Sei sulla pagina 1di 8

LIDENTIT ANABATTISTA

(Prima parte)
*****
http://www.anabattisti.blogspot.it/

-A-

ESSERE DISCEPOLI DI GES


Se ci viene chiesto di rendere conto della nostra fede, dobbiamo semplicemente rispondere: Credo in Dio Padre, nel suo figlio Ges, il Cristo, nostro Signore e Salvatore, e nello Spirito Santo. Una dichiarazione allo stesso tempo semplice e profonda: semplice, com caratteristica del discepolo di Ges, profonda com immensa la realt di Dio. La fede nel Cristo non si fonda, infatti, su dottrine o su confessioni di fede, ma sulla testimonianza che Egli nostro Signore e Salvatore. Ges Cristo vivente tra noi ed la nostra Via ed il nostro Maestro. Il suo Vangelo deve essere costantemente compreso, attualizzato, e reso concreto nella nostra vita e nei nostri comportamenti. un Messaggio che vive e che sincarna continuamente nel tempo e nelle diverse culture per opera dello Spirito di Dio e non pu essere imprigionato in statiche ed inadeguate formule dottrinali o ideologiche. Questo modo di intendere la fede, che stabilisce le sue basi sui valori evangelici e non su dottrine o ideologie, pu definirsi fede vissuta. Come credenti in Ges riteniamo che la salvezza ci venga offerta da Dio per Grazia, e non per nostri meriti od opere religiose, e che la Bibbia rappresenti lautorit principale per i credenti, ma il nostro modo di intendere la fede richiede che vengano approfonditi ed interpretati alcuni aspetti, mettendone in risalto il loro significato: La salvezza per mezzo della conversione grazie allo Spirito vivente di Dio. Il ruolo fondamentale dello Spirito Santo. Lautorit della Scrittura. La vita da discepoli.

-B-

COME SIAMO SALVATI?


La salvezza per Fede
Lessere umano salvato per la sola fede in Cristo. Tuttavia necessario precisare il processo che deriva dal concetto di salvezza per fede. Innanzitutto per giungere alla fede necessario comprendere lannuncio della Parola, accettare il dono fatto da Dio, convertirsi e credere. Giungere alla fede significa nascere di nuovo e richiede limpegno consapevole di camminare in novit di vita seguendo gli insegnamenti del nostro Signore e Maestro Ges, il Cristo. Per noi che siamo stati liberati nel nostro spirito e sanati nella nostra anima necessaria una nuova nascita La nuova nascita deve quindi essere intesa come un processo spirituale che esige la partecipazione attiva e consapevole della persona. Il segno esteriore di questa nuova nascita, che impegna il credente a camminare nella risurrezione di Cristo, il battesimo. La fede si manifesta attraverso i frutti che essa porta nella vita quotidiana. Infatti se la salvezza donata per grazia e non pu essere frutto dei nostri meriti, il Nuovo Testamento ci porta ad affermare che anche i credenti hanno un ruolo da giocare. Il dono della fede non esclude la responsabilit dellessere umano. Gli esseri umani devono rispondere al dono della fede che Dio ha loro fatto.

Il significato della nuova nascita


Pensare che la salvezza pu portare ad un cambiamento di vita ma che non trasformi la natura fondamentalmente peccatrice dellessere umano, non percepisce adeguatamente quanto viene espresso nel Nuovo Testamento in merito alla nuova nascita o nascita dallalto. Se dunque uno in Cristo, egli una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove. E tutto questo viene da Dio che ci ha riconciliati con s per mezzo di Cristo e ci ha affidato il ministero della riconciliazione. Infatti Dio era in Cristo nel riconciliare con s il mondo, non imputando agli uomini le loro colpe, e ha messo in noi la parola della riconciliazione. Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio. (2Cor, 5:17-20) Ges gli rispose: In verit, in verit ti dico che se uno non nato di nuovo non pu vedere il regno di Dio. (Giovanni 3:3)

Il credente, nel momento in cui Dio gli dona la fede, riceve anche una potenza spirituale. Coloro che accettano il dono di Dio, non sono solamente giustificati in cielo, sono nati di nuovo qui ed ora.

