Sei sulla pagina 1di 16

5 - MINERALI

Sostanze solide, naturali, inorganiche, con una struttura interna ordinata e una limitata variet di composizione chimica

sono i costituenti elementari delle rocce


Miscele solide, naturali, di sostanze minerali
Distribuzione degli elementi sulla Terra
(% peso) crosta Ossigeno 46.3 Silicio Alluminio Ferro Calcio Sodio Potassio Magnesio Titanio Nichel Tutti gli altri 28.2 8.2 5.6 4.1 2.4 2.1 2.3 0.5 tracce tracce intera Terra 29.5 15.2 1.1 34.6 1.1 0.6 0.1 12.7 0.1 2.4 2.7

ROCCE:

IONE
Particella dotata di carica elettrica, composta da un atomo che ha perso o guadagnato elettroni da un altro atomo

Atomi che perdono o guadagnano elettroni


Anioni: ioni con carica negativa (guadagno di elettroni) Cationi: ioni con carica positiva (perdita di elettroni)

IONI

Ioni pi comuni nei minerali


Anioni O Cationi Si K Ca Na Al Mg Fe 5.2 carica -2 carica +4 +1 +2 +1 +3 +2 +2 o +3
1.40

Raggio ionico e carica ionica


0.39
1.36

0.26

0.99

1.00

2-

1-

1+

Na

2+

Ca

3+

Al

4+

Si

0.49
1.84
1.81

0.15

1.37

0.72

2+
2-

Mg Fe

3+

Fe

4+

1-

Cl

1+

0.63

2+

Compartecipazione di elettroni nel Diamante

Struttura tetraedrica del Diamante

Reticolo di tetraedri di Carbonio

Lattrazione ionica forma NaCl (alite o salgemma)

5.3

Struttura atomica del Cloruro di Sodio (Alite o Salgemma)

I raggi ionici determinano la geometria della struttura

Immagine della Galena al microscopio a scansione

5.4

CRISTALLI PERFETTI

Alite (cubico)

Quarzo (esagonale)

5.5

Minerali con la stessa composizione chimica ma diversa struttura

POLIMORFISMO

Struttura atomica

Forma cristallina

Diamante

Grafite

5.6

Classe

Anioni Nessuno Ossigeno O2Ossidrile OHCloruro Cl-, fluoruro F-, bromuro Br-, ioduro ICarbonato CO32Solfato SO42Silicato SiO44-

esempio Rame metallico Cu Ematite Fe2O3 Brucite Mg(OH)2 Salgemma NaCl, Silvite KCl

LE PRINCIPALI CLASSI MINERALOGICHE

Elementi nativi Ossidi e idrossidi

Alogenuri

Sulla Terra sono state individuate circa 3500 specie mineralogiche TUTTAVIA:

Carbonati Solfati Silicati

Calcite CaCO3 Anidrite CaSO4 Olivina Mg2SiO4

per gli scopi di questo corso solo circa una dozzina possono essere ritenute importanti, appartenenti ai seguenti gruppi: SILICATI - costituiti da Si, O e altri elementi, formano il pi

numeroso gruppo minerale della crosta terrestre

CARBONATI costituiti da Ca, Mg e CO3 SALI p.d. es: NaCl 5.7

TETRAEDRI SILICIO-OSSIGENO
Differenti ioni producono differenti strutture

9 Quattro ossigeni circondano uno ione silicio 9 Questi tetraedri si combinano per formare il reticolo dei silicati
Ione Silicato [SiO4] 4+

5.8

STRUTTURE PI COMUNI DEI SILICATI


Tectosilicati (esempio: quarzo)

Silicati a struttura foliata (fillosilicati) fillosilicati (esempio: mica) Nesosilicati Inosilicati

5.9

MINERALI SILICATICI

SILICATI MAFICI

Feldspato

Mica

Olivina
SILICATI FELSICI

Pirosseno

Quarzo Olivina

Pirosseno Feldspato Quarzo

Spinello

MINERALI
Salgemma Gesso

NON SILICATICI

Galena

Pirite

Calcite

Ematite

5.10

SOLFATI

GRUPPI MINERALOGICI PI IMPORTANTI


Nome
Galena

Pirite

Gesso

Olivina Pirosseni Anfiboli Miche Feldspati Carbonati Evaporiti

Constituenti fondamentali (oltre a O) Si, Fe, Mg Si, Fe, Mg, Ca Si, Ca, Mg, Fe, Na, K Si, Al, K, Fe, Mg Si, Al, Ca, Na, K C, Ca, Mg K, Cl, Ca, S

OSSIDI Ematite

CARBONATI

Magnetite

Corindone

Calcite

Dolomite

5.11

STRUTTURA ATOMICA DEL CARBONATO DI CALCIO (Calcite)


Test con HCl per il riconoscimento del Carbonato di Calcio nelle rocce o nei suoli

5.12

Cristallizazione da un magma FORMAZIONE DEI MINERALI Crescita di cristalli allo stato solido Precipitazione da una soluzione

Identificazione dei minerali


Colore Forma cristallina Durezza Sfaldatura Densit Striature

5.13

Propriet fisiche dei minerali


Propriet
DUREZZA SFALDATURA FRATTURA LUCENTEZZA COLORE DENSIT Relazione fra composizione e struttura cristallina
E data dalla forza dei legami chimici. I minerali con legami covalenti sono generalmente pi duri di quelli con legami ionici Debole se la forza del legame nella struttura cristallina elevata, e buona se bassa. I legami covalenti generano sfaldatura bassa o nulla; quelli ionici la favoriscono E relativa alla distribuzione della forza dei legami su superfici di rottura irregolari diverse dai piani di sfaldatura Tende a essere vetrosa in cristalli con legami ionici, pi variabile in cristalli con legami covalenti Determinato dai tipi di atomi e tracce di impurit. Molti cristalli con legami ionici sono incolori. La presenza di ferro tende a colorare in modo evidente Dipende dal peso atomico degli atomi e dalla loro vicinanza nella struttura dei cristalli. I minerali di ferro e i metalli hanno elevata densit; quelli con legami covalenti hanno struttura meno compatta e minore densit 5.14

Sfaldatura su facce cristalline

Sfaldatura romboidale della Calcite Struttura atomica e sfaldatura delle Miche

5.15

Lucentezza dei minerali


Metallica Vitrea Resinosa Grassa Perlacea Sericea Adamantina Evidenti riflessi prodotti da sostanze opache Brillante, come il vetro Caratteristica delle resine, come lambra Come se fosse coperta da una sostanza oleosa Iridescenza biancastra tipica delle perle Aspetto di materiali fibrosi come la seta Brillantezza del diamante e di minerali simili Minerali TALCO GESSO CALCITE

Durezza dei minerali


(scala di MOHS)
Indice 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 una scheggia di vetro una punta dacciaio lunghia un oggetto di rame la lama di un coltello

si scalfiscono con

FLUORITE APATITE ORTOCLASIO QUARZO TOPAZIO CORINDONE DIAMANTE

5.16