Sei sulla pagina 1di 12

Norma Italiana

N O R M A I T A L I A N A C E I

CNR

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

AEI

ASSOCIAZIONE ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

Data Pubblicazione



Edizione
Classificazione Fascicolo

COMITATO
ELETTROTECNICO
ITALIANO

Titolo
Title

CEI EN 61345

1999-02

Prima
82-14 5038

Prova allUV dei moduli fotovoltaici (FV)

UV test for photovoltaic (PV) modules

APPARECCHIATURE ELETTRICHE PER SISTEMI DI ENERGIA E PER TRAZIONE

N
O
R
M
A

T
E
C
N
I
C
A
CEI - Milano 1999. Riproduzione vietata.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente Documento pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi senza il consenso scritto del CEI.
Le Norme CEI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione sia di nuove edizioni sia di varianti.
importante pertanto che gli utenti delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione o variante.

SOMMARIO

La presente Norma denisce una prova per valutare la resistenza del modulo quando viene esposto a ra-
diazione ultravioletta (UV). Questa prova utile per determinare la resistenza alle radiazioni UV di mate-
riali quali ad es. i polimeri ed i rivestimenti protettivi.
Scopo della presente prova quello di determinare la capacit del modulo di sopportare lesposizione a

radiazioni ultraviolette di lunghezza donda compresa tra 280 nm e 400 nm.

DESCRITTORI

DESCRIPTORS

COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI

Nazionali

Europei

(IDT) EN 61345:1998-04;

Internazionali

(IDT) IEC 61345:1998-02;

Legislativi

INFORMAZIONI EDITORIALI

Norma Italiana

CEI EN 61345

Pubblicazione

Norma Tecnica

Carattere Doc.



Stato Edizione

In vigore

Data validit

1999-4-1

Ambito validit

Europeo e Internazionale

Varianti

Nessuna

Ed. Prec. Fasc.

Nessuna

Comitato Tecnico

82-Sistemi di conversione fotovoltaica dellenergia solare

Approvata dal

Presidente del CEI

in Data

1999-1-28

CENELEC

in Data

1998-4-1

Sottoposta a

inchiesta pubblica come Documento originale

Chiusa in data

1997-12-15

Gruppo Abb.

3

Sezioni Abb.

C

Prezzo Norma IEC

29 SFr

ICS

27.160;

CDU
LEGENDA

(IDT) La Norma in oggetto identica alle Norme indicate dopo il riferimento (IDT)
CENELEC members are bound to comply with the
CEN/CENELEC Internal Regulations which stipulate
the conditions for giving this European Standard the
status of a National Standard without any alteration.
Up-to-date lists and bibliographical references con-
cerning such National Standards may be obtained on
application to the Central Secretariat or to any
CENELEC member.
This European Standard exists in three official ver-
sions (English, French, German).
A version in any other language and notified to the
CENELEC Central Secretariat has the same status as
the official versions.
CENELEC members are the national electrotechnical
committees of: Austria, Belgium, Czech Republic,
Denmark, Finland, France, Germany, Greece, Iceland,
Ireland, Italy, Luxembourg, Netherlands, Norway,
Portugal, Spain, Sweden, Switzerland and United
Kingdom.
I Comitati Nazionali membri del CENELEC sono tenu-
ti, in accordo col regolamento interno del
CEN/CENELEC, ad adottare questa Norma Europea,
senza alcuna modifica, come Norma Nazionale.
Gli elenchi aggiornati e i relativi riferimenti di tali Nor-
me Nazionali possono essere ottenuti rivolgendosi al
Segretariato Centrale del CENELEC o agli uffici di
qualsiasi Comitato Nazionale membro.
La presente Norma Europea esiste in tre versioni uffi-
ciali (inglese, francese, tedesco).
Una traduzione effettuata da un altro Paese membro,
sotto la sua responsabilit, nella sua lingua nazionale
e notificata al CENELEC, ha la medesima validit.
I membri del CENELEC sono i Comitati Elettrotecnici
Nazionali dei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Dani-
marca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda,
Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Por-
togallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna,
Svezia e Svizzera.