La fede rende capaci di rivestirsi di Cristo e di ricevere la potenza dello Spirito Santo. Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. (Galati 3: 26) La grazia di Dio rigenera i peccatori e li rende nuove creature. I credenti, nati di nuovo e rigenerati per opera dello Spirito Santo, diventano capaci dinterpretare e di comprendere la volont di Dio nella Scrittura e di condurre una vita nuova, poich in loro rimane lo Spirito.

La Fede e le opere
I credenti sono salvati per la fede e non per le opere ma si deve anche aggiungere che coloro che hanno ricevuto il dono della fede e credono in Ges Cristo diventano delle nuove creature. D: Quanti tipi di fede esistono? R: Due tipi, la fede vivente e la fede morta. D: Quale la fede morta? R: Quella che sterile e senza le opere dellamore A che serve, fratelli miei, se uno dice di aver fede ma non ha le opere? Pu la fede salvarlo? Se un fratello o una sorella non hanno vestiti e mancano del cibo quotidiano, e uno di voi dice loro: Andate in pace, scaldatevi e saziatevi, ma non date loro le cose necessarie al corpo, a che cosa serve? Cos della fede; se non ha opere, per s stessa morta. Anzi uno piuttosto dir: Tu hai la fede, e io ho le opere; mostrami la tua fede senza le tue opere, e io con le mie opere ti mostrer la mia fede. Tu credi che c un solo Dio, e fai bene; anche i demoni lo credono e tremano. Insensato! Vuoi renderti conto che la fede senza le opere non ha valore? Abraamo, nostro padre, non fu forse giustificato per le opere quando offr suo figlio Isacco sullaltare? Tu vedi che la fede agiva insieme alle sue opere e che per le opere la fede fu resa completa; cos fu adempiuta la Scrittura che dice: Abraamo credette a Dio, e ci gli fu messo in conto come giustizia; e fu chiamato amico di Dio. Dunque vedete che luomo giustificato per opere, e non per fede soltanto. (Giacomo 2,1424)

D: Quale la fede vivente? R: Quella che produce i frutti dello Spirito e le opere (Galati 5:16-24) Io dico: camminate secondo lo Spirito e non adempirete affatto i desideri della carne. Perch la carne ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito ha desideri contrari alla carne; sono cose

opposte tra di loro; in modo che non potete fare quello che vorreste. Ma se siete guidati dallo Spirito, non siete sotto la legge. Ora le opere della carne sono manifeste, e sono: fornicazione, impurit, dissolutezza, idolatria, stregoneria, inimicizie, discordia, gelosia, ire, contese, divisioni, stte, invidie, ubriachezze, orge e altre simili cose; circa le quali, come vi ho gi detto, vi preavviso: chi fa tali cose non erediter il regno di Dio. Il frutto dello Spirito invece amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bont, fedelt, mansuetudine, autocontrollo; contro queste cose non c legge. Quelli che sono di Cristo hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri. (Galati 5:16-24) I credenti compiono quindi opere damore perch sono stati rigenerati per la potenza dello Spirito Santo. Avere la fede significa aver ricevuto questa potenza.

LA VIA DEL DISCEPOLO


Chiunque ha accettato il dono della fede una persona rigenerata che, rivestita di Cristo si incamminata nella via del discepolo. Quando si parla di salvezza non si parla di essere giustificati per fede. La salvezza un processo che esige la perseveranza per tutta la vita. Avanzare nel cammino cristiano significa essere pronti a sacrificarsi, a scegliere la via stretta e ad impegnarsi. Lespressione pi carica di questi significati lubbidienza della fede Ges Cristo, nostro Signore, per mezzo del quale abbiamo ricevuto grazia e apostolato perch si ottenga lubbidienza della fede fra tutti gli stranieri, per il suo nome fra i quali siete anche voi, chiamati da Ges Cristo (Romani. 1:5). Essa presuppone una disponibilit di fondo a udire ed agire Perci chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica sar paragonato a un uomo avveduto che ha costruito la sua casa sopra la roccia. La pioggia caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno investito quella casa; ma essa non caduta, perch era fondata sulla roccia. E chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica sar paragonato a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia. (Matteo 7:24-26) Credere al perdono dei peccati in Ges Cristo significa essere passati attraverso un processo di pentimento e conversione. Essere diventati discepoli significa camminare al seguito di Ges e conformarsi alla sua parola e alle sue azioni.

