Sei sulla pagina 1di 204

Regolamento 51.

024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Regolamento 51.024 i Organizzazione dei servizi distruzione (OSI)

(OSI)

Valevole dal 01.01.2012

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Regolamento 51.024 i Organizzazione dei servizi distruzione (OSI)

(OSI)

Valevole dal 01.01.2012

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione


(OSI)

Valevole dal 01.01.2012

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Distribuzione

Esemplari personali
- Ufficiali di stato maggiore generale (esclusi i militari di professione)
- Militari di professione
- Giudici istruttori e uditori della giustizia militare
- Presidenti dei tribunali militari, dei tribunali militari dappello e del
tribunale militare di cassazione
- Medici S med mil Sanit militare
Esemplari del comando
Stato maggiore dellesercito
- Capo dello Stato maggiore dellesercito / sost capo dellesercito
- Capo di stato maggiore del capo dellesercito
- Capo di stato maggiore dellIstruzione operativa
- Comunicazione D
- Affari giuridici D
- PIO
Stato maggiore di condotta dellesercito
- Gestione degli affari e supporto
- Personale dellesercito (AFC 1)
- Stato maggiore esercizio (1)
- Assistenza spirituale dellesercito (13)
- Servizio sociale dellesercito (1)
- Gestione del personale (7)
- Cdo del reclutamento (7)
- Centri di reclutamento (14)
- Personale di milizia dellesercito (45)
- SPP
- Servizio informazioni militare (SIM/AFC 2)
- Operazioni (AFC 3)
- Logistica (AFC 4)
- Pianificazione (AFC 5)
- Aiuto alla condotta (AFC 6)
- Istruzione (AFC 7)
- Centro di competenza SWISSINT (5)
- Centro di competenza NBC-KAMIR (25, con espl per SIB, stati
maggiori C trp dif NBC e unit dif NBC)
- Sicurezza militare incl Prevenzione dinfortuni (14)
- CFS (10)
II

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Istruzione superiore dei quadri dellesercito


- Stato maggiore ISQ (5)
- Scuola centrale (5)
- Scuola di stato maggiore generale (5)
- Accademia militare presso il PF di Zurigo (5)
- Scuola per sottufficiali di professione dellesercito (5)
Forze terrestri
- Stato maggiore del cdt delle Forze terrestri (4)
- Sostituto del comandante delle Forze terrestri (2)
- Settore Verifica delle prestazioni (2)
- Centro distruzione delle Forze terrestri (2)
- Centro di competenza servizio alpino dellesercito (5)
- Centro di competenza musica militare (5)
- Supporto e attivit fuori del servizio (2)
- Istruzione sportiva dellesercito (2)
- Stato maggiore delle Forze terrestri (15)
- Regioni territoriali e brigate (12 ciascuna)
- Stati maggiori dei corpi di truppa (12 ciascuno)
- Unit (2 ciascuna)
- FOA fant (20, con espl per subord dir)
- FOA bl/art (20, con espl per subord dir)
- FOA G/salv (20, con espl per subord dir)
- FOA log (25, con espl per subord dir)
Forze aeree
- Comando delle Forze aeree (10)
- Stato maggiore delle Forze aeree (15)
- Impiego Forze aeree (15)
- FOA av 31 (20, con espl per subord dir)
- FOA DCA 33 (20, con espl per subord dir)
- FOA aiuto cond 30 (15, con espl per subord dir)
- Stati maggiori dei corpi di truppa (12 ciascuno)
- Unit (2 ciascuna)
Base logistica dellesercito
- Stato maggiore (25)
- Condotta logistica (25)
- Gestione dei sistemi (30)
- Contabilit della truppa (14)
- Centri della BLEs (200)
- Brigata logistica 1 (12)
- Stati maggiori dei corpi di truppa (12 ciascuno)
III

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

- Unit (2 ciascuna)
- Capo della Sanit militare / medico in capo dellesercito
- Sanit militare (20)
Base daiuto alla condotta
- Stato maggiore (2)
- Dottrina (5)
- JEF (4)
- CRM (6)
- OPS (2)
- Delivery (4)
- SMCC (2)
- COE (6)
- CII (2)
- SIS (5)
- Brigata daiuto alla condotta 41 (12)
- Stati maggiori dei corpi di truppa (12 ciascuno)
- Unit (2 ciascuna)
Esemplari dellamministrazione
- Segreteria generale del DDPS
- Comunicazione
- Centro danni
- Direzione della politica di sicurezza
- Ufficio delluditore in capo (3)
- Centrale nazionale dallarme
- Ufficio federale dello sport
- armasuisse
- Ufficio del Servizio della Croce Rossa
- swisstopo (Ufficio federale di topografia)
- Dipartimento federale degli interni
- Ufficio federale delle assicurazioni sociali (3, per lassicurazione
militare e lIPG)
- Ufficio federale della sanit pubblica (2, per lassicurazione
contro le malattie e gli infortuni)
- Autorit militari dei Cantoni (con espl per i comandanti di circondario)
- Direzione della posta da campo
- FFS SA, I-BF-KR (6)
- RUAG Electronics CIC RTS

IV

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Entrata in vigore
Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione


del 20.12.20111
emanato in virt dellarticolo 10 dellordinanza del 7 marzo 2003
sullorganizzazione del Dipartimento federale della difesa, della
protezione della popolazione e dello sport (OOrg-DDPS)2.
Il presente regolamento entra in vigore il 1 gennaio 2012.
Al momento dellentrata in vigore viene abrogato:
- regolamento 51.024 Organizzazione dei servizi distruzione (OSI),
valevole dal 1 gennaio 2010.

Capo dellesercito

Data di sottoscrizione
RS 172.214.1

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Osservazioni
In generale
La struttura del regolamento OSI si basa in linea di principio sugli
ambiti fondamentali di condotta (AFC), ai quali corrisponde la
numerazione dei capitoli.
Allinterno del regolamento, la ricerca dei contenuti facilitata dallindice
sommario allinizio e dallindice analitico alla fine.
Il regl OSI corrisponde allo stato delle conoscenze di met giugno
2011. Non stato quindi possibile tenere in considerazione le decisioni
prese successivamente.
I cambiamenti di maggior rilievo riguardano i seguenti ambiti:
a. le designazioni sono state adeguate alle strutture che hanno
subito dei cambiamenti;
b. nel capitolo 2 (Servizio informazioni) sono stati rielaborati i criteri
per possibili scenari desercizio;
c. nel capitolo 4 sono stati tenuti in considerazione gli adeguamenti
nel quadro della fattibilit sul piano logistico (APIANO).
La prossima revisione ordinaria del regl OSI prevista per il 1
gennaio 2015.
Le basi legali citate nel regl ODA possono essere consultate
elettronicamente come indicato di seguito:
Basi legali
Leggi e ordinanze
Prescrizioni (istruzioni, regolamenti, documentazioni, formulari incl leggi e ordinanze che
sono parte delle prescrizioni
militari come p. es la documentazione 51.010 Basi relative al personale dellesercito)

Accesso elettronico
Raccolta sistematica del diritto federale:
http://www.admin.ch/ch/i/rs/rs.html
Nel Learning Management System (LMS)
dellesercito (Catalogo > Disposizioni) con il
vostro account personale
https://www.lmsvbs.admin.ch
Per ricevere laccount basta inviare una mail
con grado, cognome, nome, incorporazione,
nuovo numero AVS a: elm@vtg.admin.ch

Domande o suggerimenti riguardanti il regl OSI vanno inoltrati a:


Stato maggiore di condotta dellesercito
Istruzione (AFC 7)
Papiermhlestr. 20
3003 Berna
Tf 031 324 51 86
VI

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Indice
Pagina
0

Disposizioni generali ............................................................... 1

1
1.1
1.2
1.3
1.4
1.4.1
1.4.2
1.4.3
1.5
1.6
1.6.1
1.6.2
1.6.3
1.7
1.8
1.9
1.10
1.10.1
1.10.2
1.11
1.11.1
1.11.2

Personale .................................................................................. 1
Competenze e subordinazioni.................................................... 1
Questioni deffettivo, chiamate in servizio: parte relativa agli
SPT............................................................................................. 2
Incorporazione: parte relativa ai SIB .......................................... 3
Questioni amministrative ............................................................ 4
Parte generale............................................................................ 4
Parte relativa ai SIB.................................................................... 6
Parte relativa agli SPT................................................................ 6
Coordinamento dellistruzione militare con la formazione civile. 6
Congedo ..................................................................................... 8
Parte generale............................................................................ 8
Parte relativa ai SIB.................................................................. 11
Parte relativa agli SPT.............................................................. 13
Licenziamento anticipato dai servizi distruzione ..................... 13
Entrata in servizio e licenziamento........................................... 16
Protezione della personalit..................................................... 18
Assistenza spirituale................................................................. 18
Parte generale.......................................................................... 18
Parte relativa ai SIB.................................................................. 19
Servizio sociale dellesercito (SSEs)........................................ 20
Parte generale.......................................................................... 20
Parte relativa ai SIB.................................................................. 22

Servizio informazioni (SINF) ................................................. 23

3
3.1
3.1.1
3.2

Prontezza e impieghi.............................................................. 25
Prontezza ................................................................................. 25
Parte relativa agli SPT.............................................................. 25
Impieghi di SIB e SPT .............................................................. 26

4
4.1
4.2
4.3

Logistica.................................................................................. 27
In generale ............................................................................... 27
Pianificazione e condotta ......................................................... 28
Rifornimento e restituzione....................................................... 32

VII

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

4.3.1
4.3.2
4.3.3
4.3.4
4.3.5
4.3.6
4.3.7
4.3.8
4.3.9
4.3.10
4.4
4.4.1
4.4.2
4.4.3
4.5
4.5.1
4.5.2
4.5.3
4.5.4
4.6
4.6.1
4.7
4.8
4.8.1
4.9

Classe rif I, sussistenza............................................................ 32


Classe rif II, dotazione regolamentare ..................................... 32
Classe rif III, carburanti ............................................................ 33
Classe rif IV, materiale da costruzione e del genio .................. 34
Classe rif V, munizioni.............................................................. 34
Classe rif VI, materiale personale ............................................ 36
Classe rif VII, veicoli, armi, apparecchi .................................... 44
Classe rif VIII, materiale sanitario e medicamenti .................... 46
Classe rif IX, pezzi di ricambio ................................................. 46
Class rif X, materiale non militare............................................. 46
Manutenzione ........................................................................... 50
Parte generale .......................................................................... 50
Parte relativa ai SIB.................................................................. 51
Parte relativa agli SPT.............................................................. 52
Sanit militare........................................................................... 55
Parte generale .......................................................................... 55
Parte relativa ai SIB.................................................................. 57
Parte relativa agli SPT.............................................................. 58
Urgenze .................................................................................... 60
Circolazione e trasporti............................................................. 62
Conducenti di veicoli ................................................................ 68
Infrastruttura ............................................................................. 72
Servizio veterinario................................................................... 76
Animali dellesercito.................................................................. 77
Servizi diversi ........................................................................... 78

5
5.1
5.2
5.2.1
5.2.2

Pianificazione.......................................................................... 81
Gestione delloccupazione ....................................................... 81
Prontezza ................................................................................. 82
Parte generale .......................................................................... 82
Parte relativa ai SIB.................................................................. 83

6
6.1
6.1.1
6.1.2
6.1.3

Aiuto alla condotta ................................................................. 84


Mezzi di telecomunicazione in uso nellesercito....................... 84
Trasmissione di informazioni militari ........................................ 84
Mezzi di telecomunicazione di propriet dellesercito .............. 84
Mezzi di telecomunicazione di diritto pubblico messi a
disposizione dallesercito.......................................................... 85
Apparecchiature terminali di telecomunicazione private
allacciate a reti di telecomunicazione di diritto pubblico .......... 86
Mezzi di telecomunicazione privati........................................... 87
Comportamento in assenza di direttive per luso ..................... 89

6.1.4
6.1.5
6.2
VIII

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

6.4.4
6.5
6.5.1
6.5.2

Comportamento in assenza di mezzi di telecomunicazione di


propriet dellesercito ............................................................... 89
Prestazioni aiuto cond per SIB e SPT...................................... 89
Ordinazioni di prestazioni aiuto cond ....................................... 89
Ordinazione di allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto
pubblico .................................................................................... 90
Processo dordinazione di prestazioni aiuto cond per SIB e
SPT........................................................................................... 93
Point of Contact........................................................................ 94
Rilevamento di militari con conoscenze linguistiche particolari 94
Specialisti di lingue................................................................... 94
Interpretatori di lingue della guerra elettronica (GE) ................ 95

7
7.1
7.1.1
7.1.2
7.1.3
7.2
7.2.1
7.2.2
7.2.3
7.3
7.4
7.5
7.6
7.7
7.7.1
7.7.2
7.8
7.8.1
7.8.2
7.8.3
7.9
7.10
7.11
7.12
7.13
7.14

Istruzione ................................................................................ 96
Preparazione del servizio ......................................................... 96
Parte generale.......................................................................... 96
Parte relativa ai SIB.................................................................. 96
Parte relativa agli SPT.............................................................. 97
Attivit particolari e misure ....................................................... 98
Parte generale.......................................................................... 98
Parte relativa ai SIB................................................................ 100
Parte relativa agli ................................................................... 102
Conclusione dei servizi distruzione ....................................... 102
Libera uscita ........................................................................... 103
Diritto di visita ......................................................................... 104
Formazione alla condotta ....................................................... 105
Tiro ......................................................................................... 106
Parte generale........................................................................ 106
Parte relativa ai SIB................................................................ 111
Sport ....................................................................................... 112
Parte generale........................................................................ 112
Parte relativa ai SIB................................................................ 113
Parte relativa agli SPT............................................................ 115
Servizio di guardia.................................................................. 115
Servizio psicopedagogico dellesercito .................................. 116
Disposizioni particolari............................................................ 117
Forze aeree ............................................................................ 120
Militari in ferma continuata ..................................................... 121
Episodi di estremismo ............................................................ 121

8
8.1

Settori trasversali ................................................................. 123


Comunicazione....................................................................... 123

6.3
6.4
6.4.1
6.4.2
6.4.3

IX

Regolamento 51.024 i

8.2
8.3
8.4
8.5
8.6
8.7
8.8
8.9
8.9.1
8.9.2
8.10
8.11

Organizzazione dei servizi distruzione

Relatori ................................................................................... 125


Sicurezza integrale................................................................. 127
Sicurezza militare (Sic mil) ..................................................... 133
Stupefacenti............................................................................ 136
Casse, crediti.......................................................................... 136
Servizio alpino ........................................................................ 137
Prevenzione dinfortuni nellesercito....................................... 138
Istruzione NBC ....................................................................... 141
Parte relativa ai SIB................................................................ 141
Parte relativa agli SPT............................................................ 141
Protezione della natura e dellambiente ................................. 142
Collaborazione con partner civili ............................................ 144

Appendici
1 Competenza dei tribunali militari (allegato 1 OGPM) 146
2 Organi competenti per la pianificazione e la gestione delloccupazione dei moduli distruzione ..... 150
3 Sistema dannuncio dei difetti (SAD): prescrizioni di armasuisse 153
4 Avvenimenti particolari, incidenti e infortuni: comportamento e
annuncio 157
5 I pi importanti numeri di telefono e indirizzi ...161
6 Scadenzario.. 165
7 Lista di controllo RAG/RAB/RAU .. 172
8 Indice analitico ...
175

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Disposizioni generali

1 Scopo e destinatari
1
Il presente regolamento (regl) intende conferire unorganizzazione
unitaria ai servizi distruzione di base (SIB) e ai servizi di
perfezionamento della truppa (SPT). Inoltre mira a creare un contesto
favorevole che consenta di perseguire gli obiettivi distruzione
conformemente ai criteri del capo dellesercito.
2
Il regolamento si rivolge ai cdt responsabili della preparazione e dello
svolgimento dei rispettivi SIB e SPT nonch agli organi amministrativi.
2 Campo dapplicazione
1
Il regolamento si applica a tutti i SIB e SPT dellesercito conformemente
al regl 51.076/I Affisso di chiamata in servizio militare. Per analogia, il
regolamento valevole anche per le formazioni in servizio di
promovimento della pace.
2
Si applica nel servizio dappoggio e nel servizio attivo fintanto che il
DDPS per il servizio dappoggio e il Consiglio federale per il servizio
attivo avranno deciso altrimenti.
3
Le considerazioni concernenti le responsabilit delle FT e delle FA si
applicano per analogia anche allSMCOEs, alla BLEs e alla BAC in
rapporto alle truppe subordinate.
3 Indice
Il presente regolamento contiene i principi organizzativi determinanti per i
vari ambiti. Per i dettagli si rimanda, laddove disponibili, ai pertinenti
regolamenti specifici.

1 Personale
1.1

Competenze e subordinazioni

4 Aggruppamento di corso di ripetizione (aggruppamento CR/istruzione di


reparto 2 [IDR 2])
I comandanti delle FT, delle FA, delle Grandi Unit (GU) e del Centro di
competenza NBC-KAMIR (CC) possono riunire corpi di truppa (C trp),
stati maggiori e unit (U) in un aggruppamento CR sotto il comando del
cdt che ricopre il grado pi elevato.

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

5 Formazioni dimpiego
Il capo dello Stato maggiore di condotta dellesercito (SMCOEs) e i cdt
delle FT e delle FA possono raggruppare stati maggiori, corpi di truppa e
unit in formazioni dimpiego.
6 Casi particolari
1
Le formazioni (truppe dapplicazione, formazioni dintervento, prove di
truppa, corsi distruzione OSCE e ONU, nonch i corsi e le attivit in
materia di diritto internazionale bellico, ecc.) convocate per servizi
distruzione al di fuori dellordinamento del comando ordinario (appendice
dellordinanza del 26 novembre 2003 sullorganizzazione dellesercito
OOE, appendice 1 dellordinanza del DDPS sullorganizzazione
dellesercito OOE-DDPS e regl 52.019 Ordine di battaglia) prestano
servizio secondo le istruzioni dellorgano di comando a cui sono
subordinate per tale impiego.
2
In qualit di detentore dei dati fondamentali e di riferimento della banca
dati dellesercito (KERDA) lSMCOEs/Pianificazione (AFC 5)
responsabile della denominazione dei SIB e degli SPT (escl CR).

1.2

Questioni deffettivo, chiamate in servizio: parte


relativa agli SPT

7 Compiti del cdt


Il cdt della truppa che deve essere chiamata in servizio:
a. spedisce gli ordini di marcia ai militari (mil) al pi tardi 6
settimane prima del servizio;
b. al contempo informa per la via di servizio il cdo GU in merito
allavvenuta spedizione degli ordini di marcia;
c. invia allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) gli ordini di
marcia non recapitabili, respinti dalla Posta.
8 Compiti dellSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1)
LSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1):
a. 20 settimane prima dellinizio del servizio informa i militari
mediante un avviso di servizio, inviando una copia dello stesso
anche ai relativi datori di lavoro;
b. assieme ai cdt, elabora i documenti dei militari tenuti a entrare in
servizio e allestisce gli ordini di marcia;
2

Regolamento 51.024 i

c.
d.
e.

Organizzazione dei servizi distruzione

mediante ordine di marcia personale, convoca i militari per SPT


al di fuori della formazione dincorporazione e informa il cdt della
formazione dincorporazione;
tratta gli ordini di marcia non recapitabili, respinti dalla Posta;
funge da organo di contatto e dinformazione per i cdt e gli organi
di comando in merito alle questioni riguardanti il differimento del
servizio.

9 Effettivi
1
Per principio, i militari prestano servizio con la propria unit o il proprio
stato maggiore.
2
Le GU, in collaborazione con lSMCOEs/Personale dellesercito (AFC
1), provvedono a incorporare leffettivo di quadri corrispondente al
fabbisogno, interpellando gli SM subord dir CEs.
3
In caso di disequilibrio numerico permanente tra quadri e truppa,
occorre ordinare cambiamenti dincorporazione e nuove incorporazioni al
fine di riequilibrare leffettivo.
4
LSMCOEs/Personale dellesercito (ACF 1) pu eventualmente riequilibrare gli effettivi sotto- o sopradimensionati.
5
Conformemente ai criteri emanati dal Comando dellesercito,
lSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) pu convocare dei militari per
prestazioni di supporto (p. es. nellambito della logistica) derivanti da
eccedenze degli effettivi e da differimenti del servizio.

1.3

Incorporazione: parte relativa ai SIB

10 Cambiamenti di funzione
1
In casi eccezionali e motivati (p. es. scarsa idoneit), possibile
richiedere dei cambiamenti di funzione di militari durante la scuola reclute
(SR) allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) mediante il form 02.080
(disponibile unicamente in formato elettronico); fanno eccezione i motivi
di ordine medico ai sensi del cpv. 2.
2
I cambiamenti di funzione che si fondano su una nuova valutazione
dellidoneit al servizio (limitazioni di ordine medico) possono essere
operati soltanto da una commissione per la visita sanitaria del
reclutamento (CVSR) di un centro di reclutamento. Ci pu avvenire
durante la SR (nel quadro della valutazione dellidoneit delle reclute
[VIR, vedi numero 30]) oppure anche dopo il licenziamento dalla SR
(quali militari non istruiti).
3

Regolamento 51.024 i

1.4
1.4.1

Organizzazione dei servizi distruzione

Questioni amministrative
Parte generale

11 Personale desercizio (istruzione e supporto)


LSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) regola lattribuzione delle
reclute del personale desercizio alle SR. Alle unit organizzative che non
dispongono di una propria SR vengono assegnate delle reclute del
personale desercizio provenienti da una SR.
2
I militari impiegati nellamministrazione militare e nei relativi esercizi
devono essere comandati correttamente. Le conoscenze militari
necessarie durante listruzione devono essere definite e impartite per la
formazione distruzione e supporto. Occorre inoltre controllare il materiale
personale.
3
I militari che presentano il profilo abile, inabile al servizio in campagna
(limitazioni di ordine medico) dopo la decisione dellSMCOEs/Personale
dellesercito (AFC 1) vengono incorporati in dist eser definiti, allinterno
dei quali prestano i loro SIB e SPT.
12 Fabbisogno di nuove leve tra i quadri
1
Il fabbisogno annuo di nuove leve viene trasmesso dallSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) alle FT, FA e al CC NBC-KAMIR per
le funzioni di caporale, sergente, sergente maggiore, sergente maggiore
capo, furiere e ufficiale subalterno a seconda della lingua e della
funzione/Arma al momento del primo inizio di SR. La ripartizione dei
capogr e caposez alle FOA, scuole e ai vari inizi di SR viene effettuata
dalle FT, dalle FA e dal CC NBC-KAMIR in base agli effettivi delle
reclute. La ripartizione dei contingenti per le proposte a capocuc, sgtm U,
fur e Qm sui tre inizi di SR viene operata dalla FOA log dintesa con il
Personale dellesercito (AFC 1).
2
Al fine di determinare il potenziale per una carriera nei quadri di livello II,
conformemente agli art. 21 e 22 dellordinanza del DDPS sul
reclutamento del 16 aprile 2002 (OREC-DDPS), i centri di reclutamento
effettuano la valutazione dei quadri di livello II per suff sup e aspiranti Qm
nelle settimane 5/6 della SR e per aspiranti caposez nelle settimane 3-5
dellistruzione a suff di 9 settimane. Durante lSPT ha luogo la valutazione
dei quadri di livello II dintesa con un centro di reclutamento.
13 Lavori amministrativi conclusivi
Annunci, elenchi e indici da allestire (oltre a quelli per la contabilit) e
ordinazioni da inoltrare:
4

Regolamento 51.024 i

a.
b.

Organizzazione dei servizi distruzione

secondo le istruzioni PISA per la truppa (IPT) dellSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) e documentazione 51.025 Il
comandante dunit;
lo scambio di dati con il sistema PISA avviene elettronicamente
mediante MILOffice.

14 Conservazione degli atti di servizio


1
Fanno stato le Weisungen des CdA ber die Geschftsverwaltung
(Geschftssteuerung und Aktenfhrung) in der Gruppe Verteidigung und
bei der Truppe (WEGA) del 14 aprile 2010 (non tradotte in italiano).
Vigono i seguenti periodi di conservazione:
2 anni
Atti che si riferiscono a un singolo servizio e
corrispondenza corrente.
5 anni
a. Elenco degli ufficiali;
b. liste di qualificazione;
c. atti disciplinari;
d. registro delle punizioni;
e. diari (form 06.014);
f. verbale sulla distruzione di atti SEGRETI;
g. verbale relativo alla presa in consegna di supporti
dinformazioni CONFIDENZIALI non numerati durante
il trapasso del comando o il cambiamento di funzione;
h. documenti secondo il regl Servizio delle munizioni
(vedi numero 83).
In
Pianificazione del personale (cdt e stati maggiori).
permanenza
2

Le iscrizioni nel registro delle punizioni vanno cancellate in ogni caso


dopo cinque anni e i relativi atti disciplinari devono essere distrutti (art.
205 cpv. 3 del Codice penale militare del 13 giugno 1927 [CPM]).
3
Allo scadere dei termini gli altri documenti summenzionati devono
essere inoltrati allArchivio federale per la conservazione. La GU
provvede a regolare i dettagli concernenti la conservazione e la
consegna allArchivio federale. Stabilisce in particolare i termini di
protezione per le informazioni classificate.
4
I documenti distruzione delle scuole guida individuali e collettive di tutte
le categorie devono essere conservati per 2 anni conformemente allart.
16 cpv. 1 lett. b dellordinanza del 28 settembre 2007 che disciplina
5

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

lesercizio della professione di maestro conducente (Ordinanza sui


maestri conducenti, OMaeC). Allo scadere del termine di conservazione
vanno smaltiti conformemente alle prescrizioni.

1.4.2

Parte relativa ai SIB

15 Convocazione di militari per SIB


La convocazione di militari per SIB compete alle FOA e ai CC. Questi,
entro la fine di settembre dellanno precedente, annunciano
allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1) e a tutti gli interessati
(analogamente alle Weisungen fr die Einberufung von AdA zu den GAD,
non tradotte in italiano) almeno i seguenti dati:
a. codice PISA;
b. designazione del SIB;
c. date dentrata in servizio e di licenziamento / settimana civile;
d. ora dellentrata in servizio;
e. luogo dentrata in servizio (NPA / luogo);
f. punto di ritrovo;
g. luogo di licenziamento (NPA / luogo);
h. lingua d/f/i;
i. osservazioni (dettagli relativi alla SR, dist entrata S, ecc.);
j. avanzamenti alla funzione: data (cerimonia / validit giuridica);
k. coordinate del cdo responsabile (tf, fax, e-mail).

1.4.3

Parte relativa agli SPT

16 Controlli
Bisogna controllare:
a. gli atti SEGRETI e CONFIDENZIALI secondo i criteri dellSM
Es/PIO/PISI;
b. la documentazione;
c. le iscrizioni nellLS.

1.5

Coordinamento dellistruzione militare con la


formazione civile

17 Interruzione dei servizi distruzione di base (frazionamento)


1
Per principio, i SIB fino al grado di ufficiale vanno assolti in un unico
periodo. Per ragioni di servizio tuttavia possono essere frazionati.
6

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Per ragioni importanti di carattere personale, come ad esempio motivi


familiari, a seguito della formazione o della professione, i militari possono
prestare i SIB suddivisi in parti. In proposito vige quanto segue:
a. al massimo una interruzione per SR e servizi distruzione di base
a sottufficiale e sottufficiale superiore;
b. al massimo due interruzioni per servizi distruzione di base a
ufficiale.
3
Se la recluta interrompe la propria SR, su richiesta le pu essere
concesso un licenziamento dopo 11 settimane nella misura in cui ha
assolto l80% del proprio servizio.
4
Il periodo distruzione mancato di una SR deve essere recuperato entro
due anni, quello di un servizio davanzamento entro tre anni dopo
lapprovazione della proposta.
5
Le regolamentazioni di dettaglio sono contenute nel promemoria 95.036
Koordination von ziviler und militrischer Ausbildung (non tradotto in
italiano) e sul sito www.zivil-militaer.ch.
18 Iscrizioni a istituti di formazione e a esami di fine tirocinio
1
Per liscrizione o lintroduzione allo studio principale presso istituti di formazione e cicli di formazione analoghi, agli studenti deve essere concesso un congedo, nella misura in cui sono tenuti a presentarsi di persona.
2
Per le assenze superiori a un giorno, gli studenti devono presentare
anticipatamente unattestazione dellistituto in questione. Negli altri casi
sufficiente unattestazione rilasciata dal segretariato dellistituto il giorno
del congedo mediante il form 06.038 Foglio di congedo.
3
Gli apprendisti devono essere congedati per sostenere gli esami di fine
tirocinio e partecipare a cerimonie ufficiali di fine tirocinio. Sono tuttavia
tenuti a presentare una convocazione o un invito. Eventualmente pu
essere sufficiente la conferma della commissione desame o dei
responsabili nel form 06.038 Foglio di congedo.
19 Licenziamento anticipato di studenti e apprendisti
1
Gli studenti di istituti di formazione e cicli di formazione analoghi come
pure gli apprendisti che durante un SIB o un SPT apprendono di non aver
superato un esame, possono essere licenziati anticipatamente nella
misura in cui una dichiarazione scritta del rispettivo istituto attesti che
lesame pu essere ripetuto e che altrimenti lo studente o lapprendista
perderebbe almeno un anno di studio o di tirocinio. Il computo dei giorni

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

di servizio si fonda sullordinanza del 19 novembre 2003 concernente


lobbligo di prestare servizio militare (OOPSM).
2
Di regola, i servizi di perfezionamento della truppa devono essere
prestati per lintera durata. Un licenziamento anticipato in considerazione
della formazione professionale o degli studi pu essere autorizzato
soltanto se sussistono ragioni improvvise e imperative (p. es. in caso di
rinvio imprevisto degli esami o se la data degli esami stata fissata
successivamente a quella del servizio).
3
La decisione circa il licenziamento anticipato spetta al cdt competente.
20 Servizi di consulenza
1
Presso tutti gli istituti di formazione di regola esistono dei servizi di
consulenza militari che consigliano gli studenti per quanto riguarda il
coordinamento degli studi con il servizio militare, in particolare:
a. se i servizi distruzione delle formazioni coincidono con gli esami;
b. per coordinare gli studi e i servizi distruzione di base;
c. per la presa di posizione e la presentazione di domande, dopo
aver consultato i rappresentanti delle scuole universitarie ecc.
2
Tramite i segretariati degli istituti di formazione e di altri istituti di
tirocinio, gli studenti hanno sempre la possibilit di rivolgersi ai servizi di
consulenza.
3
Le regioni territoriali (reg ter) in quanto organi di collegamento
garantiscono unottima collaborazione con i servizi di consulenza come
pure una prassi unitaria nel trattamento delle domande di differimento del
servizio e informano i servizi di consulenza in merito alle modifiche
apportate nellambito del differimento del servizio (responsabilit
dellistruzione). Gli indirizzi degli organi di contatto sono disponibili sul
sito: www.esercito.ch/Il mio servizio militare.

1.6
1.6.1

Congedo
Parte generale

21 Licenziamento per il congedo generale


1
Di regola, il congedo per il fine settimana inizia sabato alle 0800 ca. e
termina domenica sera alle 2400, tenendo conto degli orari dei trasporti
pubblici.
2
Per quanto riguarda il licenziamento per buone prestazioni e i congedi
dei quadri vedi il numero 27, paragrafi 2 e 3.

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Per servizi particolari o manifestazioni (p. es. dislocazioni, giornata delle


porte aperte, integrazione dei quadri, esercizi di resistenza o impieghi
speciali per ordine di organi superiori) possibile ordinare una partenza
ritardata o il servizio durante il fine settimana. In tal caso, il cdt che
impartisce lordine decide in merito a uneventuale compensazione.
4
Per singoli militari il cdt pu adottare, caso per caso, adeguate
regolamentazioni speciali. Ad esempio, per i militari che per motivi
religiosi santificano il sabato (Sabbat), a seconda delle possibilit, il
congedo va concesso a partire da venerd pomeriggio e compensato con
il servizio di domenica.
5
Qualora grossi effettivi di truppa si trovino nel medesimo settore, il cdt
competente coordina il licenziamento.
22 Lavori supplementari al sabato
In caso di prestazioni insufficienti possibile impiegare la giornata di
sabato per svolgere laddestramento supplementare (art. 37 regl 51.002
RS 04).
23 Rientro in servizio dopo il congedo generale
1
Dopo un normale congedo per il fine settimana, il rientro in servizio va
fissato per la domenica sera e deve essere possibile utilizzare i mezzi
pubblici di trasporto.
2
Lappello serale dopo un congedo generale vincolante anche per gli
ufficiali e i sottufficiali. A quel momento i quadri devono trovarsi negli
alloggi che non possono pi lasciare senza unautorizzazione speciale.
3
Per i corsi di formazione, i relativi cdt possono emanare
regolamentazioni particolari.
4
Per il controllo del tempo di riposo e di guida si utilizza il form 13.042 dfi
Controllo del tempo dimpiego per i conducenti di veicoli a motore. Per
garantire losservanza del tempo di riposo prescritto e del divieto di
consumare alcolici, al conducente pu essere ordinato il rientro in
servizio anticipato.
5
I conducenti di veicoli devono effettuare il controllo del tempo dimpiego
(form 13.042 dfi) durante il congedo generale per le ultime 24 ore prima
dellimpiego.

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

24 Congedi personali
1
La procedura per la concessione di congedi personali si fonda sugli art.
37 segg. dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo di
prestare servizio militare (OOPSM).
2
La partecipazione volontaria a manifestazioni fuori del servizio durante il
congedo generale non d diritto a compensazioni o congedi personali.
3
Non viene concesso alcun congedo per la partecipazione a corsi di
Giovent e Sport (G+S). Il cdt SIB pu concedere ai monitori di tali corsi
dei congedi della durata massima di sei giorni.
4
Il congedo di militari incorporati nellesercito come sportivi di punta nello
stato maggiore specializzato sport avviene secondo le direttive del cdo
SR per sportivi di punta, dintesa con lUfficio federale dello sport.
5
Se per una domanda di differimento del servizio sussiste un interesse
privato preponderante, ma se per le esigenze del richiedente sufficiente
un congedo personale, questo deve essere concesso conformemente
allart. 39 cpv. 1 dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente
lobbligo di prestare servizio militare (OOPSM).
25 Attraversamento dei confini nazionali
1
Vigono le seguenti prescrizioni generali:
a. lattraversamento dei confini nazionali in uniforme necessita di
unautorizzazione del DDPS;
b. lautorizzazione obbligatoria anche nei seguenti casi:
1. Principato del Liechtenstein (soggiorno o transito);
2. transito in territorio estero (eccezioni secondo cpv. 2);
c. per viaggi di congedo allestero in civile non necessaria alcuna
autorizzazione particolare;
d. lattraversamento dei confini nazionali non si ripercuote
sullassicurazione militare;
e. lattraversamento dei confini nazionali con armi da fuoco e
munizioni per assistere a manifestazioni di tiro allestero
consentito solo con unautorizzazione desportazione valevole
rilasciata dalla Segreteria generale del DDPS e unautorizzazione
del Paese dimportazione.
2
Transito:
a. Francia: regolamentazione speciale per la tratta Flh-LeymenRodersdorf della Baselland Transport AG (BLT) e laeroporto di
Basilea-Mulhouse: vedi Accordo franco-svizzero del 12 maggio
10

Regolamento 51.024 i

b.

c.

Organizzazione dei servizi distruzione

1966 sul transito di militari svizzeri in uniforme su territorio


francese;
Germania: diritti di transito per militari sulla tratta EglisauNeuhausen am Rheinfall conformemente alla Convenzione tra la
Svizzera e la Germania sul diritto di transito del 5 febbraio 1958 e
allegato
II
(modifica
del
10
gennaio
1983)
http://www.admin.ch/ch/d/sr/ 0_631_256_913_65/index.html;
Italia: i viaggi di congedo da e per il Ticino su territorio nazionale
italiano sono consentiti solo in civile (uniforme eventualmente nel
bagaglio) e senza armi e munizioni.

26 Festa del 1 maggio


1
Su richiesta i militari possono essere congedati per partecipare alle
festivit del 1 maggio, purch tale ricorrenza sia un giorno festivo
riconosciuto dal Cantone in cui la truppa presta servizio.
2
I congedi per la partecipazione alla festivit del 1 maggio nel luogo di
domicilio sono concessi esclusivamente a funzionari dei sindacati
certificati.

1.6.2

Parte relativa ai SIB

27 Regolamentazioni speciali per il congedo generale


1
Prima del licenziamento per il congedo del fine settimana il cdt U, il mil
prof U o il cdt di scuola deve tenere un colloquio relativo al servizio che
contenga tra laltro una valutazione del lavoro svolto durante la settimana
appena trascorsa e unanticipazione della settimana successiva.
2
Per prestazioni speciali, non solo di natura fisica, il cdt SIB pu
congedare singoli militari al pi presto venerd a mezzogiorno
(licenziamento per buone prestazioni).
3
Se la prestazione e landamento del servizio lo consentono, il cdt SIB
pu congedare parte dei quadri gi il venerd sera.
4
Per singoli militari il cdt SIB pu adottare, caso per caso, adeguate
regolamentazioni speciali.
5
I cdt FT, FA e dellIstruzione superiore dei quadri dellesercito (ISQ)
possono autorizzare i cdt delle loro scuole e corsi di formazione ad
anticipare la partenza per il congedo o a posticipare il rientro in servizio
se:
a. la partenza il venerd alle 1800 compensata con la rinuncia a
una libera uscita settimanale;
11

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

b.

concesso un luned libero, a condizione che si lavori il venerd


sera e che il congedo al sabato non inizi prima delle 1200.
Una combinazione dei punti a e b possibile nella misura in cui venga
osservato il numero necessario di ore distruzione.
6
Il cdt SIB pu ordinare il seguente numero di giorni di congedo generale
(di regola, al massimo quattro giorni consecutivi, inclusa la durata del
viaggio):
Scuola reclute (21 settimane)
Scuola reclute (18 settimane)
Scuola reclute (25 settimane)
Istruzione a suff o suff sup
Istruzione a uff (escl Cfo uff)

10 giorni
8 giorni
13 giorni
10 giorni
13 gionri

Osservazioni
In questo caso vengono conteggiati tutti i
giorni della settimana (da lu a sa), anche se
sono stati dichiarati giorni festivi. La
domenica non viene computata.

Se dei giorni festivi generali cadono in un periodo di servizio, i congedi


vanno concessi come segue e i giorni di congedo menzionati devono
essere computati alla durata complessiva dei congedi generali:
a. Pasqua:
licenziamento il gioved a mezzogiorno e rientro in
servizio la sera del luned di Pasqua;
b. Ascensione: licenziamento il mercoled sera e rientro in servizio
la domenica sera;
c. Pentecoste: licenziamento il venerd sera e rientro in servizio il
luned sera, oppure licenziamento il sabato mattina
e rientro in servizio il marted dopo Pentecoste alle
1330;
d. 1 agosto:
1 agosto di
Luned
Marted
Mercoled
Gioved
Venerd
Sabato
Domenica

e.

Licenziamento
Normale di sabato
Normale di sabato
Marted 1200
Mercoled 1200
Gioved 1200
Venerd 1200
Normale di sabato

Entrata in servizio
Marted 1330
Mercoled 1330
gioved 1330
Normale di domenica
Normale di domenica
Normale di domenica
Luned 1330

24 dicembre: se il 24 dicembre cade di venerd il licenziamento


per il congedo pu avvenire la sera precedente.
8
Tali congedi generali sono supplementari ai congedi generali pi lunghi
conformemente al numero 28.
9
Non tuttavia obbligatorio concedere tutti i giorni di congedo disponibili
per un congedo generale secondo il cpv. 5. I cdt FOA e CC cercano un
equilibrio adeguato tra i vari inizi di scuola reclute.
12

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

10

In particolare in caso di servizi brevi i cdt FT, FA e ISQ possono


emanare regolamentazioni speciali per i congedi generali.
28 Congedi generali pi lunghi
1
La durata e il momento dei congedi generali pi lunghi (conformemente
allart. 40 dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo di
prestare servizio militare, OOPSM) sono fissati annualmente nel piano
dei servizi.
2
I militari che prestano servizio distruzione di base senza interruzioni,
durante questi congedi generali pi lunghi restano in servizio. In questo
modo sottostanno allassicurazione militare (incl sospensione dei premi
della cassa malati) e sono sottoposti al diritto penale militare per
determinati reati secondo lart. 3 cpv. 1 numero 1 del Codice penale
militare del 13 giugno 1927 (CPM).

1.6.3

Parte relativa agli SPT

29 Formazioni dintervento
Le formazioni con compiti di prontezza come pure gli organi superiori
delle formazioni dintervento devono concordare p v S la
regolamentazione dei giorni festivi con lSMCOEs/Operazioni (AFC 3),
Papiermhlestrasse 20, 3003 Berna, tf 324 96 43 prima dellinizio del
servizio.

1.7

Licenziamento anticipato dai servizi distruzione

30 Principi che regolano il licenziamento anticipato


1
Un licenziamento anticipato di militari determinato da prestazioni
insufficienti o manchevolezze pu avvenire solo per motivi imperativi (art.
25 OOPSM). In caso di dubbio occorre rinunciare al licenziamento.
Bisogna verificare se un semplice trasferimento sufficiente e se il
servizio pu essere portato a termine in un altro SIB/SPT. Il
licenziamento o il trasferimento deve essere disposto per scritto e
motivato e soggiace al diritto di reclamo. Se viene interposto reclamo, il
licenziamento o il trasferimento pu essere comunque messo in atto
(numero 107 RS 04).
2
Per il licenziamento dovuto a motivi di ordine medico si veda lordinanza
del 24 novembre 2004 concernente lapprezzamento medico dellidoneit
al servizio e dellidoneit a prestare servizio (OAMIS) e il regl 59.023
Truppenarztdienst (non tradotto in italiano). Determinante ai fini della
13

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

valutazione medica il doc 59.010 Nosologia Militaris (AD USO


INTERNO). Per quanto riguarda il certificato di trasferimento destinato al
medico di famiglia vedi numero 38.
3
In caso di nuova valutazione dellidoneit di reclute occorre procedere
secondo le direttive del medico in capo dellesercito sullo svolgimento
della valutazione dellidoneit delle reclute nei centri di reclutamento del
16 febbraio 2009.
4
Il licenziamento allinizio della SR o un cambiamento dincorporazione
determinato dalla mancanza della licenza di condurre o delle conoscenze
professionali richieste agli specialisti si basa sulle istruzioni
amministrative della formazione daddestramento competente.
5
In caso di licenziamento anticipato, lequipaggiamento personale va
adattato secondo le istruzioni della Base logistica dellesercito (BLEs).
31 Competenza per i licenziamenti
Il cdt competente procede al licenziamento. Per i sottufficiali e gli ufficiali
ci avviene dintesa con la rispettiva formazione daddestramento/GU o
con lSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1).
32 Licenziamento dai servizi davanzamento a seguito di qualificazioni
insufficienti
I licenziamenti dai servizi davanzamento a seguito di qualificazioni
insufficienti si fondano sul regl 51.013 Qualificazioni e mutazioni
nellesercito (QMEs).
33 Licenziamento determinato da casi penali
1
Per quanto riguarda le pene disciplinari occorre chiarire in maniera
approfondita e oggettiva se sussiste la possibilit di licenziare
anticipatamente i colpevoli. Ci soprattutto in caso di disobbedienza
continuata o se, dopo che stato presentato reclamo in materia
disciplinare (trattato) contro la pena degli arresti, stato interposto anche
un ricorso disciplinare al tribunale contro la decisione relativa al reclamo
in materia disciplinare, ottenendo in tal modo la sospensione
dellesecuzione degli arresti a seguito della durata della procedura in
materia di ricorso disciplinare al tribunale, di regola chiaramente dopo la
conclusione del servizio militare in questione. Linoltro di un reclamo in
materia disciplinare contro la pena degli arresti non costituisce ancora un
motivo di licenziamento, nella misura in cui non sono soddisfatte le

14

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

condizioni supplementari conformemente ai capoversi seguenti 2-5


seguenti.
2
I militari possono essere licenziati anticipatamente per aver commesso
reati punibili soltanto se il licenziamento simpone per imperative ragioni
di servizio. Ci si verifica in particolare quando il reato flagrante e il
colpevole non pi ammissibile al servizio presso la truppa, in virt
dellart. 25 cpv. 1 lett. a dellordinanza del 19 novembre 2003
concernente lobbligo di prestare servizio militare (OOPSM).
3
Per determinare se la presenza di un militare sia diventata
inammissibile nella fattispecie concreta, non possibile applicare regole
ferree di valutazione. Non si tratta soltanto di determinare la modalit e la
gravit del reato, bens anche le circostanze.
4
Licenziamento in caso di singola infrazione:
a. se il comportamento punibile si conclude con linfrazione (p. es.
dopo un furto), bisogna decidere caso per caso se il colpevole
devessere licenziato per ragioni di servizio. In caso di dubbio il
cdt competente per il licenziamento consulta lorgano superiore;
b. se viene ordinata lassunzione di prove preliminare o listruzione
preparatoria, la decisione relativa al licenziamento va presa
soltanto dopo aver interpellato il giudice istruttore militare.
5
Licenziamento in caso di disobbedienza continuata:
a. il colpevole deve essere licenziato se il comportamento punibile
perdura e la situazione irregolare pregiudica landamento del
servizio o nuoce alla comunit militare. Ci si verifica p. es.
quando un militare rifiuta per principio di prestare servizio di
guardia con larma da fuoco;
b. in questi casi occorre ricordare al militare le pertinenti disposizioni previste dal Regolamento di servizio e dal codice penale
militare. Il cdt gli impartisce lordine formale di obbedire e fissa un
termine entro il quale la situazione irregolare deve essere risolta;
c. se linsubordinazione perdura, bisogna ricordare ancora una
volta al colpevole il suo obbligo di obbedienza, avvertendolo che
altrimenti verr avviato nei suoi confronti un procedimento
giudiziario militare e sar disposto il suo licenziamento. Se il
colpevole continua a rifiutarsi di obbedire bisogna redigere un
breve verbale in cui viene fissato per scritto lordine concreto che il
colpevole rifiuta di eseguire (p. es. Mi rifiuto di partecipare
allesercizio di tiro del [data, ora] presso [luogo] oppure Mi rifiuto
di effettuare il servizio di guardia il [data, ora] presso [luogo].
una formulazione generale del tipo Mi rifiuto di prestare servizio
15

Regolamento 51.024 i

d.

Organizzazione dei servizi distruzione

militare insufficiente). Nei casi gravi (p. es. rifiuto di prestare


servizio di guardia):
1. il cdt ordina di procedere allassunzione preliminare di prove
o di avviare unistruzione preparatoria;
2. se necessario bisogna provvedere al fermo provvisorio del
colpevole;
3. bisogna predisporre il licenziamento.
Anche in questo caso la decisione relativa al licenziamento va
presa soltanto dopo aver interpellato il giudice istruttore militare;
negli altri casi, di regola, la prima volta sufficiente un
procedimento disciplinare. Se la pena rimane priva deffetto
oppure se, dopo che stato presentato reclamo in materia
disciplinare (trattato) contro la pena degli arresti, stato
interposto anche un ricorso disciplinare al tribunale contro la
decisione relativa al reclamo in materia disciplinare, ottenendo in
tal modo la sospensione dellesecuzione degli arresti a seguito
della durata della procedura in materia di ricorso disciplinare al
tribunale, di regola chiaramente dopo la conclusione del servizio
militare in questione, il colpevole deve essere licenziato.

