Sei sulla pagina 1di 32

Come insegnare ai

bambini a mangiare sano


A tavola con la famiglia
bro_WKgel_it.indd 1 13.12.11 16:46
Sigla editoriale
Editore
Swissmilk
Direzione progetto e testi
Nicole Huwyler
dietista dipl. SSS, Swissmilk, Berna
Traduzione
Punto e Virgola, Zurigo/Trait dUnion, Berna
Grafica
Grafix Jungo, Mnsingen
Fotografie
Simone Wlti, Lanzenhusern
Lito
Denz Lith-Art, Berna
Stampa
Merkur Druck, Langenthal
142097I
2
a
edizione novembre 2011
Swissmilk 2007
Indice

A tavola con la famiglia: 3


unavventura

Tavolino, apparecchiati! 4

Alimentazione sana per tutti 6

Mia figlia non vuole mai 8


fare colazione

Mio figlio non vuole bere il latte 10

Non voglio che mio figlio ingrassi 12

Desidero far seguire a mio figlio 14


unalimentazione povera di grassi
perch ho paura che ingrassi

I bambini pi grandicelli hanno 16


ancora bisogno del latte?

Aiuto, mio figlio vuole bere 18


solo bibite zuccherate!

Qual il piatto ideale per 20


i bambini?

Che cosa dare a mio figlio per 22


lo spuntino di met mattina?

A tavola mio figlio fa i capricci 24


e non vuole mangiare tutto

I miei figli vogliono mangiare 26


sempre solo cose dolci

Per cucinare e mangiare sano 28


ci vuole tempo
bro_WKgel_it.indd 2 13.12.11 16:46
3
A tavola con la famiglia:
unavventura
Cara lettrice, caro lettore
Portare in tavola ogni giorno piatti sani e
gustosi non sempre facile. Talvolta i
bambini hanno idee molto particolari su
ci che vogliono e non vogliono man-
giare, e non sempre questi desideri si
conciliano con quelli del resto della
famiglia e con i principi di una sana
alimentazione. Tuttavia, mangiare sano
fondamentale, per grandi e piccoli.
E chi impara a farlo da bambino, lo far
pi facilmente anche in et adulta.
Praticamente tutti conoscono le regole
di unalimentazione sana, ma il passag-
gio dalla teoria alla pratica spesso
solleva alcuni interrogativi. Questo
opuscolo presenta gli aspetti principali
del tema a tavola con la famiglia,
suddivisi in informazioni teoriche e
suggerimenti pratici per tutti i giorni.
E se dopo la lettura aveste ancora delle
domande, contattateci pure: siamo a
vostra disposizione. Dopotutto i pasti in
famiglia sono unavventura che con un
pizzico di consulenza pi facile
godersi.
Swissmilk
Dedicato alle famiglie
Maggiori informazioni online:
www.swissmilk.ch/family
(solo in francese o tedesco).
O
n
l
i
n
e
bro_WKgel_it.indd 3 13.12.11 16:46
4
Perch mangiamo? I motivi sono tanto
diversi quanto variato il cibo. Mangia-
mo perch abbiamo fame, perch
qualcosa ci stuzzica, perch sano e
talvolta anche per noia. Per i bambini,
alcune di queste ragioni sono del tutto
secondarie e al rapporto tra cibo e
salute non ci pensano nemmeno. Infatti,
considerano la salute come qualcosa di
scontato, tanto pi che le conseguenze
positive o negative del comporta-
mento alimentare si manifestano solo
di l a qualche anno.

Ascoltare i segnali del corpo
Mentre nella prima infanzia a essere pre-
dominanti sono i segnali del corpo
come fame, senso di saziet e sete, col
passare degli anni i bambini reagiscono
sempre di pi agli stimoli esterni e
improvvisamente limballaggio attra-
ente a scatenare la voglia di mangiare e
non pi il semplice bisogno di cibo.
Inoltre, sul comportamento alimentare
possono influire anche stati danimo
come tristezza o stress e il fatto che i
bambini tendono a imitare i coetanei e
quindi a mangiare e bere le stesse
cose.
Poich di pari passo con la crescita gli
stimoli esterni si fanno sempre pi
numerosi e seducenti, fondamentale
fornire ai bambini uneducazione
alimentare che rafforzi la loro voce
interna, affinch imparino a interpretare
correttamente i segnali innati della fame
e del senso di saziet e possano quindi
opporsi senza sforzo alle tentazioni.
Che cosa fare quando testa e stoma-
co (oppure genitori e figli) non
vogliono la stessa cosa?
Ogni tanto ponetevi queste domande:

Mio figlio si rende conto di avere


fame?

