Sei sulla pagina 1di 1

4

Tennistavolo

SAN MAURO SPORTe state

Giulia Cavalitto trionfa ai Mondiali studenteschi


Il T. T. Torino terzo nella classifica a squadre, alle spalle di Cina e Taipei

ROBERTO LEVI

a stagione pongistica si avvia alla conclusione e anche gli ultimi mesi del Tennis Tavolo Torino sono stati costellati da successi. Ai Campionati Mondiali Studenteschi, che si sono disputati a Cagliari, Giulia Cavalitto si imposta nel singolare femminile riservato agli atleti diversamente abili, battendo in finale la bulgara Emona Ivanova per 3 a 0. Nella competizione a squadre per normodotati Gabriele Vicario e i suoi tre compagni Alessandro Baciocchi, Maurizio Massarelli e Dario Loreto hanno ottenuto in tutto quattro vitt o r i e c o n t ro G re c i a , Turchia, Inghilterra e Francia e si sono piazzati terzi nel girone unico alle spalle di Cina e Taipei. Il 13enne Daniele Pinto, dopo le vittorie ottenute a Zagabria e a Varazdin, in Croazia, e a Tata, in Ungheria, si imposto anche nel torneo di Lignano Sabbiadoro. Nel singolare minicadet ha sconfitto nel girone per 3-1 lo sloveno Luka Norcic e Leonardo Pace e per 3-0 il ceco Tomas Koldas. Nel tabellone a eliminazione diretta Pinto ha eliminato nei quarti lo sloveno Taka Strohsack per 3-0, in semifinale il

c o n n a z i o n a l e Ti l e n Cvetko per 3-1 e in finale nuovamente Norcic per 3-0. Per Daniele arrivata anche la medaglia di bronzo nel doppio cadet. In coppia con il taipeano Cheng-Feng, ha superato per 3-1 gli slovacchi Adam Brat e Andrej Kassay, per 3-0 gli egiziani Mahmoud Helmy e Ziad Wael e per 3-1 nei quarti il portoricano Brian Afanador e lazzurro Nicholas Frigiolini. In semifinale ha ceduto ai portoghesi Antonio Malheiro e Paulo Silva, che si sono poi aggiudicati la gara. Il campioncino piemontese stato anche grande protagonista agli Italiani Giovanili di Terni e nella categoria Ragazzi ha conquistato tre medaglie doro e una dargento. Nel singolare ha esordito con un bye e poi ha eliminato in sequenza per 3-0 il lombardo Kaile Jack Chen (Polisportiva Bagnolese), il siciliano Gabriele Puglisi (Asd Albatros) e nel derby di societ Gabriele Piciulin. In semifinale lumbro Matteo Cerza (Tt Campomaggiore) lo ha costretto al quinto set. Molto pi agevole il compito in finale, dove labruzzese Leonardo Pace (Sporting Club Libertas) si inchinato

per 3-0. Nella gare a squadre Pinto ha avuto come validi compagni Andrea Corazza, Riccardo Moroni e Gabriele Piciulin. Il quartetto ha trionfato, battendo in finale per 3-0 il Castel Goffredo. Nei turni precedenti aveva eliminato per 3-0 il Tt Va l d a r n o e il Duomofolgore Treviso e in semifinale per 3-1 lA4 Verzuolo. Nel torneo di doppio Pinto e Piciulin hanno dominato in finale (3-0) i friulani Marco B re s s a n ( T t A z z u r r a Gorizia) e Michele Vigini (Asd Astra). Lostacolo pi impegnativo per i neo tricolori si per presentato nella semifinale contro Simone Cicuttini e Matteo Mutti (Castel Goffredo), che si sono portati in vantaggio per 2-0. Pinto e Piciulin non si sono per scoraggiati e con un periodico 11-7 hanno ribaltato la situazione. Pinto ha sfiorato il clamoroso poker nel misto con Nicole Andrea Mosconi (Regaldi Novara). Il duo piemontese in finale stato in vantaggio per 2-1 sulle teste di serie numero 1 Matteo Mutti e Cristiana Dumitrache (Castel Goffredo) e ha poi ceduto alla bella. Andando a ritroso Daniele e Nicole hanno estromesso in

