Sei sulla pagina 1di 2

NICCOLO' COPERNICO

Copernico è nato nel 1473 a Torun; nel 1491 fece parte dell'università di Cracovia
dove studiò astronomia. Dopo quattro anni giunse a Ferrara dove conobbe Domenico
Maria Novara, già un noto astronomo con cui fece diverse scoperte e le sue prime
osservazioni, testimoniate nel De revolutionibus orbium coelestium. Nel castello di
Olsztyn (Germania), si trova l'unica traccia della sua attività scientifica: una tabella
secondo cui si osservava il moto del Sole attorno alla Terra. Quest'opera però non fu
mai pubblicata da Copernico ma ebbe un aiuto dal teologo luterano Andreas Osiander
che, senza il permesso dell'autore, pubblicò una prefazione anonima del libro. In
quest'opera Osiander sosteneva e affermava una natura ipotetica e matematica della
nuova dottrina astronomica. L'opera fu ufficialmente pubblicata nel 1530 a
Norimberga solo poco tempo prima della morte di Copernico.
Il nucleo centrale del copernicanesimo era che il Sole stava al centro dell'universo. La
sua teoria aveva qualche imprecisione; anche i grandi scienziati come Keplero e
Galileo ne rimasero molto colpiti e dedicarono parte dei loro studi a perfezionare la
teoria di Copernico; la prima osservazione la fece Galileo Galilei riferendosi alle fasi
di Venere.
La tesi copernicane si possono sintetizzare in sette parti:
1. Non c'è un solo punto al centro delle orbite celesti;
2. Il centro della terra non è il centro dell'universo:
3. Tutti i pianeti si muovono lungo precise orbite il cui centro è il sole;
4. La distanza tra la Terra e il Sole è piccolissima;
5. Il movimento del sole durante il giorno è solo apparente;
6. La Terra si muove attorno al sole;
7. Il movimento della terra e degli altri pianeti intorno al sole spiegano le
stagioni;
Tutto queste osservazioni affermano l'opposto della teoria geocentrica (eliocentrica) e
quindi mettevano in discussione tutto il sistema di pensiero, sia filosofico, sia
religioso. Tuttavia, sebbene l'astronomo polacco ha dato delle definizioni corrette,
pensava ancora che l'universo fosse sferico, unico e chiuso dal cielo delle stelle fisse.

Lorenzo Marcia IVF