Sei sulla pagina 1di 6

A

realizzazioni

i stanno avviando al termine i lavori di


costruzione di una gigantesca doppia torre
di 430 metri comprendente ufci, appartamenti,
hotel, piattaforme pubbliche per losservazione del
panorama, uno zoccolo polifunzionale, Lifestyle
Center e uno spazio polivalente che potr essere
adibito a rappresentazioni di vario genere. Si tratta
delledicio pi alto dEuropa. Voluto dal governo
nel centro di Mosca.
Con il nome di Moscow City, si indica uno dei
pi ambiziosi progetti commerciali della capitale
russa. Su di una supercie di 100 ettari, distante
soltanto quattro chilometri dal Cremlino, sono
previsti 15 grattacieli che occuperanno una
supercie totale costruita di 60 ettari. Il risultato
saranno 2,5 milioni di metri quadrati di ufci,
abitazioni, loisir, hotel e commercio concentrati in
una mini-maxi citt nuova sulle rive del ume.
La maggior parte dei grattacieli si concentreranno
attorno ad un centro commerciale. In questo
contesto si aggiunge una nuova tratta della
metropolitana attualmente in costruzione e le
linee di una ferrovia di supercie ad alta velocit
che collegher Moscow City a due aeroporti
internazionali; saranno inoltre potenziati e resi pi
efcienti i servizi di trasporto delle merci per via
ferroviaria, stradale e per nave.

La costruzione di questa area incolta che si trova


in zona centrale della citt, delimitata da una parte
dal ume e dallaltra da grandi vie magistrali,
vede le prime realizzazioni gi allinizio degli anni
70. Allora furono costruiti il Centro Commerciale
internazionale, pi tardi la zona eristica chiamata
Expocenter. In concomitanza alla costruzione del
terzo anello autostradale, limportanza dellarea
crebbe; i primi piani per una Business City
risalgono infatti agli inizi degli anni 90, una sorta di
Citt nella citt. Esempi di questa edicazione si
possono trovare nei Docklands di Londra, o nel
quartiere parigino della Dfense. Ma si trattava
allora per lo pi di rappresentazioni molto astratte.
La forma del futuro Business Center acquist
contorni pi deniti solo alla ne degli anni 90,
quando cio fu aperto il Bagration, gigantesco
ponte pedonale, e quando, nel 2001 fu terminata
la costruzione delledico commerciale Torre
2000. Nel febbraio del 2005 stata posata la
prima pietra del grattacielo Federation. Quando
nel 2008 verr terminato, si tratter delledicio pi
alto dEuropa.
Lo skyline di Mosca tempestato di giganti,
siccome l di casa il gigantismo e la
monumentalit. La capitale russa si vanta gi del
Palazzo trionfo costruito in stile pseudostalinista:
il pi alto edicio residenziale con i suoi 264

MASSIME ALTEZZE: FEDERATION TOWER MOSCA


64

di Fabrizia Morandi n foto/photos: Bernhard Kroll

As high as possible: Federation Tower Moscow

e are approaching the end of the


construction work of a gigantic twin tower
construction of 430 metres including ofces,
apartments, a hotel, a public observation
platform, a multifunctional base, a Lifestyle
Center and a multipurpose space that could be
used for various kinds of presentations. This is
the highest building in Europe. The one Russia
wanted built in the centre of Moscow.
With the name of Moscow City, it is one of
the most ambitious commercial projects in
the Russian capital. Over a surface area of 100
hectares, just four kilometres from the Kremlin,
there are plans for 15 skyscrapers that will take
up 60 hectares. The result will be 2.5 million
square metres of ofces, housing, leisure
facilities, hotels, and businesses concentrated in
a mini-maxi new city of the banks of the river.
Most of the skyscrapers will be concentrated
around a shopping centre. To serve this area
there will be a new section of the underground,
currently under construction, and high speed
over-ground rail lines that will connect Moscow
City to the two international airports; the
transportation of goods via rail, road and sea
will also be reinforced and made more efcient.
The construction of this uncultivated area,
which is in the central zone of the city, bounded