34 Licenziamento in caso di condanna penale


1
Ai sensi della Legge militare, gli ufficiali e i sottufficiali posti sotto tutela
sono esclusi dal servizio militare. La relativa competenza spetta
allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1).
2
Secondo gli art. 20 o 24 della Legge militare, i militari condannati penalmente o per crimini o reati possono essere esclusi dal servizio militare.
Tali casi vanno notificati allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1), il
quale eventualmente propone al cdt di licenziare il militare in questione.
3
Licenziamento in seguito a procedimento penale civile o militare:
allinizio di un servizio i cdt informano per scritto i partecipanti ai servizi
davanzamento di questa disposizione (form 05.024 Inchiesta sulle
pene, sui procedimenti penali, sulle procedure desecuzione e di
fallimento in corso nei servizi davanzamento).

1.8

Entrata in servizio e licenziamento

35 Inizio o fine del servizio in un giorno festivo


1
Sono giorni festivi ai sensi dellart. 25a dellordinanza concernente
lobbligo di prestare servizio militare (OOPSM) tutti i giorni festivi
16

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

nazionali e i giorni festivi ufficiali per un numero importante di Cantoni


che non cadono regolarmente di domenica.
2
Se, in base allaffisso di chiamata in servizio militare, un servizio
distruzione inizia o finisce in uno di tali giorni festivi, vale quanto segue:
a. lentrata in servizio avviene il giorno successivo al giorno festivo;
b. il licenziamento avviene il giorno precedente il giorno festivo.
3
Le date indicate nellordine di marcia personale corrispondono alle date
effettive dentrata in servizio e di licenziamento.
4
La durata del servizio distruzione ridotta di un giorno. Il giorno festivo
non computato come giorno di servizio e non d diritto al soldo o
allindennit per perdita di guadagno.
36 Orari dentrata in servizio
1
Il cdt della GU stabilisce lorario dentrata in servizio, in modo che la
maggior parte dei militari possa raggiungere il luogo dentrata in servizio
con i mezzi pubblici.
2
Per le formazioni dellordine di grandezza di un C trp, gli orari dentrata
in servizio devono essere stabiliti al pi tardi 8 settimane prima dellinizio
del servizio dintesa con le FFS SA, Divisione Viaggiatori, Trasporti
militari (vedi numero 167).
37 Licenziamento il giorno dellentrata in servizio
In casi particolari, il cdt autorizzato a licenziare dei militari entrati in
servizio. Il cdt non pu rilasciare anticipatamente unautorizzazione di
differimento del servizio (vedi ordinanza concernente lobbligo di prestare
servizio militare, OOPSM).
38 Licenziamento per motivi medici
Il medico militare deve informare il militare in merito alla procedura da
seguire. Se previsto un proseguimento del trattamento da parte del
medico di famiglia (p. es. per quanto concerne la capacit o lincapacit
lavorativa) viene allestito un certificato di trasferimento.
39 Servizio civile
Ai sensi dellart. 17 della legge federale del 6 ottobre 1995 sul servizio
civile sostitutivo (Legge sul servizio civile, LSC), le domande inoltrate
durante il servizio militare non dispensano dallobbligo di prestare servizio
17

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

militare fino al momento in cui viene presentata la decisione


sullammissione (www.zivi.admin.ch).

1.9

Protezione della personalit

40 Dati riguardanti i militari


1
Informazioni riguardanti dati personali, indirizzi, ecc. di militari possono
essere fornite per scritto o oralmente soltanto agli organi militari di
comando e agli uffici amministrativi, unicamente se tali dati sono
indispensabili per ladempimento dei rispettivi compiti.
2
La comunicazione di dati personali si fonda sulle disposizioni del diritto
federale, in particolare sullart. 19 della legge federale del 19 giugno 1992
sulla protezione dei dati (LPD), sugli art. 1 e 2 della legge federale del 3
ottobre 2008 sui sistemi dinformazione militari (LSIM) e sullart. 205 cpv
5 del Codice penale militare del 13 giugno 1927 (CPM).
3
In caso di dubbio, la decisione spetta allSMCOEs/Personale
dellesercito (AFC 1).
4
Il trattamento di dati medici regolato dallordinanza del 24 novembre
2004 concernente lapprezzamento medico dellidoneit al servizio e
dellidoneit a prestare servizio (OAMIS).

1.10 Assistenza spirituale


1.10.1 Parte generale
41 Principi
1
Assistenza spirituale:
a. ogni militare ha diritto allassistenza spirituale fornita da un
cappellano;
b. il cdt organizza lassistenza spirituale assieme ai cappellani. In
assenza di questultimo, in particolare per i casi demergenza
spirituale, il cdt la organizza con laiuto dei religiosi del luogo in
cui la truppa presta servizio;
c. il cappellano assume o rende possibile lassistenza spirituale per
tutti i militari, compresi quelli che non appartengono alla sua confessione o alla sua religione. In particolare si prende cura di chi
oppresso spiritualmente, dei malati, dei detenuti e dei moribondi;
d. i quadri e la truppa si assistono vicendevolmente nello spirito
dellaiuto al camerata.
2
Funzioni religiose:
18

Regolamento 51.024 i

a.

b.
c.
d.

Organizzazione dei servizi distruzione

di norma, durante le domeniche di servizio e i giorni festivi religiosi, la truppa celebra funzioni religiose proprie. Durante i servizi
senza domeniche, il cappellano pu celebrare funzioni religiose
nel corso della settimana, se landamento del servizio lo
consente;
dintesa con il cdt, il cappellano celebra una funzione ecumenica
o organizza funzioni religiose separate per confessione;
in mancanza di un cappellano, i cdt emanano istruzioni per
lorganizzazione delle funzioni religiose;
coloro che non intendono partecipare alla funzione, sono
dispensati e possono essere ordinati loro dei lavori di servizio.

42 Annuncio ai cappellani/Care Team


Malattie gravi, incidenti, evacuazioni, arresti e decessi di militari vanno
annunciati immediatamente al cappellano. In casi demergenza bisogna
rivolgersi al Care Team o al religioso pi vicino (vedi appendice 5).
43 Assistenza ai detenuti
Il cappellano, dintesa con il cdt, rende visita ai detenuti di sua spontanea
volont o su richiesta di questi ultimi.
44 Funerali militari
I funerali militari vengono celebrati secondo quanto previsto dal doc
51.034 Documentazione per aiutanti.
45 Assenza dai pasti per motivi religiosi
Nella misura in cui landamento del servizio non sia eccessivamente
pregiudicato, i cdt possono concedere di consumare pasti in altri luoghi ai
militari che lo richiedono per motivi religiosi. Con il consenso del cdt, ai
militari interessati pu essere versata unindennit in contanti per i pasti
di servizio non consumati a seguito di tali motivi conformemente al regl
51.003 Regolamento damministrazione (RA).

1.10.2 Parte relativa ai SIB


46 Compito
1
I cappellani provvedono allassistenza spirituale sulle piazze darmi (pz
armi) e contribuiscono alla risoluzione di questioni e compiti sociali.
Annunciano i casi dassistenza al cdt competente.
19

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Il cdt della FOA o del CC, in collaborazione con i capiservizio dei


cappellani della FOA, regola:
a. lattribuzione dei cappellani ai SIB;
b. le responsabilit per le qualificazioni annuali e gli annunci dei
giorni di servizio dei cappellani.
3
I cdt SIB svolgono un rapporto annuale con i cappellani loro attribuiti,
allo scopo di tracciare un bilancio dellanno appena trascorso e per
discutere limpiego dellanno successivo.
47 Colloqui personali
1
I nomi, gli indirizzi e i numeri di telefono dei cappellani devono essere
indicati negli ordini generali di scuola e affissi in luoghi adeguati.
2
In qualsiasi momento i militari devono avere la possibilit di rivolgersi a
un cappellano senza dover passare per la via di servizio.
48 Incontri
1
Dintesa con i cappellani, il comandante di scuola stabilisce il
programma per la SR, durante la quale vanno previsti da due a tre
incontri (da uno a due durante lIBG/IBF e uno durante lIDR 1).
2
Durante lavanzamento a sottufficiale occorre prevedere da due a tre
incontri.
3
Durante il Cfo sgtm e il Cfo fur dei corsi di formazione per sottufficiali
superiori va prevista una presentazione sul servizio dassistenza
spirituale nellunit.
4

Durante lavanzamento a ufficiale sono da prevedere da due a quattro


incontri.
5
Nellambito dei Cfo cond I, i futuri cdt devono essere informati in merito
allassistenza spirituale dellesercito.
6
Durante i Cfo tecn A e B per aiutanti, questi devono essere istruiti alla
collaborazione con i cappellani.

1.11 Servizio sociale dellesercito (SSEs)


1.11.1 Parte generale
49 Servizio sociale
1
Un servizio sociale efficiente nei SIB e negli SPT militari crea le
premesse favorevoli per listruzione militare e contribuisce ad aumentare
notevolmente la disponibilit a prestare servizio.
20

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Le richieste inoltrate da persone che necessitano aiuto vengono trattate


dai consulenti dellSSEs o da specialisti incorporati militarmente presso il
Servizio sociale. Questi durante il colloquio con gli assistiti chiariscono le
loro necessit. Laiuto pu essere fornito sotto forma di informazioni,
consulenza, assistenza, collocamento o prestazioni in denaro.
3
I cdt creano le condizioni ideali affinch lSSEs possa operare
efficacemente per aumentare la disponibilit a prestare servizio.
50 Assicurazione contro le malattie e gli infortuni
1
Copertura assicurativa dellassicurazione militare (AM):
a. i militari in servizio sono coperti dallAM in caso di malattia o
infortunio. Per i militari che durante il congedo svolgono
unattivit lucrativa, lAM viene sospesa soltanto nella misura in
cui sono coperti dallassicurazione obbligatoria contro gli
infortuni, in virt della legge federale sullassicurazione contro gli
infortuni;
b. per quanto riguarda le cure stazionarie e semistazionarie, lAM
assume soltanto le spese del trattamento in camera comune. Chi
desidera essere ricoverato in camera privata o semiprivata deve
stipulare unassicurazione complementare o assumersi
personalmente le spese supplementari che ne derivano.
2
Ai sensi dellart. 3 cpv. 4 della legge federale del 18 marzo 1994
sullassicurazione malattie (LAMal), lobbligo dassicurazione sospeso
per gli assicurati che a seguito dellistruzione militare sono soggetti per
pi di 60 giorni consecutivi allAM. Se il servizio viene notificato
tempestivamente, lassicuratore rinuncia alla riscossione del premio a
partire dallinizio del servizio. Dopo il servizio, se i premi non sono stati
pagati interamente devono essere saldati a posteriori, mentre i premi
pagati in eccesso vengono dedotti dai premi ancora da versare oppure
rimborsati.
51 Tutela del rapporto di lavoro
Vedi Promemoria sulla protezione del rapporto di lavoro in caso di
servizio militare e di protezione civile oppure di servizio civile, pubblicato
dalla Segreteria di Stato delleconomia (SECO) dintesa con il DDPS
(http://www.seco.admin.ch/dokumentation/publikation/00009/00027/
01518/index.html?lang=it).

21

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

1.11.2 Parte relativa ai SIB


52 Uffici di collegamento per le questioni sociali nelle scuole reclute e nelle
scuole per i quadri
In ogni scuola reclute o scuola per i quadri esiste un ufficio di
collegamento per le questioni sociali, con un apposito responsabile.
Questi incaricato dal cdt SIB e funge da suo consulente per le questioni
sociali. la persona di collegamento tra i militari che chiedono consiglio e
assistenza, i loro cdt, lSSEs e gli uffici del lavoro (vedi anche numero
303).
53 Annuncio di reclute svizzere residenti allestero
Il cdo SR annuncia entro la fine della terza settimana di SR le reclute
svizzere
residenti
allestero
mediante
lapposito
formulario
allOrganizzazione degli Svizzeri allestero, Alpenstrasse 26, 3006 Berna,
031 356 61 00, (info@aso.ch).
54 Informazione ai militari
importante che tutti i militari nei SIB siano informati tempestivamente e
in modo esaustivo in merito allSSEs. Questo emana allattenzione dei
cdt le istruzioni relative allorganizzazione e allo svolgimento.

22

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

2 Servizio informazioni (SINF)

55 Servizio informazioni per tutte le truppe


Conformemente al numero 495 del regl 51.020 Condotta tattica XXI,
tutte le truppe, quindi anche quelle nei SIB, negli SPT e quelle senza
personale del servizio informazioni, hanno il compito permanente di
fornire il proprio contributo alla rete informativa integrata mediante la
ricognizione, lesplorazione, la sorveglianza, la valutazione, la presa di
contatto e la trasmissione tempestiva di annunci.
2
I contenuti degli annunci si fondano sui bisogni generali di informazioni
(cfr. appendice 1 del regl 75.001 Regolamento per il servizio
informazioni dellesercito RSIEs e del regl 75.002 Guida per il servizio
informazioni dellesercito GSIEs).
56 Istruzione della truppa in materia di minaccia e ambiente
1
Per il raggiungimento dalla prontezza di base, il SINF rappresenta scenari il pi possibile realistici relativi alla minaccia (partner, controparte,
avversario) e ai pericoli (ambiente, incl rischi e pericoli determinati da
fattori naturali e tecnico-industriali) per tutti i livelli distruzione e contribuisce alladdestramento degli stati maggiori nei processi di condotta.
2
Mediante una rigorosa istruzione specialistica degli organi SINF e una
costante informazione al di fuori del tempo di servizio, in particolare in
merito allo sviluppo della situazione e alla rete informativa integrata,
viene garantita una prontezza permanente allimpiego minima.
57 Impostazione di esercizi / designazione degli attori
1
In occasione di esercizi e durante listruzione specifica allimpiego
devono essere rappresentati scenari delle minacce, dei pericoli, degli
attori e dellambiente il pi vicini possibile alla realt. Negli scenari occorre
dare particolare importanza alle minacce e ai pericoli che non sono
immediatamente attuali dal profilo fisico, bens che si ripercuotono
indirettamente, pregiudicando linformazione, la comunicazione, la
percezione e la capacit di giudizio, ma anche la salute e la capacit
prestazionale (p. es. disturbi elettronici, attacchi alle reti informatiche,
propaganda, radiazioni psicoattive, principi attivi biologici e chimici).
2
Gli scenari possono da un canto consentire a un aggressore di risalire
alla percezione della minaccia, a sforzi principali tattici e operativi nonch
agli intenti come pure allo stato dellistruzione, della prontezza e della
preparazione; daltro canto di ferire gravemente singole persone, gruppi
sociali, organizzazioni e Stati nella propria concezione di s.
23

Regolamento 51.024 i
3

Organizzazione dei servizi distruzione

Per tener conto della sensibilit politica, sociale e diplomatica come


pure delle esigenze della sicurezza delle operazioni, nellimpostazione di
esercizi e scenari occorre osservare le seguenti direttive:
a. gli scenari e gli esercizi devono essere classificati a seconda del
loro contenuto e del loro significato;
b. gli scenari devono essere limitati alla descrizione dellambiente
necessario per il relativo esercizio;
c. al livello operativo nazionale e nellistruzione specifica allimpiego
gli attori e le fattispecie devono essere designati e rappresentati
proprio come si presentano durante limpiego (scenari reali,
minacce e pericoli concreti in impiego);
d. per tutti gli altri esercizi gli attori e le fattispecie rappresentate
negli scenari devono essere resi anonimi, in modo che non sia
possibile stabilire alcun nesso diretto con la realt. I modelli
comportamentali rilevanti ai fini della minaccia devono tuttavia
essere resi senza falsificazioni (scenari fittizi vicini alla realt;
minacce e pericoli didattici ma caratteristici).
Ci significa che:
1. gli avvenimenti dattualit di politica interna ed estera non
devono essere rappresentati;
2. la designazione degli attori (uomini di Stato, personalit
pubbliche, organizzazioni, gruppi religiosi, etnici e culturali,
partiti politici, Stati, coalizioni, ecc.) deve essere resa
anonima in modo che non sia possibile risalire a persone,
gruppi o Stati. quindi opportuno usare i colori (ROSSO,
GIALLO, ecc.) e/o nomi di fantasia (p. es. gruppo GRANIT,
ecc.);
3. i mezzi tratti dalle documentazioni SINF e impiegati per
esercizi (armi, apparecchi, competenze) e la dottrina
dimpiego degli attori devono essere elencati nella
documentazione dellesercizio;
e. la documentazione concernente limpostazione di esercizi con
contenuti riguardanti gli ambiti del combattimento moderno, della
violenza al di sotto della soglia bellica, della minaccia e dei
pericoli come pure degli attori modello e degli avversari possono
essere ordinati al seguente indirizzo:
SMCOEs / SIM, Centro amministrativo DDPS, Papiermhlestrasse 20,
3003 Berna, tf 031 325 01 92, fax 031 324 44 39, e-mail
sekretariat.j2@vtg.admin.ch.
24

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

3 Prontezza e impieghi
3.1

3.1.1

Prontezza

Parte relativa agli SPT

58 Truppe di prontezza dellesercito


1
Il CEs designa annualmente formazioni delle FT, delle FA, della difesa
NBC, eventualmente della BLEs o della BAC, quali truppe dimpiego o di
prontezza.
2
In caso di necessit, possibile ordinare alle truppe di prontezza di
anticipare ed eventualmente anche di prolungare il servizio
conformemente allart. 67 segg. della legge federale del 3 febbraio 1995
sullesercito e sullamministrazione militare (LM) e allart. 16
dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo di prestare
servizio militare (OOPSM). LSMCOEs/Operazioni (AFC 3/5),
Papiermhlestrasse 20, 3003 Berna emana p v S allattenzione dei cdt di
tali formazioni le istruzioni di carattere organizzativo per uneventuale
anticipazione del servizio.
59 Esercizi dallarme
Ogni anno vengono svolti degli esercizi dallarme per laddestramento
dellSMCOEs, degli stati maggiori delle FT, delle FA, delle reg ter, della
BLEs, dei collegamenti di condotta nonch di altre formazioni e servizi.
60 Valutazione della truppa nei SIB e SPT
Nellambito del proprio servizio, i cdt dei C trp valutano lo stato della
prontezza secondo i criteri del Controlling della prontezza dellesercito. Il
rilevamento dei dati garantito dal cdt C trp il quale viene poi interpellato
mediante unintervista dal rappresentante BERCO (controlling della
prontezza) della GU. I dati rilevati vengono analizzati ai livelli di condotta
strategico-militare, operativo e tattico ed elaborati conformemente al
livello gerarchico. Da sei a otto settimane prima dellinizio del servizio,
lorgano responsabile prende contatto con i cdt C trp e fissa una data per
lintervista.
61 Esercizi di prontezza
Secondo i criteri dellSMCOEs e la data dordine delle FT, delle FA, della
BLEs e della BAC.

25

Regolamento 51.024 i

3.2

Organizzazione dei servizi distruzione

Impieghi di SIB e SPT

62 Impiego di mezzi militari a favore di terzi


1
Fa stato lordinanza dell8 dicembre 1997 concernente limpiego di
mezzi militari a favore di attivit civili e attivit fuori del servizio (OIMC)
come pure gli art. 15 e 20 dellordinanza del 19 novembre 2003
concernente lobbligo di prestare servizio militare (OOPSM).
2
Sono consentiti esclusivamente gli impieghi autorizzati dallSMCOEs,
dalle FT o dalle FA (per i trasporti aerei e la ricognizione aerea).
63 Aiuto spontaneo e aiuto in caso di catastrofe
1
Fanno stato:
a. ordinanza del 29 ottobre 2003 sullaiuto militare in caso di
catastrofe in Svizzera (OAMC);
b. ordinanza del 24 ottobre 2001 sullaiuto in caso di catastrofe
allestero (OACata);
c. data dordine per la prontezza di base dellesercito;
d. vademecum 51.205 Aiuto militare in caso di catastrofe per tutte
le truppe;
e. ordinanza del 14 dicembre 1995 concernente limpiego di mezzi
militari nellambito della protezione AC coordinata e a favore
della centrale nazionale dallarme (OIMAC);
f.
ordinanza del 20 ottobre 2010 sullorganizzazione di interventi in
caso di eventi NBC e catastrofi naturali (Ordinanza sugli
interventi NBCN).
2
Gli impieghi di SIB e SPT prestati sotto forma di aiuto spontaneo vanno
annunciati immediatamente p v S allSMCOEs/Operazioni (AFC 3/5). In
ogni caso indispensabile informare la reg ter del settore dimpiego.
64 Informazione alla truppa circa la prontezza dopo il licenziamento
I militari devono essere informati prima del licenziamento circa gli obblighi
e la prontezza fuori del servizio secondo il regl 51.002 Regolamento di
servizio (RS 04) e il doc 51.002/I Breviario.

26

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

4 Logistica
4.1

In generale

65 Processo logistico
1
La logistica comprende la totalit dei processi e dei servizi destinati a
fornire un supporto logistico globale alle forze armate. I suoi processi
parziali sono la pianificazione e la condotta, il rifornimento e la
restituzione, la manutenzione, la sanit, la circolazione e il trasporto
come pure linfrastruttura.
2
I beneficiari di prestazioni rilevano il fabbisogno di prestazioni (supporto
logistico) indicato nel concetto logistico dallanalisi del compito,
dellintenzione e delle servit.
3
Il Centro di coordinamento logistico (CCL) della Base logistica dellesercito (BLEs) fornisce informazioni in caso di esigenze logistiche
straordinarie.
Tf
0800 40 00 01
Fax
0800 40 00 02
E-mail
lba.lkz@vtg.admin.ch
Indirizzo
Base logistica dellesercito
Centro di coordinamento logistico
3003 Berna
Homepage
www.logistikbasis.ch
66 Perdite, furti, irregolarit e guasti
1
Basi: regl 51.002 Regolamento di servizio (RS 04), regl 51.003
Regolamento damministrazione (RA), Weisungen des CdA ber das
Meldewesen von Ereignissen im Bereich der Integralen Sicherheit VBS
(SIME-Weisungen, non tradotte in italiano), Weisungen der LBA ber die
Wiedererstellung
der
Einsatzbereitschaft
des
Materials
im
Ausbildungsdienst (WEMA non tradotte in italiano) e Weisung der LBA
ber Materialverluste und Beschdigungen an Material und
Bundesinfrastrukturen (non tradotte in italiano).
2
Le perdite, i furti e i guasti devono essere annunciati immediatamente
alla BLEs mediante il form 28.017 Rapporto concernente il materiale
perso e i danni al materiale dellesercito e alle installazioni e/o i form
28.240 Annuncio di disturbo / 28.242 Rapporto dattivit. In caso di
furto obbligatorio allegare o fornire i verbali disponibili degli organi che
svolgono linterrogatorio quali polizia militare, polizia civile o giudice
istruttore militare.
27

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Le perdite e i furti di armi e munizioni o di materiale dellesercito classificato o degno di protezione nonch le osservazioni di qualsiasi altra irregolarit in rapporto con detto materiale devono essere inoltre annunciati con lapposito formulario 13.106 al servizio di picchetto del DDPS (vedi
appendice 4).
4
Se questi annunci presentano un contenuto classificato, durante
lelaborazione di tali informazioni occorre osservare le prescrizioni in
materia di protezione delle informazioni.
5
In caso di differenze a livello della dotazione occorre contattare al pi
presto possibile o immediatamente dopo averne preso atto la polizia
militare (vedi appendice 4).
6
La BLEs pu far riparare da una ditta i danni causati dalla truppa agli
immobili e al mobilio. La truppa deve saldare la fattura con i propri mezzi
conformemente al regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA) e
alle Weisungen der LBA vom 11 aprile 2011 ber Materialverluste und
Beschdigungen an Material und Bundesinfrastrukturen (non tradotto in
italiano).
7
Le domande di assunzione dei costi o di sostituzione del materiale a
seguito di perdita, furto o guasti a carico della Confederazione devono
essere motivate mediante il form 28.017. Tali domande vanno inoltrate
alla BLEs subito dopo la constatazione del sinistro.
8
Ufficio oggetti smarriti per il materiale dellesercito: tf 0800 40 00 01.

4.2

Pianificazione e condotta

67 Preparazione di un RAB/RAG/RAS
In base alla data dordine della GU (compiti, scopo dellSPT, obiettivi dellistruzione, obiettivi dellesercizio, ecc.) lS4 redige una prima bozza della
valutazione della situazione logistica del concetto logistico. Questo serve
da base di discussione per il RAB/RAG (come minimo per quanto riguarda leffettivo, il fabbisogno e il bilancio). La preparazione e lo svolgimento
del rapporto avvengono secondo una lista di controllo (vedi appendice 7).
68 Rapporti dappoggio a livello di corpo di truppa SPT e SIB
(RAB/RAG/RAS)
1
Lorgano competente (conformemente allappendice 2) concorda con i
cdt interessati la data del rapporto, convoca i partecipanti e dirige il
rapporto (vedi lista di controllo, appendice 7).
2
Di regola tale rapporto ha luogo 5 mesi prima del servizio a livello di bat
(RAB) o gr (RAG) e per analogia ci vale anche per i SIB (RAS). Per gli
28

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

impieghi fa stato lo scadenzario stabilito dal cdt responsabile della


pianificazione e della condotta delle operazioni e dellimpiego. Esso serve
a definire i punti logistici, ad assicurare e a mettere a disposizione le
infrastrutture necessarie e leventuale appoggio allistruzione come pure
a rendere noti aspetti rilevanti dal punto di vista della sicurezza.
3
Lorgano competente fornisce al cdt la documentazione per lutilizzo di
piazze darmi, di tiro e desercitazione. Questo vale in particolare per i
dossier delle piazze di tiro, le possibilit di alloggio e i punti di
attraversamento.
4
In occasione del rapporto il cdt deve:
a. annunciare gli effettivi previsti e lorganizzazione della
formazione;
b. informare circa le tematiche distruzione, gli obiettivi e le servit;
c. presentare lo svolgimento cronologico del servizio (concetto
sommario);
d. mostrare il fabbisogno in fatto di infrastrutture distruzione, di
difesa, di combattimento nonch di accantonamenti;
e. annunciare le necessit in fatto di S san.
5
Nel quadro del RAB/RAG/RAS ha luogo laccordo logistico a livello di
scuola/C trp assieme alla BLEs durante il quale si tratta in particolare di
definire la messa a disposizione presso i posti di distribuzione (luogo,
ora, quantit), lappoggio della log impg nella log stazionaria, il RIDIMA, i
corsi distruzione continua, i ritiri prima del servizio, ecc. Per larea del
Centro distruzione al combattimento RUAG Training Support (CIC RTS)
laccordo logistico ha luogo con il CIC RTS.
6
Inoltre viene stabilita la data del rapporto dappoggio a livello dunit
(RAU) nonch quella del rapporto RIDIMA e del debriefing.
69 Preparazione ed esecuzione della data dordine del cdt C trp ai
subordinati diretti (subord dir)
1
Per la pianificazione dettagliata del servizio, i cdt a livello di unit
ricevono dai loro superiori diretti i criteri concordati a livello di C trp
durante il rapporto dappoggio.
2
Sulla base dei criteri del RAB/RAG/RAS lS4 amplia il concetto logistico
da sottoporre al cdt per lapprovazione quale base per laccordo logistico
nel quadro del RAU.
3
Al pi tardi 10 settimane prima del servizio ha luogo laccordo del
fabbisogno logistico nel quadro del RAU. Precedentemente il cdt C trp
effettua la data dordine ai subord dir.
29

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

70 Rapporti dappoggio a livello di unit (RAU)


1
Nellambito del RAU laccordo logistico avviene tra i beneficiari di prestazioni (C trp/SM/U1) e i fornitori di prestazioni (BLEs o CIC RTS) sotto
la direzione del cdt C trp e in presenza delluff log (S4). A tale riguardo si
tratta di concordare la fornitura di prestazioni (definire e ordinare tutte le
prestazioni logistiche) tra i beneficiari di prestazioni e la BLEs.
2
Durante il RAU lS4 in grado di presentare un concetto logistico ridotto
dopo aver trovato un equilibrio tra le formazioni subordinate e i rispettivi
elenchi di dettaglio della dotazione regolamentare (EDR). Tale accordo
logistico chiarisce la fattibilit di un imminente servizio sul piano logistico,
d il via alle pianificazioni vincolanti e definisce chi dovr fare che cosa,
dove, quando, come e con quali mezzi.
3
Al riguardo lS4 pu contare sulla consulenza fornitagli dal quadro della
log impg a livello C trp (di regola un caposez log, aiut suff). Questo
realizza in ultima analisi la pianificazione e garantisce la fornitura di
prestazioni logistiche allinterno del C trp.
4
Le ordinazioni vengono dichiarate vincolanti sia per i beneficiari che per
i fornitori di prestazioni 5 giorni dopo il RAU e i cdt U ricevono una
conferma dellordinazione. Eventuali cambiamenti sono possibili soltanto
in casi eccezionali motivati p v S (GU). In caso di divergenze a breve
termine nella quantit della fornitura i consulenti logistici definiscono
assieme al cdt (C trp) le prestazioni logistiche effettive (p. es.
sostituzione, riduzioni, ecc.).
5
Su richiesta i subord dir CEs, assieme alla BLEs o allSMCOEs (AFC
4/6), fissano le priorit e decidono in merito allo scaglionamento nellattribuzione (p. es. a seguito di una limitata disponibilit in fatto di materiale).
6
Per analogia questa procedura vale anche per i SIB.
71 Richiesta di prestazioni logistiche non attribuite
1
Base: Istruzioni della BLEs concernenti le richieste di prestazioni
logistiche non attribuite.
2
Se sulla base di condizioni/esigenze particolari per un servizio necessario materiale supplementare, questo pu essere richiesto p v S
mediante il form 06.069 Gesuch um nicht zugeteilte logistische Leistungen (non tradotto in italiano) al pi tardi 8 settimane prima del servizio.

Solo se il servizio non ha luogo nel quadro di un C trp!

30

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Gli organi di cdo superiore (in ultima istanza subord dir CEs) autorizzano
le prestazioni logistiche supplementari tenendo in considerazione gli
aspetti legati alla sicurezza e ai rischi, le capacit della truppa, lo stato
dellistruzione come pure gli effettivi dentrata in servizio. Per richieste
provenienti dallSM Es, dallISQ come pure generalmente in caso di
dubbio la responsabilit e la competenza spettano allSMCOEs. In ogni
caso occorre firmare personalmente il form 06.069 (nessuna firma
elettronica).
3
In seguito la BLEs valuta la disponibilit materiale e informa p v S i
richiedenti in merito allattribuzione delle prestazioni logistiche
supplementari fattibili. Le decisioni negative in particolare devono essere
comunicate immediatamente alla truppa.
72 Riconsegna e ripristino della disponibilit del materiale nel servizio
distruzione (RIDIMA)
1
Il RIDIMA un impiego della truppa, deve essere imperativamente
ordinato dai cdt e viene eseguito dai quadri sul posto. I quadri
responsabili partecipano al rapporto RIDIMA e discutono con la BLEs le
possibilit circa il luogo e lora della riconsegna del materiale e
dellinfrastruttura. Di regola il RIDIMA inizia gioved mattina dellultima
settimana e dura due giorni.
2
In occasione del RIDIMA i sistemi e il materiale devono essere
riconsegnati alla BLEs presso lubicazione concordata pronti al
funzionamento. Il materiale e i sistemi guasti devono essere rimessi in
efficienza o ristabiliti dalla logistica dimpiego secondo la competenza
man. La truppa deve designare correttamente il materiale che non
pronto al funzionamento al di fuori della competenza man della truppa
e documentare i guasti negli appostiti formulari necessari a tale scopo. I
rapporti sullo stato (form 13.005) devono essere compilati correttamente.
3
Tutto ci che non viene designato come materiale guasto dalla truppa
considerato pronto allimpiego.
4
Il materiale guasto deve essere restituito separatamente. Nel caso di armi e apparecchi che non funzionano alla perfezione, la truppa deve indicare i danni o i difetti (rapporti sullo stato, etichetta di riparazione), effettuare gli annunci di disturbo specifici AD mediante il form 28.240 ed eventualmente redigere dei rapporti dattivit RA con il form 28.242. Per
danni straordinari occorre allestire un rapporto separato (form 28.017).
5
La BLEs garantisce il supporto tecnico durante i RIDIMA.
6
La formazione resta responsabile per tutti i beni fino al momento della
restituzione alla BLEs.
31

Regolamento 51.024 i

4.3
4.3.1

Organizzazione dei servizi distruzione

Rifornimento e restituzione
Classe rif I, sussistenza

73 In generale
1
Per principio tutti i militari con soldo ricevono la sussistenza secondo il
fabbisogno. Su incarico del cdt, la responsabilit per lordinario della
truppa spetta al fur U o al Qm (livello C trp). Sulle pz armi dotate di centri
di sussistenza un responsabile dello stesso coordina lordinario gestito
dalla truppa.
2
Lacquisto di prodotti freschi e di prodotti che possono essere
conservati non compresi nellassortimento dei viveri dellesercito viene
effettuato mediante acquisto libero dalla truppa. Le condizioni generali
dacquisto e i contratti di fornitura fungono da basi legali.
3
Lordinazione di viveri dellesercito regolamentata nellappendice 12
del regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA). In occasione del
RAB/RAU vengono consegnati alla truppa i formulari in uso al momento.
4
Quale supporto per le pianificazioni dettagliate la BLEs mette a
disposizione in Internet (www.armee.ch/verpflegung) dei piani di
sussistenza come pure i formulari e le istruzioni in vigore.

4.3.2

Classe rif II, dotazione regolamentare

4.3.2.1 Parte generale


74 Elenco di dettaglio della dotazione regolamentare (EDR)
In linea di principio la truppa pu disporre del materiale attribuito nellEDR
per il proprio servizio sotto forma di offerta di materiale. Se dovesse
constatare che nel relativo elenco (o liste delle offerte) non contemplato
il materiale regolarmente necessario, pu richiedere per la via di servizio
al competente subord dir CEs che questo venga inserito nellEDR.
LSMCOEs/Istruzione (AFC 7) decide in merito allattribuzione sulla base
delle richieste inoltrate dai subord dir CEs.
75 Presa in consegna della dotazione regolamentare
1
Di regola la preparazione e la riconsegna della dotazione regolamentare
avvengono nel settore della logistica stazionaria.
2
Eventuali difetti o differenze nella dotazione devono essere notificati
entro 72 ore dalla presa in consegna del materiale. Durante il ritiro di
sistemi obbligatorio eseguire un controllo della prontezza di
funzionamento.

32

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

76 Materiale dellesercito classificato e degno di protezione


1
Con la consegna, viene trasferita la responsabilit riguardo allosservanza di leggi, ordinanze, istruzioni, regolamenti e documentazioni in
vigore per quanto concerne lutilizzo, limmagazzinamento, la sorveglianza e il trasporto da parte della truppa. La consegna deve avvenire
conformemente alle prescrizioni vigenti (p. es. identificazione, ricevute,
ecc. vedi numero 324 e il promemoria 51.140 Trattamento di materiale
dellesercito classificato e degno di protezione).
2
La presa in consegna e la restituzione devono essere controfirmate. Per
il materiale dellesercito numerato, classificato e degno di protezione
occorre indicare anche il numero dellapparecchio.
4.3.2.2 Parte relativa ai SIB
77 Principi generali
Durante lIBG, lIBF e lIDR 1, in caso di trapasso del comando o del
compito oppure in caso di occupazione di un nuovo settore, vengono
eseguiti i relativi RIDIMA o le prese in consegna secondo quanto
concordato durante laccordo logistico.
2
In linea di principio i ritiri annui sono possibili (eccezioni); le relative
modalit vanno stabilite in occasione dellaccordo logistico.

4.3.3

Classe rif III, carburanti

78 Ritiro di carburanti, lubrificanti e prodotti di manutenzione


1
possibile ottenere informazioni circa le possibilit di rifornimento
(elenco dei distributori di carburante della Confederazione) e la
procedura di ordinazione delle BEBECO Card consultando la homepage
della BLEs (www.logistikbasis.ch oppure www.bebeco.ch).
2
Il rifornimento di carburante con container o taniche nonch il ritiro di
lubrificanti e prodotti di manutenzione vengono definiti in occasione
dellaccordo logistico. I container possono essere impiegati soltanto in
piazze appositamente equipaggiate (impiego secondo il regl 60.011
Regolamento tecnico per il servizio dei carburanti RTC).
3
Per motivi legati alla protezione dellambiente, il rifornimento di veicoli
con taniche di carburante deve essere limitato al minimo.
4

I subord dir CEs applicano i criteri di contingentamento emanati


dallSMCOEs conformemente al livello gerarchico.

Per i compiti di trasporto della truppa a favore di terzi occorre


disciplinare il ritiro di carb con il mandante.
33

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Lultimo rifornimento in occasione del RIDIMA deve essere effettuato


con la BEBECO card della truppa.
7
Siccome la BEBECO card serve anche quale autorizzazione di pagamento, eventuali perdite della carta vanno annunciate immediatamente.

4.3.4

Classe rif IV, materiale da costruzione e del genio

79 In generale
Per lordinazione di materiale da costruzione e del genio occorre
utilizzare i form 37.008 e 37.009. La consegna dei form alla BLEs
avviene in occasione dellaccordo logistico durante il RAU.

4.3.5

Classe rif V, munizioni

80 Ordine concernente le munizioni e affisso di prevenzione degli incidenti


dovuti a proiettili inesplosi
1
Durante ogni servizio il cdt rende attenta la truppa al contenuto
dellordine concernente le munizioni.
2
Laffisso Prevenzione degli incidenti dovuti a proiettili inesplosi (form
26.043) e la tavola a colori per lidentificazione di proiettili inesplosi e
munizioni trovate (form 26.047) devono essere esposti allalbo della
truppa. La truppa deve essere informata in merito.
81 Armi e munizioni private
1
Le armi e le munizioni private non possono essere portate in servizio.
2
I superiori rendono attenti i loro subordinati a tale divieto negli ordini per
i servizi distruzione come pure allinizio del servizio.
3
fatta eccezione per gli sportivi di punta muniti di licenza che si preparano in vista di competizioni come pure per i membri dei distaccamenti
di protezione del Consiglio federale (DPCF) e del servizio di sicurezza
della polizia militare (SSPM); le eccezioni possono essere autorizzate dai
cdt superiori.
4
Per le formazioni di milizia della Sic mil consentito lutilizzo del sistema
dallenamento SIMUNITION in uso presso le polizie civili, previa autorizzazione dellesperto federale per le piazze di tiro. Non viene tuttavia
versata alcuna indennit per lutilizzo, le munizioni ed eventuali riparazioni. Inoltre il cdt del corpo di truppa assume la piena responsabilit per
limpiego di un sistema privato di questo genere, in particolare per
lequipaggiamento di protezione.

34

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

82 Responsabilit dei cdt


1
Nel loro ambito di responsabilit, i cdt garantiscono che:
a. per le attivit con armi e munizioni vengano selezionate e
impiegate persone degne di fiducia;
b. i militari vengano istruiti al maneggio delle armi e delle munizioni;
c. i luoghi dimmagazzinamento delle munizioni siano conformi al
regl 60.070 Servizio delle munizioni;
d. non venga superata la quota consentita per loccupazione di un
deposito di munizioni;
e. venga ritirata al massimo una chiave per deposito di munizioni da
conservare in luoghi a prova di furto, se non in possesso del
responsabile;
f.
i controlli della dotazione dei depositi di munizioni e la relativa
sorveglianza vengano effettuati conformemente alle prescrizioni;
g. i furti e le perdite di munizioni come pure le irregolarit vengano
notificati conformemente alle prescrizioni secondo il numero 66;
h. i militari siano informati circa la modalit per conservare le armi
fuori del servizio.
2
Le offerte mun sono vincolanti. In casi eccezionali possibile inoltrare
per la via di servizio delle richieste per esigenze supplementari mediante
il form 06.069 Gesuch fr nicht zugeteilte logistische Leistungen (non
tradotto in italiano).
3
I cdt devono stabilire delle regole concernenti la sicurezza durante i lavori nei depositi di munizioni e nelle loro vicinanze. A seconda della situazione locale e della minaccia ordinano un aumento del personale (personale di guardia, ecc.) ed eventualmente equipaggiamenti supplementari.
83 Indicazioni amministrative
1
I documenti richiesti secondo il regl Servizio delle munizioni devono
essere allestiti separatamente per ogni scuola o per ogni C trp e
conservati per cinque anni.
2
Le differenze nella dotazione devono essere esaminate dal cdt della GU
competente, interpellando se necessario un giudice istruttore militare.
3
Per eliminare gravi discrepanze, la BLEs pu convocare il responsabile
delle munizioni.

35

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

84 Trasferimento di munizioni
Il trasferimento di munizioni da un SIB o da una formazione a unaltra
deve essere registrato nella contabilit delle munizioni della truppa. La
consegna a societ militari e associazioni mantello, alle rispettive
associazioni come pure a societ civili invece vietata.
85 Responsabile delle munizioni nei SIB
In ogni SIB occorre designare a lungo termine un capo dei servizi e un
sostituto (militare di professione) responsabili delle munizioni. I loro
compiti e le responsabilit vanno fissati in un elenco degli obblighi.
86 Munizioni per il personale militare
Il personale militare dispone di una dotazione di munizioni per
lallenamento personale con larma personale. I dettagli sono contenuti
nel regl 60.070 Servizio delle munizioni.

4.3.6

Classe rif VI, materiale personale

4.3.6.1 Parte generale


87 In generale
1
Durante il servizio, il cdt deve concedere ai suoi subordinati il tempo
sufficiente per la cura e la pulizia dellequipaggiamento personale.
2
Il ristabilimento dellequipaggiamento personale durante il servizio viene
effettuato secondo quanto pattuito in occasione dellaccordo logistico. Sono esclusi gli obblighi previsti dallart. 86 del regl 51.002 Regolamento di
servizio RS 04 (Obbligo di avere cura dellequipaggiamento e del
materiale).
3
Nellambito dellaccordo logistico vengono fornite le istruzioni e le
disposizioni dettagliate relative allequipaggiamento personale.
4
Se degli oggetti dequipaggiamento sono danneggiati o particolarmente
sporchi in seguito alladempimento di un compito di servizio, la truppa
deve inoltrare un rapporto firmato dal cdt U (form 28.017). La BLEs
decide in merito alle eventuali conseguenze finanziarie nellambito di
competenza attribuito.
88 Contrassegnazione dellequipaggiamento
La contrassegnazione dellequipaggiamento personale deve essere
effettuata conformemente alle istruzioni della BLEs, distribuite in
occasione dellaccordo logistico. Per gli altri articoli ritirati che non
36

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

possono essere direttamente contrassegnati occorre utilizzare i cartellini


con i nomi e le etichette. Gli oggetti contrassegnati in maniera errata
vengono fatturati al momento della restituzione da parte della truppa.
89 Calzature
1
Al posto delle scarpe dordinanza tutti i militari possono indossare
scarpe civili adatte al servizio in campagna e riconosciute dalla BLEs
conformemente al regl 51.009 Vestiario e pacchettaggi.
2
Occorre tener presente che:
a. le scarpe civili riconosciute adatte al servizio in campagna non
vengono registrate nel libretto di servizio;
b. a chi indossa scarpe civili non viene versata alcuna indennit;
c. la Confederazione non versa alcun contributo per la rimessa in
efficienza o la sostituzione di scarpe civili.
90 Scarpe civili per motivi medici
Il porto di scarpe civili per motivi medici (con iscrizione nel libretto di
servizio) regolato come segue:
a. la BLEs/Sanit militare, la CVSR oppure la CVSI come pure i
medici militari possono prescrivere il porto di scarpe civili adatte
al servizio in campagna per motivi medici, sempre che con le
scarpe dordinanza (confezionate su misura oppure ortopediche
o dotate di ausili quali plantari, imbottiture, ecc.) non si trovi una
soluzione soddisfacente;
b. dintesa con la BLEs, per lacquisto di scarpe civili la
Confederazione pu farsi carico di parte delle spese;
c. qualora vengano acquistate scarpe terapeutiche prescritte dal
medico militare per motivi medici, la BLEs/Sanit militare decide
in merito allassunzione dei relativi costi;
d. per la rimessa in efficienza di scarpe civili riconosciute dalla
BLEs adatte al servizio in campagna e iscritte nel libretto di
servizio, viene applicata la medesima regolamentazione delle
scarpe dordinanza.
91 Scarpe su misura e stivali su misura
1
I militari in servizio che necessitano di plantari o di inserti su misura
devono annunciarsi al medico militare il quale provvede a indirizzare tali

37

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

militari presso un calzolaio ortopedico, alliscrizione nel libretto di servizio,


al visto della fattura e al relativo invio diretto alla BLEs/Sanit militare.
2
I rialzi per le scarpe dordinanza (suole e tacco fino a un massimo di 10
mm) per compensare laccorciamento di una gamba possono essere
inseriti, dintesa con la BLEs, da un calzolaio ortopedico o della piazza
darmi riconosciuto. Il medico militare vidima la fattura e la invia
direttamente alla BLEs/Sanit militare. Le compensazioni il cui spessore
supera i 10 mm richiedono scarpe su misura.
3
Se durante il SIB il medico militare prescrive delle scarpe su misura, il
militare deve recarsi subito con il libretto di servizio e il certificato medico
presso la BLEs per la relativa ordinazione.
4
Dopo aver ricevuto il primo paio e averlo indossato per circa due
settimane, il militare deve comunicare alla BLEs mediante la cartolina di
risposta se le scarpe su misura calzano bene. Tale notifica costituisce il
presupposto per la fabbricazione del secondo paio.
5
Se le scarpe su misura non calzano perfettamente, il comando convoca,
dopo aver interpellato la ditta produttrice, il militare interessato per un
ulteriore controllo.
6
La truppa non pu ordinare o acquistare direttamente scarpe su misura.
92 Rimessa in efficienza di scarpe
In tutti i servizi distruzione, i militari devono avere la possibilit di far
rimettere in efficienza le scarpe dordinanza conformemente alle istruzioni
della BLEs e al regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA).
93 Occhiali militari 02
1
Tutte le persone soggette allobbligo di leva e i militari che portano
occhiali o lenti a contatto, che necessitano di un nuovo ausilio visivo
oppure il cui ausilio visivo militare non pi sufficiente, ricevono degli
occhiali militari.
2
La prescrizione degli occhiali militari viene rilasciata al momento del
reclutamento, mentre la consegna avviene allinizio della SR.
3
I militari i cui occhiali militari nel frattempo non sono pi sufficienti o ai
quali in occasione del reclutamento non sono stati prescritti degli occhiali
militari ma che necessitano di un ausilio visivo, devono annunciarsi
presso la BLEs/Sanit militare, Servizio medico militare oppure durante il
servizio al medico militare. Questultimo provvede alla consegna tramite la
BLEs.

