Sei sulla pagina 1di 3

Al Sindaco del Comune di Seriate

Avv. Christian Vezzoli


Piazza Alebardi 1
24068 Seriate
Seriate 14.03.2016
Oggetto: Intervento al consiglio comunale aperto del 14 marzo 2016 con ordine del giorno
Recupero del Centro Storico

Egregio sig. Sindaco come annunciato in sede di consiglio in nome dell'Associazione Seriate Recuperare il
Centro Storico in qualit di presidente, deposito il mio intervento pubblico contenete la nostra proposta di
utilizzare la disciplina della Sicurezza Urbana nelle prossime pianificazioni e progetti.
Per questo incontro mi sono concentrata sull'aspetto della sicurezza che mi sembra sia stato largomento di
discussione delle ultime settimane.
Non mi dilungo a riportare lo stato di fatto della situazione in centro storico perch ripeterei le stesse
identiche cose gi pi volte esposte nelle precedenti occasioni d'incontro (sul nostro sito le le potete trovare
tutte).
La situazione infatti rimasta immutata e questo l'aspetto pi grave, prima di tutto per i residenti che non
vedono minimi miglioramenti di vita nel loro quartiere, ma grave anche perch non migliorata
minimamente nemmeno la percezione di sicurezza di chi potrebbe transitare in centro o peggio ancora di
chi vorrebbe investire.
E' evidente oggi nella nostra citt una domanda chiara e forte che richiede spazi urbani pi sicuri e quindi
chiamato in causa direttamente chi responsabile della pianificazione, progettazione e gestione delle citt.
La pianificazione urbana riguarda, non solo lorganizzazione dello spazio e la distribuzione delle attivit e
della popolazione sul territorio, ma permette di affrontare concretamente temi come quello della sicurezza.
Oggi indiscutibilmente riconosciuto un legame tra struttura del territorio e disagio sociale; e come questo
legame possa essere affrontato nellambito di una seria e partecipata pianificazione urbanistica.
E sbagliato ed economicamente insostenibile pensare di demandare il tema dellordine pubblico nelle
strade e sui marciapiedi della nostra citt alla sola polizia per quanto questa sia necessaria. La sicurezza
deve essere perseguita e mantenuta da una complessa e quasi inconscia rete di controlli spontanei e di
norme accettate e fatte osservare dagli stessi abitanti.
In questo senso quando si parla di urbanistica finalizzata alla sicurezza si fa riferimento al fatto che la
rigenerazione o progettazione dello spazio fisico deve essere funzionale a sostenere la vitalit del quartiere
favorendo, attraverso interventi strutturali, la coesione sociale, l'organizzazione degli abitanti, le relazioni di
vicinato, l'identificazione con i luoghi, per attivare meccanismi virtuosi di controllo informale del territorio.
E quindi indispensabile che i criteri di sicurezza trovino centralit progettuale fin dalle prime fasi decisionali
della pianificazione urbana.
I piani strategici, i PGT e i piani attuativi, cos come i piani di recupero e i progetti infrastrutturali incidono,
ognuno in maniera specifica, sulla sicurezza urbana.

ASSOCIAZIONE, SERIATE:RECUPERARE IL CENTRO STORICO


24068 Seriate (Bg), Via Deco e Canetta n 18, tel 035249293 fax 0352281701 email centrostoricoseriate@gmail.com, P.IVA 03737420160