on one side by the river and on the other


by large magisterial avenues, saw its rst
developments at the start of the 1970s. At
that time the international Shopping Center
was constructed, and later the trade fair zone
called Expocenter. With the construction
of the third motorway loop, the area became
more important; the rst plans for a Business
City date back to the start of the 1990s, a sort
of a City within the city. Examples of these
kinds of buildings can be seen in the Docklands
area in London, and in the Dfense district of
Paris. But at that time these were more or less
very abstract representations. The shape of
the future Business Center acquired more
concrete outlines only at the end of the 1990s,
when the Bagration was opened, the gigantic
footbridge, and when in 2001 construction
of the commercial building Torre 2000 was
completed. In February 2005 the foundation
stone was laid for the Federation skyscraper.
When it is nished in 2008 it will be the highest
building in Europe.
The Moscow skyline is besieged by giants, since
gargantuan buildings and huge monuments
are at home there. The Russian capital already
boasts the Triumphal Palace constructed in
a pseudo Stalinist style: the tallest residential
building at 264 metres. The German name

65
gennaio - febbraio 2008

PROGETTO:
Sergei Tchoban,
nps tchoban voss GbR Architekten BDA
Prof. Peter Schweger,
ASP Schweger Assoziierte Gesamtplanung GmbH

Frames

OPERA:
Federation Tower Moscow

realizzazioni

metri di altezza. curioso lappellativo che in


tedesco denisce questo stile, che viene chiamato
Zuckerbckerstil: lo stile del pasticcere,
denizione estremamente calzante.
Moscow City invece, nelle intenzioni della
committenza deve distanziarsi da ogni vieto
stilema delle passate architetture e proiettarsi
in un futuro ancora pi radioso di tutti i passati
futuri della Russia, ed essere lespressione delle
pi avanzate tendenze dellarchitettura moderna
delloccidente. Perci sono richiesti architetti
stranieri. In questo ultimo anno sono stati realizzati
gi sette progetti, di cui quattro portano le rme di
studi di architettura stranieri.
IL PROGETTO
Il complesso Federation occupa il lotto numero
13 e viene realizzato su progetto di una societ di
architetti composta dal Professor Peter Schweger
(ASP Schweger Assoziierte Gesamtplanung
GmbH, Hamburg) e dallArchitetto Sergei Tchoban
(nps tchoban voss Architekten BDA Berlin). Il
loro disegno uscito vittorioso da un concorso
internazionale al quale avevano partecipato studi
russi, europei ed americani. Dopo il concorso
segu una lunga fase di rielaborazione del progetto
per adattarlo alle richieste dei committenti ed
alle leggi locali. Ciononostante poche sono state
le modiche apportate al progetto originario.
Lidea delle due torri raggruppate intorno ad un
asse centrale, resta invariata. Trovare la forma
stato un lungo cammino. Il complesso che in un

66
for this style is quite curious, since it is called
Zuckerbckerstil: the style of the patisserie
chef, an extremely apt name.
Moscow City, on the other hand, in the
intentions of the client has to distance itself
from any antiquated styles of past architecture
and project itself into an even brighter future
than all the bygone futures of Russia, and
represent the latest trends in modern Western
architecture. Therefore foreign architects were
required. Seven designs were realised in the last
year alone, of which four bear the signatures of
foreign architecture studios.
THE PROJECT
The Federation complex occupies lot number
13 and is being made to a design by an
architecture company composed of Professor
Peter Schweger (ASP Schweger Assoziierte
Gesamtplanung GmbH, Hamburg) and by the
architect Sergei Tchoban (Nps Tchoban Voss
Architekten BDA Berlin). Their design emerged
victorious from an international competition
in which American, European and Russian
studios participated. After the competition
there was a long stage of re-working the design
to adapt it to the requirements of the client
and local legislation. Nevertheless, only minor
modications were made to the original design.
The idea of the twin towers grouped around a
central axis remained unchanged.
Finding the shape was a long process. The
complex that will be congured in the near