Come conseguenza, questa comprensione della fede ci porta inevitabilmente a concepire in modo del tutto particolare la Chiesa come Comunit di credenti e discepoli di Ges Cristo. Il riferimento finale, per il discepolo e membro del corpo di Cristo, Ges stesso, la Testa del corpo.

-C-

IL BATTESIMO
Andate ed istruite tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ci che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo. (Matteo 28:19-20) Sono i versetti che contengono il chiaro comandamento biblico in merito al battesimo: andate ed insegnate (annunciate la Parola di Dio) ed in seguito battezzate. I nuovi cristiani dovranno, poi, imparare a vivere una vita dobbedienza agli insegnamenti di Ges sapendo che secondo la sua promessa Egli sar sempre con loro. Lordine contenuto nella Scrittura quindi senza equivoci e non pu in alcun modo applicarsi ai neonati: non si tratta di un atto religioso dotato di una carica miracolosa o magica ma di un segno esteriore che esprime una fede interiore. Questi sono i motivi per i quali il battesimo degli infanti considerato insignificante e nullo. Quando un adulto chiede di essere battezzato, anche se ne ha ricevuto uno da infante, non viene ri-battezzato ma accede allunico vero battesimo.

I SIGNIFICATI DEL BATTESIMO


Uno solo il battesimo di Ges, ma se ne possono evidenziare tre aspetti o momenti. I - IL BATTESIMO DELLO SPIRITO
Il battesimo di Spirito e di fuoco dona vita e salvezza al peccatore che si confessa grazie al fuoco della Parola divina e allo Spirito di Dio Quando una persona incontra lannuncio evangelico e con sincerit lo accoglie nel suo intimo, incontra anche il battesimo dello Spirito. Questo battesimo, fondamentale ed essenziale, porta il credente al pentimento, a ricevere la fede e alla volont dimpegnarsi, lo rigenera e gli dona il potere spirituale di diventare discepolo obbediente. Di questo battesimo ne parla anche Giovanni Battista quando afferma: vero che io battezzo nellacqua; ma colui che verr dopo di me pi potente di me: a lui non son degno di allacciare il sandalo: Egli vi battezzer nello Spirito Santo e nel fuoco. (Luca 3, 16)

II - IL BATTESIMO DACQUA
Il battesimo dacqua nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo una confessione pubblica e una testimonianza di fede interiore e d impegno Il battesimo dacqua laspetto complementare del battesimo dello Spirito. Si tratta di una confessione o di una testimonianza che attesta ci che gi avvenuto interiormente. Non si deve pensare che il battesimo dacqua sia facoltativo o senza importanza: esso riveste un ruolo indispensabile perch instaura il corpo visibile di Ges Cristo sulla terra. Il battesimo dacqua la testimonianza esteriore, conseguente e necessaria, di un cambiamento spirituale interiore. Quando i credenti accettano il battesimo dacqua, fanno una promessa pubblica e si impegnano solennemente e personalmente di fronte alla Comunit o Chiesa a vivere come Cristo ha vissuto. Il battesimo una risposta obbediente ai comandamenti della Scrittura ma anche il patto di una buona coscienza (1Pietro 3:21) davanti a Dio e alla Chiesa. Il battesimo dacqua non pu quindi essere sottovalutato o lasciato da parte.

III - IL BATTESIMO DI SANGUE


Lespressione battesimo di sangue richiama alla mente il sangue sparso in ogni tempo dai discepoli di Ges a testimonianza della Verit. Ma questa espressione deve avere per noi anche un altro significato meno drammatico. Questa unimmagine importante che serve a far comprendere che dopo il battesimo dello Spirito ed il battesimo dacqua, una battaglia permanente ci aspetta di fronte alla carne ed al mondo. necessario resistere costantemente alle debolezze umane com necessario invocare costantemente la potenza dello Spirito. Far morire il vecchio Adamo ecco in cosa consiste il terzo battesimo, un battesimo doloroso che si ripete costantemente. La via della fede una lotta continua e una vittoria contro le tentazioni.

INNO
La carne deve essere vinta giorno dopo giorno poich essa non vuol vivere e regnare se non con i propri desideri. Ma in noi lo Spirito del Cristo che domina e riporta la vittoria. Per questo l essere umano porter buoni frutti che renderanno testimonianza ad un buon albero. Giorno e notte compir tutte quelle cose che riguardano la lode di Dio e lamore fraterno. Il vecchio Adamo deve morire ed essere sotterrato.