Sei sulla pagina 1di 1

4

PRIMO PIANO

I VESCOVI
E IL PAESE

Il fatto

Marted
24 Marzo 2015

LAGENDA

Dai cristiani perseguitati


allemergenza lavoro, dalla
corruzione allideologia del
genere. Aprendo il Consiglio
permanente, il presidente
della Cei ha sottolineato che
reagire doveroso. Tutti
siamo interessati al bene
comune e responsabili con
i nostri comportamenti

Oggi ladorazione eucaristica


nel ricordo dei martiri

MIMMO MUOLO
ROMA
a corruzione non un male irreversibile. Reagire si deve e si pu, ognuno al
suo livello. E il cardinale Angelo Bagnasco, facendo eco alle parole di altissima condanna pronunciate dal papa durante la sua visita a Napoli, lancia un accorato appello in tal
senso. Larcivescovo di Genova e presidente
della Cei lo ha inserito nella prolusione con cui
ieri pomeriggio ha aperto a Roma la sessione
primaverile del Consiglio permanente. Ma nel
concetto di corruzione ha inserito in senso ampio anche quella particolare corrosione delle
menti che data dalla teoria del gender, contro la quale il porporato tornato a mettere in
guardia soprattutto i genitori. Il grazie dei vescovi al Papa per la lieta sorpresa dellAnno
Santo straordinario della misericordia, il Convegno ecclesiale di Firenze, la prossima Assemblea di maggio, la persecuzione dei cristiani, gli auguri al presidente Mattarella (con
lassicurazione della preghiera dei vescovi
per il suo altissimo compito) e la questione
migratoria sono gli altri temi toccati dalla proper uccidere o fare violenza, una bestemlusione che Avvenire pubblica integralmente.
di identit. In sostanza costruire delle permia che grida al cospetto del cielo e della terLa situazione del Paese.
sone fluide che pretendano che ogni loro dera) e chiede il rispetto della libert religiosa
Bagnasco parte da una constatazione. Malsiderio si trasformi in bisogno, e quindi divennel mondo, ricorda pure che il cristiano ha
costume e malaffare sembrano diventati
ti diritto. Vogliamo questo per i nostri bamnel cuore anche il perdono quando lingiustiun "regime" talmente ramificato da essere inbini, ragazzi, giovani? Genitori che ascoltate,
zia tocca la sua carne. Tuttavia, nota Bagnatoccabile. Si sente nelle sue parole leco delle
volete questo per i vostri figli?. Reagire, ha detsco, lEuropa non pu non fare un serio esaaffermazioni del Papa a
to il presidente della Cei,
me di coscienza sul fenomeno di occidentali
Napoli (la corruzione
doveroso e possibile, basta
che si arruolano negli squadroni della morte.
spuzza). E infatti il presiessere vigili, senza lasciarNon si pu suggerisce il presidente della Cei
dente della Cei afferma: Esi intimidire da nessuno,
Sui migranti linvito
svuotare una cultura dei propri valori spirisempi ne emergono ogni
perch il diritto di educare
rofonda gratitudine. quella manifestata per
a un impegno comunitario i figli nessuna autorit sco- tuali,
morali, antropologici senza che si egiorno: come corpi in stala prolusione del presidente della Cei da dito di corruzione, ammorversi esponenti dellassociazionismo cattoliServono visione, energie lastica, legge o istituzione spongano i cittadini a suggestioni turpi. In questo senso, la cultura occidentale minacciata
bano laria che si respira,
politica pu pretendere di
co. Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamene risorse che attestino che usurparlo.
da se stessa e favorisce il totalitarismo.
avvelenano la speranza e
to nello Spirito, si associa anche alla gratitudine eindeboliscono le forze mospressa dal cardinale verso il Papa per lindizione dellEuropa esiste come casa La tragedia dei migranti. La tappa di Firenze verso lAnno Santo.
Parlando dellAnno Santo, il cardinale ha fatto
rali. Ma il cardinale si
In realt Bagnasco ha parlAnno Santo della Misericordia. Un grande dono, ucomune e non come
notare che un grande dono e come tale non
chiede anche: un destilato di uomini, donne,
na grande gioia additare agli uomini e alle nazioni il
vogliamo sprecarne neppure un poco. Per
no fatale? Si pu reagire?.
bambini che attraversano
linguaggio materno dellumanit. Il grazie del neo