38

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Dopo la consegna degli occhiali militari, la Confederazione non assume


pi alcuna spesa per danni arrecati agli ausili visivi privati.
5
La rimessa in efficienza e la sostituzione di occhiali militari deve essere
disposta con il libretto di servizio, per il tramite della BLEs.
94 Maschera di protezione NBC 90
1
Alla fine del servizio la truppa deve pulire le maschere di protezione
conformemente al regl 74.161/II Materiale personale di protezione
NBC. La maschera di protezione pulita e asciutta viene riposta nella
custodia senza il supporto di plastica ma avvolta in uno straccio.
2
In caso di perdita di maschere di protezione NBC bisogna avviare uninchiesta con verbale dinterrogatorio. Le domande di sostituzione vanno
inoltrate con il verbale dinterrogatorio e il libretto di servizio alla BLEs.
3
Ogni militare ha diritto a una correzione visiva per la maschera di
protezione NBC 90.
4
Se il militare decide a proprio rischio di portare le lenti a contatto
rinunciando a una maschera di protezione NBC 90 con correzione visiva,
dovr sempre avere con s gli occhiali militari 02 pronti per luso.
5
I portatori di occhiali e lenti a contatto la cui correzione visiva per la maschera di protezione 90 deve essere sostituita (cambiamento di diottrie),
devono sottoporsi a una visita oculistica su ordine del medico militare. Lo
stesso vale per i militari che iniziano a portare occhiali o lenti a contatto.
6
Al termine del servizio tutte le maschere di protezione 90 a cui va
apportata una correzione visiva devono essere consegnate
separatamente per unit alla BLEs. Il militare riceve la maschera di
protezione 90 personale con la correzione visiva al proprio domicilio.
7
Durante i servizi distruzione, limpiego profilattico di filtri di protezione
NBC, come p. es. del filtro combinato polivalente ABEK 04, va discusso
preventivamente con lSMCOEs, CC NBC-KAMIR sulla base della
minaccia e del compito.
8
Lincapacit dovuta a ragioni mediche di indossare la maschera di
protezione non giustifica linabilit (secondo il doc 59.010 Nosologia
Militaris) e pertanto nemmeno la non idoneit al servizio. Pu tuttavia
costituire un motivo per un cambiamento di funzione.
95 Ispezione delle armi
1
Nelle ultime due settimane di SR, alla fine dei corsi di formazione per i
quadri e nella seconda met dellSPT, i cdt devono ordinare unispezione
39

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

delle armi secondo le istruzioni della BLEs; lispezione eseguita dalle


persone autorizzate conformemente a tali istruzioni. Di regola i Cfo tecn e
i corsi di formazione dellISQ, ad eccezione del Cfo uff, hanno luogo
senza arma personale.
2
Lispezione delle armi fa parte dellistruzione e per principio deve essere
effettuata con i mezzi della truppa (arti trp) al di fuori del RIDIMA. Serve
al controllo della prontezza materiale allimpiego dellarmamento e della
sicurezza personale dei militari.
3
Se necessario il personale impiegato presso la truppa per lispezione
delle armi pu essere istruito dal servizio specializzato man della BLEs.
Occorre annunciare soltanto personale qualificato.
96 Custodia delle armi dordinanza a domicilio
1
Al proprio domicilio, le armi dordinanza di propriet della Confederazione vanno custodite sottochiave. Non devono essere visibili o accessibili dallesterno a terzi. Per quanto concerne i fucili dassalto 57 e
90, lotturatore devessere conservato separatamente dallarma. Se
possibile dal punto di vista tecnico, questo principio vale per analogia
anche per le pistole 49, 75 e 03. La canna deve essere conservata
separatamente. Il resto dellequipaggiamento personale deve essere
messo al sicuro.
2
I militari non possono depositare il proprio equipaggiamento senza
sorveglianza (nessuna arma incustodita) in luoghi pubblici (ristoranti,
stazioni, ecc.).
3
Le perdite di armi dordinanza di propriet della Confederazione (incl
otturatori) fuori del servizio devono essere annunciate immediatamente
alla BLEs come pure alla polizia civile.
4
Conformemente allordinanza del Consiglio federale del 5 dicembre
2003 sullequipaggiamento personale dei militari (OEPM), le armi
possono essere depositate volontariamente presso un punto di
ristabilimento durante il periodo in cui i militari sono liberi da obblighi di
servizio. Per il servizio le armi devono essere ritirate dai militari. In
servizio non viene consegnata alcuna arma.
97 Riequipaggiamento
I riequipaggiamenti vengono effettuati durante i servizi. I militari non
possono quindi essere convocati prima del servizio presso i punti di
ristabilimento della BLEs per eseguire il riequipaggiamento.

40

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

98 Distintivi
1
Con lincorporazione in una formazione, i militari ricevono direttamente
dalla BLEs tutti i distintivi come parte integrante dellequipaggiamento
personale.
2
Alla fine del servizio, lemblema personale della FOA o del CC va
lasciato gratuitamente ai militari. Se possibile, i quadri nel servizio pratico
continuano a utilizzare lemblema della FOA o del CC ricevuto da reclute.
Sul berretto pu essere portato un solo emblema.
3
Alla fine della scuola come pure al momento del proscioglimento
dallobbligo di prestare servizio militare, i distintivi possono essere lasciati
gratuitamente ai militari conformemente alle istruzioni della BLEs.
4.3.6.2 Parte relativa ai SIB
99 Calzature
Porto di scarpe dordinanza:
a. dopo i primi 10 giorni, tenendo conto delle esigenze dellandamento del servizio (marce o attivit stazionarie), le due paia di
scarpe devono essere indossate il pi frequentemente possibile
in maniera alternata;
b. scarpe e stivali che provocano pressioni devono essere
consegnati immediatamente alla BLEs per un controllo.
100 Equipaggiamento di reclute non istruite
I militari che vengono licenziati anticipatamente dalla SR devono
adeguare o consegnare il proprio equipaggiamento conformemente alle
istruzioni della BLEs.
101 Trasporto di ritorno di abiti civili durante la SR
Il licenziamento di reclute prima della fine della terza settimana di SR
avviene in abiti civili, pertanto il trasporto di ritorno degli stessi come pure
degli effetti personali pu aver luogo soltanto alla fine della terza
settimana di SR.
102 Riequipaggiamento di reclute
Le reclute riconvocate per assolvere o completare la SR, entrano in
servizio in abiti civili o con lequipaggiamento personale che stato loro
lasciato. Dopo aver superato la visita sanitaria dentrata, la BLEs
consegna loro gli oggetti dequipaggiamento mancanti.
41

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

4.3.6.3 Parte relativa agli SPT


103 Ispezione dellequipaggiamento personale nei SIF
1
Al momento dellentrata in servizio occorre verificare che lequipaggiamento personale sia completo e pulito.
2
Gli oggetti dequipaggiamento mancanti o guasti devono essere
sostituiti conformemente alle istruzioni della BLEs.
4.3.6.4 Posta da campo: parte generale
104 Franchigia di porto militare
Per quanto riguarda le prescrizioni in materia vedi lOrdine postale del
capo della Posta da campo dellesercito (www.feldpost.ch). Questi deve
essere avvertito in caso di abusi della franchigia di porto.
105 Controlli da parte del servizio specializzato
Gli ufficiali della posta da campo e i sottufficiali superiori della posta da
campo (suff P campo) possono effettuare i controlli tecnici presso tutti i
SIB e SPT.
106 Invii sospetti
Sono considerati invii sospetti quelli non indirizzati personalmente, come
invii pubblicitari, invii di riviste pubblicitarie specializzate o di propaganda
politica. Spetta al cdt responsabile decidere se tali invii non indirizzati
personalmente debbano essere consegnati alla truppa.
107 Offerta di prestazioni
Lofferta di prestazioni fissata nelle Istruzioni per il servizio postale
del capo della Posta da campo dellesercito. Di regola, la corrispondenza
va consegnata entro mezzogiorno, i pacchi al pi tardi entro la sera.
108 Ufficio Svizzera
LUfficio Svizzera (tf 031 381 25 25) consente alla truppa, nel rispetto della tutela del segreto, di mantenere contatti telefonici e fornisce informazioni circa le ubicazioni della truppa e il numero militare di avviamento.
109 Annunci relativi alle ubicazioni
4 settimane prima dellinizio del servizio i cdt dei corpi di truppa e delle
unit indipendenti annunciano mediante il form 06.065 Standortliste der
42

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Truppe (non tradotto in italiano; www.lba.admin.ch > Temi > Posta da


campo) allSMCOEs/Operazioni (AFC 3/5), Centro operativo JOINT,
Papiermhlestrasse
20,
3003
Berna
oppure
allindirizzo
joint.opzen@vtg.admin.ch e al capo della Posta da campo dellesercito le
ubicazioni, i numeri di telefono e di fax, suddivisi per corsi preparatori dei
quadri e corsi di ripetizione. Se a quel momento i numeri di telefono e di
fax non sono disponibili, viene effettuato un annuncio successivo al pi
tardi 2 settimane prima dellinizio del servizio. Eventuali cambiamenti di
questi dati o i numeri mancanti devono essere annunciati
tempestivamente e forniti il pi presto possibile. Gli elenchi vanno
classificati e utilizzati secondo il loro contenuto (p. es. ubicazione degli
impianti militari).
4.3.6.5 Posta da campo: parte relativa ai SIB
110 Posta della piazza darmi
Il servizio postale sulle pz armi disciplinata nei regl Feldpost e
Waffenplatzpostdienst (non tradotti in italiano).
111 Limitazioni dellofferta di prestazioni durante gli esercizi di resistenza
Durante gli esercizi di resistenza lofferta di prestazioni pu subire
restrizioni soltanto se la truppa stata debitamente informata con almeno
una settimana danticipo dal comando di scuola o di corso. Le lettere e le
cartoline vanno comunque recapitate giornalmente. Anche il
collegamento con lUfficio Svizzera deve essere garantito.
112 Data dordine
1
Il cdt pz armi emana, dintesa con il suff P campo pz armi lOrdine per
lorganizzazione della posta da campo sulla piazza darmi.
2
La posta da campo fissa il punto di rifornimento per il proprio settore.
3
Nellindirizzo occorre utilizzare la designazione ufficiale contenuta
nellAffisso di chiamata in servizio militare. Non possibile aggiungere
lindicazione dellanno.
113 Organizzazione
1
La direzione del servizio postale compete al suff P campo pz armi. Ogni
unit designa da una a tre ordinanze postali affidabili e discrete che
vengono introdotte al loro compito dal suff P campo pz armi. Di regola,
durante la fase distruzione, le reclute ordinanze postali si occupano
soltanto della consegna della posta.
43

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

La truppa responsabile del trasporto degli invii postali.


Lelenco degli indirizzi, contenente gli indirizzi completi di tutti i militari
con e senza soldo, va consegnato al suff P campo pz armi oppure, in sua
assenza, al capo della Posta da campo dellesercito, 3030 Berna, al pi
tardi 3 giorni prima del licenziamento. Inoltre, le scuole reclute (SR) forniscono un elenco degli indirizzi entro la fine della prima settimana di SR.
4
Le mutazioni concernenti i militari (licenziamenti, trasferimenti,
distaccati, ecc.) vanno annunciate giornalmente al suff P campo pz armi.
3

4.3.6.6 Posta da campo: parte relativa agli SPT


114 Organizzazione
1
Tre mesi prima dellinizio del servizio, il capo della Posta da campo
dellesercito comunica ai C trp e alle unit indipendenti lofferta di
prestazioni assieme alle istruzioni per il servizio postale, fornendo
informazioni circa listruzione specialistica e gli indirizzi postali.
2
Sulla base dellannuncio delle ubicazioni, il capo della Posta da campo
dellesercito comunica alla truppa il punto di rifornimento.
115 Compiti della truppa
1
La truppa assicura in ogni caso il trasporto degli invii postali.
2
I suff P campo incorporati secondo il regl 52.001 Organizzazione dei
corpi di truppa e delle formazioni devono essere convocati per il primo
giorno del corso preparatorio dei quadri.
3
Ogni unit designa per lintera durata del servizio unordinanza postale
affidabile e discreta.
4
Il suff P campo svolge il rapporto tecnico assieme alle ordinanze postali.
Previo accordo, la truppa pu ricorrere al supporto tecnico di un suff P
campo pz armi.

4.3.7

Classe rif VII, veicoli, armi, apparecchi

4.3.7.1 Parte generale


116 In generale
Per mantenere il numero di veicoli da ritirare entro termini ragionevoli, al
fine di coprire i picchi di fabbisogno, nellambito dellaccordo logistico
durante il RAU possibile concordare delle alternative (appoggio da
parte di altre truppe o dal Settore Trasporto BLEs, utilizzo di mezzi
pubblici di trasporto e di veicoli civili).
44

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

117 Veicoli speciali


Limpiego di veicoli speciali (ev. con il relativo personale addetto alla
guida) viene stabilito in occasione dellaccordo logistico.
118 Ordinazione, ritiro
1
Il numero di veicoli per periodo o fase distruzione deve essere limitato
al minimo sulla base degli effettivi realmente entrati in servizio e dei temi
centrali dellistruzione.
2
I veicoli con equipaggiamento di simulazione che vengono ritirati e
impiegati al di fuori del Centro distruzione al combattimento (CIC)
devono essere montati per intero dalla BLEs e consegnati alla truppa
pronti al funzionamento.
3
Per il ritiro di veicoli speciali (trm, veic log, sistemi, ecc.) occorre
convocare il conducente e uno specialista per ogni veicolo o sistema.
4
Se i veicoli contengono materiali o apparecchi classificati oppure degni
di protezione necessario disciplinarne lalloggiamento o la vigilanza gi
al momento dellordinazione.
4.3.7.2 Parte relativa agli SPT
119 Ordinazione, ritiro, restituzione
1
Le ordinazioni di veicoli per gli stati maggiori vengono effettuate dalle
rispettive unit con funzione di stato maggiore. La truppa pu prendere in
consegna dei veicoli soltanto se dispone di conducenti adeguatamente
istruiti in possesso della relativa autorizzazione a condurre militare.
Occorre osservare le disposizioni previste al numero 118 cpv 3.
2
Con lautorizzazione della GU e se sussiste il diritto conformemente
allattribuzione dei veicoli, gli ufficiali e i sottufficiali superiori in possesso
della relativa autorizzazione a condurre militare possono ritirare il veicolo
(autovettura) appartenente al contingente SPT il giorno prima o il venerd
prima dellinizio dellSPT. Il tragitto deve essere limitato esclusivamente
al trasferimento dal luogo di ritiro fino al proprio domicilio e al luogo
dentrata in servizio. La verifica tecnica di tale veicolo deve essere
effettuata secondo le disposizioni indicate al numero 138. Per analogia,
la medesima procedura possibile anche al termine dellSPT. I dettagli
(disponibilit di veicoli) devono essere concordati con la BLEs.

45

Regolamento 51.024 i

4.3.8

Organizzazione dei servizi distruzione

Classe rif VIII, materiale sanitario e medicamenti

120 Ordinazioni
1
Prima del servizio possibile richiedere i formulari dordinazione ufficiali
della Farmacia dellesercito al numero tf 031 324 34 21. Tali formulari in
formato PDF sono inoltre disponibili in Internet alla rubrica
Kundeninformationen (www.armeeapotheke.ch).
2
Il mat san e i medicamenti devono essere ordinati presso la BLEs in
occasione dellaccordo logistico durante il RAU.
3
Durante un servizio possibile ordinare tramite il medico militare
medicamenti che servono con urgenza al numero tf 031 324 34 21
presso la Farmacia dellesercito.

4.3.9

Classe rif IX, pezzi di ricambio

121 In generale
Per la fornitura di pezzi di ricambio (cl rif IX) la BLEs garantisce un
servizio di fornitura entro 24 ore mediante il principio della consegna,
sempre che la BLEs disponga del materiale nei propri magazzini. Il
fabbisogno va annunciato alla BLEs.

4.3.10 Class rif X, materiale non militare


4.3.10.1 Carte topografiche: parte generale
122 In generale
1
Nellambito della prontezza di base esiste un magazzino centralizzato
per le carte nazionali (CN), gestito su incarico dellSMCOEs dallUfficio
federale di topografia (swisstopo) a disposizione per le esigenze
distruzione e dimpiego.
2
Sono disponibili le seguenti carte:
a. carta operativa 1:500 000 (carta di pianificazione);
b. carta nazionale 1:500 000 (carta di pianificazione);
c. carta generale della Svizzera 1:300 000 (carta panoramica);
d. carta stradale 1:200 000 (carta per lorientamento e gli
spostamenti);
e. CN 1:100 000 incl composizioni (carta per lorientamento);
f.
CN 1:50 000 incl composizioni (carta per la condotta);
g. CN 1:25 000 incl composizioni (carta per la condotta e la
sicurezza).

46

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Con PCMAP Swissline lEsercito svizzero dispone di un software per la


rappresentazione di carte topografiche su tutte le piattaforme
informatiche. Le carte elettroniche per PCMAP Swissline vengono
attribuite direttamente alle piattaforme informatiche. In casi eccezionali
possibile ordinare presso la RUAG la serie di dati base SAMBA.

123 Ordinazioni di carte e indirizzi di contatto


1
Le carte per i SIB e gli SPT vengono ordinate in occasione dellaccordo
logistico (durante il RAU/RAS) presso la BLEs. Questa provvede a
verificare la correttezza delle ordinazioni (garanzia della qualit).
2
Richieste particolari e supporto geo: Istituto geografico militare, Ufficio
federale di topografia swisstopo, Seftigenstrasse 264, 3084 Wabern.
3
Software cartografico, PCMAP Swissline: FIS Systemzentrum RUAG,
Stauffacherstrasse
65,
3000
Berna
22.
E-mail:
pcmap.electronics@ruag.com.
124 Equipaggiamento cartografico personale
1
Per la pianificazione e la preparazione, gli uff prof, i suff prof, i cdt, gli uff
SMG, il personale di volo e gli espl par ricevono un assortimento
cartografico personale.
2
Lattribuzione viene effettuata periodicamente dallUfficio federale di
topografia (swisstopo).
4.3.10.2 Carte topografiche: parte relativa ai SIB
125 In generale
1
Le carte topografiche (carte nazionali) per i SIB sono assegnate in
maniera definitiva. La distribuzione si basa sulle esigenze distruzione.
2
Le carte vengono ordinate dal cdo SIB in occasione dellaccordo
logistico e per principio rimangono nei SIB.
3
Per gli esercizi o le istruzioni speciali possibile ordinare delle carte
nazionali supplementari in prestito durante laccordo logistico. Tutte le
ordinazioni sono effettuate mediante il form 21.010 Kartenbestellung
(non tradotto in italiano).
4
Le carte perse vengono sostituite dietro pagamento. I comandi sono
responsabili assieme alla BLEs per lo stoccaggio e la fatturazione.
5
Le carte non pi attuali o danneggiate possono essere sostituite dopo
ogni periodo distruzione tramite la BLEs. Lelenco con lanno di edizione

47

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

aggiornato
delle
carte
nazionali

http://www.toposhop.admin.ch/de/shop/index.

disponibile

sul

sito:

4.3.10.3 Carte topografiche: Parte relativa agli SPT


126 In generale
1
Per gli SPT gli stati maggiori e i corpi di truppa possono disporre in
prestito al massimo del seguente quantitativo di carte:
a. 30 espl per SM/C trp:
- carta di pianificazione operativa della Svizzera 1:500 000;
- carta nazionale della Svizzera 1:500 000;
- carta generale della Svizzera 1:300 000;
- carta stradale della Svizzera 1:200 000;
- carta nazionale 1:100 000;
- carta nazionale 1:25 000.
b. 1 espl per ogni uff, suff sup e suff:
- carta nazionale 1:50 000.
2
Lo stato maggiore del corpo di truppa ordina complessivamente
mediante il form 21.010 Kartenbestellung, (non tradotto in italiano) il
settore della carta (modulo distruzione) necessario al pi tardi 10
settimane prima dellinizio del servizio durante laccordo logistico,
conformemente allattribuzione del capoverso 1. Le carte vengono
consegnate alle formazioni logistiche dei C trp e alle U indipendenti.
3
La mancata osservanza dellattribuzione secondo il capoverso 1 pu
determinare ritardi nella fornitura. La BLEs controlla che le ordinazioni
siano effettuate conformemente ai contingenti e trasmette unicamente le
ordinazioni corrette (GQ). LUfficio federale di topografia provvede a
rifornire correttamente i centri della BLEs.
4
Per i lavori di preparazione fuori del servizio e la ricognizione gli stati
maggiori dei C trp e delle GU possono ordinare le carte topografiche al
pi tardi 4 settimane prima della ricognizione mediante il form 21.010
presso la BLEs. Le carte saranno computate nella dotazione SPT.
5
Per principio, alla fine del servizio tutte le carte devono essere restituite
alla BLEs. In caso di carte rese inutilizzabili a causa dellusura bisogna
consegnarne almeno la copertina. Il numero delle carte totalmente
mancanti non pu superare il 10 percento per ogni foglio. Le carte che
superano tale percentuale vengono fatturate alla truppa.

48

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

4.3.10.4 Vendita privata di carte


127 In generale
1
Per incentivare listruzione relativa alla lettura delle carte, durante il
servizio ai militari viene data la possibilit di acquistare carte nazionali a
prezzo ridotto. La relativa documentazione viene distribuita direttamente
alla truppa. Il contabile raccoglie le ordinazioni e una settimana prima
della fine del servizio inoltra lordinazione complessiva per posta, per fax
o via e-mail allUfficio federale di topografia swisstopo, in modo che la
fornitura, inclusa la fatturazione, possa avvenire durante il servizio.
2
Per la vendita e lordinazione di carte: Ufficio federale di topografia,
swisstopo, Servizio carte, Seftigenstr. 264, Casella postale, 3084 Wabern,
tf 031 963 21 11, fax 031 963 23 25, e-mail: mapsales@swisstopo.ch
come pure online: http://www.toposhop.admin.ch/it/shop/index.
4.3.10.5 Altro materiale non militare
128 Noleggio di cabine sanitarie e container doccia mobili (TOI TOI)
1
Tramite gli organi specialistici la truppa inoltra alla BLEs una richiesta di
credito conformemente al regl 51.003 Regolamento damministrazione
(RA), numero 1214, allegando lofferta del fornitore (dalla consegna alla
ripresa, incl manutenzione).
2
Con lautorizzazione / lo stanziamento del credito il richiedente riceve
anche le indicazioni relative alla procedura di fatturazione.
3
Il noleggio avviene dopo che il richiedente ha presentato lautorizzazione presso il fornitore.
129 Mezzi audiovisivi e media interattivi
1
La truppa pu ordinare alla BLEs/Centro dei media elettronici (CME) dei
mezzi audiovisivi e interattivi per listruzione e la comunicazione.
2
Lofferta di programmi audiovisivi e interattivi pu essere consultata in
Internet (www.mediathek.admin.ch).
3
Apparecchi audiovisivi (apparecchi AV) come viedobeamer, schermi,
lettori video e DVD, stazioni didattiche IAO, ecc. sono disponibili praticamente in tutti i centri distruzione (contatto: Centro di coordinamento logistico, CCL, tf 0800 40 00 01). Dintesa con il servizio o lorgano di comando competente, tali apparecchi possono anche essere utilizzati nellambito degli SPT; non tuttavia consentito portarli al di fuori delle ubicazioni.
4
Per principio, gli apparecchi AV per gli SPT vanno ordinati assieme al
materiale dimpiego e distruzione durante laccordo logistico.
49

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

130 Bandiere straniere


Le bandiere di altre nazioni (150 x 200) e i gagliardetti da tavolo possono
essere richiesti mediante il form 06.069 Gesuch fr nicht zugeteilte Log
Leistungen (non tradotto in italiano) oppure presso il Centro di coordinamento logistico della BLEs (CCL), 3003 Berna, lba.lkz@vtg.admin.ch,
e servono esclusivamente per manifestazioni militari.
131 Mezzi informatici
1
Durante il servizio la truppa pu disporre dei seguenti mezzi informatici
(rete PC):
a. C trp: 1 apparecchio multifunzionale A4, 1 stampante laser a
colori A3, 14 Mil Client Standard (MCS);
b. fo: 1 apparecchio multifunzionale A4, 4 Mil Client Standard
(MCS).
Lordinazione viene effettuata durante il RAB/RAG o il RAU, mentre la
restituzione nel quadro del RIDIMA. A seconda della disponibilit, prima
del servizio possibile ordinare degli MCS supplementari per la preparazione del servizio (ordinazione RAB/RAG, ritiro RAU): C trp: 5, U: 2.
2
Durante il loro periodo di cdo, i cdt di C trp e U possono disporre quale
prestito permanente di un set cdt (1 MCS, 1 stampante cdt). La consegna
ha luogo sotto forma di EP dopo aver dato prova di aver seguito
listruzione presso la rete PC. Al momento del trapasso del cdo bisogna
restituire gli apparecchi alla BLEs.
3
Per altri richiedenti (p. es. GU, formazioni per impieghi speciali) non
disponibile alcuna rete PC. A seconda della disponibilit, le esigenze di
questo genere possono pertanto essere coperte per la preparazione del
servizio e per il servizio stesso con altri mezzi informatici (sistemi di
postazioni individuali di lavoro EAPSN). Il numero, la consegna e la
restituzione dei sistemi devono essere stabiliti durante il rispettivo RA.

4.4
4.4.1

Manutenzione
Parte generale

132 Processo
1
La manutenzione va effettuata secondo le competenze della rimessa in
efficienza, i regolamenti specialistici e le linee direttive della BLEs. I
dettagli devono essere obbligatoriamente concordati durante gli accordi
logistici.

50

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

La rimessa in efficienza deve avvenire secondo le seguenti priorit:


a.
priorit 1: rimessa in efficienza eseguita dalla truppa stessa;
b.
priorit 2: rimessa in efficienza effettuata dalla BLEs;
c.
priorit 3: appalto a una ditta civile.
3
I controlli, le verifiche e i servizi di parco prescritti secondo regolamento
devono essere imperativamente eseguiti.
4
La manutenzione dei velivoli deve essere eseguita secondo le relative
prescrizioni di manutenzione delle FA.

133 Gestione dei documenti relativi alla manutenzione


1
Riguardo alla gestione dei documenti, per il ritiro di materiale della cl rif
IX vigono le procedure descritte nel doc man 65.910. Per determinate
opere il rilevamento dei dati relativi ai difetti avviene mediante il sistema
dannuncio dei difetti (SAD form 28.240 e 28.242), e parzialmente in
forma elettronica tramite IDS/CDS; per i dettagli vedi appendice 3.
2
In particolare occorre utilizzare per:
a. ritiri di materiale (sostituzione, pezzi di ricambio, materiale di consumo): form 28.090 dfi Domanda di sostituzione e per
lidentificazione di gruppi e sottogruppi complessivi nonch pezzi
singoli il form 28.30 Etichetta didentificazione;
b. rimesse in efficienza: form 28.018 Etichetta di riparazione, per
sistemi soggetti allobbligo SAD e inoltre form 28.240 Annuncio
di disturbo;
c. esecuzione di controlli: form 28.015 Controllo delle riparazioni e
di transito.

4.4.2

Parte relativa ai SIB

134 Manutenzione del materiale


Nelle scuole reclute e nelle scuole per i quadri la manutenzione del materiale personale, tecnico e generale fa parte dellistruzione. Lesecuzione
dei diversi tipi di servizio di parco va insegnata, ordinata e controllata
secondo le prescrizioni in materia. A seconda delle possibilit occorre
assegnare gli artigiani di truppa (arti trp) a tutti i lavori relativi al servizio di
parco.

51

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

135 Appalto ad aziende civili


Per principio, la BLEs garantisce la rimessa in efficienza nei SIB. La restituzione alla BLEs o lappalto ad aziende civili avviene dintesa con la
BLEs.
136 Attribuzione di arti trp delle scuole della manutenzione
In particolari fasi della SR, il cdo FOA log pu prevedere limpiego di
distaccamenti provenienti dalle scuole man. Tali impieghi vanno limitati
nel tempo e devono costituire una combinazione ottimale di istruzione
specialistica e servizio a favore di altri SIB. Lorganizzazione e gli accordi
avvengono sempre direttamente tra la FOA interessata e il cdo scuola
man 50.
137 Rimessa in efficienza nellambito dei veicoli
Per principio, la BLEs garantisce la rimessa in efficienza nelle proprie
infrastrutture tenendo conto degli aspetti economico-aziendali. La
rimessa in efficienza si basa sugli orari dapertura ufficiali della BLEs. Le
eccezioni vanno definite durante gli accordi logistici.
138 Controllo tecnico dei veicoli
1
Il controllo tecnico dei veicoli a motore e dei rimorchi impiegati nei SIB
deve essere effettuato dal conducente di veicoli a motore e se disponibili
dagli artigiani di truppa. Il controllo serve a identificare ed eliminare
tempestivamente eventuali danni e guasti tecnici.
2
Il controllo viene effettuato conformemente al form 13.005/I Verbale di
presa in consegna dei veicoli a motore e dei rimorchi, che funge anche
da base per la rimessa in efficienza.
3
La truppa deve provvedere tempestivamente alleliminazione dei guasti,
eventualmente con il supporto della BLEs o, se necessario, ricorrendo a
officine civili. La riparazione dei danni e il materiale utilizzato vanno
indicati nel form 13.005/I da consegnare al termine del servizio assieme
al form 13.005 Rapporto sullo stato dei veicoli ruotati e sovrastrutture
intercambiabili alla BLEs.

4.4.3

Parte relativa agli SPT

139 In generale
Negli SPT la manutenzione va effettuata in primo luogo con gli arti trp e i
mezzi log (rim off, equipaggiamenti di ricambio, ecc.) a disposizione. In
52

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

mancanza di questi, occorre consegnare il materiale guasto alla BLEs


per la rimessa in efficienza o la sostituzione.
140 Impiego di artigiani di truppa in seno alla BLEs
Se il compito della truppa lascia supporre che gli arti trp sono occupati in
maniera insufficiente, vanno messi a disposizione della BLEs per lavori
specialistici. La pianificazione delle capacit e gli accordi dettagliati
avvengono in base al concetto logistico in occasione degli accordi
logistici durante il RAU, direttamente tra la truppa e i rappresentanti della
BLEs. Se possibile la trp deve ritirare e gestire unoff trp organizzata
militarmente allinterno di uninfrastruttura della BLEs. Ci viene
concordato con la BLEs in occasione degli accordi log tra luff man/C uff
e i responsabili man della BLEs.
141 Controllo tecnico dei veicoli
1
Il controllo tecnico serve a identificare ed eliminare tempestivamente
eventuali danni e guasti tecnici.
2
La presa in consegna del veicolo avviene in due tempi:
a. gli utenti e gli arti trp controllano i veicoli da prendere in
consegna prima che questi lascino larea di presa in consegna,
secondo il form 13.005/I Verbale di presa in consegna dei
veicoli a motore e rimorchi;
b. nel corso dei primi tre giorni di servizio la trp (utente con il
supporto degli arti trp) deve effettuare un controllo tecnico
(PROFU/COFU) su tutti i veicoli conformemente al form 13.005/I.
3
I guasti rilevati devono essere eliminati al pi presto possibile durante il
servizio dai propri arti trp.
4
Al termine del servizio i conducenti effettuano la riconsegna del veicolo
secondo il form 13.005 Rapporto sullo stato dei veicoli ruotati e
sovrastrutture intercambiabili.
142 Manutenzione dei veicoli
1
Per mantenere un elevato grado di prontezza allimpiego sono determinanti le disposizioni previste dal regl 61.003 Circolazione e trasporto.
2
Al termine di ogni servizio occorre realizzare la completa prontezza allimpiego dei veicoli. Per ridurre al minimo il dispendio dovuto alla rimessa in efficienza in occasione del RIDIMA, durante il servizio la truppa o
lautofficina civile deve eliminare immediatamente eventuali guasti.
53

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

I lavori di rimessa in efficienza effettuati presso autofficine civili e le


relative fatturazioni devono conformarsi al regl 51.003 Regolamento
damministrazione
(RA)
e
al
form
28.091
Ordine
di
riparazione/ordinazione di materiale alle imprese civili.

143 Contatti con la BLEs durante il servizio


Scopo
a. Ritiri di
materiale

b. Rimessa in
efficienza

c. Sostituzione di
veicoli per
grossi lavori di
rimessa in
efficienza
d. Rimessa in
efficienza di
veicoli civili

54

Modo di procedere
Con domanda di sostituzione (form
06.032) tramite pt rif log o BLEs;
indicazione del n. SAP, NDEs o altri
numeri di pezzi.
Per i pezzi riutilizzabili o non identificabili in base al catalogo, la consegna avviene di regola solo contro
restituzione del materiale usato.
Rapporto sullo stato dei veicoli
ruotati e sovrastrutture
intercambiabili (form 13.005)
oppure Zustandsrapport fr
Raupenfahrzeuge (form 13.004
non tradotto in italiano).

Richiesta telefonica alla BLEs.

In caso di danni a veic civili occorre


sempre compilare il form 13.101
Notifica dincidente/avviso di danni
per autoveicoli della Confederazione da inoltrare immediatamente al
Centro danni DDPS, Maulbeerstr. 9,
3003 Berna.

Osservazioni
Materiale fino a Fr. 300. per veic
mot e rimessa in efficienza presso
unofficina civile nel settore
dimpiego della truppa con Ordine
di riparazione/ordinazione di
materiale (form 28.091).
 Rimessa in efficienza a livello di
unit con costi fino a Fr. 300.
 Rimessa in efficienza a livello di
C trp con costi fino a Fr. 1000.
presso unofficina civile con
Ordine di riparazione/ordinazione di materiale (form
28.091).
 Rimessa in efficienza con costi
superiori a Fr. 1000. con
Ordine di riparazione/ordinazione di materiale (Form
28.091) solo dintesa con la
BLEs.

Prima di effettuare qualsiasi lavoro


di rimessa in efficienza
imperativo prendere contatto con
la BLEs.

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

144 Controllo della prontezza di funzionamento (PROFU)


Con il controllo PROFU la truppa verifica periodicamente se le opere e i
sistemi sono pronti al funzionamento. Tale controllo deve essere eseguito
obbligatoriamente allinizio e alla fine del servizio su ordine del cdt.

4.5
4.5.1

Sanit militare
Parte generale

145 Raggiungibilit
Il Servizio medico militare (S med mil) competente per tutte le questioni
medico-sanitarie.
Raggiungibilit:
Tf
031 324 27 80
n picchetto DDPS 031 324 44 44 (S picchetto fuori dagli orari dufficio)
n picchetto San mil 079 237 07 26 (S picchetto fuori dagli orari dufficio)
n picchetto medici 079 456 64 29 (S picchetto fuori dagli orari dufficio)
fax
031 324 27 63
indirizzo
Worblentalstrasse 36, 3063 Ittigen
homepage
http://www.lba.admin.ch/internet/lba/de/home/themen/sanit.html
146 Limitazione delle capacit fisiche
1
I cdt ricevono dal PISA i dati sulle limitazioni di ordine medico
riguardanti la capacit di marciare, di portare e/o sollevare pesi nonch
linabilit al tiro dei militari. Informano inoltre tutti i quadri responsabili
dellistruzione dei militari che presentano limitazioni delle capacit fisiche.
2
Le limitazioni fisiche dei militari risultano dalla registrazione PISA e dal
libretto di servizio. Coloro che, pur non avendo unannotazione in merito,
al momento dellentrata in servizio presentano problemi medici analoghi,
devono essere visitati dal medico militare.
3
Il grosso dei militari con limitazioni delle capacit fisiche incorporato
nel pool istruzione e supporto (dist eser).
4
Di norma, le limitazioni fisiche riguardano la capacit di marciare e di
portare o sollevare pesi. Le limitazioni possono essere leggere o gravi.
5
I dati sotto illustrati costituiscono degli ordini di grandezza che
permettono al cdt di valutare la situazione.
6
In caso di capacit di marciare, di portare o sollevare pesi leggermente
ridotta sono possibili le seguenti prestazioni:
55

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

a.
b.

marciare: da 12 a 15 km;
portare pesi: entrare in servizio con pacchettaggio completo,
portare da 15 a 20 kg per un massimo di 3 ore;
c. sollevare pesi: sollevare da 25 a 30 kg.
7
In caso di capacit di marciare, di portare o sollevare pesi fortemente
ridotta sono possibili le seguenti prestazioni:
a. marciare: da 5 a 8 km;
b. portare pesi: entrare in servizio con pacchettaggio completo,
portare da 10 a 15 kg per 1-2 ore;
c. sollevare pesi: sollevare da 10 a 15 kg.
147 Nuova valutazione di militari non istruiti
La nuova valutazione di militari non istruiti viene effettuata da una CVSR
nei centri di reclutamento, direttamente dalla SR (valutazione dellidoneit
del reclutamento [VIR]) oppure in base a una decisione della BLEs/Sanit
militare. Se necessario, si effettua un cambiamento della funzione
allinterno della stessa Arma o dello stesso servizio ausiliario;
eventualmente si procede al trasferimento in unaltra Arma o in un altro
servizio ausiliario.
148 SPT di medici militari a favore di SIB
Ogni medico militare presta il primo SPT a favore di SIB, conformemente
allart. 29 dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo di
prestare servizio militare (OOPSM) nel corso dei 3 anni successivi
allassolvimento del CQ med 2.
149 Impiego di sez san (po soc san) della cp san per esercizi con corpi di
truppa
Per gli esercizi dimpiego dei corpi di truppa, 9 mesi prima dellinizio del
servizio il cdo competente di una GU pu richiedere p v S al cdo della
FOA log lattribuzione di una o pi sez san provenienti da una cp san.
Limpiego di sez san per lesercizio pu avvenire al pi presto a partire
dalla seconda settimana di CR e di regola dura una settimana.
150 Protezione delludito
1
Le seguenti immissioni foniche possono provocare danni alludito:

56

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

a.

rumori discontinui come detonazioni dovute a esercizi di tiro e di


brillamento con munizioni da combattimento, desercizio,
ausiliarie e marcanti;
b. rumori continui di macchine, gruppi elettrogeni, veicoli e
aeromobili;
c. suono di ottoni e strumenti a percussione.
2
Sono disponibili le seguenti protezioni auricolari:
a. set di protezione delludito 86 (GSGt 86) quale parte integrante
dellequipaggiamento personale di ogni militare. Il set di protezione delludito 86 pu essere utilizzato anche fuori del servizio;
b. tamponi di protezione delludito 86 (possono essere utilizzati
anche fuori del servizio);
c. cuffie di conversazione (p. es. per apparecchio radio SE135/235);
d. speciali cuffie di protezione delludito per limpiego e la
manutenzione di velivoli;
e. apparecchi di protezione delludito PELTOR.
3
Le prescrizione per limpiego di mezzi di protezione delludito, i compiti
dei superiori e degli insegnanti come pure le misure da adottare in caso
di danni alludito sono contemplate nel regl 51.030 Prescrizioni generali
di sicurezza per gli esercizi dimpiego e i tiri di combattimento.

4.5.2

Parte relativa ai SIB

151 Centri medici regionali (CMR)


Il CMR garantisce lapprovvigionamento medico in tutte le infermerie
delle pz armi delle varie regioni mediche militari (RMM). Lassistenza
medica comprende accertamenti, visite, diagnosi, terapie, profilassi
nonch la valutazione dellidoneit a prestare servizio. I medici capi delle
RMM (med C RMM) sono supportati dai medici delle piazze darmi (med
pz armi), dai medici specialisti delle piazze darmi (med spec pz armi) e
dai dentisti delle piazze darmi (dent pz armi). I capi del Servizio cure
delle regioni (C S cure RMM) appoggiano i med C RMM nelle questioni
concernenti lesercizio e le cure.
152 Collaborazione con organizzazioni sanitarie civili
1
Collaborazione con ospedali civili:
a. lassolvimento di uno stage pratico ospedaliero parte integrante
dellistruzione nelle scuole reclute sanitarie e dospedale e
57

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

costituisce una condizione per il conseguimento dellattestato di


capacit quale assistente di cura CRS;
b.

di regola limpiego nel quadro dello stage pratico ospedaliero dura 4 settimane per le reclute e 3 settimane per i futuri capigruppo;

c.

il coordinamento ha luogo a livello di FOA log, in stretta


collaborazione con le scuole osp 41 e le scuole san 42.

Assoggettamenti di civili allassicurazione militare durante gli esercizi


sanitari:
a. se nellambito di esercizi dellesercito sono necessari dei figuranti
per il ruolo di pazienti, bisogna innanzitutto impiegare i militari in
servizio. Se nella truppa non sono disponibili dei figuranti o
vengono svolti degli esercizi congiunti nel quadro del servizio
sanitario coordinato (SSC), possibile impiegare figuranti civili. Il
loro impiego durante esercizi sanitari richiede lautorizzazione da
parte del medico in capo dellesercito, mentre la FOA interessata
deve esserne informata;
b. il promemoria relativo alla collaborazione in occasione di esercizi
nel quadro dellSSC fornisce informazioni circa le basi legali, le tipologie di esercizi, le questioni assicurative e in materia di indennizzi, la pianificazione, la procedura dautorizzazione nonch le
scadenze da rispettare. Il promemoria disponibile presso la
BLEs.

153 Marce
1
Nelle SR, prima di effettuare le prime marce occorre ricordare ai quadri
le principali regole comportamentali per portare a termine una marcia
(vedi regl 51.041 Sport nellesercito, appendice 1).
2
In occasione di esercizi pratici, i quadri devono essere addestrati ad
assistere la truppa in condizioni difficili dal profilo sanitario nonch, se
necessario, a ordinare e ad applicare misure di soccorso efficaci.

4.5.3

Parte relativa agli SPT

154 Assistenza sanitaria


1
In linea di principio, per lassistenza di base i C trp si basano sulle infrastrutture dellS san della rispettiva RMM (CMR, infermerie, ambulatori).
2
Il med del C trp o i medici militari che entrano in servizio sono
responsabili di organizzare il servizio sanitario della truppa (incl servizio
di pronto soccorso, visite e trasporti di malati).
58

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Gli accordi necessari per la fornitura di prestazioni mediche da parte


delle RMM vanno stipulati nel quadro del RAB/RAG/RAS con il medico
capo RMM competente. Occorre inoltre concretizzare lattribuzione per la
collaborazione dei mezzi dellS san della truppa (in particolare EMS 1).
4
Se lS san non pu essere garantito con i mezzi della truppa occorre ricorrere a medici civili che vanno indennizzati secondo le tariffe Suva
(conformemente allIstruzione del medico in capo dellesercito, doc
59.186.45).
5
In casi motivati i comandanti di corso possono inoltrare p v S una
domanda per la sostituzione di medici mancanti al pi tardi 3 mesi prima
dellinizio del servizio allSMCOEs/Personale dellesercito (AFC 1).
6
Collaborazione con ospedali civili durante lSPT:
a.

limpiego specialistico di personale sanitario negli ospedali civili


pu avvenire soltanto con lautorizzazione del medico in capo
dellesercito (med C Es). Ha lo scopo di formare dal punto di
vista pratico il personale sanitario che non intrattiene relazioni
professionali con lambito infermieristico ma che presso la truppa
viene impiegato nel settore delle cure o dei trattamenti;

b.

di regola limpiego deve durare almeno cinque giorni lavorativi.


Le domande vanno presentate 4 mesi prima dellinizio del
servizio al med C Es e devono contenere le seguenti
informazioni: ospedale civile previsto, numero di persone
impiegate, durata dellimpiego, programma distruzione con
indicazione dellistruzione specialistica prevista;

c.

se il med C Es accoglie la domanda, occorre definire la forma


della collaborazione tra la truppa e lospedale, le indennit ecc.
conformemente al regl 51.003 Regolamento damministrazione
(RA) in un accordo (il formulario viene inviato assieme
allapprovazione). Laccordo va inoltrato per lapprovazione 4
settimane prima dellinizio del servizio al medico in capo
dellesercito.

155 Visita sanitaria dentrata (VSE)


1
Il cdt:
a. responsabile di organizzare la VSE. Linterrogazione sanitaria
deve avvenire subito dopo lentrata in servizio. Al pi tardi entro
la sera del secondo giorno di servizio deve aver luogo la visita
medica e deve essere presa una decisione;
59

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

b.

prima della VSE informa il medico militare circa le domande di


differimento del servizio precedentemente inoltrate ma respinte;
c. prima della VSE consegna al medico militare i documenti ricevuti
(libretto di servizio, certificati medici, ecc.) necessari per la
decisione;
d. licenzia i militari che durante la VSE sono stati dichiarati non
idonei a prestare servizio;
e. adotta le misure necessarie nei confronti dei militari che non
sono entrati in servizio e che non hanno inoltrato alcun certificato
medico valevole.
2
Il medico militare:
a. procede secondo il regl 59.023 Truppenarztdienst (non
tradotto in italiano);
b. informa il comandante di truppa delle decisioni prese nellambito
della VSE.
3
Le presenti istruzioni valgono anche in occasioni degli esercizi di
prontezza della truppa.
156 Visita del medico di fiducia per i detentori di autorizzazioni a condurre
militari
1
I detentori di autorizzazioni a condurre della categoria principale 930,
conformemente alle prescrizioni civili, vengono convocati per il controllo
del medico di fiducia dallautorit civile competente. Se non sottostanno o
non sottostanno pi allobbligo di effettuare una visita di controllo civile,
lUfficio della circolazione e della navigazione dellesercito (UCNEs)
provvede a convocarli ogni cinque anni e fino al proscioglimento
dallobbligo di prestare servizio militare per una visita di controllo da parte
del medico di truppa.
2
I detentori di unautorizzazione a condurre delle categorie principali 950
e 960 vengono convocati dallUCNEs ogni cinque anni e fino al
proscioglimento dallobbligo di prestare servizio militare per il controllo
effettuato dal medico di truppa.

4.5.4

Urgenze

157 Principio
In linea di principio, in caso di emergenza la truppa ricorre in primo luogo
alle organizzazioni civili di soccorso.

60

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

158 Aiuto spontaneo delle formazioni sanitarie


Durante lIDR 2, il personale sanitario e medico degli elementi modulari
del servizio sanitario EMS 1 (infermeria a livello bat), EMS 2 (posto di
soccorso sanitario) e i bat osp devono organizzarsi in modo da poter
garantire in qualsiasi momento laiuto spontaneo in caso di incidenti e
catastrofi. In particolare durante tutta lIDR 2 occorre garantire un servizio
di picchetto 24 ore su 24 e un sistema dallarme che disponga di un
elenco telefonico contenente i seguenti numeri dallarme:
d. centrali per le chiamate durgenza (tf 144);
b. REGA (tf 1414);
c. ospedale di base (a cui la trp fa riferimento);
d. centro TOX (tf 145);
e. CMR/infermeria (in cui vengono eseguite le visite ai malati);
f.
med C trp;
g. altri med trp in servizio.
2
Gli impieghi di SIB e SPT prestati sotto forma di aiuto spontaneo vanno
annunciati immediatamente p v S allSMCOEs/Operazioni (AFC 3). In
ogni caso indispensabile informare la reg ter del settore dimpiego.
159 Soccorso aereo
1
In caso di incidenti o malattie gravi, se altri mezzi di trasporto richiedono
un eccessivo dispendio di tempo o non sono disponibili come pure in
caso di eventi atmosferici straordinari o catastrofi, bisogna ricorrere in
primo luogo a elicotteri civili e solo successivamente a mezzi militari.
2
Per tutti i trasporti di feriti e in caso di eventi che richiedono un rapido
soccorso aereo vengono impiegate la Guardia Aerea Svizzera di
Soccorso (REGA) o le sue organizzazioni partner in collaborazione con le
Forze aeree. Per dare lallarme, indipendentemente da luogo e ora:
REGA tf 1414. Al momento della chiamata occorre fornire i dati come
previsto dal promemoria 56.039/I Servizio di salvataggio aereo
dellesercito (SAEs) e coordinare il traffico radio.
3
Per gli impieghi nel quadro dellaiuto in caso di catastrofe, la richiesta
deve essere inoltrata tramite lSMCOEs, J Cen op, tf 031 324 96 43 o il
servizio di picchetto del DDPS, tf 031 324 44 44.
4
La truppa che richiede il servizio di salvataggio deve tenere a
disposizione un numero sufficiente di persone idonee per fornire
appoggio in caso di necessit.

61

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Per gli SPT e gli esercizi con un elevato rischio di incidenti (p. es. in alta
montagna) possibile richiedere alla Centrale dimpiego trasporti aerei
(Cen impg TA/ric aer) di Dbendorf di mettere a disposizione un
elicottero di salvataggio. Sul terreno la truppa garantisce il collegamento
dallarme.
6
In genere occorre adottare e osservare le misure sanitarie previste dal
regolamento 51.030 Prescrizioni generali di sicurezza per gli esercizi
dimpiego e i tiri di combattimento.
160 Aiuto psichiatrico-psicologico
In situazioni di stress psichico provocate da incidenti, catastrofi o altri
eventi correlati a un forte impatto emotivo possibile richiedere il
supporto di un Care Team (specialisti); per quanto riguarda il supporto
complementare vedi il numero 295.
161 Coinvolgimento della polizia militare
Il coinvolgimento della polizia militare si fonda sulle disposizioni della
procedura penale militare del 23.03.79 (PPM) nonch in caso di incidenti
della circolazione a titolo complementare secondo le disposizioni
dellordinanza dell11.02.04 sulla circolazione stradale militare (OCSM) e
avviene in conformit dellappendice 4.

