo 2011) 6 Ibidem 7 Ibidem 8 Alla fine ha confessato, Italnews http://www.italnews.info/2010/07/03/alla-fine-ha-confessato-landis%E2%80%9Darmstrong-mi-ha-spiegato-l%E2%80%99uso-dell%E2%80%99epo%E2%80%9D/ (sito visitato l1 marzo 2011) 9 Non c pace per Armstrong, nuove accuse di doping, sky.it http://sport.sky.it/sport/ciclismo/2011/01/24/armstrong_accuse_steroidi_ciclismo_doping.html (Sito visitato l1 marzo 2011)

2001 mi chiam e ammise di fare ricorso allEpo.10 Lelenco di dichiarazioni di questo tipo sarebbe molto ampio, anche da parte dellex moglie Kristin che collabor con lagenzia antidoping, e credo sia particolarmente curioso far notare che nel momento in cui i gregari di Armstrong decidevano di cambiare squadra per provare a battere il texano, venivano regolarmente pizzicati allantidoping. Capit a Tyler Hamilton nel 2003, a Roberto Heras nel 2005 e a Floyd Landis nel 2006. Per quanto riguarda Hamilton, il quotidiano danese Het Laatste Nieuws pubblic addirittura un diario doping scritto dallatleta stesso, in cui riportava di aver utilizzato ben 30 volte lEpo tra il 2002 e il 2003, dopandosi per 114 corse su 200.11 Durante la permanenza alla US Postal nessuno not irregolarit o sospetti. Si pu poi continuare con le rivelazioni della rivista Sport Illustrated risalenti addirittura al 1990. Gi in quegli anni, secondo l'inchiesta della pubblicazione Usa, il ciclista statunitense avrebbe fatto uso di una nuova sostanza denominata Hemassist, trasportatore di ossigeno che aumenta la capacit prestativa dell'atleta.12 Nel 2000 si parl addirittura delluso di dell'Actovegin, ovvero sangue di vitello trattato che fluidificando il sangue consente di aumentare la sua ossigenazione.13 Ci sarebbe poi un altro documento che rivelerebbe come il rapporto fra testosterone ed epitestosterone fosse fuori norma per il texano in tre occasioni fra il 93 e il 96, ma non ci furono sanzioni per lui, nonostante i valori trasmessi dal guru dell'antidoping Don Catlin alla federazione ciclistica americana superassero il rapporto consentito all'epoca.14 Nel 2005, grazie ad uninchiesta della rivista francese Lequipe, furono rianalizzate diverse provette contenenti urine appartenenti al Lance Armstrong, risalenti al Tour de France 1999. Per sei volte i campioni di Armstrong sono risultati positivi allEpo. Lex presidente della federciclo francese Daniel Baal comment:
Il mito non esiste pi da questo momento, la menzogna stata messa in evidenza. Quando si dice che i giornalisti devono portare le prove dell'esistenza del doping e queste vengono a galla, bisogna arrendersi. [] A chi non sopporta i sospetti sul corridore americano, e tra questi ci sono anche alcuni dirigenti del ciclismo, ecco che oggi una risposta stata data, mi sembra sia una risposta scientifica e razionale, difficile da contestare.15

10

Lemmond says, Lance Armstrong admitted using Epo, Bike world news http://www.bikeworldnews.com/2010/06/03/lemond-lance-armstrong-admitted-epo/ (sito visitato l1 marzo 2011) 11 Hamilton, giornale danese pubblica diario del doping, Bici da corsa. http://www.bdc-forum.it/showthread.php? t=33564 (sito visitato l1 marzo 2011) 12 Fu doping di squadra alla US Postal di Armstrong 13 I rischi dellactovegin vietato in Usa e Italia, dallarchivio della Gazzetta dello sport http://archiviostorico.gazzetta.it/2009/dicembre/18/rischi_dell_Actovegin_Vietato_Usa_ga_3_091218024.shtml (sito visitato l1 marzo 2011) 14 Fu doping di squadra alla US Postal di Armstrong 15 Lombra del doping su Lance Armstrong, dallarchivio de La Repubblica http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/sport/ciclismo/ciclismo/ciclismo.html (sito visitato l1 marzo 2011)