CENELEC Copyright reserved to all CENELEC members. I diritti di riproduzione di questa Norma Europea sono riservati esclu-
sivamente ai membri nazionali del CENELEC.
Comitato Europeo di Normalizzazione Elettrotecnica
European Committee for Electrotechnical Standardization
Comit Europen de Normalisation Electrotechnique
Europisches Komitee fr Elektrotechnische Normung

C E N E L E C

Secrtariat Central:
rue de Stassart 35, B - 1050 Bruxelles

Eur opi sche Nor m Nor me Eur openne Eur opean St andar d Nor ma Eur opea

EN 61345:1998-04

Prova allUV dei moduli fotovoltaici (FV)

UV test for photovoltaic (PV) modules
Essai aux rayons ulta-violets des modules photovoltaques (PV)
Prfung von photovoltaischen (PV) Modulen mit ultavioletter (UV)-Strahlung

CONTENTS INDICE

Rif. Topic Argomento Pag

.

NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02

Pagina iv

OGGETTO E SCOPO

1

RIFERIMENTI NORMATIVI

1

MISURE INIZIALI

1

APPARECCHIATURA

1

PROCEDURA

2

MISURE FINALI

3

REQUISITI

3

SORGENTI DI LUCE ULTRAVIOLETTA CONSIGLIATE

4

Riferimenti normativi alle Pubblicazioni
Internazionali con le corrispondenti
Pubblicazioni Europee

5

1

SCOPE AND OBJECT

2

NORMATIVE REFERENCES

3

INITIAL MEASUREMENTS

4

APPARATUS

5

PROCEDURE

6

FINAL MEASUREMENTS

7

REQUIREMENTS
ANNEX/ALLEGATO

A

SUGGESTED UV LIGHT SOURCES
ANNEX/ALLEGATO

ZA

Normative references to international
publications with their corresponding
European publications
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02

Pagina v

FOREWORD

The text of document 82/187/FDIS, future edi-
tion 1 of IEC 61345, prepared by IEC TC 82, So-
lar photovoltaic energy systems, was submitted
to the IEC-CENELEC parallel vote and was ap-
proved by CENELEC as EN 61345 on 1998/04/01.
The following dates were xed:


latest date by which the EN has to be imple-
mented at national level by publication of
an identical national standard or by en-
dorsement

(dop) 1999/01/01


latest date by which the national standards
conicting with the EN have to be withdrawn

(dow) 2001/01/01

Annexes designated normative are part of the
body of the standard.
Annexes designated informative are given for
information only.
In this standard, annex ZA is normative and an-
nex A is informative.
Annex ZA has been added by CENELEC.

ENDORSEMENT NOTICE

The text of the International Standard
IEC 61345:1998 was approved by CENELEC as a
European Standard without any modication.

PREFAZIONE

Il testo del documento 82/187/FDIS, futura edizio-
ne 1 della Pubblicazione IEC 61345, preparato dal
CT IEC 82, Solar photovoltaic energy systems,
stato sottoposto al voto parallelo IEC-CENELEC ed
stato approvato dal CENELEC come Norma Eu-
ropea EN 61345 in data 01/04/1998.
Sono state ssate le date seguenti:


data ultima entro la quale la EN deve essere
recepita a livello nazionale mediante pubbli-
cazione di una Norma nazionale identica o
mediante adozione

(dop) 01/01/1999


data ultima entro la quale le Norme nazionali
contrastanti con la EN devono essere ritirate

(dow) 01/01/2001

Gli Allegati indicati come normativi sono parte
integrante della Norma.
Gli Allegati indicati come informativi sono dati
solo per informazione.
Nella presente Norma, lAllegato ZA normativo
e lAllegato A informativo.
LAllegato ZA stato aggiunto dal CENELEC.