un insieme di interessi
questo la Chiesa si prepara a viverlo anche atE la sua risposta netta.
il mare, proprio per metpresidente del Movimento per la vita, Gianluigi Giindividuali ancorch
traverso lappuntamento da tempo fissato del
Senza dubbi, diciamo che
terne in evidenza lidentit
gli, si unisce allimpegno a compiere ogni sforzo enazionali
convegno ecclesiale di Firenze. Lesperienza
si deve reagire e che ci
di persone e non di massa
ducativo per presentare in tutte le sedi i rischi legati
della misericordia divina ci fa prendere il larpossibile. Tutti siamo inteanonima. Bisogna fare di
allideologia del gender. Quello rivolto a Bagnasco
go sulle strade degli altri, ha detto. Ad esemressati al bene comune, e
pi al fine di una vera inda Carlo Costalli, presidente del Movimento cristiapio le cinque vie ispirate allEvangelii Gaututti ne siamo responsabitegrazione e di una vita
no lavoratori (Mcl), per aver espresso parole di
dium, che portano a uscire, annunciare, abili con i nostri comportamenti. Naturalmente
nuova. Soprattutto occorrono visione, enerdurissima condanna, al malcostume e alla corruziotare, educare e trasfigurare. Cinque vie che saognuno a livelli e con modalit diverse: politigie e risorse, che attestino che lEuropa esiste
ne ancora dilaganti nel nostro Paese, visto che la poranno anche al centro dellAssemblea generaca e magistratura, industria e finanza, imprecome casa comune e non come un insieme di
vert attanaglia sempre pi le nostre famiglie e il prezle della Cei di maggio, chiamata a verificare il
sa e sindacati, associazioni e media, volontainteressi individuali ancorch nazionali.
zo pi alto stato pagato in termini di lavoro ed ocgrado di ricezione dellesortazione apostolica
riato, gruppi e singoli cittadini. Ogni soggetto
I cristiani perseguitati.
cupazione. Gratitudine al cardinale arriva anche da
di Francesco nelle Chiese della Penisola.
ricorda il porporato ha il dovere di fare del
Il cardinale si interroga sul perch della vioScienza & Vita, per le sue parole, nella loro corriproprio meglio per il bene della gente che in
lenza. E mentre ribadisce la ferma condanna
spondenza con quelle pronunciate sabato da papa
RIPRODUZIONE RISERVATA
gravi difficolt e che spesso stremata.
(la religione non pu mai essere impugnata
Francesco, che richiamano lattenzione di tutti noi
Il ragionamento del presidente della Cei semplice e profondo al tempo stesso. Se lonest
un valore sempre e comunque, che misura
la dignit delle persone e delle istituzioni, oggi, le difficolt di quanti si trovano a lottare per
sopravvivere insieme alla propria famiglia sono un ulteriore motivo perch la disonest non
solo non sia danno comune, ma anche non sia
offesa gravissima per i poveri e gli onesti. Ci
insopportabile. Perci, assicura, la Chiesa
vicina a ogni persona di buona volont senFRANCESCO OGNIBENE
za preclusioni o preferenze: persone e istituGli appuntamenti decennali della Chiesa italiana
ficolt. La radice cattolica rimane il pi significativo
zioni che hanno veramente a cuore il bene delhanno segnato sempre punti di svolta. Le parroctessuto sociale di senso e di relazione, e la comunit
la gente e che lavorano per questo. Come richie devono cogliere loccasione per spendersi in
cristiana non pu non avvertire la sua responsabiorruzione, estremismo religioso, ideologia
corda il Santo Padre, "la buona politica una
questi mesi di preparazione spingendo il mondo
lit per il risveglio del Paese. Nelle parole di Bagnadel gender sono sfide culturali per un Paese
delle espressioni pi alte della carit, del sercattolico ad assumersi quel ruolo di riferimento per
sco c lindicazione che senza il contributo dei crea corto di risposte che, cercando nella sua
vizio, dellamore".
il Paese del quale c bisogno. Il 2008 con linizio deldenti lorizzonte si fa pi cupo e la speranza si anbisaccia argomenti allaltezza, ne trova solo dentro
La questione lavoro.
la crisi economica ha segnato una cesura: non si tornebbia.
la propria anima cristiana. Il sociologo Mauro MaTra i compiti di una buona politica, sottolinea