4.6

Circolazione e trasporti

162 Basi
Per principio nellambito della circolazione stradale militare valgono le
norme della circolazione stradale civili. Le prescrizioni complementari e le
eccezioni rispetto alle regole della circolazione civile sono contemplate
dallordinanza dell11 febbraio 2004 sulla circolazione stradale militare
(OCSM). La condotta, limpiego e listruzione nellambito della circolazione e dei trasporti sono stabiliti nel regl 61.003 Circolazione e trasporto.
163 Mezzi supplementari
Durante laccordo logistico occorre indicare le esigenze in fatto di
circolazione e trasporto che non possono essere soddisfatte con i propri
mezzi. Inoltre possibile annunciare le capacit eccedenti. In questo
modo la Centrale di coordinamento dei trasporti dellesercito in seno alla
BLEs (tf 031 324 29 18 / 031 324 29 98 / atkz@vtg.admin.ch) in grado
di determinare le capacit.
62

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

164 Informazioni sulla circolazione


Componendo il numero 163 di Viasuisse possibile ricevere in ogni
momento informazioni sulla viabilit delle strade.
165 Autorizzazioni
1
Autorizzazioni straordinarie per:
a. circolare su autostrade e semiautostrade con formazioni
composte da pi di 20 veicoli;
b. veicoli speciali e trasporti straordinari;
c. circolare su strade con limitazioni civili;
d. corse allestero con targhe di controllo militari;
e. utilizzo di veicoli militari da parte di terzi;
f.
il trasporto di merci pericolose attraverso gallerie stradali
soggette ad autorizzazione
devono essere richiesti alla BLEs/Ufficio della circolazione e della
navigazione dellesercito con almeno una settimana danticipo (lett. a-e: tf
031 324 29 06 / lett. f: tf 031 324 10 43).
2
Le domande di autorizzazione per spostamenti di blindati devono
essere inoltrate al cdo Sic mil (tf 031 323 28 79).
166 Entrata in servizio, viaggi di congedo e licenziamento con mezzi pubblici
di trasporto
1
Base: regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA).
2
Per lentrata in servizio e il licenziamento, lordine di marcia vale come
biglietto.
3
In caso di congedo generale, lordine di marcia nel periodo della sua validit funge da abbonamento generale per il viaggio gratuito con i mezzi
pubblici di trasporto. In questo caso occorre viaggiare in uniforme. Se il
servizio viene prestato in abiti civili, anche il viaggio pu eccezionalmente
avvenire in civile (indicazione sullordine di marcia Tenuta civile). In
mancanza dellordine di marcia bisogna utilizzare il form 06.038 Foglio
di congedo conformemente al regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA) (appendice 7).
4
Lutilizzo dei mezzi di trasporto della truppa consentito in via eccezionale e previa autorizzazione del cdt C trp, se non disponibile alcun
mezzo di trasporto pubblico o privato. I veicoli della truppa impiegati a
tale scopo possono essere utilizzati soltanto fino alla pi vicina localit
servita dai mezzi pubblici di trasporto.
63

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Su richiesta, lSMCOEs/Istruzione (AFC 7) pu rilasciare autorizzazioni


generali.
6
I treni per lentrata in servizio, per i congedi e per il licenziamento
devono essere concordati direttamente con le FFS SA, Divisione
Viaggiatori, Trasporti militari, secondo la tabella riportata al numero 167.
7
Gli orari dentrata in servizio, di congedo e di licenziamento devono
essere conformi agli orari dei mezzi pubblici di trasporto.
167 Trasporti con i mezzi pubblici
1
La base data dal regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA).
In proposito le Istruzioni concernenti limpiego efficiente sotto il profilo
energetico dei veicoli ruotati e dei veicoli cingolati del DDPS del 20
novembre 2008 fungono da complemento.
2
Per motivi legati alla sicurezza della circolazione, alla protezione
dellambiente, al risparmio di materiale e strade nonch per ridurre gli
intralci alla circolazione, i trasporti su ferrovia, se effettuati entro limiti
ragionevoli e approvati dalle FT, dalle FA o dalla BLEs (crediti/garanzia
per le spese) sono possibili:
a. per spostamenti di veicoli cingolati a partire da 50 km;
b. per spostamenti di veicoli ruotati blindati a partire da 150 km.
3
Le scadenze pi brevi rispetto a quelle descritte qui di seguito devono
essere regolate durante laccordo logistico o direttamente con il CCL.
Esigenza di trasporto
Trasporti per lentrata
in servizio
- ferrovie

- autopostali
- battelli
- altre imprese di
trasporto

64

Comp
trp
Qm/fur

Svolgimento /
documenti
Form 06.049
Meldung fr das
Einrcken in Truppenkurse (non
tradotto in italiano)

Scadenza /
organo di contatto
8 settimane prima
dellentrata in servizio
a FFS SA, Div
Viaggiatori, Trsp mil,
Zurigo o Losanna

Qm/fur

Per telefono o per


scritto

8 settimane prima
dellentrata in servizio
allimpresa di trasporto

Regolamento 51.024 i

Esigenza di trasporto
Trasporti di mil
congedati o licenziati
- ferrovie

Organizzazione dei servizi distruzione

Comp
trp
Qm/fur

- autopostali
Qm/fur
- battelli
- altre imprese di
trasporto
Spostamento della trp Qm/fur
con corse secondo
orario; ferrovia, battello, autobus (forfettario)
Meno di 50 mil singoli
Spostamento della trp
con corse secondo
orario; ferrovia, battello, autobus (forfettario)

Merci

Per telefono o per


scritto

3 giorni prima del congedo/della partenza


allimpresa di trasporto

Autorizzazione di
viaggio con form
07.003 Ordine di
marcia

A partire da 10 mil
annuncio 3 giorni
prima per telefono a
FFS SA, Div
Viaggiatori, Trsp mil,
Zurigo o Losanna
Annuncio il pi presto
possibile alla FOA, FT,
FA, reg ter, br

Con il form 07.003


Ordine di
marcia,
autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA

Qm/fur

Fatturazione
tramite cassa di
servizio, meno di
50 mil
autorizzazione
scritta del cdt C
trp/scuola, oltre 50
mil autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA
Fatturazione
tramite cassa di
servizio,
autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA

Persone

Funivie, seggiovie
(non forfettario)

Scadenza /
organo di contatto
3 giorni prima del
congedo/della
partenza a FFS SA,
Div Viaggiatori, Trsp
mil, Zurigo o Losanna

Resp
CT dintesa con
il Qm/fur

Formazioni compatte
con pi di 50 mil
Funivie, seggiovie
(non forfettario)

Svolgimento /
documenti
Per telefono o per
fax con il form
07.026/II Rapporto sullimpiego dei
treni

Qm/fur

In seguito annuncio a
FFS SA, Div
Viaggiatori, Trsp mil,
Zurigo o Losanna
Annuncio 3 giorni
prima direttamente
allimpresa di trasporto

Annuncio 3 giorni
prima direttamente
allimpresa di trasporto

65

Regolamento 51.024 i

Esigenza di trasporto

Organizzazione dei servizi distruzione

Treni e corse speciali


su ferrovia, battello,
autobus

Comp
trp
Resp
CT / uff
ferr

Svolgimento /
documenti
Con il form 07.059
Gesuch um Bahntransport (non
tradotto in italiano);
autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA/FT/FA
Con il form 07.059
Gesuch um Bahntransport (non
tradotto in italiano);
autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA/FT/FA
Concordato
durante laccordo
log, altrimenti
almeno 3 gioni
prima al CCL
Concordato
durante laccordo
log, altrimenti
almeno 8 giorni
prima al CCL
Fatturazione
tramite cassa di
servizio, > 500
CHF
autorizzazione
scritta del cdt
GU/FOA

Scadenza /
organo di contatto
Secondo procedura
delaborazione di un
trsp ferr: allegando il
conteggio delle spese
(form 07.061) p v S
alla BLEs tramite
FT/FA

Formazioni compatte
con pi di 50 mil
Veicoli (ruotati /
cingolati), esercizi di
carico

Resp
CT / uff
ferr

Uffici con crediti di volo:


gli impieghi avvengono per
principio nellambito dei crediti
delle ore di volo attribuiti;
occorre sempre tener
presente la necessit mil o di
servizio
Uffici senza crediti di volo:
secondo ordine CONDOR

Cen op FA, Cen impg


TA, Aerodromo mil,
8600 Dbendorf,
form 14.007, tf 044
823 81 01

Beni come materiale,


munizioni, legname,
sussistenza
dellesercito

Resp
CT

Vagoni completi

Resp
CT

Carico di veic
attraverso gallerie
alpine (secondo orario
ferroviario)

Resp
CT /
Qm/ fur
U/C
dist

(Il trsp di merci


pericolose non
consentito)
Impieghi di trasporto
aereo con persone,
materiale
(nessuna
rappresentazione
dellavversario con
Super Puma)
Trasporti aerei di civili

66

Fornitura su richiamo
di prestazioni presso
BLEs / Sett CT
Fornitura su richiamo
di prestazioni presso
BLEs / Sett CT
A partire da 5 veic
annuncio per telefono
direttamente
allimpresa di trasporto

Cen op FA, Cen impg


TA/ric aer, Aerodromo
mil, 8600 Dbendorf

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Esigenza di trasporto

Comp
Svolgimento /
Scadenza /
trp
documenti
organo di contatto
Civili: autorizzazione scritta (form 14.1007 Flugschein
/ Bewilligung fr zivile PAX Flge [non tradotto in
italiano]) conformemente allOM-A, cap. 8, 12.5
(Helicopters and LTDB airplanes: customers with own
flight credits [e.g. SG DDPS, CEs, cdt FT, cdt FA, C
Impg FA, C SM FA, cdt FOA 31, C AOC] or with
special service level agreement may decide for Swiss
militia personnel and civil individuals).
Termini dordinazione (da inoltrare alla Cen impg TA):
La Air Support Request deve pervenire alla Cen impg
TA (ez.lt@vtg.admin.ch) 3 settimane prima dellimpg.
- Orari del servizio di volo secondo OM-C. Come riferimento valgono i seguenti orari: trsp TA in giorni lavorativi normali dalle 0730 alle 1700. Gli orari fissano il
primo decollo e lultimo atterraggio sullaerodromo
militare pi vicino con mezzi TA. In caso di dubbio la
decisione spetta alla Cen op FA.

Uffici di contatto per trasporti ferroviari


Internet

Tf

Fax

Mail

051 222 24 49
picchetto:
0900 300 300

051 222 24 89

militaerurlauber@
sbb.ch

051 224 25 22
picchetto:
0900 300 300

051 224 30 57

xp064@sbb.ch
(0=nummerisch)

www.sbb
cargo.com

051 224 25 24
picchetto:
0800 707 100
051 229 03 04

051 224 31 05
picchetto:
051 229 03 16

army@
sbbcargo.com

Carico di autoveicoli per il


Ltschberg

www.bls.ch

Kandersteg
058 327 41 15
Goppenstein
058 327 42 17

autoverlad@
bls.ch

Carico di autoveicoli per il Furka

www.mg
bahn.ch

Oberwald
027 927 76 66
Realp
027 927 76 76

bahnhof.oberwald
@mgbahn.ch
bahnhof.realp@
mgbahn.ch

081 288 47 16

081 288 47 03

railservice@
rhb.ch

081 288 37 37

081 288 37 33

Entrata in servizio,
congedo e
licenziamento
(tedesco/ italiano)
Entrata in servizio,
congedo e
licenziamento
(francese)
Altri trasporti
(Cargo, formazioni
compatte, ecc.)

Carico di autoveicoli per lAlbula


Carico di autoveicoli per la Vereina

www.sbb.ch

www.rhb.ch

67

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

168 Annunci dopo lentrata in servizio


I cdt devono notificare alla BLEs, Contabilit della truppa il numero di
militari entrati in servizio con mezzi pubblici di trasporto (per il confronto
con i dati raccolti dalle FFS) entro 3 giorni dallentrata in servizio
mediante il form 06.064 Ricorso a mezzi di trasporto pubblici per
lentrata in servizio.
169 Sicurezza negli impianti ferroviari
Secondo il regl 52.036 Veicoli dellesercito, dati tecnici e trasporto
ferroviario (VDTF) come pure conformemente al capitolo Prevenzione
dinfortuni nellesercito (numeri 337-347).
170 Trasporto di materiale dellesercito classificato e degno di protezione
Il trasporto deve avvenire, in base alle istruzioni del CEs, conformemente
alle istruzioni della BLEs/Condotta logistica.

4.6.1

Conducenti di veicoli

4.6.1.1 Parte generale


171 Autorizzazione a condurre un veicolo a motore militare
1
I conducenti di veicoli militari che percepiscono il soldo necessitano di
unautorizzazione a condurre militare specifica alla relativa categoria
nonch di una licenza di condurre civile. Dal 2004 i conducenti di veicoli
che hanno seguito listruzione dispongono di una licenza di condurre
civile in formato carta di credito (LCC) in cui figurano le categorie
dellautorizzazione a condurre militare. Le precedenti licenze di condurre
militari di colore rosa mantengono la loro validit assieme alla licenza di
condurre civile.
2
La BLEs/Ufficio della circolazione e della navigazione dellesercito
provvede a ritirare lautorizzazione a condurre militare ai militari che non
soddisfano pi i requisiti richiesti, conformemente allordinanza dell11
febbraio 2004 sulla circolazione stradale militare (OCSM), capitolo 3,
sezione 5.
3
Per condurre torpedoni, oltre allautorizzazione a condurre della
categoria 930 (veicoli a motore pesanti con peso totale superiore a 7,5 t)
richiesta unintroduzione specifica alla guida di torpedoni, che viene
registrata anche in PISA (istruzione supplementare introduzione
torpedoni). Listruzione garantita dalla BLEs. Il conducente e i militari da
trasportare devono essere in servizio di truppa con soldo.
68

Regolamento 51.024 i
4

Organizzazione dei servizi distruzione

Il conducente di:
a.

veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose in cisterne fisse o


amovibili con una capienza superiore a 1 m3;
b. veicoli a batteria con una capienza totale superiore a 1 m3;
c. veicoli adibiti al trasporto di merci pericolose in containercisterna, cisterne amovibili oppure Multi Element Gascontainer
(MEGC) con una capienza singola superiore a 3 m3 su ununit di
trasporto;
d. veicoli dotati di un piccolo sistema di rifornimento
necessitano di una certificazione ADR con la relativa iscrizione
supplementare per il trasporto in cisterne. Le altre condizioni per il
trasporto di merci pericolose si fondano sugli allegati 1 e 2 dellordinanza
dell11 febbraio 2004 sulla circolazione stradale militare (OCSM).
172 Tempo di riposo e tempo di guida per i conducenti di veicoli
1
In qualsiasi momento della sua attivit il conducente di veicoli deve
osservare nelle 24 ore precedenti un tempo di riposo di sei ore
consecutive. Durante gli esercizi il riposo pu essere suddiviso; in questo
caso deve per ammontare a un minimo complessivo di otto ore. Il tempo
di riposo pu essere suddiviso in blocchi di quattro ore e due volte due
ore, una volta cinque e una volta tre ore oppure due volte quattro ore.
2
Per il controllo del tempo di riposo e di guida si utilizza il form 13.042
Controllo del tempo dimpiego per i conducenti di veicoli a motore che
deve essere obbligatoriamente compilato da tutti i conducenti di veicoli a
motore che percepiscono il soldo.
3
Come tempo di riposo vale
a.

il tempo in cui il conducente libero da operazioni di servizio e


ha la possibilit di dormire.
b. il congedo generale (senza viaggio dandata e di ritorno).
4
I pasti comandati non valgono come tempo di riposo.
5
Il tempo di guida effettivo non pu superare le dieci ore sullarco di 24
ore.

69

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

173 Istruzione
1
La maggior parte dei conducenti di veicoli viene selezionata durante il
reclutamento. Fanno eccezione i conducenti delle categorie 920 e 921
(autoveicoli leggeri con peso fino a 3,5 t fuoristrada e non fuoristrada).
2
I conducenti supplementari necessari possono essere selezionati
durante listruzione. Occorre tuttavia chiarire preventivamente e caso per
caso con lUfficio della circolazione e della navigazione dellesercito
(UCNEs) se listruzione possibile in base alla consultazione del registro
automatizzato delle misure amministrative (ADMAS). Inoltre devono
sussistere le condizioni per eseguire lesame didoneit e per
losservanza dei criteri distruzione e desame.
3
Listruzione e lesame per autovetture non fuoristrada con peso totale
fino a 3,5 t (cat 921) vengono svolti dallufficiale circolazione e trasporto o
dal responsabile CT.
4
Tutte le altre categorie militari di autorizzazione a condurre richiedono
un esame seguito da un esperto militare della circolazione. La domanda
per lemissione dellautorizzazione a condurre militare (vale anche per la
cat 921) va inoltrata alla BLEs/UCNEs.
4.6.1.2 Parte relativa ai SIB
174 Esami didoneit
1
Per principio, chi segue unistruzione per conducenti di veicoli deve
assolvere un esame didoneit. Ne sono esclusi unicamente i conducenti
di autovetture non fuoristrada della cat 921.
2
Per la guida di motociclette e veicoli con peso totale superiore a 7,5 t
necessario aver superato lesame didoneit A. Per la guida di tutti gli altri
veicoli, ad eccezione delle autovetture non fuoristrada con peso totale
fino a 3,5 t bisogna superare lesame didoneit.
3
I conducenti selezionati nei centri di reclutamento hanno assolto e
superato lesame didoneit. I test A e B superati vengono registrati
nellLS e inseriti anche nelle applicazioni informatiche PISA. Prima
dellinizio dellistruzione a conducente di veicoli occorre ancora verificare
la validit della registrazione nellLS.
4
Qualora fossero necessari conducenti di veicoli supplementari,
dovranno essere annunciati prima dellistruzione di guida presso il centro
di reclutamento competente per la scuola al fine di svolgere lesame
didoneit eventualmente non ancora sostenuto per la relativa categoria.

70

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

175 Condizioni per listruzione a conducenti di veicoli


1
Valgono le disposizioni dellordinanza dell11 febbraio 2004 sulla
circolazione stradale militare (OCSM), sezione 2, Istruzione. I militari
sono ammessi allistruzione a conducenti di veicoli se
a. sussiste unesigenza militare;
b. soddisfano i requisiti medici minimi;
c. hanno superato lesame didoneit per conducenti di veicoli;
d. dispongono della licenza di condurre richiesta;
e. negli ultimi due anni non stata revocata loro la licenza di
condurre civile delle categorie A, A1, B, B1, C, C1, D o D1
1. per pi di tre mesi oppure
2. per guida in stato debbrezza o sotto linflusso di
stupefacenti.
2
I militari che non hanno sottoscritto la dichiarazione concernente il
divieto di consumare stupefacenti e alcolici durante lorario di lavoro nel
servizio di truppa non possono essere istruiti come conducenti di veicoli.
3
Se subentra uno dei motivi summenzionati prima degli esami teorici e
pratici occorre interrompere listruzione.
4.6.1.3 Parte relativa agli SPT
176 Perfezionamento
Durante gli SPT, ogni formazione tenuta obbligatoriamente a svolgere il
necessario perfezionamento a seconda del fabbisogno, eventualmente
nel quadro dellimpiego di veicoli (equipaggio del veicolo, equipaggio,
ecc.).
177 Corsi distruzione continua (repetitorium)
1
Di regola i conducenti di veicoli a motore durante il loro impiego sono
confrontati con veicoli per loro inusuali nella normale circolazione
stradale. Il corso distruzione continua ha lo scopo di far familiarizzare i
conducenti nellottica di unistruzione immediata il giorno dellentrata in
servizio.
2
In linea di principio, tutti i conducenti di veicoli secondo la
documentazione 61.006 Documentazione del cdt FOA log concernente
il corso distruzione continua (repetitorium CT) il giorno del ritiro durante
lSPT assolvono un corso distruzione continua relativo alle conoscenze
di guida e tecniche, comprendente i seguenti elementi:

71

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

a.

verifica dellautorizzazione a condurre e firma della dichiarazione


relativa allastensione dal consumo di stupefacenti (questionario
per conducenti di veicoli a motore e natanti di tutte le categorie)
da parte del conducente;
b. ripasso delle conoscenze teoriche;
c. presa in consegna del veicolo e conoscenze dello stesso;
d. familiarizzazione con il veicolo ed eventualmente con il rimorchio
nel luogo di ritiro o nelle sue vicinanze. A tale riguardo il
conducente determina o conferma il suo grado di sicurezza alla
guida.
3
Listruzione dura da tre a sei ore, a seconda della categoria del veicolo.
4
La responsabilit dellesecuzione compete ai comandanti di truppa e ai
relativi quadri. Il corso distruzione continua dovrebbe svolgersi nel luogo
di ritiro senza particolari preparativi. I centri della BLEs forniscono appoggio nella messa a disposizione e nellesercizio (infrastruttura) nonch per
quanto riguarda il materiale. Tale appoggio deve essere definito durante
laccordo logistico.
178 Personale di servizio e desercizio con autorizzazione a condurre militare
Allinizio del servizio i capi circolazione e trasporto assicurano la
familiarizzazione con i veicoli nel quadro di corsi distruzione continua
negli SPT.

4.7

Infrastruttura

179 Pianificazione delloccupazione


1
La Svizzera suddivisa in moduli distruzione, ognuno dei quali include
infrastrutture distruzione e accantonamenti militari.
2
La pianificazione delloccupazione dellintera infrastruttura distruzione e
degli accantonamenti nei moduli distruzione garantita dagli organi
competenti conformemente allappendice 2.
3
La relativa messa a disposizione e lesercizio competono alla BLEs o al
Centro distruzione al combattimento della RUAG Training Support (CIC
RTS)
4
I moduli distruzione che sono gestiti dalle FA, dallISQ, dal CIFT, da
una FOA o da un CC in qualit di organo competente sono in primo luogo
a disposizione delle rispettive truppe; occorre fare in modo di garantire
uno sfruttamento ottimale mediante loccupazione da parte della truppa.

72

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

I moduli distruzione gestiti da un ufficio di coordinamento come organo


competente sono per principio a disposizione di tutte le truppe.
6
Gli organi competenti regolano assieme ai partner interessati
loccupazione dei moduli distruzione nellambito della pianificazione
dettagliata. In particolare effettuano le riservazioni dettagliate delle varie
piazze e installazioni, ottimizzandole costantemente durante i
RAB/RAG/RAS/RAU conformemente allappendice 6. In primo luogo
vengono occupate le infrastrutture di propriet della Confederazione
7
Soltanto questo processo di riservazione con il sistema BELPLAN in
grado di garantire una gestione realistica e affidabile delle infrastrutture
militari durante e dopo la fornitura di prestazioni. Gli organi competenti
elencati nellappendice 2 sono gli unici interlocutori della BLEs per
loccupazione delle infrastrutture.
8

Eventuali domande di modifiche o adeguamenti delle occupazioni


attribuite devono essere inoltrate p v S.
180 Occupazione dellinfrastruttura
1
Loccupazione delle infrastrutture avviene in base alle seguenti priorit
(vedi anche regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA),
appendice 5 Elenco degli accantonamenti della truppa oppure
consultando il sito www.logistikbasis.ch):
a. infrastrutture di propriet della Confederazione;
b. infrastrutture cantonali;
c. infrastrutture a contratto;
d. altre infrastrutture conformemente allart. 134 della legge federale
del 3 febbraio 1995 sullesercito e sullamministrazione militare
(Legge militare, LM).
2
Di regola, tutti gli alloggi vengono assegnati assieme al settore
desercizio. Se per motivi di servizio non possibile occupare tali alloggi,
imperativo inoltrare immediatamente una domanda scritta per
lattribuzione di nuovi alloggi allorgano competente secondo lappendice
2, precisando i motivi.
3
I responsabili dei moduli registrano le occupazioni effettive nel sistema
BELPLAN (dopo il debriefing con la truppa), mentre i subord dir CEs
annunciano trimestralmente allSM Es le date delle occupazioni secondo
lo Scadenzario (appendice 6).

73

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

181 Impianti militari


1
Ai sensi dellordinanza concernente la protezione di opere militari, sono
considerati impianti militari:
a. le costruzioni e le installazioni della difesa nazionale militare,
compresi gli accessori che servono alle trasmissioni, alla difesa
aerea e alla logistica;
b. gli impianti di combattimento e di condotta;
c. le parti di impianti ed edifici destinati a uso militare appartenenti a
terzi, secondo accordi particolari;
d. altre installazioni e costruzioni espressamente soggette alla
legislazione federale concernente la protezione delle opere
militari dal capo dellesercito;
e. gli impianti di condotta che il Consiglio federale ha sottoposto alla
legislazione federale concernente la protezione delle opere
militari.
2
Gli impianti militari in corso di pianificazione o in costruzione sono
parificati a quelli gi esistenti.
3
Le autorizzazioni daccesso, di ripresa di vedute, di pubblicazione e
dintroduzione secondo il numero 325.
4
Il catalogo doccupazione delle ubicazioni della GU deve contenere
unautorizzazione generale con lindicazione dellorgano di comando
competente.
182 Utilizzo di impianti militari
1
Lutilizzo di impianti militari viene richiesto inoltrando alla BLEs/Cond log
il formulario 06.300 Gesuch zur Bentzung militrischer Anlagen (non
tradotto in italiano) debitamente compilato almeno 5 mesi prima
delloccupazione.
2
A seconda del tipo dimpianto, lautorizzazione viene rilasciata dallunit
organizzativa responsabile.
3
Le domande inoltrate devono gi essere disponibili durante laccordo
logistico.
4
Parallelamente alla domanda occorre adottare le misure in materia di
personale (controlli CSP, autorizzazioni daccesso).
5
I dettagli devono essere concordati con la BLEs 8 settimane prima
dellutilizzo.

74

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Il sito Extranet http://www.extranet.vtg.admin.ch/extranet/v/de/home/


dokumentation/formulare/bestellung_von_fuehrungs-.html contiene informazioni supplementari come ure il formulario 06.300.
7
Per lesercizio tecnico degli impianti militari, durante lutilizzo da parte
della truppa occorre contattare degli specialisti (collaboratori della BLEs,
militari di formazioni infra o QG). Le ordinazioni degli impianti che
determinano un fabbisogno di personale devono essere inoltrate p v S
alla BLEs/CCL durante laccordo logistico, tuttavia al pi tardi entro il 1
settembre dellanno precedente.
183 Impianti di combattimento e sbarramenti
1
Le truppe che intendono utilizzare impianti di combattimento e posizioni
di sbarramento possono richiedere il personale per il supporto
allistruzione presso la BLEs/CCL (contatto secondo appendice 5).
2
Per listruzione e gli esercizi eseguiti presso opere minate possibile
coinvolgere dei militari di professione appartenenti al pool del cdo IDR G
di Bremgarten (AG) tramite la BLEs/Centro infra.
184 Opere desercitazione per le truppe di salvataggio
1
La garanzia e lassegnazione delle opere civili per esercizi o demolizioni
nonch la stipulazione dei rispettivi contratti avvengono tramite la
Formazione daddestramento del genio/del salvataggio (FOA G/salv),
dintesa con i relativi cdt.
2
I comandanti di truppa devono annunciare le opere desercitazione alla
relativa reg ter che provvede a notificare le opere alla FOA G/salv per la
valutazione. La valutazione delle opere pu anche essere effettuata dalla
truppa, in collaborazione con la reg ter. In seguito vengono stipulati i
contratti (vedi ordinanza dell8 dicembre 1997 concernente limpiego di
mezzi militari a favore di attivit civili e attivit fuori del servizio, OIMC).
185 Posti per i bivacchi
Prima di scegliere i posti per i bivacchi, il cdt contatta i Comuni e i
proprietari, dintesa con lorgano competente secondo lappendice 2.
186 Informazioni, accordi, contatti
1
I cdt ricevono dagli organi competenti secondo lappendice 2 informazioni sulle particolarit contrattuali e di altra natura relative al settore loro
attribuito.
75

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Nellesercizio dei diritti che la Legge militare riconosce alla truppa,


questultima deve dare prova di discrezione e capacit dadattamento.
Con la collaborazione degli organi menzionati al capoverso 1 (vedi anche
regl. 51.003 Regolamento damministrazione (RA), occorre sfruttare
tutte le possibilit di contatto con le autorit civili e i privati.
3
Invito di rappresentanti dellautorit: vedi regl 51.003 Regolamento
damministrazione (RA).
187 Prestazioni di Comuni e proprietari fondiari
La Legge militare e il regl 51.003 Regolamento damministrazione
fissano le prestazioni che i Comuni e i proprietari fondiari sono tenuti a
fornire.

4.8

Servizio veterinario

188 Controllo e controllo autonomo delle derrate alimentari nellesercito


1
Per principio, nellesercito valgono le disposizioni previste dalla legge
federale sulle derrate alimentari e le relative ordinanze. In particolare,
occorre tener presente:
a. lordinanza dell8 dicembre 1997 sul controllo delle derrate
alimentari nellesercito (OCDAE);
b. lordinanza del 22 gennaio 1998 concernente il controllo
autonomo delle derrate alimentari dellesercito e la sua verifica.
2
Il controllo ufficiale delle derrate alimentari negli impianti fissi di
competenza delle autorit desecuzione cantonali.
3
Lesercito provvede al controllo delle derrate alimentari, la cui verifica
incombe allispettorato delle derrate alimentari dellesercito (IDAE) o
allufficiale veterinario competente.
4
Gli organi di controllo e di verifica hanno accesso illimitato in qualsiasi
momento a tutte le cucine della truppa e ai locali annessi, nel rispetto
delle direttive della truppa che di guardia.
189 Malattie alimentari (intossicazioni alimentari)
1
Le intossicazioni alimentari sono malattie acute dello stomaco e dellintestino accompagnate da vomito e/o diarrea, che si manifestano in un
lasso di tempo compreso tra poche ore e alcuni giorni dopo lassunzione
di alimenti contaminati, e causate da microrganismi o dalle loro tossine.
2
Importanti sintomi di tali disturbi della salute, che di norma compaiono
contemporaneamente in pi militari, sono diarrea, vomito, dolori
76

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

addominali, eventualmente febbre e mal di testa. La diagnosi della


sospetta intossicazione e del tipo di disturbo deve essere effettuata dal
medico militare.
3
Se vengono accertati disturbi di questo genere, il Qm/il responsabile del
cen suss deve mettere immediatamente al sicuro e conservare in
frigorifero tutte le derrate alimentari (avanzi, ingredienti, acqua, ecc.)
distribuite nelle ultime 48 ore.
4
I disturbi della salute, presumibilmente riconducibili al consumo di
derrate alimentari, devono essere notificati tempestivamente per telefono
secondo le modalit previste dallappendice 4.
190 Macellazione di animali
1
La macellazione di qualsiasi tipo di animale vietata.
2
Rinunciando alla macellazione non si impedisce la preparazione di
carne cruda a scopo desercizio. Al momento della consegna di carne
fresca vanno effettuati i controlli prescritti in materia di idoneit al
consumo.
3
La macellazione demergenza di animali dellesercito o la loro
soppressione (eutanasia) viene effettuata dagli ufficiali veterinari o da
veterinari conformemente alle prescrizioni in materia di protezione degli
animali.

4.8.1

Animali dellesercito

191 Cani militari


1
I team di cani militari possono essere impiegati per compiti di sicurezza
(protezione di opere, servizio di pattugliamento) oppure come strumenti
di localizzazione (aiuto in caso di catastrofe o di valanghe), ma anche per
dimostrazioni o esercizi dimpiego (durante listruzione dei quadri o
presso la truppa).
2
Gli esercizi a partiti contrapposti vanno concordati nel dettaglio.
3
I team di cani da catastrofe per dimostrazioni o esercizi dimpiego
devono essere richiesti al cdo FOA log/CC S vet e anim Es.
4
I danni causati da cani militari vanno notificati al Centro danni DDPS,
mentre il ferimento e la morte di cani militari al CC S vet e anim Es.
192 Cavalli
1
Basi:

77

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

a.

ordinanza del 10 giugno 1996 sui cavalli noleggiati per i servizi


distruzione (OCIs);
b. ordinanza del 18 febbraio 1999 concernente i cavalli dellesercito.
2
I cavalli del treno e da sella devono essere richiesti mediante il
formulario Ordinazione di cavalli al cdo FOA log/CC S vet e anim Es.
3
La fornitura e la restituzione hanno luogo conformemente agli accordi
stipulati tra il CC S vet e anim Es e i cdt.
4
I trasporti nellambito della fornitura di cavalli sono coordinati dal cdo
FOA log/CC S vet e anim Es, secondo le indicazioni contenute nel form
Ordinazione di cavalli.
5
I trasporti di cavalli effettuati da trasportatori civili vanno richiesti al cdo
FOA log/CC S vet e anim Es.
6
I danni causati da cavalli (cavalli dellesercito e cavalli noleggiati)
devono essere notificati al Centro danni DDPS. Il ferimento o la morte di
cavalli dellesercito devono essere annunciati al cdo FOA log/CC S vet e
anim Es mediante il form 19.008 Spezialrapport (non tradotto in
italiano). Occorre poi allegare un rapporto sulla dinamica dellincidente.

4.9

Servizi diversi

193 Lavori fotografici


1
Per riprese e lavori fotografici complessi, la truppa, in particolare le FOA
e i SIB, pu rivolgersi alla BLEs/Centro dei media elettronici (CME),
www.logistikbasis.ch.
2
I costi per i lavori fotografici eseguiti da terzi non sono coperti dal CME e
non possono essere addebitati alla cassa di servizio (per fotografie degli
aspiranti vedi numero 253).
3
Per le riprese aeree i cdt devono rivolgersi alla Centrale dimpiego
ricognizione aerea: Cen op FA, Cen impg ric aer, Aerodromo militare,
8600 Dbendorf, ez.la@vtg.admin.ch, tf 044 823 30 15.
194 Apparecchi radio demergenza per il servizio valanghe
Per soddisfare esigenze superiori in materia di sicurezza nel servizio in
montagna, la truppa pu richiedere in occasione dellaccordo logistico la
consegna di apparecchi radio demergenza mediante il form 06.069
Gesuch fr nicht zugeteilte logistische Leistungen (non tradotto in
italiano).

78

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

195 Sgombero della neve


Gli spazzaneve a fresa, gli spartineve e i veicoli da neve (RATRAC)
possono essere ordinati in occasione dellaccordo logistico. I conducenti
di tali veicoli vengono messi a disposizione dalla BLEs. Il noleggio di
veicoli privati consentito soltanto con lautorizzazione della BLEs. Lo
sgombero della neve compete ai centri della BLEs.
196 Squadre di pulizia e di manutenzione per leliminazione di danni provocati
da carri armati
1
La truppa deve provvedere in primo luogo a eliminare i danni da lei
stessa provocati. Se ci al di fuori delle sue possibilit, pu richiedere
alla BLEs o al Centro danni DDPS lintervento di squadre delle pz armi di
Bire, Bure, Thun e Frauenfeld.
2
La domanda deve contenere:
a. il luogo del sinistro;
b. il tipo e lentit dei lavori di eliminazione dei danni;
c. il numero di telefono della truppa o dellorgano di collegamento;
d. informazioni circa i provvedimenti gi adottati dal proprietario o
dalle autorit.
197 Prescrizioni militari
1
Tutte le prescrizioni militari in vigore possono essere consultate
elettronicamente nel Learning Management System (LMS) dellesercito al
sito www.lmsvbs.admin.ch. I comandanti a tutti i livelli e i militari (secondo
distribuzione) dispongono di un conto personale. Non tuttavia previsto
che le prescrizioni disponibili in formato elettronico vengano stampate per
un unico utilizzo (protezione dellambiente).
2
Formulari:
a. formulari per la preparazione del prossimo servizio:
i formulari necessari prima del servizio vanno ordinati allUfficio
federale delle costruzioni e della logistica (UFCL),
verkauf.militaer@bbl.admin.ch;
b. formulari per il servizio:
al momento della presa in consegna, le unit ricevono i pacchetti
di formulari standard.
3
I regolamenti e la documentazione vengono ordinati durante il RAU alla
BLEs che in seguito provvede a trasmettere lordinazione allUFCL.

79

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Nelle prescrizioni militari il diritto al ritiro secondo la distribuzione


vincolante.
5
Al termine del servizio i documenti inutilizzati vanno restituiti alla BLEs
nellimballaggio originale.

198 Materiale dufficio


1
Riproduzioni: ordinazione mediante il form 109.612 Foto- und
Vervielfltigungsauftrag (non tradotto in italiano) allUFCL, 3003 Berna
per formazioni autorizzate. Termine di consegna: 2-3 settimane.
2
Per lavori di scrittura non sono previsti rimborsi.
3
Lutilizzo di fotocopiatrici di grandi dimensioni per documenti classificati
SEGRETI e CONFIDENZIALI consentito soltanto se gli apparecchi
sono stati approvati dallincaricato della sicurezza informatica del DDPS.
Gli apparecchi che sono stati noleggiati nel commercio privato possono
essere utilizzati unicamenti per documenti non classificati o classificati
AD USO INTERNO.
4
Le fotocopiatrici di grandi dimensioni A3/A4 possono essere ordinate
alla BLEs mediante il form 06.069 indicando il n. mat 2549.1684 (ALN
801-0790).

80

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

5 Pianificazione

5.1

Gestione delloccupazione

199 Gestione delloccupazione


1
La responsabilit globale per loccupazione dellinfrastruttura compete
allSMCOEs/Istruzione (AFC 7).
2
Loccupazione dellinfrastruttura nel quadro della pianificazione
sommaria avviene in base alle seguenti priorit:
a. le occupazioni stabilite nella pianificazione pluriennale come
occupazione di base sono:
1. SIB e formazioni di blindati e dartiglieria durante lSPT;
2. truppe dintervento;
3. formazioni vincolate alla propria ubicazione;
4. parti delle FA e formazioni della BLEs;
5. criteri definiti nella pianificazione pluriennale per esigenze
distruzione speciali (corsi d'addestramento e dintroduzione,
manifestazioni di ampia portata);
b. le occupazioni definite nella pianificazione pluriennale come
utilizzo residuo sono:
1. tutte le altre occupazioni militari;
2. tutte le altre occupazioni civili.
3
AllSMCOEs/Pianificazione (AFC 7) compete la gestione
delloccupazione della pianificazione di base.
4
Per ogni occupazione nel quadro della pianificazione sommaria
vengono stabiliti la data e, se possibile, il modulo distruzione nonch
lorgano competente per lesecuzione del rapporto dappoggio.
5
Agli organi competenti secondo lappendice 2 compete loccupazione
nel quadro dellutilizzo residuo militare, dintesa con le FT, le FA e le GU.
Lutilizzo residuo civile viene coperto da armasuisse o mediante brevi
locazioni da parte dei centri della BLEs, dintesa con i locatari operativi
(utenti).
6
Gli organi responsabili regolano, dintesa con i partner competenti e
interessati, la riservazione delloccupazione dettagliata BELPLAN
allinterno dei moduli distruzione o presso le singole ubicazioni/impianti e
provvedono a perfezionarla in occasione del rapporto dappoggio.
Lordinazione definitiva viene effettuata conformemente a quanto previsto
dal numero 182 capoverso 1.

81

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Nel sistema BELPLAN le riservazioni vengono effettuate secondo il


seguente modello:
a. le riservazioni sommarie iniziano con lallestimento della pianif S
(2 anni prima);
b. le riservazioni dettagliate iniziano con il RAB/RAG/RAS e
tengono conto anche del RAU;
c. allinizio del SIB e dellSPT bisogna aggiornare loccupazione
effettiva;
d. durante i SIB loccupazione effettiva deve essere aggiornata
mensilmente;
e. nei SIB e SPT loccupazione effettiva deve essere aggiornata
definitivamente nel sistema BELPLAN al pi tardi 14 giorni dopo
la conclusione del servizio.

5.2
5.2.1

Prontezza
Parte generale

200 Verifica dei criteri di prontezza


Nel quadro della revisione dellOrdine per la prontezza di base,
lSMCOEs/Istruzione (AFC 7) verifica periodicamente i criteri di prontezza
(allegato B allOrdine per la prontezza di base) delle FT, delle FA, della
Sic mil, del CC NBC-KAMIR, del CC SWISSINT, della BLEs, della BAC e
dellISQ. Il Controlling V pu verificare in qualsiasi momento
lapplicazione dei criteri di prontezza.
201 Controlling della prontezza
Con il controlling della prontezza viene rilevato lo stato attuale di una
formazione per quanto concerne gli ambiti del personale, dellistruzione,
della logistica e della condotta. Sulla base del confronto tra le condizioni
REGOLAMENTARI (criteri) e quelle REALI (stato attuale) vengono
determinate eventuali discrepanze. Tali discrepanze emerse (DELTA)
devono, se possibile, essere corrette al fine di sostenere il
raggiungimento degli obiettivi e ladempimento dei criteri posti alla
formazione. I risultati ottenuti possono essere fissati in una semplice
panoramica (COCKPIT) e trattati nel quadro dei rapporti. Il rilevamento
dei dati e i rapporti devono essere effettuati secondo i criteri dellSM Es o
dei subord dir CEs.

82

Regolamento 51.024 i

5.2.2

Organizzazione dei servizi distruzione

Parte relativa ai SIB

202 Ufficiale di professione o sottufficiale di professione addetto alla vigilanza


e ufficiale di picchetto delle FOA
1
Internamente alle FOA, i rispettivi cdt designano per lintera durata dei
SIB un ufficiale di professione o un sottufficiale di professione addetto
alla vigilanza che, in casi demergenza, sia in grado di assistere lufficiale
di picchetto, sia sempre reperibile per questultimo e di regola possa
raggiungere lubicazione della scuola entro due ore dalla prima chiamata
(o secondo ordine particolare del cdt FOA).
2
Nel caso in cui pi SIB prestino servizio sulla stessa pz armi, possibile
designare un ufficiale di professione o un sottufficiale di professione
addetto alla vigilanza comune per tutti i SIB durante il congedo.
3
I cdt delle FT e delle FA possono ordinare ulteriori misure.
4
Il cdt ISQ dispone misure adeguate per il proprio ambito.
203 Raggiungibilit dei SIB
I subord dir CEs garantiscono la raggiungibilit dei loro SIB durante e al
di fuori del regolare orario di lavoro.

83

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

6 Aiuto alla condotta


6.1

Mezzi di telecomunicazione in uso nellesercito

204 Categorie
Per quanto concerne i mezzi di telecomunicazione in uso nellesercito,
vanno distinte le quattro categorie seguenti:
a. mezzi di telecomunicazione di propriet dellesercito;
b. mezzi di telecomunicazione di diritto pubblico messi a
disposizione dallesercito;
c. apparecchiature terminali di telecomunicazione private allacciate
a reti di telecomunicazione di diritto pubblico;
d. mezzi di telecomunicazione privati.

6.1.1

Trasmissione di informazioni militari

205 Istruzioni del capo della BAC


La trasmissione di informazioni militari attraverso tutti i mezzi di
telecomunicazione in uso nellesercito disciplinata nelle pertinenti
istruzioni del capo della BAC. Lapplicazione di queste ultime avviene
tramite la via di servizio tecnica.

6.1.2

Mezzi di telecomunicazione di propriet dellesercito

206 Definizione
I mezzi di telecomunicazione di propriet dellesercito consistono in
apparecchiature terminali di telecomunicazione e reti di trasmissione il cui
proprietario, gestore e responsabile della manutenzione
esclusivamente lesercito stesso (amministrazione dellesercito e truppa).
207 Protezione dei collegamenti
Di regola i collegamenti di telecomunicazione di propriet dellesercito sono protetti (in precedenza classificati) e consentono pertanto la trasmissione di informazioni classificate. Esistono tuttavia alcune eccezioni
come i piccoli apparecchi radio i cui collegamenti non sono protetti.
208 Regolamentazione concernente la protezione dei collegamenti
Di regola, il grado di protezione (in precedenza classificazione) da
applicare per i collegamenti di telecomunicazione, e quindi il livello delle
informazioni classificate che possono essere trasmesse mediante il
rispettivo collegamento di telecomunicazione, viene stabilito dal capo
84

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

competente dellAFC 6 della relativa GU o dellunit amministrativa


responsabile.
209 Direttive per luso
Le direttive per lattribuzione (assegnazione delle apparecchiature
terminali di telecomunicazione, priorit degli utenti), per il grado di
protezione dei collegamenti e per le priorit nelluso dei mezzi di
telecomunicazione a disposizione devono essere regolate dal
competente capo telematica in un ordine specialistico (truppa) o in
istruzioni (unit amministrativa).

6.1.3

Mezzi di telecomunicazione di diritto pubblico messi a


disposizione dallesercito

210 Definizione
1
I mezzi di comunicazione di diritto pubblico messi a disposizione
dallesercito consistono in apparecchiature terminali di telecomunicazione
e reti di trasmissione di gestori di diritto pubblico (p. es. Swisscom SA o
simili) messi a disposizione su richiesta dallamministrazione dellesercito
a favore degli stati maggiori e della truppa.
2
Tra questi figurano le apparecchiature terminali di telecomunicazione e
le reti di trasmissione allestite per gli stati maggiori e la truppa, ma anche
le apparecchiature terminali di telecomunicazione e le reti di trasmissione
esistenti, militarizzate a favore degli stati maggiori e della truppa.
3
In casi particolari possono verificarsi delle costellazioni con
apparecchiature terminali di telecomunicazione di propriet dellesercito
allacciate a reti di trasmissione di diritto pubblico.
211 Protezione dei collegamenti
1
Di regola, le apparecchiature terminali di telecomunicazione e le reti di
trasmissione di diritto pubblico messe a disposizione dallamministrazione
dellesercito per gli stati maggiori e la truppa non sono protette (in
precedenza classificate) e non consentono la trasmissione di
informazioni classificate.
2
In casi particolari possono verificarsi costellazioni con apparecchiature
terminali di telecomunicazione di propriet dellesercito che consentono
di proteggere determinati collegamenti punto-punto, adottando speciali
misure come p. es. apparecchi crittografici.

85

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Inoltre, a determinate condizioni, le informazioni precedentemente


cifrate possono essere trasmesse sotto forma di messaggi cifrati.

212 Regolamentazione concernente la protezione dei collegamenti


Di regola, il grado di protezione da applicare (in precedenza
classificazione) dei relativi collegamenti di telecomunicazione viene
stabilito dal competente capo Telematica in seno allAFC 6 della
rispettiva GU o dellunit amministrativa responsabile.
213 Direttive per luso
Le direttive per lattribuzione (assegnazione delle apparecchiature
terminali di telecomunicazione, priorit degli utenti), per il grado di
protezione dei collegamenti e per le priorit nelluso dei mezzi di
telecomunicazione a disposizione devono essere regolate dal
competente capo telematica in un ordine specialistico (truppa) o in
istruzioni (unit amministrativa).

