Sei sulla pagina 1di 12

PREFAZIONE

Questo manuale nasce dall'esigenza di rispondere alle tante domande che nel corso degli
anni e, in particolare modo, nel corso di questi recenti mesi di attiit! di "O#ONO$A%a&, mi sono
state riolte dai tanti isitatori del sito internet %%%'to(onoma%a&'com attraerso cui l'Azienda
solge gran parte della sua attiit!' )i tratta quindi di una consulenza scritta che pu* aiutare a
risolere elocemente gran parte dei pro+lemi che si incontrano arredando la casa'
,e domande riceute spaziano dai singoli pro+lemi, alle tecniche generali di arredo, alle -initure,
-ino ai prodotti in commercio' )pesso per risolere questi du++i non . necessario un progetto di
interni, ma solo qualche consiglio e anche per questo motio ho deciso di scriere questo manuale'
Per pro+lematiche pi/ complesse e per giungere ad una sintesi a tutto tondo naturalmente sar!
sempre necessario un progetto di interni in 01 e, possi+ilmente, anche in 21 in modo da aere la
percezione dello spazio disponi+ile e del risultato -inale non solo estetico, ma anche -unzionale'
)3, perch4 una casa o un u--icio . +ene ri-lettano i gusti di chi li a+ita e siano gradeoli, ma deono
anche essere comodi da iere e amicheoli, insomma -unzionali'
5ome tutto ci* che ri-lette i nostri tempi, anche questo manuale cercher! di essere preciso e
puntuale, senza dilungarsi troppo, e -acile da consultare attraerso il suo indice'
"i auguro una +uona lettura e tante idee nuoe per rendere la "ua casa sempre pi/ -elice ed
accogliente'
1A 1O6E )I 5O$IN5IA
Perch4 ci iene in mente di cam+iare l'arredamento di casa o la sua disposizione7
Perch4 siamo -inalmente riusciti a comprare la nostra prima casa'
Perch4 ci siamo sposati'
Perch4 a++iamo auto dei -igli'
Perch4 a++iamo cam+iato citt!
Perch4 ogliamo qualcosa di nuoo
Perch4 la nostra ita . cam+iata
"anti possono essere i motii che ci portano a spendere tempo e risorse nell'arredamento' "empo
e risorse spesi +ene, perch4 quello sar! il luogo doe correr! la nostra mente anche quando
saremo al laoro o in iaggio
,A NO)"RA 5A)A8
Per la maggior parte delle persone la casa . uno dei centri della ita, un punto -ermo che, anche
cam+iandolo spesso, rimane sempre un o+iettio da raggiungere'
,a casa . anche un grande inestimento da alorizzare e non importa spendere ci-re astronomiche,
l'importante . riuscire a mediare tra 9 elementi -ondamentali
NE5E))I"A'
F:NZIONA,I"A'
E)"E"I5A
;:)"I PER)ONA,I
Ed . quest'ultimo elemento, il gusto personale, che spesso -a la di--erenza, che -a di ogni casa un
unicum irripeti+ile e ci permette di sentirla nostra'
:n progetto di interni dee rispondere a questi 9 elementi principali' Per questo "O#ONO$A%a&
dialoga con "e mentre siluppa il progetto
perch4 la casa sar! "ua, sarai "u ad a+itarla, tu arrierai a casa alla sera e potrai -inalmente
dimenticare una giornata stressante, "u dorai sentirti a 5asa8
5osa ogliamo che ci sia quando chiudiamo la porta7
<= Quali stanze7 Ingresso, soggiorno, cucina, pranzo, camere, serizi, ripostigli,''' :na
camera in meno -ar! sentire il suo peso quando nascer! il prossimo -iglio, quando aremo
la necessit! di laorare in casa, quando arrieranno i nipotini' $a non . sempre necessario
aere un am+iente in pi/, a olte +asta pensare una camera in modo tale da potere
ricaare un letto in pi/, un angolo studio, una zona li+era per i giochi dei +am+ini' )i troa
sempre una soluzione, che non . detto de++a essere un ripiego, ma anzi un punto di -orza
dell'arredamento'
:n ripostiglio -ar! sempre comodo per sistemare tutto ci* che si accumula ma non
ogliamo o possiamo portare ia'
Potre++e -are comodo un +agno in pi/ utilizza+ile anche dagli ospiti senza doer entrare
nella zona notte oero nella zona priata della casa'
Facciamo un elenco di quelle che sono le nostre necessit! in termini di spazi'
0= Quali am+ienti iremo maggiormente7 Pensare di spendere ci-re enormi in una stanza da
letto pu* -are piacere, se questo . possi+ile, ma pensandoci quello non . l'am+iente doe
si ie> si ie nella zona giorno, in salotto, in un open?space soggiorno e cucina'
1oe studieranno i +am+ini7 )e sono pi/ di uno potranno studiare assieme7 Allora la
camera andr! pensata non solo per dormire'
)ar! necessaria una cucina enorme se la usiamo solo < ora alla sera7
1iamo un alore agli am+ienti in -unzione del loro utilizzo'
2= 5i sono dei +am+ini7 Allora sar! necessario uno spazio per il gioco a++astanza li+ero e
non pericoloso'
Pensiamo a chi utilizzer! gli am+ienti'
9= ,aoreremo in casa7 Allora sar! necessario un luogo attrezzato o un angolo da adi+ire ad
u--icio'
Pensiamo se sar! una casa tradizionale o un am+iente poli-unzionale'
E' quindi possi+ile passare a determinare quale stile ci piacere++e per l'am+iente doe iremo
Quale stile7
antico
moderno
contemporaneo
rustico
high?tech
tradizionale
caratteristico di qualche luogo o cultura
