Sei sulla pagina 1di 1

4 novembre

20.36
Caro amico,
come al solito un po che non ti scrivo, un po pi del solito forse. Questi giorni sono stati un po
controversi, le sensazioni sono state un misto di tutto. Si alternano sensazioni di puro disgusto per
i miei coetanei, ed intendo praticamente chiunque. La mia parte misantropa prevale
assolutamente in certi momenti. In altri per diverso, mi sento tranquillo e rilassato in un senso
di leggera quiete. Tra ieri e laltro ieri la quiete ha prevalso, sono rilassato. Forse la prima volta
che scrivo quando effettivamente mi sento meglio. Alluniversit mi piace guardarmi intorno, ci
sono tante ragazze carine e questo mi piace molto, rende tutto pi interessante. Ieri durante una
lezione noiosamente mortale la ragazza accanto a me mi ha sorriso e altrettanto ho sorriso io.
Ecco in questo momento stato tutto diverso, ero felice, non ci conosciamo ma proprio questa
la cosa sorprendente: un sorriso, un attimo di intesa tra due sconosciuti. Questi attimi dovrebbero
accadere pi spesso. Ti tirano su una giornata. La cosa brutta di questi tempi che noto una nonprogressione della mia vita, sono in uno stallo piacevole.
Il tempo strano e questo mi piace, fa caldo, si sta bene, nuvoloso ma non piove. Il mio tempo
ideale insomma: si pu uscire come si pu studiare. A proposito di studio, ho ripreso lentamente
con un po di passione a studiare; ho iniziato una nuova materia e mollato quella vecchia. Sto
studiando i sogni, interessante ma non banale, richiede impegno e dedizione, ed io poco a poco
ce la sto mettendo. Gli esami sono vicini, manca poco pi di un mese, devo farcela. E
estremamente importante per me. Voglio avere una base solida per il futuro.
Una volta mi stato chiesto cosa voglio fare una volta finiti gli studi. CI penso spesso, mi piace
leggere. Ma non posso rispondere con voglio andare verso il libro. E troppo generico. Voglio
lavorare con la carta stampata, forse voglio scrivere, forse voglio criticare, forse bo. Il punto che
non so da dove partire, la fine degli studi relativamente lontana, ho ancora del tempo per
pensarci. Ma devo farlo prima o poi e questo poi dietro langolo. La cosa sicura che voglio
andarmene dallItalia. Voglio cambiare aria.
Devo trovarmi una ragazza con cui condividere me stesso. Non intendo solo il sesso ma anche
tutto il resto. Questo pensiero mi balena spesso in testa ultimamente. Non voglio forzare le cose
ma voglio che accada, spero il pi presto possibile. Non voglio aspettare a lungo. Tanti amici sono
sciolti nei rapporti. Io sono timido, timido ma interessante (come sono stato definito una volta).
Spero sia vero. Devo finire di vedere un film per un esame.
Ti scrivo, promesso.