6.1.4

Apparecchiature terminali di telecomunicazione private


allacciate a reti di telecomunicazione di diritto pubblico

214 Definizione
Le apparecchiature terminali di telecomunicazione private allacciate a reti
di comunicazione di diritto pubblico consistono in apparecchiature
terminali di telecomunicazione normalizzate dal punto di vista tecnico
appartenenti a privati (apparecchi telefonici e fax, cellulari, modem di PC
e simili) che possono essere gestite allacciate a reti di trasmissione di
diritto pubblico esistenti (p. es. Swisscom SA e simili).
215 Protezione dei collegamenti
Queste apparecchiature terminali di telecomunicazione private allacciate
a reti di comunicazione di diritto pubblico non possono stabilire alcun
collegamento protetto (in precedenza classificato) e vietano la
trasmissione di informazioni classificate. A determinate condizioni, le
informazioni precedentemente cifrate possono essere trasmesse sotto
forma di messaggi cifrati.
216 Regolamentazione concernente la protezione dei collegamenti
Di regola, il grado di protezione (in precedenza classificazione) da
applicare per i relativi collegamenti di telecomunicazione allestiti con
86

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

queste apparecchiature terminali di telecomunicazione private viene


stabilito dal competente capo dellAFC 6 della rispettiva GU o dellunit
amministrativa responsabile.
217 Direttive per luso
Le varie direttive per il trattamento di apparecchiature terminali di
telecomunicazione private allacciate a reti di comunicazione di diritto
pubblico devono essere regolate dal competente capo telematica in un
ordine specialistico (truppa) o in istruzioni (unit amministrativa).
218 Indennit
Per principio non sussiste alcun diritto a indennit per apparecchiature
terminali di telecomunicazione private allacciate a reti di comunicazione
di diritto pubblico impiegate dai militari stessi e alle relative spese di collegamento di gestori di diritto pubblico. In casi motivati, sulla base del regl
51.003 Regolamento damministrazione (RA), (Credito dei comandanti)
possono essere conteggiate le indennit per i costi di collegamento di
gestori di diritto pubblico. Non sono tuttavia previste indennit per luso di
apparecchiature terminali di telecomunicazione private.

6.1.5

Mezzi di telecomunicazione privati

219 Definizione
1
I mezzi di telecomunicazione privati consistono in apparecchiature
terminali di telecomunicazione e reti di trasmissione i cui proprietari,
gestori e responsabili della manutenzione sono esclusivamente dei
privati.
2
In questa categoria rientrano i mezzi di telecomunicazione punto-punto
(via filo p. es. apparecchi di intercomunicazione, via radio p. es.
apparecchi radio CB) nonch i mezzi di telecomunicazione in rete (via filo
p. es. impianti telefonici domestici, via radio p. es. reti radio amatoriali
con digipeater). In casi speciali tali mezzi di telecomunicazione possono
essere previsti anche esclusivamente per una telecomunicazione
unilaterale (via filo p. es. impianti di sorveglianza, via radio p. es. impianti
di microfonia).
220 Protezione dei collegamenti
La protezione (in precedenza classificazione) dei mezzi di
telecomunicazione privati deve essere accertata per ogni singolo caso.
87

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Spesso ci non tuttavia possibile in maniera completa. Pertanto tali


mezzi sono considerati non protetti (in precedenza classificati) e
vietano la trasmissione di informazioni classificate. A determinate
condizioni, le informazioni precedentemente cifrate possono essere
trasmesse sotto forma di messaggi cifrati.
221 Regolamentazione concernente la protezione dei collegamenti
Il grado di protezione (in precedenza classificazione) da applicare per i
relativi collegamenti di telecomunicazione allestiti con queste
apparecchiature terminali di telecomunicazione private deve essere
stabilito dal competente capo dellambito fondamentale di condotta 6
della rispettiva GU o dellunit amministrativa responsabile.
222 Direttive per luso
1
Per principio, nellesercito non previsto limpiego di mezzi di
telecomunicazione privati. Per particolari situazioni e in condizioni
eccezionali (p. es. catastrofi, operazioni di salvaguardia delle condizioni
desistenza nonch per lassistenza spontanea in occasione di incidenti)
possibile che tali mezzi di telecomunicazione privati vengano
comunque utilizzati nellesercito (via filo p. es. linee telefoniche in zone
alpine discoste, via radio p. es. impianti radio amatoriali a onde corte).
2
Per quanto prevedibile, il competente capo telematica deve regolare in
un ordine specialistico (truppa) o in istruzioni (unit amministrativa) il trattamento dei mezzi di telecomunicazione privati esplicitamente definiti. Se
possibile occorre creare una militarizzazione ordinaria per quanto concerne lutilizzo e lindennit (p. es. durante operazioni di promovimento della
pace allestero).
223 Indennit
Per principio non sussiste alcun diritto a indennit per mezzi di telecomunicazione privati impiegati dai militari stessi. In casi motivati, come per
lassistenza spontanea e, in particolare, in caso di avvenuta militarizzazione, sulla base del Regolamento damministrazione (RA),
possono essere conteggiati i rimborsi e le indennit.

88

Regolamento 51.024 i

6.2

Organizzazione dei servizi distruzione

Comportamento in assenza di direttive per luso

224 In generale
1
Se eccezionalmente mancassero le direttive per luso dei mezzi di
telecomunicazione e dei collegamenti di telecomunicazione, di regola
occorre procedere osservando i seguenti principi:
a. preferire i mezzi di propriet dellesercito ai mezzi di diritto
pubblico;
b. preferire i mezzi via filo ai mezzi via radio;
c. preferire i collegamenti protetti ai collegamenti non protetti.
2
Se possibile occorre evitare situazioni poco chiare. Pertanto i
competenti capi telematica dellambito fondamentale di condotta 6
devono regolare preventivamente possibili problemi tecnici dovuti a
situazioni straordinarie mediante Istruzioni permanenti, nella misura in
cui tali problemi siano prevedibili.

6.3

Comportamento in assenza di mezzi di


telecomunicazione di propriet dellesercito

225 In generale
1
Se per ladempimento del compito non sono disponibili collegamenti di
telecomunicazione di propriet dellesercito o eventualmente sono guasti,
nella misura in cui lurgenza e la proporzionalit lo richiedono, possibile
utilizzare anche mezzi di comunicazione di diritto pubblico nonch
apparecchiature terminali di telecomunicazione private quale
complemento. In questo caso bisogna sempre evitare di menzionare
esplicitamente truppe, luoghi, numeri, tempi, intenzioni e compiti; tali
informazioni vanno invece descritte.
2
Se possibile occorre evitare situazioni poco chiare. Pertanto i
competenti capi telematica dellambito fondamentale di condotta 6
devono regolare preventivamente possibili problemi tecnici dovuti a
situazioni straordinarie mediante Istruzioni permanenti, nella misura in
cui tali problemi siano prevedibili.

6.4
6.4.1

Prestazioni aiuto cond per SIB e SPT


Ordinazioni di prestazioni aiuto cond

226 In generale
Il cdo delle formazioni inoltra p v S (via di servizio tecnica) tutte le
esigenze nellambito dellaiuto alla condotta, esclusi gli allacciamenti
89

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

telefonici ufficiali e DSL di diritto pubblico (rispettando i criteri previsti dal


numero 227), al Point of contact SMCOEs J4/6 conformemente al
numero 236.
227 Ordinazione
1
Le esigenze nellambito dellaiuto cond (quali reti AF, FIS FT, sistemi
FA, reti fisse RITM, apparecchiature per videoconferenze, ecc.) devono
essere richieste almeno 6 mesi prima del servizio mediante il formulario
1.0 e i relativi allegati (concetto aiuto cond, ecc.) secondo il numero 226.
2
I dati dettagliati complementari devono essere trasmessi con i relativi
formulari almeno 10 settimane prima del servizio, conformemente al
numero 226.
3
Gli allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto pubblico (pacchetti
standard) possono essere ordinati conformemente al numero 229.

6.4.2

Ordinazione di allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di


diritto pubblico

228 In generale
1
Nel quadro della fattibilit tecnica e finanziaria, un allacciamento di
diritto pubblico viene installato da Swisscom SA se sono soddisfatti i
seguenti criteri:
a. non disponibile un allacciamento permanente;
b. si tratta di un allacciamento al di fuori di una pz armi, un aerod
mil, un accantonamento secondo lappendice 5 del regl 51.003
Regolamento damministrazione (RA) o di un impianto cond;
c. viene raggiunta la durata minima di utilizzo di due giorni per gli
stati maggiori e di quattro giorni per le unit.
2
Il pacchetto standard contiene al massimo i seguenti allacciamenti:
a. unit (cdo, cdt, cen trsp, fax)
4 allacciamenti
b. scuole/SM C trp (cdo, cdt/sost cdt, cen trsp,
fax, S1/2, S3, S4, S5/6)
8 allacciamenti
c. SM FOA/GU
16 allacciamenti
d. per ciascuna unit/C trp/SM GU possibile ordinare un
allacciamento DSL che, se possibile, viene attivato su un
allacciamento preesistente.

90

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

229 Ordinazione
1
Se i criteri elencati al numero 228 sono soddisfatti e la totalit degli
allacciamenti rientra nel pacchetto standard, il cdo delle formazioni deve
inoltrare lordinazione direttamente al Point of contact di Swisscom SA
(con il formulario Kundenauftrag GDN [non tradotto in italiano]),
conformemente al numero 237.
2
Se il criterio b contemplato al numero 228 non soddisfatto ma la
totalit degli allacciamenti rientra nel pacchetto standard, il cdo delle
formazioni deve inoltrare lordinazione direttamente al centro infra
competente della BLEs.
3
Se i criteri a e/o c elencati al numero 228 non sono soddisfatti oppure se
il numero degli allacciamenti desiderati superiore al pacchetto standard,
il cdo delle formazioni deve inoltrare lordinazione complessiva di
allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto pubblico corredata dal form
1.0 p v S (via di servizio tecnica) al Point of contact SMCOEs J4/6
conformemente al numero 236.
4
I costi per lallestimento di allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto
pubblico sono a carico della contabilit della truppa.
5
Gli allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto pubblico devono
essere ordinati almeno 10 settimane prima del servizio, conformemente
al numero 229, paragrafi 1, 2 o 3.
6
In caso di mancata osservanza del termine dordinazione Swisscom SA
provveder a fatturare un supplemento espresso che andr a carico delle
formazioni.
230 Numeri bloccati
Gli allacciamenti telefonici ufficiali di diritto pubblico ordinati dalla truppa
devono essere dotati del set di bloccaggio 2. Il set di bloccaggio
impedisce qualsiasi collegamento internazionale (incl telefoni satellitari),
Carrier Selection, Service 0900, Service 0901 e Service 0906. invece
possibile utilizzare ad esempio il servizio Viasuisse (tf 163).
231 Installazioni esistenti
1
Le installazioni telefoniche messe a disposizione sono mantenute dopo
la fine del servizio nelle ubicazioni occupate di frequente dalla truppa.
2
Se disponibili, bisogna occupare gli uffici dotati di installazioni
telefoniche gi esistenti.
3
Per principio, la Confederazione non assume alcuna spesa per nuove
installazioni.
91

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Anche presso le installazioni telefoniche gi esistenti occorre ordinare


gli allacciamenti telefonici ufficiali e DSL di diritto pubblico
conformemente ai numeri 228 e 229.
5
In caso di mancata restituzione degli apparecchi terminali a Swisscom
SA, questi verranno fatturati alla truppa.
232 Militarizzazione o utilizzo di allacciamenti privati
Dove non sono disponibili allacciamenti telefonici ufficiali permanenti e
non vi la possibilit di installarne uno temporaneo, conformemente al
regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA) possibile ricorrere
alla militarizzazione o allutilizzo dietro rimborso di allacciamenti privati.
233 Apparecchi fax
Gli apparecchi fax devono essere ordinati presso la Base logistica
dellesercito, solitamente in occasione dellaccordo logistico.
234 Accesso a Internet
1
Un allacciamento DSL per ogni formazione viene autorizzato nel quadro
del pacchetto standard. Occorre tuttavia tener presente che per motivi
tecnici lallacciamento DSL non pu essere offerto in tutte le ubicazioni
della Svizzera.
2
Fatta eccezione per i sistemi specialistici, il DDPS non mette a
disposizione alcun modem, cavi o computer per lutilizzo di Internet.
Lallacciamento DSL viene messo a disposizione con un router.
3
Qualora esistano degli accessi Internet gi attivati, occorre fare uso di
questi ultimi (p. es. Internet-caff nelle caserme) osservando le
prescrizioni di sicurezza emanate dalla PIO.
4
Per lallacciamento di apparecchi di qualsiasi genere non appartenenti
alla Confederazione valgono le prescrizioni della PIO.
5
Gli allacciamenti telefonici ufficiali ordinati non possono essere utilizzati
quali accessi Internet.

92

Regolamento 51.024 i

6.4.3

Organizzazione dei servizi distruzione

Processo dordinazione di prestazioni aiuto cond per


SIB e SPT

235 Processo

Figura 1 Esigenze aiuto cond richieste / ordinazioni

93

Regolamento 51.024 i

6.4.4

Organizzazione dei servizi distruzione

Point of Contact

236 Stato maggiore di condotta dellesercito, Supporto (J4/6)


Le esigenze aiuto cond che esulano dai pacchetti standard e altre
esigenze aiuto cond vanno inoltrate con il form 1.0 p v S (via di servizio
tecnica) allSMCOEs/Supporto (AFC 4/6):
Stato maggiore di condotta dellesercito
Supporto J4/6
Papiermhlestrasse 20
3003 Berna
Tf
031 324 05 40 (orari dufficio)
Fax
031 324 84 28
E-mail
j6.planung-fuehrung@vtg.admin.ch
237 Swisscom SA
Lordinazione di pacchetti standard va effettuata direttamente dai C trp a
Swisscom SA, rispettando i criteri previsti dal numero 227:
Swisscom SA
Casella postale
8021 Zurigo
Tf
0800 800 900
Fax
0800 800 905
E-mail
info.corporatebusiness@swisscom.com

6.5
6.5.1

Rilevamento di militari con conoscenze linguistiche


particolari
Specialisti di lingue

238 Rilevamento dei candidati specialisti di lingue


1
Sono idonei i militari di tutti i gradi che dispongono di ottime conoscenze
orali e scritte delle lingue straniere.
2
Di regola, il fabbisogno annuo di specialisti di lingue di tutti i gradi viene
reclutato direttamente nella SR dalla br aiuto cond 41 durante le prime tre
settimane. I militari reclutati assolvono in seguito unistruzione specifica
per specialisti di lingue. I militari con conoscenze linguistiche particolari
provenienti da formazioni CR vengono annunciati alla br aiuto cond 41
tramite il form 01.200 Militari con conoscenze linguistiche particolari
alla fine del servizio.

94

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Il rilevamento centralizzato presso la br aiuto cond 41 non comporta


alcun cambiamento automatico di incorporazione o alcuna istruzione per
specialisti di lingue. La procedura di selezione e la selezione stessa
vengono stabilite ed eseguite dalla br aiuto cond 41.

6.5.2

Interpretatori di lingue della guerra elettronica (GE)

239 Rilevamento dei candidati interpretatori di lingue della GE


1
Sono idonei i militari di tutti i gradi con ottime conoscenze delle lingue
degli Stati del Vicino, Medio ed estremo Oriente, dellAfrica come pure
degli Stati della CSI.
2
Lannuncio e la registrazione dei militari idonei devono essere effettuati
alla fine di ogni servizio mediante il form 01.200 Militari con conoscenze
linguistiche particolari da inoltrare alla br aiuto cond 41.
3
Il rilevamento centralizzato presso la br aiuto cond 41 non comporta
alcun cambiamento automatico di incorporazione o alcuna istruzione per
interpretatori di lingue della GE. La procedura di selezione e la selezione
stessa vengono stabilite ed eseguite dalla br aiuto cond 41.
4
Indirizzo di contatto della br aiuto cond 41:
Cdo br aiuto cond 41
Kommandohaus
Kaserne
8180 Blach.

95

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

7 Istruzione

240 Prove durante listruzione


Nellambito dellistruzione possibile effettuare delle prove presso la
truppa soltanto dintesa con i subord dir CEs.

7.1
7.1.1

Preparazione del servizio


Parte generale

241 Veicoli a motore privati


1
Per i militari che entrano in servizio con i mezzi pubblici di trasporto, se
necessario occorre garantire il trasporto dallultima fermata dei mezzi
pubblici fino al luogo dentrata in servizio.
2
Nei loro ordini, i cdt regolano le modalit di parcheggio dei veicoli privati
dei militari nelle aree appositamente previste. Lesercito non risponde per
i danni causati da terzi.
3
Ai militari deve essere consigliato di entrare in servizio con i mezzi
pubblici di trasporto. Il rientro in servizio dal congedo con veicoli a motore
privati non pu tuttavia essere vietato anche durante listruzione di
reparto. Qualora, in seguito a esercizi e spostamenti, non sia possibile
trasferire i veicoli privati nella nuova ubicazione al di fuori del congedo, i
superiori devono informare tempestivamente i militari affinch durante il
congedo lascino i loro veicoli al proprio domicilio e rientrino in servizio
senza di essi.
4
Per lutilizzo di veicoli a motore privati in servizio militare sono
determinanti:
a. per lutilizzo privato di veicoli a motore civili in servizio militare:
ordinanza dell11 febbraio 2004 sulla circolazione stradale
militare (OCSM);
b. per lutilizzo a scopo di servizio di veicoli a motore privati: regl
51.003 Regolamento damministrazione (RA).

7.1.2

Parte relativa ai SIB

242 Destinatari e entit delle informazioni nei SIB


1
Al pi tardi 4 settimane prima dellinizio della SR il comandante di
scuola d il benvenuto a tutte le reclute con una lettera in cui viene
presentata la scuola e le relative esigenze a cui saranno confrontate le
reclute.

96

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Anche i partecipanti delle scuole per i quadri devono essere


adeguatamente informati prima del servizio in merito alla svolgimento
della scuola.

243 Ricognizione / RAU


1
Il cdt responsabile ordina e dirige la ricognizione dintesa con lorgano
competente, conformemente allappendice 2.
2
I quadri di milizia devono essere convocati a effettuare ricognizioni per i
SIB al di fuori del loro servizio solo in casi eccezionali (p. es. cdt U in
relazione a un S prat durante un CQ). Prima di emanare lordine di
marcia, i cdt SIB sottopongono la domanda al cdt della FOA per la
decisione.
244 Corso preparatorio dei quadri (CQ)
1
Se dei militari di milizia sono impiegati come personale insegnante,
possono essere chiamati in servizio per un CQ della durata massima di
cinque giorni, da conteggiare nel totale obbligatorio di giorni di servizio
distruzione.
2
La durata del CQ per il personale militare si basa sulla rispettiva
pianificazione dellimpiego.

7.1.3

Parte relativa agli SPT

245 Ricognizione
1
Base: ordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo di
prestare servizio militare (OOPSM).
2
Il comandate di corso ordina e dirige la ricognizione dintesa con
lorgano competente, conformemente allappendice 2.
3
Le ricognizioni sono servizi con soldo svolti nellambito dellobbligo
annuo massimo di prestare servizio e dei giorni annualmente autorizzati
per servizi distruzione delle formazioni (SIF).
4
La somma dei giorni di ricognizione autorizzati per tutti gli stati maggiori
e le unit subordinati a un cdt non pu tuttavia essere superata.
5
I cdt delle GU possono autorizzare un giorno di ricognizione
supplementare per ciascun partecipante. Nel caso di lavori a favore di
terzi possono essere autorizzati due giorni di ricognizione a condizione
che la preparazione non venga effettuata durante il servizio distruzione.
In entrambi i casi lautorizzazione va allegata al documento giustificativo.

97

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Lutilizzo a scopo di servizio di autovetture civili si basa sul regl 51.003


Regolamento damministrazione (RA).
7
Il fine settimana tra il CQ e il CR viene conteggiato e d diritto al soldo
conformemente allart. 13 dellOOPSM.

7.2
7.2.1

Attivit particolari e misure


Parte generale

246 Indirizzi in caso demergenza


Al momento dellentrata in servizio ogni militare indica almeno un
indirizzo in caso demergenza per limminente servizio (cognome, nome,
indirizzo, numero telefonico). Per ogni militare occorre compilare un
foglio. Questo va conservato presso il cdo in una busta chiusa
debitamente contrassegnata e distrutto alla fine del servizio. Per motivi
dovuti alla protezione dei dati, il militare non pu tuttavia essere costretto
a fornire i dati richiesti. In tal caso occorre menzionare tale rifiuto. Il
rilevamento dei dati pu essere p. es. effettuato mediante una lettera in
serie allestita sulla base dei dati PISA oppure del formulario disponibile
sul seguente sito Extranet: http://www.extranet.vtg.admin.ch. Il formulario
(form 01.002 dfi) pu anche essere ordinato in versione cartacea presso
lUFCL.
247 Svolgimento di esercizi
1
Le truppe che pianificano esercizi contemplanti accordi con partner civili
devono annunciarli con anticipo alla reg ter interessata.
2
In generale gli esercizi di truppa dal livello di C trp e gli esercizi quadro
di stato maggiore GU devono essere annunciati alla reg ter del settore
dimpiego.
3
I contenuti dellesercizio devono essere in diretto rapporto con il compito
militare principale o con la competenza militare fondamentale della
formazione che effettua lesercizio. I concetti dellesercizio devono essere
obbligatoriamente valutati e approvati dai cdt superiori prima della loro
realizzazione.
4
Gli esercizi devono essere pianificati e valutati tenendo conto degli
aspetti della fattibilit, della conformit e della sicurezza in relazione alle
prescrizioni in vigore. In particolare occorre rispettare le prescrizioni
concernenti la gestione dei rischi contemplate nellappendice 6 del regl
51.054 Fhrungs- und Stabsorganisation der Armee (non tradotto in
italiano), nel regl 51.046 Metodica dellistruzione di reparto fino a livello

98

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

di unit e nel regl 51.030 Prescrizioni generali di sicurezza per gli


esercizi dimpiego e i tiri di combattimento.
5
In assenza provvisoria della truppa (p. es. esercizi con truppe al
completo) questultima pu lasciar occupati gli alloggi secondo il regl
51.003 Regolamento damministrazione (RA).
248 Esami straordinari delle attitudini fisiche
1
Gli esami riguardanti le capacit coordinative nonch gli esami che
implicano determinati presupposti devono essere eseguiti solo dopo un
addestramento intensivo, nellottica di un controllo dei risultati.
2
Gli esami di resistenza fisica servono a stabilire il livello di prestazioni
raggiunto in una precedente fase dallenamento. Possono essere eseguiti
individualmente, a gruppi, a pattuglie oppure nellambito del reparto. Nel
caso di esami che richiedono una prestazione fisica da parte di un team o
di un reparto, opportuno aiutare i pi deboli a superare i propri limiti. In
questi casi lo spirito della competizione deve essere accantonato a
favore di unassistenza mirata al superamento della prova. tuttavia
vietato trascinare o legare un altro concorrente. Fanno eccezione le
cordate e gli ancoraggi durante impieghi specifici di formazioni speciali
(spec mont, gran, PM, G/salv, ecc.) volti a garantire la sicurezza.
3
Occorre inoltre tener presente in particolare i seguenti punti:
a. orari critici e altre condizioni meteorologiche (nella stagione calda
preferibile svolgere gli esami dellefficienza fisica di notte);
b. i limiti di rendimento durante le salite con equipaggiamento
supplementare: imperativo ordinare facilitazioni sensate prima
dellinizio dellesame (abbigliamento, copricapo a seconda
dellinsolazione);
c. messa a disposizione di liquidi in quantit sufficiente (bevande,
minestra) per tutti i partecipanti, incluso il rifornimento a tappe
durante lesame;
d. rigoroso rispetto delle ore di riposo in caso di impiego di veicoli a
motore.
4
Il responsabile dellesame deve organizzare il servizio sanitario dintesa
con il medico militare o, eventualmente, con il medico civile.

99

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

249 Collaborazione con il corso di formazione per capicucina (Cfo capocuc) e


con listruzione di base alla funzione per cuochi di truppa (IBF cuoco trp)
1
Per listruzione pratica dei futuri capicucina e cuochi di truppa, il Cfo
capocuc e lIBF cuochi trp devono poter contare su utenti che consumino
i pasti preparati.
2
I cdt delle truppe che rientrano nellambito di queste istruzioni mettono a
disposizione le loro attrezzature e collaborano con tali organi.
250 Giornata delle porte aperte / manifestazioni pubbliche
1
possibile organizzare una giornata delle porte aperte sia durante la
scuola reclute che durante la scuola per i quadri. La base data dal regl
51.003 Regolamento damministrazione (RA).
2
Negli SPT i C trp possono organizzare manifestazioni pubbliche
(giornate delle porte aperte, giornate con autorit, datori di lavoro,
presentazioni e visite). Luff stampa e info redige il concetto e inoltra la
domanda per lo svolgimento e il finanziamento della manifestazione per
la via di servizio tecnica (procedura dautorizzazione per prodotti della
comunicazione e del supporto allistruzione).

7.2.2

Parte relativa ai SIB

251 Servizio pratico dei cdt U


1
Per principio, i futuri cdt U prestano il loro servizio pratico (S prat)
durante lIDR 1.
2
Durante lS prat, la durata minima del comando di ununit di SR di
quattro settimane senza interruzione (escl CQ).
3
Il comandante di scuola deve stabilire con ogni futuro cdt U che entra in
S prat le relative responsabilit e concordare gli obiettivi da raggiungere.
Tali accordi costituiscono la base per la valutazione delle prestazioni
(qualificazione). Nella fase di condotta la verifica del raggiungimento degli
obiettivi va effettuata sotto forma di ispezione.
252 Distinzioni
Fa stato il regl 51.004 Distinzioni.
253 Fotografie degli aspiranti
1
Nel dossier personale degli aspiranti a una funzione di quadro, dei
partecipanti a corsi di formazione e degli aspiranti ufficiali SMG occorre
inserire una fotografia formato passaporto in uniforme e senza copricapo.
100

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Se non sono disponibili apparecchi fotografici digitali e postazioni


individuali di lavoro (EAPS), durante laccordo logistico i SIB ordinano:
a. 1 apparecchio fotografico Polaroid per fotografie formato
passaporto. Per tale scopo non invece possibile utilizzare gli
apparecchi fotografici Polaroid per fotografie istantanee in
dotazione presso le singole piazze darmi;
b. a carico dei rispettivi crediti per materiale dufficio: il materiale
fotografico necessario (n. 952.67-6, tipo 667).
3
Le spese di tali fotografie non possono essere addebitate alla cassa di
servizio.
254 Cerimonie di promozione
1
Le cerimonie di promozione hanno luogo soltanto quando viene consegnato un brevetto, conformemente a quanto previsto dal regl 51.013
Qualificazioni e mutazioni nellesercito (QMEs). La data, lora e il luogo
della cerimonia di promozione a uff devono essere notificati 4 settimane
prima allorgano superiore, alle FT/FA e allSMCOEs/Istruzione (AFC 7).
2
Con le cerimonie di promozione si intende sottolineare la conclusione di
unistruzione a superiore e lassunzione di maggiori responsabilit. Tali
cerimonie devono svolgersi in forma adeguata. Solitamente vengono
coinvolti anche i cappellani. Occorre prestare maggiore attenzione al
contenuto piuttosto che alla forma. Se possibile bisogna scegliere un
luogo che lasci a tutti i partecipanti il ricordo di unesperienza
memorabile. Pertanto, i luoghi pi indicati sono quelli che esprimono il
vincolo tra cittadino e soldato.
3
Di regola, la cerimonia di promozione comprende il saluto alla bandiera,
i discorsi del cdt e di un rappresentante dellautorit, latto di promozione,
il discorso (preghiera) del o dei cappellani e linno nazionale (vedi anche
istruzione nel Cfo tecn A/B aiut).
4
Le cerimonie di promozione devono aver luogo nellultima settimana del
servizio che bisogna prestare per ottenere la promozione. Di regola, il
licenziamento avviene il venerd della stessa settimana. Come data del
brevetto viene riportata quella del sabato successivo. In casi eccezionali
la cerimonia di promozione pu essere ritardata al massimo di tre
settimane.
255 Ballo degli ufficiali
1
Alla fine dello stage pratico, il ballo degli ufficiali nella notte tra venerd e
sabato non pu valere come attivit di servizio.
101

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Vi la possibilit di organizzare un ballo degli ufficiali facoltativo alla fine


dello stage pratico come attivit fuori del servizio il venerd sera, con
ritorno al proprio domicilio il sabato. possibile effettuare il rientro al
domicilio in uniforme previa autorizzazione del cdt SIB, tuttavia senza la
copertura dellassicurazione militare. Il cdt scuola deve rendere
tempestivamente attenti gli aspiranti ufficiali alla particolare situazione
giuridica.

7.2.3

Parte relativa agli SPT

256 Allestimento dei dossier dei candidati allavanzamento


Conformemente al regl 51.013 Qualificazioni e mutazioni nellesercito
(QMEs).
257 Verifiche e ispezioni secondo OSCE / misure miranti a rafforzare la
fiducia e la sicurezza (VSBM)
1
In base alle misure atte a rafforzare la fiducia e la sicurezza concordate
nellambito dellOrganizzazione per la sicurezza e la cooperazione in
Europa (OSCE), in caso di verifiche o ispezioni, anche per la truppa
risultano determinati obblighi.
2
Se in occasione dellannuale scambio dinformazioni militari vengono
forniti dati relativi allattivazione temporanea (SPT) per scopi correnti di
carattere militare di parti di truppe non attive, tali informazioni possono
essere verificate da ogni Stato membro dellOSCE con una valutazione
sul posto annunciata a breve termine. Anche le attivit militari (esercizi di
truppa, manovre) possono essere ispezionate a sorpresa per quanto
concerne losservanza delle relative disposizioni. Una verifica dura fino a
12 ore, mentre lispezione di unattivit militare fino a 48 ore.
3
In entrambi i casi la truppa e la direzione desercizio devono soddisfare
determinate condizioni per le quali ricevono istruzioni dellSMCOEs/Pianificazione (AFC 5) e dellSM Es/Relazioni internazionali Difesa (RI D).

7.3

Conclusione dei servizi distruzione

258 Notifica di danni alla salute riportati durante e dopo il servizio


Il cdt informa la truppa sul fatto che tutti i danni alla salute riportati
durante il servizio vanno notificati al medico militare durante lultima visita
medica. Per quanto riguarda le patologie riscontrate dopo il servizio ma
che potrebbero intrattenere un rapporto con questultimo, devono essere
annunciate da un medico civile direttamente a:
102

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

a. Suva Bern, Militrversicherung, 3001 Bern;


b. Suva Genve, Assurance militaire, Rue Ami-Lullin 12, 1211
Genve;
c. Suva St. Gallen, Militrversicherung, Unterstrasse 15, 9001 St.
Gallen;
d. Suva Bellinzona, Assicurazione militare, Casella postale 1069,
6501 Bellinzona.
259 Orario e luogo del licenziamento
1
Nel fissare lorario della partenza il giorno del licenziamento, di regola il
venerd, indispensabile tener conto del piano orario dei trasporti
pubblici. Le FFS SA, Divisione Viaggiatori, Trasporti militari, devono
essere informate.
2
Il comandante del corso stabilisce lora del licenziamento per:
a. il grosso della truppa;
b. i distaccamenti RIDIMA (ripristino della disponibilit del materiale
nel servizio distruzione) dintesa con il centro competente della
BLEs.
260 Prontezza al licenziamento
Il cdt trp annuncia al proprio superiore diretto quando la truppa pronta
per il licenziamento.

7.4

Libera uscita

261 Libera uscita in generale


Se sussistono motivi particolari, il cdt pu limitare la libera uscita a livello
temporale e geografico.
262 Libera uscita nelle scuole reclute
1
Di regola lappello serale per le reclute deve essere fissato alle 2200.
Una volta a settimana il cdt pu concedere una libera uscita prolungata
fino alle 2400. Durante le settimane lavorative complete vanno concesse
di norma due libere uscite serali; in ogni caso bisogna concederne
almeno una.
2
Una volta a settimana il cdt pu prevedere una cena facoltativa.

103

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

263 Libera uscita nelle scuole per i quadri


1
Di regola nellSSU lappello serale deve essere fissato alle 2200. Una o
due volte a settimana possibile concedere la libera uscita al pi tardi
fino alle 2400.
2
Nei loro ordini di servizio, i cdt delle altre scuole per i quadri fissano
lorario del riposo notturno che deve solitamente iniziare alle 2300, in
modo da garantire un riposo sufficiente. A quel momento i militari devono
trovarsi nel loro alloggio. Una o due volte alla settimana possibile
concedere la libera uscita prolungata al pi tardi fino alle 0030.
264 Libera uscita per il personale desercizio
Per il personale desercizio la libera uscita si basa sulle esigenze di
servizio. I cdt SIB emanano i relativi ordini.

7.5

Diritto di visita

265 Visite da parte di ufficiali dei centri di reclutamento


Gli ufficiali dei centri di reclutamento, previo contatto diretto con le FOA,
possono seguire le lezioni e gli esercizi nei SIB.
266 Visite al reclutamento da parte dei cdt delle SR
Nel loro primo anno di comando e in seguito una volta allanno a seconda
delle possibilit, i cdt delle SR partecipano a un reclutamento.
267 Visite
1
Le visite nei SIB e SPT vanno concordate mentre le verifiche possono
avvenire anche senza preavviso.
2
Le visite di istanze competenti per i singoli ambiti dellIBF o dellIDR
presso i SIB di altre FOA e CC vanno concordate con questi ultimi e
notificate ai cdt SIB.
3
Il CEs ha il diritto di visitare e di effettuare delle ispezioni in tutti i SIB e
SPT. Pu delegare tale diritto ai propri subord dir. Inoltre il CEs pu
incaricare il Controlling D di eseguire delle verifiche. Se necessario il
controlling D garantisce il coordinamento con i subord dir CEs.
4
Il capo dellSMCOEs ha il diritto di visitare tutti i SIB e SPT. Pu
delegare tale diritto ai propri subord dir per i loro settori specialistici.
Inoltre pu incaricare il Controlling SMCOEs di eseguire delle verifiche.

104

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Il medico in capo dellesercito ha diritto di visitare tutti i SIB e SPT per


quanto riguarda i suoi ambiti specialistici e le infrastrutture del servizio
sanitario. Inoltre pu ordinare ed eseguire delle verifiche nei suoi ambiti
specialistici.

La BLEs e la BAC nonch la Segreteria SCR hanno diritto di visitare


tutti i SIB e SPT per quanto riguarda il rispettivo settore specialistico.
7
La PIO e la fraz SMEs 160 hanno il diritto di effettuare delle verifiche
nellambito della sicurezza integrale in tutti i SIB e SPT.
8
Per quanto concerne i propri settori specialistici, il capo del Centro per
la formazione alla condotta ha diritto di visitare tutte le scuole, i corsi di
formazione e i corsi dellesercito, mentre i capi formazione alla condotta a
livello di FOA/ISQ visitano le scuole, i corsi di formazione e i corsi loro
attribuiti.
9
Il capo Istruzione sportiva dellesercito/cdt della SR per sportivi di punta
ha diritto di visitare tutte le scuole e i corsi per quanto riguarda il suo
settore specialistico e le infrastrutture sportive.
268 Durata delle visite
1
Per i cdt che visitano la truppa nellambito di servizi speciali, si rimanda
allallegato 3 dellordinanza del 19 novembre 2003 concernente lobbligo
di prestare servizio militare (OOPSM).
2
Gli ufficiali degli stati maggiori delle GU visitano gli SPT delle truppe
subordinate su ordine del loro cdt.

7.6
269 Basi
a.
b.
c.

Formazione alla condotta


Weisungen ber die Fhrungsausbildung (W Fhr Ausb; non
tradotte in italiano);
Richtlinien fr das Prfungs- und Meldewesen der
Fhrungsausbildung der unteren Milizkader der Armee (Ri Fhr
Ausb; non tradotte in italiano);
Lehrschrift 70.016 Planungsgrundlage (non tradotto in
italiano).

270 In generale
La formazione alla condotta (fo cond) costituisce la materia distruzione di
base per tutti i quadri. Nei SIB si tratta di applicare in maniera
consapevole la fo cond nella quotidianit militare. Le conoscenze di base
105

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

concernenti lattivit di condotta e lesperienza di condotta acquisita a


livello pratico nellistruzione di base consentono ai quadri di essere
ammessi prima del licenziamento dal SIB agli esami riconosciuti in
ambito civile per conseguire il certificato del modulo dellAssociazione
svizzera per la formazione alla condotta (ASFC) presso il Cen fo cond.
271 Via di servizio tecnica
1
Le FOA/i CC e lISQ applicano i criteri del Cen fo cond.
2
La via di servizio tecnica si estende dal C Cen fo cond ai cdt FOA, CC e
al cdt ISQ.
3
Le FOA/i CC e lISQ stabiliscono autonomamente la via di servizio
tecnica.
272 Questioni amministrative
1
Liscrizione agli esami per conseguire il certificato del modulo viene
effettuata tramite il cdo SIB al C fo cond della FOA/CC e dellISQ 3
settimane prima della sessione desame. Le convocazioni provenienti dal
Cen fo cond devono pervenire 10 giorni prima della sessione desame al
cdo SIB in modo che i candidati le ricevano a tempo debito.
2
I responsabili degli esami del Cen fo cond devono richiedere in maniera
vincolante il numero necessario di esperti alle FOA/ISQ/unit org, per il
tramite del C fo cond FOA/CC/ISQ, entro la fine di giugno per la
pianificazione dellanno seguente. Le FOA/CC/ISQ/unit org devono
impegnarsi a mettere a disposizione gli esperti necessari allo svolgimento
degli esami per conseguire il certificato del modulo (suff prof/uff prof).

7.7
7.7.1

Tiro
Parte generale

273 Tiro obbligatorio fuori del servizio


1
I militari che assolvono la SR anticipatamente nel 19 anno det sono
soggetti allobbligo di tiro a partire dal 20 anno det, anche se non
hanno ancora assolto un corso speciale (C spec) quale completamento
del SIB.
2
Per ladempimento del tiro obbligatorio fuori del servizio bisogna
indossare i propri mezzi di protezione delludito.
3
Non consentito adempiere il tiro obbligatorio fuori del servizio durante
gli SPT.

106

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

274 Inabilit al tiro


1
Conformemente allordinanza del 24 novembre 2004 concernente
lapprezzamento medico dellidoneit al servizio e dellidoneit a prestare
servizio (OAMIS), soltanto le commissioni per la visita sanitaria (CVS)
sono autorizzate a decidere se un militare abile, inabile al tiro
(eventualmente con lindicazione complementare udito).
2
La decisione abile, inabile al tiro implica che il militare non
possiede pi unarma personale (incl baionetta), pur restando di regola
incorporato nella sua unit di truppa. Tutti i militari inabili al tiro devono
comunque essere istruiti affinch siano in grado di scaricare e assicurare
le armi da fuoco portatili in uso nel proprio corpo di truppa.
3
I militari inabili al tiro con lindicazione complementare udito non
possono essere impiegati in presenza di fonti di rumore (tiri, brillamenti,
macchine da costruzione, ecc.). Se ci non pu essere garantito
allinterno della formazione, vanno incorporati in unaltra formazione.
4
Per lavanzamento di militari inabili al tiro fa stato il regl 51.013
Qualificazioni e mutazioni nellesercito (QMEs).
275 Militari non armati
1
I militari non armati per motivi di coscienza sono militari ai quali stato
concesso di prestare servizio militare senzarma ai sensi del capitolo 3
dellordinanza del 10 aprile 2002 sul reclutamento (OREC).
2
Per il trattamento di militari che per motivi di coscienza intendono
prestare servizio militare non armato vige la procedura secondo lart. 17
segg. dellordinanza del 10 aprile 2002 sul reclutamento. Negli SPT per
ogni richiedente il cdt deve allestire un rapporto di condotta
conformemente al doc 51.025 Vademecum per i comandanti dunit.
Per la procedura nei SIB vedi il numero 285.
3
Per ragioni di sicurezza, i militari non armati per motivi di coscienza
devono essere in grado di assicurare le armi da fuoco portatili in uso
presso la propria truppa.
4
Per lavanzamento di militari non armati fa stato il regl 51.013
Qualificazioni e mutazioni nellesercito (QMEs).
276 Tiro in campagna
I tiratori che il giorno del tiro in campagna e il giorno del tiro dallenamento si trovano in servizio militare e non possono essere congedati sono
autorizzati a eseguire il tiro in servizio militare. Devono richiedere il foglio
di stand ufficiale alla loro societ di tiro. Il cdt provveder a inviarlo
107

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

tempestivamente, compilato e vistato, alla direzione della piazza di tiro


competente. Per le munizioni necessarie bisogna utilizzare la relativa
dotazione di munizioni.
277 Pubblicazioni concernenti il tiro
1
Gli avvisi di tiro devono indicare i giorni e gli orari di tiro come pure le
armi da impiegare, compresa lordinata massima per le armi a traiettoria
curva (vedi numero 278). Le zone di tiro e di pericolo vanno indicate nella
carta nazionale 1:50 000 e circoscritte il pi precisamente possibile,
specificando se necessario le coordinate.
2
Le pubblicazioni concernenti il tiro vengono emanate dallufficio
competente secondo lappendice 2, il quale riceve i dati necessari dai
relativi comandi di truppa al pi tardi 4 settimane prima del tiro previsto.
3
Le pubblicazioni concernenti il tiro sono distribuite secondo le istruzioni
dellufficio competente. Se lavviso di tiro pubblicato nella stampa,
lufficio competente deve inviarne un esemplare (formulario in versione
ridotta) alla ditta Publicitas SA al pi tardi 3 settimane prima del tiro,
fornendo inoltre le seguenti informazioni:
a. luogo di pubblicazione del giornale;
b. numero di pubblicazioni (di regola una volta);
c. date di apparizione;
d. indirizzo e numero di telefono del mittente.
278 Sicurezza degli aeromobili
1
Basi: Risoluzione del DMF del 12 febbraio 1965 (con modifiche del 3
luglio 1990) concernente le misure militari da prendere per garantire la
sicurezza degli aerei durante gli esercizi di tiro.
2
Gli esercizi di tiro durante i quali i proiettili raggiungono altezze superiori
a 250 m dal suolo, tra la posizione di tiro e la zona degli obiettivi, devono
essere annunciati dai comandanti di scuola o di truppa al pi tardi 14
giorni prima dellinizio del tiro mediante lavviso di tiro allUfficio di
coordinamento per il tiro e la sicurezza della navigazione aerea
(COTSINA), Casella postale, 8602 Wangen b. Dbendorf (tf 044 813 31
10, fax 043 931 61 99).
279 Annuncio dei colpi sparati
1
Dopo lultima occupazione della piazza di tiro i cdt annunciano tutti i
colpi sparati, compresi il tipo di munizioni, le mezze giornate e le giornate
108

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

intere di tiro nonch i tiri notturni per ogni zona degli obiettivi allorgano
competente secondo lappendice 2.
2
Tale annuncio deve essere effettuato per tutte le piazze di tiro di
propriet della Confederazione (incl le piazze della difesa contraerea,
escl le piazze dellaviazione), le piazze di tiro contrattuali e le piazze di
tiro utilizzate secondo lart. 134 della Legge militare (LM).
280 Utilizzo di impianti di tiro e piazze di tiro
1
Se allinterno del campo di tiro di un impianto di tiro non omologato (25
m, 50 m, 300 m) vengono utilizzate posizioni di tiro a distanze intermedie,
occorre prima ottenere laccordo del proprietario dellimpianto come pure
lautorizzazione del perito federale degli impianti di tiro.
2
Se su una piazza di tiro di combattimento con servit vengono utilizzate
posizioni di tiro intermedie, occorre prima ottenere laccordo del
proprietario dellimpianto come pure lautorizzazione dellesperto federale
per le piazze di tiro militari (EFM).
3
Per il tiro a raffica con armi automatiche negli impianti delle pz armi
vigono disposizioni particolari.
4
Per lutilizzo di impianti di tiro e piazze di tiro di combattimento militari
per scopi fuori del servizio e civili necessaria lautorizzazione dellorgano competente. Tale autorizzazione pu essere rilasciata soltanto
nel quadro delle disposizioni vigenti per la pz armi. Dove possibile
sparare anche con armi e tipi di munizioni differenti da quelli dordinanza,
occorre comunque utilizzare armi e tipi di munizioni equivalenti. Sono
escluse armi da fuoco portatili di grosso calibro o le munizioni esplosive,
dato il pericolo di danneggiare limpianto. Sono fatte salve le disposizioni
del proprietario sulle pz armi che non appartengono alla Confederazione.
281 Utilizzo di impianti di tiro civili
1
Se allinterno del campo di tiro di un impianto di tiro civile non omologato
(25 m, 50 m, 300 m) vengono utilizzate posizioni di tiro a distanze
intermedie, occorre prima ottenere laccordo del proprietario dellimpianto
come pure lautorizzazione del perito federale degli impianti di tiro.
2
Il tiro a raffica con armi automatiche proibito in tutti gli impianti di tiro a
qualsiasi distanza.
282 Sgombero delle piazze di tiro e delle zone degli obiettivi
1
Per principio: vedi regl 51.030 Prescrizioni generali di sicurezza per gli
esercizi dimpiego e i tiri di combattimento.
109

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

I cdt devono sgomberare le piazze distruzione utilizzate dalla loro


truppa e assicurarsi che tutto sia lasciato in ordine (rapporto di
consegna).
3
Se per motivi di sicurezza (p. es. pericolo di valanghe) non possibile
effettuare lo sgombero della zona degli obiettivi, necessario informare
lorgano competente secondo lappendice 2 fornendo dati il pi dettagliati
possibile relativi ai probabili residui (incl proiettili inesplosi) in tale zona.
283 Perizia di impianti e terreni di tiro sulle piazze darmi e di tiro
1
Lallestimento, la miglioria e lampliamento di impianti di tiro su pz armi
nonch la creazione di piazze di tiro di combattimento devono essere
esaminati.
2
I periti federali degli impianti di tiro devono effettuare la perizia di:
a. impianti per il tiro formale con F ass 90 (300 m) e pistola 75;
b. impianti per distanze intermedie (100-200 m) se integrati in un
impianto di tiro da 300 m.
3
Gli esperti federali per le piazze di tiro militari (EFM) devono effettuare
la perizia di:
a. impianti di tiro militari per armi da fuoco portatili e da pugno
(impianti a corta distanza, impianti di tiro di combattimento e
impianti di tiro per altre distanze), per armi anticarro incl bersagli
su binari;
b. impianti di lancio gran mano, per combattimenti in localit e in
case;
c. impianti e terreni per esercizi e dimostrazioni con esplosivi;
d. piazze di tiro di combattimento per le armi e i sistemi darma
menzionati;
e. impianti e piazze di tiro per le restanti armi a puntamento diretto
e indiretto.
4
La perizia comprende la consulenza nella pianificazione, la verifica e
lapprovazione dei piani, lispezione degli impianti prima della messa in
esercizio come pure una verifica periodica dellutilizzo e del suo stato.
5
Le domande per una perizia straordinaria di un impianto o di una piazza
vanno inoltrate in ogni caso p v S esclusivamente allSMCOEs/Istruzione
(AFC 7), provviste della relativa documentazione (estratti di carte
topografiche in cui sono tracciate le zone delle posizioni e degli obiettivi,
indicazioni relative allimpiego di armi e munizioni e genere di esercizi
previsti).
110

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Tutti gli esperti e i servizi competenti sono autorizzati a effettuare delle


verifiche a propria discrezione negli impianti che rientrano nella loro sfera
di competenza.

7.7.2

Parte relativa ai SIB

284 Giovani tiratori


Nelle SR coloro che hanno frequentato i corsi per giovani tiratori devono
avere la possibilit di mostrare quanto appreso. Le conoscenze acquisite
durante i corsi per giovani tiratori circa il maneggio delle armi e labilit di
tiro vanno tenute in considerazione come segue:
a. rilevamento delle reclute che hanno frequentato corsi per giovani
tiratori sulla base del libretto delle prestazioni militari;
b. verifica del maneggio e delle conoscenze dellarma nonch delle
disposizioni di sicurezza;
c. verifica dellabilit di tiro mediante un esercizio di tiro;
d. costituzione di gruppi di prestazione (tiratori buoni e scadenti) e
conseguente integrazione nel programma distruzione al tiro;
e. eventuale istruzione e impiego di giovani tiratori idonei quali
assistenti degli istruttori di tiro.
285 Opposizione al tiro con larma personale
1
Se durante i primi esercizi di tiro emerge che un militare non pu o non
vuole prestare servizio con larma, consigliabile dapprima cercare di
farlo abituare allarma con misure costruttive (colloquio, tiro con munizioni
marcanti, assistenza individuale nello stand di tiro, ecc.). Se necessario
possibile contattare il team SPP della rispettiva pz armi (vedi anche
numero 295).
2
Se tali misure non danno alcun esito, si pu procedere come segue:
a. se per motivi medici non possibile prestare servizio con larma,
il medico militare deve disporre degli accertamenti relativi
allidoneit al tiro;
b. se il militare vuole prestare servizio non armato e inoltra al cdt
SIB una domanda in tal senso, questa va trasmessa allistanza
dautorizzazione competente. Fino al momento in cui viene
emessa una decisione dautorizzazione il servizio deve
continuare ad essere prestato con larma;
c. se il militare vuole prestare servizio civile e inoltra al cdt SIB una
domanda in tal senso, questa va trasmessa allorgano esecutivo
111

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

del servizio civile. Fino al momento in cui viene emessa una


decisione dammissione, egli deve continuare a prestare servizio,
ma a seconda delle possibilit pu essere esonerato dal servizio
con larma.