A seguito dellinchiesta, l'Agenzia antidoping francese propose ad Armstrong di analizzare nuovamente alcuni campioni di urina prelevati dall'atleta nel 1999 e tuttora conservati nel laboratorio di Chtenay-Malabry, ma Armstrong si rifiut di dare il proprio consenso.16 Chiss per quale strana ragione Nel 2008 si pronunci sulle prestazioni di Armstrong anche Gerard Dine, professore in Biotecnologia allEcole centrale di Parigi:
Armstrong dispone di una perfetta lettura del sistema, dei conflitti tra lAgenzia mondiale antidoping e lUci. Ha tutte le carte per poter giocare tra le righe, coscientemente. sfuggito a tutti i controlli per dieci anni. Ha blindato laspetto scientifico e dispone probabilmente di un entourage medico di alto profilo. Tenuto conto di ci, rester nelle regole utilizzando un arsenale di prodotti dopanti, risultando comunque pulito. Armstrong pu vincere senza problemi il Tour, ma se gli si imponesse un vero passaporto biologico, come agli sciatori di fondo, sarebbe tuttaltra cosa. Pu utilizzare prodotti che saranno commercializzati solo nel 2020.17

Dietro ai successi di Armstrong ci sarebbe quindi stato un gruppo di persone che include alcune fra le menti pi intelligenti e innovative nel campo della tecnologia, della fisiologia sportiva, dellanalisi statistica e dellaerodinamica. Appare incredibile che per ragioni sconosciute alla scienze, Armstrong presenti valori fisici disumani:
Fra i fattori che hanno contribuito alla leggenda di Armstrong vi quella di possedere un corpo disumano."Esiste certamente una componente genetica che Lance possiede, quella di aver sviluppato un cuore che possiede una media superiore agli altri, avente un volume pi largo, maggiore forza muscolare e miglior capacit di svuotare il ventricolo sinistro del cuore con ciascun battito. Il cuore di Lance pu infatti pompare 9 galloni di sangue al minuto al suo massimo rendimento, mentre un cuore nella media pu solo pomparne 5. Durante lo stesso minuto il cuore di Lance pu battere pi di 200 volte. Inoltre i muscoli di Armstrong producono meno acido lattico del normale. "Il punto a favore di Lance che il suo organismo elimina l'acido lattico in un modo pi efficiente dandogli la possibilit di mantenere pi potenza per un periodo di tempo pi lungo. Inoltre, Lance Armstrong metabolizza il suo ossigeno meglio di molti corridori, non appare avere molto calo nella sua capacit di rinnovamento ossigenatorio mentre sale sempre pi in alto nelle montagne.18

Il fatto ridicolo che certe persone elenchino queste qualit esaltandolo, quando nemmeno la scienza riesce a spiegarsi come sia fisiologicamente possibile! Ma assumendo gi dal 2000 alcuni prodotti in fase sperimentale che, forse, entreranno in commercio solo ventanni dopo, magari qualcosa si pu anche immaginare. Nel giugno del 2004 annunci di aver citato in giudizio a Londra gli autori del libro L.A. Confidential, ovvero il francese Pierre Ballester e
16

Armstrong e il Tour 99: non far nuove analisi, archivio della Gazzetta dello sport http://www.gazzetta.it/Ciclismo/Primo_Piano/2008/10/02/armstrong.shtml (sito visitato l1 marzo 2011) 17 Bordate su Armstrong, vincer da dopato, dallarchivio della Gazzetta dello sport http://www.gazzetta.it/Ciclismo/Primo_Piano/2008/09/30/armstrong_3009.shtml 18 Lance Armstrong, una leggenda umana pi che sportiva, Lopinionista http://www.lopinionista.it/notizia.php?id=129 (sito visitato l1 marzo 2011)

