Sei sulla pagina 1di 41

Dipendenze patologiche

Cosa ne so???

DROGA
Ogni sostanza che introdotta in un organismo pu modificarne una o pi funzioni PSICHICA determinando Uno stato di
DIPENDENZA
FISICA

Condizione, legata alluso di sostanze psicoattive, caratterizzata da una scarsa o assente capacit di controllo sulla sua assunzione, nonostante si verifichino conseguenze avverse pi o meno significative

Quando si crea

PERCHE SI PROVA LA DROGA?

Per curiosit Per andare al massimo Per sentirsi pi grandi Perch lo fanno gli amici Per appartenere ad un gruppo Non hanno la consapevolezza rischi a cui vanno incontro

dei

LEGALI
Alcol Th Caff Tabacco

ILLEGALI
Oppioidi Cocaina e crack Allucinogeni Amfetamine Hashish e marijuana LSD Ketamina

Nel fumo ci sono un centinaio di sostanze; le pi nocive sono: Monossido di carbonio che fissandosi sui globuli rossi riduce il trasporto di ossigeno alle cellule

Nicotina, una droga che provoca lassuefazione Catrame, sostanza cancerogena

Sostanze irritanti, responsabili dei disturbi alle vie respiratorie

Si pu parlare di:
fumo attivo, inalato volontariamente dai fumatori.

fumo passivo, inalato involontariamente dalle


persone che vivono a contatto con fumatori attivi.

E' ormai ampiamente dimostrato che l'esposizione al fumo di tabacco ambientale un rischio sanitario significativo per i fumatori e i non fumatori.

Organi colpiti
Cervello

Danni arrecati
Perdita progressiva della memoria e del senso di orientamento. Apatia intellettuale. Diminuzione della vista e della sensibilit ai colori. Cancro della laringe e della faringe. Disturbi coronarici.

Nervo ottico Gola Cuore

Bronchi e polmoni
Stomaco Intestino

Bronchiti croniche. Cancro ai polmoni e ai bronchi.


Gastroenteriti. Ulcera gastroduodenale. Paralisi intestinale.

Arterie e vene

Indurimento dei vasi.

Alcol
Metabolismo delletanolo Assorbimento 30-90 min. (stomaco e intestino); Dal fegato passa al circolo sanguigno; Diffusione in tutti i tessuti 2-10% eliminazione diretta (reni, sudore, polmoni) Oltre il 90% distribuzione metabolica (fegato)

Alcol
Metabolismo delletanolo Assorbimento 30-90 min. (stomaco e intestino); Dal fegato passa al circolo sanguigno; Diffusione in tutti i tessuti 2-10% eliminazione diretta (reni, sudore, polmoni) Oltre il 90% distribuzione metabolica (fegato)

Alcol
Metabolismo delletanolo Assorbimento 30-90 min. (stomaco e intestino); Dal fegato passa al circolo sanguigno; Diffusione in tutti i tessuti 2-10% eliminazione diretta (reni, sudore, polmoni) Oltre il 90% distribuzione metabolica (fegato)

Alcol
Metabolismo delletanolo Assorbimento 30-90 min. (stomaco e intestino); Dal fegato passa al circolo sanguigno; Diffusione in tutti i tessuti 2-10% eliminazione diretta (reni, sudore, polmoni) Oltre il 90% distribuzione metabolica (fegato)

Alcol
Metabolismo delletanolo Assorbimento 30-90 min. (stomaco e intestino); Dal fegato passa al circolo sanguigno; Diffusione in tutti i tessuti 2-10% eliminazione diretta (reni, sudore, polmoni) Oltre il 90% distribuzione metabolica (fegato)

Incidenti stradali (Istituto Superiore di Sanit)


Tra il 1969 e il 1992 210.000 decessi
LALCOL il responsabile del 50% degli incidenti 105.000 decessi Calamit naturali Dal 1900 al 2000 100 anni 120.000 morti Per ogni morto Da 3 a 5 soggetti invalidi gravi o moderati Da 10 a 15 invalidit minori

3 4 milioni di persone coinvolte

Lalcol cosa combina?


Prima: deprime il sistema nervoso centrale, anche se
provoca euforia, disinibizione, perdita dellautocontrollo!!...