future as a new distinctive mark on the horizon


of Moscow, had to have a clear prole,
representative but at the same time plastic,
which would look good from any prospective.
The base is a broken monolithic block; the
upper four oors are set back with respect
to the point on which the towers themselves
start, to lift them up further from the ground.
These are conceived as dynamic construction of
different heights: one of 240 metres, the other
of 340; in the middle rises the pin with a
panoramic elevator that nishes with an antenna
that reaches 430 metres. The heavy base with 6
oors covered in glass, is a balancing element
for the entire construction. On the pavement
level the base gives a human-sized solution
to the complex. The dividing line between the
base and the towers is highlighted by a set-back
lens of four oors on which the two towers
stand which have oval equilateral triangular
bases, which taper to the top.
There is also another part of the construction
that goes downwards underground. An
Atrium of a total of 14 levels connects the
spaces contained in the base with both towers
and opens out with a funnel form in four
underground oors. These spaces will house a
Lifestyle Center with entertainment, shopping,
and restaurants and a centre for shows and
conferences. On the ground oor and the rst
underground oor there are halls for receiving
and controlling the public.

complessivi 14 livelli collega gli spazi contenuti


nello zoccolo, con entrambe le torri e si apre con
una forma ad imbuto in quattro piani sotterranei.
Questi spazi ospiteranno un Lifestyle Center
con entertainment, shopping e gastronomia ed un
centro per eventi e conferenze. A piano terra a al
primo sotto terra si trovano le hall di ricevimento e
di controllo del pubblico.
La torre A di 93 piani ospiter ufci dal 7 al
32 piano e dal 35 al 46, appartamenti di lusso
dal 60 al 80 piano e lhotel a 5 stelle Hyatt dal
63 al 86 piano. Il progetto consente ai clienti
dellalbergo di raggiungere con gli ascensori
Express direttamente il 91 piano; da l altri
ascensori recapitano i clienti ai livelli delle loro
stanze. Al 90 piano si trovano le sale conferenza
e dal 92 al 93 ristoranti e bar di pertinenza
dellalbergo. Allinterno della torre pi bassa, (soli
62 piani), ci saranno ufci dal 7al 32 piano, e
dal 35 al 46; per il resto appartamenti dal 49 al
58 piano. Al 59 ed al 62 si trovano la Spa ed il
wellness dellalbergo. Lo spillo piantato fra le
due torri contiene un ascensore che parte a +50
metri dallatrio e che lo collega alla piattaforma

Frames

prossimo futuro si sarebbe congurato come un


nuovo segno distintivo dellorizzonte di Mosca,
doveva avere un prolo chiaro, rappresentativo
ed al contempo plastico, che si presentasse bene
da qualsiasi prospettiva. La base un blocco
monolitico spezzato; i quattro sovrastanti piani
sono rientrati rispetto al punto su cui iniziano le
torri vere e proprie, per slanciarle ulteriormente
dal suolo. Queste sono concepite come una
costruzione dinamica di differenti altezze: una
di 240, laltra di 340; in mezzo si erge lo spillo
con un ascensore panoramico che termina
con unantenna che raggiunge i 430 metri. Il
basamento pesante di 6 piani rivestito in vetro,
un elemento equilibratore dellintera costruzione.
A livello del marciapiede il basamento propone
una soluzione a misura umana al complesso. La
cesura tra il basamento e le torri sottolineata da
una lente arretrata di quattro piani sulla quale
si posano le due torri che in pianta si presentano
come triangoli equilateri ovalizzati, che vanno
rastremandosi verso la sommit.
C inoltre anche un aspetto della costruzione
che si sviluppa nel sottosuolo. Un Atrium di