Mio figlio si rende conto di essere


sazio?
Tavolino, apparecchiati!
T
e
o
r
i
a
P
r
a
t
i
c
a
bro_WKgel_it.indd 4 13.12.11 16:46
5

Mio figlio mangia in fretta o addirittura


ingoia tutto in un battibaleno?

A mio figlio capita di reagire man-


giando quando triste o stressato?

In famiglia ci sono delle regole da


osservare a tavola? E valgono per tutti?

Chi decide che cosa arriva in tavola?


Le regole a tavola

Le regole per i pasti in famiglia ven-


gono definite insieme e rispettate
da tutti.

Ogni membro della famiglia pu


rifiutare un certo numero di cibi (i
cosiddetti jolly). Se arrivano in tavola,
non devono essere mangiati. Tutto
il resto dovrebbe essere sempre
almeno assaggiato.
O
n
l
i
n
e

Non costringete vostro figlio a man-


giare pi di quanto desidera. infatti
importante che impari a sviluppare il
proprio senso personale di fame e
saziet.
Le regole sui pasti in famiglia
Su www.swissmilk.ch/family si possono
trovare altri consigli per i pasti in famiglia.
bro_WKgel_it.indd 5 13.12.11 16:46
6
Bevande
da 1 a 2 litri
Frutta
2 porzioni 3 porzioni
1 porzione
Burro, burro per arrostire, olio
da 2 a 3 cucchiaini
Frutta oleaginosa
Prodotti integrali, patate
e leguminose
3 porzioni
una piccola porzione per la gioia del palato
Latte e latticini
3 porzioni
1 porzione (da 20 a 30 g)
40 g di formaggio a pasta dura
ad es. 2 dl di latte, 180 g di yogurt e
Mangiate sano, dal basso verso lalto
La piramide alimentare vi aiuta a prepa-
rare pasti equilibrati, variati e nutrienti
per tutta la famiglia. Essa illustra in modo
semplice e chiaro limportanza in
termini quantitativi dei singoli gruppi di
alimenti.
Piramide alimentare
Su www.swissmilk.ch si possono trovare
ulteriori informazioni sulla piramide
alimentare.
T
e
o
r
i
a
O
n
l
i
n
e
La piramide alimentare
Quantit giornaliere raccomandate
Alimentazione sana per tutti
bro_WKgel_it.indd 6 13.12.11 16:46
7
da 1 a 2 litri
2 porzioni
Verdura, insalata
3 porzioni
1 porzione
da 2 a 3 cucchiaini
3 porzioni
Zucchero, dolci, prodotti da forno,
cibi fritti, bibite dolci, alcolici
una piccola porzione per la gioia del palato
3 porzioni
1 porzione (da 20 a 30 g)
40 g di formaggio a pasta dura
Carne, pollame, pesce e uova
ad es. 2 dl di latte, 180 g di yogurt e
bro_WKgel_it.indd 7 13.12.11 16:46
8
Mia figlia non vuole mai
fare colazione.
T
e
o
r
i
aPronti, partenza, colazione!
Per i bambini, una prima colazione buona
e sana particolarmente importante: li
aiuta a reintegrare lenergia consumata
durante la notte e ad affrontare con le
batterie cariche la giornata allasilo o a
scuola. Negli ultimi anni, diversi studi
ed esperimenti scientifici hanno dimo-
strato che i bambini che fanno colazione
sono pi efficienti, presentano una
maggiore prontezza di riflessi e si stan-
cano meno di quelli che non la fanno
del tutto o in modo insufficiente.
Purtroppo, al giorno doggi, sempre pi
bambini e ragazzi escono di casa senza
nulla nello stomaco. Oltre a ridurne il
rendimento, ci rende pi difficile inte-
grare negli altri pasti le sostanze
nutritive necessarie e le quantit di ali-
menti consigliate. Infatti, la prima
colazione lideale per assumere ogni
giorno una delle tre porzioni consigliate
di latte e latticini e una porzione di frutta.
I disegni stimolano la discussione
Se vostro figlio non vuole fare colazione,
per convincerlo a cambiare idea, pi
delle parole serve un gioco. Affrontate
largomento in un momento di calma.
Disegnate una storia o fate un collage
sul tema, per stimolarlo a parlare delle
sue esperienze.
Spunti:

Quando faccio colazione sono

Che cosa pu succedere se non


faccio colazione?