Queste considerazioni ci aiuteranno a determinare particolari situazioni che caratterizzeranno gli
am+ienti'
Fatto questo cosa si -a7 $eglio dire cosa non -are in questo caso8
<= arriare a casa dopo una giornata di laoro e cominciare a spostare i mo+ili tra le inettie
della icina del piano di sotto, perch4 tanto un po' di moto non ci -ar! male'
Risultato@ il giorno dopo piegati dal mal di schiena arrieremo alla conclusione che era
meglio se rimanea tutto come prima'
0= Recarsi nelle ultime due ore di apertura dei negozi di tutta la settimana seguente e pure nel
%ee(?end nei grandi magazzini di mo+ili doe erremo puntualmente assaliti da enditori
che che non edranno l'ora di enderci la -amosa ca+ina armadio per la camera dei
+am+ini che doremo smantellare sicuramente l'anno successio perch4 prende uno
spazio enorme e non sere a nulla'
Risultato@ dopo aere aspettato i mo+ili per i 9A giorni sta+iliti, che dienteranno minimo 0
mesi, ci renderemo conto che -orse era meglio eitare l'acquisto'
$a allora cosa -are7 Per arredare una casa ci uole un lasso di tempo ragioneole' Non si -a in una
settimana ma neppure in un'eternit!' Prendiamoci il tempo necessario per isitare s3 i grandi
magazzini, ma anche negozi pi/ piccoli con prodotti di artigianato, specialmente per gli accessori, o
prodotti locali e alutiamo i prezzi anche con ricerche su Internet' ;li arredi non costano poco,
quindi . meglio soppesare +ene il loro acquisto'
$a il tempo doe lo troiamo7 5erto laorando -ino alla sera di tempo ne resta poco' Il consiglio
che mi sento di dare . di -are prima delle ricerche in rete, quindi andare a edere i prodotti che ci
sem+rano -acciano al caso nostro' Pu* essere utile anche -arsi iniare i cataloghi per posta o ia
email'
"O#ONO$A%a& nei suoi progetti allega sempre una relazione tecnica con esempi di prodotti in
commercio proprio per dare al 5liente questa possi+ilit!'
Quindi, indiiduati a grandi linee i prodotti da alutare meglio, allora ci recheremo dai rienditori'
,E B RE;O,E
1e-initi i punti del capitolo precedente, cerchiamo alcuni punti -ermi per procedere nella
progettazione di interni'
<
Indiiduare una zona giorno e una zona notte, oero una zona pu++lica e una priata'
0
;uardare se in pianta si edono punti morti,
come corridoi troppo lunghi, aree -inali del corridoio non utilizzate o ingressi troppo ampi' A olte
+asta poco per creare un utile ripostiglio, oppure ampliare o eliminare una porta, o aprire del tutto
un tramezzo interno per creare un am+iente spazioso, accogliente e totalmente utilizza+ile'
2
5ercare di eitare gli ingressi in a+itazioni non molto grandi
che sono la maggioranza in Italia@ l'ingresso . uno spazio totalmente inutilizzato, mentre spesso
pu* essere usato per aumentare la super-icie della zona giorno> in questo secondo caso non a
per* pensato come ingresso, con i tipici arredi per questi am+ienti, ma come uno spazio giorno
doe quindi si pu* posizionare anche un mo+ile giorno, una li+reria, parte del salotto'
9
5onsideriamo la possi+ilit! di piccole opere di muratura'
C
;uardarsi attorno@
com'. la luce durante la giornata7 1oe sono le -inestre7 )ono a++astanza grandi7 5'. un terrazzo
che pu* ampliare la zona giorno isiamente e, nella +ella stagione, anche -isicamente7
5ontrolliamo la posizione degli impianti@
luce, acqua, gas, ca+laggi ari, scarichi Dse a++iamo in programma di spostare i +agni o la cucina=,
posizione della canna -umaria della caldaia ed eentualmente del camino' "utte cose da non
sottoalutare perch4 spostarle pu* portare spese non indi--erenti'
Indiiduiamo gli elementi primari,
quelli pi/ grandi che delimiteranno gli spazi, lasciando ad un secondo momento le considerazioni
sugli accessori'
A Q:E)"O P:N"O 0 RE;O,E FON1A$EN"A,I
E
PEN)ARE ;,I )PAZI IN 9 1I$EN)IONI,
-are lo s-orzo di edere gli spazi in pianta e alzato, in prospettia e spostarcisi dentro' :n utilissimo
esercizio di -antasia che dar! i suoi -rutti'
B
NON PEN)ARE ;,I ARRE1I )O,O ):, PERI$E"RO 1E,,E )"ANZE
)e li pensiamo solo sul perimetro la -unzione degli arredi sar! principalmente statica, mentre noi
ogliamo dargli una -unzione dinamica' Pensiamoli quindi anche a centro stanza, con i lati corti
appoggiati alle pareti, disposti in modo tale da creare delle aree -unzionali senza doere per -orza
diidere -isicamente gli am+ienti'
:n esempio tipico . quello del salotto@ se lo spazio lo permette, il salotto pu* essere disposto a
centro stanza a -ormare degli angoli o da solo, rettilineo, o con un tratto contro la parete ed un altro
a centro stanza' Questo . un utilizzo dinamico che crea am+ienti senza diidere, con lo sguardo
che pu* andare oltre'
Ancora, la schiena di una li+reria, doutamente no+ilitata, pu* -are da appoggio ad un salotto o da
parete trasersale@ anche qui la diisione non . totale perch4 il mo+ile potr! essere alto <AA?<FA?