67
guests to directly reach the 91st oor with
Express elevators; from there other elevators
take the guests to the oors of their rooms.
On the 90th oor there are conference rooms,
and from the 92nd to 93rd oors there are

gennaio - febbraio 2008

Tower A with 93 oors will house ofces from


the 7th to the 32nd oors and from the 35th
to 46th oors, luxury apartments from the 60th
to 80th oors and a Hyatt 5 star hotel from the
63rd to 86th oor. The design allows the hotel

realizzazioni

panoramica pubblica che si trova sotto la cupola


della torre pi alta. facile immaginare leffetto
spettacolare di questa conquista visiva dello
spazio. Sotto laspetto tecnico e costruttivo,
ledicio semplice cemento armato con un
nucleo centrale massiccio e una corona di pilastri
esterni di cemento ad alta resistenza (B80) con una
fondazione di travi e solai rovesci che poggiano
su una sottofondazione dello spessore di 4 metri.
Il nucleo centrale della torre pi bassa costituisce
lelemento di irrigidimento. I pilastri esterni hanno
solo funzione portante. Nella torre pi alta di 350
metri invece la corona di pilastri esterni assume
anche funzione di irrigidimento, formando cos un
sistema di tubo nel tubo. Pilastri e travi anulari
formano il tubo esterno, le pareti del nucleo
centrale il tubo interno. Per un irrigidimento
ulteriore vengono entrambe collegate
orizzontalmente a livello dei piani tecnici, cio
ogni 20 piani. A questi livelli viene anche collegato
con ponti sospesi lo spillo alle torri, cosa che ha
evidentemente anche funzione statica.
Le facciate di entrambe le torri sono risolte con un
Curtainwall a tutta altezza, appeso con elementi
in alluminio al solaio superiore. La grandezza degli
elementi varia secondo laltezza e per effetto della
rastrematura: laltezza del piano di regola varia
da 3,40 per lhotel a 3,80. Il vetro il pi neutrale
ed incolore possibile. In ogni zona destinata ad
usi residenziali e nellalbergo i vetri si aprono con
congegni elettrici.

Ho avuto loccasione di visitare il cantiere


delle Federazija a maggio del 2007 insieme
allarchitetto Tchoban. Quando lo incontrai la prima
volta a Berlino mi regal due libri: uno di progetti
intitolato Berlin-Moskauscritto in entrambe le
lingue a signicare non solo la sua presenza su
entrambi i territori, ma anche in qualche modo il
legame storico fra queste due citt; il secondo era
un libro intitolato La testa dellarchitetto. Con
mia grande sorpresa ai progetti di architettura
erano anteposti due capitoli di disegni di fantasia,
alcuni un po piranesiani, che illustravano citt
ideali, vedute di piazze, vicoli, architetture italiane
composte in paesaggi di fantasia, collage di
metropoli espressioniste, capricci e paesaggi
acquatici. Nel primo dal titolo: Sullaprire gli occhi

68
restaurants and bars belonging to the hotel.
Inside the smallest tower (just 62 oors) there
will be ofces from the 7th to 32nd oors,
and from the 35th to the 46th; for the rest,
apartments from the 49th to 58th oor. On
the 59th and 62nd oors there is the Spa
and wellness centre of the hotel. The pin
located between the two towers contains an
elevator that starts at 50 metres from the atrium
and which connects to the public panoramic
platform which is found below the dome of
the tallest tower. It is easy to imagine the
spectacular effect of this view.
From a technical and construction viewpoint,
the building is simple reinforced concrete with a
massive central core and a corona of very strong
(B80) outer concrete pillars with a foundation
of inverted beams and oors that rest on a 4
metres thick underpinning. The central core of
the smallest tower constitutes the strengthening
element. The outer pillars have only a loadbearing function. In the tallest tower of 350
metres, however, the corona of outer pillars
assumes also a strengthening function, forming
a tube in tube system. Circular pillars and
beams form the outer tube, the walls of
the central core the inner tube. For further
strengthening, both are connected horizontally
at the technical oor levels, i.e every 20 oors.
At these levels the pin is also connected to
the towers with suspended bridges, something
that evidently also has a static function.