Com una colazione sana?


Raccogliete riviste e foto e procuratevi
colla e cartoncino. Proponete a vostro
figlio di fare un collage su un tema che
avete scelto. Poi discutete insieme
della sua piccola opera darte.
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
bro_WKgel_it.indd 8 13.12.11 16:46
9
Una prima colazione sana

1 tazza di latte, ev. aromatizzato,


1 panino integrale o alle noci, burro,
marmellata o miele

1 yogurt con fiocchi per la colazione/


noci e frutta di stagione, t alle erbe

1 blanc battu o 1 bevanda a base di


latte frullati con frutta e fiocchi
davena fini

1 panino integrale, verdura o frutta


tagliate a bastoncini, formaggio a
cubetti, t alle erbe
Idee bricolage
Su www.swissmilk.ch/family non si trovano
solo tante ricette per preparare deliziosi
spuntini, ma anche idee bricolage per i
bambini.
O
n
l
i
n
e
bro_WKgel_it.indd 9 13.12.11 16:46
10
Mio figlio non vuole
bere il latte.
I bambini hanno bisogno di latte
I bambini hanno bisogno di latte perch
contiene molte preziose sostanze
nutritive indispensabili per la crescita
come proteine, grasso del latte e
lattosio che stimola la digestione. Inoltre,
il latte anche unottima fonte di
vitamine e calcio, elemento particolar-
mente importante per la formazione
delle ossa. Con gli anni, lapporto di
calcio consigliato raddoppia: dai 600 mg
al giorno per un bambino di un anno ai
1200 mg per un ragazzo di 15 anni.
Fate quindi in modo che vostro figlio con-
sumi tre porzioni di latte o latticini al
giorno. E non dimenticate di farlo anche
voi
Quanto latte necessario?
Il fabbisogno di latte e latticini cresce nel
corso dellinfanzia. Per coprire i due
terzi del fabbisogno giornaliero di calcio
con latte e latticini, si raccomandano le
seguenti porzioni.
1 anno

2 biberon da 150 ml di latte, 100 g di


yogurt al naturale
2-3 anni

1 tazza di latte e 1 biberon, formaggio


a pasta molle (20 g)
4-6 anni

1 tazza di latte (150 ml), 1 yogurt al


naturale (150 g), formaggio a pasta
dura (20 g)
7-13 anni

1 tazza di latte (2 dl), 1 yogurt (180 g),


1 pezzo di formaggio (40-60 g)
14-19 anni

1 bicchiere di latte (2 dl), 1 yogurt


(180 g), 1 pezzo di formaggio (40-60 g),
verdure ricche di calcio, legumi, noci
Adulti

1 bicchiere di latte (2 dl), 1 yogurt


(180 g), 1 pezzo di formaggio (40-60 g),
verdure ricche di calcio, legumi, noci
T
e
o
r
i
a
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
bro_WKgel_it.indd 10 13.12.11 16:46
11
1, 2 3 porzioni di latte e latticini

Lasciando tempo al tempo, date


regolarmente un po di latte da
provare a vostro figlio. Prima che un
bambino accetti un nuovo alimento
nella sua tavolozza gustativa, possono
essere necessari fino a 15 assaggi.

Se vostro figlio non ama il latte puro,


potete aggiungerci Ovomaltine, frutta
fresca o un pizzico di vaniglia.

Integrate latte e latticini in altri cibi,


ad esempio il latte nel pur e nel
semolino o il formaggio nel gratin e
nello sformato di verdura. Cos vostro
figlio si abituer gradatamente al
sapore.