Poi: Lindividuo diventa malinconico, depresso

INTOSSICAZIONE ACUTA!!!
E la classica sbornia, conseguenza di un uso episodico ed eccessivo di bevande alcoliche; Dura al massimo 12 ore anche a seconda del tipo di bevanda, della rapidit di assunzione, dei cibi ingeriti

Effetti dellalcol .dipendono dalla


concentrazione di alcol nel sangue
0,5 1%: EUFORIA minor concentrazione, movimenti pi incerti, maggiore tempo di reazione, instabilit emotiva 1,5%: EBBREZZA (Brillo) rossore, aumenta la frequenza del respiro e dei palpiti, loquacit, confusione mentale 2%: UBRIACHEZZA incoerenza, mancanza di autocritica, incoordinazione motoria, insensibilit al dolore 3%: UBRIACHEZZA GRAVE visione doppia, rallentamento grave dei riflessi, grave incoordinazione motoria, confusione mentale 4%: COMA perdita duratura della coscienza, assenza di sensibilit e dei riflessi 5%: PERICOLO DI MORTE

Alcol e tumori
Procarcinogeni carcinogeni

Alterazione della struttura del DNA

Alterazione della risposta immunologica

CAVO ORALE, FARINGE, LARINGE ESOFAGO FEGATO MAMMELLA COLON - RETTO

OPPIO
Oppio, Morfina e codeina, Eroina, Metadone e buprenorfina (Subutex), Naloxone, Naltrexone

EFFETTI
Effetto analgesico Euforia Spasmo muscolatura liscia Prurito

SINTOMI DELLA SINDROME DA ASTINENZA


Ansia e irritabilit Craving
Sonnolenza associata ad insonnia Lacrimazione Sudorazione Nausea Diarrea Vomito Crampi muscolari

COCAINA

EFFETTI
Euforia Ipervigilanza Insonnia Anoressia Aumento della libido Tachicardia Grandiosit Compromissione del giudizio Idee paranoidi UNASSUNZIONE PROTRATTA PU DARE
Irritabilit ed aumento dellaggressivit Attacchi di panico Disturbi del ciclo sonno - veglia Paranoia Impotenza Agitazione motoria

Cannabinoidi
Marijuana

Ganja

Hashish (nero, afgano, pakistano)

Olio di hashish

Effetti: stimolano o deprimono il S.N.C.?


Sedativi ed euforici Allucinogeni (a dosi alte) Sensazione di benessere Rilassamento, calore Aumento dellappetito Arrossamento degli occhi Percezione alterata del tempo Sollievo dallansia Ansia e panico (timore di perdere il controllo) Incoordinazione motoria Difficolt alla concentrazione e memoria SLATENTIZZAZIONE DI PSICOSI SINDROME AMOTIVAZIONALE (apatia, il soggetto appare inerte, perdita di interessi)

Ecstasy
Propriet antactogene (favoriscono il contatto con se stessi) Propriet empatogene (favoriscono il contatto con gli altri) Si trovano sotto forma di pasticche No dipendenza fisica Si tolleranza In Italia illegale dal 1988

Effetti
Aumento attivit fisica Contrasta sonno, fatica, fame Miglioramento del tono dellumore Euforia, migliora lautostima Maggiori capacit socializzanti Allucinazioni Ipertermia Gli effetti salgono dopo circa 30 40 e durano dalle 4 alle 6 ore.

Cosa succede a chi si mette alla guida


l'euforia e l'eccitazione, la mancanza del senso di fatica e l'annullamento del bisogno di dormire inducono a SOTTOVALUTARE SITUAZIONI DI PERICOLO (non fermarsi allo stop) i possibili effetti allucinatori ed i disturbi nella percezione modificano il senso di valutazione delle distanze e della velocit (sorpassi azzardati), la visibilit laterale (visione a tunnel), aumentano la sensibilit allabbagliamento nella guida notturna (incidenti agli incroci, di sera e nelle gallerie) e rallentano i tempi di reazione

Allucinogeni

Lsd (dalla segale cornuta) Mescalina (principio attivo del peyote) Psilocibina,
Leffetto dura dalle 4 alle 12 ore

Effetti allucinatori Maggiormente implicata la percezione ed il pensiero

Tatto: percezione dei vestiti molto ruvidi, pelle molto secca e/o sporca

Udito: aumento dellacuit uditiva, percezione di brani musicali come somma di note

Vista: annebbiamento, distorsione degli oggetti nello spazio, percezione del cambiamento dei tratti somatici propri e altrui, deformazioni caricaturali del proprio volto e soprattutto degli arti, deformazione dei colori, cambiamento delle visioni tridimensionali in bidimensionali

NUOVE DIPENDENZE
Sesso (impulso incontrollabile che pu
portare anche a pratiche rischiose

Gambling (gioco dazzardo) Acquisti compulsivi Internet, pc e televisione Lavoro, sport, cibo

Gambling
Il giocatore deve scommettere del denaro o un oggetto Lesito dipende soprattutto dal caso
Quelli pi pericolosi sono: Slot machine Roulette Video poker Giochi hard e soft

Effetti Gambling
Problemi economici (usura, bancarotta, debiti) Familiari (rottura relazioni coniugali e con i figli) Penali (frodi, furti e falsificazioni) Lavorativi (riduzione produttivit e perdita del
lavoro)

Psichici (depressione, ansia, tentativi di suicidio)

Il Computer
Luso del pc di per s non d dipendenza, se non in casi particolari. Tuttavia la relazione con il computer ha caratteristiche psicologiche specifiche che vanno tenute in considerazione per capire perch si arriva alla DIPENDENZA:
sindrome definita Trance dissociativa da videoterminale

Caratterizzata per: Dipendenza dal PC Regressione Dissociazione

Sono inoltre noti i danni fisici dovuti ad eccessivo uso del PC

Dipendenza da Internet

COSA C IN INTERNET

Le numerose attivit che si possono svolgere on-line fanno s che la

Dipendenza da Internet
non sia una categoria omogenea di disturbi, ma si manifesti sotto varie forme

Indagine ESPAD 2002


ESPAD-Italia1 una indagine che, per la prima volta nel 1995 e poi dal 1999 ad oggi, stata ripetuta (dallIFC-CNR) ogni anno in Italia su un campione di giovani rappresentativi della popolazione studentesca con lo scopo di esplorare i comportamenti di uso dei giovani da 15 a 19 anni. Viene condotta tra gli studenti con un questionario autocompilato a scuola. Agli studenti viene data garanzia di anonimato: i questionari sono compilati senza riportare il nome, i risultati sono presentati solo aggregati e non viene divulgata alcuna informazione sulla classe e sulla scuola.

Risultati ESPAD
Rispetto lalcol il 13.2% non ha assunto bevande alcoliche nel corso dellultimo anno, mentre il 16.2% ha assunto bevande alcoliche 40 e pi volte, in particolare i maschi. Anche rispetto let di primo uso, si rileva che il 35.7% degli studenti veneti ha cominciato a consumare birra a 13-14 anni, il 35.3% vino a meno di 12 anni e il 20.6% liquori a 14 anni. Rispetto la prima ubriacatura si rileva che il 34.4% degli studenti veneti lha avuta a 15 o pi anni.

Rispetto le droghe illecite, il 71.2% non ha assunto marijuana nel corso dellultimo anno mentre l8.4% ne ha assunto 1-2 volte e ben il 4.6% 40 e pi volte, in particolare i maschi.

Rispetto tale sostanza, let di primo uso per il 30.3% degli studenti dai 14 anni in su, mentre per il 3.7% prima dei 13 anni. sembra importante sottolineare, inoltre, il 28% degli studenti riferisce che questa sostanza facilmente acquistabile proprio a scuola e il 21% in discoteca.
Per quanto riguarda la sperimentazione delle altre droghe illecite, si rileva che a 16 anni o pi il 4.2% dei soggetti ha sperimentato la cocaina e il 3% ecstasy e LSD.

Indagine HBSC Regione Veneto 2002


La sostanza pi utilizzata tra i giovani la marijuana: il 34% dei maschi ed il 22% delle ragazze ha utilizzato cannabis. La maggioranza di questi, ne ha utilizzato pi di 3 volte. Questo dato indica come la marijuana sia diffusa tra i giovani.
Tra le altre sostanze, i pi utilizzati sono i farmaci eccitanti, seguiti dalle colle e solventi, probabilmente perch pi facilmente reperibili: entrambe sono sostanze che possibile trovare in casa, perch utilizzate da adulti per patologie psichiatriche (ad esempio antidepressivi) o per usi diversi (ad esempio solventi). Solo una minima parte del campione dice di aver fatto uso delle altre sostanze: sebbene la diffusione di queste sia estremamente limitata, vista la pericolosit delle sostanze in questione e la tenera et degli intervistati, non deve essere sottovalutata.

Let di esordio di tali consumi si aggira verso i 14 anni e mezzo per la cannabis (14,6 per i ragazzi; 14,4 per le ragazze), quasi a quindici anni per lecstacy (14,9 per i ragazzi; 14,8 per le ragazze),
a 14 anni per le colle ed i solventi (14,4 per i ragazzi; 14,0 per le ragazze),

e a 13 e mezzo per i farmaci euforizzanti (13,3 per i maschi; 13,6 per le femmine).

Consumo di alcol
Pi della met del campione della ricerca dichiara di non bere mai alcolici, mentre circa il 4% dice di consumarne quotidianamente.

I maschi consumano pi spesso bevande alcoliche rispetto alle ragazze. I consumi crescano per entrambi i generi allaumentare dellet: solo il 21% dei quindicenni maschi ed il 35% delle femmine dice di non bere mai bevande alcoliche. Per i ragazzi lincremento molto accentuato.
Mentre a 11 anni solo una piccolissima parte del campione dichiara di aver abusato di alcolici due o pi volte, a quindici anni il numero di abusanti si eleva a quasi un terzo del campione per i maschi e ad un quinto del campione per le femmine.