0AA cm e non chiudere totalmente l'am+iente che delimita'
,'IN;RE))O
,'ingresso pu* essere un am+iente -isico, con limiti e caratteristiche propri, oppure irtuale,
assor+ito dalla zona giorno, quindi senza una delimitazione era e propria'
Rimane in tutti i casi un luogo importante perch4 d! il +enenuto e introduce in un'area priata
anticipandone spesso le caratteristiche'
A$GIEN"E FI)I5O
$olte a+itazioni hanno ancora un ingresso che si con-igura come una stanza indipendente
circondata da porte che danno sui ari am+ienti' )ono arredati con i tipici elementi pensati per
questi am+ienti@ mo+ile +asso da ingresso con appoggio del tele-ono, specchio, guardaro+a pi/ o
meno aperto e isi+ile, portaom+relli'
In genere, ma non necessariamente, gli arredi di questi ingressi anticipano e seguono lo stile degli
arredi del resto della casa'
A$GIEN"E 6IR":A,E
In questo caso l'ingresso . inglo+ato nella zona giorno, che spesso . unita anche alla cucina' In
queste case si entra direttamente nel salotto' )ono stati pensati per utilizzare tutto lo spazio
disponi+ile'
Nonostante questa situazione, esiste ugualmente un'area, pi/ o meno grande, che -a da ingresso
doe spesso iene posizionato almeno uno specchio' A olte si cerca anche di ricreare il ecchio
ingresso sistemando mo+ili +assi, -ioriere o schermi leggeri, tipo grate, in prossimit! della porta'
5ON)I;,I
Nell'ingresso -isico cercare di arredare questo spazio senza che resti una zona uota col solo
alore del passaggio' :n am+iente uoto non d! il +enenuto a chi entra' )ono su--icienti dei
quadri, uno specchio, un armadio a muro con le ante leggermente laorate, perch4 no un
lampadario proporzionato con le dimensioni dell'am+iente' 5ercare inoltre di rimanere legati allo
stile della zona giorno in maniera da non lasciare che si aerta una separazione netta'
Nell'ingresso irtuale gli arredi doranno gi! essere quelli della zona giorno, quindi eitare di
riproporre i tipici mo+ili +assi da ingresso che qui non hanno pi/ ragione di essere' :sare su+ito i
mo+ili giorno e il salotto anche in prossimit! della porta' Eitare assolutamente di lasciare troppo
spazio uoto attorno all'ingresso@ sare++e solo un antiestetico spreco di spazio inutilizzato'
:no specchio di dimensioni medio grandi . in genere indicato, come anche un armadio a muro a
tutta altezza che -accia da guardaro+a'
)e si uole delimitare l'ingresso . +ene usare degli elementi aperti, tipo grate o li+rerie a giorno'
,'illuminazione dell'ingresso dore++e essere uguale o simile a quella delle altre aree di passaggio,
come i corridoi, in modo tale da dare riconosci+ilit! -unzionale alle aree'
,E )5A,E
)e la casa ha pi/ di < piano ci saranno delle scale, spesso in prossimit! dell'ingresso'
,a scala pu* essere in muratura o a giorno'
)5A,A IN $:RA":RA
)ono strutture realizzate in muratura e ancorate alle strutture adiacenti' )ono di spessori noteoli,
quindi il loro impatto estetico sar! importante'
Possono essere riestite in legno, materiali lapidei, no+ilitati, moquette' ,'intradosso potr! essere
liscio, oppure riportare i gradini dell'estradosso' ,a -orma aria a seconda dei progetti e dello spazio
a disposizione'
)5A,A A ;IORNO
Queste scale sono pi/ leggere, realizzate in -erro eHo legno, e ancorate alle strutture perimetrali'
Esteticamente sono meno importanti di quelle in muratura, ma il loro impatto isio dipende molto
dal loro disegno, dal tipo di prodotto e dai materiali utilizzati'
5ON)I;,I
,a scala di per s4 . gi! un elemento importante, quindi credo sia +ene cercare di alorizzarla
piuttosto che nasconderla'
,a si alorizza eitando di coprire le rampe' A olte per* anche un sottoscala chiuso di una scala in
muratura pu* essere gradeole nonch4 utile> in questo caso si considerino anche materiali lapidei,
etrocemento, decorazioni super-iciali'
:n sottoscala aperto inece pu* essere usato come angolo decoratio con piante erdi oppure
come luogo per sistemare accessori di arredo, asi, sculture'
I,,:$INAZIONE
,'illuminazione pi/ semplice e classica di questi am+ienti . quella con applique a muro ed in questo
caso consiglio di usare quelle a luce indiretta, in modo da non aere la luce diretta contro gli occhi'
:na soluzione semplice ed elegante . anche quella ottenuta con piantane, lampade a stelo, con
luce pi/ o meno indiretta'
,a soluzione pi/ complessa . inece data dai -aretti e dalle luci a so--itto, tipo lampadari e -aretti
appesi, che necessitano di ri+assamenti e di molti punti luce' In entram+i i casi . necessario un po'
pi/ di laoro e la manutenzione pu* risultare di--icoltosa'
5ome per l'ingresso, cercare di dare continuit! di -initure ed illuminazione alle zone di passaggio'
ZONA ;IORNO
,a zona giorno . il centro della casa e l'area maggiormente utilizzata' Pu* essere separata dal
resto oppure unita all'ingresso e alla cucina> nel secondo caso assumer! le caratteristiche di un
open space'
;li arredi -ondamentali da considerare per questa zona sono@
mo+ile giorno, salotto, zona "6, pranzo'
5ON)I;,I
Raccomandiamo su+ito di eitare, come gi! si . detto e se lo spazio lo consente, di sistemare tutti
gli arredi sul perimetro, ma di cercare di creare delle aree -unzionali'
Immaginare dei percorsi in modo tale da eitare ingressi alle spalle del salotto e passaggi o++ligati
attraerso zone di relaI'
I, )A,O""O E ,A ZONA "6
:n salotto tutto a centro stanza, o ad angolo con uno dei lati a centro stanza sar! un salotto
importante ed esteticamente gradeole'
5ercare di dotare il salotto di un taolino +asso, di cortesia'
)egnare la zona salotto con un tappeto, che pu* anche rimanere sotto i diani, a++astanza ampio'
Il salotto, per le nostre a+itudini, sar! collegato alla zona "6, che ormai . dientata una zona
importante e sempre pi/ ampia per le dimensioni degli schermi in commercio' )e . possi+ile si
prendano in considerazione schermi ,51 o al plasma che, oltre al +ene-icio per la salute, hanno
anche il pregio di essere poco ingom+ranti in spessore e alcuni modelli si possono -issare al muro
come dei quadri'
Assieme alla "6 si potr! pensare ad un sistema audio tipo home theatre@ in questo caso si dor!