Le esperienze di pianificazione volte alla sicurezza, dimostrano come alcuni modelli urbani possono
contribuire a creare sicurezza, grazie alla loro capacit di generare un ambiente urbano di qualit, in grado
di resistere alla diffusione di fenomeni criminali.
Allopposto, ed il nostro caso, alcune caratteristiche, quali la frammentazione urbana, i quartieri
monofunzionali , lisolamento e il degrado, contribuiscono a creare condizioni negative per un ambiente
sicuro.
A tal proposito oggi portiamo alla Vs attenzione una proposta della nostra Associazione composta da una
una serie di azioni indispensabili ai prossimi approcci di pianificazione, progettazione e spero rigenerazione
della ns citt. Parlo del Centro Storico ma anche di nuovi spazi urbani che si stanno ora progettando come
l'area Mazzoleni.
Non tener conto nella pianificazione di elementi di sicurezza urbana nella progettazione e rigenerazione
della citt significa andare inesorabilmente incontro alla costituzione di nuove aree a rischio, come per alto
sta accadendo nell'insediamento Felli preso di mira quest'estate da ladri che hanno agito indisturbati e ben
protetti dalla struttura urbanistica dell'insediamento troppo compatto ed esclusivo nei confronti dell'intorno
e della citt.
Passo quindi ad esporre in breve sintesi e per punti le azioni indispensabili per il perseguimento della
sicurezza urbana nelle azioni di pianificazione e rigenerazione per altro disciplinata anche nella norma CEN
in materia.
Le azioni sono le seguenti:
Conoscere il luogo nelle sue parti fisiche e sociali per metterle al centro del progetto
Saper dominare gli impatti nel breve e nel luogo periodo fondamentale e lo si pu fare solo conoscendo a
fondo il luogo
Garantire laccessibilit ed evitare le enclave;
Evitare di chiudere parti di citt in quartieri blindati.
La continuit del tessuto urbano e dei flussi della mobilit lenta aiuta a prevenire la criminalit, e permette
alla citt di funzionare come un sistema integrato
Generare vitalit;
(Funzioni appropriate per il luogo e mix funzionale generano vitalit indotto e controllo spontaneo)
Garantire il mix sociale;
Contrastare ogni forma di ghettizzazione sociale perch nociva alla vita della citt ed alla sua sicurezza
Creare un'adeguata densit urbana;
Un luogo abitativamente troppo affollato genera intolleranza e degrado, all opposto un luogo semi
abbandonato e con poche attivit e flusso genera insicurezza.
Perseguire la continuit del tessuto urbano e laccessibilit dei percorsi;
La formazioni di percorsi specifici, meglio ciclo/pedonali, di collegamento con realt funzionali e significative
consento un flusso costante e contrasta la ghettizzazione.
Velutare la necessit anche se non obbligatorio per la nostra citta perch ha meno di 50.000 abitanti, di un
Piano Urbano della Mobilit sostenibile per combattere l'isolamento territoriale)
Distribuzione delle attivit e delle funzioni;
Consente lidentificazione di un luogo e la sua riconoscibilit urbana.
Funzioni appropriate per il luogo e mix funzionale generano vitalit indotto e controllo spontaneo.

ASSOCIAZIONE, SERIATE:RECUPERARE IL CENTRO STORICO


24068 Seriate (Bg), Via Deco e Canetta n 18, tel 035249293 fax 0352281701 email centrostoricoseriate@gmail.com, P.IVA 03737420160

Visibilit;
E molto importante evitare zone "buie" nello spazio pubblico sia nel senso di poco illuminate ma anche con
ostacoli al vedere e all'essere visti.
Territorialit;
Significa promuovere azioni per aumentare il senso di appartenenza di un luogo anche a chi arriva da altre
citt e paesi ponendo l'attenzione anche sulla formazione di spazi pubblici non dispersivi e asettici o fuori
scala che possano creare senso di straniamento, solitudine...e quindi di insicurezza
Attrattivit;
Il valore della bellezza di un luogo determina rispetto e produce sicurezza.
Sorveglianza video sorveglianza;
E evidente che sono la risposta di una gestione sbagliata degli spazi e delle attivit, vanno inseriti in un
piano di sicurezza coordinato con tutti gli aspetti sopra elencati)
Regole di comportamento nello spazio pubblico;
Significa attivare percorsi di inclusivit sociale, utili a creare rapporti responsabili e di rispetto reciproco
Comunicazione con il pubblico;
Perseguire e dominare processi partecipativi SERI per le scelte che riguardano la trasformazioni dello
spazio pubblico o che hanno ripercussioni su di esso.
Vorrei ricordare che lo spazio pubblico di una citt tutto ci che non privato, TUTTO comprese le strade.
Come potete vedere questi aspetti vanno considerati in tutti gli strumenti di pianificazione di tutti i livelli (dal
PGT al Piano di recupero ecc.. ma bisogna tenerne conto anche quando si decidono incentivi, per esempio,
incentivi per attivit commerciali senza rendere il luogo attrattivo per il commercio non serve a nulla).
Ma l'aspetto fondamentale la multidisciplinariet della materia che impone la collaborazione corale di tutti
i reparti amministrativi: culturale, commerciale, urbanistico, dei lavori pubblici e quello delle politiche sociali.
Senza questa stretta collaborazione si possono attuare solo sterili azioni a spot purtroppo sempre con
conseguenze dannose per la vita della citt.
La sicurezza un bene che "va costruito insieme" con la partecipazione di tutti gli attori della comunit.
Realizzare la sicurezza urbana quindi significa non solo controllare i reati, prevenirli e sanzionarli, ma
soprattutto conseguire una dimensione di qualit della vita urbana in cui tutti i cittadini nessuno escluso
riescono ad usufruire dei servizi e degli spazi che la citt offre.
Lisa Astolfi

ASSOCIAZIONE, SERIATE:RECUPERARE IL CENTRO STORICO


24068 Seriate (Bg), Via Deco e Canetta n 18, tel 035249293 fax 0352281701 email centrostoricoseriate@gmail.com, P.IVA 03737420160