l'inglese David Walsh, nel quale erano raccontate numerose vicende che facevano ipotizzare il ricorso al doping da parte dell'americano. I suoi avvocati trovarono ben 18 elementi a sostegno di una ipotetica diffamazione. Inspiegabilmente, per, nel settembre 2005 Armstrong ferm ogni azione legale, con la motivazione dei costi troppo elevati della causa e ugualmente abbandon la via legale in Francia dove il libro era stato pubblicato.19 Per uno che guadagna 15 milioni di dollari lanno solo in sponsorizzazioni e richiede 150 mila dollari per ogni ospitata20 non dovrebbe essere un gran problema spendere una cifra di circa un milione di dollari per salvaguardare la propria immagine. Evidentemente Robocop, come era soprannominato da Pantani, non la pensa allo stesso modo. Altrettanto curioso il passaggio di Armstrong da atleta adatto a disputare gare di un giorno, come testimonia il mondiale vinto ad Oslo nel 1993, a ciclista specializzato nella pi celebre corse a tappe di tre settimane, ovvero il Tour de France. Un cambiamento talmente radicale che lo rende unico in questo genere. come se un centometrista si inventasse maratoneta alla soglia dei trentanni, e anche su questo punto persistono molti dubbi sul normale adattamento fisiologico del cowboy21 alle corse a tappe, per giunta dopo uninattivit prolungata di quasi due anni. Forse meglio fermarsi qua; ci sono talmente tante accuse contro il povero Lance da perderne il conto. Ma se la legge uguale per tutti, perch Marco Pantani stato seguito da sette procure per un livello di ematocrito a 52, mentre latleta americano ha potuto estendere il proprio dominio ininterrottamente tra 1999 e 2005 dal proprio trono di onnipotenza, senza che qualcuno lo fermasse? Eppure di prove certe ce ne sarebbero state a sufficienza, anzi, in abbondanza. Ma Lance Armstrong era, ed tuttora, una macchina da soldi troppo importante per essere fermata. Tutto dipende sempre da lui, dal Dio denaro. Armstrong e Pantani, due campioni cos diversi. Il primo era solito provare ogni salita del Tour de France sette o otto volte e programmare ogni minimo dettaglio senza alcun coinvolgimento emotivo; il Pirata spesso non conosceva nemmeno le ascese che avrebbe dovuto affrontare, perch preferiva allenarsi nella sua Romagna:
Non ho bisogno, prima di un Giro o di un Tour, di provare a una a una tutte le grandi saliteil Carpegna22 mi basta. [] Vado sempre in giro senza borraccia, perch mi bastano quelle quattro fontane che so io dove sono. [] Altri corridori fanno allenamenti scientifici, cronometrano ogni metro. Stanno incollati con gli occhi al cardiofrequenzimetro. Io no. Io sto attento solo alle mie sensazioni.23

19

Doping, Armstrong citato in giudizio, dallarchivio de La Repubblica http://www.repubblica.it/sport/ciclismo/2010/07/27/news/armstrong-5865564/ (sito visitato l1 marzo 2011) 20 7 volte Armstrong, millionaire.it http://www.millionaire.it/content/view/853/ (sito visitato l1 marzo 2011) 21 Soprannome di Lance Armstrong nel mondo del ciclismo 22 Carpegna, o Monte Cippo, 23 Il Carpegna mi basta, Pantharun http://pantharun.blogspot.com/2009/08/il-carpegna-mi-basta.html (sito visitato il 10 Marzo 2011)

Quasi tutti i compagni di squadra di Marco erano suoi conterranei, e non di certo dei campioni, mentre Armstrong comprava letteralmente i suoi rivali pi pericolosi con ingaggi elevatissimi, assicurandoseli come gregari. Pochi forse sanno che nel 1997 Pantani offr un posto nella Mercatone Uno allamericano, quando si trovava in condizioni in seria difficolt:
Pantani gli offr di passare alla Mercatone Uno, che Lance aveva ancora la testa pelata per quei devastanti cicli di chemioterapia e la Cofidis24 lo aveva scaricato. Due cos non potevano coltivare un rancore senza sbocchi25

Secondo il suo punto di vista la Cofidis si era comportata male e lui non ci aveva pensato due volte a tendere la mano a quel ragazzo americano che non sapeva nemmeno se sarebbe riuscito a tornare a pedalare, ma le cose andarono diversamente. Armstrong torn alle corse con la U.S. Postal nel 1998 e, non curante del fatto che avesse rischiato seriamente la vita, si sottopose spesso e volentieri a pratiche dopanti, dominando la scena mondiale sino al 2005. Nonostante le nuove e continue accuse sul suo conto, alcune risalgono a gennaio 2011, il texano pu vantare ancora il record di Tour de France vinti e riveste il simbolo delleroe moderno che vince sul male. Il sogno a stelle e strisce delluomo che ha sconfitto il cancro e che tornato alle competizioni vincendo tuttosenza doping. Se agli americani piacciono tanto le favole, che continuino a raccontarsele tra loro, perch noi, dallaltra parte del mondo, stiamo bene anche senza la necessit di inventare a tutti i costi un Rambo o un Rocky Balboa costruito in laboratorio per esaltare il nostro spirito patriottico. La legge non uguale per tutti e sicuramente Lance Armstrong da Austin, deve sinceri e calorosi ringraziamenti a pi di una persona.

24 25

Squadra a cui era legato contrattualmente Lance Armstrong Bergonzi, Cassani, Zazzaroni 2005, p.113