Sei sulla pagina 1di 4

Meccanica dei sistemi Canale D - I esonero - 29/5/2007

1) La scatola in figura ha massa M= 10 Kg e puo scivolare sul piano orizzontale con attrito ( = 0.8). La scatola ha una scanalatura orizzontale nella quale si infila una sferetta di massa m = 4 Kg. La scatola e inizialmente ferma, mentre la sfera si infila nella scanalatura con velocita iniziale v0 = 20 m/sec. La sfera viene frenata nella scanalatura da una forza di attrito costante FR e si ferma, rispetto alla scatola, dopo essere penetrata nella scanalatura per un tratto d1 = 30 cm. A causa dellattrito fra scatola e piano, anche la scatola, messa in moto dalla sfera, si fermera dopo aver percorso un tratto D. Si consideri il sistema sfera+scatola e si calcoli la distanza L percorsa dal baricentro del sistema, dal momento in cui la sfera raggiunge la scatola al momento in cui il sistema si arresta. Calcolare poi la distanza D percorsa dalla scatola. Infine, si calcoli laccelerazione relativa della sfera rispetto alla scatola nel suo moto nella scanalatura, e, noto d1, si calcoli FR .

2) Un trenino e mosso da un motore elettrico lungo un binario rettilineo orizzontale. Mentre il trenino e in moto su di esso viene caricata della sabbia al ritmo dM/dt = (1.5 + 0.1 t) (Kg al secondo per t in secondi). La sabbia arriva sul treno con velocita nulla rispetto al binario (riferimento fisso). Si calcoli la potenza minima e massima spesa dal motore per mantenere il treno alla velocita costante di 3 m/s durante il carico che avviene in un minuto. Si calcoli il lavoro totale fornito dal motore durante il carico. (Si assuma trascurabile per il moto del treno la resistenza dellaria e lattrito con le rotaie)

Soluzione 1) Lunica forza esterna orizzontale agente sul sistema e lattrito sul piano, Fa = - g(m+M). Lungo lorizzontale il baricentro si muove di moto unif. accelerato con ac = - Fa/(m+M) = - g. La velocita e: vc = voc+act = voc - gt , dove voc e la velocita iniziale del cm, voc = (m/(m+M))vo . Imponendo vc = 0 , si trova la distanza percorsa fino allarresto: L = (voc)2/(2g) = 2.08 m. La distanza D percorsa dalla scatola si trova usando la definizione di baricentro: L=(XfCMXiCM)=1/(m+M)(m(Xfm Xim) + M( XfM XiM)=(1/(m+M))* (m(D+d1)+MD) Da cui D = 1.99 m. Le equazioni separate per proiettile e scatola sono: ma1 = -FR Ma2 = FR - Fa = FR - g(m+M) Relativamente alla scatola il proiettile si muove con accelerazione costante ap, con ap = (a1 a2) = -FR ((m+M)/mM) - g(m+M)/M Dalla formula per ap, sapendo che la velocita relativa si annulla alla distanza relativa d1 (cioe d1 = vo2 / (2 ap) ) si ricava FR = 1936 N. 2) Per il sistema a massa variabile si ha: F = (dm/dt) v + m(dv/dt) = (dm/dt) v (il termine m(dv/dt) e nullo perche v e costante) e P = Fv = (dm/dt) v2. Quindi Pmin = P(0) = 1.5x32 = 13.5 W, Pmax = P (t = 60) = (1.5+6)x32 = 67.5 W L = P dt = v2 (dm/dt) dt = v2 (1.5+0.1 t) dt = 2430 J

Meccanica dei sistemi Canale D - I esonero - 29/5/2007

1) Un proiettile di massa MP = 3.0 Kg viene lanciato orizzontalmente contro un blocco che scivola su un piano orizzontale. Il blocco ha massa MB= 12.0 Kg e puo scivolare sul piano orizzontale soggetto a un attrito radente descritto da un coefficiente = 0.90. Quando raggiunge il blocco il proiettile ha una velocita vP = 20 m/s, mentre il blocco si sta muovendo nello stesso verso con velocita vB = 2 m/s (le velocita sono relative al sistema fisso solidale con il piano dappoggio). Il proiettile si infila in un foro orizzontale presente nel blocco e, frenato da una forza di attrito costante K, penetra nel blocco per un tratto sP = 25 cm. - Calcolare lo spazio percorso dal baricentro del sistema blocco+proiettile, dal momento in cui il proiettile raggiunge il blocco, al momento dellarresto totale del sistema. - Per lo stesso intervallo di tempo, calcolare la distanza percorsa dal proiettile rispetto al riferimento fisso. - Si scrivano le equazioni del moto separatamente per proiettile e blocco, e si calcoli laccelerazione relativa del proiettile rispetto al blocco e quindi il valore della forza K.

2) Un carro si muove a velocita costante Vc = 12 Km/h lungo un binario rettilineo orizzontale. A partire da un dato istante (t = 0), e per la durata di 5 minuti, sul carro cade una pioggia con intensita crescente. Il carro si carica di acqua al ritmo , dove = dm/dt e la massa dacqua raccolta dal carro per unita di tempo. Si ha: = dm/dt = 0.20 (80. /(500+t)) Kg/sec (con t espresso in secondi). Il carro e spinto da un motore che ne mantiene costante la velocita anche mentre si carica dacqua. Si calcoli la potenza fornita dal motore a un minuto dallinizio della pioggia. Si calcoli la variazione di energia cinetica del sistema (carro + carico di acqua) tra inizio e fine della pioggia. (Si assuma trascurabile per il moto del carro la resistenza dellaria e lattrito con le rotaie. Lacqua che cade nel carro ha velocita nulla rispettto al binario)

Soluzione Il metodo di soluzione e simile a quello usato per il primo compito. Qui sotto vengono riportati solo i valori numerici della soluzione. 1) voc = (MPvP + MBvB)/(MP+MB) L = (voc)2/(2g) = 1.776 m. L(proiettile) = L + (sP MB) / (MP+MB) = 1.976 m Collegando la sp = -((vP vB)2)/(2(aP-aB)) alle equazioni per aP e aB, si ricava K = 1581N 2) Per il sistema a massa variabile si ha: F = (dm/dt) v + m(dv/dt) = (dm/dt) v (il termine m(dv/dt) e nullo perche v e costante) e P = Fv = (dm/dt) v2. Quindi P(60) = (0.20-(80./(500+60) * (12/3.6)2 = 0.63W. Ecin= Madd v2 , con Madd = (dm/dt) dt = (0.20-(80./(500+t) dt = 0.2 * 300 - 80 ln (800/500) = 22.4 Kg, v =(12/3.6)= 3.3 m/s, Ecin = 124.1 J