Variate approfittando del vasto as-


sortimento di latticini disponibile:
anche yogurt, formaggio, quark, blanc
battu, siero di latte e latticello sono
preziose fonti di calcio.
bro_WKgel_it.indd 11 13.12.11 16:46
12
Non voglio
che mio figlio ingrassi.
Essere grassi non scritto nel destino
Perch i bambini ingrassano? La
risposta semplice: assumono pi
calorie di quante ne consumano.
Naturalmente conta anche la predispo-
sizione ereditaria: se entrambi i
genitori sono in sovrappeso, la prole
corre un rischio nettamente pi alto di
avere problemi con la bilancia. un
dato di fatto a cui non ci si pu sottrarre.
Tuttavia, possiamo insegnare ai nostri
figli gi in giovane et a evitare le cause
scatenanti del sovrappeso: alimentazione
sbagliata e moto insufficiente.
I bambini grassi mangiano
diversamente?
Gli studi dimostrano che i bambini grassi
tendono a sgranocchiare, mangiucchia-
re e bere pi spesso degli altri tra un
pasto e laltro, tra laltro sovente in modo
inconsapevole. Inoltre, assumono pi
grassi, bevono pi frequentemente bibite
ipercaloriche e consumano meno cibi
ricchi di fibre come mesli, frutta, ver-
dura o insalata. Per i dolci non ci sono
differenze: piacciono tanto sia i bambini
grassi che a quelli magri. Nel comples-
so, tuttavia, i bambini normopeso si
alimentano in modo pi equilibrato. Inol-
tre, molti bambini in sovrappeso man-
giano pi rapidamente di quelli magri e
quindi non si rendono conto di quando
raggiungono il livello di saziet. Infine,
usano pi spesso il cibo come forma di
gratificazione e mangiano quando sono
tristi o si annoiano.
Trucchi e trucchetti

Le diete non sono adatte ai bambini.


Tuttavia, parlate con i vostri figli
dellimportanza di una corretta scelta
degli alimenti.

Non ricompensate vostro figlio con


del cibo.

Concedete il bis solo se richiesto.


P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 12 13.12.11 16:46
13

Aiutate vostro figlio a considerare il


cibo da unottica diversa. Date il buon
esempio.

A mangiare piano si pu imparare.


Consigli come mastica dieci volte
ogni boccone o posa le posate sul
piatto almeno cinque volte possono
essere daiuto.

Non lasciate che i bambini mangino


davanti alla televisione e definite
insieme delle regole per il suo
consumo.

Fate pi moto con tutta la famiglia.

Costruite con vostro figlio una scatola


per i dolci e pattuite con lui quanti ne
pu consumare e quando.
bro_WKgel_it.indd 13 13.12.11 16:46
14
I grassi quelli giusti sono importanti
Pi a lungo un bambino in sovrappeso
tra i tre anni e la pubert, maggiore
il rischio che lo rimanga anche da adulto.
Osservare landamento del peso dei
propri figli, quindi, importante. Tuttavia,
per paura che ingrassino, sarebbe
sbagliato farli rinunciare ai grassi o met-
terli a dieta. Al contrario: i bambini
(come pure gli adulti) hanno bisogno dei
grassi. Alcuni acidi grassi, come gli
omega 3, sono addirittura fondamentali.
I grassi trans industriali fanno male
Malsani sono invece i cosiddetti acidi
grassi trans prodotti industrialmente e i
grassi nascosti. I primi si trovano nei
prodotti pronti, nel fast food e negli acidi
vegetali induriti, mentre i secondi si
celano negli insaccati, nei dolci, nei fritti
e nelle merendine industriali. Tutti
questi prodotti si trovano al vertice della
piramide alimentare e vanno consumati
con moderazione.
La scelta azzeccata
Scegliere accuratamente i grassi visibili:

burro per il pane

olio di colza per condire linsalata

burro per arrostire per la cucina calda


Il fabbisogno quotidiano di grassi
Bambini da 2 a 6 anni
1-2 cucchiaini da t di burro per arrostire
per la cucina calda
1-2 cucchiaini da t di olio di colza per
condire linsalata
1-2 cucchiaini da t di burro per il pane
Bambini da 7 a 10 anni
2 cucchiaini da t di burro per arrostire per
la cucina calda
2 cucchiaini da t di olio di colza per
condire linsalata
2 cucchiaini da t di burro per il pane
Desidero far seguire a mio figlio
unalimentazione povera di grassi
perch ho paura che ingrassi.
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 14 13.12.11 16:46
15
Cucina sana
Su www.swissmilk.ch/ricette si possono
trovare tante idee per piatti sani ed
equilibrati.
O
n
l
i
n
e
Giovani e adulti
2-3 cucchiaini da t di burro per arrostire
per la cucina calda
2-3 cucchiaini da t di olio di colza per
condire linsalata
2-3 cucchiaini da t di burro per il pane
bro_WKgel_it.indd 15 13.12.11 16:46
16
Il latte vaccino: indispensabile
I beb vengono prima allattati, poi ali-
mentati con il latte in polvere e a partire
da un anno possono bere latte intero
non diluito. Passata let del biberon,
hanno comunque bisogno di proteine e
di calcio, che nessun altro alimento
in grado di fornire meglio del latte di
mucca.
Non passa giorno senza sentire racco-
mandazione secondo cui il latte vaccino
non necessario per i bambini e che
sarebbe pi opportuno dare loro latte di
soia, di riso o altri tipi di latte. sbagliato.
Infatti, il latte un elemento irrinun-
ciabile di unalimentazione sana, tanto
per i bambini quanto per gli adulti.
Ovviamente, chi allergico alle proteine
del latte vaccino deve ricorrere a
prodotti alternativi. Nel caso dei bambini
importante rivolgersi a un pediatra.
Per tutti gli altri il latte necessario ed
una fonte ideale di calcio.
Qual il latte giusto?
Per i bambini e gli adulti in buona salute
il latte migliore quello intero, perch
ha un gusto pieno e contiene tutte le so-
stanze nutritive, tra cui le vitamine
liposolubili A, D e E, presenti nella quan-
tit originaria solo in questo latte. Da
qui limportanza di privilegiare il latte
intero e i latticini a base di latte intero
P
r
a
t
i
c
a
I bambini pi grandicelli hanno
ancora bisogno del latte?
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 16 13.12.11 16:46
17
per i pi piccoli, poich crescono
rapidamente e hanno bisogno di tanta
energia e sostanze nutritive.
Chi sceglie prodotti a base di latte intero
assume non solo le vitamine liposolu-
bili, ma anche acidi grassi buoni come
lacido linoleico coniugato (CLA) che,
studi alla mano, presentano innegabili
vantaggi per la salute perch favoriscono
la prevenzione delle malattie cardiocir-
colatorie, dei tumori e del sovrappeso.
Latte per i bambini
Ancora pi argomenti perch il latte
importante per i bambini al sito
www.swissmilk.ch/family
O
n
l
i
n
e
bro_WKgel_it.indd 17 13.12.11 16:46
18
Le bibite dolci sono caramelle liquide
Lo zucchero, e quindi le calorie, vanno
gi che un piacere. Ma questo ,
se cos si pu dire, lunico vantaggio. Pi
che bevande rinfrescanti, le bibite dolci
sono beni voluttuari che non vanno
consumati ogni giorno. Numerosi studi
dimostrano che un bicchiere di limonata
in pi al giorno aumenta del 60% il
rischio di ritrovarsi in sovrappeso. Lap-
porto di liquidi dovrebbe essere coperto
soprattutto con bibite senza calorie
come acqua del rubinetto, t e acqua
minerale non zuccherati.
Per i bambini, bere a sufficienza im-
portante. Un litro di bibite dolci, tuttavia,
contiene circa 20 cubetti di zucchero!
Chi ne fa uso, quindi, non solo assume
troppo zucchero ma lo fa a scapito di
altre bevande. Infatti, dalle ricerche
emerso che i bambini che bevono
oltremisura bibite zuccherate bevono
meno latte e quindi hanno a disposizione
meno calcio per le ossa.
Parola dordine: moderazione

Fate in modo che la vostra famiglia


copra il fabbisogno di liquidi principal-
mente con lacqua, riservando le
bibite dolci e le limonate alle occasioni
speciali.

T a base di fiori ed erbe possono


essere facilmente preparati e dolcificati
in casa: con poco zucchero, miele,
sciroppo o succo di mele.

Le bibite con dolcificanti non sono


adatte ai bambini, perch data la loro
piccola massa corporea raggiungono
presto la soglia di tolleranza giorna-
liera per i dolcificanti, senza che ci
contribuisca a ridurre il fabbisogno di
zucchero.
Aiuto, mio figlio vuole bere solo
bibite zuccherate!
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 18 13.12.11 16:46
19

Attenzione agli zuccheri nascosti. Uno


yogurt al naturale a cui si aggiungono
frutti di bosco freschi di solito non ha
bisogno di essere zuccherato.

Riducete gradualmente la soglia di


dolcezza dei vostri figli. Addolcite
bibite o dessert con meno zucchero
di quanto indicato.

