Sei sulla pagina 1di 18

!

!
Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Milano!
!
!
!
!
!
Esame di !
!
Tecnologie e tecniche del montaggio e della post-produzione audio e audio per video!
!
Maestro Riccardo Sinigaglia!
!
!
!
!
!
Matteo Castiglioni!
Matricola n. 5635!

!
!
Anno Accademico 2013-2014!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!

!
!
!
!
Indice!
!
!
!
!

- 3 Introduzione!
- 4 Sonorizzazione e doppiaggio del film Rem!

!
- 13 Concerto Giovanni Falzone Contemporary Jazz Orchestra!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!

!
!
!
- Introduzione!
!

Come lavoro per questo esame ho deciso di presentare due progetti, il primo un progetto
di post-produzione della sonorizzazione e del doppiaggio del film Rem a cui ho lavorato
durante lanno insieme ad altri tre miei compagni, del quale ho poi curato il montaggio
completo e la fase di post-produzione.!

Il secondo lavoro che presento un video musicale live del concerto di Giovanni Falzone
insieme alla Contemporary Jazz Orchestra del Conservatorio che si svolto proprio in
Conservatorio il 12 giugno 2014, del quale ho curato la registrazione audio, video e la
post-produzione audio e video.!

!
- Post produzione della sonorizzazione e del doppiaggio del film Rem!
!

Prima di arrivare alla spiegazione del lavoro di post-produzione, vorrei spiegare


brevemente come stato fatto il lavoro di sonorizzazione e di dopiaggio del film.!

Per tutto il lavoro stato utilizzato il software Ableton Live 9.!


La prima fase del lavoro stata quella del doppiaggio audio del film, abbiamo lavorato
dividendo il film in 32 scene e doppiando (nei limiti del possibile) un attore per volta, in
modo che gli attori, non essendo professionisti e non avendo mai doppiato, potessero
concentrarsi al meglio e doppiare pi velocemente.!
La fase di doppiaggio si svolgeva dividendo le scene in battute molto corte, a volte anche
solo battute di una o due parole, in modo da facilitare il lavoro agli attori. Una volta che
riuscivamo ad ottenere un certo numero di doppiaggi abbastanza buoni, li riascoltavamo e
decidevamo quale utilizzare come doppiaggio definitivo, lo montavamo sulla scena e
passavamo alla battuta successiva.!

Il microfono che stato utilizzato per il doppiaggio era un Pc Audio a diaframma largo con

figura polare cardioide.!


La fase di doppiaggio del film durata 4 mesi.!

!
!

!
!
La seconda fase del lavoro stata quella di sonorizzazione del film, il lavoro di creazione
dei brani che abbiamo composto in gruppo si basato sullimprovvisazione, ognuno di noi
suonava i propri strumenti (Chitarra, basso elettrico, batteria, drum machine, percussioni,
Sintetizzatori ed elettronica in generale), a volte alternandosi con gli altri ragazzi del
gruppo.!
Il lavoro stato diviso in due giorni, il primo giorno abbiamo registrato 3 improvvisazioni da
1 ora circa luna e i primi 3 brani del film, mentre il secondo giorno abbiamo composto la

restante parte dei brani di gruppo per il film, con 15 brani di gruppo in totale nel film.!

La parte di rumoristica stata invece fatta combinando campioni registrati da noi e altri
campioni presi da librerie di suoni oppure scaricati da internet.!

La fase di post-produzione iniziata riprendendo in mano ogni scena doppiata del film,
stato creato un montaggio per ogni attore in ogni scena, sono stati risistemati i doppiaggi
singoli e sono state esportate le tracce di ogni attore per ogni scena normalizzando i
volumi, poich gli attori non essendo professionisti, molto spesso si spostavano dal
microfono a ogni doppiaggio e quindi i doppiaggi risultavano con unintensit ogni volta
leggermente diversa.!

!
La seconda fase della post-produzione stata creare un nuovo progetto e montare sopra
al montaggio finale del film le tracce audio dei doppiaggi, poich i ragazzi che hanno
fatto il film avevano cambiato in gran parte i tempi delle scene del film, abbiamo dovuto
fare un grosso lavoro di ri-messa a tempo di ogni doppiaggio, considerato che i doppiaggi
erano veramente moltissimi, il lavoro stato molto lungo.!

La terza fase stata il montaggio della rumoristica, sincronizzando i suoni con il


montagigo del film.!

La quarta fase stata la sonorizzazione vera e propria, la colonna sonora, che stata
montata in via definitiva riprendendo le improvvisazioni che avevamo fatto per ogni scena.!
Per ogni brano dei 15 brani di gruppo, il lavoro si svolto riprendendo le tracce singole
degli strumenti, e rimontandoli spesso facendo un lavoro di ri-arrangiamento tagliando, e
looppando le parti dei singoli strumenti.!
Per alcune fasi del film sono stati ripresi alcuni minuti delle prime 3 improvvisazioni che
avevamo fatto, andando cos a creare nuovi brani partendo da unimprovvisazione lunga
per arrivare a un brano di circa due minuti.!
Dopo aver finito il montaggio dei brani di gruppo, ho montato alcuni brani scelti tra quelli di
ogni partecipante singolo del gruppo, per arrivare a coprire il tempo del film completo, che
di circa 1 ora e 25 minuti.!