7.8
7.8.1

Sport
Parte generale

286 Istruzione sportiva dellesercito


1
Il capo Istruzione sportiva dellesercito/cdt SR per sportivi di punta
responsabile per listruzione sportiva nellesercito e il promovimento dello
sport di punta. a capo del Settore Istruzione sportiva dellesercito.
2
Il Settore Istruzione sportiva dellesercito si trova presso il Centro
amministrativo DDPS a Berna, mentre la scuola reclute per sportivi di
punta ha sede presso lUfficio federale dello sport (UFSPO) a Macolin. La
collaborazione tra esercito e UFSPO si estende allintera istruzione
sportiva.
3
Raggiungibilit: Istruzione sportiva dellesercito, Papiermhlestr. 14,
3003 Berna, tf 031 324 24 68, fax 031 324 05 79.
287 Supporto e attivit fuori del servizio (SAFS)
1
Il capo SAFS responsabile sia per lo sport di punta militare a livello
internazionale (Conseil International du Sport Militaire, CISM) sia per le
attivit fuori del servizio della truppa e per le societ e le associazioni
mantello militari. Inoltre a lui subordinato il tiro fuori del servizio.
2
Il SAFS organizza i campionati estivi dellesercito e i campionati
invernali dellesercito. Nella sua sfera di competenze rientrano anche i
corsi sportivi estivi e invernali facoltativi come pure la delegazione di
marcia svizzera che partecipa alla marcia internazionale di 4 giorni a
Nimega (NL).
3
Raggiungibilit: Forze terrestri/SAFS, Papiermhlestr. 14, 3003 Berna, tf
031 323 23 06, fax 031 324 05 79.
288 Istruzione sportiva
Il regl 51.041 Sport nellesercito e il regl 51.041/I Sport in der Armee,
Stoffprogramme (non tradotto in italiano) regolano:
a. la definizione di efficienza fisica nellesercito;
b. i principi dello sport nellesercito, incl lo sport per i militari donne;
112

Regolamento 51.024 i

c.
d.
e.
f.
g.
h.
i.
j.
k.
l.
m.

7.8.2

Organizzazione dei servizi distruzione

le responsabilit e la competenza distruzione dei monitori di


sport militare;
gli obiettivi dellistruzione e i temi principali dellistruzione
sportiva;
lentit dellistruzione nelle scuole e nei corsi, incl gli esami
sportivi nei SIB e SPT;
lo sport fuori del servizio e gli esami straordinari delle attitudini
fisiche;
lo sport di punta e lo sport da competizione nonch la definizione
e lapproccio con sportivi qualificati;
la preparazione e lo svolgimento di marce (cfr numero 290
capoverso 6);
listruzione in materia di corsa dorientamento;
le lezioni di nuoto;
gli assortimenti di materiale per listruzione sportiva;
le limitazione delle capacit fisiche;
i criteri per lo sport nei SIB.

Parte relativa ai SIB

289 Esami per il conseguimento della distinzione


1
Lesame per il conseguimento della distinzione di sport militare viene
eseguito in occasione del reclutamento, durante lIBG/IBF, lSSU e lSU.
2
Fa stato il regl 51.004 Distinzioni.
3
Per sostenere lesame valevole per il conseguimento della distinzione di
sport militare non necessario alcun allenamento particolare se
listruzione sportiva viene svolta secondo le prescrizioni.
4
Per gli esami valevoli per il conseguimento della distinzione occorre
utilizzare in primo luogo le installazioni esistenti sulle pz armi e gli
impianti allestiti per loccasione. Lutilizzo di infrastrutture sportive civili si
fonda sulla procedura dautorizzazione conformemente al regl 51.003
Regolamento damministrazione (RA).
290 Marce e corse
1
Le marce costituiscono un esame sportivo straordinario delle attitudini
fisiche. Possono essere svolte individualmente, a pattuglie o nellambito
della formazione (gruppi fino a livello di unit). Di regola le marce sono
parte integrante di esercizi.
113

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

A seconda della FOA vigono differenti profili dei requisiti (prestazioni


minime di marcia = totale dei chilometri sforzo percorsi sotto forma di
marcia dal grosso della truppa):
a. IBG
15 km (da svolgere entro la fine della 7a sett SR)
b. IBF o SSU
25 km
c. IDR 1
35 km (4 km im GP NBC 4)
d. Cfo sgtm e Cfo fur 50 km
e. SU
100 km
3
Il fatto di non aver portato a termine una marcia non pu costituire un
motivo di licenziamento.
4

Le limitazioni di carattere medico delle capacit fisiche devono


essere tenute in considerazione (vedi numero 146).
5

Le marce e le corse sono fanno parte dellistruzione al combattimento e


non vengono considerate come elemento dellistruzione sportiva.
6
Queste prestazioni vanno preparate in maniera mirata con allenamenti
sotto forma di corse campestri, corse dorientamento, biathlon, ecc. in
tenuta da sport.
291 Esercizi di resistenza
1
Gli esercizi di resistenza hanno lo scopo di:
a. rafforzare la collaborazione e lo spirito di corpo allinterno della
formazione;
b. addestrare i quadri e le reclute alla resistenza e alladempimento di
compiti ai limiti prestazionali (test della prontezza di base).
2
SR durante lIDR 1:
a. esercizio impegnativo della durata di pi giorni (minimo 80 ore);
b. diversi esercizi dimpiego in formazione, di cui uno con lavoro
pratico nel GP NBC 4.
3
Cfo sgtm e Cfo fur:
a. esercizio impegnativo della durata di pi giorni (minimo 80 ore);
b. diversi esercizi dimpiego in formazione, di cui uno con lavoro
pratico nel GP NBC 4.
4
SU:
a. per almeno 5-7 giorni consecutivi;
b. diversi esercizi dimpiego in formazione, di cui uno con lavoro
pratico nel GP NBC 4.
114

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Al termine di un esercizio di resistenza bisogna osservare un periodo di


riposo minimo di sei ore prima del licenziamento per il congedo.
292 Nuoto / nuoto di salvataggio
1
Gli ufficiali che sono impiegati in parti di truppa e che svolgono
listruzione in acqua o ai bordi dellacqua, durante la loro istruzione a
ufficiali vengono istruiti quali soccorritori.
2
Per tutte le altre truppe valgono le prescrizioni contenute nei regl 51.041
Sport nellesercito e 57.004 Prescrizioni di sicurezza per i lavori da
eseguire sullacqua e sulle rive.

7.8.3

Parte relativa agli SPT

293 Efficienza fisica


1
Lefficienza fisica della truppa deve essere verificata durante ogni corso
di ripetizione mediante il test TRIFIT, elaborato dal Settore Istruzione
sportiva dellesercito. La valutazione personale deve servire come guida
per gli allenamenti tra due servizi militari.
2
Se possibile le discipline tecniche del test devono essere praticate in
palestra mentre la corsa di 12 minuti, per principio, va eseguita allaperto.
3
Di regola, occorre utilizzare palestre di ginnastica e sport o sale
polivalenti di propriet della Confederazione e solo in via eccezionale altri
edifici pubblici o privati. Le relative indennit si fondano sul regl 51.003
Regolamento damministrazione (RA).

7.9
294

Servizio di guardia

Basi:
a. ordinanza del Consiglio federale del 26 ottobre 1994 concernente
i poteri di polizia dellesercito (OPPE);
b. Istruzioni del DDPS del 20 agosto 2009 sul servizio di guardia;
c. regl 51.301 Servizio di guardia per tutte le truppe;
d. ordinanza del DDPS del 6 dicembre 2007 sul materiale
dellesercito (Ordinanza sul materiale dellesercito, OMATEs);
e. Istruzioni del CEs del 4 marzo 2009 sul materiale dellesercito
(IMATEs).
2
I cdt responsabili disciplinano il servizio di guardia nel loro ambito di
competenza.

115

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

7.10 Servizio psicopedagogico dellesercito


295 Servizio psicopedagogico dellesercito (SPP Es)
1
LSPP Es uno strumento di consulenza e di perfezionamento a
disposizione dei cdt, in particolare nelle SR. Il servizio offre tuttavia anche
un aiuto mirato a tutti i militari in situazioni di crisi o di stress. possibile
richiedere assistenza al numero di telefono del servizio di picchetto del
DDPS, 031 324 44 44. Vedi anche CARE Team SPP Es in seguito a
incidenti con feriti e morti, in caso di decesso, durante gli impieghi in caso
di catastrofe e successivamente a impieghi con traumi psichici:
http://www.vtg.admin.ch/internet/vtg/de/home/militaerdienst/allgemeines/
ppd/notfallpsychologie.html.
2

Come consulenti vengono impiegati ufficiali e ufficiali specialisti esperti


con una formazione professionale in ambito psicopedagogico e sociale.
Durante il loro impiego sulle pz armi essi sono subordinati dal punto di
vista militare e amministrativo al cdt di scuola o della pz armi o al cdt trp.

296 Consulenza dei quadri e coaching esterno


1
La consulenza dei quadri concernente una un mil che presenta difficolt
personali tali da rendere difficoltoso il servizio, serve a integrare il militare
in questione e quale perfezionamento dei suoi superiori militari.
2
I cdt possono richiedere a titolo facoltativo un coaching esterno da parte
di un coach dellSPP. Ci serve quale perfezionamento nellambito della
condotta militare delle persone.
297 Preparazione mentale, prevenzione dello stress e delle dipendenze
1
In occasione di esercizi dimpiego e prima degli impieghi in cui si
prevedono sollecitazioni e stress psichici notevoli, lSPP Es a
disposizione per una preparazione mentale dei quadri e della truppa
nellottica di unottimizzazione dellimpiego.
2
In particolare durante la SR, lSPP Es propone delle sequenze
didattiche sul tema della gestione delle sollecitazioni allo scopo di
prevenire stress e dipendenze.
298 Consulenza integrativa
1
Gli accertamenti e la consulenza dellSPP Es a militari con difficolt
personali tali da rendere difficoltoso il servizio si prefiggono in primo
luogo la loro integrazione nella truppa. In caso di non idoneit a prestare

116

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

servizio, lo psichiatra militare consiglia al medico militare competente


ulteriori accertamenti.
2
Defusing e debriefing dopo eventi che comportano sollecitazioni e
stress notevoli a livello psichico (cfr. numero 295, CARE Team SPP Es)
come pure i corsi per la desensibilizzazione dalla paura di indossare la
maschera di protezione e i corsi per mil con deficit nella lettura e nella
scrittura (analfabetismo funzionale) servono alla (re-)integrazione nella
formazione di truppa.

7.11 Disposizioni particolari


299 Divieto di pubblicare immagini, filmati e sequenze video
1
Senza lautorizzazione del cdt o del superiore militare, durante il servizio
militare il periodo di servizio comincia allinizio del viaggio per lentrata
in servizio e termina alla fine del viaggio che segue il licenziamento;
comprende il tempo di lavoro, il riposo e il tempo libero; sono considerati
tempo libero luscita e il congedo (numero 3 capoverso 3 RS 04) - i
militari non possono fotografare n riprendere e memorizzare sequenze
video o rappresentazioni simili su supporti di immagini, di suoni e di dati
di ogni genere, se le registrazioni si riferiscono allistruzione militare e
allandamento del servizio, o se violano i buoni costumi delluniforme
quale espressione dellappartenenza allesercito. In particolare
generalmente vietato pubblicare immagini, sequenze filmate o sequenze
video come pure rappresentazioni simili in un qualunque media
(stampato, elettronico, ecc.). Le violazioni in tal senso sono punibili in
quanto inosservanza delle prescrizioni di servizio e vengono punite in via
disciplinare. Sono riservate ulteriori sanzioni e fattispecie penali.
2
Le disposizioni contenute al capoverso 1 devono essere integrate in tutti
gli ordini di servizio e comunicate ai militari.
300 Donazioni di sangue nelle scuole reclute (SR)
1
Dintesa con il cdt FT o FA nonch con il medico in capo dellesercito,
nella SR, durante lIBG, i centri trasfusionali della Croce Rossa Svizzera
sono autorizzati a effettuare unicamente prelievi di sangue su donatori
volontari.
2
Le SR vengono attribuite regionalmente ai centri trasfusionali. Questi
ultimi sono autorizzati a fissare le date delle azioni di donazione di
sangue direttamente con i comandi di scuola.

117

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

301 Sponsoring, pubblicit e offerta di merci e prestazioni


1
La competenza per lautorizzazione a pubblicizzare direttamente e
offrire (vendita/distribuzione) merci e prestazioni dinteresse privato, ditte
e aziende nellesercito si fonda sulle Weisungen des VBS del 18
dicembre 2008 ber Sponsoring und Werbung (non tradotte in italiano).
2
Nel concedere attivit di sponsoring, pubblicit e offerte di merci e
prestazioni occorre in linea di principio procedere con discrezione. Di
regola bisogna invece rinunciare ad attivit di sponsoring e pubblicit, in
particolare se di portata sovraregionale.
3
Dal profilo della concorrenza lesercito deve comportarsi in maniera
neutrale. Da parte loro gli offerenti devono attenersi alle prescrizioni di
polizia industriale vigenti nel luogo in cui la truppa presta servizio.
4
Lautorizzazione di progetti di sponsoring e pubblicitari compete al cdt di
scuola, al cdt cen recl, al cdt CC e al cdt C trp fino a un importo annuo di
10 000.- fr, mentre al cdt FOA, al cdt GU, allSMCOEs/U1 e al cdt Sic mil
per importi fino a 100 000.- fr. Se limporto supera i 100 000.- fr. allora la
responsabilit spetta al cdt FT, FA, ISQ e al C BLEs e FUB dopo
unapprovazione preventiva da parte della Direzione del DDPS e un
esame preliminare degli Affari giuridici D. In caso di progetti di sponsoring
e pubblicitari in cui sono coinvolti offerenti sovraregionali necessaria
lautorizzazione della Comunicazione Difesa. I progetti di sponsoring e
pubblicitari il cui valore supera i 1000.- fr. richiedono un contratto scritto.
Se limporto supera i 10 000.- fr. il contratto va inoltrato per la via di
servizio alla Segreteria generale del DDPS e alla Cancelleria federale.
5
Non sono consentite e non possono essere autorizzate attivit di
sponsoring e pubblicitarie con i seguenti contenuti:
a. pubblicit a sfondo religioso e politico;
b. pubblicit per bevande alcoliche e tabacchi;
c. pubblicit di prodotti che potrebbero suscitare limpressione
errata che si tratti di articoli dordinanza dellEsercito svizzero;
d. pubblicit illecita e offensiva della personalit come pure
pubblicit per prestazioni non consentite o contro il buon
costume.
6
Le attivit pubblicitarie, di sponsoring e di vendita devono essere
limitate dal punto di vista temporale e geografico. Non devono nuocere
allimmagine del DDPS e dellesercito e nemmeno compromettere i
decorsi amministrativi ordinati o landamento del servizio.

118

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

La procedura di fatturazione si fonda sui criteri contenuti nelle


Weisungen des VBS ber Sponsoring und Werbung del 18 dicembre
2008 (non tradotte in italiano).
8
La riscossione e la fatturazione delle merci e delle prestazioni acquistati
non possono essere effettuati tramite la truppa. Lacquirente rimane
lunico debitore nei confronti dellofferente. La gestione di cosiddette
casse in nero vietata.
9
I prodotti che fanno parte dellassortimento fisso delle ristorazioni civili
sulle piazze darmi sono esclusi dalle promozioni della truppa e dalla
vendita da parte di terzi. In caso di dubbio la decisione spetta alla BLEs.
10
Capi di vestiario, oggetti come pure distintivi ed emblemi il cui soggetto
pu urtare i valori morali e ledere la personalit non possono essere
indossati dai militari come pure essere offerti o venduti a questi ultimi. Il
cdt di scuola o il cdt C trp decide in merito allammissibilit dei soggetti.
11
Il personale militare e gli insegnanti specialisti non possono svolgere
attivit che abbiano un qualsiasi rapporto con pubblicit diretta,
intermediazione e vendita di merci e prestazioni. Fa eccezione
lorganizzazione basata su vendite autorizzate.
302 Pubblicit per organizzazioni militari e manifestazioni fuori del servizio
1
I cartelloni pubblicitari per manifestazioni ufficiali dellesercito e per
listruzione fuori del servizio devono essere affissi nei centri della BLEs
(caserme e accantonamenti della truppa).
2
La pubblicit in favore di associazioni, federazioni e societ militari deve
essere sostenuta. Nella misura in cui landamento del servizio lo
consente, tali organizzazioni devono poter cercare nuovi membri
esponendo materiale pubblicitario o organizzando incontri informativi.
303 Offerte di lavoro nei SIB
1
In ogni scuola deve essere allestito un albo per le offerte di lavoro.
Inoltre sulle pz armi dei centri della BLEs sono a disposizione degli
apparecchi EED collegati alla borsa elettronica dei posti di lavoro (SSI).
2
Lassoziazione Swissstaffing pu mettere a disposizione dei cdt SIB una
documentazione sul lavoro temporaneo per i militari.
3
Nei periodi caratterizzati da un elevato tasso di disoccupazione, i
comandi delle SR organizzano un servizio di consulenza per i militari
della loro scuola in cerca di un lavoro.

119

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Per le loro offerte di lavoro, gli organi della Sicurezza militare, del Corpo
delle guardie di confine e dei corpi cantonali di polizia si rivolgono
direttamente ai comandi di scuola. Eventuali spese sono a loro carico.
5
Nelle SR i cappellani cattolici possono dare informazioni circa la
Guardia Svizzera Pontificia. Al riguardo si rivolgono direttamente ai
comandi di scuola.
6
Ai militari deve essere concessa la possibilit di partecipare agli incontri
informativi e alle presentazioni menzionati ai capoversi 4 e 5.

7.12 Forze aeree


304 Collaborazione delle Forze aeree durante gli esercizi
1
Simulazione:
a. i voli di puntamento della DCA nellambito del credito annuale
delle ore di volo delle FA vengono pianificati per tutti i SIB e SPT
della DCA in maniera centrale dal comando della FOA/Supporto
allistruzione;
b. le ordinazioni definitive per gli impieghi del fuoco operativo
simulato e per voli di puntamento della DCA vanno inoltrate con il
form 14.1006/IV Ordinazione di voli di puntamento della DCA 4
mesi prima dellinizio del servizio, p v S a Einsatzstelle
Koordination Zielflug, Militrflugplatz, 6032 Emmen.
2
Ricognizione aerea (ric aer): le formazioni/unit possono richiedere
prestazioni/prodotti ric aer (TV/IR/immagini aeree):
a. appoggio a favore della direzione desercizio per verificare/
sorvegliare il comportamento della truppa con immagini in tempo
reale e prove fotografiche;
b. appoggio alla truppa esercitata durante lesplorazione della
situazione, la direzione del fuoco dartiglieria e la condotta
dellimpiego mediante immagini in tempo reale e prove
fotografiche;
c. i formulari per le esigenze/richieste ric aer sono disponibili in
EXTRANET oppure presso la Cen op FA / Cen impg TA/ric aer.
Scadenze: per esigenze ric aer entro met settembre dellanno
precedente / per richieste ric aer definitive 30 giorni prima
dellimpiego.

120

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

7.13 Militari in ferma continuata


305 In generale
Le regolamentazioni speciali per i militari in ferma continuata sono
contenute nelle Istruzioni del capo dellesercito del 17 dicembre 2010
concernenti il servizio militare in ferma continuata.

7.14 Episodi di estremismo


306 In generale
Per quanto riguarda lestremismo nellesercito, il Comando dellesercito
intende applicare la stategia della tolleranza zero. In concreto ci
significa che soprattutto tra i quadri non verr accettato alcun
atteggiamento estremista, a prescindere dal genere di estremismo (di
sinistra, di destra, religioso, relativo a conflitti allestero). Sia il diritto
penale disciplinare militare che il diritto penale militare in vigore non
contemplano alcuna disposizione specifica concernente lestremismo
violento. Unicamente lambito penale della discriminazione razziale
sanzionato dal legislatore nellart. 171c del CPM. Per quanto concerne le
misure amministrative da adottare si consiglia di prendere contatto con il
Servizio specializzato per lestremismo in seno allesercito.
307 Procedura di reazione
Qualora si sospetti un comportamento di base estremista da parte di un
militare o di un gruppo di militari, le osservazioni devono essere messe a
verbale il pi precisamente possibile e rese note al cdt U. Le relative
competenze sono disciplinate nellart. 100 del CPM. Le tendenze
estremiste si manifestano spesso mediante discriminazioni di qualsiasi
genere, molestie, insulti o tentativi di esercitare un influsso e in alcuni
casi sono accompagnate da altre fattispecie, quali minacce,
danneggiamenti, contravvenzione delle prescrizioni di servizio, ebbrezza.
308 Supporto in caso di evento reale
Il Servizio specializzato per lestremismo in seno allesercito lorgano di
contatto per segnalare episodi in cui vi il sospetto di estremismo o di
propaganda estremista (definizione secondo lart. 13a cpv. 1 LMSI). Esso
offre al cdt competente il suo supporto per la valutazione della situazione
(consulenza circa la situazione legale e procedurale, ricerca di
informazioni) come pure per il coordinamento di eventuali altre procedure con unit org interessate. Contatti: tel. 031 323 55 98, e-mail:
extremismus.armee@vtg.admin.ch.
121

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

309 Istruzione e sensibilizzazione


Il Servizio specializzato per lestremismo in seno allesercito propone
delle sequenze di formazione e perfezionamento orientate alla pratica sul
tema dellestremismo. Dintesa con il cdt i contenuti e la metodologia
didattici vengono adeguati alle esigenze e ai destinatari. possibile
affrontare le seguenti tematiche: contesto giuridico, valutazione della
situazione civile/militare, psicologia di condotta, radicalizzazione,
ideologia, costituzione dellidentit, meccanica degli stereotipi.

122

Regolamento 51.024 i

8.1

Organizzazione dei servizi distruzione

Settori trasversali

Comunicazione

310 In generale
1
Una comunicazione attiva e trasparente con tutti i gruppi di dialogo
accresce la credibilit dellEsercito svizzero. Lunitariet dei messaggi e
dellimmagine verso linterno e verso lesterno ne consolida lidentit.
Pertanto la comunicazione crea le premesse favorevoli per
ladempimento del compito.
2

Gli organi specializzati della Comunicazione Difesa (truppa e amministrazione) forniscono appoggio e consulenza ai propri capi e cdt. Per garantire in qualsiasi situazione unattivit di comunicazione orientata agli
obiettivi necessario coordinare tutte le misure con la competente
comunicazione.

311 Comunicazione in quanto compito di condotta


1
Il cdt responsabile per la comunicazione nel proprio ambito. La comunicazione un compito di condotta. Essa richiede una valutazione
costante degli interessi di quelle persone, gruppi di persone e istituzioni
che possono esercitare un influsso sulladempimento del compito. Grazie
al dialogo possibile trovare interessi comuni e smorzare gli interessi
divergenti.
2

La base di qualsiasi comunicazione con riserva della protezione delle


informazioni e dei dati uninformazione aperta e attiva. Essa si fonda
sui seguenti principi:
a.

linformazione veritiera, oggettiva ed essenziale;

b.

linformazione avviene in maniera tempestiva e continuata;

c.

linformazione orientata al destinatario;

d.

se possibile linformazione interna ha la priorit su quella esterna.

312 Misure concernenti la comunicazione


1
Contatti informativi regolari con le autorit, i partner nellambito della
cooperazione, le associazioni militari e di altra natura, i rappresentanti
delleconomia e dei media come pure con la popolazione instaurano fiducia, comprensione e consenso. Promuovono inoltre il radicamento della
propria formazione e dellesercito nel complesso. I rapporti personali
semplificano inoltre la collaborazione in situazioni normali e straordinarie.
123

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Le visite alla truppa danno la possibilit alle persone esterne di meglio


conoscere i compiti e le prestazioni. Siccome in genere i visitatori non sono degli specialisti, le dimostrazioni pratiche accompagnate da spiegazioni comprensibili sono particolarmente adatte. La distribuzione di
documentazione chiara facilita in un secondo tempo lassimilazione delle
nozioni trasmesse.

Le misure previste concernenti la comunicazione (manifestazioni,


pubblicit e sponsoring, pubblicazioni e stampati, fotografie e produzioni
video, articoli regalo, ecc.) devono essere richieste per la via di servizio
tecnica (procedura dautorizzazione per prodotti della comunicazione e
del supporto allistruzione).

313 Collaborazione con i media


1
Prima di contatti o apparizioni nei media, in occasione di inviti dei media
e in caso di domande da parte dei media bisogna informare la
comunicazione competente al fine di coordinare la procedura.
2

Per la pubblicazione di dichiarazioni ufficiali come pure di comunicati


stampa la competenza spetta esclusivamente alla Comunicazione
Difesa. Questa pu delegare la pubblicazione o la diffusione di
informazione alle comunicazioni ad essa subordinate dal punto di vista
tecnico, ai cdt o a esperti in materia.
3

Le apparizioni nei media vengono preparate e seguite dalla competente


comunicazione.
314 Limiti dellinformazione
1
Nellapplicare qualsiasi misura di comunicazione bisogna tener presente
la protezione delle informazioni, la protezione della sfera privata e i diritti
della personalit come pure la protezione dei dati relativi alle persone.
2

Nelle procedure militari giudiziarie e istruttorie in corso, il giudice


istruttore militare o lUfficio delluditore in capo decide, caso per caso, in
merito allinformazione al pubblico. La raggiungibilit del giudice istruttore
militare di picchetto descritta nellappendice 1.

315 Annuncio di avvenimenti straordinari e incidenti


1
Il cdt informa in modo rapido e preciso le istanze superiori. Queste
provvedono a sgravare il cdt nei casi dattualit come pure a formulare

124

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

e comunicare linformazione in maniera adeguata ai media (per i dettagli


vedi appendice 4).
2
Le notizie di avvenimenti straordinari raggiungono assai rapidamente i
media. Occorre quindi contattare immediatamente i competenti servizi
dinformazione dellesercito anche se si dispone soltanto di informazioni
frammentarie sullevento.
316 Disagi causati da esercizi
1
2 settimane prima dellinizio del servizio, il comando competente
informa il comando della GU in merito a esercizi che potrebbero arrecare
disagi alla tranquillit della popolazione o alla circolazione civile di una
regione. Il comando della GU coordina la comunicazione con gli organi
competenti della Comunicazione D.
2
In caso di esercizi che potrebbero causare disagi a livello locale, il cdt,
in collaborazione con lorgano competente secondo lappendice 2,
responsabile di informare personalmente la popolazione, le autorit ed
eventualmente i media locali (sfera di competenza).

8.2

Relatori

317 Relatori specialisti


Nel limite del possibile le FOA/CC e i servizi specializzati del DDPS
mettono a disposizione dei relatori per i SIB. I relatori sono a disposizione
anche per gli SPT, se questi non possono contare su specialisti propri.
318 Richiesta di relatori
Temi
Difesa NBC
Farmacia dellesercito
Istruzione fuori del servizio
Prontezza dellesercito ( possibile richiedere
soltanto documentazione e programmi didattici)
SAD Sistema dannuncio dei difetti
Estremismo nellesercito

Richiesta presso
CC NBC-KAMIR
BLEs/CCL
FT, SAFS
SMCOEs, AFC 7

BLEs/CCL
SMCOEs, AFC 1, Servizio specializzato per
lestremismo
Donne nellesercito
SM CEs, Comunicazione D, Relazioni
pubbliche D
Promovimento della pace, Settore Operazioni per SM CEs, Relazioni internazionali D (RI D)
il mantenimento della pace
Aiuto cond (trm, ondi, GE, ecc.)
BAC, FA/FOA aiuto cond 30
Servizio alpino
FT, CC S alpi Es

125

Regolamento 51.024 i

Temi
Controllo dellarmamento globale ed
euroregionale, disarmo, verifica, mantenimento
della pace ed esecuzione in ambito militare (incl
misure atte a rafforzare la fiducia e la sicurezza)
Infrastruttura (Preparazione ed esercizio)
Manutenzione, istruzione dei quadri trp per le
ispezioni delle armi
Sicurezza integrale (sicurezza di persone,
informazioni, beni di valore e ambiente)
Comunicazione
Diritto internazionale bellico
Igiene/sicurezza delle derrate alimentari
Logistica
Polizia militare
Servizio informazioni
Rifornimento e restituzione
Sanit militare
Notifica/eliminazione di danni
Politica di sicurezza della Svizzera
Sport/sport internazionale/istruzione sportiva
Compiti territoriali
Circolazione e trasporti, trasporti di merci
pericolose
Contabilit della truppa
Prevenzione dinfortuni in generale e per
conducenti di veicoli
Prevenzione dinfortuni per conducenti di veicoli

Organizzazione dei servizi distruzione

Richiesta presso
SM CEs, Relazioni internazionali D (RI D)

BLEs/CCL
BLEs/CCL
SM Es, PIO
SM CEs, Comunicazione D
SM CEs, Relazioni internazionali D (RI D)
BLEs, AA San mil, S vet Es, sost C S vet Es
BLEs/CCL
SMCOEs, Sic mil
SMCOEs, SIM (AFC 2)
BLEs/CCL
BLEs, San mil
SG DDPS, Centro danni DDPS
DPS e Ufficio federale della protezione della
popolazione
FT, Istruzione sportiva dellesercito
SMCOEs, AFC 5, Pianificazione,
Salvaguardia delle condizioni desistenza
BLEs/CCL/CT
BLEs/CCL
SMCOEs, Sic mil, PIM
SMCOEs, Sic mil

Le richieste vanno inoltrate 8 settimane prima dellinizio del servizio p v S


indicando il luogo, la data, lora e il numero di partecipanti (suddivisi
secondo la lingua).

126

Regolamento 51.024 i

8.3
319 Basi
a.

b.

Organizzazione dei servizi distruzione

Sicurezza integrale
La sicurezza integrale suddivisa negli ambiti sicurezza delle
persone, delle informazioni, dei beni di valore e dellambiente. La
realizzazione e quindi la garanzia della sicurezza integrale
competono ai singoli.
Basi della sicurezza integrale:

Ambito
In generale

Prescrizioni
Ordinanza del DMF del 29 agosto 1990 concernente
lorganizzazione e la responsabilit nellambito delle
misure di protezione e di sicurezza
Ordinanza del CF del 14 dicembre 1998 sulla sicurezza
militare; RS 513.61
Sicurezza delle informazioni
Protezione delle
Ordinanza del 4 luglio 2007 sulla protezione delle
informazioni
informazioni della Confederazione (ordinanza sulla
protezione delle informazioni, OPrI)
Istruzioni dellorgano di coordinamento per la
protezione delle informazioni a livello di
Confederazione riguardo alle prescrizioni dettagliate
per le procedure per la protezione dinformazioni
(prescrizioni per il trattamento delle informazioni) del 18
gennaio 2008
Istruzioni dellorgano di coordinamento per la
protezione dinformazioni della Confederazione
riguardo alla classificazione (catalogo di
classificazione) del 18 gennaio 2008
Istruzioni della SG DDPS del 1 luglio 2009 concernenti
la protezione delle informazioni in seno al DDPS
Promemoria sulla protezione delle informazioni del 1
luglio 2006
Documentazione per i detentori di segreti 52.065 del 1
agosto 2010
Informazioni concernenti la trasmissione di informazioni
militari del 1 dicembre 2006
Istruzioni della SG DDPS concernenti lattuazione del
principio di trasparenza in seno al DDPS del 15 giugno
2006
Istruzioni del CEs concernenti lattuazione del principio
di trasparenza in seno allAggruppamento Difesa del 1
luglio 2006

Data
29.8.90
30.12.03
1.08.07
1.3.08

1.3.08

1.7.09
1.6.06
1.8.10
1.12.06
15.6.06
1.7.06

127

Regolamento 51.024 i

Ambito
Sicurezza
informatica

Organizzazione dei servizi distruzione

Prescrizioni
Data
Ordinanza del 26 settembre 2003 concernente
1.8.07
linformatica e la telecomunicazione
nellAmministrazione federale (OIAF)
27.9.04
Istruzioni del CIC sulla sicurezza informatica
nellAmministrazione federale del 27 settembre 2004
Ordinanza del DDPS del 15 settembre 1997
15.9.97
concernente linformatica nel DDPS (Ordinanza INF
DDPS; RS 510.211.2)
Weisungen ber die Informatiksicherheit im VBS (ISIW 25. 6.04
VBS) vom 25. Juni 2004
Direttive sullimpiego di software per la protezione delle 1.1.10
informazioni per i collaboratori del DDPS e i militari,
documentazione 52.066
Istruzioni concernenti luso dellinfrastruttura informatica 1.3.05
di Intranet, Internet e della posta elettronica del 1
marzo 2005
27.2.03
Istruzioni concernenti limpiego privato di mezzi
informatici in seno al DDPS
23.6.03
Weisungen ber die Handhabung der
Benutzeridentifikation und der Passwrter im VBS
Sicurezza delle persone/dei beni di valore
LF del 23 giugno 1950 concernente la protezione delle 23.6.50
Sicurezza delle
opere/delle persone opere militari, RS 510.518
Ordinanza del CF del 2 maggio 1990 concernente la 2.5.90
protezione delle opere militari; RS 510.518.1 stato 21 21.6.05
giugno 2005
Istruzioni del CEs concernenti la procedure
1.10.06
dautorizzazione per la protezione delle opere militari
del 1ottobre 2006
Istruzioni del CSMG concernenti i documenti militari di 24.11.95
legittimazione e lidentificazione in occasione
dellaccesso alle opere militari del 24 novembre 1995
Istruzioni concernenti la protezione di opere militari,
1.5.07
oggetti, installazioni, materiali e beni del DDPS (IPOM)
Weisungen des CdA ber das Meldewesen von
19.12.07
Ereignissen im Bereich der Integralen Sicherheit
(SIME-Weisungen; non tradotte in italiano) del 19
dicembre 2007
Istruzioni del CEs concernenti la protezione
14.1.04
antincendio nelle opere militari
Ordinanza del 27 febbraio 1991 sulla protezione contro 27.2.91
gli incidenti rilevanti (OPIR)

128

Regolamento 51.024 i

Ambito

Organizzazione dei servizi distruzione

Prescrizioni
Ordinanza del DDPS del 6 dicembre 2007 sul materiale
dellesercito (Ordinanza sul materiale dellesercito,
OMATEs)
Beni / installazioni Ordinanza del DDPS del 6 dicembre 2007 sul materiale
dellesercito (Ordinanza sul materiale dellesercito,
OMATEs)
Istruzioni del CEs sul materiale dellesercito (IMATEs)
del 4 marzo 2009.
CSP
Legge federale del 21 marzo 1997 sulle misure per la
salvaguardia della sicurezza interna (LMSI)
Ordinanza del 4 marzo 2011 sui controlli di sicurezza
relativi alle persone (OCSP)
Sicurezza dellambiente
Lintero (e vasto) diritto sulla protezione dellambiente
materiale, tra cui in particolare la legge federale del 7
ottobre 1983 sulla protezione dellambiente (LPAmb)
Istruzioni del 20 settembre 2004 del DDPS concernenti
la gestione degli immobili, dellassetto del territorio e
della protezione dellambiente nel DDPS (DIAP)
Concetto direttivo del DDPS Assetto del territorio e
protezione dellambiente
Vademecum per incaricati di protezione ambientale
dellesercito

Data
6.12.07
6.12.07
4.3.09
30.6.98
1.4.11
7.10.83
20.9.04
2004
1.9.05

Vedi anche http://www.vbs.admin.ch/internet/vbs/de/home/themen/sicherheit.html

320 Compiti dei cdt


1
Spetta ai cdt adottare tutte le misure volte a salvaguardare la sicurezza
integrale, soprattutto per ci che concerne listruzione e lapplicazione
delle prescrizioni in particolare relative alla protezione dinformazioni
militari, impianti, opere e materiale militari, le misure precauzionali contro
lo spionaggio, la difesa da attivit antimilitariste e la prevenzione di furti.
Tali misure vanno adottate anche nellimpiego di mezzi informatici.
2
Allinizio di ogni servizio la truppa deve essere istruita circa i principi e le
prescrizioni in vigore relativi alla protezione e alla sicurezza. I modelli per
listruzione (ppt, opuscoli, CBT, ecc.) possono essere ritirati 2 settimane
prima del servizio presso lSM Es, Protezione delle informazioni e delle
opere. In caso di elevato fabbisogno possibile richiedere un supporto
allistruzione presso il medesimo organo.
3
Durante lelaborazione dinformazioni classificate o soggette alla protezione dei dati su sistemi computerizzati privati e militari imperativo ricorrere a soluzioni di sicurezza autorizzate dallesercito per la protezione
129

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

delle informazioni. I relativi programmi (SecureCenter) sono disponibili


presso lUFCL.
4
Non consentito salvare o installare dati e software di carattere privato
su sistemi EED militari.
5
Le violazioni dei principi di protezione e di sicurezza nonch delle
prescrizioni della sicurezza integrale vanno perseguiti in maniera
sistematica. Se necessario occorre avviare una procedura disciplinare.
321 Trapasso del comando
1
Al momento del trapasso del comando, il nuovo cdt deve ricevere dal suo
predecessore le prescrizioni militari, prestando la necessaria at-tenzione
soprattutto ai documenti classificati. Occorre redigere un verbale di
consegna/presa in consegna che deve essere firmato da entrambi i cdt.
2
In caso di cambiamento di funzione o trapasso del comando, i supporti
contenenti informazioni SEGRETE devono essere restituiti allautore o
allorgano di distribuzione utilizzando gli appositi formulari.
3
In caso di cambiamento di funzione o trapasso del comando i supporti
contenenti informazioni classificate CONFIDENZIALI non numerate devono essere consegnati al successore. I supporti contenenti informazioni
numerate devono essere restituiti allautore o allorgano di distribuzione.
Bisogna assicurarsi che la restituzione possa essere documentata.
4
Lautore o lorgano di distribuzione fa in modo che il successore riceva
in tempo utile i supporti necessari di informazioni classificate.
322 Protezione delle informazioni
1
Le informazioni classificate e le informazioni che sottostanno al segreto
di servizio (numero 84 RS 04) possono essere rese accessibili soltanto
alle persone che devono assolutamente prenderne conoscenza. Le
informazioni che sottostanno al segreto di servizio devono recare la
menzione AD USO INTERNO.
2
Chi ha accesso a informazioni classificate CONFIDENZIALI o
SEGRETE deve prima sottoporsi a un controllo di sicurezza relativo alle
persone. La divulgazione o laccesso va limitato a ci che strettamente
necessario conoscere per ladempimento di un determinato compito.
323 Contatti con stranieri
In caso di contatti con militari o civili stranieri occorre far intervenire il
Protocollo militare (SM Es, RI D). Vedi anche numero 325, capoverso 4.
130

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

324 Custodia di armi, munizioni e altro materiale dellesercito classificato o


degno di protezione
1
Le armi, le munizioni come pure altro materiale dellesercito classificato
o degno di protezione devono essere custoditi dalla truppa
conformemente alle specifiche istruzioni del CEs (vedi numero 319) e ai
regolamenti tecnici derivanti da tali istruzioni. Se ci non possibile, le
armi, le munizioni e il materiale dellesercito classificato o degno di
protezione devono essere costantemente vigilati. In tal caso occorre
prevedere un dispendio maggiore.
2
Per lannuncio di avvenimenti particolari (furti, perdite, ecc.) vedi
appendice 4.
3
Chi ha accesso a materiale classificato deve disporre di un grado di
protezione corrispondente alla dichiarazione di sicurezza. Laccesso va
limitato a quei militari che necessitano effettivamente di tale materiale per
ladempimento del loro compito.
325 Autorizzazioni daccesso, di ripresa di vedute e dintroduzione per
impianti militari
1
Per accedere a impianti militari necessaria unautorizzazione
conformemente allordinanza del 2 maggio 1990 concernente la
protezione delle opere militari nonch alle Istruzioni del CEs del 1
ottobre 2006 concernenti la procedura dautorizzazione per la protezione
delle opere militari.
2
I cdt dei corsi di formazione alla condotta e dei corsi di formazione di
stato maggiore come pure delle scuole ufficiali e delle scuole per i quadri
delle rispettive FOA possono prevedere laccesso a impianti militari nel
quadro del programma distruzione, a condizione che sussista una
necessit di servizio e che dispongano del relativo need to know.
3
In tutti i casi per i visitatori svizzeri necessaria una dichiarazione di
sicurezza, conformemente allordinanza del 19 dicembre 2001 sui
controlli di sicurezza relativi alle persone (OCSP).
4
Per principio i visitatori stranieri non hanno diritto di accedere agli
impianti militari. In casi motivati (necessit militare) e in presenza di
unattestazione di sicurezza (clearance) della PIO, il CEs pu rilasciare
unautorizzazione daccesso.
5
Per richiedere lautorizzazione daccesso agli impianti (impianti cbt,
cond, trm e FA) occorre utilizzare il formulario 14.826 Richiesta
daccesso. possibile utilizzare anche un elenco o la lista PISA 425
Controllo degli uomini (dati minimi: n. dassicurato, grado, cognome,
131

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

nome, data di nascita). Il formulario 14.826 Autorizzazione daccesso


deve tuttavia essere compilato per intero con i dati personali e utilizzato
come copertina. Per casi particolari (p. es. VAZ, OZD, ecc.) esistono
formulari specifici che devono essere utilizzati a titolo sostitutivo. Il
rispettivo formulario deve essere inoltrato almeno 30 giorni prima della
data daccesso.
6
Laccesso a impianti militari viene controllato con apparecchi di
rilevamento elettronici o biometrici oppure mediante la tessera primaria e
secondaria (form 07.080 e 07.082). Questi formulari come pure
lassortimento fotografico per il controllo daccesso, n. mat 2554.3430
(NDEs 277-4320) devono essere ordinati durante laccordo logistico. Di
regola le fotografie formato passaporto (in uniforme, senza copricapo)
vengono scattate dalla truppa.
7
Il rilascio di unautorizzazione daccesso a impianti militari delle zone
protette 2 o 3 implica che i militari autorizzati dispongano di una
dichiarazione di sicurezza. Lattestazione compete al richiedente.
8
Le autorizzazioni per la ripresa di vedute e le pubblicazioni sono
concesse esclusivamente dalla PIO. Per le riprese esterne vige il
principio di ripresa enunciato allart. 4 cpv. 5 dellordinanza concernente
la protezione delle opere militari.
9
Gli apparecchi elettronici e gli accessori atti alla ripresa di vedute e/o
alle misurazioni, come PC, laptop, notebook, PC portatili, palmtop, PDA,
smartphone, cellulari o simili, costituenti un pericolo per le opere a livello
di safety e security, possono essere introdotti nelle opere militari
unicamente con riserva della lettera a e previa autorizzazione scritta della
PIO.
Vale quanto segue:
a. lintroduzione di tutti gli altri apparecchi elettronici non atti alla
ripresa di vedute e/o a misurazioni allinterno di opere militari
necessita di unautorizzazione scritta che deve essere richiesta al
pi tardi 10 settimane prima del servizio dalluff infm della Grande
Unit allSMCOEs, ambito fondamentale di condotta Supporto
(AFC 4/6);
b. lintroduzione di notebook o di laptop di propriet della
Confederazione non atti alla ripresa di vedute e/o a misurazioni
non necessitano di unautorizzazione speciale. In caso di
necessit dufficio o di servizio questi apparecchi possono essere
collegati allinfrastruttura di rete dellopera;
c. consentito introdurre oggetti dequipaggiamento personali e
dordinanza, come fucile dassalto, pistola, baionetta, coltellino
132

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

tascabile allinterno dellopera. Per introdurre altre armi o oggetti


pericolosi deve anzitutto essere richiesta unapposita
autorizzazione alla PIO.
326 Designazione delle ubicazioni
1
I posti di comando e le ubicazioni della truppa possono essere indicati o
segnalati soltanto in modo discreto e senza una designazione precisa (p.
es. con combinazioni di lettere per contrassegnare i veicoli militari o con
lindicazione Posto militare dinformazione), semprech non debbano
essere mantenuti completamente segreti. I luoghi dimmagazzinamento
per il materiale dellesercito degno di protezione non possono essere
contrassegnati in maniera eloquente.
2
Gli elenchi delle ubicazioni, dei numeri di telefono e di fax delle truppe
negli impianti militari (secondo la definizione al numero 181) vanno
classificati almeno come CONFIDENZIALI.
3
Gli elenchi delle altre truppe nonch delle formazioni elencate al
capoverso 2, semprech non prestino servizio nei loro settori dimpiego,
devono essere classificati a seconda dellimportanza del loro contenuto.
327 Annuncio in risposta a chiamate destinate a organi militari
Lannuncio in risposta a chiamate destinate ai comandi che figurano
nellelenco telefonico pubblico deve essere effettuato con il nome della
scuola o dellunit, il grado e il nome di chi risponde (p. es. centrale:
Cdo SR fant , sdt Bianchi, buon giorno). In linea di principio, per
ragioni legate al alla tutela del segreto, alle chiamate su altri allacciamenti
bisogna rispondere unicamente con le ultime due cifre del numero di
telefono, il grado e il nome della persona che risponde (p. es. 99, cap
Bernasconi).

8.4

Sicurezza militare (Sic mil)

328 Polizia militare (PM)


1
La PM svolge compiti di polizia di sicurezza come pure di polizia
giudiziaria e della circolazione nellambito dellesercito (a livello
preventivo e repressivo) semprech altri organi non ne siano
responsabili. Fornisce consulenza e appoggio alle autorit militari e civili,
agli organi di comando e agli organi inquirenti nelladempimento dei loro
compiti di polizia. La PM collabora inoltre con i corpi di polizia civili.
2
Limpiego della PM avviene in funzione del territorio. possibile
contattare la PM al numero demergenza gratuito 0800 55 23 33.
133

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

329 Impieghi della PM a favore dellesercito


1
La PM fornisce appoggio nel quadro delle forze disponibili ai cdt GU, C
trp, FOA e CC in diversi ambiti, in particolare durante le attivit di
controllo.
2
Le richieste per attivit di controllo devono essere inoltrate e concordate
il pi presto possibile direttamente con la polizia militare (Sic mil). Il
numero demergenza 0800 55 23 33 deve essere occupato 24 ore su 24.
3
Su richiesta dei cdt GU, C trp, FOA e CC, nel quadro delle forze
disponibili, la polizia militare (Sic mil) pu fornire prestazioni negli ambiti
menzionati oppure eseguire autonomamente dei controlli. A seconda
delle possibilit, gli organi di comando interessati vengono informati
prima, durante o dopo un controllo. Negli ambiti della polizia giudiziaria
occorre valutare caso per caso se rinunciare addirittura a informare.
a. Controlli nellambito del servizio di guardia:
- controllo e verifica dellorganizzazione, del comportamento e
delladempimento dei compiti da parte delle guardie, anche
durante il fine settimana e di notte.
b. Controlli nellambito della legge sugli stupefacenti:
- esecuzione di controlli in caso di sospetto concreto di
infrazione alla legge sugli stupefacenti;
- perquisizione di locali e veicoli in caso di elementi sospetti
concreti (anche veic civ della trp) alla ricerca di qualsiasi
genere di droga.
c. Controlli nellambito della sicurezza della circolazione:
- esecuzione di controlli della circolazione, sia durante la
formazione di guida, sia durante e in seguito a trasporti
(controllo dellosservanza delle prescrizioni sul tempo di riposo,
obbligo di allacciare la cintura di sicurezza, idoneit alla guida,
alcol, ecc.);
- svolgimento di controlli della velocit, soprattutto durante la
formazione di guida nellIBF e nellIDR 1.
d. Appoggio ai cdt durante le attivit dindagine correlate a reati:
- durante tali attivit dindagine viene nella maggior parte dei
casi coinvolto un giudice istruttore (GI) che dirige le indagini. In
caso di informazione preventiva sussiste leventuale pericolo di
distruzione delle prove;
- esecuzione di controlli/perquisizioni e/o appoggio al GI in caso
di furti di materiale dellesercito e furti ai camerati nonch atti di
vandalismo, ecc.;
134

Regolamento 51.024 i

e.

f.

g.

h.

i.

