Sei sulla pagina 1di 3

Il Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso proposto da:

Comune di Civitanova Marche, rappresentato e difeso dall'avv. Stefano Pollastrelli

contro Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare -Direz. Gen.Le Tutela del Territorio e Risore Idriche; nei confronti di Regione Marche, Provincia di Macerata, Agenzia Regionale Protezione Ambiente (Arpa) - Marche, Ministero dell'Economia e delle Finanze, Agenzia del Demanio Filiale Marche; per l'annullamento previa sospensione dell'efficacia, del Decreto Direttoriale prot. n. 4946/TRI/DI, del 15.2.2011 del Direttore Generale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, avente ad oggetto: Decreto direttoriale concernente il provvedimento finale di adozione, ex articolo 14 ter legge 7 agosto 1990 n. 241, delle determinazioni conclusive della Conferenza di Servizi decisoria relativa al sito di bonifica di interesse nazionale di "Basso Bacino del Fiume Chienti" del 10.2.2011, limitatamente alle prescrizioni che riguardano lamministrazione ricorrente.

Visti il ricorso e i relativi allegati; Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente; Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa; Ritenuta la propria giurisdizione e competenza; Relatore nella camera di consiglio del giorno 9 giugno 2011 il dott. Gianluca Morri e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Rilevato e considerato, ad un sommario esame: - che non sembra che la conferenza di servizi decisoria del 10.2.2011 abbia carattere innovativo, limitandosi a ribadire precedenti determinazioni decisorie della stessa conferenza di servizi (in particolare quelle adottate nella seduta del 30.9.2010), sollecitandone ladempimento senza, peraltro, fissare termini perentori al riguardo; P.Q.M. il Tribunale Amministrativo Regionale per le Marche, respinge listanza di misure cautelari. Compensa le spese della presente fase cautelare. La presente ordinanza depositata presso la Segreteria del Tribunale che provveder a darne comunicazione alle parti. Cos deciso in Ancona nella camera di consiglio del giorno 9 giugno 2011 con l'intervento dei magistrati: Luigi Passanisi, Presidente Gianluca Morri, Consigliere, Estensore Tommaso Capitanio, Primo Referendario
L'ESTENSORE IL PRESIDENTE

DEPOSITATA IN SEGRETERIA Il 10/06/2011 IL SEGRETARIO (Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)