na pi indietro, occorre costruire equilibri nuovi suMa i credenti sono coscienti di questa responsabigatti ascolta le parole del cardinale Bagnasco e ne riBagnasco, c sicuramente ai primissimi posti
perando lindividualismo consumista e privatistico
lit?
cava la conferma di una sua convinzione: nel loro
il dovere di dare risposta a chi invoca lavoro.
che abbiamo ereditato e avviando processi di innoPi che una vera consapevolezza di essere entrati in
profilo ancora profondamente cristiano che gli itaCon la disoccupazione, linstabilit sociale
una stagione storica nuova, c un tessuto
liani possono trovare le risorse per allargare uno
cresce fatalmente. Per questo la comunit ecsguardo che si fatto troppo corto per la portata delclesiale cerca di dare un contributo attraverso
le questioni in gioco.
iniziative come il Progetto Policoro e il PrestiAgli interrogativi che incalzano la nostra societ
La radice cattolica rimane sempre
to della speranza. Ma naturalmente le istitucosa dicono gli eventi ecclesiali citati dal presidenzioni devono fare molto di pi. Non basta rite della Cei insieme ad alcuni nodi epocali?
il pi significativo fattore sociale capace
pianare i buchi, ma occorre investire perch la
Siamo esposti a questioni grandi e impegnative, fedi produrre senso e relazioni. Davanti a
competizione globale esige di essere sempre alnomeni come la corruzione fanno avvertire la fatilavanguardia; perch le nostre eccellenze deca di una situazione ora per illuminata da una lucorruzione e a forme opposte di radicalismo
vono essere difese con una continua ricerca;
ce che ci sottrae al pessimismo: lAnno Santo della
gli italiani cercano parole efficaci da questa
perch le professionalit non deperiscano; permisericordia, che pu consentire ai cristiani di non
ch il patrimonio nazionale non prenda il vocedere allangoscia o allo smarrimento apocalittico.
loro anima espressa ancora in forme vive
lo per altri lidi, vanificando cos i segnali posiTrovo pertinente laccostamento del Giubileo e del
tivi di ripresa che vengono rilevati dagli esperConvegno ecclesiale di Firenze ai grandi temi di ogIl sociologo Mauro Magatti
ti.
gi: lo scoraggiamento pu essere vinto solo da unaLa teoria del gender.
vazione a ogni livello. La Chiesa avr spazi maggioche tiene e d ancora risposte. Siamo nel pieno di upertura alla trascendenza che non fuga alla realt
A questo proposito il cardinale ha fatto notari rispetto allultima parte del Novecento, perch il
na trasformazione e di un rinnovamento nel quale
ma recupero di una speranza anche al di l delle apre che il gender sbaglio della mente umana,
mondo si prepara a sfide a prima vista pi grandi di
non si vedono linee gi ben tracciate. Ma il Paese
parenze.
come ha detto il Papa a Napoli, si nasconde
noi ma che sono affrontabili solo a partire da presempre di pi si aspetta parole efficaci dalla sua raCosa dice la Chiesa alla societ italiana con lindidietro a valori veri come parit, equit, automesse forti. La cultura degli anni Ottanta ci ha condice cristiana ancora viva ed espressa in forme artizione del Giubileo?
nomia, lotta al bullismo e alla violenza, provinti che fossimo destinati allespansione illimitata,
colate, perch sa che il suo baricentro ancora quePapa Francesco manda anzitutto ai credenti un mesmozione, non discriminazione ma, in realt,
dalla finanza a una soggettivit incurante di tutto
sto, e ci conta. I cattolici per non devono essere presaggio di responsabilit specifica proprio in questa
pone la scure alla radice stessa dellumano per
ci che la circondava. Non ne siamo del tutto uscicipitosi, il cambiamento richiede tempi lunghi.
stagione cos piena di contraddizioni chiedendo loedificare un "transumano" in cui luomo apti, ma il mondo completamente cambiato e ci sta
Il Convegno di Firenze che ruolo pu assumere in
ro di stare dentro la realt senza farsi scoraggiare,
pare come un nomade privo di meta e a corto
proponendo limportanza della relazione, della requesto clima?
con uno sguardo che permetta di vedere oltre le dif-