Dopo ogni pasto, lavarsi i denti


dobbligo.
bro_WKgel_it.indd 19 13.12.11 16:46
20
La salute nel piatto
Per crescere sani, i bambini hanno
bisogno di unalimentazione equilibrata,
tanti liquidi e parecchio moto.
In linea generale, lalimentazione sana
di un bambino non si differenzia da
quella di un adulto. Il fabbisogno di ener-
gia dei bambini per pi elevato che
negli adulti, come peraltro quello di so-
stanze nutritive come calcio e le vita-
mine D e C.
Ciononostante, i bambini non necessitano
n di prodotti speciali n tantomeno
di dolciumi. Unalimentazione sana ed
equilibrata con tanta verdura, frutta,
amidi (patate, pane e pasta integrali), 3
porzioni di latte e latticini, proteine a
sufficienza (carne e uova) e grassi di qua-
lit (burro e olio di colza) fornisce loro
tutto ci di cui hanno bisogno.
Trucchi e trucchetti

Patate, legumi, pasta e pane integrali


devono fare la parte del leone nel
piatto dei bambini.

A pranzo e a cena proponete verdura


cruda o cotta e a colazione della
frutta.

Attenzione alle proteine: devono


essere di qualit. Quindi pi carne,
formaggio, uova o pesce e meno
salsicce e bratwurst.
Qual il piatto ideale
per i bambini?
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 20 13.12.11 16:46
21

3 porzioni di latte e latticini a cola -


zione, nei pasti principali o come
merenda sono unimportante fonte
proteica.

Affinate i piatti con grassi pregiati


come oli e burro, burro per arrostire
e olio di colza. Occhio per ai grassi
nascosti.
bro_WKgel_it.indd 21 13.12.11 16:46
22
Colore e salute
Un buon spuntino di met mattina
fornisce energia e preziose sostanze
nutritive per le ore di scuola suc-
cessive e dovrebbe placare la fame
senza appesantire. Per i pi piccoli
importante che le porzioni non siano
troppo grandi, affinch abbiano anche
il tempo per giocare. Lo spuntino
ideale composto di un cibo solido e
una bibita: pane e burro con succo di
mela, un panino al formaggio e t alle
erbe (in borraccia), un paio di cracker
integrali con uno yogurt da bere. Da
evitare: dolci, barrette ai cereali zucche-
rate, lecca-lecca e bibite zuccherate.
I colori stuzzicano lappetito
Ai bambini piace sgranocchiare e adora-
no frutta e verdura di stagione tagliate
a bocconcini. In un portamerenda si
possono trasportare senza problemi fet-
tine di mela e pera bagnate con succo
di limone, albicocche, fragole e ciliegie,
ma anche carote a striscioline, cetrioli a
rondelle e rapanelli. E c posto anche
per pane e burro, cracker integrali e for-
maggio a cubetti. Limportante variare
e proporre cibi a cubetti o in forme
divertenti. I bambini, infatti, adorano la
variet, il colore e leffetto sorpresa.
Che cosa dare a mio figlio per lo
spuntino di met mattina?
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 22 13.12.11 16:46
23
Uno spuntino buono e sano

1 mela e 1-2 cialde di cereali

1 carota e un panino con burro

1 drink a base di latte acido

1 pezzo di pane di noci e frutta

1 pezzo di pane alla frutta


e l di latte
O
n
l
i
n
eSpuntini deliziosi
Su www.swissmilk.ch/family si possono
trovare tante altre ricette per preparare
spuntini deliziosi.
bro_WKgel_it.indd 23 13.12.11 16:46
24
Imparare a mangiare tutti insieme
Mangiare con tutta la famiglia non
sempre facile. Ciononostante, un pasto
in comune importante, perch contri-
buisce in modo determinante a far s che
da grandi i bambini abbiano un com-
portamento alimentare corretto.
Affinch non regni il caos, utile intro-
durre alcune regole.
normale che i bambini rifiutino dei cibi
e siano ghiotti di altri. Inoltre, non
mangiano sempre la stessa quantit.
Evidentemente la crescita di un bambino
non in relazione diretta con il suo
appetito. Infatti, esso pu variare sensi-
bilmente di giorno in giorno: a volte i
piccoli sono affamati come lupi, a volte
mangiano come uccellini. Ci naturale
e non dovrebbe essere regolato da
imposizioni troppo rigide.
opportuno che a tavola i bambini ab-
biano una certa qual voce in capitolo:
per esempio non devono per forza finire
ci che hanno nel piatto, ma assaggiare
di tutto. E se si cucina in modo variato,
non ci si deve nemmeno preoccupare
dellavversione, solitamente passeggera,
nei confronti di determinati alimenti.
Regole per tutti

I bambini imitano tutto, e i genitori


sono i loro principali modelli. Ci che
voi mangiate spesso e volentieri ha
pi possibilit di essere accettato dai
vostri figli.