alutare +ene lo spazio a disposizione in +ase al sistema audio scelto'
,a -initura del salotto potr! essere indipendente dal resto, anche con colorazioni particolari'
,a zona "6, a sua olta, sar! collegata al mo+ile giorno, oppure indipendente'
)e inserita nel mo+ile giorno +isogna riserarle uno spazio signi-icatio'
Nel secondo caso ci sono in commercio mo+ili porta?"6 poco ingom+ranti ed esteticamente
gradeoli, oppure "6 con incorporato il mo+ile'
)i tenga conto che questi angoli, arricchendosi ia ia di decoder e lettori ari, dientano pieni di
-ili
che doranno essere in qualche modo celati alla ista, o comunque parzialmente nascosti, quindi
+isogner! pensare ad un mo+ile che possa contenerli egregiamente'
In prossimit! della zona "6 doranno esserci almeno un punto luce, una uscita ideo e una uscita
tele-onoH-i+ra ottica per i collegamenti dati'
Inoltre, in prospettia a +ree?medio termine, si pu* ormai pensare la "6 unita al P5 e quindi a
Internet, con tutto quello che ne consegue in termini di spazio e -rui+ilit!'
I, PRANZO
Il pranzo in genere . un po' de-ilato rispetto al salotto, anche per non inter-erire con un angolo di
relaI cos3 importante, e deono potere essere usati in contemporanea' Il pranzo . +ene sia pi/ al
serizio della cucina, specialmente negli open space doe spesso la cucina non ha molti piani di
appoggio'
Attorno al taolo dor! rimanere su--iciente spazio per muoersi e i passaggi non doranno
inter-erire con la zona salotto'
Il taolo potr! riprendere la -initura del mo+ile giorno, ma potr! anche distaccarsene, ad esempio se
si sceglie un taolo in cristallo'
;li accostamenti tra mo+ile giorno minimal e taoli in cristallo con +ase in legno sono
particolarmente gradeoli'
Nella zona giorno si prendano sempre in considerazioni gli elementi nel loro complesso,
quindi gli arredi, ma anche gli accessori, le tende se ci saranno, e la -initura delle pareti'
5A$INI E )":FE
A olte in questa zona c'. un caminetto o una stu-a' )ono elementi importanti che creano un polo di
attrazione' Possono essere a muro ma anche a centro stanza'
5onsiderare che . necessaria una certa distanza dai mo+ili a seconda del modello scelto che potr!
essere pi/ o meno schermato'
Attenzione perch4 gli im+ottiti classi-icati come igni-ughi non . che non +rucino, semplicemente
+ruciano molto lentamente eitando di dare -uoco su+ito a tutta la casa8 Quindi anno tenuti distanti
dal calore e dal -uoco anche loro8
Naturalmente non mettere un teleisore sui ripiani superiori di un camino o al suo -ianco'
1etto questo, l'angolo che si pu* creare attorno ad un camino o a una stu-a . una delle zone pi/
+elle di una casa' Potr! essere moderno, come tradizionale, unito al salotto o separato a creare un
luogo di relaI supplementare'
I,,:$INAZIONE
,'illuminazione del salotto e del pranzo potr! essere unitaria, ma anche di--erenziata' 5i sentiamo
di consigliare due tipi di luce@ una luce indiretta per la zona salotto e relaI e una luce pi/ classica,
anche con lampadario, per il pranzo' In questo modo il salotto potr! essere usato
indipendentemente con luce so--usa'
,A 5:5INA
Anche questo am+iente, seppure con i ritmi di ita contemporanei sia meno utilizzato che in
passato, resta -ondamentale in una casa'
Oltre che -ondamentale, assieme ai +agni, rimane tra gli am+ienti pi/ costosi, quindi meriteole di
attenzione'
,a cucina potr! essere chiusa, tradizionale, o aperta e unita alla zona giorno' Inoltre potr! essere
classica o moderna' Fatte queste distinzioni tutto il resto iene di seguito'
5ON)I;,I
,a cucina . un luogo principalmente di laoro, quindi +isogner! -are attenzione in particolare modo
alla
-unzionalit!