Organizzazione dei servizi distruzione

- ricerca di persone (militari non rientrati in servizio dopo il


congedo, allontanamento illecito dalla truppa, ecc.) o ricerca di
materiale (veic mil sottratti da terzi). La polizia militare svolge
autonomamente le indagini su indicazione del GI.
Appoggio in caso di incidenti della circolazione (questo impg
avviene di regola su allarme telefonico):
- riprese di incidenti della circolazione in cui sono coinvolti veic
mil e/o militari;
- appoggio alla trp in merito a misure di disciplinamento del
traffico, deviazioni, ecc. correlati a incidenti della circolazione.
Svolgimento di sequenze distruzione e consulenza:
- presentazione delle attivit e degli impieghi della Sic mil
principalmente nelle scuole per i quadri, in particolare
nellambito della sicurezza della circolazione;
- consulenza ai cdt, p. es. in relazione alla procedura da seguire
in caso di elementi di sospetto esistenti correlati al consumo e
allo spaccio di stupefacenti, a furti, ecc.
Controllo del corretto comportamento di militari presso
stazioni/fermate dei mezzi pubblici di trasporto durante i congedi
generali e le libere uscite, come pure allentrata in servizio e
dopo la partenza nei SIB e SPT:
- controllo del corretto aspetto dei militari in pubblico (tenuta,
retine per capelli, apparecchi riproduttori elettronici, nessun
bagaglio civile, ecc.);
- controlli antidroga.
Controlli nei treni:
- controllo del corretto aspetto dei militari nei treni durante il
rientro al domicilio o allentrata in servizio da congedi generali
(tenuta, retine per capelli, apparecchi di riproduzione
elettronici, nessun bagaglio civile, ecc.);
- controlli antidroga.
Controlli del comportamento dei militari in ristoranti o in altri
luoghi pubblici:
- controllo del corretto aspetto dei militari in pubblico (tenuta,
retina per capelli, apparecchi riproduttori elettronici, nessun
bagaglio civile, ecc.);
- marcare presenza.

135

Regolamento 51.024 i

j.

k.

8.5

Organizzazione dei servizi distruzione

Controllo del comportamento di militari alla partenza dallubic istr


con i propri veicoli civili:
- controllo del comportamento di guida dei militari (prevenire
partenze con slittamento delle ruote, guida di veicoli con vetri
appannati o ghiacciati, osservanza dellobbligo di allacciare la
cintura di sicurezza, ecc.).
Controllo delle condizioni del veicolo privato dei militari:
- controllo dellidoneit alla guida dei veicoli privati dei militari
(pneumatici, fari, regolazione dei gas di scarico, ecc.) e
indicazioni concernenti il ripristino nellottica della prevenzione
dincidenti della promozione dellimmagine dellesercito.

Stupefacenti

330 Stupefacenti
In caso di infrazione alla Legge sugli stupefacenti fanno stato le
disposizioni seguenti:
a. regl 67.001 Legislazione penale militare;
b. legge federale del 3 ottobre 1951 sugli stupefacenti e sulle
sostanze psicotrope (Legge sugli stupefacenti, LStup);
c. Vademecum sugli stupefacenti e sulle sostanze che generano
dipendenza (51.029), contenente tra laltro le Direttive
dellUditore in capo del 1 settembre 2002 sul trattamento disciplinare delle violazioni contro la legge federale sugli stupefacenti,
ai sensi dellart. 218 cpv. 4 CPM nonch le Istruzioni del capo
delle Forze terrestri del 10 dicembre 2002 concernenti il divieto di
generale di consumare droga e di consumare alcol durante il
tempo di lavoro nel servizio di truppa con soldo.

8.6

Casse, crediti

331 Perdite di materiale


Le deduzioni dal soldo autorizzate per coprire le perdite di materiale
devono essere versate nella cassa per materiale perso e conteggiate in
un apposito sottoconto. Alla fine del servizio, le eccedenze vanno
restituite alla truppa. Gli importi di scarsa entit che non vale la pena di
distribuire alla truppa, dintesa con questultima, possono essere devoluti
in beneficienza (regl 51.003 Regolamento damministrazione, RA).

136

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

332 Crediti
Vedi regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA).

8.7

Servizio alpino

333 Specialisti di montagna, guide alpine


1
Per la valutazione dei pericoli in montagna sono disponibili degli
specialisti.
2
Gli specialisti di montagna hanno assolto la scuola reclute per specialisti di montagna (SR spec mont). Sono incorporati nel gruppo degli
specialisti di montagna 1 (gr spec mont 1) e, su richiesta, vengono
attribuiti o subordinati dal CC S alpi Es in appoggio ai SIB, agli SPT o alle
formazioni. Si tratta di consulenti e insegnanti specializzati in ambito
alpinistico, autorizzati a provocare il distacco artificiale di valanghe.
3
Le guide alpine che hanno concluso con successo il corso
dintroduzione per guide alpine militari o che dopo aver assolto la SR
spec mont hanno conseguito il brevetto di guida alpina sono consulenti e
insegnanti specializzati in ambito alpinistico, autorizzati a provocare il
distacco artificiale di valanghe.
334 Attribuzione di guide alpine e spec mont nei SIF
1
I C trp che prestano servizio alpino devono disporre di una guida alpina
o di uno spec mont quale consulente tecnico in ambito alpinistico. I cdt
delle GU richiedono direttamente al CC S alpi Es il personale necessario.
2
Sulle piazze di tiro di montagna della Confederazione nonch sulle
piazze di tiro per carri armati di Petit Hongrin, Wichlen e Hinterrhein gli
organi competenti dei centri della BLEs offrono consulenza e appoggio
nelle questioni concernenti le valanghe.
335 Assunzione di guide alpine e insegnanti per listruzione di montagna
1
possibile assumere per contratto delle guide alpine o altre persone
idonee e qualificate. Le domande vanno motivate e inoltrate p v S 8
settimane prima dellinizio del servizio al CC S alpi Es, 6490 Andermatt,
dove pure possibile richiedere lapposito formulario dordinazione.
2
Bisogna fare in modo che le guide alpine e gli insegnanti vengano
assunti su contratto soltanto per leffettiva durata dellistruzione di
montagna. Lestensione dellassunzione a giorni dedicati ad altre
istruzioni o a lavori di ristabilimento non consentita.

137

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

336 Pericolo di valanghe


1
I comandanti di scuola o di corso prendono contatto con gli organi civili
sulla base del verbale steso nellambito del rapporto dappoggio in occasione dellaccordo logistico.
2
Per informazioni sono a disposizione anche i cdo pz armi, il CC S alpi
Es e i centri della BLEs.
3
Per la ricognizione delle piazze di tiro, il cdt pu richiedere lintervento di
uno specialista di valanghe della zona. Lindennit viene versata secondo
quanto previsto dal regl 51.003 Regolamento damministrazione (RA).
4
Per la consulenza dei cdt, la valutazione del pericolo di valanghe e listruzione preventiva della truppa, questultima pu richiedere lintervento
di spec mont al CC S alpi Es.

8.8

Prevenzione dinfortuni nellesercito

337 Responsabilit
1
Per principio ogni militare responsabile della propria sicurezza.
2
I quadri di ogni livello hanno il compito permanente di fare tutto il
possibile, mediante una pianificazione e una condotta avvedute, al fine di
prevenire incidenti di qualsiasi genere.
3
I cdt si assicurano che venga svolto un addestramento nellambito della
gestione dei rischi. La base data dallOrdine del capo dellSMCOEs del
2 ottobre 2008 per listruzione in materia di gestione dei rischi e dal form
06.100 Approccio ai rischi (www.extranet.vtg.admin.ch).
338 Prevenzione dinfortuni militari (PIM)
1
Le azioni promosse dalla PIM devono essere discusse con la truppa e il
materiale messo a disposizione va impiegato secondo le relative
istruzioni. La responsabilit per lesecuzione delle azioni di prevenzione
dinfortuni spetta al cdt, il quale deve coinvolgere e impiegare i consulenti
in materia di sicurezza dei SIB e SPT.
2
La PIM a disposizione dei cdt a cui offre consulenza e appoggio con
materiale informativo supplementare e presentazioni. Indirizzo di
contatto: Prevenzione dinfortuni militari PIM, Stauffacherstrasse 65, 3000
Bern 22, tf 031 324 28 67, e-mail muv@vtg.admin.ch.

138

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

339 Personale per le istruzioni


Il personale per le istruzioni nellambito della prevenzione dinfortuni deve
essere richiesto 8 settimane prima dellinizio del servizio alla PIM (vedi
numero 338).
340 Prescrizioni di sicurezza
1
Per principio valgono le prescrizioni di sicurezza riguardanti le diverse
attivit, installazioni e apparecchi nonch quelle contenute nei pertinenti
regolamenti e istruzioni.
2
Gli ordini tecnici dal punto di vista della sicurezza di organizzazioni civili
devono essere osservati rigorosamente per quanto concerne le disposizioni in materia di sicurezza. Le rispettive responsabilit in materia di
condotta vanno disciplinate.
341 Carico ferroviario
1
Gli ordini tecnici dal punto di vista della sicurezza del personale
ferroviario devono essere osservati rigorosamente.
2
Il comandante di carico e scarico incaricato detiene i poteri di comando
militari sul posto (p. es. posizionamento dei militari per la guardia della
messa a terra).
3
Durante il carico su vagoni ferroviari di veicoli cingolati, veicoli ruotati
blindati e autogr bisogna apporre i segnali di pericolo assegnati contro
gli infortuni causati dallalta tensione secondo le prescrizioni per il tipo di
veicolo. Tutti i militari che si trovano nella zona dei binari devono
indossare un equipaggiamento di segnalazione messo a disposizione
dallimpresa di trasporto.
342 Pericoli dovuti al laser
Il laser, con il suo fascio luminoso invisibile dotato di una notevole concentrazione di energia, a seconda delle circostanze, mette in pericolo gli
occhi perfino a grandi distanze. Le irradiazioni dirette o indirette
(riflessione o dispersione) possono provocare delle lesioni. Bisogna
quindi impedire assolutamente che i raggi laser colpiscano in maniera
diretta o indiretta gli occhi e li danneggino.
343 Corse dorientamento
Vedi regl 51.041 Sport nellesercito, appendice 2.

139

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

344 Prove di coraggio


1
In linea di principio le prove di coraggio vanno vietate.
2
Tyrolienne: gli esercizi di coraggio svolti lasciandosi scivolare con una
corda obliqua secondo il sistema della traversata aerea (tyrolienne) sono
consentiti soltanto negli impianti autorizzati. I cdt FT e FA regolano le
competenze per lautorizzazione.
345 Lotta contro gli incendi di boschi e colture
1
Base: regl 51.030 Prescrizioni generali di sicurezza per gli esercizi
dimpiego e i tiri di combattimento.
2
Gli assortimenti per la lotta antincendio sono messi a disposizione sul
posto dalla BLEs. Il direttore dellesercizio provvede a esercitare il loro
impiego. I centri della BLEs sono a disposizione per fornire informazioni.
3
Se le misure di lotta antincendio da terra non sono pi sufficienti o se
sussiste il pericolo che lincendio si estenda, possibile richiedere lintervento di elicotteri antincendio. I responsabili devono dare lallarme alla
Guardia Aerea Svizzera di Soccorso (REGA), telefono 1414, indipendentemente dal luogo e dallora, secondo lo schema dallarme locale.
346 Protezione antincendio negli impianti utilizzati dalla truppa
1
Basi:
a. Istruzioni del capo dellesercito del 14 gennaio 2004 concernenti
la protezione antincendio nelle opere militari;
b. promemoria 51.207 Prevenzione degli incendi e comportamento
in caso di incendio del 5 maggio 2001;
c. prescrizioni in materia di protezione antincendio specifiche allimpianto.
2
Allinizio delloccupazione dellimpianto (di regola entro le prime dodici
ore) tutti gli utenti e i gestori devono seguire uninformazione e unistruzione comprendenti una visita delle parti dellimpianto utilizzate e delle
vie di fuga nonch una lezione sul posto in materia di prevenzione di
incendi e di comportamenti in caso dincendio.
3
Durante loccupazione occorre garantire losservanza delle misure di
protezione antincendio.
347 Gambali riflettenti, giubbotto riflettente e flash suole
1
Durante lorario di lavoro bisogna ordinare di indossare gambali
riflettenti se sussiste il pericolo che i militari non possano essere visti in
140

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

tempo a causa della cattiva visuale e delle pessime condizioni


dilluminazione. Le magliette di segnalazione gialle che fanno parte
dellequipaggiamento personale non devono essere indossate
unicamente durante la pratica dello sport, bens anche durante gli
esercizi (p. es. spostamenti in bicicletta, marce, ecc.).
2
I militari che eseguono lavori sulla strada sono equipaggiati almeno di
un giubbotto retroriflettente e due gambali alti riflettenti, gli organi addetti
al disciplinamento della circolazione sono inoltre equipaggiati di guanti
bianchi con maniche o di soprammaniche e, di notte, con torce elettriche.
3
In caso di panne, incidenti della circolazione, ecc. che rendono
necessario sostare sullarea di traffico o nelle sue immediate vicinanze
occorre indossare il giubbotto riflettente.
4
Durante la libera uscita bisogna ordinare di portare flash suole. Inoltre
occorre ordinare di indossare gambali riflettenti se i percorsi abituali sono
pericolosi o male illuminati.
5
Le flash suole per le scarpe duscita devono essere ritirate presso i
centri della BLEs.
6
Quando si utilizza una bicicletta occorre sempre indossare il casco.

8.9
8.9.1

Istruzione NBC
Parte relativa ai SIB

348 Persona di contatto della FOA


I cdo FOA annunciano al CC NBC-KAMIR la persona di contatto per gli
ambiti NBC e della protezione dellambiente. Tale persona segue
unistruzione specifica in modo da poter svolgere compiti di
coordinamento tra la FOA e il CC NBC-KAMIR. Essa riceve a scadenza
regolare le informazioni specialistiche e in caso di necessit viene
informata durante rapporti o corsi circa le novit nellambito NBC.

8.9.2

Parte relativa agli SPT

349 Annunci
1
Per garantire gli effettivi necessari in fatto di specialisti NBC, entro fine
anno i detettori NBC e i suff NBC effettivamente incorporati e istruiti devono essere annunciati al CC NBC-KAMIR (capo Supporto/infrastruttura).
In questo modo possibile effettuare eventuali correzioni tramite il
reclutamento e listruzione di base durante la SR.

141

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Per garantire la prontezza della difesa NBC di tutte le truppe, entro la


fine di ogni anno occorre inoltrare i formulari debitamente compilati al C
Controlling del CC NBC-KAMIR.

8.10 Protezione della natura e dellambiente


350 Principi
1
Nel proprio ambito i cdt sono responsabili dellosservanza delle prescrizioni in materia ambientale. Essi designano un incaricato della protezione
ambientale (suff/uff NBC o uff prof spec nei SIB) in qualit di consulente.
Listruzione degli incaricati della protezione ambientale viene svolta
dallSMCOEs/CC NBC-KAMIR, secondo i criteri emanati dalla Segreteria
generale del DDPS e del CEs.
2
Lesercito tiene conto delle prescrizioni legali e dei criteri interni del DDPS
emanati dal Centro di competenza gestione del territorio e protezione
dellambiente in materia di protezione della natura e dellambiente durante
la
pianificazione,
listruzione
e
il
perfezionamento
(http://intranet.vbs.admin.ch/intranet/vbs/de/home/ressources/sicherheit/um
welt0.html > Rollenbesetzungen.xls). Tutti i militari devono agire secondo il
principio della previdenza e della responsabilit personale. Si adoperano
costantemente affinch le questioni ambientali siano tenute in giusta
considerazione.
3
Per le piazze darmi, di tiro, desercitazione e gli aerodromi occorre adottare una gestione il pi sostenibile possibile dal punto di vista
ambientale.
351 Impiego delle risorse
1
Le risorse naturali vanno utilizzate con parsimonia. In particolare
lenergia (corrente, carburanti, ecc.), lacqua e le munizioni devono essere consumate in maniera economica. I militari devono attenersi al principio della parsimonia. Veicoli, natanti e velivoli vanno utilizzati in maniera
restrittiva.
2
Tutti i rifiuti devono essere separati secondo i criteri del centro della
BLEs ed evacuati per il riciclaggio e lo smaltimento. Non consentito
sotterrarli o bruciarli. Durante i bivacchi o in mancanza di contenitori
adeguati, possibile acquistare a carico della cassa di servizio sacchi
per i rifiuti in uso nelle localit, anche se soggetti a tassa.
3
Occorre evitare di inquinare le acque con veicoli e sostanze di ogni tipo.
4
Gli elementi primari e le batterie vanno restituiti al centro della BLEs.
142

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

352 Danni al paesaggio e alle propriet


1
La truppa tenuta a rispettare la propriet pubblica e privata. Ci
significa innanzitutto:
a. informare i proprietari prima e dopo lutilizzo della loro propriet
(controllo comune) e le persone eventualmente danneggiate;
b. avere riguardo per i boschi e le colture;
c. non accedere a edifici senza lautorizzazione degli inquilini
oppure delle persone responsabili degli stessi;
d. non danneggiare recinzioni e ripristinare quelle che sono state
smontate;
e. attraversare a piedi o con veicoli i campi seminati e i prati non
falciati soltanto in casi demergenza;
f.
rispettare le zone sbarrate; ridurre la pressione degli pneumatici
durante il transito su terreni umidi e molli. Occorre invece evitare
lattraversamento di terreni impregnati;
g. durante i lavori di scavo separare gli strati di terreno (zolle derba,
strato di humus), colmare e ricoprire i buchi nella sequenza
corrispondente, con ordine e in maniera ecologica;
h. usare prudenza in presenza di animali domestici e da reddito,
evitare di spaventarli, allontanare oggetti e residui che
potrebbero ferirli o avvelenarli;
i.
evitare di transitare su strade asfaltate in caso di temperature elevate con veicoli cingolati.
2
Per ulteriori informazioni si rimanda al sito www.schadenzentrumvbs.ch.
353 Esercizi di posa di ponti e dattraversamento
1
Le domande per lutilizzo di posti di posa e punti dattraversamento
vanno presentate durante laccordo logistico e inoltrate alla FOA G/salv
per il tramite della reg ter.
2
Di regola, i ponti, i guadi e i traghetti militari possono essere allestiti
soltanto nei punti dattraversamento. Per le eccezioni motivate la
decisione spetta alla FOA G/salv che successivamente provvede a
informare la reg ter responsabile.
3
Lorgano competente secondo lappendice 2 informa le autorit
cantonali in merito al luogo, alla data e alla durata degli esercizi come
pure circa possibili impedimenti o interruzioni della circolazione.

143

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

354 Lavori di scavo e di palificazione in prossimit di condutture sotterranee e


zone di protezione delle acque sotterranee
1
Prima di intraprendere tali lavori, il cdt o la direzione dellesercizio deve
informarsi presso i Comuni sulla presenza di condutture sotterranee (acqua, elettricit, telefono, gas, olio, ecc.) e di eventuali zone di protezione
delle acque sotterranee (indicate anche nel sito www.ecogis.admin.ch).
2
I lavori di scavo e di palificazione in prossimit di gasdotti e oleodotti
necessitano di unautorizzazione dellIspettorato federale degli oleo- e
gasdotti, Richtistrasse 15, 8304 Wallisellen (tf 044 877 62 79, fax 044
877 62 12).
355 Prescrizioni particolari
Per singole regioni (p. es. dintorni di stabilimenti chimici, centrali elettriche, ecc.) esistono particolari disposizioni di sicurezza. Per i dettagli
occorre rivolgersi alla reg ter competente.
356 Prevenzione di immissioni foniche nei giorni di riposo ufficiali
1
Sono considerati giorni di riposo ufficiali le domeniche e i giorni festivi
riconosciuti e designati come tali dal diritto cantonale o comunale.
2
Nelle domeniche e nei giorni festivi o giorni di riposo ufficiali vietato:
a. eseguire tiri in zone abitate;
b. circolare in formazione tra le 0600 e le 2000, ad eccezione dellistruzione svolta su strade poco praticate, discoste dagli abitati e
dalle zone descursione. LUfficio della circolazione e della
navigazione dellesercito (UCNEs) pu autorizzare delle
eccezioni per gli esercizi di truppa.
3
Il programma di lavoro deve essere concepito in modo da evitare disturbi alla quiete pubblica.
4
Se le piazze di tiro e desercitazione si trovano in prossimit dei confini
nazionali, occorre tener debitamente conto dei giorni festivi allestero.
5
Per i dettagli e in caso dincertezze occorre contattare le reg ter.

8.11 Collaborazione con partner civili


357 In generale
Nellottica di un maggior coinvolgimento dei partner civili nella fornitura di
prestazioni (log, aiuto cond, ecc.) la truppa deve prestare attenzione in
particolare ai seguenti fattori:
144

Regolamento 51.024 i

a.
b.
c.
d.
e.
f.

Organizzazione dei servizi distruzione

lentit della prestazione descritta dallorgano competente deve


essere rispettata e non superata;
assicurarsi che non sia possibile accedere a informazioni
sensibili, materiale e munizioni;
orari di lavoro differenziati;
condizioni relative alla circolazione stradale (p. es. divieto di circolazione domenicale e notturno);
nessuna attivit nellambito dei compiti ufficiali che vengono svolti
dalla truppa;
nessun rischio non correlato allattivit professionale.

145

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 1
Raggiungibilit del giudice istruttore militare di picchetto
e competenza dei tribunali militari
1 Raggiungibilit del giudice istruttore militare di picchetto
Tribunale militare 1:
031 324 70 01
Tribunale militare 2:
031 324 70 02
Tribunale militare 3:
031 324 70 03
Tribunale militare 4:
031 324 70 04
Tribunale militare 5:
031 324 70 05
Tribunale militare 6:
031 324 70 06
Tribunale militare 7:
031 324 70 07
Tribunale militare 8:
031 324 70 08
N. picchetto della Giustizia militare FA:
031 324 70 09
2 Competenza dei tribunali militari (allegato 1 OGPM)
2.1 Foro dellincorporazione (art. 26 PPM)
I militari incorporati nelle Grandi Unit, nei corpi di truppa, nelle
formazioni e nelle formazioni daddestramento seguenti sono sottoposti
alla giurisdizione dei singoli tribunali militari come segue:
Tribunale militare 1 reg ter 1
br bl 1
br fant 2
Tribunale militare 2 militari francofoni della br log
militari francofoni della FOA fant
militari francofoni della FOA bl/art
militari francofoni della FOA G/salv
militari francofoni della FOA av 31
militari francofoni della FOA DCA 33
Tribunale militare 3 br fant mont 10
militari francofoni della Sic mil
militari francofoni della br aiuto cond 41
militari francofoni della FOA log
militari francofoni della FOA aiuto cond 30
militari francofoni in impiego di promovimento della
pace
146

Regolamento 51.024 i

Tribunale militare 4

Tribunale militare 5

Tribunale militare 6

Tribunale militare 7

Tribunale militare 8

Organizzazione dei servizi distruzione

br log 1
br aiuto cond 41
militari germanofoni della reg ter 1
militari germanofoni della Sic mil
militari germanofoni della br fant 2
militari germanofoni della br bl 1
militari germanofoni della FOA bl/art
militari germanofoni della FOA log
reg ter 2
br fant 4
br fant 5
militari germanofoni della FOA G/salv
militari germanofoni della FOA av 31
militari germanofoni della FOA DCA 33
reg ter 4
br fant 7
br bl 11
militari germanofoni della FOA aiuto cond 30
militari germanofoni in impiego di promovimento
della pace
reg ter 3
br fant mont 12
militari germanofoni della br fant mont 9
militari germanofoni della br fant mont 10
militari germanofoni della FOA fant
br fant mont 9
militari italofoni in impiego di promovimento della
pace
tutti i militari italofoni

2.2 Foro delle scuole, dei corsi di formazione e dei corsi (art. 27
PPM)
I partecipanti a scuole, a corsi di formazione e a corsi che prestano
servizio fuori delle formazioni sottostanno, per il perseguimento e il
giudizio dei reati:
a. in caso di servizi in una formazione daddestramento, al tribunale
militare competente per questultima;

147

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

b.

in caso di servizi presso lIstruzione superiore dei quadri (ISQ), al


tribunale militare competente per questultima;
c. in tutti gli altri casi, al tribunale militare competente per la sede
del comando; detto tribunale competente anche durante la
dislocazione temporanea della scuola, del corso di formazione o
del corso e anche nel caso della ripartizione delle truppe su
diverse sedi.
2
I militari sono giudicabili come segue:
Formazioni
daddestramento (FOA)
FOA fant
FOA bl/art
FOA G/salv
FOA log
FOA aiuto cond 30
FOA av 31
FOA DCA 33
ISQ

militari germanofoni

militari francofoni

Trib mil 7
Trib mil 4
Trib mil 5
Trib mil 4
Trib mil 6
Trib mil 5
Trib mil 5
Trib mil 5

Trib mil 2
Trib mil 2
Trib mil 2
Trib mil 3
Trib mil 3
Trib mil 2
Trib mil 2
Trib mil 3

Per i partecipanti italofoni a tutte le scuole, a tutti i corsi di formazione e


a tutti i corsi competente il tribunale militare 8.
2.3 Foro del luogo del reato commesso (art. 28 PPM)
I tribunali militari sono competenti per luogo come segue:
Tribunale militare 1 Parti del settore della reg ter 1: Cantone di
Ginevra, Cantone di Vaud
Tribunale militare 2 Parti del settore della reg ter 1: Cantone del Giura;
Cantone di Neuchtel; Cantone di Friburgo,
eccettuati i distretti della Singine e del Lago;
Cantone di Berna: distretti di Courtelary, Moutier e
La Neuveville
Tribunale militare 3 Parti del settore della reg ter 1: Cantone del
Vallese, eccettuati i distretti di Briga, Goms, Leuk,
est Raron, ovest Raron e Visp
Tribunale militare 4 Parti del settore della reg ter 1: Cantone di Berna,
eccettuati i distretti di Courtelary, Moutier e La
Neuveville; Cantone del Vallese: distretti di Briga,
Goms, Leuk, est Raron, ovest Raron e Visp;
Cantone di Friburgo: distretti della Singine e del
Lago
148

Regolamento 51.024 i

Tribunale militare 5

Tribunale militare 6

Tribunale militare 7
Tribunale militare 8

Organizzazione dei servizi distruzione

Settore della reg ter 2: Cantone di Basilea Citt;


Cantone di Basilea Campagna; Cantone di Soletta;
Cantone di Argovia; Cantone di Lucerna; Cantone
di Obvaldo; Cantone di Nidvaldo
Settore della reg ter 4: Cantone di Sciaffusa;
Cantone di Zurigo; Cantone di Turgovia; Cantone
di San Gallo; Cantone di Appenzello Interno;
Cantone di Appenzello Esterno; Cantone di
Glarona
Parti del settore della reg ter 3: Cantone di Zugo;
Cantone di Svitto; Cantone di Uri; Cantone dei
Grigioni, eccettuato il distretto della Moesa
Parti del settore della reg ter 3: Cantone Ticino;
Cantone dei Grigioni: distretto della Moesa

149

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 2
Organi competenti per la pianificazione e la gestione
delloccupazione dei moduli distruzione
N.
1101
1102
1103
1104
1105
1106
1110
1111
1112
1113
1114
1115
1116
1117
1118
1119
1201
1202
1203
1204
1205
1210
1211
1301
1302
1303
1304
1305
1310
1311
1312
1313
1314
2101

150

Moduli distruzione
Designazione
Genve
Neuchtel
Jura
Sarine/Lac
Lausanne
Gruyres
Pl armes Genve
Pl armes Bire
Pl armes Chamblon
Pl armes Colombier
Pl armes Bure
Pl armes Moudon
Pl armes Drognens
Pl armes Payerne
Pl ex Grandvillard
Pl armes Fribourg
Hongrin/Chablais
Entremont
Valais central
Simplon/Visp
Goms
Pl armes St-Maurice
Pl armes Sion
Bern Nord
Bern Mitte
Bern Sd/West
ABC Zentrum Spiez
Bern Sd/Ost
Wpl Wangen a. A. - Wiedlisbach
Wpl Lyss
Wpl Bern
Kaserne Jassbach
Wpl Thun
Basel Stadt/Land

Ufficio competente
Cdo
Rg ter 1
Rg ter 1
Rg ter 1
Rg ter 1
Rg ter 1
Rg ter 1
LVb G/Rttg, Cdmt pl armes Genve
LVb Pz/Art, cdmt CIA
FOAP inf, Cdmt pl armes Chamblon
FOAP inf, Cdmt pl armes Colombier
AZH
LVb Log, Cdmt pl armes Moudon
LVb Log, Cdmt pl armes Drognens
LW
LW
LVb Log, Cdmt pl armes Fribourg
AZH
FST A
LVb Log, Hh Uof LG
LVb Pz/Art, cdmt CIA
Rg ter 1
FST A
LVb Log, Cdmt pl armes Sion
Ter Reg 1
Ter Reg 1
Ter Reg 1
FST A
Ter Reg 1
LVb G/Rttg, Kdo Wpl Wangen a. A.
LVb Log, Kdo Wpl Lyss
Ter Reg 1
LW
LVb Pz/Art, Wpl Kdo Thun
Ter Reg 2

Regolamento 51.024 i

N.
2102
2103
2104
2105
2106
2107
2108
2110
2111
2112
2113
2114
2115
3101
3102
3103
3104
3105
3106
3107
3108
3110
3111
3113
3114
3201
3202
3203
3204
3210
3211
4101
4102
4103
4104
4110
4111
4112
4113
4114
4201
4202

Moduli distruzione
Designazione
Solothurn
Frick
Olten
Aargau Ost
Luzern Nord
Glaubenberg
Nidwalden/Engelberg
Wpl Liestal
Wpl Aarau
Wpl Brugg und Bremgarten
Wpl Emmen
AAL/Gst S Luzern
Wpl Wil b. Stans/Oberdorf
Zug
Schwyz
Uri
Urseren
Bedretto/Gottardo/Leventina
Blenio/Lucomagno
Bellinzonese/Locarnese
Vedeggio
Wpl Andermatt
Pz armi Airolo
Pz armi Isone
Pz armi Monte Ceneri
Bndner Oberland
Domleschg/Bndner Rheintal
Mittelbnden/Prttigau
Engadin
Hinterrhein
Wpl Chur
Schaffhausen/Weinland
Zrich Nord
Zrich Sd
Linthebene/Ricken/Glarus
Wpl Frauenfeld
Wpl Kloten - Blach
Wpl Dbendorf
Wpl Reppischtal
Glarner Hinterland
Wil/Thur/Alttoggenburg
Bodensee/Hinterland

Organizzazione dei servizi distruzione

Ufficio competente
Cdo
Ter Reg 2
Ter Reg 2
Ter Reg 2
Ter Reg 2
Ter Reg 2
Ter Reg 2
Ter Reg 2
LVb Inf, Inf RS 13
LVb Inf, Kdo Wpl Aarau
LVb G/Rttg, Kdo Wpl Brugg und Bremgarten
LVb Flab 33, Kdo Wpl Emmen
HKA
FST A
Ter Reg 3
Ter Reg 3
Ter Reg 3
Ter Reg 3
Reg ter 3
Reg ter 3
Reg ter 3
Reg ter 3
Kdo Komp Zen Geb D A
FOA log, cdo SR san 42
SMCOEs, cdo pz armi Isone
SMCOEs, CFS
Ter Reg 3
Ter Reg 3
Ter Reg 3
Ter Reg 3
AZH
LVb Inf, Kdo Inf RS 12
Ter Reg 4
Ter Reg 4
Ter Reg 4
Ter Reg 4
LVb FU 30
LVb FU 30, Kdo Wpl Kloten - Blach
LVb FU 30, Kdo Wpl Dbendorf
LVb Inf, Kdo Wpl Reppischtal
AZH
Ter Reg 4
Ter Reg 4

151

Regolamento 51.024 i

N.
4203
4204
4210
4212

Moduli distruzione
Designazione
Toggenburg/Sntisalpen
St. Gallen/Appenzell
Wpl Herisau - Gossau
Walenstadt/St. Luzisteig/Mels

Organizzazione dei servizi distruzione

Ufficio competente
Cdo
Ter Reg 4
Ter Reg 4
LVb Inf, Kdo Inf RS 11
AZH

I dati attuali sono disponibili nellapplicazione BELPLAN e vengono


costantemente aggiornati. Gli organi competenti forniscono ulteriori
informazioni.

152

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 3
Sistema dannuncio dei difetti (SAD): prescrizioni di
armasuisse
1

Introduzione

Il sistema integrato dannuncio dei difetti un processo trasversale per


lindividuazione esatta, globale, sistematica e coerente dei difetti nei
sistemi, negli impianti e/o nei processi nonch dei punti deboli
riscontrati direttamente durante lutilizzo; costituisce quindi uno
strumento essenziale della gestione professionale dei sistemi e del ciclo
di vita nonch del supporto logistico integrato (SLI), inoltre funge da
elemento necessario per massimizzare in maniera duratura la produttivit
e i servizi con una contemporanea minimizzazione dei costi desercizio e
dei tempi di elaborazione (disponibilit vs limitazioni a livello dellutilizzo,
garanzia delle prestazioni e/o Service Level Agreements SLA, ).
Serve al processo di costante miglioramento e allottimizzazione dal
punto di vista della sicurezza, dellefficacia, della disponibilit,
dellaffidabilit e delleconomicit dei nostri complessi sistemi durante
limpiego, lo sviluppo e la modifica.
Limportanza futura di un monitoraggio e di un Tracking&Tracing (indicatori/dati desercizio tecnici, organizzatori e/o economici) costanti,
permeabili, semplici e obiettivi, effettuati in tempo reale di stati,
prestazioni ed effetti esattamente definiti dei nostri sistemi, simulatori,
impianti e processi aumenter in maniera eclatante. Ci sia sulla base
dello sfruttamento significativamente maggiore dei mezzi e delle capacit
"propri" ancora a disposizione, sia sulla base di sistemi, impianti e
processi che diventano sempre pi dinamici, onerosi, complessi e
sensibili nonch di interfacce interne ed esterne della nostra intera
Supply Chain, paragonabile a un orologio di precisione.
Con un SAD+ pragmaticamente ampliato e reimpostato (dal punto di
vista tecnico: LOGISTIK@V; dal punto di vista organizzatorio: processo
Q/Risk/MIS a livello BLEs/Gestione dei sistemi) possibile individuare
allistante, in maniera trasparente e complessiva, eventuali divergenze tra
lo stato regolamentare e quello reale mediante efficaci cicli di gestione e
di regolamentazione, nonch avviare e realizzare in modo mirato misure
immediate nel giro di minuti/ore, potenziali di miglioramento nel giro di
giorni/settimane oppure misure di prevenzione/correzione a lungo
termine nel giro di mesi/anni, p. es. mediante il team di progetto integrato
153

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

(TPI). In questo modo possibile garantire a lungo termine e ottimizzare


la disponibilit, la sicurezza e leconomicit chiaramente definite e
necessarie. Inoltre, da un canto gi durante le fase di (pre-) valutazione
vengono definiti i metodi e le procedure come pure i modelli funzionali e
stocastici a livello interdisciplinare e spesso presumibilmente iterativo, p.
es. sotto la direzione del manager di sistema; daltro canto vengono
messi a disposizione le analisi e gli indicatori a titolo automatico e, a
seconda delle necessit, sotto forma di allarmi in tempo reale il pi
possibile significativi e specifici ai destinatari, reporting chiaramente
strutturati, tabelle, grafici, indicatori e/o tendenze pronosticate per le unit
organizzative competenti (FT, FA, SMPEs, SMCOEs, BLEs, ), le quali
hanno la possibilit di determinare in maniera mirata, costantemente o
ciclicamente a seconda della fase, eventuali misure e valutazioni
(sistematiche/casuali, critiche/acritiche, ) grazie alle rispettive
conoscenze specifiche. Tutto ci avviene in maniera automatica e
mediante un sistema SAP il pi possibile chiuso (esente da ridondanze e
plausibilizzato).
2

Basi

2.1

TUNE+, Logistica XXI, Concetti di gestione dei sistemi (SBK), LOGISTIK@V


Istruzioni concernenti la manutenzione e il servizio delle modifiche
del materiale dellesercito
Garanzia materiale dellesercito (MSA), Ordine delle Forze terrestri,
Prontezza dellesercito (BERA)
Manuale per i sistemi di gestione di armasuisse

2.2
2.3
2.4
3

Scopo e obiettivo del rilevamento dei dati riguardanti i difetti,


lo stato e/o lesercizio

3.1

dal punto di vista della pianificazione strategica e/o operativa


(SMEs, SMCOEs, rif/rest. )
- sorveglianza e gestione dei criteri prestazionali (KPI, SLA)
- Supply Chain automatizzata
- incremento dellaffidabilit e della disponibilit degli impianti, dei
sistemi e/o dei processi
- base per lelaborazione di modelli e i pronostici funzionali e
stocastici (LifeCycleCosts)
-

3.2

dal punto di vista della manutenzione (BLEs, CCM, industria, )


- valori previsti con esattezza per la riservazione delle risorse

154

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

valori Ax-, MTBF-, MDT-, MTTR-, ALDT notevolmente


ottimizzati
fornisce indicatori preliminari e tendenze rilevanti dal punto di
vista della missione e/o dei costi (basi F&E)
calcolo mirato dei pezzi di ricambio e delle scorte
nessun effetto bullwhip o solo in misura limitata

3.3

dal punto di vista della trasparenza delle prestazioni/dei costi


(FT/FA, Gestione dei sistemi, )
- controlling permeabile e strumento MIS, EFQM, LCC
- produttivit incrementata in maniera duratura
- richiesta e imposizione di garanzie e/o Service Level Agreements (SLA) nel quadro delle strategie PPP
- identificazione (e perseguimento) di fattori che determinano un
aumento dei costi
- possibilit immediate di gestione/correzione
-

3.4

dal punto di vista dellistruzione, del perfezionamento e dello


sviluppo (istruttori, industria, )
- maggiore sicurezza
- tempi dazione e di reazione ridotti
- maggiore sensibilizzazione e senso di responsabilit
- minimizzazione / eliminazione dei costi imputabili ad errori
- sorveglianza e perseguimento dellefficacia (controllo del successo) delle modifiche apportate (dal punto di vista tecnico, economico, organizzatorio)
-

Ripercussioni dellobbligo dannuncio dei difetti sulle varie


istanze

4.1

Per lutente/operatore, la gestione dei documenti relativi al


materiale di servizio nel caso di oggetti per i quali vige lobbligo
dannuncio dei difetti rimane identica a quella degli oggetti per i
quali non sussiste tale obbligo. Lutente deve compilare letichetta
di riparazione/rimessa in efficienza ogni volta che si presenta un
difetto.

4.2

Dopo la cernita presso listanza preposta alla rimessa in efficienza,


lo specialista appositamente istruito (arti trp, organo man) compila
caso per caso i formulari necessari al rilevamento dei difetti (annuncio dei difetti AD, rapporto dattivit RA) e li consegna al centro
155

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

competente della BLEs o allesercizio delle FA. Questo provvede a


raccogliere, controllare e completare gli annunci prima di
trasmetterli ai servizi di rilevamento. Se la valutazione del difetto o
la sua eliminazione effettuata direttamente e senza la
sostituzione di componenti delloggetto, lartigiano di truppa
compila il formulario di rilevamento sul posto e lo trasmette ai
servizi di rilevamento.
5

Istruzione nellambito della truppa

5.1

A seconda del fabbisogno e dei destinatari, occorre prevedere una


prima informazione (durata ca. 1 ora) o unistruzione
conformemente al programma di massima (ca. 4,5 ore).

5.2

Su incarico del loro cdt, gli uff man dei rispettivi corpi di truppa organizzano le sedute informative o i corsi distruzione necessari. Per
principio questi vanno svolti internamente alla truppa con lausilio
della documentazione didattica messa a disposizione. Se
necessario durante laccordo logistico possibile richiedere
lintervento di insegnanti specialisti.

Valutazioni

6.1

Periodicamente, almeno una volta allanno, gli uffici designati dai


gestori di sistema elaborano valutazioni EED standard predefinite.
Le valutazioni speciali vanno concordate e richieste con anticipo.

6.2

Le speciali valutazioni EED, adeguate alle esigenze della truppa,


devono essere inoltrate anche alla truppa stessa.

6.3

Le questioni fondamentali concernenti il rilevamento dei dati


riguardanti i difetti e la loro valutazione vanno inoltrati alla BLEs,
responsabile dei sistemi dannuncio dei difetti (SAD), casella
postale, Viktoriastrasse 85, 3003 Berna.

Regolamentazione transitoria
Per il rilevamento e la valutazione dei dati riguardanti i difetti sono
stati finora utilizzati diversi sistemi di rilevamento di dati
appositamente sviluppati su supporti EED in funzione dei singoli
oggetti. In futuro tali sistemi verranno sostituiti/completati da
LOGISTIK@V e SAP-DFPS. Fino a quel momento i sistemi attuali
continueranno a essere utilizzati.

156

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 4
Avvenimenti particolari, incidenti e infortuni:
comportamento e annuncio
1

Osservazioni preliminari
Tutti gli avvenimenti particolari, gli incidenti e gli infortuni riguardano anche la polizia militare (PM, tf 0800 55 23 33). Essa aiuta i
comandanti di truppa ad adottare le misure immediate necessarie.
In ogni caso occorre contattare telefonicamente la polizia militare.
Oltre agli avvenimenti menzionati qui di seguito, bisogna effettuare
un annuncio anche nei casi in cui sussiste un presunto interesse
da parte dei media, del Parlamento o di altre istanze. Vale il
principio: anche in caso di dubbio annunciare sempre.

Annuncio: via da seguire


Un primo annuncio deve essere effettuato telefonicamente, indipendentemente dallorario, direttamente al numero per le
emergenze della polizia militare (tf 0800 55 23 33) e in maniera autonoma dalla via di servizio o dalla via di servizio tecnica. Un secondo annuncio telefonico, anchesso indipendentemente dallorario, devessere effettuato al servizio di picchetto del DDPS (tf 031
324 44 44). In tal modo, tra la truppa e la Comunicazione D pu
essere concordata la procedura da seguire a seconda della
situazione.
Per lannuncio completo bisogna utilizzare il form 13.106 Notifica
di un infortunio particolare/incidente, adoperando un foglio per il
recto e uno per il verso. Entrambi i fogli vanno trasmessi,
indipendentemente dallorario, al servizio di picchetto del DDPS,
fax 031 324 46 46. Contemporaneamente occorre informare i
comandi superiori conformemente agli ordini ricevuti.
In base ai dati relativi al tipo di avvenimento descritto nel form
13.106, il servizio di picchetto del DDPS provvede a trasmettere il
formulario ai servizi interessati, in particolare alla Prevenzione dinfortuni militari PIM, e obbligatoriamente allSM Es/PIO/SAIT (tf 031
324 45 45, Fax 031 324 68 60).
157

Regolamento 51.024 i

Comportamento a seconda del tipo di avvenimento


Oltre allannuncio immediato alla polizia militare, al servizio di
picchetto del DDPS e (per eventuali danni) al Centro danni DDPS,
si devono adottare le misure seguenti.

Tipo di avvenimento
a. Incidenti con:
- conseguenze
mortali
- ferite gravi
- veicoli a motore
militari

b. Incidenti di tiro
c. Servizio di guardia

158

Organizzazione dei servizi distruzione

Misure
- Assicurare il luogo dellincidente e provvedere alla protezione
personale
- Interrompere il compito
- Assicurare i sistemi darma e le armi
- Organizzare i soccorsi
- Allarmare immediatamente la polizia militare (tf 0800 55 23 33).
Se necessario la polizia civile viene chiamata dalla PM
- Disarmare i militari coinvolti o in stato di trauma
- Prestare soccorso
- Non spostare nulla prima dellassunzione delle prove, se non
per proteggere i feriti o altre persone
- Chiamare un medico ed effettuare un annuncio immediato alla
BLEs/Sanit militare tf 031 324 27 80 o picchetto 031 324 44 44
- Ev. contattare un cappellano
- Il cdt contatta (direttamente o tramite la PM) il giudice istruttore
militare di picchetto (vedi appendice 1) e ordina lassunzione
preliminare delle prove o listruzione preparatoria
- Il cdt informa i parenti e la truppa
- I camerati assistono i militari coinvolti (gr, sez)
- Se le persone coinvolte mostrano sintomi di reazione da stress
traumatico possibile richiedere lintervento di specialisti
appositamente istruiti (tf picchetto DDPS tf 031 324 44 44)
In caso di incidenti della circolazione occorre in particolare:
- Interpellare obbligatoriamente il giudice istruttore militare (vedi
appendice 1 se in un incidente della circolazione o in caso di
danni con veic mil si lamentano feriti gravi o morti da parte di
civili e/o militari, e/o se sono stati causati danni alla
Confederazione o a terzi superiori a 50000 franchi
- Coinvolgere il giudice istruttore militare (vedi appendice 1) e la
polizia se la fattispecie ambigua o controversa
- Coinvolgere la polizia militare e/o civ in caso di danni alla
Confedereazione e/o a terzi superiori a 5000 franchi nonch in
caso di feriti
- Compilare il form 13.101 in caso di incidenti con veic mot
- Conformemente al regl 51.030 Prescrizioni generali di
sicurezza per gli esercizi dimpiego e i tiri di combattimento
- Contattare sempre la polizia militare (tf 0800 55 23 33). La

Regolamento 51.024 i

Tipo di avvenimento
- Incidenti con munizioni da combattimento
d. Malattie alimentari
(intossicazioni alimentari)

e. Intossicazioni

f. Sparizione di militari,
incl mancato rientro
dal congedo

g. Apparecchi e impianti
elettronici
h. Incidenti con
idrocarburi
i. Danni alle colture
k. Danni alludito

l. Infortuni/incidenti nel
servizio di volo
m. Attentati incendiari e
allesplosivo, scasso,
furto, perdite di sup-

Organizzazione dei servizi distruzione

Misure
polizia civ viene interpellata se necessario dalla polizia militare.
- Assicurare i sistemi darma e le armi
- Disarmare i militari coinvolti o in stato di trauma
- Mettere al sicuro e conservare al fresco tutti gli alimenti (resti,
ingredienti, acqua, ecc.) distribuiti nelle ultime 48 ore
- Annuncio immediato a:
BLEs/Sanit militare, tf 031 324 27 80; BLEs/CCL, tf 0800 40
00 01; BLEs, AA San mil, S vet Es, sost C S vet Es, tf 031 324
28 21
- Allontanare subito le persone colpite dalla zona di pericolo
- Interpellare immediatamente un medico e/o effettuare un
annuncio demergenza al Centro svizzero dinformazione
tossicologica di Zurigo, tf 145 (Centro TOX)
- Avviare ricerche sommarie
- Raccogliere le dichiarazioni dei testimoni
- Telefonare a casa o a conoscenti
- Annuncio allorgano cdo superiore
- Ev. coinvolgere la polizia militare (0800 55 23 33). Se
necessario la polizia civile viene chiamata dalla PM.
- Il cdt prende contatto (direttamente o tramite la PM) con il
giudice istruttore militare di picchetto (vedi appendice 1) e
ordina lassunzione preliminare delle prove o listruzione
preparatoria
- Non toccare gli apparecchi e gli impianti
- Attendere istruzioni dalla BLEs
- Avvisare i pompieri locali (tf 118)
- Contattare sempre la polizia militare (tf 0800 55 23 33). Se
necessario la polizia civile viene chiamata dalla PM
- Procedere secondo il regl 51.003 Regolamento
damministrazione, RA
- Far visitare immediatamente le persone che hanno subito danni
alludito dal medico di truppa o dallotoiatra (civile) pi vicino
- Accertare la causa del danno alludito
- Il medico deve redigere un rapporto medico (form 18.173) da
inoltrare alla BLEs/Sanit militare
- Trasmettere il verbale dincidente del superiore mil al med mil
- Contattare la polizia militare (tf 0800 55 23 33)
- Lannuncio va sempre effettuato tramite lSDO (Senior Duty
Officer). Raggiungibilit 24 ore su 24, 365 giorni allanno presso
la Centrale operativa delle FA, al servizio di picchetto tf +41 (0)
44 822 40 40
- Accertare la fattispecie (luogo, ora, tipo di opera/bene, ecc.)
- Contattare sempre la polizia militare (tf 0800 55 23 33). Se
necessario la polizia civile viene chiamata dalla PM

159

Regolamento 51.024 i

Tipo di avvenimento
porti di dati
classificati,
danneggiamenti
n. Avvenimenti secondo
la lista BGI (Regl
75.001 RSIEs,
appendice 1; Regl
75.002 GSIEs
appendice 1)

160

Organizzazione dei servizi distruzione

Misure
- Il cdt prende contatto (direttamente o tramite la Sic mil) con il
giudice istruttore militare di picchetto (vedi appendice 1) e
ordina lassunzione preliminare delle prove o listruzione
preparatoria
- Annuncio secondo lo schema dannuncio a:
tf 031 324 98 70
SMCOEs / SIM, Papiermhlestrasse 20, 3003 Berna
anz@vtg.admin.ch

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 5
I pi importanti numeri di telefono e indirizzi
Motivo

Telefono / Fax

Accantonamenti trp

N.