Ogni membro della famiglia pu


rifiutare un certo numero di cibi. Se
arrivano in tavola, non devono essere
mangiati. Tutto il resto dovrebbe
essere almeno assaggiato.
A tavola mio figlio fa i capricci e
non vuole mangiare tutto.
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 24 13.12.11 16:46
25

Non ricompensate o punite i bambini


con il cibo: non uno strumento
educativo. Rischiate di compro-
mettere un sano rapporto con il cibo.
Mangiare in modo sano
www.swissmilk.ch/family propone piani
settimanali dei pasti, per aiutare i genitori a
pianificare unalimentazione sana.
O
n
l
i
n
e
bro_WKgel_it.indd 25 13.12.11 16:46
26
I bambini sono golosi per natura
La predilezione per i sapori dolci innata
e questo spiega perch i bambini
amino tanto i dolci. Gi il latte materno
dolce, e i beb reagiscono con un
sorriso quando ricevono qualcosa di
dolce. Fino al 18 secolo lo zucchero era
definito loro bianco, un alimento
prezioso che veniva portato in tavola solo
raramente. Oggi invece dappertutto.
Troppo zucchero, tuttavia, malsano e
favorisce carie e sovrappeso. I dolci
dovrebbero fornire al massimo il 10% del
fabbisogno quotidiano di calorie e anche
se non vanno demonizzati bisogna
insegnare ai bambini a consumarli con
moderazione, in piccole quantit e non
pi volte al giorno.
Dolci regole

Fissate un paio di regole con i vostri


figli e rispettatele anche voi.

Non proibite lo zucchero e gli alimenti


che lo contengono, ma consumateli
con moderazione.

Spiegate ai vostri figli come si forma


la carie e perch devono lavarsi i denti
dopo ogni pasto dolce.

Non lasciate in giro dolci.

Pregate nonni, zii, amici, ecc. di non


portare dolci in regalo.

Impegnatevi affinch gli asili diventino


degli spazi in cui lo zucchero bandito.

Concordate con vostro figlio una


razione quotidiana o settimanale. In
questo modo, imparer a gestire la
voglia di dolce. Quando la razione
finita, non ce n pi.
I miei figli vogliono mangiare
sempre solo cose dolci.
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 26 13.12.11 16:46
27

Una razione quotidiana di dolci per un


bambino di 2-3 anni:
1 cucchiaino da t di miele o mar-
mellata a colazione e 1 cucchiaino da
t di prodotti da mescolare al latte (ad
es. Ovomaltine, Sanomalt)
3 quadretti di cioccolato o 1 gelato
piccolo oppure 2 biscotti come
dessert o merenda (insieme a qualche
fettina di mela).
bro_WKgel_it.indd 27 13.12.11 16:47
28
O
n
l
i
n
e
Per ne vale la pena
Al giorno doggi il tempo merce rara.
Lagenda trabocca dimpegni e scuola,
lavoro e tempo libero assorbono gran
parte della giornata, spesso a scapito di
attivit come cucinare e mangiare.
Per contro, cucinare e mangiare insieme
dovrebbero invece rivestire un ruolo
centrale. Pur sfruttando tutte le possibilit
oggi disponibili per risparmiare tempo,
riservate abbastanza tempo per fare la
spesa, preparare e consumare i pasti.
Mangiare attorno allo stesso tavolo un
momento troppo importante per la
salute e troppo essenziale per la vita
familiare per essere vissuto di corsa.
Chi ben pianifica meglio mangia

Una volta alla settimana fate scorta di


prodotti a lunga conservazione.
Prodotti freschi e di stagione possono
essere integrati ad hoc.

Anche se richiede tempo, di tanto in


tanto andate al mercato con i vostri
figli, scoprite nuove variet di verdura
e lasciatevi ispirare da quello che
vedete sulle bancarelle.

Preparate un piano pasti settimanale.