sia dei mo+ili sia dello spazio nel suo complesso'
)e lo spazio lo permette . +ene cercare di lasciare li+ero il moimento in prossimit! dei mo+ili, il
che signi-ica che, quando gli sportelli della cucina o degli elettrodomestici sono aperti, rimane
ancora spazio su--iciente per camminare senza troppa -atica'
Purtroppo le case contemporanee sono sempre pi/ piccole e non sempre questo . possi+ile' ,a
-unzionalit! dell'am+iente a comunque salaguardata'
;,I E,E$EN"I FON1A$EN"A,I
cucina D-uochiJ-orno=, cappa aspirante, -rigo, laello, laastoiglie, piano di laoro, colonna
e pensili portaoggetti
,A $O1:,ARI"A'
I pezzi alla +ase sono modulari sul modulo FAKFAKBAh cm
e, in linea di massima, si compongono in +ase a queste misure' I produttori poi dispongono anche
di mezzi moduli e -asce di aggiustaggio'
,E A""REZZA":RE
Per il costo e l'importanza della cucina, anche se non si pensa di comprare una laastoiglie o un
microonde, sare++e +ene considerare la possi+ilit! di aggiungerli in seguito lasciando loro lo spazio
senza doere acquistare altri pezzi che potre++ero non essere pi/ disponi+ili'
,e laastoiglie si troano della misura classica, come le laatrici, oppure pi/ piccole, tipo +ar' Il
loro attacco pu* essere a muro, indipendente, oppure al si-one del laello'
Il microonde . -atto per stare appoggiato ad un piano di laoro, ma si pu* anche incassare in una
colonna della cucina, in genere pi/ in alto del piano di laoro che si troa a circa BA cm da terra'
Il -rigo pu* occupare il posto di una colonna, come anche essere indipendente a una o due ante' E
con dierse altezze'
,a cappa, specialmente negli open space, . +ene sia aspirante e collegata ad una canna -umaria
esterna per eitare di impregnare l'am+iente con gli odori della cottura' ,a canna -umaria della
cappa dee essere indipendente da quella della caldaia'
Per la caldaia, che sia interna o esterna, +isogna attenersi scrupolosamente alle indicazioni del
tecnico, della casa produttrice e alle norme igenti in materia'
I, PIANO 1I ,A6ORO
5apita che non ci sia lo spazio per un taolo da pranzo e per un piano su--icientemente grande per
la cucina> questo -atto pu* creare scomodit! quando si cucina ma ci sare++e +isogno anche di un
piano li+ero' A questo proposito si considerino soluzioni a penisola o piani a scomparsa o a ri+alta'
,e soluzioni a penisola possono -ungere anche da separazione irtuale con la zona giorno e da
piano di appoggio non solo per i laori in cucina, ma anche per la colazione e durante tutto l'arco
della giornata'
,A 1I)PO)IZIONE
:n ultimo consiglio da tenere presente . la disposizione della cucina stessa@ in genere, per
comodit!, si appoggia ai muri cos3 che gli impianti siano tutti icini e la schiena non sia isi+ile> .
per* anche possi+ile usare la cucina come una parete diisoria, anche parziale e in questo caso si
creeranno due am+ienti, pranzo e cucina, diisi ma non nettamente separati'
OPEN )PA5E
;li open space, come gi! si dicea nel capitolo precedente, sono all'ordine del giorno come
soluzione ingressoJsalottoJpranzoJcucina' )ono soluzioni piaceoli@ . in-atti particolarmente
gradeole entrare in un grande am+iente che contiene dierse aree -unzionali e doe lo sguardo si
posa su diersi -ondali e su diersi oggetti'
)ono per* anche am+ienti da pensare +ene, proprio per la commistione di -unzioni che potre++e
generare un senso di con-usione generale'
5ON)I;,I
A parte un progetto 01H21 che d! la certezza del risultato -inale, . sempre importante
de-inire le aree da progettare e la loro -unzione'
1oe si troer! il salotto, doe il pranzo, doe la cucina, doe un piccolo ingresso7 $a come
sta+ilire la loro posizione7
Per la cucina dominano gli impianti che, se si ogliono spostare, si a incontro a spese non
indi--erenti, quindi sare++e meglio lasciarli doe sono, se non si intende spendere troppo'
Per il salotto la cosa pi/ semplice . indiiduare la posizione della "6 che possi+ilmente non
dore++e aere la luce di -ronte' Fatto questo si troa la posizione del diano'
5erto, questo non . un metodo uniersale, ma . comunque pratico'
:n'altra considerazione da -are .