La quinta fase della post-produzione stata il lavoro sulle tracce singole dei doppiaggi,
della rumoristica e della colonna sonora, per finire col mixare le tracce dei 3 gruppi
insieme fino ad ottenere il miglior risultato possibile.!

I doppiaggi sono stati processati con un compressore, in modo da diminuire leggermente


la dinamica a favore della maggiore presenza e riconoscibilit della voce e del parlato
durante tutte le scene del film.!
Ho utilizzato un riverbero a convoluzione diverso per le varie situazioni in cui era
ambientato il film, ad esempio per gli interni piccoli e pi grandi e per gli estern, utilizzando
ogni volta dei temp di riverberazione che si adattavano al meglio alla situazione.!

La colonna sonora non stata processata in modo particolare, il suono degli strumenti era
gi buono in partenza e quindi ho semplicemente dovuto mixare attentamente i suoni e
utilizzare quale effetto quali delay e riverberi ove necessario.!

Per la rumoristica ho utilizzato un processo molto simile a quello per le voci, utilizzando
quindi riverberi diversi e in certi casi per dare degli effetit particolari ho utilizzato un delay e
un riverbero con un tempo di riverberazione pi lungo.!

Per il master generale dellaudio ho utilizzato un equalizzatore grafico con cui ho


enfatizzato le frequenze medie e una leggera compressione, in modo che su ogni impianto

audio si potessero sentire bene i dialoghi e la musica senza distorsioni dovute a bassi
troppo presenti o ad altri effetti che potevano andare ad influire sulla qualit audio
generale. !
Dato che questo film verr visto principalmente su dei televisori, computer o monitor ho
testato laudio su un iMac e su un televisore, per controllare che anche su questi sistemi
laudio fosse di qualit.!

Abbiamo quindi inviato laudio sia in tracce separate sia in un unica traccia ai ragazzi che
hanno fatto il film e stiamo aspettando il prodotto finito.!

!
!
!

!
!

!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!
!

- Post produzione audio e video del Concerto Giovanni Falzone Contemporary Jazz

Orchestra!

Come per il progetto descritto in precedenza, parler anche qui brevemente della fase
antecedente alla post-produzione.!

Per la registrazione audio del concerto di Giovanni Falzone, in sala Verdi del
Conservatorio di Milano abbiamo utilizzato una coppia di microfoni Neumann KM184 al
centro del palco con la tecnica di ripresa stereofonica XY per la ripresa generale, abbiamo
poi utilizzato una coppia di microfoni Oktava Mk 012-01 con capsula cadioide per la
ripresa e lamplificaizione del pianoforte, e due Shure SM-58 e uno Shure SM-57 per
lamplificazione e la ripresa dele voci.!

!
!
!
Per la registrazione video abbiamo utilizzato due videocamere fisse, una Canon xf-105
montata a circa 1/3 della sala sulla sinistra e una GoPro Hero2 montata sullasta dei
microfoni centrali a centro palco.!
Entrambe le registrazioni sono state fatte a una risoluzione Full HD 1920 x 1080.!

!
!
!
!
!
!

!
!
La prima fase di post-produzione stata la parte audio, utilizzando il software Ableton Live
9, ho mixato le 4 tracce (stereo XY- stereo cantanti e pianoforte tramite un send del mixer
che amplificava le voci e il pianoforte sul palco).!

!
Sul master ho utilizzato un equalizzatore grafico per tagliare sotto i 30 Hz. e sopra i 20
Khz., ho inoltre enfatizzato leggeermente gli alti e le medie-basse frequenze, ho usato uil
compressore valvolare virtuale della waves Cla-a2 e una leggerissima saturazione per
dare pi calore al suono.!

Il concerto si svolgeva come una specie di Session live con brani semi-improvvisati
composti da Giovanni Falzone e dagli allievi di Jazz che partecipavano al progetto, ho
quindi diviso i 6 brani e li ho esportati a 24 bit /48 Khz. . !

Per la post-produzione video, ho lavorato dividendo i video secondo i brani, ho preso le


due tracce video e per ogni brano le ho sincronizzate allaudio, sicuramente questa stata
la parte pi complicata della post-produzione, inoltre la GoPro divide i filmati in sotto-file da
3 Gb. circa luno, ogni volta tagliando dei frame tra linizio di un video e laltro, rendendo la
sincronizzazione pi complicata.!
Oltretutto non mai facile lavorare con file molto grossi come quelli video (23 Gb. per la
Canon e 16 Gb. per la GoPro), poich il computer fa molta fatica a gestire tutti questi file e
il montaggio diventa molto lento, avevo infatti iniziato a lavorare con Adobe Premiere per
poi rinunciare e passare al software Apple iMovie che anche se non tra i sofware di
editing video pi potenti in circolazione, essendo leggero riesce a lavorare i video in
maniera pi rapida e oltretutto, non dovendo usare per questo montaggio video effetti
molto particolari non ho avuto nessuna limitazione nel montaggio.!

Il montaggio stato fatto alternando i video tra le due videocamere, con le riprese della
Canon sono riuscito inoltre a fare dei tagli zoomando su certe parti del palco non perdendo
molta qualit video cosa che non sono riuscito a fare con i video della GoPro poich il
video tendeva gi ad avere un po di rumore per via della non molta luce presente sul
palco.!

!
In conclusione, ho esportato il video a una risoluzione Full HD 1920 x 1080.