AVVISO DI ADOZIONE

Il testo della Pubblicazione IEC 61345:1998 stato
approvato dal CENELEC come Norma Europea
senza alcuna modica.
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02

Pagina vi
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02

Pagina 1 di 6

OGGETTO E SCOPO

La presente Norma denisce una prova per valu-
tare la resistenza del modulo quando viene espo-
sto a radiazione ultravioletta (UV). Questa prova
utile per determinare la resistenza alle radiazioni
UV di materiali quali ad es. i polimeri ed i rivesti-
menti protettivi.
Scopo della presente prova quello di determinare
la capacit del modulo di sopportare lesposizione
a radiazioni ultraviolette (UV) comprese tra 280 nm
e 400 nm. Prima di effettuare questa prova, si deve
eseguire lesposizione alla luce, o altro precondi-
zionamento, conformemente alla EN 61215 o alla
EN 61646.

RIFERIMENTI NORMATIVI

I documenti normativi sottoelencati contengono
disposizioni che, tramite riferimento nel presente
testo, costituiscono disposizioni per la presente
Norma. Al momento della pubblicazione, le edi-
zioni indicate erano in vigore. Tutti i documenti
normativi sono soggetti a revisione, e gli utilizza-
tori della presente Norma sono invitati ad applica-
re le edizioni pi recenti dei documenti normativi
sottoelencati

(1)

. Presso i membri della IEC e
dellISO sono disponibili gli elenchi aggiornati
delle Norme in vigore.

MISURE INIZIALI

Si devono effettuare le misure iniziali che seguo-
no:


esame a vista conforme alla EN 61215 o alla
EN 61646;


caratteristiche I-V nelle condizioni di prova
normalizzate (STC) conformemente alla
EN 60904-1;


prova di isolamento conformemente alla
EN 61215 o alla EN 61646.

APPARECCHIATURA

Lapparecchiatura costituita dagli elementi elen-
cati di seguito:
a) Una camera di prova a temperatura controlla-
ta o altro dispositivo fornito di nestra o sup-
porti per sostenere un illuminatore a luce ul-
travioletta e il modulo, o i moduli, in prova.
La camera deve essere in grado di mantenere
la temperatura del modulo a 60


C ed
in assenza di umidit (condizione secca).

(1)

N.d.R.

Per lelenco delle Pubblicazioni, si rimanda allAllegato ZA.

1

SCOPE AND OBJECT

This International Standard denes a test which
determines the resistance of the module when
exposed to ultra-violet (UV) radiation. This test
is useful for evaluating the UV resistance of ma-
terials such as polymers and protective coat-
ings.
The object of this test is to determine the ability
of the module to withstand exposure to ultra-vi-
olet (UV) radiation from 280 nm to 400 nm. Be-
fore conducting this test, light soaking or other
pre-conditioning should be performed in ac-
cordance with EN 61215 or EN 61646.

2

NORMATIVE REFERENCES

The following normative documents contain
provisions which, through reference in this text,
constitute provisions of this International Stand-
ard. At the time of publication, the editions indi-
cated were valid. All normative documents are
subject to revision, and parties to agreements
based on this International Standard are encour-
aged to investigate the possibility of applying
the most recent editions of the normative docu-
ments indicated below

(1)

. Members of IEC and
ISO maintain registers of currently valid Interna-
tional Standards.

3

INITIAL MEASUREMENTS

The following initial measurements shall be car-
ried out:


visual inspection in accordance with
EN 61215 or EN 61646;


I-V characteristics at standard test condi-
tions (STC) in accordance with EN 60904-1;


insulation test in accordance with EN 61215
or EN 61646.

4

APPARATUS

The apparatus consists of the items listed be-
low.
a) A temperature controlled test chamber or
other arrangement with a window or xtures
for a UV light source and the module(s) un-
der test. The chamber shall be capable of
maintaining the module temperature at
60


C and a dry condition.

(1)

Editors Note:

For the list of Publications, see annex ZA.