se si pre-erisce aere molto spazio li+ero oppure no'
)e dei +am+ini doranno iere la casa, aere un +ello spazio li+ero con un tappeto sar! molto
utile e -orse sar! il caso di posizionare i diani lungo le pareti' In una casa per single questa
esigenza non si pone e si potr! disporre il diano a centro stanza'
5redo che la posizione migliore lungo le pareti sia quella del mo+ile giorno, mentre gli altri
elementi
si possono spostare a piacimento'
:n altro consiglio . quello di cercare di
creare delle quinte oe posare lo sguardo'
Eitare quindi le pareti tutte uote, ma arricchirle almeno con un pannello dipinto, un quadro, o
delle
mensole' :n mo+ile giorno sar! una quinta importante' Il cono prospettico sulla cucina amplier! lo
spazio tridimensionale di tutto l'open space -acendo girare lo sguardo lungo i mo+ili cucina' Il
taolo
da pranzo potr! dientare un elemento orizzontale importante e catalizzatore dello sguardo,
specialmente se sorastato da un lampadario, mentre il salotto creer! un'isola di relaI'
I, 5ORRI1OIO
Il corridoio non . sempre presente, specialmente nelle a+itazioni nuoe, ma spesso si troa' In
genere -a da ingresso alla zona notte e nello stesso tempo da raccordo tra zona giorno e zona
notte'
Per eitare di ierlo come elemento di puro passaggio, +isogna
cercare di alorizzarlo' 5ome -are7
Per prima cosa andr! raccordato all'ingresso e alle altre zone di passaggio con le -initure e
l'illuminazione, quindi andr! un poco arricchito con una li+reria se c'. posto, qualche mensola poco
pro-onda, quadri'
Inoltre i corridoi, che in genere sono poco luminosi, non andre++ero -initi con colori scuri, mentre
anno +ene gli specchi che hanno la caratteristica di s-ondare le pareti'
Per l'illuminazione . meglio quella indiretta che amplia l'am+iente'
,E 5A$ERE
,e camere sono il luogo del nostro mondo pi/ priato, anche interiore' Quali sono i loro elementi
-ondamentali7
Il letto, l'armadio, una scriania, uno specchio'
,A 5A$ERA $A"RI$ONIA,E
In genere . la camera pi/ grande per potere contenere il letto a 0 piazze che pu* superare i 0AA
cm in entram+e le dimensioni'
Il letto potr! aere i tradizionali comodini, come anche una testata pro-onda 0A?2A cm a sostituirli'
,'armadio potr! essere classico, di dierse altezze, o essere una parete attrezzata a tutta altezza,
come anche una ca+ina armadio, se l'am+iente . a++astanza grande'
"utte soluzioni che dipendono dalle caratteristiche dell'am+iente e andre++ero progettate almeno in
01'
Il consiglio . quello di non lesinare troppo sulle dimensioni dell'armadio, che . +ene sia grande,
isto che col tempo il posto non sar! mai a++astanza e un armadio a muro a tutta altezza credo sia
la soluzione migliore' )i pu* o+iettare che sia scomodo, perch4 non si arria -acilmente in alto, ma
sugli ultimi ripiani si riporranno le cose di scarso utilizzo o da conserare'
,A 5A$ERA 1EI GA$GINI
,a camera dei +am+ini andr! pensata con un occhio alla loro priac&, se sono pi/ di uno, e anche
alle loro esigenze di crescita, isto che passeranno dal gioco allo studio in poco tempo e non .
detto che si oglia cam+iare gli arredi della camera dopo pochi anni'
:n armadio capiente conterr! i estiti' :na li+reria i li+ri per le arie et!' :na scriania sar!
assolutamente necessaria per lo studio, pensando anche che un +am+ino prima o poi user!
sicuramente un P5, ma anche come semplice piano di appoggio durante gli anni dell'in-anzia'
Per il letto, per guadagnare spazio, possono essere utili le soluzioni a ponte, ma non a tutti sono
gradite' )tesso discorso per la li+reria' ,'illuminazione non dor! essere troppo -orte, meglio se
regola+ile a seconda dei momenti di utilizzo della camera'
,O )":1IO
,o studio, che -ino a poco tempo -a si troaa solo in case con particolari esigenze e piuttosto
grandi, ora si troa, anche se di dimensioni ridotte, in quasi tutte le a+itazioni'
$i ri-erisco non solo ad un
ero e proprio am+iente dedicato a studio,
ma anche ad
un angolo della casa da dedicare a tutti quei laori che necessitano di un piccolo appoggio
continuatio' Questi angoli
sono sempre pi/ necessari man mano che l'utilizzo dei P5 e della Rete Internet dientano di uso
quotidiano'
)e . disponi+ile un am+iente intero, lo si arreder! con una scriania a++astanza ampia da
contenere le attrezzature lasciando su--iciente spazio per leggere e scriere' )consiglio l'uso di
postazioni P5 separate se . possi+ile acquistare un taolo ampio L almeno <FAIEA cm L perch4 il
risultato . sempre poco ordinato'
5i sar! anche una li+reria, che raccomandiamo chiusa con antine, per eitare di troarsi pieni di
polere e non c'. nulla di pi/ antipatico di una li+reria sporca con tutti i olumi da spostare per
togliere la polere'
Attenzione agli impianti e ai cai delle attrezzature'
)are++e +ene, acquistando la scriania, pensare anche i ca+laggi e a come schermare, anche
parzialmente i cai' Inoltre . sempre meglio non -are circolare troppi cai a contatto col paimento
per il rischio di danni in caso di allagamenti accidentali e per eitare che un +am+ino, come anche
un animale domestico, ci giochi e si -accia male'
Gisogna inoltre tenere in considerazione la luce
che non dor! colpire direttamente il monitor ma non dore++e neppure troarsi dietro lo schermo
per eitare un contrasto troppo -orte tra luce della -inestra e scriania' Quindi la posizione ideale di
una -inestra sare++e di -ianco rispetto al monitor'
)e non si riesce a soddis-are questa esigenza si pu* schermare la -inestra con tende a++astanza
coprenti'
Oltre alle tende tradizionali, per questi locali sono indicate anche le tende erticali Dquelle che si
edono spesso negli u--ici= e le eneziane' ,e eneziane si troano anche di <C mm in modo da
poterle sistemare nello spessore interno dell'in-isso e il risultato in genere . elegante e minimale'
Questi accessori sono disponi+ili in sariati colori e -initure'
)e lo studio . a++astanza grande si pu* usare la li+reria per creare delle diisioni e realizzare pi/
di una postazione laoro e questo . ideale per i -igli che studiano o per persone che hanno
l'esigenza di laorare anche in casa'
)e non si possiede un locale da adi+ire a studio si pu* ricaare un angolo in qualche altro luogo
tranquillo della casa usando i mo+ili o le li+rerie a creare diisioni'
6olendo anche il soggiorno si presta a troare un piccolo spazio per un P5'
Pi/ spesso per* si usano le camere' A questo proposito sono sempre utili le soluzioni a ponte che
li+erano lo spazio a terra'
I GA;NI
,a di--erenza -ondamentale da tenere presente quando si decide di ri-are un +agno . se si ogliono
montare dei
)ANI"ARI A "ERRA O A )O)PEN)IONE
Nei due casi la predisposizione degli impianti . diersa e l'Impresa che si occuper! dei laori dor!
