Sei sulla pagina 1di 4

JEAN JULIEN CHAMPAGNE

Questo blog in lingua italiana deve tutto ad un blog in


lingua francese gestito da un certo Archer (Arciere), che,
dagli inizi del 2006, si sta prodigando nel fare conoscere in
modo piacevole e semplice ma non per questo superficiale,
una grande figura del Novecento, l’artista Jean Julien
Champagne, sul quale in italiano non esiste nulla.

In Italia, questa figura è stata valorizzata poco più di un


decennio fa dalla traduzione del libro di Geneviève Dubois,
Fulcanelli dévoilé, a merito della casa editrice romana
Edizioni Mediterranee. Questa ricercatrice, infatti, ha
accumulato prove interessanti che l’hanno portata ad
identificare in modo preciso questo artista che illustrò le
opere del celebre e misterioso alchimista del XX secolo
Fulcanelli.

Grazie alla passione di Archer per questa tematica, il lettore


italiano può ora usufruire, oltre al libro della Dubois e dei
testi dello stesso Fulcanelli tradotti ormai in italiano da più
di trenta anni dalla stessa casa editrice sopra citata, di
materiale raro ma soprattutto di una panoramica più ampia
dell’attività artistica di Champagne e delle sue relazioni con
ambienti culturali, esoterici ed artistici dell’epoca e del
vasto cerchio delle sue conoscenze che non soltanto
contribuiscono meglio a farci conoscere la sua figura ma
anche di ampliare in modo interessante le nostre
informazioni sul mondo dell’arte in generale, compreso
quello delle avanguardie artistiche.
Archer consiglia vivamente, l'interessante studio che
"Ibrahim ha dedicato all’inizio del 2009 a questo quadro
eccezionale nel suo eccellente sito La rue de l’alchimie (La
via dell’alchimia)" e che speriamo di poter tradurre molto
presto:

http://hermetism.free.fr/Julien_Champagne_Femme_dans_
un_matras.htm

Stranamente, il titolo della pittura precedente, che è Le


vaisseau du Grand OEuvre, (Il vaso della Grande Opera), è
identico a quello di una delle illustrazioni di Le Mystère des
Cathédrales (Il mistero delle cattedrali) di Fulcanelli,
disegnati dallo stesso Julien Champagne, e che ha i tratti di
una scultura dell’Hotel Lallement di Bourges:

http://www.archerjulienchampagne.com/article-2845407.html
ARCHER

[Traduzione di Massimo Cardellini]

Post originale datato Lunedì 30 gennaio 2006

© JULIEN CHAMPAGNE