CEI EN 61345:1999-02
12
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02

Pagina 2 di 6

b) Una sorgente di luce ultravioletta in grado di
produrre radiazioni UV con una uniformit di
irraggiamento pari a


15% sul piano di prova
del modulo, o dei moduli, ed in grado di pro-
durre lirraggiamento totale necessario nelle di
verse regioni spettrali di interesse, come deni-
to nellart. 5 c). Il rapporto di prova nale deve
indicare quale sorgente di luce UV viene usata.
c) I dispositivi per la misura e la registrazione del-
la temperatura del modulo, o dei moduli, con
una precisione pari a


C. I sensori di tempe-
ratura devono essere ssati alla supercie ante-
riore o posteriore del modulo, in prossimit del
centro. Se vengono provati pi moduli simulta-
neamente, sar sufciente controllare la tempe-
ratura di un esemplare rappresentativo.
d) Un radiometro calibrato, in grado di misurare
lirraggiamento della luce ultravioletta prodot-
ta dalla sorgente di luce UV sul piano di pro-
va del modulo, o dei moduli.
Si veda lAllegato A per le sorgenti di luce UV
suggerite.

PROCEDURA

La prova deve essere effettuata secondo il proce-
dimento che segue.
a) Utilizzare il radiometro calibrato per misurare
lirraggiamento sul piano di prova proposto
del modulo ed assicurarsi che, a lunghezze
donda comprese tra 280 nm e 400 nm, lirrag-
giamento spettrale di prova non sia mai supe-
riore a 5 volte lirraggiamento spettrale nor-
malizzato corrispondente, specicato nella
distribuzione dellirraggiamento solare norma-
lizzato con AM 1,5, dato nella Tab. 1 della
EN 60904-3; che non ci sia irraggiamento ap-
prezzabile a lunghezze donda inferiori a
280 nm; e che esso abbia una uniformit pari
a


15 % sul piano di prova.
b) Montare il modulo sul piano di prova nel
punto scelto in a), con il lato anteriore per-
pendicolare al fascio della radiazione ultravio-
letta.
c) Mantenendo la temperatura del modulo entro
la gamma prestabilita, sottoporre il modulo, o
i moduli, ad un irraggiamento minimo di


7,5 kWh


m

2

nella gamma delle lunghez-
ze donda comprese tra 280 nm e 320 nm,
e


15 kWh


m

2

nella gamma delle lunghezze
donda comprese tra 320 nm e 400 nm.
d) Orientare di nuovo il modulo in modo tale
che il lato posteriore sia perpendicolare al fa-
scio della radiazione ultravioletta.
e) Ripetere quanto indicato al punto c), per il
10% del tempo ai livelli di radiazione cui era
stato sottoposto il lato anteriore.
b) A UV light source capable of producing UV
radiation with an irradiance uniformity of


