Sei sulla pagina 1di 5

IL MULTIMETRO

INTRODUZUIONE:
salve a tutti gli utenti del mio forum, scrivo questo tutorial per aiutare tutti gli utenti inesperti
ad usare un comune multimetro;
Premetto che in commercio se ne trovano vari modelli da quelli da supermercato a 5 euro a
quelli professionali da un migliaio di euro (non scherzo);
Io personalmente possiedo un Fluke 175 che un modello da 250 euro e dispone di due
funzioni aggiuntive rispetto ai comuni multimetri che sono un misuratore di capacit ed un
frequenzimetro sulle misure di tensione e corrente sia AC che DC, lunica pecca che non ha
il misuratore di hfe dei transistor, cosa che ha il mio multimetro da 10 euro della Lafayette
Oltre a questi due ho anche un mitico NovoTest simil ICE made in Italy, che un multimetro
vecchio ma che pu fare delle misurazioni che troverete solo su multimetri di fascia
superiore ecco alcune foto:
FLUKE 175 LAFAYETTE M-830B

NovoTest 2
COME SCEGLIERE IL MULTIMETRO:
questo un cruccio che avrete sicuramente avuto almeno una volta nella vostra vita DIY la
scelta va fatta senzaltro in base a quello che prevedete ci farete, io ho preso un Fluke perch
necessito di misure precise anche al di fuori del campo del DIY e poi perch volevo un
multimetro che mi durasse almeno una decina di anni senza toglier nulla al mio Lafayette
che ormai da quando facevo la terza media e mettevo i cacciaviti nelle prese che mi segue
(otto anni!!!!).
Il NovoTest utilissimo in casi di emergenza quando le pile vi abbandonano allimprovviso,
essendo uno strumento a bobina mobile per le misure di tensione e corrente non necessita di
alimentazione!!! Bello eh!?!
Oltre a questi tre ho avuto anche altri multimetri di varie marche ma che sono durati
veramente poco, si sempre rotto il convertitore A/D e le misure risultavano alquanto
sballate, del tipo una pila da 9V che allimprovviso erogava 150V!!!!!!!
Dopo lultimo che ho pagato 30 euro e che durato meno di un anno ho deciso di fare una
spesa buona ed ho preso il Fluke
Per scegliere il vostro modello dovete anche prevedere quali tensioni e correnti andrete a
misurare, se avete intenzione di lavorare sugli ampli valvolari meglio trovare un multimetro
che regga almeno 600VDC altrimenti il classico multimetro da 5 euro andr pi che bene.
Per il mio tutorial ho preso in esame il Lafayette che un comune multimetro da pochi euro.

FUNZIONI DI UN MULTIMETRO:
le funzioni di un multimetro come il Lafayette a 3 cifre e che vedete in foto sono elencate
nel suo manuale, solitamente sono:

FUNZIONE SIMBOLO
Tensione continua
Tensione alternata
Corrente continua
Corrente alternata
Resistenza
Tensione inversa dei diodi
Hfe dei transistor

Ognuna di queste funzioni ha diverse portate selezionabili con il selettore rotativo, ad


esempio se selezionerete la portata 20V avrete che il fondoscala cio la massima tensione
che potete leggere di 20V, ovviamente pi salite con la portata pi si riduce il numero di
cifre dopo la virgola quindi si riduce la precisione.

La precisione viene solitamente indicata in percentuale di lettura un certo numero di digit,


questo significa che allo scarto di lettura dovete aggiungere un certo numero di cifre (digit)
rapportate alla risoluzione del fondoscala usato, ad esempio:
- Poniamo che il vostro multimetro abbia una precisione in lettura di tensione, con fondoscala
a 2V, quindi con risoluzione di 1mV, del 1% + 3 digit allora leggendo 1.5V avrete un errore
di (0.015V + 3*0.001V) = 0.018V, una buona precisione

Un altro parametro da valutare limpedenza di ingresso, sia per letture voltmetriche che per
letture amperometriche, rispettivamente le due impedenze devono essere la pi alta possibile,
dellordine della decina di megaohm, e la pi bassa possibile, nellordine dei milliohm, poi vi
spiegher il perch ma fidatevi che cos.
COME USARE IL MULTIMETRO:

Per misurare le TENSIONI sia DC che AC dovete mettere il cavo nero nella boccola chiamata
COM che poi la massa, ed il cavo rosso nella boccola dove vedete questi simboli
che vi indicano che potete misurare Volt ohm e milliampere.

Per misurare le CORRENTI sia DC che AC dellordine dei mA dovete lasciare tutto come per
misurare le tensioni.

Per misurare CORRENTI sia DC che AC fino a 10A dovete cambiare boccola al puntale
rosso, lo dovete mettere nella boccola dove leggete .

Per la misura di una TENSIONE o differenza di potenziale DC dovete mettere i puntali in


parallelo al componente da misurare in quanto la tensione la misura di una differenza di
energia potenziale tra un capo e laltro del componente, per misurare la tensione ai capi di
una resistenza dovete mettere il multimetro ai suoi capi ed il selettore della portata nella
sezione dei Volt DC ad un fondoscala che maggiore della tensione che vi aspettate di
misurare, ad esempio se vi aspettate di misurare circa 10V allora dovrete usare la portata da
20VDC.
Il motivo per cui vi dicevo che il multimetro deve avere impedenza di ingresso pi alta
possibile che su una resistenza pu esserci una d.d.p. di 10V ma la corrente che la genera
di pochi uA, quindi se il vostro multimetro ha una resistenza bassa la corrente comincer a
scorrere anche dentro di lui (mica scema la corrente) in quanto trover un percorso pi
facile e la d.d.p. che volevate misurare diminuir e voi misurerete una tensione non veritiera.

Per la misura di una RESISTENZA dovete mettere allo stesso modo i puntali in parallelo alla
resistenza facendo attenzione a non toccare con le dita la parte metallica del puntale
altrimenti la misura risulter sballata, anche qui necessario selezionare nella zona degli ohm
la giusta portata, se pensate che la resistenza sia da 5.6k allora dovrete selezionare il
fondoscala da 20k

Per la misura di CORRENTE (oltre i 200mA) dovete mettere il puntale rosso nellapposita
boccola e selezionare la portata 10A, in questo caso i puntali vanno messi in SERIE al
componente di cui volete misurare la corrente che vi scorre dentro perch come ben sapete la
corrente il flusso di elettroni che passano dentro ad un componente
Il motivo per cui in modalit amperometro il multimetro deve avere impedenza pi bassa
possibile perch la corrente scorre anche dentro di lui e se questo ha una impedenza elevata
si sommer alla resistenza del componente che state misurando falsando la misura, ad
esempio, volete misurare la corrente che scorre in una resistenza che sapete essere di 100ohm
ed avere 10V ai suoi capi, I = V / R = 0.1A = 100mA;
Ora se il vostro multimetro ha 800ohm di resistenza interna (in funzione amperometro) avrete
che mettendolo in serie alla vostra resistenza ottenete una resistenza totale di 900ohm, con i
10V ai capi di resistenza e multimetro otterrete I = V / R = 0.01A = 10mA una lettura molto
sballata.

Per la misura della tensione inversa dei diodi mettete il selettore su diodo ed il puntale rosso
sullanodo e quello nero sul catodo
Ecco alcuni schemini:

MISURA DI TENSIONE MISURA DI RESISTENZA

MISURA DI CORRENTE MISURA TENSIONE DIODO

Per la misurazione dellhfe dei transistor necessario portare il selettore su hfe e poi inserire
il transistor negli appositi forellini rispettando le connessioni di base collettore ed emettitore: