Sei sulla pagina 1di 10

Una spiegazione del Cristallo Sephirotico 1

2003 par Rawn Clark Traduzione Mauro Cerulli

Qualcuno faceva recentemente notare che il simbolo, che appare sulla copertina dell'opera Progetto di Meditazione degli Otto Templi2, era complesso e conseguentemente richiedeva uno sforzo supplementare di visualizzazione. Ne ho dedotto che era ora di spiegare questo simbolo, nella speranza che dopo appaia meno complesso a coloro che tenteranno di visualizzarlo. Questo simbolo lo si trova molte volte sul mio sito web e nei miei scritti. Sottolineiamo in particolare la sua presenza al livello degli Otto Templi, cos come pure in associazione con La Magia di YHVH-ADNY 3 :

Questo simbolo porta il nome di Cristallo Sephirotico. E' chiamato cos perch sotto la forma dun cristallo che mi inizialmente apparso durante una meditazione. Mi trovavo al centro dun cerchio magico, in un luogo astrale particolare che io frequento, quando davanti a me apparso un grande cristallo librantesi in aria.

All'interno di questo cristallo si trovava uno strato piano e occlusivo, sul quale era incisa una unica immagine composita rappresentante lAlbero della Vita. Ho avuto consapevolezza, appena l'ho visto, che sarebbe stato una importante sorgente dispirazione nella mia vita. In effetti grazie al Cristallo Sephirotico che sono giunto a comprendere le 231 Porte e che sono stato in grado di creare le Permutazioni dellAlbero: LIBRO 231. 4 Il Cristallo Sephirotico descrive, a traverso il suo simbolismo, lemanazione dei 4 Mondi kabbalistici esistenti in prospettiva dun fondo di vacuit.5 La maniera pi semplice di spiegare le cose risiede ancora nel ricostruire il simbolo attraverso la sua struttura, strato per strato. Il primo strato, il fondamento, lincomprensibile An, Nulla 6.

3 Il secondo strato rappresenta lAn Soph, lassenza di limiti, lIllimitato .

Il terzo strato rappresenta lAn Soph Aur, la Luce senza Confini o Illimitata .

4 Nel momento in cui si contrae questa Luce Senza Confini, il Mondo dAtsiluth (Sfera degli Archetipi) viene ad esistenza, ed rappresentato qui dai due triangoli, simboli del Macrocosmo e del Microcosme. Prima di tutto il triangolo bianco, che ha la punta verso l'alto, rappresentante il Macrocosmo, la Forza degli Archetipi ed il Fluido Elettrico.

A questo saggiunge poi il suo complemento, il triangolo nero, con la punta verso il basso, che rappresenta il Microcosmo, la Forma degli Archetipi ed il Fluido Magnetico.

5 Con l'avvento del Regno degli Archetipi di Atsiluth, emerge la Sfera Mentale di Beriah ( Creazione ), rappresentata qui da due ovali. Il primo di questi, il grigio, rappresenta la seconda Sephirah dellAlbero della Vita, C'Ho chmah (la Saggezza ), qui segna l'inizio del Mondo Beriatico.

Il secondo ovale, molto scuro, rappresenta Binah ( lIntelligenza ), terza Sephirah dellAlbero della Vita, che segna il limite inferiore del Regno non-sequenziale di Beriah.

6 Insieme, C' Hochmah ee Binah sono gli Elohim che danno vita alle 32 Vie della Saggezza , Vie che prendono forma, nel Mondo Astrale di Yetsirah ( Formazione ), come Albero della Vita.

Nel momento in cui gli Elohim infondono la Vita a queste 32 Vie della Saggezza, 16 delle quali nascoste, segrete ed inespresse, che emergono per complare e realizzare il numero di 32.

7 La realizzazione di ci che emana da questa unione di scritto e non-scritto, di detto e non-detto, libera le 231 Porte e ne risulta il Mondo di Assiah ( Azione ), qui rappresentato dalla struttura cristallina nella quale incastonato il glifo dell'Albero.

Nel numero dei suoi aspetti, il Cristallo Sephirotico esprime il numero 6, quello di Tiphereth (la Bellezza ). Di fatto, la Sephirah Tiphereth, dal colore giallo e marcata dal numero 6, si posiziona al centro esatto dell'intera composizione. Ciascuna delle punte dellesagramma, con il Sole al suo centro (astro associato a Tiphereth), rappresenta uno degli antichi pianeti: Saturno, Giove, Marte, Venere, Mercurio e la Luna. Due esagrammi opposti, tali quali li possiamo qui immaginare, formano una figura a dodici lati che rappresenta il passaggio del Sole attraverso i dodici segni dello Zodiaco. Sono queste le parti di assemblaggio Filosofiche della Sfera Materiale o Mondo Assiatico.

8 Due elementi finali e simboleggiati dalle sfaccettature della superficie cristallina, vengono ad aggiuntersi ed a completare l'immagine del Cristallo Sefirotico. Il primo di questi elementi un triangolo orientato verso sinistra.

Il triangolo bianco del Macrocosmo, punta ascendente, rappresenta il Fluido Elettrico e, da ci, lElemento Fuoco, il triangolo nero, orientato verso il basso, simboleggia il Fluido Magnetico e cio lElemento Acqua, il triangolo orientato a sinistra rappresenta invece lElemento Aria. Esso simboleggia ugualmente la 72 Porta dellIniziazione (del Libro 231 ) che associa il Pilastro della Grazia (le Sephiroth C'Hesed / Giove e Netzah / Venere) con la Sephirah centrale, Tiphereth / Sole.

Questa Porta forma lespressione ebraica Khaf-Lamd-Tt che significa tale ad una copertura o velo .

9 La componente finale del Cristallo Sephirotico un triangolo, con la punta orientata a destra, formato dalla completa sfaccettatura della superficie cristallina.

Questo triangolo rappresenta lElemento Terra, e finalizza la forma del Cristallo Sephirotico. Esso simboleggia ugualmente la 87 Porta dellIniziazione, che unisce il Pilastro del Rigore (le Sephiroth Gevurah / Marte e Hod / Mercurio) con la centrale Tiphereth / Sole.

Le lettere ebraiche di questa Porta formano la parola P-Noun-Youd, che significa volto .

10

Il Cristallo Sephirotico simboleggia lunificazione cosciente di tutti i livelli dEssere, manifesta all'interno del momento temporale presente della Sfera Materiale. Da qui la sua associazione con La Magia di YHVH-ADNY e il Progetto di Meditazione degli Otto Templi.

NOTA : Si noti che la traslitterazione dei termini ebraici utilizzati segue, in alcuni casi, le regole di translitterazione dette "sefaradiche" in quanto queste sono quelle generalemente in uso presso la letteratura ebrea francofona. Questo in particolare per alcune parole e per la indicazione del nome delle lettere ebraiche. Tuttavia, quando le espressioni prendono un significato troppo divergente dalla versione abitualmente riconosciuta dalla letteratura ermetica, l'autore si allineato a questa ultima versione.
2 1

Bench non esista ancora una traduzione italiana ufficiale dei testi il cui nome appare nel corpo di queste pagine, si optato per una traduzione libera che meglio si fondeva nel concesto per meglio dare una certa idea del contenuto che esse esprimono. Il titolo originale appare comunque in nota in modo che il lettore possa agevolmente ritrovarlo sul sito dell'autore. Si tratta di The Eight Temples Meditation Project. In inglese : The Magic of IHVH-ADNI per quello che attiene alle lezioni audio e Attending the Unity per il testo scritto. In inglese Permutations of the Tree : BOOK 231.

NDT Lespressione utilizzata dall'autore difficilmente traducibile in lingua italiana, poich si basa sulla segmentazione della parola nothingness in no-thingness per sottolineare la negazione di ogni elemento manifestato. NDT Nuova frammentazione. Si tratta questa volta della parola nothing che rimpiazzata da no-thing . Bench la parola Nulla sia qui utilizzato per significare lassenza di manifestazione, essa implica in s la pienezza dell'infinito potenziale creativo che l'An rappresenta. Avremmo quindi potuto ugualmente tradurre questa parola con il termine Infinito .