Sei sulla pagina 1di 1

Il tema di cui si tratterà "I giovani Latinos.

Identità multiple e processi


di integrazione" a cura della dottoressa Francesca Lagomarsino del Centro
Medì di Genova, che collabora all'ideazione del ciclo di incontri.

Le riflessioni sulle cosiddette “seconde generazioni” e il dibattito sui processi di


integrazione ed inclusione/esclusione nella nostra società sono sempre più
attuali, sia nel dibattito pubblico che in quello accademico.
In questo incontro vogliamo presentare alcune riflessioni, frutto di cinque anni
di ricerca sul campo, sulle condizioni di vita e sui percorsi di inserimento
sociale dei giovani immigrati latinoamericani presenti a Genova.
Ci troviamo di fronte ad un universo molteplice e articolato che unisce soggetti
con caratteristiche personali, storie familiari, percorsi migratori differenti e
complessi, che difficilmente possono essere ridotti ad una semplice
appartenenza nazionale o al vissuto della migrazione.
Nel caso della migrazione ecuadoriana possiamo osservare la peculiarità del
formarsi di gruppi che per lungo tempo sono stati definiti dai media come
gang, attraverso un processo di discriminazione e stigmatizzazione mediatica
molto accentuato che ha contribuito a modificare l’immagine positiva di cui i
latinoamericani (soprattutto le donne) godevano fino a quel momento.
Anche, e soprattutto, nel caso dei ragazzi delle “organizzazioni della strada”
emerge in modo molto evidente come ci si stia muovendo all’interno di un
mondo fatto di identità diasporiche e di pratiche transnazionali, di comunità
virtuali e non, di forme di muto aiuto ed etnogenesi marcata, ma anche di una
cultura globale che pervade gli spazi dei consumi e del tempo libero in modo
assolutamente trasversale e contiguo a quello dei coetanei italiani. In tal modo
si può vedere come la questione delle seconde generazioni non sia
semplicemente legata all’origine nazionale ma ad un insieme e un intrecciarsi
di elementi in continuo divenire.
Il caso delle banlieues francesi deve farci riflettere sui disagi spesso
sottovalutati delle seconde o nuove generazioni di immigrati.
Un contributo che l'Associazione vuole portare al dibattito in atto sui temi della
migrazione.