The facades of both towers are full-height


curtainwall, hung with aluminium elements
on the upper oor. The size of the elements
varies according to the height and tapering:
the height of the oor varies between 3.40
metres for the hotel to 3.8 metres. The glass
is the most neutral and colourless possible. In
each zone to be used for residential purposes,
and in the hotel, the glass opens with electrical
mechanisms.
I had the opportunity to visit the building site
of the Federazija in may 2007 together with
the architect Tchoban. when I met him the rst
time in Berlin he gave me two books: one of
designs entitled Berlin-Moskau written in
both languages to signify not only his presence
in both territories, but also in some way the
historic connection between these two cities;
the second was a book entitled The head
of the architect. To my huge surprise two
chapters of imaginative designs were given over
to architecture designs, some a little Piranesian,
which illustrated ideal cities, views of squares,
alleys, Italian architecture arranged in dreamlike
landscapes, collages of wistful expressionist
metropolises and aquatic landscapes. In the rst
entitled: On opening ones eyes to the beauty
of architecture we immediately recognise
elements from Venice, Dresden, the Campo
dei Firoi square in Rome, the archetypal faade
of the Church of Saint Francis in Pienza which

Frames

alla bellezza dellarchitettura si riconoscevano


subito elementi di Venezia, Dresda, piazza Campo
dei Fiori a Roma, la facciata archetipo della chiesa
di San Francesco a Pienza che diventa metro
di confronto con altri archetipi che sono falene
o altre forme classiche: il cilindro, la sfera, la
torre. Il secondo capitolo Visioni-linvenzione di
mondi urbani, ha come tema principale acqua
ed architettura. Per un architetto nato a San
Pietroburgo comprensibile questa relazione: ma
Tchoban va oltre. Lacqua non semplicemente
lelemento di rispecchiamento dellarchitettura
o qualcosa che debba essere domato da dighe,
imbrigliato da canali, superato da ponti, goduto
da una terrazza, attrezzato a porto; lacqua
prevarica sullarchitettura, la allaga, la sommerge.
Come nellInfanzia di Ivan le citt vivono nelle
profondit e dalle acque spuntano i campanili, le
guglie, le cupole, i tetti.
Sono rovine che precedono o che seguono il
diluvio. Queste viste sono proposte sia da
sottacqua che dalla terra ferma .
Larchitetto Sergei Tchoban quindi di casa non
solo a Berlino e a Mosca dove hanno sede i suoi
ufci, ma anche in due mondi, quello dei progetti
reali e quello delle architetture fantastiche da
lui disegnate. La testa dellarchitetto Tchoban
oscilla tra i due poli e si muove con disinvoltura
su scale diverse. Forse luomo aspira alle massime
profondit e alle massime altezze: quello di Mosca
un tentativo.

69
gennaio - febbraio 2008

becomes the yardstick for comparing other


more classical forms: the cylinder, the sphere,
the tower. the second chapter Visions the
invention of urban worlds the main theme is
water and architecture. For an architect born
in Saint Petersburg one can understand this
relationship: but Tchoban goes further. Water is
not simply the element reecting architecture
or something that should be tamed by dams,
channelled in canals, crossed by bridges,
enjoyed from a terrace, tted with a port; water
goes beyond architectural limits, oods it,
submerges it. Like in the Childhood of Ivan
cities live in the depths and from the water rise
the bell towers, the steeples, the domes, the
roofs.
They are ruins that precede or that follow the
ood. These views are proposed both from
underwater and from dry land.
The architect Sergei Tchoban, therefore, is at
home not only in Berlin and Moscow where
he has ofces, but also in two worlds, that of
real designs and that of the out of this world
architecture that he designs. The head of the
architect Tchoban oscillates between the two
poles and moves nonchalantly on different
scales. Perhaps the man aspires to the greatest
depths and the utmost heights: the work in
Moscow is an attempt.