Figli e genitori hanno voce in capitolo
e ognuno pu esprimere un desiderio.

La lista della spesa velocizza gli


acquisti. Acquistate solo ci che avete
annotato. Spiegate ai bambini che
possono dare una mano, ma che
a decidere cosa comperare siete voi.
In questo modo, i dolci prima della
cassa non sono pi un problema.

Cucinate qualche porzione in pi. I


resti possono essere riciclati in modo
rapido e gustoso.

Prendetevi tempo: cucinare in


unatmosfera rilassata molto pi
piacevole. Le ore passate in cucina
sono momenti preziosi e non sono
mai perse.
Per cucinare e mangiare sano ci
vuole tempo.
P
r
a
t
i
c
a
D
o
m
a
n
d
a
T
e
o
r
i
a
bro_WKgel_it.indd 28 13.12.11 16:47
29
Acquistate prodotti locali
SUISSE GARANTIE il marchio di garanzia
dellagricoltura svizzera, che promuove la
trasparenza: i prodotti cos contrassegnati
provengono da aziende agricole svizzere,
sono lavorati con metodi ecocompatibili,
senza manipolazioni genetiche di piante
o animali, e sono controllati sullarco
dellintera catena di produzione. Quindi,
al vostro prossimo acquisto, occhio al
marchio SUISSE GARANTIE!
www.suissegarantie.ch
O
n
l
i
n
e
bro_WKgel_it.indd 29 13.12.11 16:47
30
Infoline per le famiglie
Desiderate approfondire le vostre cono-
scenze sullalimentazione? Avete domanda
sullalimentazione sana?
Rivolgetevi a noi!
E-Mail: nutrizione@swissmilk.ch
Telefono: 031 359 57 56
Ancora voglia di leggere?
Su www.swissmilk.ch/family si possono
trovare altre informazioni sui pasti in
famiglia.
O
n
l
i
n
e
Regula Thut Borner, dietista dipl. SSS, e Susann Wittenberg, nutrizionista B. Sc., Swissmilk
bro_WKgel_it.indd 30 13.12.11 16:47
31
Mangiare, bere, sentirsi bene
Piccola guida allalimentazione sana.
In questo opuscolo trovate informazioni
utili per integrare unalimentazione sana,
equilibrata e gustosa nella vita di tutti i
giorni, sul lavoro, a scuola e a casa.
Gratuito.
n. di articolo 143157I
Colazioni e spuntini
I consigli di Lovely
Questo opuscolo gratuito propone
10 variopinte ricette per colazioni
e spuntini sani e variati.
n. di articolo 131250I
Portamerenda
Scatolina portamerenda con separa zioni
interne adattabili, lavabile (17,5 x 13 x 7 cm).
Ideale per portare con s gli spuntini
e le merendine.
CHF 6.00 (da 15 pezzi in poi:
CHF 4.00 al pezzo)
n. di articolo 131164
Tutto sui pasti in famiglia
O
n
l
i
n
e
Colazioni e spuntini I consigli di Lovely
Borsetta portamerenda
La borsetta (20 x 20 x 10 cm) robusta
e facile da pulire. Con tracolla regolabile.
CHF 6.00
n. di articolo 131252
Fino a esaurimento delle scorte. Per le ordinazioni di
materiale gratuito da 4 pezzi in poi e/o per le
ordinazioni che comportano costi, addebitiamo una
parte delle spese di spedizione. Il materiale inviato
solo su territorio svizzero. Condizioni generali di
vendita su www.swissmilk.ch. Prezzi aggiornati al
novembre 2011, con riserva di possibili modifiche.
Per ordinare:
Produttori Svizzeri di Latte PSL
Swissmilk
Contact Center
Casella postale
3024 Berna
Telefono: 031 359 57 28
Fax: 031 359 58 55
E-Mail: ordinazione@swissmilk.ch
Internet: www.swissmilk.ch/shop
Informazioni subito?
Gli opuscoli possono anche essere scaricati
gratuitamente su www.swissmilk.ch
bro_WKgel_it.indd 31 13.12.11 16:47
Produttori Svizzeri di Latte PSL
Swissmilk
Public Relations
Weststrasse 10
Casella postale
3000 Berna 6
Telefono 031 359 57 28
Fax 031 359 58 55
pr@swissmilk.ch
www.swissmilk.ch
bro_WKgel_it.indd 32 13.12.11 16:47