Sei sulla pagina 1di 2

Chi siamo

Iscriviti
Login
Politica dei Cookie

il percorso: Ulisse Chiedi A Ulisse Domande 2007 Il tipico rumore della carta di caramella

Il tipico rumore della carta di caramella


Una volta ho letto che la carta di caramella
costituita da materia plastica tipo mylar. A riguardo
c'era una spiegazione scientifica che descriveva
perch la carta facesse tanto rumore quando si
scartano le caramelle. Era qualcosa del tipo che le
molecole non riescono pi a tornare nella disposizione
originale...o qualcosa del genere... potreste
spiegarmelo per favore?
Elisa De Fazio
17 aprile 2007
Ho provato a cercare un po' di caramelle nei negozi e credo sia difficile dire quale sia oramai la vera
"carta delle caramelle". Ce ne sono di diversi tipi, e anche la caramella classica, chiusa a destra e
sinistra, stata sostituita da molteplici varianti. Ma quella che abbiamo in mente tutti sicuramente
"quella" caramella, e quella che fa molto rumore quando viene scartata, soprattutto in un ambiente
silenzioso. Un articolo del "New York Times" del 1 giugno 2000, a commento di uno studio proprio sul
rumore che fa la carta tipo quella della caramella (in effetti si trattava proprio del mylar), si intitolava
infatti No Hope of Silencing Phantom Crinklers of Opera. Comunque, la carta con cui si confezionano
le caramelle non mylar, costerrebbe troppo, ma presenta molte delle sue caratteristiche. In genere,
anche i sacchetti di plastica, sia quelli per la spesa che quelli che contengono patatine, dolcetti ecc. si
comportanto in modo simile, e fanno quel tipico rumore "a scatti". I fisici lo chiamano crackling noise,
cio rumore "crepitante" e hanno capito che non solo il mylar o i sacchetti si comportano cos, ma
anche il fuoco di un fal, l'acqua che in una spugna, le valanghe in montagna, i magnetizzazione dei
materiali magnetici, il moto dei vortici nei superconduttori del II tipo, i materiali granulari... l'elenco
molto lungo... Perci citiamo solo ancora il caso pi importante che sono i terremoti.
Chiaramenti questi sistemi sono molto diversi, ma esistono alcune caratteristiche che li accomunano:
la pi importante che, guardati a una certa scala, sono tutti sistemi disordinati. Per esempio, la
nostra carta delle caramelle, una volta accartocciata, ha perso la sua regolarit iniziale di quando
stata prodotta, liscia e piatta. L'essere stata accartocciata ha creato un reticolo disordinato di 'difetti'.
Si pu provare anche con una carta qualsiasi: mentre si accartoccia, (anche questo crackling!), si
inducono moltissime strutture (difett). In sostanza sono punti in cui viene accumulata l'energia elastica

indotta dall'incartocciamento. Se ora applichiamo un piccolo sforzo esterno (tirando per esempio la
carta da due parti), a un certo punto noteremo una transizione repentina della struttura: il difetto
scompare, anchse se non del tutto, e l'energia immagazzinata precedentemente viene rilasciata,
provocando il tipico "click". Non solo, ma immediatamente la struttura circostante si riaggiusta, perch
la transizione si propaga nel mezzo, provocando altre transizioni in altri punti. Il fenomeno cos a
valanga, che si possono misurare le energie rilasciate nei singoli click'su quasi 7 ordini di grandezza! (si
veda "Physical Review E", 53, 1465, 1996).
Sappiamo bene che se anche tiriamo molto forte (finch non si rompe, diciamo), la carta comunque
non torner pi a essere il foglio liscio e piatto come era prima: si parla quindi di disordine
"congelato", nel senso che la struttura rimane indefinitamente disordinata. Nessuno avrebbe mai
pensato che nelle caramelle ci fosse una struttura congelata!
Il rumore crackling, in sostanza, deriva sia dal fatto di avere a che fare con un mezzo disordinato, ma
anche dal fatto che nel sistema si generano di fenomeni collettivi. Se non ci fosse la propagazione, si
avrebbero click tutti molto simili, ma comunque scorrelati nello spazio e nel tempo. un po' quello
che succede quando si fanno i pop-corn, dove ogni chicco fa un po' come gli pare (e non a caso quel
tipo di rumore si chiama proprio pop noise).
La consequenza di questo comportamento che quando si scarta la caramella il rumore totale che si
produce non dipende sostanzialmente da quanto si va veloci. Andando lentamente si ha la sensazione
di fare meno rumore, ma in realt si stanno dilatando nel tempo le diverse transizioni che comunque
devono avvenire se vogliamo mangiare la caramella. Quindi... come si fa per non disturbare troppo? Il
pi velocemente possibile!

Gianfranco Durin

Giuseppe
Longobardi

RSS
archivio delle domande
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
archivio dei percorsi
tematici