Sei sulla pagina 1di 2

CONCIME ORGANO-MINERALE

NPK (Ca-S)
9-12-18 (8-15)
con Boro (B), Ferro (Fe) e Zinco (Zn)
A BASSO TENORE DI CLORO

TO
NU
ATO
NTE
IFIC )
CO I
UM ICO
O
D
T
O
IC FULV
AL
N
E
GA
OR MICO
U
NIO
BO NIO
CAR ARBO
(C

un concime organo-minerale NPK innovativo, con meso (calcio, zolfo) e


microelementi (boro, ferro e zinco) dedicato al pomodoro, e a quelle colture
vite, patata, cucurbitacee, solanacee, cipolla, cavoli etc che richiedono un
prevalente apporto di potassio da solfato, in grado di ridurre al minimo la
salinit ed evitare la presenza di cloro, accompagnato da buoni contenuti di
fosforo disponibile e azoto a cessione graduale, per un equilibrato sviluppo e
una efficiente maturazione di zuccheri, colore e amido.
La presenza di calcio, zolfo e microelementi, fondamentali per Iallegagione e
Iattivit fotosintetica, rendono il prodotto indicato su vite e numerose colture
orticole.
Le unit nutritive reagendo con la frazione umificata della sostanza organica (acidi
umici, fulvici e umine), acquisiscono un notevole grado di protezione consentendo
cos una ottimale resa agronomica.
Questo permette:
elevata e prolungata disponibilit nutritiva per lintero ciclo colturale;
riduzione delle perdite per insolubilizzazione, lisciviazione e volatilizzazione;
razionalizzazione della tecnica di concimazione, con possibilit di anticipare le
somministrazioni in periodi lontani dallutilizzo nutritivo;
risparmio in unit fertilizzanti.
LAZOTO aggiunto in forma minerale in sede di reazione, protetto e scambiato
gradualmente in quanto integrato nella frazione umica della sostanza organica.
ll CALCIO aumenta la resistenza delle membrane cellulari, neutralizza gli acidi
organici e migliora la qualit della produzione.
Lo ZOLFO (15% SO3) concorre al soddisfacimento nutritivo delle piante con un
migliore metabolismo aminoacidico a livello cellulare.
BORO, FERRO e ZINCO: il primo migliora lallegagione, lassorbimento e il trasporto
del calcio, il secondo lefficienza fotosintetica e la produzione di zuccheri, lultimo
influisce sul metabolismo dellazoto e nellassorbimento del fosforo.

Fabbricante

Approval Number:
Stabilimento di Vidor:
ABP1193UFERT3
Stabilimento di Arquata del Tronto:
ABP1177UFERT2

Unimer S.p.A.
Via C. Mangili,3 - Milano
Sistema di Qualit certificato UNI EN ISO 9001:2008 da Certiquality

Confezioni
Kg 25-500
Forma fisica
Minicubetti, granelli
Rapporto NPK
1 : 1,3 : 2

CONCIME ORGANO-MINERALE
NPK (Ca-S)
9-12-18 (8-15)
con Boro (B), Ferro (Fe) e Zinco (Zn)
A BASSO TENORE DI CLORO

TITOLI

IMPIEGO SULLE COLTURE

Azoto (N) totale

9%

Azoto (N) organico

1%

Azoto (N) ammoniacale

5%

Azoto (N) ureico

12%

Anidride fosforica (P2O5) solubile in citrato ammonico neutro


e in acqua

10%

Ossido di potassio (K2O) totale solubile in acqua


Ossido di calcio (CaO) totale
Anidride solforica (SO3) solubile in acqua
Boro (B) totale

18%
8%

8-10 q.li/ha

0,03%
0,5%
0,01%

Orticole:
In pre-semina
o pre-trapianto interrato
con i lavori preparatori.
Carciofo:
In concomitanza della
prima lavorazione, con
interramento.

4-6 q.li/ha

Vite da vino:
Inizio risveglio vegetativo
e/o a fine estate in post
vendemmia (sui vitigni a
maturazione precoce) con
interramento.

6-8 q.li/ha

Vite da tavola:
A inizio risveglio vegetativo,
con interramento.

10%
3%

Concimi minerali
Solfato ammonico, urea, concime NP 18-46, solfato di
potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici
Componenti organiche
Letame essiccato, pollina essiccata, torba umificata,
ammendante compostato verde, pellicino integrato

IMPIEGO

Asparago:
Distribuiti a fine raccolta
con interramento.

15%

Zinco (Zn) totale

Carbonio (C) umico e fulvico

6-10 q.li/ha

8%

Ferro (Fe) totale

Carbonio (C) organico di origine biologica

DOSE

3%

Anidride fosforica (P2O5) totale

Anidride fosforica (P2O5) solubile in acqua

COLTURA

Le indicazioni di riferimento per le singole colture sono prettamente


orientative e modificabili, in relazione ai fabbisogni, ai livelli di fertilit
ed alle disposizioni previste dalle varie normative.

Fertilizzanti organici o ammendanti/ per almeno 21 giorni dopo lapplicazione


vietato alimentare gli animali dallevamento con piante erbacee assunte
attraverso il pascolo o somministrate dopo essere state raccolte.
Non disperdere la confezione nellambiente.
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle.

DIABLO S Rev. n8 del 17/09/2014