semifinale per 3-1 i lombardi Michele Muletti (Gruppo Giovanile San M i c h e l e ) e M a rc e l l a Delasa (Tt Alto Sebino). Passando agli altri appuntamenti nazionali, nel torneo di quarta categoria di Novara si sono segnalati il gi citato 15enne Vicario e il 16enne Virgile Eymard, che sono arrivati in finale. Vicario dopo due bye ha rifilato due 3-0 ad Alberto Guarnerio (Pieve Emanuele) e ad Adriano Scolari (Tt Ciri) e in semifinale stato rimontato da 2-0 a 2-2 da Francesco Gini (Pol. Borgo San Pancrazio), prima di affermarsi al quinto set. Eymard ha infilato in sequenza per 3-1 Matteo Ricupero (Tt Varese), per 3-0 Sergio Cal (Tt Genova), per 3-1 Luigi Caiazza (Regaldi Novara), per 3-2 Stefano Assone (Gasp Moncalieri) e per 3-1, come gi segnalato, Pinto. In semifinale Claudio Pezzini (Tt Aquile Azzurre Milano) gli si arreso per 3-1. La finale ha premiato Vicario per 3-0, con parziali combattuti terminati per 12-10, 11-9, 11-9. A l Tr o f e o d e l l e Risaie si ben comportata anche Giuseppina Cacace, che si classificata terza. Nel doppio di terza categoria, in coppia con Valeria Beccaria (Tt San Salvatore), ha battuto per 3-2 Anna Panataro e Va l e n t i n a O r l a n d o (Regaldi) e in semifinale stata estromessa (0-3) da Serenella Alippi (Soc. Canottieri Lecco) ed Elisabetta Loaldi (Regaldi). A Gorla Maggiora, in provincia di Varese, Pinto e Vicario non hanno perdonato nella competizione di doppio di terza categoria. Autoritaria la marcia dei due giovanissimi portacolori del Tt Torino, che hanno regolato per 3-0 Flavio Maietti (Tt C.F. Amici R. Savoia) e Marco Valcarenghi (Nuovo Tt Camuno) e nei quarti hanno concesso solo il secondo set a Roberto Perri e Andrea Aschiero (Refrancorese). In semifinale Domenico Colucci e Giovanni Damasco (A4 Verzuolo) hanno trovato disco disco rosso per 3-1. Quasi una formalit la finale che Pinto e Vicario hanno chiuso per 3-0 su Alessandro Millo

(Refrancorese) ed Elia Bonetti (PingPong Dragorosso). Linstancabile Pinto a Terni, sede di una gara Giovanile, ha fatto suo il Top 8 nella categoria Ragazzi. Nella fase eliminatoria ha messo in riga per 3-0 Simone Cicuttini e nella fase finale a 8 ha fatto len plein, lasciando a secco il compagno di societ Andrea Corazza, Mattia Foglia, Francesco Calisto, Michele Vigini e Leonardo Pace, Marco Bressan e Matteo Cerza. Sul fronte dellattivit riservata ai diversamente abili, a Lignano Sabbiadoro si sono svolti i Campionati Italiani e il Tt Torino ha fatto il botto. Per quanto concerne le gare a squadre di classe 1-5 si sono giocate le ultime tre giornate, nelle quali il club subalpino ha superato per 3-0 lo Sport Club Etna ed stato battuto con lo stesso punteggio dal Santa Lucia Roma. I subalpini hanno chiuso al primo posto con sei punti, a pari merito con gli etnei, e si sono aggiudicati il titolo in virt del successo nel confronto diretto. Merito dunque a Michela Brunelli, Salvatore Caci, Arturo Simone Dess, Elena Manzi, Francesco Baggio ed Enzo Carlini per la conquista del tricolore. Nei tabelloni Open Caci ha dominato per lennesima volta nelle classi 1-5, costringendo alla resa in semifinale per 3-1 Marco Santinelli del Tt Varese e in finale per 3-0 Roberto Berti dellH81 Vicenza. Fra le donne la Brunelli si imposta in

finale sullaltra azzurra Pamela Pezzutto (Pol. San Giorgio). Nel doppio misto sono andati a segno Brunelli e Caci, che hanno sconfitto per 3-1 Roberto Berti e Valeria Zorzetto (H81 Vicenza). Quarto posto per Patrizia Sacc, in coppia con Stefano Della Bina. Nel doppio femminile Brunelli e Clara Podda (Santa Lucia) hanno avuto la meglio per 11-9

generale per societ il Tt Torino si classificato terzo dietro allo Sport Club Etna e allIsola che non cera. Subito dopo i tricolori Lignano ha ospitato il Master Open internazionale, in cui il Tt Torino ha vinto un oro e un argento. Nella gara a squadre in carrozzina maschile di classe 4 Caci e lo svedese Alexander Ohgren hanno sconfitto nel girone di

Gabriele Piciulin

al quinto set su Pezzutto e Zorzetto. Elena Manzi ha fatto suo il bronzo con la trapanese Federica Cudia, grazie al 3-1 nella finalina su Francesca Lazzaro e Ornella Brogliato. Nel maschile Caci si piazzato terzo con Della Bina e Francesco Baggio quarto con Marco Pizzurro (Pol. Germaine). La rassegna nazionale si chiusa con i tornei di categoria, che hanno visto Caci prevalere in classe 4 per 3-0 su Della Bina e Brunelli arrivare terza nelle classi accorpate 3-4-5, battuta in semifinale per 3-2 dalla Zorzetto e poi vincente per 3-0 sulla Cudia. Bronzo anche per la Manzi nelle classi 1-2, alle spalle di Pezzutto e Podda. Nella graduatoria

qualificazione la Polonia per 3-0 e la Romania e la mista Ungheria/Svizzera per 3-1. In semifinale la coppia italo-svedese ha superato per 3-1 la mista Israele/Brasile e in finale ha dovuto lottare contro i tenaci turchi, rimontando da 1-2 a 3-2. Nelle classi 1-3 femminili Brunelli ha fatto team con Pamela Pezzutto e Clara Podda, gi sue compagne nellargento paralimpico e mondiale. Le azzurre hanno battuto nel girone per 3-0 le irlandesi e per 3-1 le croate e la mista Austria/ Italia composta da Doris Mader e dalla Manzi. In semifinale si sono confermate (3-0) ai danni delle turche e in finale hanno ritrovato le croate, cedendo a sorpresa per 3-0.
continua a pagina 6

Pinto, primo nel Campionato Italiano Ragazzi