esserne al corrente'
Fatto questo, le due grandi -amiglie di sanitari sono i +agni tradizionali con sanitari, mo+ili e
murature integrate e i +agni contemporanei, minimal con i pezzi a sospensione e i mo+ili e le
murature ridotti al minimo indispensa+ile'
:na -orte integrazione tra sanitari, mo+ili e murature porta ad una manutenzione pi/ di--icoltosa, al
contrario la manutenzione dienta pi/ semplice'
A questo punto sar! il nostro gusto personale che ci -ar! scegliere una -amiglia di sanitari piuttosto
che un'altra'
Il +agno . costoso, si pensi per* che ha una ita media pi/ lunga rispetto a tutti gli altri arredi,
quindi si pu* pensare di spendere qualcosa in pi/ da ammortizzare col tempo'
GA,5ONI E "ERRAZZI
Il +alcone o il terrazzo possono dientare importanti per l'am+iente su cui si aprono, come il
+alcone della zona giorno che amplia la zona giorno stessa'
Nella +ella stagione, dotato di una tenda estensi+ile, un taolino, qualche seduta, piante erdi e da
-iore, aggiunge super-icie al salotto'
Nella +rutta stagione rimane comunque un -ondale pi/ distante del muro perimetrale e, se a++ellito
con sempreerdi, amplia ugualmente l'am+iente'
I$PIAN"I, 6ER1E, FINI":RE E I,,:$INAZIONE
6iste queste considerazioni, si cerchi di non occuparli in maniera antiestetica con impianti di
condizionamento o di tras-ormarli in ripostigli@ sare++e eramente un'occasione sprecata per
ampliare e a++ellire con un tocco di ra--inatezza la propria casa'
Nel posizionamento degli impianti della climatizzazione si -accia attenzione a doe err! diretto il
getto d'aria calda@ possi+ilmente non dore++e rendere inii+ile il +alcone, anche se poi nel
momento in cui si usa il condizionatore tutti i etri saranno chiusi, ma troppo calore +rucia le
piante'
Nella scelta delle piante si cerchino anche dei sempreerdi cos3 da aere una +ella quinta anche
nella stagione -redda'
)e . possi+ile scegliere le -initure, non ci si -ermi alle solite mattonelle da terrazzo, ma si pensi
anche a mattonelle con una certa alenza estetica oltre che di resistenza alle intemperie' )i pu*
anche usare un paramento lapideo sui muri perimetrali'
,'illuminazione potr! richiamare quella interna, come anche di--erenziarsene in modo romantico,
usando lanterne o prodotti tradizionali del luogo'
;,I I$PIAN"I
"utti gli impianti doranno sottostare alla regola della massima -unzionalit! e del risparmio
energetico'
Quali sono gli impianti da tenere in considerazione7
luce
acqua
gas
ca+laggi tele-onoH"6Hdati
riscaldamento
climatizzazione
)e . possi+ile scegliere il loro posizionamento, oppure modi-icarli, si cerchi di posizionarli doe
e--ettiamente saranno utili e alle altezze corrette' In questo ci aiuter! un progetto in pianta con la
posizione degli arredi'
Il progetto andr! -ornito all'impiantista che si occuper! dell'impianto di riscaldamento e
climatizzazione cos3 che possa preedere tutti gli elementi nella posizione pi/ corretta per
raggiungere il massimo com-ort a+itatio'
;li impianti, se spostati, lasciano sempre qualche traccia tipo canaline o -ori sui muri che andranno
coperti alla ista o lasciati nelle posizioni meno isi+ili'
:na raccomandazione per gli split dell'aria condizionata . di -are in modo che i getti d'aria
non siano diretti erso le aree doe si sosta, come diani, letti o taoli da pranzo'
Per quanto riguarda l'estetica, in commercio sono disponi+ili molte soluzioni che andranno adattate
ai propri gusti e al progetto generale dell'am+iente'
F $A"ERIA,I, FINI":RE, I,,:$INAZIONE
"utti i materiali e le -initure daranno il tocco -inale alla casa'
1oranno rispondere ad esigenze di
1:RA"A, ROG:)"EZZA E1 E)"E"I5A
I materiali principali utilizzati nella a+itazioni sono
l'intonaco con -initura a gesso o calce
materiali lapidei
il cotto
la ceramica
il gres
il legno
,e -initure arieranno tra
grezzo
-initura super-iciale pi/ o meno ra--inata
,'intonato a gesso o calce potr! essere arricchito con tinte pi/ o meno accese anche usando
tecniche tradizionali tornate di moda come le antiche terre -iorentine o gli stucchi eneziani'
I materiali lapidei, come la pietra serena o il marmo, sono ottimi materiali da -initura ma possono
aere delle controindicazioni per la pulizia perch4 tendono a macchiarsi e ad inecchiare, ma
questa . una delle loro caratteristiche e andre++e considerata come un loro punto di -orza'
Il cotto, tipo Impruneta, credo sia pi/ adatto per gli esterni perch4 . eramente scomodo da pulire e
sare++e necessaria una macchina ad acqua'
,a ceramica ed il gres andranno +ene in tutte le loro arianti' )e di +uona qualit! sono
praticamente eterni e le loro caratteristiche non mutano col tempo'
Il legno potr! essere usato quasi al grezzo o -inito super-icialmente, nelle sue arianti di legno
inchiodato, incollato, -lottante con o senza colla'
Il parquet potr! essere grezzo, pre-inito o laminato' ,'ultimo, il laminato, non . un paimento in
legno ma ha l'aspetto ed il colore di un parquet'
Il parquet pu* essere usato per ricoprire paimenti esistenti@ in questo caso ricordarsi che
+isogner! correggere l'altezza di tutte le porte, a olte anche accorciando le ante' Non si tratta
quindi di una procedura cos3 semplice come sem+ra, doendo anche tagliare il parquet a misura
nelle zone perimetrali e sostituire tutti i +attiscopa'
Il legno pu* essere usato anche nei +agni ma di qualit! tale da resistere all'umidit!'