Indirizzo

180

www.logistikbasis.ch

Aiuto alla condotta


POC SMCOEs, J6

031 324 05 40

236

SMCOEs, Aiuto alla condotta/J6,


Papiermhlestrasse 20, 3003
Berna, j6.planungfuehrung@vtg.admin.ch

Aiuto spontaneo
(annuncio)

031 324 96 43
031 324 96 44

63

SMCOEs, AFC 3/5, Cen op


JOINT, 031 324 96 43 oppure
joint.opzen@vtg.admin.ch

Allacciamenti telefonici
(ordinazione)

Per scritto o via


mail

237

Swisscom SA, Casella postale,


8021 Zurigo
E-mail: solutionsAG@ swisscom.
com

Armi a traiettoria curva


(esercizi di tiro con)

044 813 31 10
043 931 61 99

277/
278

Ufficio di coordinamento per il tiro


e la sicurezza della navigazione
aerea (COTSINA), Casella
postale, 8602 Wangen b.
Dbendorf

28
50
258

www.militrversicherung.ch

295
App 4

Servizio di picchetto DDPS


N. diretto SPP

165
171

BLEs
UCNEs
3003 Berna

Assicurazione militare
Suva agenzia AM
1211 Ginevra
6501 Bellinzona
3001 Berna
9001 San Gallo

022 707 85 55
091 820 20 11
031 387 35 35
071 227 75 11

Assistenza SPP
Psicologia durgenza
CARE Team

031 324 44 44
033 228 44 83

Autorizzazioni per:
- circolare su strade
- condurre veicoli mil

031 324 29 06

Avvenimenti particolari
(annuncio)

0800 55 23 33
031 324 44 44
031 324 46 46

315
App 4

Polizia militare
Servizio di picchetto del DDPS

161

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Motivo

Telefono / Fax
031 324 45 45
031 324 68 60

N.

Indirizzo
Numero di picchetto PIO/SAIT
(SIME)

Centrale operativa delle


Forze aeree

044 823 30 00

167

Cen op FA, Aerodromo militare


8600 Dbendorf

Centri di competenza
per lassetto del
territorio e la protezione
dellambiente DDPS
(CC TA)

033 228 16 43

350

http://intranet.vbs.admin.ch/intran
et/vbs/de/home/ressources/sicher
heit/umwelt0.html >
Rollenbesetzungen.xls

Comunicazione D
Servizio stampa D
Comunicazione FT
Comunicazione FA
Comunicazione BLEs
Comunicazione BAC

031 324 41 00
031 325 18 39
031 324 28 89
031 324 15 50
031 324 22 82
031 324 10 64

App 4

Contabilit della truppa,


BLEs

031 324 03 55

331

www.truppenrechnungswesen.ch

17-20

www.zivil-militaer.ch

Coordinamento
dellistruzione militare
con la formazione civile
Esigenze in materia di
trasporti pubblici

---

167

Organi di contatto

Impianti militari

0800 40 00 01

181
182

BLEs/CCL, 3003 Berna

Impieghi di ricognizione
aerea

044 823 30 15

304

Cen op FA, Cen impg TA/ric aer


Aerodromo militare
8600 Dbendorf

Impieghi di trasporto
aereo (con credito di
volo)

044 823 81 01

167

Cen op FA, Cen impg TA/ric aer


Aerodromo militare
8600 Dbendorf

Informazioni sullubicazione e il numero davviamento militare della


truppa

031 381 25 25

108

Ufficio Svizzera

Lavori di scavo e di
palificazione

044 877 62 79
044 877 62 12

354

Ispettorato federale degli oleo- e


gasdotti, Richtistr. 15, Casella
postale, 8304 Wallisellen

162

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Motivo

Telefono / Fax

N.

Indirizzo

Malattie alimentari,
intossicazioni alimentari

031 324 27 80
0800 40 00 01
031 324 28 21

App 4

BLEs/Sanit militare e BLEs/CCL


BLEs, AA San mil, S vet Es, sost
C S vet Es

Ordinazione di
medicamenti

031 324 34 21

120

Farmacia dellesercito
Worblentalstr. 36
3063 Ittigen
www.armeeapotheke.ch

Polizia militare, giudice


istruttore di picchetto,
annuncio di incidenti

0800 55 23 33
vedi appendice 1

328
App 4

N. picchetto polizia militare


N. picchetto giudice istruttore
militare
Centro danni DDPS

0800 11 33 44

Prevenzione dinfortuni
militari (PIM)

031 324 28 67
031 324 29 78

337347

Stauffacherstr. 65, 3000 Berna 22


muv@vtg.admin.ch

Proiettili inesplosi

033 223 57 27

80

Centrale dannuncio di proiettili


inesplosi

Questioni logistiche
(organo di contatto)

0800 40 00 01
0800 40 00 02

65

BLEs/CCL, 3003 Berna


lba.lkz@vtg.admin.ch

Questioni medicosanitarie

031 324 27 80
031 324 44 44
079 237 07 26
079 456 64 29
031 324 27 63

145

N. ufficio S med mil


N. picchetto DDPS
N. picchetto Sanit militare
N. picchetto medici
Servizio medico militare
Worblentalstr. 36
3063 Ittigen

Servizio informazioni
(annuncio di
avvenimenti rilevanti per
la situazione secondo la
lista BGI,
conformemente allo
schema dannuncio)

031 324 98 70

55

SMCOEs/SIM, Papiermhlestr.
20, 3003 Berna
anz@vtg.admin.ch

Servizio informazioni
(ordinazione di
documentazione)

031 325 01 92
031 324 44 39

55

SMCOEs/SIM, Papiermhlestr.
20, 3003 Berna
sekretariat.j2@vtg.admin.ch

Sicurezza integrale
(delle persone, delle
informazioni, dei beni di
valore e dellambiente)

031 323 38 48
031 323 38 21

319

Protezione delle informazioni e


delle opere, Papiermhlestr. 20,
3003 Berna
www.aios.ch

163

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Motivo

Telefono / Fax

N.

Indirizzo

Spostamenti di blindati
(domanda per
lautorizzazione di)

031 323 28 79

165

Cdo Sicurezza militare


Papiermhlestr. 14
3003 Berna

Strade (domande circa


la praticabilit)

0800 163 163

164

Informazioni sulla circolazione

73

www.armee.ch/verpflegung
www.logistikbasis.ch
LBA/LFBLEs/Cond log trspT
Wankdorfstr. 2
3003 Berna

Sussistenza (CCL /
Centro direttivo)
Trasporto
- esigenze (beni,
carico di vagoni, su
strada, su ferrovia)

031 322 37 65
031 323 52 85

167

- Centro di
coordinamento dei
trasporti dellesercito

0800 24 25 26
031 324 29 18
031 324 29 98

163

- di materiale
classificato

031 325 05 72
031 323 52 85

170

- di merci pericolose

031 324 10 43
031 323 37 88
079 211 11 31
(al di fuori degli
orari dufficio)

163

Ufficio oggetti smarriti


per materiale
dellesercito

0800 40 00 01

66

164

BLEs
UCNEs
3003 Berna

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 6
Scadenzario
Che cosa
Anno
precedente
Inizio
settembre
Met
settembre
Fine
settembre
Anno in
corso
Dopo lultima
occupazione
della pz tiro
Subito

Subito

Fine anno
(SIB)
Fine anno
(SPT)

N. / app A chi

Domanda di integrazione N. 182


di collaboratori della
BLEs o mil del bat infra
Annuncio di esigenze in N.304
materia di ricognizione
aerea
N. 15
Annuncio di mil per la
convocazione nei SIB

Annuncio del numero di


colpi, dei tipi di munizione, dei giorni di tiro, ecc.
Impiego di ricognizione
aerea/trasporto aereo
aiuto in caso di
catastrofe
Perdite, furti e guasti
concernenti il materiale

Come
Tf Per scritto

P v S alla BLEs
Cen op FA, Cen impg
TA/ric aer

Direttamente

SMCOEs/AFC 1

PvS

N. 279

Organo competente
secondo appendice 2

N. 159

SMCOEs, AFC 3, Cen


op JOINT, 031 324 96
43

N. 66
App 4

Centro della BLEs


Perdite e furti anche al
servizio di picchetto del
DDPS
SMCOEs, AFC 1

Form
28.017,
direttamente
13.106
Form Pers
Es, QMEs

CC NBC-KAMIR

Direttamente

Istruzione sportiva
dellesercito
BLEs/UCNEs

Direttamente

Qualificazione e annunci N. 46
dei giorni di servizio dei
cappellani
Effettivo di specialisti
N. 349
NBC / controlling NBC

Caso per caso Sportivi qualificati non


N. 286
annunciati
Prima dello
Spostamento di grandi
N. 165
spostamento formazioni di veic mot
N. 180
Trimestralm. Qualit
(01.02./01.05./ dellaggiornamento
01.08./01.11.) delloccupazione effettiva

SM Es

165

Regolamento 51.024 i

Trimestralm.
(01.03./01.06./
01.09./01.12.)
9 mesi
Prima del
servizio
6 mesi
Prima del
servizio
Prima del
servizio

5 mesi
Prima
dellutilizzo
Prima del
servizio
Prima del
servizio

Organizzazione dei servizi distruzione

Che cosa

N. / app A chi

Riequilibrio delle
capacit delle
infrastrutture

N. 180

Impiego di sez san (po


soc san) per eser impg
di C trp

N. 149

Cdo FOA log/san; copie


alla BLE/San mil

PvS

Richiesta per esigenze


aiuto cond

N. 226237

SMCOEs, Aiuto alla


condotta J6, Papiermhlestr. 20, 3003
Berna
SMCOEs/AFC 1

PvS

Richiesta di controlli di
N. 325
sicurezza relativi alle
persone per mil che
necessitano dellaccesso
a informazioni
classificate
CONFIDENZIALI o
SEGRETE, a materiale
classificato dellesercito
e per accedere agli
impianti militari delle
zone protette 2 e 3

Utilizzo di impianti militari N.


BLEs, Cond log
182/199
Rapporto dappoggio C N. 68
trp (RAB/RAG)
Aggiornamento
N.
SM Es via subord dir
dellinfrastruttura in
180/199 CEs
BELPLAN

Come
Tf Per scritto

Form 06.091

Form 06.300
pvS

BELPLAN

4 mesi
Prima del
servizio

166

Domanda per limpiego N. 154


tecnico di personale san
in ospedali civili

Med C Es

PvS

Regolamento 51.024 i

Prima del
servizio
3 mesi
Prima del
servizio
10 settimane
Prima del
servizio
Prima del
servizio
Prima del
servizio
Prima del
servizio
Prima del
servizio

8 settimane
Prima del
servizio
Prima della
presentazione
Prima del
servizio
Prima del
servizio
Prima
dellesercizio

Organizzazione dei servizi distruzione

Che cosa

N. / app A chi

Come
Tf Per scritto
Form
P v S, Organo dimpiego
14.1006/IV
voli di puntamento,
Aerodromo militare,
6032 Emmen

Ordinazione definitiva
per impieghi del fuoco
simulato operativo e per
voli di puntamento DCA

N. 304

Domanda di sostituzione N. 154


di medici mil mancanti

SMCOEs/AFC 1; copie
a BLEs/San mil

PvS

N. 237

Swisscom SA, Casella


postale, 8021 Zurigo

Per scritto,
fax, via mail

N. 126

Accordo logistico

Form 21.010

N. 325

Uff infm GU o J6 per mil


della fraz SMEs

Formulario
di richiesta

N. 325

Accordo logistico

Form 07.080
e 07.082

Ordinazione di
allacciamenti telefonici
Data dordine C trp ai
subor dir e accordo
logistico (RAU) incl
ricognizione
Ordinazione di carte per
SPT
Inoltro della domanda
Introduzione di mezzi
priv TIC in impianti
militari
Documenti
didentificazione per
accessi a impianti mil,
apparecchi fotografici e
film
Richiesta di prestazioni
log non attribuite
Relatori per ambiti
specialistici
Annuncio degli orari
dentrata in servizio dei
C trp
FFS SA, Div Viaggiatori/
Trsp mil e/o aziende di
trasporto
Posa di ponti e punti
dattraversamento

N. 70

N. 71

Form 06.069

N. 318

Secondo n. 330

N. 167

FFS SA, Div Viaggiatori/


Trsp mil e/o aziende di
trasporto
P v S CC S alpi Es

N. 335
N. 353

Cdo reg ter o cdo FOA


G/salv

Form 06.049
Domanda o
form di
ordinazione
Per scritto

167

Regolamento 51.024 i

Che cosa
6 settimane
Prima del
servizio
Prima del
servizio
Prima del
servizio

30 giorni
Prima della
data
dellaccesso
4 settimane
Prima del
servizio

Organizzazione dei servizi distruzione

N. / app A chi

N. 7
Invio degli ordini di
marcia ai militari
Conferma dellinvio degli N. 7
ordini di marcia
Ordinazione di denaro
N. 331

Come
Tf Per scritto

Militari

Per posta

Cdo GU o FOA/CC

PvS

BLEs, Contabilit della


truppa

Form
Antrag
Geldversorg
ung FDT

Richiesta
dellautorizzaione
daccesso negli impianti

N. 325

SM Es, PIO

Form 14.826
o altri

Elenchi delle ubicazioni

N. 109

Direttamente
form 06.065

Prima del
servizio

Accordo relativo alla


collaborazione con
ospedali civili, richiesta
dellapprovazione

N. 152

SMCOEs, AFC 3/5


Cen op JOINT,
Papiermhlestr. 20,
3003 Berna
mail: joint.opzen@
vtg.admin.ch
fax: 031 324 96 44,
e C P campo Es
Cdo FOA log

Prima del
servizio
Prima del
servizio

Informazione delle recl


N. 242
sulla SR
Pianificazione dettagliata N. 73
per la sussistenza

Mil che entrano in


servizio
Organo definito secondo
accordo logistico

Prima
dellimpiego
ric aer
previsto
Prima del tiro

Annuncio di richieste per N. 304


ricogniziomi aeree

Cen op FA, Cen impg


TA/ric aer
(Form AIR INTEL
REQUEST)
Organo competente
secondo appendice 3

168

Indicazioni per le
pubblicazioni di tiro

N. 277

Direttamente

Lettera cdt
PvS

Direttamente

Regolamento 51.024 i

Che cosa
Prima
dellutilizzo
Prima della
cerimonia di
promozione

2 settimane
Prima del
servizio

Organizzazione dei servizi distruzione

N. / app A chi

N. 198
Riproduzioni per
formazioni autorizzate
Cerimonia di promozione N. 254
a uff (data/luogo/ora)

Elenchi delle ubicazioni N. 109


incl numeri di telefono e
fax, se non sono gi stati
comunicati 4 settimane
prima del servizio

Prima del
servizio

Disagi a livello regionale N. 316


causati da esercizi

Prima
dellinizio del
tiro

Tiri soggetti allobbligo di N. 278


annuncio e di
autorizzazione

1 settimana
Prima del trsp Richiesta di autorizzazioni straordinarie
5 giorni
Prima del
Partecipanti a C spec
servizio
per contabili di truppa
CQ
Coordinate S2 truppe di
prontezza

3 giorni
Dopo lentrata Numero di mil entrati in
in servizio
servizio con mezzi
pubblici di trasporto

N. 165

Come
Tf Per scritto
Form
Ufficio federale delle co109.612
struzioni e della logistica
Direttamente
- Organo cdo superiore
- A7 o G7
- SMCOEs, AFC 7,
Papiermhlestr. 20,
3003 Berna
SMCOEs, AFC 3/5
Cen op JOINT,
Papiermhlestr. 20,
3003 Berna
mail: joint.opzen@
vtg.admin.ch
fax: 031 324 96 44,
e C P campo Es
P v S allorgano di
comunicazione
competente
Ufficio coord per il tiro e
la sicurezza della
navigazione aerea
(COTSINA)

Form
Avviso di
tiro

BLEs, UCNEs
3003 Berna

DALL,
Cdo Cfo suff sup,
FOA log Caserma, 1950 Sion
N. 55
SMCOEs / SIM,
Papiermhlestr. 20,
3003 Bern
anz@vtg.admin.ch
N. 168

Direttamente
form 06.065

BLEs, Cont trp

Direttamente
Per scritto,
fax, e-mail

06.064,
direttamente

169

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Che cosa

N. / app A chi

Prima del
congedo

Rapporto sullimpiego
dei treni

N. 167

1a settimana
1a settimana

N. 331
Ordinazione
supplementare di denaro
Annuncio dei mil non
-entrati in servizio e dei
mil licenziati allentrata in
servizio

1a settimana

Elenco degli indirizzi

N. 113

1a settimana

Rapporto doccupazione
per acca di propriet
della Confederazione
Richiesta di possibili
promozioni nellSPT

VPAT
cp. 2
N. 5.1
N. 13

3a settimana
SR

Annuncio delle reclute


svizzere allestero

N. 53

5a settimana
SR
5a settimana
SR
5a settimana
SR
6a settimana
SR
6a settimana
SR
6a settimana
SR
6a settimana
SR
6a settimana
SR

Annuncio prov dei


partecipanti SSU
Annuncio prov asp
capocuc
Annuncio prov degli asp
fur, sgtm capo e Qm
Annuncio dei
partecipanti SSU
Annuncio degli asp fur,
sgtm capo e Qm
Annuncio def degli asp
capocuc
Invio dei dossier di tutti
gli asp funz log
Invio del form 05.012

2a settimana

170

DALL,
FOA log
DALL,
FOA log

DALL,
FOA log
DALL,
FOA log
DALL,
FOA log

Come
Tf Per scritto
Form
FFS SA, Div Viaggiatori/
07.026/III
Trsp mil e/o aziende di
trasporto
BLEs, Contabilit della
truppa
SMCOEs/AFC 1
Direttamente

Suff P campo pz armi o


C P campo Es
Per scritto
SMCOEs/AFC 1

Organizzazione degli
svizzeri allestero,
Alpenstr. 26,
3000 Berna 16
Cdo FOA,
SMCOEs/AFC 1
Cdo Cfo capicuc e
SMCOEs/AFC 1
Cdo Cfo suff sup,
SMCOEs/AFC 1
Cdo FOA,
SMCOEs/AFC 1
Cdo Cfo suff sup,
SMCOEs/AFC 1
Cdo Cfo capicuc e
SMCOEs/AFC 1
Cdo FOA log, Malerweg
6, 3602 Thun
SMCOEs/AFC 1

Direttamente
con
lapposito
form
Direttamente
con
lapposito
form
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail
x
Per posta

Regolamento 51.024 i

Che cosa
5a settimana
SSU
1 settimana
dalla fine del
servizio
3 giorni prima del licenziamento
Alla fine del
servizio
Alla fine
dellSPT
Alla fine
dellSPT
Alla fine
dellSPT
2 settimane
dopo la fine
del servizio

4 settimane
dopo la fine
del SIB
4 settimane
dopo la fine
del servizio

Organizzazione dei servizi distruzione

N. / app A chi

Annuncio dei capogr e


caposez
Ordinazione delle carte N.127
nazionali a prezzo ridotto
Elenco degli indirizzi di
tutti i mil

N.113

Annuncio degli specialisti N.


di lingue/interpretatori di 238/239
lingue
N.13
Annuncio dei giorni di
servizio PISA compilato
Consegna del rapporto
doccupazione compilato
alla BLEs
N.201
Controlling della
prontezza
Controllo e
adeguamento delle
immissioni della
riservazione dettagliata
da parte dei responsabili
dellinfrastruttura
Annuncio diritto penale
Aggiornamento dei dati
dei rapporti
doccupazione delle
infrastrutture

Cdo FOA,
SMCOEs/AFC 1
swisstopo (secondo
documentazione a
disposizione)
Suff P campo pz armi o
C P campo Es
Cdo br aiuto cond 41,
Edificio di comando,
Caserma, 8180 Blach
SMCOEs/AFC 1

Come
Tf Per scritto
Per posta,
fax, via mail
Per posta,
fax, via mail

Form 01.200
Form spec

Per scritto
FST A/GAS p v S

Form spec
BELPLAN

Alle rispettive unit org


subord dir CEs

N.
SM Es tramite subord
180/199 dir CEs

Form diritto
penale
BELPLAN

171

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 7

172

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

173

Regolamento 51.024 i

174

Organizzazione dei servizi distruzione

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appendice 8
Indice analitico

(pagine)

A
Abbonamento generale ....................................................................................................63
Accesso ...........................................................................................................................131
Accordo logistico............................................................................................. 29, 36, 64, 74
Acquisto libero ..................................................................................................................32
Aeromobili ......................................................................................................................108
Affisso di chiamata in servizio militare.................................................................... 1, 17, 43
Aggruppamento CR.............................................................................................................1
Agosto ...............................................................................................................................12
Aiutanti .............................................................................................................................19
Aiuto alla condotta............................................................................................................84
Aiuto in caso di catastrofe .......................................................................................... 26, 61
Aiuto psichiatricopsicologico ...........................................................................................62
Aiuto spontaneo ......................................................................................................... 26, 61
Allacciamenti.....................................................................................................................90
Ambiente ..........................................................................................................................24
Animali dell'esercito..........................................................................................................77
Annunci relativi alle ubicazioni .........................................................................................42
Annunci .............................................................................................................................68
Annuncio.........................................................................................................................157
Apparecchi fax ..................................................................................................................92
Apparecchi fotografici digitali .........................................................................................101
Apparecchi radio d'emergenza .........................................................................................78
Appello serale ..................................................................................................... 9, 103, 104
Apprendisti..........................................................................................................................7
Archivio federale.................................................................................................................5
armasuisse ......................................................................................................................153
Armi d'ordinanza...............................................................................................................40
Armi private ......................................................................................................................34
Armi ................................................................................................................................131
Artigiani di truppa .............................................................................................................51
Ascensione ........................................................................................................................12
Assicurazione malattia ......................................................................................................21
Assicurazione militare ................................................................................... 13, 21, 58, 102
Assistenza sanitaria...........................................................................................................58
Assistenza spirituale..........................................................................................................18

175

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Assunzione di prove.......................................................................................................... 15
Atti di servizio ..................................................................................................................... 5
Atti disciplinari .................................................................................................................... 5
Atti .................................................................................................................................. 5, 6
Attivit fuori del servizio................................................................................................. 112
Attori................................................................................................................................. 23
Autorizzazione a condurre.......................................................................................... 60, 68
Autorizzazione d'accesso ........................................................................................ 131, 132
Autorizzazioni d'introduzione ......................................................................................... 132
Autorizzazioni straordinarie.............................................................................................. 63
Autorizzazioni ................................................................................................................... 63
Autostrade ........................................................................................................................ 63
Avvenimenti particolari .................................................................................................. 157
Avvenimenti straordinari ................................................................................................ 124

B
Ballo degli ufficiali........................................................................................................... 101
Bandiere ........................................................................................................................... 50
BEBECO ............................................................................................................................. 33
BELPLAN.................................................................................................................... 81, 152
BERCO ............................................................................................................................... 25

C
Cabine sanitarie ................................................................................................................ 49
Calzature..................................................................................................................... 37, 41
Cambiamenti di funzione.................................................................................................... 3
Campo d'applicazione......................................................................................................... 1
Cani militari....................................................................................................................... 77
Cappellani ......................................................................................................................... 18
Carburanti......................................................................................................................... 33
Care Team................................................................................................................... 18, 62
Carico ferroviario ............................................................................................................ 139
Carte nazionali .................................................................................................................. 48
Carte topografiche............................................................................................................ 46
Carte ................................................................................................................................. 46
Casco per la bicicletta ..................................................................................................... 141
Casi d'assistenza ............................................................................................................... 19
Casi penali......................................................................................................................... 14
Casse............................................................................................................................... 136
Cavalli ............................................................................................................................... 78
CC NBCKAMIR................................................................................................................ 141

176

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Cena facoltativa ..............................................................................................................103


Centrali elettriche ...........................................................................................................144
Centri di sussistenza..........................................................................................................32
Centro di competenza NBCKAMIR .....................................................................................1
Centro TOX........................................................................................................................61
Cerimonie di promozione ...............................................................................................101
Circolazione e trasporto....................................................................................................62
Classificato .......................................................................................................... 33, 68, 131
CME...................................................................................................................................49
CMR....................................................................................................................... 57, 58, 61
COCKPIT ............................................................................................................................82
Collaborazione ................................................................................................................144
Colloquio relativo al servizio .............................................................................................11
Colpi sparati ....................................................................................................................108
Compito di condotta .......................................................................................................123
Comunicazione................................................................................................................123
Concetto logistico .............................................................................................................28
Condanna..........................................................................................................................16
Conducenti di veicoli..................................................................................................... 9, 68
CONFIDENZIALE .......................................................................................................... 6, 130
Confini nazionali................................................................................................................10
Congedi dei quadri ..............................................................................................................8
Congedi generali pi lunghi ..............................................................................................13
Congedo generale ........................................................................................................... 8, 9
Congedo per il fine settimana......................................................................................... 8, 9
Congedo personale ...........................................................................................................10
Congedo..............................................................................................................................8
Conservazione/custodia........................................................................................ 5, 40, 130
Consulenze......................................................................................................................135
Container doccia ...............................................................................................................49
Container ..........................................................................................................................33
Contenuti dell'esercizio.....................................................................................................98
Contrassegnazione............................................................................................................36
Controlli ...................................................................................................................... 6, 134
Controlling della prontezza ......................................................................................... 25, 82
Controllo del tempo d'impiego ...........................................................................................9
Controllo della prontezza di funzionamento.....................................................................55
Controllo delle derrate alimentari ....................................................................................76
Controllo tecnico......................................................................................................... 52, 53
Coordinamento ............................................................................................................... 6, 8
Corse ...................................................................................................................................3
Corsi di Giovent e Sport ..................................................................................................10
Corso di formazione per capicucina................................................................................100

177

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Corso d'istruzione continua .............................................................................................. 71


Corso preparatorio dei quadri .......................................................................................... 97
COTSINA.......................................................................................................................... 108
CQ ..................................................................................................................................... 97
Crediti ............................................................................................................................. 136
Crimini .............................................................................................................................. 16
Criteri di prontezza ........................................................................................................... 82
Cuoco di truppa .............................................................................................................. 100
CVS.................................................................................................................................. 107
CVSR.............................................................................................................................. 3, 56

D
Danni alle propriet ........................................................................................................ 143
Danni ................................................................................................................................ 79
Dati personali.................................................................................................................... 18
Debriefing ....................................................................................................................... 117
Defusing.......................................................................................................................... 117
Degno di protezione............................................................................................ 33, 68, 131
Deposito di munizioni ....................................................................................................... 35
Destinatari .......................................................................................................................... 1
Detenuti............................................................................................................................ 19
Dichiarazione di sicurezza............................................................................................... 131
Difesa NBC ...................................................................................................................... 142
Difetti.............................................................................................................................. 124
Differimento del servizio .................................................................................................... 8
Diritto di visita ................................................................................................................ 104
Dislocazioni ......................................................................................................................... 9
Disobbedienza ............................................................................................................ 14, 15
Distintivi............................................................................................................................ 41
Distinzioni ............................................................................................................... 100, 113
Divieto di consumare alcolici .............................................................................................. 9
Documentazione............................................................................................................... 79
Domanda di differimento del servizio .............................................................................. 10
Domeniche...................................................................................................................... 144
Donazioni di sangue........................................................................................................ 117
Dossier dei candidati ...................................................................................................... 102
Dotazione regolamentare................................................................................................. 32
DSL .................................................................................................................................... 90

E
EDR ................................................................................................................................... 32

178

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Effettivi................................................................................................................................3
Efficienza fisica................................................................................................................115
Elenco degli indirizzi..........................................................................................................44
Elicottero...........................................................................................................................62
EMS ...................................................................................................................................61
Entrata in servizio ....................................................................................................... 16, 68
Equipaggiamento personale .............................................................................................42
Equipaggiamento ..............................................................................................................36
Esame per il conseguimento della distinzione ................................................................113
Esami delle attitudini fisiche .............................................................................................99
Esami di fine tirocinio..........................................................................................................7
Esami d'idoneit................................................................................................................70
Esercizi d'allarme ..............................................................................................................25
Esercizi d'attraversamento .............................................................................................143
Esercizi di posa di ponti...................................................................................................143
Esercizi di prontezza..........................................................................................................25
Esercizi di resistenza ................................................................................................... 9, 114
Esercizi ...................................................................................................................... 98, 125
Esigenza di trasporto.........................................................................................................64
Estremismo .....................................................................................................................121

F
Fabbisogno di nuove leve tra i quadri.................................................................................4
Farmacia dell'esercito .......................................................................................................46
Ferrovie.............................................................................................................................64
Festa del 1 maggio...........................................................................................................11
FFS............................................................................................................................... 17, 64
Flash suole ......................................................................................................................140
Foglio di congedo..............................................................................................................63
Formazione alla condotta ...............................................................................................105
Formazioni d'impiego .........................................................................................................2
Formazioni d'intervento....................................................................................................13
Formazioni sanitarie..........................................................................................................61
Formulari...........................................................................................................................79
Foro.................................................................................................................................146
Forze aeree ............................................................................................................... 61, 120
Fotocopiatrici di grandi dimensioni...................................................................................80
Fotografie........................................................................................................................100
Franchigia di porto ............................................................................................................42
Frazionamento ....................................................................................................................6
Funerali .............................................................................................................................19
Funzione religiosa .............................................................................................................18

179

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Furti ............................................................................................................................ 15, 27

G
Gambali riflettenti .......................................................................................................... 140
Gestione dell'occupazione................................................................................................ 81
Giornata delle porte aperte ........................................................................................ 9, 100
Giorni di riposo ............................................................................................................... 144
Giorni festivi.................................................................................................................... 144
Giorno del licenziamento................................................................................................ 103
Giorno dell'entrata in servizio .......................................................................................... 17
Giorno festivo ................................................................................................................... 16
Giovani tiratori................................................................................................................ 111
Giubbotto riflettente ...................................................................................................... 140
Giudice istruttore di picchetto........................................................................................ 146
Giudice istruttore.............................................................................................................. 15
Grandi Unit ....................................................................................................................... 1
GU....................................................................................................................................... 1
Guadi .............................................................................................................................. 143
Guasti................................................................................................................................ 27
Guide alpine.................................................................................................................... 137

I
Idoneit al servizio.............................................................................................................. 3
Idoneit al tiro ................................................................................................................ 111
IDR 2 ................................................................................................................................... 1
Immagini......................................................................................................................... 117
Immissioni foniche.......................................................................................................... 144
Impianti di tiro civili ........................................................................................................ 109
Impianti di tiro ........................................................................................................ 109, 110
Impianti ferroviari............................................................................................................. 68
Impianti............................................................................................................. 74, 131, 140
Impiego............................................................................................................................. 26
Impostazione di esercizi.................................................................................................... 23
Impresa di trasporto ................................................................................................... 64, 65
Inabile al servizio in campagna ........................................................................................... 4
Inabilit al tiro................................................................................................................. 107
Incidenti della circolazione ............................................................................................. 135
Incidenti e infortuni................................................................................................. 124, 157
Incontri ............................................................................................................................. 20
Incorporazione.................................................................................................................... 3
Indennit per perdita di guadagno ................................................................................... 17

180

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Indennit...........................................................................................................................87
Indirizzi in caso d'emergenza ............................................................................................98
Indirizzi...................................................................................................................... 44, 161
Informazione...................................................................................................................123
Informazioni sulla circolazione..........................................................................................63
Infrastruttura ....................................................................................................................72
Installazioni .......................................................................................................................91
Integrazione dei quadri .......................................................................................................9
Internet .............................................................................................................................92
Interpretatori di lingue......................................................................................................95
Invii sospetti......................................................................................................................42
Irregolarit ........................................................................................................................27
Iscrizione .............................................................................................................................7
Ispettorato delle derrate alimentari .................................................................................76
Ispezione delle armi ..........................................................................................................39
Ispezione ...........................................................................................................................42
Ispezioni ..........................................................................................................................102
Istituti di formazione...........................................................................................................7
Istruzione di montagna ...................................................................................................137
Istruzione di reparto ...........................................................................................................1
Istruzione e supporto..........................................................................................................4
Istruzione NBC.................................................................................................................141
Istruzione sportiva ..........................................................................................................112
Istruzione ..........................................................................................................................96
KERDA .................................................................................................................................2

L
Laser................................................................................................................................139
Lavori di palificazione......................................................................................................144
Lavori di scavo.................................................................................................................143
Lavori fotografici ...............................................................................................................78
Lavori supplementari ..........................................................................................................9
Legge sugli stupefacenti..................................................................................................134
Libera uscita ....................................................................................................................103
Licenziamento anticipato .............................................................................................. 7, 13
Licenziamento per buone prestazioni.................................................................................8
Licenziamento............................................................................................... 7, 8, 14, 16, 17
Limitazioni di ordine medico.............................................................................................55
Lista di controllo................................................................................................................28
Logistica ............................................................................................................................27
Lotta antincendio ............................................................................................................140

181

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

M
Macellazione..................................................................................................................... 77
Manutenzione ............................................................................................................ 50, 51
Marce........................................................................................................................ 58, 113
Maschera di protezione NBC ............................................................................................ 39
Materiale da costruzione e del genio ............................................................................... 34
Materiale dell'esercito........................................................................................ 33, 68, 131
Materiale d'ufficio ............................................................................................................ 80
Materiale personale ......................................................................................................... 36
Materiale sanitario ........................................................................................................... 46
Media interattivi ............................................................................................................... 49
Media.............................................................................................................................. 124
Medicamenti..................................................................................................................... 46
Medico di fiducia .............................................................................................................. 60
Medico in capo dell'esercito............................................................................................. 59
Medico militare .........................................................................17, 36, 56, 58, 60, 102, 111
Merci pericolose ......................................................................................................... 63, 69
Mezzi audiovisivi............................................................................................................... 49
Mezzi di telecomunicazione ............................................................................................. 84
Mezzi informatici .............................................................................................................. 50
Mezzi pubblici di trasporto ............................................................................................... 64
Mezzo di trasporto ........................................................................................................... 63
Militari in ferma continuata............................................................................................ 121
Militari non armati.......................................................................................................... 107
Militari non istruiti ............................................................................................................ 56
Militarizzazione................................................................................................................. 92
MILOffice ............................................................................................................................ 5
Minaccia ........................................................................................................................... 23
Moduli d'istruzione................................................................................................... 81, 150
Motivi di coscienza ......................................................................................................... 107
Motivi medici .................................................................................................................... 17
Motivi religiosi .............................................................................................................. 9, 19
Munizioni trovate ............................................................................................................. 34
Munizioni .................................................................................................................. 34, 131

N
Numeri bloccati ................................................................................................................ 91
Numeri di telefono ......................................................................................................... 161
Nuoto.............................................................................................................................. 115
Nuova valutazione .................................................................................................. 3, 14, 56

182

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

O
OAMIS ................................................................................................................. 13, 18, 107
Obbligo di tiro .................................................................................................................106
Occhiali militari .................................................................................................................38
Offerte di lavoro..............................................................................................................119
OIMC .................................................................................................................................26
OOPSM...........................................................................8, 10, 13, 15, 16, 17, 25, 26, 97, 98
Opposizione ....................................................................................................................111
Orari d'entrata in servizio .................................................................................................17
Ordinazione di carte..........................................................................................................49
Ordinazione.......................................................................................................................90
Ordine concernente le munizioni....................................................................................334
Ordine di marcia ........................................................................................................... 2, 63
Organizzazioni sanitarie ....................................................................................................57
OSCE................................................................................................................................102
Ospedale di base...............................................................................................................61

P
Paesaggio ........................................................................................................................143
Partenza ............................................................................................................................11
Partner civili ....................................................................................................................144
Pasqua...............................................................................................................................12
Pasti ..................................................................................................................................19
Pene disciplinari ................................................................................................................14
Pentecoste ........................................................................................................................12
Perdite di materiale ........................................................................................................136
Perdite ..............................................................................................................................27
Pericoli ..............................................................................................................................23
Pericolo di valanghe........................................................................................................138
Periti degli impianti di tiro ..............................................................................................110
Personale d'esercizio .................................................................................................. 4, 104
Personale ............................................................................................................................1
Pezzi di ricambio ...............................................................................................................46
Pianificazione dell'occupazione ......................................................................................150
Pianificazione di base........................................................................................................81
Pianificazione ....................................................................................................................81
Piazza di tiro di combattimento ......................................................................................109
Piazze di tiro....................................................................................................................109
PIM..................................................................................................................................138
PIO ........................................................................................................................ 6, 92, 131
PISA ......................................................................................................................... 5, 55, 68

183

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Plantari ............................................................................................................................. 37
PM .................................................................................................................................. 133
Polizia militare .......................................................................................................... 62, 133
Ponti ............................................................................................................................... 143
Posta da campo ................................................................................................................ 42
Posto di soccorso sanitario ............................................................................................... 61
Potenziale per una carriera nei quadri ............................................................................... 4
Premi della cassa malati ................................................................................................... 13
Preparazione del servizio.................................................................................................. 96
Prescrizioni di sicurezza .................................................................................................. 139
Prescrizioni militari ........................................................................................................... 79
Prevenzione delle dipendenze........................................................................................ 115
Prevenzione d'infortuni .................................................................................................. 138
Processo logistico ............................................................................................................. 27
Processo............................................................................................................................ 93
PROFU............................................................................................................................... 55
Proiettili inesplosi ............................................................................................................. 34
Prontezza al licenziamento ............................................................................................. 103
Prontezza .................................................................................................................... 25, 82
Propaganda....................................................................................................................... 42
Protezione antincendio................................................................................................... 140
Protezione dei collegamenti ............................................................................................. 84
Protezione dei dati............................................................................................................ 18
Protezione della natura .................................................................................................. 142
Protezione della personalit ............................................................................................. 18
Protezione dell'ambiente................................................................................................ 141
Protezione delle informazioni......................................................................................... 130
Protezione dell'udito ........................................................................................................ 56
Prove di coraggio ............................................................................................................ 140
Prove................................................................................................................................. 96
Pubblicazione.................................................................................................................. 117
Pubblicazioni di tiro ........................................................................................................ 108
Pubblicit ........................................................................................................................ 118
Punti logistici .................................................................................................................... 28

Q
QMEs ........................................................................................................ 14, 101, 102, 107
Qualificazioni insufficienti................................................................................................. 14
Quartiermastro ................................................................................................................. 32
Questioni amministrative ................................................................................................... 4

184

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

R
RAB/RAG/RAS ....................................................................................................... 28, 59, 82
Raggiungibilit..................................................................................................... 55, 83, 146
Rapporto d'appoggio ........................................................................................................29
Rapporto di lavoro ............................................................................................................21
RAU ............................................................................................................................. 29, 30
Reati............................................................................................................................ 15, 16
Reclute non istruite...........................................................................................................41
Reg ter.................................................................................................................................8
REGA ......................................................................................................................... 61, 140
Regioni territoriali ...............................................................................................................8
Registro delle punizioni.......................................................................................................5
Regolamenti......................................................................................................................79
Regolamento d'amministrazione 19, 27, 28, 32, 49, 59, 65, 64, 76, 87, 88, 96, 98, 99, 100,
113, 115, 136
Regolamento di servizio....................................................................................................36
Relatori specialisti ...........................................................................................................125
Relatori............................................................................................................................125
Rete PC..............................................................................................................................50
Richiesta di pretazioni logistiche non attribuite ...............................................................30
Ricognizione aerea..........................................................................................................120
Ricognizione ......................................................................................................................97
RIDIMA .................................................................................................... 29, 31, 33, 54, 103
Riequipaggiamento ...........................................................................................................40
Rifornimento e restituzione ..............................................................................................32
Rimessa in efficienza................................................................................................... 50, 51
Risorse.............................................................................................................................142
Ristabilimento ...................................................................................................................36
RMM ........................................................................................................................... 57, 58

S
Sabbat .................................................................................................................................9
SAD..................................................................................................................................153
Salvataggio aereo..............................................................................................................61
Sanit militare ...................................................................................................................55
Scadenzario.....................................................................................................................165
Scarpe civili .......................................................................................................................37
Scarpe d'ordinanza...................................................................................................... 37, 41
Scarpe su misura ...............................................................................................................37
Scenari ..............................................................................................................................23
Scopo ..................................................................................................................................1

185

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Scuola guida........................................................................................................................ 5
Scuole per i quadri .......................................................................................................... 104
Scuole universitarie ............................................................................................................ 8
SECO ................................................................................................................................. 21
SecureCenter .................................................................................................................. 130
SEGRETO ..................................................................................................................... 6, 130
Semiautostrade ................................................................................................................ 63
Sequenze d'istruzione..................................................................................................... 135
Sequenze video............................................................................................................... 117
Servizi di consulenza ........................................................................................................... 8
Servizi di perfezionamento della truppa............................................................................. 1
Servizi di promovimento della pace.................................................................................... 1
Servizi d'istruzione di base.................................................................................................. 1
Servizio alpino................................................................................................................. 137
Servizio attivo ..................................................................................................................... 1
Servizio civile ............................................................................................................ 17, 111
Servizio d'appoggio............................................................................................................. 1
Servizio delle munizioni .............................................................................................. 35, 36
Servizio di guardia................................................................................................... 115, 134
Servizio di picchetto........................................................................................................ 157
Servizio informazioni ........................................................................................................ 23
Servizio pratico ............................................................................................................... 100
Servizio sociale.................................................................................................................. 20
Servizio valanghe .............................................................................................................. 78
Servizio veterinario ........................................................................................................... 76
Sez san .............................................................................................................................. 56
Sgombero della neve ........................................................................................................ 79
Sgombero ....................................................................................................................... 109
SIB................................................................................................................................... 1, 6
Sic mil.............................................................................................................................. 133
Sicurezza della circolazione ............................................................................................ 134
Sicurezza integrale.......................................................................................................... 127
Sicurezza militare............................................................................................................ 133
Sicurezza ..................................................................................................................... 68, 99
SIM.................................................................................................................................... 24
Sistema d'annuncio dei difetti .................................................................................. 51, 153
Soggetto all'obbligo di tiro.............................................................................................. 106
Soldo ................................................................................................................................. 17
Sottochiave ....................................................................................................................... 40
Specialisti di lingue ........................................................................................................... 94
Specialisti di montagna................................................................................................... 137
Specialisti NBC ................................................................................................................ 141
Sponsoring ...................................................................................................................... 118

186

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Sport ...............................................................................................................................112
Sportivi di punta.......................................................................................................... 10, 34
Spostamenti della truppa..................................................................................................65
Spostamenti di blindati .....................................................................................................63
SPP .......................................................................................................................... 111, 116
SPT ......................................................................................................................................1
Stabilimenti chimici.........................................................................................................144
Stivali su misura ................................................................................................................37
Stranieri ..........................................................................................................................130
Stress...............................................................................................................................116
Studenti...............................................................................................................................7
Studi ....................................................................................................................................8
Stupefacenti....................................................................................................................136
Sussistenza........................................................................................................................32
SUVA ...............................................................................................................................103
Svizzeri all'estero...............................................................................................................22
Swisscom..................................................................................................................... 90, 94
swisstopo ..........................................................................................................................49

T
Taniche..............................................................................................................................33
Tempo di riposo ............................................................................................................ 9, 69
Terzi ..................................................................................................................................26
Tiro in campagna.............................................................................................................107
Tiro..................................................................................................................................106
TOI TOI ..............................................................................................................................49
Topografia.........................................................................................................................46
Traghetti .........................................................................................................................143
Transito .............................................................................................................................10
Trapasso del comando ....................................................................................................130
Trasmissione .....................................................................................................................84
Trasporti aerei...................................................................................................................66
Trasporto ferroviario.........................................................................................................68
Tribunali militari..............................................................................................................146
TRIFIT ..............................................................................................................................115
Truppe di prontezza ..........................................................................................................25
Tyrolienne .......................................................................................................................140

U
UCNEs ......................................................................................................................... 60, 70
Ufficiale di picchetto .........................................................................................................83

187

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Ufficiale di professione addetto alla vigilanza .................................................................. 83


Ufficio oggetti smarriti...................................................................................................... 28
Urgenze............................................................................................................................. 60

V
Valutazione dei quadri........................................................................................................ 4
Valutazione ....................................................................................................................... 25
Veicoli a batteria............................................................................................................... 69
Veicoli cingolati................................................................................................................. 64
Veicoli speciali ................................................................................................................ 435
Veicoli ............................................................................................................................... 44
Verifiche.......................................................................................................................... 102
Viasuisse ........................................................................................................................... 63
Visita d'entrata ................................................................................................................. 59
Visite ai malati .................................................................................................................. 61
Viveri dell'esercito ............................................................................................................ 32
Voli di puntamento della DCA......................................................................................... 120
VSE.................................................................................................................................... 59

Z
Zona degli obiettivi ................................................................................................. 109, 110
Zone di protezione delle acque sotterranee................................................................... 144

188

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Appunti

189

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Impressum
Editore
Autore
Distribuzione
Copyright
Tiratura

Esercito svizzero
SMCOEs, Istruzione (J7)
Ufficio federale delle costruzioni e della logistica UFCL
Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
1500

Internet

https://www.lmsvbs.admin.ch

Regolamento
NDEs
SAP

51.024 i
293-0052
2527.4067

190

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Regolamento 51.024 i Organizzazione dei servizi distruzione (OSI)

(OSI)

Valevole dal 01.01.2012

Regolamento 51.024 i

Organizzazione dei servizi distruzione

Regolamento 51.024 i Organizzazione dei servizi distruzione (OSI)

(OSI)

Valevole dal 01.01.2012