15 % over the test plane of the module(s)
and capable of providing the necessary total
irradiance in the different spectral regions
of interest as dened in clause 5 c). The -
nal test report shall indicate which UV light
source is used.
c) Means for measuring and recording the
temperature of the module(s) to an accura-
cy of 2 C. The temperature sensors shall
be attached to the front or back surface of
the module near the middle. If more than
one module is tested simultaneously, it will
sufce to monitor the temperature of one
representative sample.
d) A calibrated radiometer capable of measur-
ing the irradiance of the UV light produced
by the UV light source at the test plane of
the module(s).
See annex A for suggested UV light sources.
5 PROCEDURE
The test shall be carried out according to the
procedure outlined below.
a) Use the calibrated radiometer to measure
the irradiance at the proposed module test
plane and ensure that, at wavelengths be-
tween 280 nm and 400 nm, the test spectral
irradiance is never more than 5 times the
corresponding standard spectral irradiance
specied in the standard AM 1,5 solar irradi-
ance distribution given by table 1 of
EN 60904-3, that there is no appreciable ir-
radiance at wavelengths below 280 nm and
that it has a uniformity of 15 % over the
test plane.
b) Mount the module in the test plane at the
location selected in a) with the front side
normal to the UV irradiance beam.
c) While maintaining the module temperature
within the prescribed range, subject the
module(s) to a minimum irradiance of
7,5 kWhm
2
in the wavelength range
between 280 nm and 320 nm, and
15 kWhm
2
in the wavelength range
between 320 nm and 400 nm.
d) Reorient the module so that the back side is
normal to the UV irradiance beam.
e) Repeat step c) for 10 % of the time at the ir-
radiation levels that were performed on the
front side.
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02
Pagina 3 di 6
MISURE FINALI
Ripetere le prove che seguono:
esame a vista conforme alla EN 61215 o alla
EN 61646;
caratteristiche I-V in condizioni di prova norma-
lizzate (STC), conformemente alla EN 60904-1;
prova di isolamento, conformemente alla
EN 61215 o alla EN 61646;
REQUISITI
I moduli fotovoltaici provati devono soddisfare i
requisiti sotto elencati.
Nessuna traccia di gravi difetti visibili, come
denito nella EN 61215 o nella EN 61646.
La riduzione della potenza di uscita massima in
condizioni di prova normalizzate non deve es-
sere superiore al 5% del valore misurato prima
della prova. Per i moduli a lm sottile, la po-
tenza di uscita massima in condizioni di prova
normalizzate deve superare il valore nominale
della potenza minima indicato dal costruttore
per questo tipo di modulo.
La resistenza di isolamento deve soddisfare gli
stessi requisiti indicati per le misure iniziali
nella EN 61215 o nella EN 61646.
6 FINAL MEASUREMENTS
Repeat the following tests:
visual inspection in accordance with
EN 61215 or EN 61646;
I-V characteristics at STC in accordance with
EN 60904-1;
insulation test in accordance with EN 61215
or EN 61646.
7 REQUIREMENTS
The photovoltaic modules tested shall fulll the
requirements stated below.
No evidence of major visual defects, as de-
ned in EN 61215 or EN 61646.
The degradation of maximum power output
at STC shall not exceed 5 % of the value
measured before the test. For thin-lm
modules, the maximum output power at
STC shall exceed the manufacturers mini-
mum power rating for this module type.
Insulation resistance shall meet the same re-
quirements as for the initial measurements,
as dened in EN 61215 or EN 61646.
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02
Pagina 4 di 6
SORGENTI DI LUCE ULTRAVIOLETTA
CONSIGLIATE
La scelta di una sorgente di luce ultravioletta si
basa sulla sua attitudine a soddisfare le prescrizio-
ni spettrali della presente Norma. Le sorgenti di
luce UV che seguono possono essere in grado di
soddisfare questi requisiti, quando montate e/o
ltrate in modo adeguato.
Lampade uorescenti a raggi UV, QUV-A e
QUV-B, o similari
Le lampade QUV-B hanno una gamma spettrale
compresa tra 280 nm e 315 nm. Lunico inconve-