Tra i temi affrontati dalla prolusione del presidente


della Cei, il cardinale Bagnasco, ampia la riflessione dedicata ai cristiani perseguitati. Argomento
che sar al centro delladorazione eucaristica che
oggi alle 18.30 il Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana compir proprio nella giornata in cui la Chiesa universale ricorda con
la preghiera e il digiuno la memoria dei missionari martiri e di coloro che hanno dato la vita per
la testimonianza di Cristo nel mondo doggi. Nellagenda del Consiglio permanente anche altre
temi. In particolare si parler della preparazione
dellAssemblea generale (fissata dal 18 al 21 maggio), e verr presentata la sintesi dei contributi delle diocesi sui Lineamenta della XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi (convocato dal 4 al 25 ottobre). Inoltre il Consiglio permanente chiamato ad approvare le relazioni
quinquennali delle Commissioni episcopali, giunte a scadenza di mandato: i nuovi presidenti saranno eletti a maggio, mentre sar il Consiglio permanente di settembre a nominarne i componenti.

Si pu e si deve reagire al gender


Bagnasco: in gioco la libert di educazione dei genitori per i loro figli
Malcostume e malaffare sembrano diventati un regime intoccabile
Le reazioni

Associazioni e movimenti:
responsabilizza e d speranza

Lintervista.

sul pericolo che lideologia gender diventi il grimaldello che scardina i modelli antropologici, spiega la
presidente dellassociazione Paola Ricci Sindoni. LAgesc (i genitori delle scuole cattoliche), per voce del
presidente Roberto Gontero, grata al cardinale per
aver ricordato come sia in gioco la libert di educazione dei genitori per i loro figli. Non una cortesia
concessa a qualcuno, ma un diritto dei genitori. Sulla stessa lunghezza donda lAiart (Associazione italiana ascoltatori radio e televisione): I mass media
non contribuiscano a far passare la teoria del gender
si legge in una nota dellassociazione di telespettatori cattolici . Anche attraverso tv, radio e giornali,
serve far capire che, pur rispettando le diversit, i sessi sono due: maschio e femmina e che la vita nasce dallunione tra questi due sessi. Siamo col cardinale Bagnasco. Il presidente della Cei, infine, gi nei
giorni scorsi aveva invitato il popolo degli onesti a
reagire senza deprimersi e ora Roberto Mineo, presidente del Ceisfondato da don Mario Picchi, gli scrive per dirgli grazie! Le sue parole di incoraggiamento
sono per noi un segno di speranza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel tessuto cristiano risposte per tutti

Il sociologo Magatti: incalzato da grandi sfide, il Paese conta ancora sui credenti

sponsabilit, del legame. Il futuro pu tornare a ospitare la visione religiosa della vita, che in questo
momento alla gente appare sempre meno come una risposta del passato e sempre pi come una questione che interpella.
Bagnasco riflette su due test culturali, per il Paese
e per i cattolici: il fondamentalismo islamico e lideologia del gender. Sui quali la risposta del Paese
pare incerta...
Sono come due opposti: lestremismo religioso nega pluralismo, tolleranza, rispetto reciproco, arricchimento nella diversit; lestremismo ideologico
radicalizza la differenza frammentando la realt al
punto che se ne perde il senso insieme alla capacit
di condividere qualunque narrazione. Sono sfide
opposte, che rischiamo di perdere. Il tempo che viviamo molto complesso e richiede alla comunit
ecclesiale un nuovo sforzo culturale. E il Convegno
di Firenze un appuntamento chiave per darsi mappe comuni recuperando lidea di persona relazionale e trascendente che manca a entrambi gli estremismi.
Rispetto al gender, nelle scuole spesso le famiglie
non sanno come porsi. Cosa possono fare?
Manteniamo il senso delle proporzioni: sono allopera minoranze attive e determinate che proiettano sullintera societ il loro modo di pensare, legittimo ma criticabile. Chi ha una posizione diversa
deve sentirsi pienamente legittimato a esprimere la
propria idea vincendo un certo complesso di inferiorit. La nostra vita scorre dentro dimensioni al di
l della libera scelta, il maschile, il femminile e la famiglia permarranno oltre le trasformazioni di questi anni.
RIPRODUZIONE RISERVATA