In genere si considerano i paimenti uni-ormi, ma si possono anche pensare decorati con -asce e
disegni o mischiando -asce in ceramica, marmo, pietra e legno, per risultati particolari e ra--inati'
,a scelta dei colori . molto personale, ci sono per* colori che in genere non sono indicati in alcune
zone come l'azzurro e il +lu in cucina o il giallo nelle camere da letto' 5redo per* sia un po' di--icile
e presuntuoso porre delle regole in questi campi@ ognuno colorer! i propri spazi come meglio crede'
,'illuminazione la consiglio sempre calda e di--usa' )i potranno scegliere -aretti, lampade da terra,
lampade a sospensione, lampade a muro'
,a raccomandazione per* . sempre quella di non colpire gli occhi con -asci di luce diretti troppo
-orti che innerosiscono e rimpiccioliscono gli am+ienti'
Eitare i neon negli am+ienti di relaI e le applique a luce diretta nel salotto' Il salotto ha sempre
+isogno di almeno una lampada regola+ile o comunque a luce +assa da accostare all'illuminazione
pi/ potente e di--usa'
,e lampade possono essere dei alidi accessori e punti -ocali del progetto di arredo'
)i consideri sempre che il -aretto in genere ha +isogno di un ri+assamento del so--itto per
contenerlo e comunque di molti punti luce' )e anche non si -a il ri+assamento +isogner!
ugualmente nascondere i -ili'
1ierso il discorso se si usano -aretti su +arre rettilinee o cure' Questi sistemi per* sono
a++astanza costosi'
Il lampadario, anche se iene considerato un po' -uori moda, pu* essere una alida alternatia a
queste soluzioni contemporanee, anche riisitando aziende che producono -orme tradizionali@ un
tocco di ra--inatezza retr* . ottimo anche in un am+iente moderno'
Non ultima la considerazione sul risparmio energetico' 5ercare di accendere le luci con pi/ di un
interruttore, cos3 da accendere solo quelle che serono e non illuminare a giorno un am+iente doe
si dee solo passare o di cui se ne utilizza solo una parte'
Questo . l'esempio degli open space@ in questi am+ienti spesso si usa il salotto ma non la cucina,
oppure il salotto e solo la penisola della cucina per leggere, o un angolo per il P5, o si guarda la "6
con luce so--usa, oppure si passa dalle aree di passaggio alla cucina' In tutti questi casi non .
necessario illuminare completamente l'am+iente, ma solo le zone e--ettiamente utilizzate' Anche il
risultato generale sar! molto pi/ piaceole, dinamico e rilassante'
5ON5,:)IONE
I consigli sopra esposti sono poche regole -ondamentali dettate dalla teoria e dalla pratica della
progettazione di interni'
)ono regole che anno prese ed adattate alle situazioni particolari e, possi+ilmente, sintetizzate in
un progetto di arredamento di interni che prenda in considerazione tutte queste tematiche'
Ogni tematica a adattata, ampliata o anche tralasciata a seconda delle situazioni'
,'arredo di interni non pu* essere il risultato di uno studio erticistico, ma sar! sempre il risultato di
tanti argomenti messi assieme tra loro e anche di diersi punti di ista'
Per questo "O#ONO$A%a& dialoga col 5liente durante la redazione di un progetto, perch4 il
risultato dee per -orza essere particolare e unico, -atto su misura per la persona che a+iter! quella
casa'
,'approccio ad un progetto di interni prender! in considerazione non solo gli interni ma anche gli
esterni, il luogo dell'immo+ile e, naturalmente, +isogner! sempre pensare a chi a+iter! questo
luogo'
,o stile arier! sempre' 5erto, si potr! intraedere una linea guida importante per dare unitariet!
e coerenza al progetto, ma il risultato sar! sempre una commistione di stili e ricordi'
5i tengo a sottolineare il alore dei ricordi perch4 una casa . -atta di ricordi ed esperienze che si
sorappongono e anno sempre tenuti in considerazione' Non -arlo ci causere++e un senso
malsano di straniamento dal luogo'
,a casa in-atti non . solo un'immagine, una crosta data da spazi, mo+ili e -initure, ma . un mondo
interiore che questi spazi, questi mo+ili e queste -initure possono lasciare pi/ o meno trasparire,
come il nostro carattere traspare attraerso i nostri estiti, i nostri moimenti, la nostra oce'
Augurandomi di essere riuscito ad aiutar"i e a -are nascere qualche nuoa idea o spunto di
ri-lessione,