niente con questa sorgente di luce dato dal fatto
che quasi tutto lirraggiamento si trover al limite
superiore di energia della gamma di irraggiamen-
to specicata. Per fornire la radiazione richiesta
nelle gamme specicate si pu utilizzare una
combinazione di lampade uorescenti QUV-A e
QUV-B.
Xeno ltrato
Lirraggiamento spettrale di una lampada ltrata allo
xeno nella gamma UV-visibile somiglia molto allo
spettro della luce solare naturale, specialmente per
lunghezze donda comprese tra 280 nm e 320 nm.
Dal momento che lo xeno riproduce lo spettro sola-
re completo, esso ha maggior energia rispetto a
quella richiesta dalla prova nella gamma di lunghez-
ze donda comprese tra 320 nm e 400 nm. Per rag-
giungere una radiazione totale di 7,5 kWhm
2
com-
presa tra 280 nm e 320 nm con una sorgente allo
xeno, il campione pu essere esposto ad un valore
di radiazione totale considerevolmente superiore a
15 kWhm
2
, specicato per la gamma di lunghezza
donda compresa tra 280 nm and 400 nm.
Lampada UV ad alogenuri metallici ad alta
pressione
Queste sono lampade a scarica a mercurio ad alta
pressione con additivi alogenuri metallici che irra-
diano principalmente raggi UVA e UVB. Per assor-
bire le radiazioni UVC devono essere utilizzati
speciali vetri al quarzo. Questo anche importan-
te per evitare la produzione di ozono.
Luce solare naturale
La luce solare naturale pu essere utilizzata con
concentrazione. Come per la sorgente allo xeno,
per ottenere una radiazione totale pari a
7,5 kWhm
2
in una gamma compresa tra 280 nm e
320 nm, il campione pu essere esposto ad un va-
lore considerevolmente superiore a 15 kWhm
2
del-
la radiazione totale specicata per una gamma di
lunghezza donda compresa tra 280 nm and 400 nm.
ANNEX/ALLEGATO
A SUGGESTED UV LIGHT SOURCES
Selection of a UV light source is based on its
ability to meet the spectral requirements of this
standard. The following UV light sources can be
able to meet these requirements when properly
mounted and/or ltered.
A.1 QUV-A and QUV-B uorescent UV lamps, or
similar
QUV-B lamps have a spectral range from
280 nm to 315 nm. The only drawback with this
light source is the fact that almost all of the irra-
diance will be at the high energy end of the
specied irradiance range. A combination of
QUV-B and QUV-A uorescent lamps may be
used to provide the required irradiation in the
specied ranges.
A.2 Filtered xenon
The spectral irradiance of a ltered xenon lamp in
the UV-visible range most closely resembles the
spectrum of natural sunlight, especially in the
wavelengths from 280 nm to 320 nm. Because xe-
non reproduces all of the solar spectrum, it has
more energy in the wavelength bracket ranging
from 320 nm to 400 nm than the test species. To
achieve a total irradiation of 7,5 kWhm
2
be-
tween 280 nm and 320 nm with a xenon source,
the sample may be exposed to considerably more
than the 15 kWhm
2
of total irradiation specied
for the wavelength range between 280 nm and
400 nm.
A.3 UV-high pressure metal halide lamp
These are high pressure mercury discharge
lamps with metal halide additives which radiate
mainly UVA and UVB. Special quartz glass shall
be used to absorb the UVC radiation. This is
also important in order to avoid the production
of ozone.
A.4 Natural sunlight
Natural sunlight can be utilized with concentra-
tion. As with the xenon source, in order to
achieve a total irradiation of 7,5 kWhm
2
be-
tween 280 nm and 320 nm, the sample may be
exposed to considerably more than the
15 kWhm
2
of total irradiation specied for the
wavelength range between 280 nm and 400 nm
informative
informativo
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02
Pagina 5 di 6
Riferimenti normativi alle Pubblicazioni
Internazionali con le corrispondenti
Pubblicazioni Europee
La presente Norma include, tramite riferimenti da-
tati e non datati, disposizioni provenienti da altre
Pubblicazioni. Questi riferimenti normativi sono
citati, dove appropriato, nel testo e qui di seguito
sono elencate le relative Pubblicazioni. In caso di
riferimenti datati, le loro successive modiche o
revisioni si applicano alla presente Norma solo
quando incluse in essa da una modica o revisio-
ne. In caso di riferimenti non datati, si applica
lultima edizione della Pubblicazione indicata
(modiche incluse).
Quando la Pubblicazione Internazionale stata modicata
da modiche comuni CENELEC, indicate con (mod), si applica
la corrispondente EN/HD.
ANNEX/ALLEGATO
ZA Normative references to international
publications with their corresponding
European publications
This European Standard incorporates by dated
or undated reference, provisions from other
publications. These normative references are
cited at the appropriate places in the text and
the publications are listed hereafter. For dated
references, subsequent amendments to or revi-
sions of any of these publications apply to this
European Standard only when incorporated in
it by amendment or revision. For undated refer-
ences the latest edition of the publication re-
ferred to applies (including amendments).
Note/Nota When the International Publication has been modied by
CENELEC common modications, indicated by (mod), the
relevant EN/HD applies.
Pubbl. IEC
IEC Publication
Data
Date
Titolo
Title
EN/HD Data
Date
Norma CEI
CEI Standard
60904-1 1989 Dispositivi fotovoltaici
Parte 1: Misura delle caratteristiche fotovol-
taiche corrente-tensione
Photovoltaic devices
Part 1: Measurements of photovoltaic
current-voltage characteristics
EN 60904-1 1993 82-1
60904-3 1989 Dispositivi fotovoltaici
Parte 3: Principi di misura per sistemi solari
fotovoltaici (PV) per uso terrestre e irraggia-
mento spettrale di riferimento
Photovoltaic devices Part 3: Measurement
principles for terrestrial photovoltaic (PV) solar
devices with reference spectral irradiance data
EN 60904-3 1993 82-3
61215 1993 Moduli fotovoltaici in silicio cristallino per
applicazioni terrestri
Qualica del progetto e omologazione del
tipo
Crystalline silicon terrestrial photovoltaic (PV)
modules Design qualication and type approval
EN 61215 1995 82-8
61646 1996 Moduli fotovoltaici (FV) a lm sottili per usi
terrestri
Qualicazione del progetto e approvazione
di tipo
Thin-lm terrestrial photovoltaic (PV) modules
Design qualication and type approval
EN 61646 1997 82-12
Fine Documento
NORMA TECNICA
CEI EN 61345:1999-02
Totale Pagine 12
La presente Norma stata compilata dal Comitato Elettrotecnico Italiano
e benecia del riconoscimento di cui alla legge 1 Marzo 1968, n. 186.
Editore CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, Milano - Stampa in proprio
Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 4093 del 24 luglio 1956
Responsabile: Ing. A. Alberici
Sede del Punto di Vendita e di Consultazione
20126 Milano - Viale Monza, 261
tel. 02/25773.1 fax 02/25773.222 E-MAIL cei@ceiuni.it
Lire 28.000
82 Sistemi di conversione fotovoltaica dellenergia solare
CEI EN 60904-1 (CEI 82-1)
Dispositivi fotovoltaici Parte 1: Misura delle caratteristiche fo-
tovoltaiche corrente-tensione
CEI EN 60904-2 (CEI 82-2)
Dispositivi fotovoltaici Parte 2: Prescrizioni per le celle solari
di riferimento
CEI EN 60904-3 (CEI 82-3)
Dispositivi fotovoltaici Parte 3: Principi di misura per sistemi
solari fotovoltaici (PV) per uso terrestre e irraggiamento spet-
trale di riferimento
CEI EN 61173 (CEI 82-4)
Protezione contro le sovratensioni dei sistemi fotovoltaici (FV)
per la produzione di energia Guida
CEI EN 60891 (CEI 82-5)
Caratteristiche I-V di dispositivi fotovoltaici in silicio cristallino
Procedure di riporto dei valori misurati in funzione di tempera-
tura e irraggiamento
CEI EN 60904-6 (CEI 82-6)
Dispositivi fotovoltaici Parte 6: Requisiti dei moduli solari di ri-
ferimento
CEI EN 61194 (CEI 82-7)
Parametri caratteristici dei sistemi fotovoltaici (FV) autonomi
CEI EN 61215 (CEI 82-8)
Moduli fotovoltaici in silicio cristallino per applicazioni terrestri
Qualifica del progetto e omologazione del tipo
CEI EN 61727 (CEI 82-9)
Sistemi fotovoltaici (FV) Caratteristiche dellinterfaccia di rac-
cordo alla rete
CEI EN 60904-5 (CEI 82-10)
Dispositivi fotovoltaici. Parte 5: Determinazione della tempera-
tura equivalente di cella (ETC) dei dispositivi solari fotovoltaici
(PV) attraverso il metodo della tensione a circuito aperto
CEI EN 61725 (CEI 82-11)
Espressione analitica dellandamento giornaliero dellirraggia-
mento solare